Empatia, cos’è e a che serve?

Sensei 188

Ti Trovi in » Il linguaggio del corpo

Empatia, cos’è e a che serve?

L’empatia è la capacità di comprendere le sensazioni ed i sentimenti altrui e non ha prezzo, non soltanto in seduzione, ma nella vita di tutti i giorni. Essa  permette di immedesimarsi nella situazione di un’altra persona e, più precisamente, comprenderne i processi psicologici. Questa è una spiegazione più tecnica dell’empatia, ma effettivamente cos’è?

Cos’è l’empatia.

Può capitare, parlando con una ragazza, di sentirsi in forte sintonia con lei, creando così una zona di confort molto forte e coinvolgente. Da cosa dipende? Dall’empatia, dal fatto che tra voi due ci sono delle esperienze ed emozioni comuni che provate nello stesso momento. Se lei ti racconta di quando le è successa una cosa molto bella, e tu stesso hai avuto una situazione simile, e lei comprende che tu come lei stai ricordando e quindi provando di nuovo quelle emozioni la vostra complicità aumenterà. Se le dimostri compassione, quando lei è triste, perché ti ricorda quando tu lo sei, si sentirà a suo agio.

In più, se le dimostri empatia, lei non si sentirà giudicata, ma capita. Ad esempio sarà più facile connettersi con una ragazza timida se anche tu lo sei stato ma sei riuscito a vincere la timidezza. Sai quindi come parlarle, fino a dove spingerti e il modo migliore per aumentare l’attrazione tra di voi.

Empatia e linguaggio del corpo.

Il linguaggio del corpo può esserti utile se utilizzato insieme alla tua empatia. Alcune persone sono in grado, al contrario, di leggere il linguaggio corporeo altrui istintivamente, senza aver studiato decine di libri, com’è possibile?

Grazie all’innata empatia che permette loro di interconnettersi con gli altri a livello superiore e più profondo. Lo studiare il linguaggio del corpo è una dimostrazione di volontà di accrescere l’empatia stessa, perchè significa che stai rivolgendo il tuo sguardo verso gli altri e non verso di te. E’ un circolo virtuoso che una volta iniziato ti porterà velocemente a far crescere di pari passo queste due caratteristiche utilissime sia nella vita di tutti i giorni che in seduzione.

Con la conoscenza del linguaggio del corpo puoi:

  • Capire se piaci ad una ragazza
  • Conquistare la ragazza

Quello che devi fare è capire dal suo corpo cosa potrebbe provare, le sue sensazioni e stati d’animo.

Se non conosci nulla del linguaggio del corpo ti suggeriamo di leggere attentamente prima i nostri articoli che spiegano le basi:

Il Linguaggio del Corpo ( parte 1 ) – Le parole che non si dicono

Il linguaggio del corpo ( parte 2 ) – Le Parole che non si ascoltano

È veramente utile capire il linguaggio del corpo di una donna?

Una volta fatto devi ovviamente ascoltarla, senza però giudicarla e provare ad immedesimarti nei suoi stati d’animo, per quanto a volte possano sembrare un po’ ridicoli. Se vedi che è molto turbata e sulla difensiva non te la prendere perché non ti si fila troppo. Al contrario se le dimostri pazienza e comprensione lei si sentirà lentamente attratta da te. Di conseguenza anche il contatto fisico dovrà essere tarato in virtù di quello che prova. Esagerare con una ragazza timida potrebbe essere controproducente.

 

 

Come Migliorare la propria empatia > Empatia e Comunicazione.

Per quanto possa essere difficile è possibile diventare più empatici, ma non è di certo un processo che si fa in pochi giorni. Non esistono neanche dei metodi o delle tecniche vere e proprie, ma ci sono delle linee guida che puoi seguire.

  • Non giudicare, prova invece a comprendere.
  • Leggi il linguaggio del corpo.
  • Ricorda situazioni simili e ricorda le sensazioni che TU hai provato.
  • Impara ad ascoltare, senza avere fretta di rispondere o dire la tua.
  • Ciò che a te provoca un’emozione, può non essere lo stesso per altri e viceversa.

L’empatia non è altro che la conoscenza dell’altro, il mettersi nei suoi panni, il capirlo senza giudicarlo. Alla base dell’empatia ci devono essere il rispetto e l’apertura mentale. Dobbiamo metterci nei panni nell’altro ma non con l’idea che lui stia sbagliando o che le sue sensazioni ed emozioni siano fuori luogo, ma provando a capire le sue personali motivazioni.

Il saper ascoltare è una dote necessaria che è utile rivalutare e coltivare per poter capire cosa si agita nell’animo altrui. Troppo spesso si sente quello che dicono gli altri, ma non lo si ascolta davvero. Oltre ai lapsus motori del linguaggio del corpo esistono anche i lapsus verbali, che anche se non sono particolarmente eclatanti offrono molti indizi sullo stato d’animo di chi si ha di fronte.

E in più le donne adorano un uomo che sa ascoltare davvero.

Puoi valorizzare la tua empatia, ad esempio, quando parli con una ragazza ascoltandola ma soprattutto, e non mi stancherò mai di ripeterlo, senza giudicarla. Un passo fondamentale che porta alla seduzione è l’accettazione dell’altro. Significa che se tu accetti veramente la ragazza che ti piace, non solo per l’aspetto fisico, ma anche per i suoi difetti ed eventuali errori commessi, lei si sentirà più a suo agio con te perchè le dimostrerai, appunto, empatia.

Con un po’ di pazienza ti renderai conto che è un ottimo aiuto per conquistare una ragazza, ma non solo, anche per migliorare i tuoi rapporti personali e lavorativi. Perfino a letto serve, puoi anche conoscere il Kamasutra alla perfezione, ma se non sei in grado di sentire le sue emozioni non riuscirai a far godere una donna come si merita.

Un esempio pratico.

Leggere il linguaggio del corpo di una persona ti permetterà di comprendere i suoi stati d’animo ed emozioni, addirittura se sta mentendo o no! Il passo in più per rendere questo sapere un vero e proprio dono e arrivare a comprendere le ragioni di quelle sensazioni. Non parlo di ragioni prettamente logiche ma emotive, facciamo un esempio pratico di empatia.

Stai parlando con una ragazza appena conosciuta, dal suo corpo comprendi che forse ha un po’ di interesse per te, poi ad un tratto mentre parlate dei vostri parenti si rattrista molto ricordando la sua nonna defunta qualche anno prima. Per tua fortuna tu non hai mai perso una persona cara, così continui nella discussione e cambi discorso senza interconnetterti emotivamente con lei.

Quello che hai fatto è normale, ma sbagliato!

Lei nel momento in cui ricorda la nonnina che non c’è più ha esperito le stesse sensazioni di perdita e di dolore di quando la vecchietta è morta. Mentre è con te, si sarebbe aspettata la tua attenzione a quel malessere, che non vuol dire avere pena e compassione, ma se le avessi fatto capire (non tanto a parole quanto a gesti) semplicemente che la capisci il vostro feeling si sarebbe rafforzato.

Cosa avresti dovuto fare in pratica? In realtà nulla, ma avere attenzione a quello che gli altri provano davvero è appunto EMPATIA. Ti sarebbe bastato avere un minimo di sensibilità in più ed il tuo corpo avrebbe parlato per te perché avresti ricordato un momento per te difficile (seppur diverso) per provare un sincero affetto verso di lei.

L’empatia è mettersi nei panni degli altri, non giudicarli, ma capirli, capire le loro più profonde ragioni non per giustificarli ma per accettarli. E chiunque si sente accettato è più propenso a darci fiducia, semplificando, come già detto, anche la seduzione.

Per questa ragione uomini di esperienza hanno più chance di sedurre, loro hanno vissuto di più e provato sulla loro pelle sensazioni ed emozioni diverse, questo gli permette di interconnettersi con gli altri con maggiore facilità. Ecco perché per sviluppare empatia e capacità profonde di lettura del corpo devi fare esperienze, uscire di casa e conoscere persone.

Segui il Maestro della Seduzione su Google Plus

188 commenti »

  1. Paoloa 1 settembre 2014 - Rispondi

    Sensei sono sempre io..e’ certo che la storia l’ho affossata io maldestramente…sto solo facendo il …vano/tentativo di riprenderla..ma gia la prima risposta lascia poco spazio…servira di lezione se non la riprendo.
    Grazie di tutto

