Come lasciare una ragazza attanaglia in molti che vorrebbero chiudere una storia senza fare del male a una persona a cui hanno voluto bene.

Si ragiona per capire il momento giusto, le frasi più opportune o anche il luogo in cui le possa sentirsi a suo agio. Il tentativo che si prova a fare nella maggior parte dei casi è di non farla soffrire.

Si cercano quindi dei modi “delicati” e diplomatici al fine di non straziarle l’anima. Tutto questo ha un senso? Secondo me assolutamente no!

Come lasciare una ragazza non è possibile farlo senza ferirla. Se tu non la ami, o non stai più bene con lei pur provando ancora sentimenti , è il caso che chiudi il prima possibile il rapporto che hai.

Come lasciare una ragazza: alcuni consigli

Anche se non esiste un vero e proprio manuale d’uso che ti spieghi come lasciare una come diventare un maschio alfaragazza posso darti alcuni spunti che sono coerenti con il concetto di Maschio Alfa.

Perché è essenziale che tu agisca per senza accanirti su di lei, magari dopo che ti ha tradito o si è comportata male, ma anche che tu chiuda definitivamente e in modo chiaro una storia che per te non ha più quel valore di un tempo.

Punto 1: consapevolezza. Intendo dire che sei tu a dover essere certo di quello che provi, dopo una attenta valutazione di quello che provi e realmente vuoi. Se non desideri più stare con lei e credi che no ci siano speranze DEVI lasciarla.

Punto 2: diretto. E’ inutile, oltre che deleterio, perdere tempo in infiniti giri di parole o tentativi morbidi per paura di farla soffrire. Per cui vai diretto al dunque e dille che è finita (non glielo devi far capire, ma dire!).

Punto 3: occhi. Nel senso che quando la lascerai dovrai farlo di persona, guardandola negli occhi e spiegandole che tu non puoi più stare con lei. Evita in modo assolutamente categorico sms, messaggi, email, piccioni viaggiatori o altri metodi da codardo.

Punto 4: verità. Per quanto possa far male la verità è sempre la cosa giusta da dire quando si tratta di lasciare una ragazza. Evita quindi di arrampicarti su spiegazioni, scuse e balle varie perché pensi di farle meno male. All’inizio la verità è un pugno nello stomaco, ma le menzogne sono un veleno che uccide piano piano.

Come lasciare una ragazza, alcuni consigli

Punto 5: speranze. Non le devi dare, per nessuna ragione, delle false speranze. Se per te è finita non ci devono essere dei però, vediamo, non si sa mai o altre idiozie simili.

Punto 6: colpe. Ricorda che tu non sei immune da colpe, anche se minime anche il tuo comportamento ha portato alla fine della storia. Quindi prima di lasciare una ragazza ragionaci su e dille tutto: tue e sue colpe.

Punto 7: dolore. Leggo spesso su molti siti cose del tipo: come lasciare una ragazza senza farla soffrire”. Ecco, questa è una cazzata di prima categoria. Fattene una ragione perché lei starà molto male e tu non ci potrai fare nulla per lenire il dolore. Però…

Però se seguirai questa semplice lista per lo meno eviterai di farla soffrire più del necessario.

 

9 Commenti

  1. Sensei,
    io ho dei dubbi sul dopo primo appuntamento. Può sembrare un’inezia, ma, in generale, dopo quanto bisogna sentire la ragazza? Il giorno dopo, due giorni, quattro? Una mia amica mi ha detto che le fa sempre un sacco piacere che il giorno dopo le arrivi il classico messaggio “ieri sera sono stato molto bene con te”.
    Inoltre io in genere per il primo appuntamento opto sempre per cose tranquille come una birra, un aperitivo, il classico caffè. Ma per il secondo non so mai bene cosa fare, in genere vado per un pranzo. Aldilà del mio poco affidabile modus operandi, sarebbe fantastico se tu scrivessi un articolo sul secondo appuntamento, che molti ritengono più importante del primo.
    Ps come sempre ti ringrazio per il tuo lavoro, sono circa tre anni che ti seguo e se penso a come ero prima quasi non mi riconosco

    • La tua amica non dice una cosa sbagliata, anzi. L’unico neo del suo suggerimento è che non sa come ti sei comportato. Se sei stato un po’ “beta” mandarglielo subito potrebbe, ai suoi occhi, farti risultare bisognoso. Se invece sei stato sicuro di te, sei tranquillo e convinto di come ti sei posto allora un bel messaggio, non troppo smielato, fa il suo effetto.

  2. Ciao Sensei,
    Ieri ho visto un film che si intitola ” la rivolta delle ex” con Matthew Mcconaughey.
    In questo film si evinceva una frase che è più o meno così ” In amore vince chi ha meno interesse”, che ne pensi a riguardo?

    • Penso che sia una cazzata, scusa la volgarità, perché in amore non si vince, si ama (almeno questo è il mio pensiero). Poi se si tratta di seduzione è tutta un’altra cosa.

        • In quel caso si devi imparare la difficile arte del farsi desiderare. Molti pensano, erroneamente, che basti fare il bambinetto bastardo per farle cadere tutte ai tuoi piedi. La realtà è ben diversa, a mio giudizio, e molto più ardua: si tratta di un personale equilibrio emotivo che si raggiunge dopo ani di lavoro su di sé.

  3. Ciao Sensei,
    devo uscire con una ragazza che dice di essere in una situazione difficile con il suo ex. Insomma forse tornano insieme o no, cosa mi consigli di fare?

    • E secondo te con due righe che mi hai scritto posso darti un punto di vista? Credi che sono un supereroe oppure non hai idea di come funziona il mondo femminile?

  4. Non ti filano perché fai il tassista! Con tutto il rispetto per la categoria. Ma un po’ di dignità ce l’hai o la regali a ogni corsa? Vuole un passaggio? Chiami altri, non te. Per la miseria un po’ di carattere!

LASCIA UN COMMENTO