Come superare la timidezza

Sensei 28
Come superare la timidezza

 In molti non se ne rendono conto, ma spesso si confonde la timidezza con la paura e l’ansia sociale. Spesso invece si tratta di mancanza di fiducia in se stessi, che trasforma anche la seduzione più banale in una corsa ad ostacoli. La situazione del timido è, per usare un eufemismo, bloccata, totalmente ferma. In molti mi fanno a riguardo una sequela di domande come queste di seguito:

  • come acquisire fiducia in se stessi
  • come si fa a superare la timidezza
  • come acquistare sicurezza in se stessi
  • come affrontare le paure
  • come sconfiggere la timidezza
  • come sconfiggere le paure
  • come eliminare la timidezza
  • come vincere le paure
  • come vincere la timidezza
  • come superare le paure
  • come affrontare la timidezza
  • come superare la fobia sociale
  • come vincere la timidezza con le donne
  • come vincere la fobia sociale
  • come avere sicurezza in se stessi
  • come combattere la timidezza
  • come curare la timidezza

Il denominatore comune della timidezza.

Il denominatore comune di tutte queste domande non è soltanto la timidezza o come sconfiggere la timidezza, ma è un malessere interiore che ad esempio condiziona vari aspetti come il linguaggio del corpo che diviene remissivo e chiuso.

Quel senso di inadeguatezza nei contesti sociali, per esempio molti hanno la fobia sociale (in pratica la paura di sbagliare in un contesto e di venir quindi giudicati in modo negativo), vari tipi di paura, timidezza sociale o timidezza con le ragazze.

Questo senso di inadeguatezza è palesemente sbagliato, ma finché ci si concentra soltanto su prestazioni e risultato il piacere di vivere (e sbagliare) non c’è.

Una soluzione alla timidezza

Nella seduzione queste paure comportano esclusivamente il non agire, il rinchiudersi in casa e in se stessi, facendo così nascere un’altra domanda che è correlata alle precedenti:

Dove conoscere nuove ragazze?

E su decine di siti per incontri e simili ti propongono bellissime ucraine, oppure si trovano consigli banali e ripetitivi nei quali ti dicono che devi uscire di casa, che devi conoscere ragazze (grazie! Ti danno come riposta la tua stessa domanda). Non sono risposte sbagliate, ma sono troppo premature.

Prima di lanciarti e basta in una disperata ricerca di contatto umano, un prematuro tentativo di acquistare sicurezza o di vincere la timidezza con le ragazze, fermati a riflettere con obiettività su chi sei, ed accettalo.

Tu sei timido, la timidezza è parte di te come di qualsiasi altra persona al mondo. La maggior parte hanno la capacità di non fari controllare da essa, ed è quello che devi imparare, devi riuscire a controllare la timidezza, non a sconfiggerla.

Una nuova visione della timidezza.

Devi fare tua una nuova visione di essa:

  • non esistono rimedi per la timidezza
  • consigli per superare la timidezza
  • esercizi per vincere la timidezza
  • rimedi contro la timidezza.

Puoi invece vederla come una parte di te, spesso problematica  ma a volte necessaria e bella.

Non la devi distruggere e superare come fosse una corsa ad ostacoli.

Devi comprenderla e darti il giusto tempo per farci pace.

Uno strumento pratico per la timidezza.

Vorrei poterti dare da subito uno strumento pratico contro la timidezza, ma prima devi farci pace ed accettarla, per questo credo che troverai un grande alleato nell’ebook Bye Bye Timidezza.

Non ci interessa scoprire le cause della timidezza, anche se sull’ebook ne parleremo, ma dobbiamo rendere questa maledetta timidezza una tua caratteristica che piacerà a molte persone, ma solo se tu sarai in grado di controllarla in modo che non condizioni la tua esistenza.

Fai il test sulla timidezza per farti un’idea più precisa di quanto essa incida sulla tua vita.

Segui il Maestro della Seduzione su Google Plus

28 commenti »

  1. Cesco 29 agosto 2014 - Rispondi

    Salve Sensei, il mio problema è questo: quando nel mio gruppo arriva qualcuno nuovo che “ha le palle sotto” mi sento a disagio e non mi comporto come vorrei, mi sento come schiacciato, quasi fossi un altro. Hai qualche consiglio?

    • Sensei 30 agosto 2014 - Rispondi

      Ma che diavolo stai dicendo? Palle sotto? Per favore trova le tue, dovrebbero essere nei pantaloni e smettila di farti mille seghe mentali.