  2. testatralenuvole 22 marzo 2014 - Rispondi

    Ciao sensei, sono una ragazza ma ho pensato di scriverti ugualmente perché capitando sul tuo sito sono rimasta molto colpita dal tuo pragmatismo e dalla tua disponibilitá nel dare consigli anche a ragazza. Spero che mi illuminerai con la tua sapienza. Ti propongo la mia storia, che forse nei fatti é una non-storia: a settembre conosco nel mio corso di laurea un ragazzo, comincio a notarlo perché me lo trovo spesso intorno (ad esempio mi ferma per offrirmi un caffé mentre cammino senza che io l’abbia visto) e comincio a provare qualcosa per lui… nel frattempo mi accorgo che questi atteggiamenti disponibili li ha un po’con tutti, ossia parla liberamente ed é gentile con chiunque e comincio a pensare di aver frainteso i suoi atteggiamenti nei miei confronti, ma é ormai troppo tardi perché io sono cotta. Mio malgrado comincio a essere un po’agitata e poco naturale quando mi rapporto con lui ed entro in una condizione di sudditanza psicologica, avendo come obiettivo fisso quello di parlarci e di stare in sua compagnia. Lui ha atteggiamenti contraddittori: certe volte viene a salutarmi di proposito, sembra cercarmi, mi sorride, altre volte mi ignora totalmente o quando parlo non mi guarda o sembra infastidito, inoltre sembra provarci con un’altra: un giorno addirittura se la porta via scherzando (ignorando me che le ero vicina) salvo poi sorridermi quando i nostri sguardi si incontrano quando esco da lezione. Io sto un po’male per questa situazione, e la goccia che fa traboccare il vaso arriva quando, con l’inizio della nuova sessione, provo a scherzare e parlare con lui e di tutta risposta lui risponde seriamente alla mia battuta, é serio e appena puó si mette a parlare con un altro. Capisco che non é piú il caso, per non starci male ulteriormente decido di smettere di pensarci e di arrovellarmi per avere un qualche contatto con lui, l’unica soluzione che trovo é cominciare a ignorarlo; dopo un paio di giorni lui cogliendo l’opportunità per cui sono seduta dietro a lui si gira e mi saluta, tentando una conversazione anche se un po’imbarazzato. La stessa cosa succede un paio di giorni dopo. Ora c’é una situazione per cui per la maggior parte del tempo ci ignoriamo, tranne alcuni momenti ben circoscritti in cui é chiara la volontà dell’uno o dell’altra di parlarsi (non si tratta cioé di casualità). Emblematico é ció che é successo alcuni giorni fa: ci siamo trovato sullo stesso mezzo per arrivare in facoltà e abbiamo parlato e scherzato serenamente, c’era complicitá, tutto sembrava cosí leggero e bello, mi ha aspettato anche quando ho fatto colazione nonostante lui non dovesse farla… e poi, per il resto della mattina, quando ci siamo incrociati ci siamo ignorati. Lo so, sembra una situazione molto infantile e non so neanche io come mi ci sono trovata (sono una persona riservata di base, ma non ho problemi a rapportarmi con gli altri, sono giudicata piuttosto carina, intelligente, mi piace scherzare e ridere con il mio interlocutore)… il fatto é che non riesco a togliermelo dalla testa, e al momento tutto quello che vorrei é se non altro avere una normale interazione con lui, conoscerlo meglio e far evolvere questa conoscenza che al momento é rimasta ancora superficiale, fatta di sporadici contatti veramente sofferti (almeno da parte mia)… come posso uscire da questa situazione?

    • Sensei 24 marzo 2014 - Rispondi

      Fallo ingelosire, è una strategia molto rischiosa ma potrebbe essere lo shock necessario per far saltare questa situazione di stallo nella quale vi siete infilati.

  3. CMJ 23 gennaio 2014 - Rispondi

    Qualche giorno fa un utente ha postato un commento a cui tu hai risposto consigliandogli di sfruttare la sua simpatia mentre parla con una ragazza alla volta e non davanti tutti, altrimenti avrebbe rischiato di sembrare un insicuro. Capisco che a volte si esageri veramente e si rischi anche di passare per dei “ragazzini agitati”, ma non dici sempre di essere noi stessi al 100%?

    • Sensei 23 gennaio 2014 - Rispondi

      Quel comportamento è dettato da insicurezze e paure e quindi è negativo non solo per la seduzione ma anche e sorpattutto a livello personale. Devi essere te stesso ma questa non può essere una scusa per non migliorare.

  4. ghiro8 19 settembre 2013 - Rispondi

    Se una ragazza mentre parla con noi ha le pupille dilatate é indice di interesse, oppure la dilatazione delle pupille potrebbe essere dovuta ad altri fattori? Lo so che 1 solo segnale non basta per capire se si interessa a una ragazza, ma volevo solo sapere se la dilatazione delle pupille potrebbe essere dovuta a altri fattori e non necessariamente al interesse che prova per noi la ragazza.

    • Sensei 20 settembre 2013 - Rispondi

      Ci sono articoli nella sezione “linguaggio del corpo” a riguardo.

  5. ghiro8 2 settembre 2013 - Rispondi

    Per te la voce é molto importante? Io ho una vociaccia davvero mediosa, a volte mi ci hanno anche preso in giro… attualmente sto facendo degli esercizi per migliorarla e sto avvertendo dei piccoli cambiamenti, peró so che non potró migliorarla moltissimo e sono un po’ frustrato per questa cosa…

    • Sensei 3 settembre 2013 - Rispondi

      Per me ogni cosa è importante e allo stesso tempo tutto è inutile. Una ragazza non viene con te se sei alto, bello, fisicato o altro, viene con te perchè le piaci. E’ giusto migliorarsi, ma non per questo ti devi preoccupare se non ti piace una parte di te, se comunque te la senti un bel corso di dizione o di doppiaggio faranno al caso tuo.

  6. Posillipo-mare 16 giugno 2013 - Rispondi

    ciao sensei, volevo chiederti: sto cercando di sedurre un amica; volevo sapere secondo te è un errore inviarle un msg di in bocca a lupo prima di un esame..? è troppo da amico secondo te?

    • Sensei 17 giugno 2013 - Rispondi

      Evita messaggi cosi, non servono a nulla.

  7. Gian. 22 maggio 2013 - Rispondi

    Ah davvero? Grazie per l’informazione, mi hai fatto risparmiare dei soldi! Posso chiederti come mai è inutile?

  8. Gian. 19 maggio 2013 - Rispondi

    Grazie
    Posso chiederti se conosci qualche libro buono sulla pnl? Hai intenzione di fare qualche articolo per caso su di essa un giorno?

    • Sensei 20 maggio 2013 - Rispondi

      Trovo la PNL (nel 99% dei casi almeno) solo una perdita di tempo e duno strumento che funziona solo per chi la vende a guadagnare!

  9. Gian. 15 maggio 2013 - Rispondi

    Sensei, sto cercando di migliorare la mia empatia sempre di più, e penso di starci riuscendo, però vorrei chiederti una cosa.
    Quando parliamo ad una ragazza, dopo averla ascoltata e capita, se non siamo d’accordo con quello che ha detto lo diciamo apertamente oppure possiamo cambiare argomento? Perchè secondo me assecondare tutto quello che dice è un po’ da orsetto del cuore, o no?

    • Sensei 15 maggio 2013 - Rispondi

      Se non sei daccordo devi dirglielo, la cosa principale è il modo, non giudicandola o schernendola, ma semplicemente mostrandole il tuo punto di vista come punto di contatto e crescita. Le donne amano chi porta avanti le proprie idee, ma odiano chi lo fa con prepotenza.

  10. carlus 21 febbraio 2013 - Rispondi

    Sensei immagino che tra tanti commenti ti possa essere sfuggito il mio… E rileggendolo mi rendo anche conto di avere scritto cose un po’ a caso, ero ancora un po’ agitato per quello che era successo… Potresti gentilmente rispondermi? Magari non facendo troppo caso all’evidente tensione che ancora è “visibile” nelle mie parole? Se invece non ti è arrivato fammi sapere, magari te lo riscrivo togliendo alcune frasi da “sfigato”…
    p.s. purtroppo non riesco a controllare alcuni miei stati d’animo, è un momentaccio sotto vari fronti e a volte non basta sapere cosa è giusto fare per stare bene…

  11. carlus 20 febbraio 2013 - Rispondi

    Sensei ci sono sviluppi…La ragazza, dopo che le ho detto che ormai siamo amici e poteva stare tranquilla che non ci avrei più provato, sentendosi in qualche modo rassicurata (a parole), mi ha invitato a casa sua per il famoso taglio di capelli. Sono andato lì tranquillo, pensando che non sarebbe successo nulla. Già verso la fine del taglio ho visto alcuni segnali da parte sua,e alla fine, tra una battuta e un buffetto ci siamo ritrovati uno davanti all’altro. A quel punto, stavamo parlando in generale di quando gli uomini ci provano con le ragazze, mi sono gradualmente avvicinato fino a trovarmi a un millimetro da lei e le ho detto: “vedi, ora potrei benissimo baciarti, le nostre labbra sono quasi attaccate, ma non lo farò perché ti ho promesso che non ci avrei provato, e manterrò la parola”. Lei non si è minimamente levata e si vedeva che era pronta al bacio, ma io mi sono tolto…
    Lei ha detto “ammazza come sei stato bravo, hai mantenuto la promessa perché siamo amichetti…”.
    Poi abbiamo scherzato, ancora un po’ di contatto fisico, e poi le ho detto che dovevo andare, nonostante lei insistesse perché mi fermassi ancora un po’.
    A questo punto non so se ho fatto bene Sensei, ma ti dirò le emozioni che ho provato, nel modo più sincero possibile, voglio aprirmi senza paura…
    Non l’ho baciata per diversi motivi. Non che non ne fossi attratto, ma ho preferito così e ti dirò il perchè: In primis per tutte le scrosante volte che lei ha rifiutato i miei baci nel corso dei mesi… Più volte mi ha lasciato come un’idiota, dicendo che non andava bene che ogni volta che uscivamo io ci provavo… E mi ha dato anche diverse buche (anche all’ultimo secondo) che mi avevano allontanato parecchio. Poi si è rifatta sotto ultimamente, poi di nuovo uno stop (a S.Valentino momento ok col ragazzo)… Io mica sono un pupazzo, che basta che mi invita a casa sua e per due moine la bacio ( e magari dopo poco si sarebbe pure tolta dicendo che anche stavolta ci avevo riprovato…)
    Mi sembrava anche di averlo letto sul sito, che in alcuni casi è bene farle venire voglia di baciarti e poi spiazzarla non facendolo, ma non so se è questo il caso…
    Poi non l’ho baciata anche perché durante il taglio mi ha confidato cose che mi hanno un po’ infastidito. Mi ha detto (senza che io le chiedessi niente) che ha già tradito più di una volta il ragazzo. Ti giuro che non me l’aspettavo. Lì mi sono reso conto di essere troppo coinvolto, nonostante fossi convinto di non esserlo!
    Io pensavo che lei ultimamente fosse in crisi anche perché si stava invaghendo di me (sicuramente un po’ è così), ma io mica sono un test per i suoi capricci e problemi di coppia… Li andasse a fare con qualcun altro…
    Mi sono visto davanti una persona completamente diversa. Prima aveva dato l’idea di una ragazza in crisi col ragazzo, ma che tentennava con me perché non voleva tradirlo (perché ha dei valori e non vuole fargli del male), e poi ho scoperto che lo ha già tradito almeno due volte senza pensarci più di tanto (dicendo addirittura che ne valeva la pena!) e ancora ci sta insieme!!
    A me stava piacendo parecchio anche per come mi si mostrava di carattere, mi stava un po’ prendendo, ma non capisco perché con me quando uscivamo mi concedeva solo mezzora perchè doveva andare dal ragazzo… E quando lo tradiva davvero però il tempo lo trovava…
    In realtà sotto sotto, anche se in passato “rosicavo”, apprezzavo il suo non concedersi nonostante fosse lampante che le piacessi.
    Inizio a pensare che se la baciassi o ci facessi l’amore mi infilerei in un casino infinito…
    A sto punto forse è meglio finirla qui. In realtà sono certo che io per lei rappresento qualcosa di più di un diversivo dal ragazzo. Seguendo la mia storia avrai capito da quanti mesi lei mi cerca, rimane male se sparisco, è gelosa, bigliettini, frasi pesanti, ecc… Però è un macello Sensei.
    Un mio amico ha detto che sono stato un gay a non baciarla, ma io sono andato oltre la voglia di farlo (che stavolta c’era, non come al lavoro qualche giorno fa che mi sembrava forzato) e non l’ho fatto. Rispetto a mesi fa era diverso, ci provai 100 volte (un mezzo bacio ci scappò pure) e l’avrei fatto al 100%.
    Stavolta è stata durissima capire se era paura o l’istinto a dirmi di non farlo. Ma ripensandoci adesso (a freddo) mi ricordo che non ero teso, era tutto abbastanza naturale, però qualcosa mi ha detto di non farlo…
    Che mi dici? Ho fatto bene o male? Secondo te che avrà pensato? Potrebbe essere ancora più attratta o ho fatto danni? Dimmi sinceramente cosa pensi perché sono in totale confusione… Non so se è una situazione che ti sa di “già sentito” (e quindi puoi consigliarmi qualcosa) o è tutto un po’ strano…
    Comunque mi ha già rinvitato tra 2 settimane per un ritocco e mi ha scritto su whatsapp poco dopo che sono andato via (stupidaggini varie…)

    • Sensei 22 febbraio 2013 - Rispondi

      Mi è capitata personalmente una situazione molto simile ed ho agito com hai fatto tu. Prendeiti un paio di giorni di tranquillità, non ci pensare e vedrai che lentamente ti sentirai sempre meglio sempre più forte ed incredibilmente positivo verso la vita, l’essere in grado di seguire l’istinto, quello vero, come hai fatto tu è un atto di forza incredibile che merita che te lo godi fino in fondo, assaporane l’inebriante senso di esaltazione. A mio giudizio a lei di te intreessa poco (per ora di sicuro, poi un giorno…) e il fatto che ti contatti dipende probabilmente dalla necessità di avere attenzioni da qualche ragazza, cosa che non le da il suo. Ma di sicuro una così, che tradisce a cuor leggero e lo spiattella in faccia agli altri, non sarà mai una personafedele, è la sua natura essere così. Compliemnti, secondo me hai fatto non bene, ma benissimo.

  12. carlus 18 febbraio 2013 - Rispondi

    No Sensei, non mi pare poco. Però ci sarà da lavorare ancora molto per stare bene e arrivare a questa benedetta felicità!
    Riguardo alla ragazza in questione,vista la sua ultima freddezza di cui ti parlavo (momento buono col ragazzo), e visto che non ci vedremo per 5 giorni (lavora con noi solo 2 giorni a settimana), ho pensato che per un po’ non ci saremmo sentiti e mi stava bene così. Anche perchè mi ha sempre cercato lei e io non avevo certo intenzione iniziare a farlo ora… Anzi, stavo ufficialmente iniziando a dimenticarla e guardare avanti, immaginando che in futuro mi avrebbe ricontattato, magari alla prossima crisi..
    E invece secondo te Sensei quanto tempo è passato prima che mi ricontattasse? Un ridicolo “15 ore”…ahahah..Pensa tu…
    Mi ha scritto “ciao come va” e io le ho risposto dopo 2 ore “ciao, tutto ok!”
    Poi mi fa “insomma come vanno le tue storie, come stai messo?Cose serie?”. Io le ho risposto “ammazza che domandone, comunque niente di serio, mi frequento ma ora mi godo la mia singletudine” e ci ho messo delle faccine, insomma il tono era scherzoso..
    Poi lei ha fatto un riferimento ad un’uscita insieme un mese fa (quando provai a baciarla e ci scappò un mezzo bacetto e 4-5 rifiuti) ed io sempre scherzando le ho detto “ma quello era il periodo che ci stavo provando, ora siamo diventati amici!”.
    E lei “allora la prossima volta che usciamo insieme posso stare tranquilla”, e io le ho fatto il segno dell’ok e un sorriso e poi ho tagliato la conversazione.
    Ora mi chiedo: ma che senso ha tutto questo? Io l’ultima volta che ci provai era appunto un mese fa, già allora avevo deciso di farmi la mia vita e così stavo facendo. Solo nell’ultimo periodo il suo insistere, ingelosirsi, il suo aumentare il contatto con me, sbilanciandosi anche a parole, mi stava un po’ destabilizzando. Però non al punto da invitarla ad uscire. Infatti tu mi avevi detto: se vuoi uscire da ciò baciala! Ma lì ha iniziato lei un buon periodo col ragazzo e quindi si è raffreddata. Per me poteva finire anche così (ovviamente rimanendo simpaticamente colleghi), e oggi questi messaggi su chi frequento e se sono cose serie… Ma che vuole? Che senso ha adesso questi messaggi? Io ho preferito glissare, scherzarci un po’ su e dire che siamo amici…tanto non c’ho più voglia di provarci…

    • Sensei 19 febbraio 2013 - Rispondi

      Si sta rendendo conto che sta perdendo il suo spasimante, la sua dose di autostima giornaliera che di sicuro il suo ragazzo non le da! Ma tu non meriti di stare in sala d’attesa quindi fregatene di questi suoi atteggiamenti, continua con l’ironia e clado/freddo, ma soprattutto vivi la tua vita s epoi succede qualcosa…tanto meglio!

  13. master11 18 febbraio 2013 - Rispondi

    Salve sensei… Dopo un’avventura di qualche uscita e qualche bacio finita male, la storia si avvia già al capolinea. Dopo giorni di imbarazzo reciproco lei mi scrive che bisognava parlare. le dico va bene ma avevo impegni i due giorni immediatamente successivi. COncordiamo un altro giorno e lei poi disdice proponendomi il giorno stesso della sua partenza. Credo ci sia poco da dirsi a questo punto… COme ne esco a testa alta da questa situazione? Non andandoci? Mi sembra presuntuoso da parte sua relegarmi a mezzoretta mentre gira con la valigia… Grazie mille e buona giornata.

    • Sensei 19 febbraio 2013 - Rispondi

      PArlaci e basta mettendo da parte l’orgoglio o te ne pentirai di non aver chiarito.

  14. carlus 17 febbraio 2013 - Rispondi

    Grazie Sensei, le tue parole sono una boccata d’ossigeno per la mia autostima! Prima di leggere il tuo commento comunque avevo già deciso: io ed il mio benessere contiamo molto di più dell’elemosinare le attenzioni di una ragazzina in crisi col ragazzo.
    Sia chiaro, io un po’ la capisco: da tempo è in difficoltà con il suo lui e l’idea che un ragazzo più grande la potesse portare via da una storia giunta quasi al capolinea la stava facendo sbilanciare parecchio (a parole e a fatti). Però poi ha avuto una frenata, non se l’è sentita di lasciare la vita che stava facendo e quindi ora si sente in colpa per avermi detto tutte quelle cose, per avermi quasi baciato e per avermi pensato sessualmente… Anche io in passato ho avuto situazioni simili prima di lasciarmi e la capisco, anche perchè è giovane e insicura. Quindi non ce l’ho con lei, mica sono un ragazzino rosicone immaturo…
    Detto questo io però devo pensare a me, se no chi ci pensa??
    Quindi ho deciso di togliermi dalla sala d’attesa continuando la mia vita. Oggi al lavoro ci siamo salutati, abbiamo scherzato ogni tanto, ma ne io ne lei abbiamo dato accenni a battute osè o atteggiamenti più intimi (prima invece succedeva sempre). A lei sta bene così, a me sta bene così. Punto.
    In passato ci avrei sofferto mesi, ora uno/due giorni. Non mi innamoro più platonicamente come un bambino, non forzo più niente. Cerco di essere me stesso (questa è la sfida più dura) e vado avanti per la mia strada.
    La mia esperienza e maturità mi fanno anche essere sicuro al 100% che lei, vedendo che non mi metterò a piangere per la distanza tra di noi, prima o poi mi ricercherà con qualche pretesto. E ovviamente alla prossima crisi (secondo me entro 1 anno si lasciano) tornerà alla carica per avere le attenzioni di un bel 30enne da cui è sempre stata attratta e le da sicurezza…
    E lì spero di avere la forza di non concederle troppo del mio tempo e delle mie attenzioni, magari augurandomi di avere più ragazze tra le mani! ;)
    Poi è vero, il percorso tutto sommato sta andando bene. Al lavoro due settimane fa è venuta una nuova collega (carina anche se non mi attrare molto) ed è la prima persona di sesso femminile che conosco da zero da quando ho iniziato ad essere “il nuovo me”. Quindi mi sono mostrato sicuro e deciso sin da subito, ironia e caldo/freddo a volontà, contatto fisico, battute a sfondo sessuale (ma non da maniaco) e soprattutto dire cose “fuori luogo” (come tu insegni) quando ne ho voglia.
    Risultato: lei ha provato emozioni, è arrossita 123 volte e ora si capisce lontano un km che non aspetta altro che la inviti ad uscire. Ora non so se lo farò, però spero che continuando così e diventando sempre più naturali queste cose, risucirò a sedurre anche quelle che mi attraggono molto!
    Ammetto che ho parecchia paura del futuro, ho superato da un po’ la trentina, dopo tantissimi anni e una convivenza, ho dovuto rinunciare alla ragazza storica,quella che sarebbe stata perfetta come madre dei miei figli, fedele compagna e per di più molto carina.
    Però dentro covavo questa sensazione di non essermi espresso, di non essere il vero me, di trovarmi in una vita che non era la mia. Quindi ho dovuto lasciarla, è stato devastante, lei aveva lasciato tutto e tutti per stare con me (viene da fuori). E’ stata la cosa più difficile della mia vita e ancora ne risento. Ho passato un periodo bruttussimo anche per i sensi di colpa verso di lei, che aveva tanto creduto in noi (sono stato il suo unico ragazzo) e ora è stata abbandonata. Questa cosa mi ha creato tanta insicurezza e paura dell’altro sesso, infatti anche sessualmente ho avuto delle ripercussioni, ma ora piano piano sto cercando di riorganizzare la mia vita ed essere ottimista. Fra alti e bassi…
    Il sito e tu siete fedeli alleati in questa rinascita, e io ce la sto mettendo tutta per essere il vero me! Speriamo bene…

    • Sensei 18 febbraio 2013 - Rispondi

      Hai fatto una scelta molto difficile, che però era necessaria, non possiamo vivere vite che non ci vanno bene solo perchè abbiamo paura o perchè le consuetudini sociali ci spingono a mettere su famiglia. Di sicuro le hai fatto male ed anche a te stesso, ma…un enorme MA, hai evitato ad entrambi un futuro triste e grigio ricco di malessere e angoscia offrendo invece ad entrambi la possibilità di cercare e trovare la vostra personale felicità, ti pare poco?