  2. andrea 4 febbraio 2014 - Rispondi

    ciao sensei complimenti per il sito, o 28 anni sono molto timido, nn esco mai sono sempre a casa o poco contatto con le persone, e quindi la mia timidezza e un po estrema cmq prima nn ero cosi 10 anni fa ero al mare conoscevo ragazze senza problemi ora invece mi faccio mille problemi , vengo al dunque io tra una settimana devo conoscere una donna, una modella di milano lo conosciuta su facebook, che posso fare che mi consigli di fare per controllare la mia timidezza? io sudo molto quando mi intimidisco aspetto tue risposte

    • Sensei 5 febbraio 2014 - Rispondi

      La timidezza non la superi (o meglio impati a controllare) attraverso due commenti o la lettura di qualche artiolo su internet, quello è il “sapere” di base che ti può dare la giusta spinta, ma tu devi fare qualcosa, uscire di casa e fare esercizi per la timidezza. Devi fare un lavoro di comprensione per cui sei passato dxalla normalitàallo stare sempre in casa, cosa ti è successo?

  3. Davide Avesani 29 dicembre 2013 - Rispondi

    si in effetti è una grande ostacolo da superare

  4. kappa96 12 ottobre 2013 - Rispondi

    ciao a tutti. io sono un ragazzo di 17 anni e come tutti vado a ballare e a divertirmi ecc. Però diciamo sono abbastanza insicuro di me e timido. A ballare tutti i miei amici rimorchiano 2 o 3 ragazze, e io anche se vedo qualcuna che mi fissa ho sempre paura di non farcela nella mia mente penso già negativo “al cento per cento dirà di no” io non so cosa fare in questi casi perchè quando arrivo a casa mi parte una rabbia verso me che è incomprensibile mi deprimo e sto male. Ho provato a combattere questo mio problema facendo dei giochetti stupidi come contare fino a 3 e poi provarle a parlare oppure ad andarci vicino ma è come se ci fosse un muro indistruttibile.
    qualche consiglio ?
    grazie

    • Sensei 12 ottobre 2013 - Rispondi

      Leggi il regolamento riguardo all’età di chi commenta.

  5. junior.senior 31 maggio 2013 - Rispondi

    I commenti di gianluca mi mettono una tristezza infinita,e anche un po’ di ansia….
    Ma la cosa peggiore è che lui sembra rassegnato!!
    Ma hai SOLO 38 ANNI!!!
    Perchè parli come se ne avessi 88???

  6. gianluca 2 dicembre 2012 - Rispondi

    Pero’ purtroppo temo di essermi svegliato un po’ troppo tardi!
    Ormai ho una certa età (38 – non è il piu’ il tempo per andare in giro a divertirsi ) e avendo una vita sociale molto scarsa la vedo dura conoscere ragazze …
    Meglio lasciar perdere va!

    • Sensei 3 dicembre 2012 - Rispondi

      Ma quale lasciar perdere, vita sociale non significa solo andare in discoteca a fare la scimmia ubriaca, puoi segnarti a vari cosri di ballo, teatro, fotografia, cucina. Sono interessanti e puoi conoscere gente nuova, anche maschi che magari hanno amiche o amiche con amiche! Non ti arrendere.

  7. gianluca 1 dicembre 2012 - Rispondi

    Dunque ecco il mio problema:
    Allora ho 38 anni e nn sono mai riuscito ad avere una donna a causa della mia grandissima timidezza e fin li’ ok è una cosa normale perchè capita a tantissimi uomini solo che pochi lo ammettono.
    Dunque mi ricordo che fino a 25 anni avevo un eccitazione sessuale altissima, ma riuscivo a sfogarmi tramite autoerotismo, 4 – 5 volte al giorno, con tanti giornaletti e riviste.
    Fino a quell’età non avevo mai tentato approcci con l’altro sesso, poi ho cercato di informarmi e di cercare di capire come si facesse ad approcciare le donne, pero’ nel frattempo ho cominciato a perdere i capelli, e quindi non ho mai messo in pratica cio’…
    Quindi ho cercato prima di metabolizzare l’istinto nel cibo, sono arrivato a pesare 110 kg in cinque anni e mi sono dedicato in attività e in hobby di cui a volte non me ne fregava niente…
    Poi verso i 30 anni, mi sono messo a fare sport in maniera esagerata per non pensarci, per 6 anni correvo a livello agonistico, correvo e correvo, facevo anche piu’ di 100 – 120 km a settimana…
    Sono arrivato a pesare sui 55 kg e sono piu’ alto di 1.80m. Praticamente sembravo anoressico (e forse lo ero).
    Con quel peso cosi’ basso e con quella attività fisica cosi’ pesante, è incredibile ma sono riuscito a liberarmi di quella cazzo di ossessione sessuale per piu’ di 5 anni nei queli addirittura non mi sono mai masturbato (e credetemi per uno come me è stata una cosa incredibile) e avevo solo qualche polluzione notturna ogni mese – 2 mesi.
    Pero’ poi l’anno scorso in seguito ad un grave infortunio ho dovuto sospendere l’ attività e pian piano ho riacquistato peso… Sono tornato ad un peso accettabile sui 65 kg e purtroppo e’ tornato quel desiderio sessuale che mi opprime e logora dentro come e piu’ di quando avevo 25 anni, ora addirittura mi sveglio di notte e non riesco a dormire … managgia