  15. carlus 16 febbraio 2013 - Rispondi

    Lo so Sensei, ma mi sa che mi sono messo in una situazione davvero complicata. Come ti dicevo lei si era raffreddata parecchio in questi giorni. Da quello che ho capito, complice S.Valentino, sembra essere in un momento buono col ragazzo, e si vede…
    Penso anche si sia sentita in colpa per essersi un po’ sbilanciata con me (la storia del bigliettino e dell’invito a casa), e infatti non mi ha più detto niente di niente di quell’invito e ha moderato le parole. Secondo me si è anche consigliata con qualche amica, fatto sta che per ora si tiene stretto il suo ragazzo.
    Comunque, visto che sta situazione non mi stava piacendo,e visto che si sa che le piaccio, quando oggi è ritornata a lavoro, ho fatto comunque un po’ di caldo/freddo e ci siamo un attimo riavvicinati. Poi le ho fatto una specie di gioco della mano: ho preso la sua, l’ho accostata alla mia, le ho detto di aspettare qualche secondo e poi ho fatto: ok, test finito, dovevo controllare una cosa. Lei ha insisito più volte perchè le dicessi il significato, ma io ho fatto il misterioso. E insisteva, e insisteva…
    Poi è intervenuta una collega invidiosa dicendo: il significato è che ti voleva toccare la mano…Io sono diventato tutto rosso e me lo hanno fatto notare. Allora ho fatto una risata, ho detto che ero rosso perchè il significato del gioco era a sfondo sessuale e mi sono allontanato in un’altra stanza dicendo che non lo avrei mai svelato…
    Però la ragazza mi ha seguito, ci siamo trovati un attimo soli in questa stanza e continuava a dirmi: dimmelo, dai dimmelo, ecc….
    Io l’ho afferrata, lei era appoggiata al muro, e le ho detto: davvero vuoi saperlo? Mi sono avvicinato ancora un po’, però mi sono cagato sotto e non sono partito diretto..Mi sentivo ancora tutto rosso da prima, tremavo leggermente, avevo il terrore che arrivasse qualcuno e mi sembrava di starle per dare un bacio rubato come i bambini…
    Fatto sta che quando mi sono avvicinato, lei comunque si è scostata e se n’è andata… Io ho pensato: “eccoci qua, con questo ennesimo tentativo, mettiamo fine a sta storia infinita…Ora ci sarà il gelo perchè avrà capito cosa stavo facendo e la finiamo qui”
    E invece da quel momento lei ha iniziato ad essere più affettuosa e mi cercava continuamente. E quando è andata via subito dopo ha iniziato a scrivermi se le dicevo il significato di quel famoso gioco…Io quando sono uscito l’ho chiamata per non iniziare a messaggiare e le ho detto che forse le avrei detto qualcosa quando saremmo usciti insieme. Lei ha riso, ha detto che sono cattivo, poi abbiamo scherzato un po’ e ho chiuso dicendo che dovevo andare via.
    Forse questa volta (per la prima volta) non mi dirai che sono andato bene, ma ripensandoci io non ero a mio agio in quella situazione. Mi sembrava che la dovevo baciare per forza, per uscire da tutto questo… E’ vero che ha prevalso la paura, lo ammetto, ma avevo la senzazione tipo quando ci si dichiara: scaricare su di lei la responsabilità. Non era come quando ci ho provato in passato che la volevo baciare perchè ero attratto e ne avevo voglia, ma mi sembrava un tentativo forzato e penso si sia percepito…
    Che mi dici? Stavolta ho sbagliato? E le sue reazioni come le devo interpretare? Visto quello che ti ho scritto della sua situazione col ragazzo, forse dovrei auto-rimanere in sala d’attesa (continuando a fare la mia vita e il mio percorso) ed eventualmente aspettare una crisi col ragazzo…
    Non sono pippe mentali Sensei, è che non voglio uscire dalla sala d’attesa con un gesto estremo (senza un minimo di escalation), forzandolo e compromettendo i rapporti a lavoro… Insomma me la vorrei giocare meglio, magari in un’uscita. Tanto lei lo sa che se rimaniamo soli ci provo, almeno di questo sono sicuro. Non mi considera l’orsetto del cuore ed è per questo che non mi ha più detto niente dell’invito a casa sua, perchè sa benissimo che ci proverei…Per me gli piaccio, ma non sa quanto lei mi piace, perchè mi considera uno forte, con tante donne, molto più grande di lei, è sempre lei a cercarmi, non ci crederebbe mai che ci sto un po’ sotto…
    Però co sta storia che divento rosso e mi imbarazzo in certe situazioni, non so se le calo un po’ o se comunque può essere divertente…Forse anche sta storia infinita mi sta togliendo un po’ di sicurezza che stavo piano piano acquisendo col “percorso”, e mi sembra di essere tornato al punto di partenza…

    • Sensei 17 febbraio 2013 - Rispondi

      Punto di partenza? ma che dici stai proseguendo il tuo percorso personale alla grande, ma ti rileggi quanto sei più consapevole e sicuro di te? Devi baciarla perchè lo vuoi, non perchè devi, su questo mi trovi daccordo con te al 100% e fino al non-bacio te la sei giocata benissimo ed hai capito ed applicato alla grande il “trucchetto” del contatto fisico. Secondo me ora hai la forza per poter scegliere: scegliere cosa vuoi, soltanto non rimanere in sala d’attesa aspettando tempi migliori, non è giusto nei tuoi confronti e non è detto che per usicrne devi fare per forza qualcosa di eclatante ma devi entrare nello stato mentale in cui non aspetti più lei ma invece vai avanti nella ta vita, senza pensare al domani. Non è semplice ma è il modo migliore per alleggerire il peso di situazioni simili perchè la ragazze fidanzate in crisi possono fare veramente danni a chi interessato perchè sono loro stesse nel caos totale.

  16. markguett 14 febbraio 2013 - Rispondi

    Ciao sensei avevo scritto l’altra volta di quelle 2 ragazze che stavo conoscendo e ho deciso di andare su quella single e non su quella fidanzata anche perché è quella che realmente voglio…. la situazione non si è evoluta molto però ci sono piccoli dettagli che non hanno senso secondo me ad esempio ti raccontai di quelle 2 volte che avevamo parlato e c’è stata una terza volta ma io non l’ho completamente considerata e nemmeno lei ma il giorno dopo mi ha aggiunto su Facebook…. dopo qualche giorno ho deciso di contattarla e li la freddezza totale dopo che gliel’ho fatto notare mi dice che non è una ragazza fredda ma lo è con me perché non mi conosce e a quel punto giustamente le dico e che fai aggiungi persone che non conosci? ? e mi dice che abbiamo parlato una sera ma non per questo non deve darmi tutto questo “calore” al che io ho fattt una bella risata e ho chiuso. … Ora intanto che senso ha aggiungermi il giorno dopo dove neanche parliamo e non quando io e lei abbiamo parlato e poi che comportamento devo avere? Penso che faccia un po la prima donna ma dal vivo non è così da quello che vedo e che mi dicono comunque ci tengo perché per non voglio fallire quindi sono molto attento a tutto e piu che altro ragionare su come e cosa fare evitando si agire di istinto….

    • Sensei 14 febbraio 2013 - Rispondi

      Che senso ha fare discorsi così “logici” con una ragazza? Nessuno, ed è scritto sul sito e sugli ebook. Metti da aprte questi ragionamenti e seducila con le armi che hai a disposizione.

  17. carlus 12 febbraio 2013 - Rispondi

    Certo che accetto la strategia finale, non vedo l’ora di trovare lo spiraglio e baciarla! Non è semplice perchè ci vediamo solo a lavoro due volte a settimana e siamo controllati, ma se riesco ad andare a casa sua per quel famoso taglio di capelli è scontato che ci proverò…
    Intanto a lavoro mi ha stuzzicato con la storia del biglietto che mi aveva lasciato (con scritto I love you) dicendo ad una collega che si diverte a farmi gli scherzetti… Ovviamente era un test per vedere che dicevo, io l’ho presa a ridere…
    Poi mentre stava per andare via ha ancora sottilineato se ero contento del biglietto e io le ho detto ridendo “ti stai comportando bene, ma ti devi impegnare ancora molto per conquistarmi..” ;)
    Poi, anche se c’era una collega, l’ho presa, abbracciata, e lei è rimasta nel mio abbraccio. E da lì abbiamo iniziato un due minuti di battute, baci sulla guancia, abbracci, ecc.. Poi la collega le ha detto “ma non devi andare via” e lei si è tolta e ci ha salutato.
    Sarò sincero Sensei, erano anni che non mi trovavo a mio agio così con una ragazza, mi viene tutto naturale, e io che sono un tipo molto controllato mi sorprendo di me stesso. Sarò ancora sincero dicendoti che in passato dopo questi momenti esaltanti avrei scritto dei messaggi (da sfigato), e poi l’avrei cercata per avere conferme o stupidaggini varie… Invece ora che ti seguo, so che non devo fare niente di tutto questo e lasciarle spazio per riflettere.
    Fatto sta che da quel giorno ha stranamente diminuito i contatti, lei che invece mi cercava in continuazione, e oggi non si è fatta sentire affatto, lasciando quindi in sospeso il suo invito a casa…
    Visto che mi cerca sempre lei, ovviamente non ho fatto nulla di nulla. Penso che il suo aprirsi o meno sia dovuto anche a come va il rapporto col suo ragazzo. Penso a volte si senta in colpa di essersi spinta un po’ più in là con me e quindi frena un po’. Tu dirai che non mi deve interessare quello che passa nella sua testa, e io cerco di fare la persona matura e le lascio spazio. Mai un accenno di zerbino o di persona soffocante, anzi lei sicuramente sotto sotto spera che io la contatti (perchè mi dice sempre che se non si fa sentire lei io non la cerco, a parte una telefonata ogni tanto). Sono sempre allegro e “leggero”, ma discorsi seri su noi due, mai chiarimenti stupidi, mai e poi mai pressioni su di lei, main confidenze sul suo ragazzo di cui non si parla mai…
    Cerco di usare l’intelligenza e mettere in pratica le cose che ho letto Sensei, anche se mi sento di confidarti che un po’ ci sto male, mi sono fatto prendere dalla situazione e dalle emozioni che ho provato (e credo di aver fatto provare anche a lei).
    Venendo da una storia lunghissima in cui mi sono scoperto non più innamorato, ho tanta paura di soffrire ancora, e ringrazio il giorno in cui ho trovato il sito, perchè grazie a te cerco di fare sempre la cosa giusta, e vedo che funziona!
    Ora però sono arrabbiato con me stesso perchè sto qui ad aspettare che si faccia viva (oggi non si è fatta sentire e non era mai sucesso…), mi chiedo come non voglia riprovare la sensazione che si era creata stando abbracciati… Mi arrabbio perchè mi sento un po’ sfigato a pensarla così tanto, perchè magari penso che è così per una mia insicurezza… Di sicuro lei vedrà che faccio tranquillamente la mia vita anche senza sentirla e non elemosino certo la sua attenzione, ma non è che in realtà è proprio vero, quanto mi piacerebbe mi contattasse e mi ri-invitasse a casa sua…
    Forse ho solo bisogno di tempo per assimilare completamente il “percorso”, e per ora mi devo accontentare di fare le cose giuste, anche se ci soffro un po’…
    Tu che dici? Vado bene così? Che idea ti sei fatto della situazione? Poi ora si avvicina S.Valentino, si farà il regalo col ragazzo, continuerò a tenermi in disparte e aspetterò tempi migliori. Anche se stare in questa specie di sala d’attesa mi sta un po’ logorando e facendo perdere sicurezza…

    • Sensei 13 febbraio 2013 - Rispondi

      Purtroppo sedurre può far soffrire un po’ e per questo devi trovare la forza di tenere duro. L’idea è che le piaci ma non posso sapere fino a che punto, ecco perchè è giunto il momento “tutto o niente” e la cosa migliore è agire, basta abbracci e coccole, la devi mettere di fronte a quello che vuoi tu. Ricorda che lei è tutto sommato quella che sta nella condizione migliore. Ha il suo ragazzo e te che la fai stare bene in ufficio: sei in sala d’attesa ufficialmente, ma ti stai comportando bene, devi solo agire.

  18. carlus 9 febbraio 2013 - Rispondi

    Aggiungo una cosa, magari ti può aiutare nella valutazione: l’ho incontrata ieri sera per caso, lei era col gruppo del fidanzato e amici, io con un mio amico. Quando mi ha visto è corsa da me, mi ha abbracciato e mi prendeva sotto braccio (nonostante il ragazzo fosse vicino) e mi guardava con gli occhi che le brillavano.
    Pensa che il mio amico ha detto che da come mi parlava e guardava, secondo lui ci sta sotto per me! Mah…

    • Sensei 10 febbraio 2013 - Rispondi

      Baciala!

  19. carlus 9 febbraio 2013 - Rispondi

    Ti premetto che se sono riuscito ad arrivare a questo livello (mi dici sempre che mi sto comportando bene) è grazie a me, perchè sto tirando fuori quello che avevo dentro, ma anche grazie a te che mi hai aperto un mondo. Sono cose che mi porterò dietro per il resto della mia vita e ogni volta che ho un tentennamento mi rileggo gli articoli e gli ebook. Pensa che ormai ho un appuntamento quotidiano con “commenti redenti”, non me ne perdo uno!
    Detto questo ho seguito il tuo consiglio di fare caldo/freddo e contatto fisico e ti assicuro che in ogni momento di freddo è sistematicamente venuta lei a cercarmi. Lei mi piace perchè non segue delle tattiche, è molto spontanea e fa trapelare questo suo interesse, non si nasconde…
    Poi mi ha lanciato varie frecciatine (tipo “ormai non mi consideri più”) e si è dimostrata ancora gelosa per l’altra collega con cui ho ancora flirtato un po’.
    E per finire ha fatto una cosa che non mi apsettavo. Mi ha lasciato un bigliettino, che ho trovato quando è andata via, in cui ha scritto “I love you”. Un po’ ci sono rimasto. Poi mi ha scritto se lo avevo trovato e ovviamente non l’ho messa sul “serio”, ma ho mantenuto dei toni leggeri e ho fatto delle faccine e cuoricini e lei ha riso.
    Ora però non saprei bene come prendere questa cosa. Mi sta lanciando segnali in tutti i modi possibili, ma come sappiamo le donne a volte fanno così per vedere anche il potere che hanno su di noi. Per ora non ho “ceduto”, anche perchè penso alle varie volte in passato in cui le ho chiesto di uscire e ha rifiutato, o quando ha accettato ma non si è lasciata andare. Qualche segnale me lo mandava già allora, ma così come adesso mai…
    Sto un attimo in difficoltà, non riesco ad essere lucido, nonostante i centinaia di articoli e commenti letti…

    • Sensei 10 febbraio 2013 - Rispondi

      Ti dirò la strategia finale (che chi è un bimbo viziato non accetta MAI):BACIALA!

  20. carlus 7 febbraio 2013 - Rispondi

    quello che dicevo… Ovviamente a quel punto anche io c’ho messo del mio con un po’ di contatto.. E gradiva parecchio…
    Poi è arrivata una collega nuova, carina, con cui ho leggermente flirtato, ma niente di che… Dopo il lavoro mi sono arrivati dei messaggi della ragazza in questione in cui mi diceva che era gelosa, che ci provo con le altre, ecc… Visto che ci ha messo le faccine non so se diceva seriamente, io comunque ho risposto simpaticamente e ho messo altre faccine.
    Adesso, visto che le stavo dicendo che devo farmi i capelli, lei mi ha proposto di andare a casa sua perchè deve fare una prova (è anche parrucchiera). io le ho detto scherzando che non mi fido tanto e vedremo…
    Lei mi ha scritto : quando hai finito a lavoro passi a casa per la prova?? Io le ho detto che non potevo…
    Oggi di nuovo: allora passi oggi? Io ce l’ho fatta un po’ credere (come fece lei in passato su alcune buche che mi diede) e poi le ho detto che avevo un impegno…
    Però non riesco a capire se è giusto che ora me la tiri io… Cioè un po’ è giusto, “sacrosanto” direi visto i precedenti, però non so bene come comportarmi. Ovviamente lei ancora mi interessa un po’, se ci troviamo soli in una stanza penso che ci riprovo… ;)
    Ma ho anche paura che poi rincominciamo daccapo con i rifiuti, i chiarimenti, ecc ecc..
    Tu come li vedi i segnali che ti ho dato? Potrebbero nascondere anche la sua voglia di evadere un po’ dalla sua storia (in cui non è felice), ma niente di più??
    Lei ora mi vede sicuramente come uno che si fa la sua vita, ha le sue donne, ma cerca di fare in modo che io faccia sempre parte della sua di vita…bohhhh..

    • Sensei 8 febbraio 2013 - Rispondi

      L’articolo Lasciala andare è rivolto anche alle donne (Lascialo andare!) e lei dovrebbero leggerlo…Purtroppo come noi uomini difficilmente riusciamo a dimenticare una che ci piace ma che nonc e la darà mai, anche le donne sono simili e per una sorta di orgoglio non riescono a lasciar andare i loro spasimanti. Ma a te questo non deve interessare, te la stai giocando bene e come lei si merita, se poi una volta ti va di provarci, fallo e basta.

  21. carlus 7 febbraio 2013 - Rispondi

    Sensei, un aggiornamento sulla mia situazione. Quella con la collega fidanzata che in passato era uscita con me qualche volta (sempre fugacemente) e aveva rifiutato i miei baci (anche se non del tutto). Poi, stanco della situazione che si stava incancrenendo, avevo mollato e mi stavo comportando “normalmente”. Lei invece ha continuato a contattarmi, mi cerca sempre su whatsapp, anche più volte al giorno. Io a volte le rispondo, a volte no (e lei se la prende e dice che mi cerca solo lei…).
    Insomma stavo andando per la mia strada facendomi la mia vita, ma quando siamo rientrati dalle ferie (dopo 3 settimane che non ci vedevamo), al lavoro l’ho vista molto interessata a me… Mi toccava, mi abbracciava, rideva a tutto

    • Sensei 8 febbraio 2013 - Rispondi

      La forza del reset, ora vai di clado/freddo e tanto contatto fisico (rileggi bene l’articolo sul caldo/freddo mi raccomando).