    Ora il quesito che voglio fare è questo…
    L’altro giorno ho contattato una escort e le ho detto che forse in settimana sarei andato a trovarla… pero’ ora mi sono sorti molti dubbi a riguardo…

    Se vado con questa tipa e poi scopro che mi piace non rischio di trovarmi piu’ spiazzato di prima … Nel senso che poi l’ossessione invece di sopirsi rischi di aumentare ancora ? Andare con una escort a 150-200€ è una cosa che mi potrei permettere 3-4 l’anno…
    Ma farlo 3-4 all’anno è un’attività sessuale sufficiente per tenere a bada i bollori o no… ?
    Rispondetemi

    • Sensei 2 dicembre 2012 - Rispondi

      Anzichè focalizzarti sul sesso, prova invece a volgere il tuo sguardo su te stesso. Trova un vero equilibrio fisico, ne grasso, ne magro. Cura di più la tua immagine, abbigliamento, look ecc. poi devi lavorare sulla tua timidezza, non è che la devi eliminare, perchè è parte di te come di ognuno di noi, quello che devi imparare a fare è controllarla, leggi l’ebook Bye Bye Timidezza ed applicalo, terrà la tua mente su quell’obiettivo anzichè sul sesso, immagina che controllare la timidezza sia un vero e proprio allenmaneto. E dopo questo inziia a consocere qualche ragazza, fai contatto fisico, parlaci e mettiti in discussione. Nel frattempo, per quanto riguarda il sesso alternativo, io non posso consigliartelo (sarebbe illegale), però vedere com’è il sesso davvero potrebbe mettertelo nella giusta ottica.

  8. Sensei 10 ottobre 2012 - Rispondi

    @ale: da quello che so attraverso sondaggi fatti alle mie conoscenti (ed è tutto molto soggettivo) direi: occhi, mani, labbra, altezza, spalle, sedere. Ma quasi tutte dicono che uno gli deve inanzitutto piacere, questo in pratica significa che per loro ste cose contano poco, guardano nel complesso una persona e non tanto se è “bella”.

  9. ale 9 ottobre 2012 - Rispondi

    le ragazze cosa guardano di più nell’aspetto fisico dell’uomo?

  10. Sensei 5 ottobre 2012 - Rispondi

    @ale: è un problema solo se lo è per te. Magari una ragazza lo nota, ma se le piaci per lei diverrà una tua caratteristica, non di certo un difetto. Se ognuno che ha qualcosa che non “gli” piace dovesse farsi condizionare la razza umana sarebbe estinta da migliaia di anni.

  11. ale 4 ottobre 2012 - Rispondi

    ciao io ho un problema ho il petto scavato(pectum excavatum)quando approccio una ragazza e sono a dorso nudo in varie occasioni al mare ecc puoi influire?se si quanto.grazie in anticipo

  12. Sensei 27 settembre 2012 - Rispondi

    @Dieg: ma lei non lo sa che non ci andrai…giocati la carta che sei in dubbio.

  13. Sensei 26 settembre 2012 - Rispondi

    @Dieg: salutala con un po’ d’entusiamo e con un sorriso, dopo 1 settimana ti fermi qualche secondo e le chiedi come sta e se ad esempio tornerà in palestra, cose banali, a piccoli passi.

    • Dieg 26 settembre 2012 - Rispondi

      farò cosi, cmq mi devo inventare altro perchè lei ci andrà sicuramente quest’anno, io penso di no ;)

  14. Dieg 26 settembre 2012 - Rispondi

    Sensei a questo punto ti spiego la mia situazione: conosco una ragazza 2 anni piu piccola di me con cui l’anno scorso andavo in palestra insieme, durante l’estate non ci siamo visti e ora quando ci incrociamo nei corridoi di scuola ci salutiamo a malapena…come potrei fare per provarci?

  15. Sensei 25 settembre 2012 - Rispondi

    @Orsonwells: non posso dare consigli, visto che lei è troppo piccola, sarebbe eticamente e legalmente sbagliato.