  22. markguett 2 febbraio 2013 - Rispondi

    Ciao sensei settimana scorsa ho conosciuto 2 ragazze una single e l’altra non dico fidanzata ma ha una mezza cosa con uno niente di particolare….la prima già l’avevo adocchiata da qualche tempo e settimana scorsa abbiamo rotto il ghiaccio mi ha fatto anche una buona impressione sorrisi qualche spintarella x scherzare e un po di sguardi…. io allievo delle tue lezioni ho capito che dovevo fare ancora piu contatt o fisico e visto i primi piccoli gesti tutto sembrava non rendermi la conoscenza difficile fino a quando ieri con le idee chiare ci incontriamo ci salutiamo con un bacio(l’ho afferrata x un fianco) e stavamo iniziando a scherzare fino a quando.dei suoi amici la portano via….poco dopo ritorno da lei con una scusa e mi ha trattato malissimo e addirittura ad un certo punto mi ha girato le spalle e se ne va…. dopo un po vado a prendermi una cosa da bere e parlava con 2 ragazzi mi vede e mi viene a stuzzicare di nuovo quando ha capito che la stavo ignorando ha fatto un po la seria ma vedendo la mia reazione prende e se ne va ignorandomi completamente insomma alternava sorrisi a grandi occhiatacce quasi disgustata….c’ è da considerare ma non so se influente il fattore alcool quando l’ho conosciuta la prima.sera era sobria ieri un po meno… che segnali sono? non riesco ad interpretarli ed eventualmente come comportarmi… segnali che invece sono molto diversi x quanto riguarda la ragazza mezza impegnata con lei contatto fisico allucinante baci e abbracci da parte sua e sfide di sguardi molto accattivanti un intesa reciproca come.se gia sapessimo cosa.volere ma sembrava una situazione da marito e amante quando lui non c’è stava con me….. ora il punto è questo a me piacciono entrambe forse la prima un po di piu fisicamente la seconda piu di carattere ma entrambe vanno bene
    .. io penso che x evitare di sbattere la testa inutilmente è necessario fare un qualcosa non di forte ma.che faccia capire il mio interesse in modo tale di mettere.subito le cose in chiaro ovviamente mi riferisco a fatti e non parole come mi hai insegnato tu che pensi? mi piacerebbe avere una tua opinione x la.prima.situazione e x la.seconda PS: quella single ho scoperto che abita sotto ad una mia amica la seconda un giorno mi ha scritto su face ma non ho potuto rispondere…

    • Sensei 2 febbraio 2013 - Rispondi

      Devi imparare a non modificare il tuo attegiiamento ed umore in base agli “svaginamenti” di qualche ragazza. Se lei è umorale e luntaica la tua arma migliore è il fregartene totalmente, non ti deve scalfire. Lei di sicuro un po’ mi sa di povera scema, dall’altra ti stava testando per veder le tue reazioni. E la reazione più dura che puoi avere è non avere reazioni alle sue scempiaggini da prima donna. Le azioni eclatanti in generale non servono a nulla, sono solo un atto di disperazione, rimani calmo e freddo e continua la tua seduzione, con entrambe! E ricorda di avere tanta pazienza e leggerezza. Quella fidanzata è un osso duro, ma anche con lei rimani te stesso, continua a sedurla con calma.

  23. Scar. 30 gennaio 2013 - Rispondi

    Salve sensei. Passati dei giorni dalla mia storia sono arrivato a conoscenza che il su non era un test.
    Caro dottor s: non fare il paraculo col sensei e lascia rispondere LUI, non TE. Ti Prego d non rispondere dato che volevo chiedere consiglio al sensei, non fare inutili discussioni che fanno perdere tempo a chi ci aiuta non solo con gli articoli ma anche con le nostre domande. grazie e buona giornata ste e sensei

    • Sensei 31 gennaio 2013 - Rispondi

      Secondo me è invece molto utile leggere le risposte anche di altre persone, punti di vista differenti aiutano a vedere le varie situazioni in modi differenti e a far riflettere.

  24. Scar. 29 gennaio 2013 - Rispondi

    ciao sensei. ps: la persona di cui si è forse infatuata è mio fratello

  25. Scar. 29 gennaio 2013 - Rispondi

    grazie sensei, non avevo pensato al fatto che il suo potesse essere un test, comunque anche se cosi non fosse, di fronte al dubbio, ci provo e vedo come va a finire. cmq ho capito bene che qualsiasi rapporto con una ragazza è tra me e lei, niente estranei….. hahaha bella quella di Xavier.
    complimenti, apri la mente ai novizi e anche a chi non ha problemi in seduzione, stai facendo veramente una cosa buona. yeaaaah

  26. dottor S 29 gennaio 2013 - Rispondi

    @scar: sensei è stato chiaro e conciso: quello che tu hai descritto ha tutta l’aria di essere un ENORME test, se non quello decisivo. se una ragazza si bacia con te la prima volta, magari può essere che avesse voglia di divertirsi, ma se lo fa un’altra volta (per giunta da sobria), allora non è un caso. adesso devi andare a lei e risolvere la situazione, senza mettere in mezzo altre persone e soprattutto senza tirare fuori l’argomento del tuo amico. per il come trovi tutto sul blog.

  27. Michele 29 gennaio 2013 - Rispondi

    Ciao TpS e’ la seconda volta che ti scrivo, volevo dirti a proposito del reset a me succede una cosa strana cioe’, quando mi accorgo di non interessare a una donna dopo un po’ di tempo anch’io perdo interesse per lei ovvero non sento piu’ quello stimolo per ripropormi e continuare a sedurla. Ho fatto reset diverse volte ma dopo il reset il mio interesse per lei viene meno. Da cosa puo’ dipendere ? Forse e’ solo per una questione di orgoglio personale ?

    • Sensei 29 gennaio 2013 - Rispondi

      Il reset va fatto quando ha senso, non ha caso. Secondo non è il reset che ti fa perdere interesse, ma il fatto che non fsse interesse vero e che raffreddando la mente ti rendi conto che magari lei non ti piaceva veramente. Se una ti piace sul serio un reset di un mese non ti fa passare le farfalle nello stomaco del tutto.

  28. Scar. 28 gennaio 2013 - Rispondi

    Dato che non ho fatto errori, ma piuttosto ad aspettare un Po di tempo sperando che gli passi la cotta. C’è un altro modo per accelerare i tempi ed evitare che la cotta si trasformi in innamoramento? Grazie in anticipo

    • Sensei 29 gennaio 2013 - Rispondi

      Tu non puoi fare nulla riguardo ai SUOI sentimenti, che sei Xavier?

  29. Scar. 28 gennaio 2013 - Rispondi

    Ciao sensei, ti racconto di una ragazza che mi piace abbastanza: qualche settimana fa me la sono fatta in discoteca, e la settimana dopo ci ho provato 5 minuti prima di entrare nello stesso locale e da perfettamente sobri me la sono rifatta, e mi sono anche divertito un po’ dopo;-) ma senza andare troppo oltre. Durante la settimana ho incominciato a sentirla via telefono, con tanto di test da parte sua, e il terzo sabato uscendo con gli amici ( lei si è aggiunta al gruppo solo da poco ) volevo provarci seriamente; faccio un giro con loro facendo finta di niente verso di lei, e chiedo ad un mio amico di parlarle in privato per mettere una buona parola su di me ( lui sa parlare ). Il che il gruppo è entrato in un pub, e sono restato fuori con lui per chiedere cosa lei pensava: lei si è infatuata di un altro, poi il mio amico mi ha riferito cosa diceva di me “è un ragazzo carino, simpatico, ma con lui mi sono solo divertita”. Per me è stato un colpo al cuore, inoltre ha fatto intuire al mio amico che se ci avessi provato avrebbe detto di no, proprio perché pensava solo all’ altro! ( e a chiesto al mio amico di dirmi tutto tranne che del suo presunto innamoramento). A quel punto, davanti al locale, ho incontrato una mia amica e sono entrato con lei flirtandoci un po’, ho notato subito lo sguardo dell’altra che mi pensava triste e gli ho fatto credere che non me ne fosse fregato niente… Adesso, passato qualche giorno, non l’ho piu sentita. Cosa mi consigli di fare? Io ho pensato a nessun reset

    • Sensei 29 gennaio 2013 - Rispondi

      Mettere in mezzo una terza persona per me è sempre sbagliato, e se il suo fosse in realtà un test per vedere la tua reazione e non c’è un tipo di cui si è infatuata? Comportati normalmente con lei, seducila come se non aveste fatto ancora nulla.

  30. carlus 20 gennaio 2013 - Rispondi

    Mi sa che avevi ragione anche stavolta…
    Prima di contattarla ho provato a vedere se ci fosse nel locale dove ci siamo conosciuti, ma non c’era. Su fb non mi aveva più contattato, allora l’ho fatto io.
    Abbiamo chattato un po’, lei come l’altra volta sembrava molto interessata a rispondere, e ci siamo stuzzicati parecchio. Lei si vede dalle risposte che è molto intelligente e sa di esserlo, ma io l’ho “contrastata” molto bene, rispondendo a tono e scherzando all’occorrenza..Una bella “sfida” a parole, se così si può chiamare..
    Poi le ho richiesto il numero, sempre in modo simpatico, ma come l’altra volta da quel momento non ha più risposto!
    Dopo un po’ l’ho buttata sullo scherzoso, scrivendo “ok me lo sono segnato, così ti risquillo e ti segni il mio…:) “.
    Ma niente di niente… è risparita!
    Ovviamente da ora in poi non le scriverò mai più, e al massimo ci parlerò se la incontrerò al locale… Ma possibile che se la tira così tanto per dare il telefono? E poi poteva anche scrivere una battuta, tipo “ma io non ho il telefono”,…e avrei lasciato perdere con una risata…
    Forse ha avuto brutte esperienze in passato ed è molto diffidente…
    Ma che è sto modo in cui risponde così partecipe a tutta la chattata, e quando si arriva al punto del telefono, si irrigidisce così tanto da sparire e non rispondere più! Io mi sono comportato da uomo sia quando l’ho approcciata (e si vedeva che gradiva), sia in quello che ho scritto nei dialoghi, sia perchè ho avuto le palle di chiederle il telefono e non perdermi come un idiota in settimane di chattate inutili che fanno solo perdere l’attrazione…
    Sarebbe da “mandarcela” tutti in coro… :)

    • Sensei 21 gennaio 2013 - Rispondi

      Una così meglio perderla che trovarla, non tanto perchè non ti vuole dare il numero, quello è un suo diritto, ma per i modi squallidi. Passa alla prossima.

  31. carlus 18 gennaio 2013 - Rispondi

    Sensei ho fatto come mi hai detto tu. Non ho contattato la ragazza a cui ho chiesto il numero. Speravo si facesse sentire lei, ma ciò non sta avvenendo…
    A questo punto mi chiedo se mai lo farà. Ti ripeto che l’ho approcciata in un locale, abbiamo parlato 10 minuti, si vedeva che era interessata, ho fatto un po’ di contatto fisico e mi ha dato facebook giocando sul fatto che non sarei riuscito a trovarla.
    L’ho trovata, c’ho fatto una bella chattata in cui si vedeva che aveva voglia di parlare, incuriosita anche dal mio stuzzicarla e prenderla in giro, e poi le ho chiesto il numero, dicendo che se voleva sapere di più sulla mia vita doveva darmelo. Lei ha scritto un sorriso e da lì è sparita.
    Sicuramente voleva che io mi dessi un po’ più da fare per ottenere questo numero, ma penso sia stato utile destabilizzarla facendole vedere che non è che pendo dalle sue labbra.
    Ora però i giorni passano e nulla accade.. L’unica cosa che ho notato è che ora sta scrivendo dei post sulla sua bacheca (sulle fantasie, sulle occasioni, ecc), ma andando indietro erano due mesi che non postava nulla di nulla.
    Che vuole, che metto un ridicolo “mi piace”?? Non lo farò mai!! Al limite la contatto direttamente!
    Che dici di fare? Perchè la tattica del crearle dei dubbi se sono interessato o meno, mi piace ed è sicuramente vincente… Basta che poi non passo dalla parte di quello che non lo è affatto o ha paura a ricontattarla, e lascia svanire una bella scintilla che si era creata tra di noi subito, a pelle!
    p.s. ovviamente non sto con le mani in mano, stasera si va ad una festa a fare “palestra”, ma con lei è stata una cosa molto d’impatto, non mi succede spesso!

    • Sensei 19 gennaio 2013 - Rispondi

      Lo sai che fb è odioso e se una ragazza si incancrenisce con fb anche lei, a me passa la voglia anche solo di parlarci. Ora sta a te decidere, se vuoi contattala su fb e vedi che succede, personalmente l’avrei già dimenticata, il mondo è pieno di ragazze incredibili che non rompono le palle con inutili chatt.

  32. gabri 17 gennaio 2013 - Rispondi

    senseiii ho bisogno del tuo aiuto allora ti avevo già scritto con la sturia di una raga è sto cercando di dimenticarla con un’altra della mia scuola che è più piccola di me l’ho contattata su face e fino a ieri mi ha detto di non andargli a parlare con la faccina mi ha detto perchè non vuole ma il motivo non lo sa… ora io la vedo ogni giorno e quando si arriva al dunque di andre a parlare con lei e come se mi blocco perchè non è mai da sola e mi vergogno delle sue amiche che mi guarderebbero ecc il problema che riuscire a parlargli ma diventerei tutto rosso e non voglio ahahhaa :) che ne dici come faccio al momento di parlargli ad essere sicuro di me è tranquillo a cosa dovrei pensare per riuscirci?

    • Sensei 17 gennaio 2013 - Rispondi

      Ci devi andare a parlare, male che va prendi un due di picche, ce sarà mai?!

  33. carlus 15 gennaio 2013 - Rispondi

    Grazie Sensei, ultimamente mi dici sempre che sto fascendo bene e la cosa mi fa molto piacere!
    Ora la ragazza 1 (quella fidanzata che ora vuole le mie attenzioni dopo svariati rifiuti ai baci) mi ha scritto che dalla mia freddezza si vede che ho un’altra e sono “cattivo” con lei… Io le rispondo sempre evasivamente o con faccine. Anche oggi mi ha scritto che è ancora arrabbiata per i miei atteggiamenti! Ma possibile che ho tutto sto potere su di lei? Ma che vuole? Cosa dovrei fare oltre a risponderle (ma non assiduamente come proma)??
    Invece la ragazza 2 (quella che mi hai detto ho fatto bene ad approcciare), ha accettato l’amicizia, si è sorpresa che mi sono ricordato il cognome e abbiamo chattato un po’. Sembrava molto disponibile, l’ho presa un po’ in giro, ha gradito e dava risposte lunghe e per nulla seccate.
    Però, per evitare di impantanarmi un’altra volta in chattate infinite, dopo alcune frasi scherzose e prese in giro, le ho chiesto il numero in questo modo:
    quando abbiamo iniziato a chiederci cosa fai nella vita, lavoro, ecc, ho pensato che questi argomenti me li volevo tenere per un incontro live! Allora le ho detto: ti racconterò altro sulla mia vita se mi dai il tuo numero…;
    Lei ha detto “allora sei un ricattatore”… E da lì è sparita. Non so se sta tatticheggiando per vedere quanto insisto, per vedere se cedo io a ricontattarla, o se altro… Di certo non la contatterò nel giro di 2-3 giorni… Poi boh…
    Lo sapevo anche io che fb non va bene per queste cose, infatti volevo uscirne subito!
    Le ho chiesto il numero, mica di sposarla???

    • Sensei 16 gennaio 2013 - Rispondi

      Con la numero 1 mi sembra che stia andando bene, ora non inzerbinarti e continua così. Con la 2 sono contento perchè hai compreso l’inutilità di fb e le hai chiesto subito il numero, aspetta che sia lei a contattarti,per me la sua è una tattica (anche s enon sa dove andarà a finire, ma è donna, è normale!).

  34. sproto 15 gennaio 2013 - Rispondi

    Un ultima cosa. Quando ci accordammo per incontrarci dietro mia proposta, lei disse che di poteva fare e che le non dispiaceva, ma dicendomi nel contempo che era incuriosita ma che le faceva strano e in po di disagio vederci da soli, al di fuori della palestra. Per il resto ci si sente per messaggi e ci si vede durante l’attività sportiva. Quando io per 2 /3 gg non mi faccio sentire le mi cerca. Idem se lascio cadere la conversazione e non la cago. CHE ci sia l’ombra dell’amicizia…. anche se ci vorrebbe una cerebrolesi per non capire le mie intenzioni. E lei è molto sveglia. Grazie per le tue risposte.

  35. sproto 15 gennaio 2013 - Rispondi

    Intendi cominciare a farsi desiderare? Mi daresti una traccia di comportamenti da tenere. Una piccola scaletta fi code da fare.

    • Sensei 16 gennaio 2013 - Rispondi

      Leggi il sito.

  36. sproto 15 gennaio 2013 - Rispondi

    Salve Sensei. Come si fà a portare una ragazza impegnata in una relazione di 10 anni con una persona, a decidersi ad uscire ed ad lasciarsi andare con me. Premetto che sono anche io impegnato e lei ne è a conoscenza. Entrambi ci cerchiamo e flertiamo. Ci sentiamo per telefono e ci vediamo in palestra quasi sempre. C’è confidenza, ironia e giocosita’. Per non parlare di eye contact. Però è già un paio di volte che dopo accordi presi per vederci per un caffè, lei in qualche modo rimanda l’impegno. Grazie.

    • Sensei 15 gennaio 2013 - Rispondi

      Rimanda tu ed inizia a fuggire.

  37. carlus 14 gennaio 2013 - Rispondi

    Sensei avevi ragione!
    Si è fatta risentire e dapprima mi ha scritto con un saluto e una frase stupida. Poi visto che non le rispondevo mi ha chiesto perchè non le parlo più… E poco dopo ha scritto che sono un cafone che non le rispondo!
    Io le ho risposto dopo ore con un saluto allegro, qualche faccina e senza spiegare niente…
    Cmq pare si sia offesa! :)
    Ho capito che le mancano le mie attenzioni, ma se non si lascia andare quando siamo soli, mica possiamo continuare a vita a scriverci “minchiate”!!
    Comunque nel frattempo mi sono dato da fare e per la prima volta sono andato a parlare con una sconosciuta in un locale, dopo un breve gioco di sguardi.
    Lei è molto carina, neanche mi ricordo come ho iniziato, ma abbiamo parlato quache minuto, nonostante stesse con le amiche.
    Nel mentre le toccavo sempre il fianco e mi avvicinavo all’orecchio per parlarle, poi mi ha dato il contatto fb (dicendomi che non l’avrei mai trovata perchè il cognome era difficile) e l’ho salutata con un bacio sulla guancia!
    Poi sono andato di corsa al bagno a segnarmi il cognome!! ahahah..
    Ora passerò da fb al telefono e vediamo che succede!!

    • Sensei 15 gennaio 2013 - Rispondi

      Bravo, così si fa!

  38. carlus 11 gennaio 2013 - Rispondi

    Ma infatti da me la dichiarazione non l’avrà mai!! Anche perchè non avrei niente da dichiarare… Io vorrei uscirci e non stare con i minuti contati proprio per vedere come mi ci trovo, non è che sono innamorato…
    E’ carina e simpatica, ma se non ho modo di frequentarla, non è che mi innamoro come un adoloscente…
    Comunque poi mi ha scritto anche che ci tiene tanto a me, che mi vuole bene, che esce volentieri con me ma non di più (ha specificato non di più), e che voleva chiarire questa cosa…
    E’ evidente che a posteriori se l’è fatta sotto e in qualche modo ha voluto anche giustificare il suo quasi/baciarmi.
    Io le ho risposto “allora grazie per il chiarimento” e ho continuato a scherzare e dopo un po’ ho chiuso. Non l’ho minimanente giudicata, ne fatto il “rosicone”, niente di niente…
    A questo punto lei, dato che un po’ gli piaccio e ha paura di perdermi, ha iniziato a scrivere le solite stupidaggini e la sera un messaggio “come va?”.
    Io le ho risposto dopo due ore “tutto ok! :)”
    Comunque mollo del tutto, basta! Come dici tu ha scelto la sua vita monotona… Io l’unica cosa che farò è risponderle ogni tanto in modo simpatico, giusto per non fare quello capriccioso che si offende se non te la da… Ma non mi esporrò più!
    Poi se lei in qualche modo in futuro cambierà idea e me lo farà capire, vedrò se ne avrò voglia ed eventualmente ti contatterò per chiederti un parere…
    Ci siamo Sensei? La accendiamo? ;)

    • Sensei 12 gennaio 2013 - Rispondi

      Quello che dici è giustissimo, vedrai che sarà lei a farsi sentire. Se riesci a comportarti così la destabilizzerai del tutto sulle sue (false) sicurezze. Accendiamola!