  16. Orsonwells 25 settembre 2012 - Rispondi

    Sensei, ti sei dimenticato di me :))

  17. Sensei 24 settembre 2012 - Rispondi

    @Dieg: sinceramente non lo so, dico sul serio. In ogni caso provaci comunque, perchè ti darà in ogni caso dei miglioramenti. E i miglioramenti danno ottimismo, è un circolo virtuoso che potrebbe giovarti. sul sito trovi anche tre articoli utili. Però non ti focalizzare solo sull’ebook di TpS, puoi farcela da solo senza bisogno di leggere alcun libro. Quello che devi fare è ogni giorno un minuscolo passo per controllare la timidezza, minuscolo.

  18. Sensei 24 settembre 2012 - Rispondi

    @mirko: la perdita del lavoro è una vera e propria mazzata, per un uomo in modo particolare, perchè va a minare la sua mascolinità. Non credo si possa parlare di timidezza ma, come dici, tu di tristezza o anche depressione.

  19. Dieg 24 settembre 2012 - Rispondi

    Ciao Sensei, potrei riuscire a superare la timidezza scaricando solo l’ebook gratuito? Perchè i miei non spenderanno mai i soldi per questo..

  20. mirko 24 settembre 2012 - Rispondi

    quando un individuo perde il lavoro, di conseguenza perde fiducia in se stesso. Poi si chiude in casa perchè ha paura del giudizio degli altri.

    Questa è timidezza?

    Da quanto ha spiegato tu non è causata dalla timidezza, visto che l’individuo quando lavorava èra sereno.
    Quindi è depressione?

  21. Orsonwells 24 settembre 2012 - Rispondi

    Salve sensei,
    nn so se ti ricordi di me: sono quello che aveva conosciuto una ragazza ad una manifestazione stidentesca ecc…?
    Ebbene sono scomparso tutta ‘estate, ho provato a rimettermi in ordine ma niente: comincio a pensare di non avere speranze… ad ogni modo in un caso o nell’altro ho deciso di prendermi una pausa da lei e voglio farmi un altra storia, anche perché ti spiego: mi sono avvicinato alle ragazze abbastanza tardi, ho 18 anni, mai avuto relazioni, e non posso certo sprecare il tempo migliore dietro ad una fidanzata immaginaria su cui io ho fatto 1000 congetture ma che lei a me manco ci pensa…(questo me lo hai insegnato tu :)!)
    Ora, ho adocchiato una ragazza carina che mi ha incuriosito perché mi sembra straniera e a me affascina la differenza di culture, e soprattutto con me è “vergine”, nel senso che non ci ho nemmeno mai parlato, forse nn sa nemmeno che esisto!, visto che io faccio il secondo liceo (classico, quindi il 4° anno) e lei invece fa il primo anno, cioè il 4°ginnasio, insomma è appena entrata. Hai dei consigli specifici per la ambiente scolastico? Innanzitutto volevo sapere se secondo te c’è troppa differenza di età (io 18, lei 15). E poi vorrei dei consigli di approccio, specifici per la scuola, nn so se mi spiego….

    ps.: non sono voldemort, ma non posso definirmi un ragazzo particolarmente bello, sono bassino e un po’ timido…questi sono i punti di partenza…

  22. laura 23 settembre 2012 - Rispondi

    Sono veramente parole sante. In vita mia (ormai vado per i 40) ho provato parecchi metodi per vincere la timidezza, in 30 giorni o meno! ma la realtà è che mi sembrava di distruggere una parte di me che conoscevo da tutta una vita. Arrivavo ad autosabotarmi e ad aggrapparmi alla mia timidezza come non mai, come se lei fosse non solo una parte di me, ma una caratteristica troppo importnate che comunque mi ha dato un marito ed una figlia. Poi ho trovato questo blog e il concetto di controllare la timidezza anzichè negarla mi ha aiutato moltissimo. L’ebook poi è una piccola perla, fare gli esercizi è un vero piacere e funzionano, basta farli. Grazie con tutto il cuore, anche se questo è un sito di seduzione per uomini lo consiglio tutte le mie amiche.

Vuoi Commentare? »

Regole per Commentare:

1) I commenti devono essere educativi e costruttivi. Niente toni aggressivi ed offese
2) Niente linguaggio da sms
3) Utilizza un linguaggio chiaro e comprensibile;
4) Per scrivere devi essere maggiorenne
5) Non fare riferimento a persone minorenni
6) E´ vietata l'istigazione a compiere atti contrari alla legge
7) Non inserire dati personali come numeri di telefono, email, nome e cognome
8) Prima di fare delle domande assicurati di aver letto gli articoli attinenti

Leggi il regolamento completo qui

Hai dubbi? guarda L'ira del Sensei che ti spiega come commentare.