  39. Johnny 10 gennaio 2013 - Rispondi

    Sensei quello che voglio fare l’ho già capito,voglio uscire con questa ragazza e vedere come va,poi dopo capirò se lasciar perdere o no. Tu ti 6 mai trovato in situazioni simili?se sì come hai agito x non farti scoprire inizialmente? (ti ricordo che lei sa che sono fidanzato e che a me interessa non farmi scoprire solo ALL’INIZIO x capire cosa provo,perchè so bene che queste bugie alla lunga vengono a galla,soprattutto in un paese)

    • Sensei 11 gennaio 2013 - Rispondi

      Faccio di tutto per non trovarmi in situazioni simili.

  40. carlus 10 gennaio 2013 - Rispondi

    Grazie Sensei…infatti avevo pensato anche io di mollare… E invece subito mi ha scritto lei prima di dormire!
    Prima mi ha chiesto perché continuo a provarci se lei mi dice sempre di no…(chiaro test)… Io le ho detto scherzando che parto sempre con l’idea di fare il bravo, ma poi non resisto, e lei mi ha detto rispondi seriamente! Allora le ho detto che a me non interessa se mi dice di no, perché se ci riesco sarà un bel momento…e poi abbiamo continuato a scherzare…
    Poi stamattina mi scrive:ma quindi che vuoi da me?? Altro giro,altro test!! Ma che vuole che le faccio la dichiarazione??? Io le ho risposto che avrei voluto passare qualche serata insieme, perché in quelle mezzore stiamo bene, ma non è piacevole stare con i minuti contati…Le ho detto che però vedo che non è possibile perché è troppo impegnata (ho rigirato la situazione) e ho fatto la battuta che l’unica soluzione sarebbe di fare l’abbonamento al centro estetico dove lavora…
    Da qui non ha più risposto… Certo non le andavo a dire che mi interessa, che mi piace o cose del genere, anche se forse è quello che voleva…ho fatto bene così?
    Poi non capisco se vuole che “mi dichiaro” per capire il perché faccio questo e per sentirsi gratificata, o per sapere se la sto prendendo in giro…perché se facessi seriamente allora potrebbe anche lasciarsi andare e mettere in discussione il suo rapporto…
    Secondo te Sensei??L’unica cosa che non farò mai è quella di dichiararmi…

    • Sensei 11 gennaio 2013 - Rispondi

      Vuole una tua dichiarazione, il che è un comportamento molto infantile e da insicura. Non dichiararti.

  41. carlus 9 gennaio 2013 - Rispondi

    Sensei sono riuscito a uscirci un’altra volta! Visto la “sòla” che mi aveva tirato l’ultima volta, volevo temporeggiare ancora di più, ma dal suo continuo cercarmi ho intuito che potevo invitarla ad uscire.
    Così ho fatto e stavolta ha accettato. E senti che è successo!!!
    Anche in questa occasione non aveva molto tempo, perchè per giustificarsi col ragazzo ha preso un’appuntamento con una sua amica, e prima dell’amica ha approfittato per uscire un po’ con me.
    Quindi con i minuti così contati è stata un’impresa fare contatto fisico. Io comunque ci ho provato, ma lei sin da subito ha iniziato a mettere le mani avanti, a dirmi di non mettermi troppo vicino a lei (in macchina), se no avrei rifatto come le altre volte, e a darmi segnali che “non era il caso”. Io ho fatto lo stesso un po’ il provolone, ma stavolta, a dispetto del passato, mi sembrava un po’ più chiusa, non nei dialoghi (si rideva abbondantemente), ma nel corpo.
    Cioè stavolta vedevo che la conversazione e lo stare insieme andava alla grande, ma fisicamente era come si mi dicesse “non vorrai provarci anche stavolta eh…”
    Poi le ha telefonato pure il ragazzo e sta cosa che nenche per mezzora può spegnere il tel mi ha stranito…(e mentre parlavo controllava sempre fb).
    Insomma mi ero un po’ rassegnato e non mi andava più di spingermi oltre. Non mi stava piacendo più il contesto.
    Ovviamente dopo un po’ ha detto che doveva andare (cmq si è fermata molto di più di quello detto inizialmente) e nel momento di salutarci, dopo un mio bacio sulle guancie come si da agli amici, lei si è fermata, ha temporeggiato e non se n’è andata. Lì, inaspettatamente ho intravisto il famoso “spiraglio”, e mi sono riproposto, stavolta sulla bocca.
    Lei però l’ha schivato e ha detto che non dovevo… Ma continuava a non scendere!
    E mi ha detto: dammene un altro sulla guancia, poi te lo do io e vado…
    Io gliel’ho dato, e quando lei mi stava dando il suo, invece che la guancia le ho dato la bocca, ci siamo baciati un frazione si secondo (ma tipo a stampo), poi si è tolta. E ha detto: no sulla guancia dai… Ci ha riprovato e io di nuovo sulla bocca, ma si è tolta. La cosa assurda è che non dava cenno di voler scendere (solo a parole diceve che doveva andare). Allora mi sono giocato l’ultima: l’ho presa a me con le mani e sono andato diretto per un bacio, ma si è divincolata… A quel punto ha detto che doveva veramente scappare (l’amica la chiamava), abbiamo fatto una risata, ci siamo baciati come amici e se n’è andata.
    Io non ci capisco più niente davvero…
    Da una parte sono stufo e vorrei abbandonare totalmente questa pista, ma una piccola parte di me pensa che c’è qualcosa tra di noi e non concretizzarlo è un vero peccato… Anche se ormai mi sa che non farò più niente, troppo complicato un po’ tutto…
    Come la vedi la situazione e la scena che si è creata in macchina?

    • Sensei 10 gennaio 2013 - Rispondi

      Devo dire che sei stato molto risoluto e bravo, non ti sei arresso ed hai giocato con ironia e leggerezza. le piaci, questo è chiaro, ma a volte può non bastare per far sciogliere una ragazza. A questo punto, visto com’è andata, scomparire sarebbe la scelta migliore. Se si fa sentire lei bene, altrimenti dimenticala perchè avrà scelto la banalità del suo rapporto rispetto alle emozioni che le hai suscitato tu. Complimenti per come hai agito.

  42. Johnny 9 gennaio 2013 - Rispondi

    E’ la 1°volta che visito il sito e devo dire che apprezzo molto il tuo modo sincero e DECISO nel tentativo di far comprendere a fondo argomenti spesso sottovalutati.Vorrei un consiglio sulla mia situazione alquanto delicata:sono fidanzato da un pò di anni e devo dire che sto bene con lei,ma ahimè da qualche mese ho conosciuto una ragazza in palestra che mi ha fatto perdere la bussola;inizialmente era solo un gioco di sguardi ma dopo qualche settimana ci trovammo vicini alla cyclette e improvvisai un discorso x rompere il ghiaccio ma sinceramente non avevo intenzione di provarci (sono abbastanza bravo a socializzare e lo faccio un pò con tutti),però devo dire che andò in modo un pò imprevedibile dato che dopo poco già parlavamo di fatti personali con buon trasporto e coinvolgimento. Nelle volte successive ci fu sempre più confidenza,agevolato anche dall’empatia che ho creato con le sue amiche (ma solo come amiche).Tra un discorso e l’altro,spesso precisava di essere single ma non mi aveva mai chiesto direttamente se lo ero anch’io, finchè parlando ho capito che lei sapeva che fossi fidanzato,ma d’altronde era quello che volevo (inutile mentire);il problema è che lei,a volte mi da segnali d’interesse precisi (tipo quando casualmente incrociamo gli sguardi mi sorride sempre,mi chiede se sta bene col nuovo look,ecc),altre volte non mi considera come se aspettasse il 1°passo da me.Insomma mi trovo in un vortice senza uscita,da un lato so che sarebbe giusto lasciar perdere perchè comunque non voglio lasciarmi,ma dall’altro mi sento attratto da lei (non solo esteticamente o sessualmente) e ammetto che vorrei uscirci anche solo x vedere cosa provo x questa ragazza,se è solo un abbaglio o qualcosa di più,ma è davvero complicato:la mia raga è molto perspicace e quando intuisce qualcosa di strano diventa davvero una volpe, inoltre conosce tutte le mie abitudini. Penso che le cose DA NON FARE con la ragazza è:darle il cell (come ben saprai pericolosissimo), essere amici su facebook,uscire nello stesso paese,ma senza queste cose come faccio ad uscirci e crearmi momenti liberi con lei senza essere scoperto?e poi penso che sarebbe squallido darle l’impressione di doverci nascondere da tutti sin dal 1°appuntamento,potrei urtare il suo orgoglio femminile e non è da me (anche perchè ti assicuro che è una brava ragazza,il contrario dell’amante ideale),quindi cosa devo fare con lei?X favore consigliami come provare quest’esperienza senza combinare un casino.Grazie

    • Sensei 10 gennaio 2013 - Rispondi

      Qualsiasi cosa farai, sarà un casino. Partiamo da questo presupposto, uomini in grado di gestire situazioni simili senza farsi scoprire si contanto sulle dita di una mano. Prima devi decidere cosa vuoi realmente fare, poi l’agire sarà una semplice conseguenza.

  43. gabriele 9 gennaio 2013 - Rispondi

    impratica devo fare un lungo reset…. se lei mi dovesse scrivere più avanti io non le dovrei rispondere, o lo devo fare ? speriamo di riuscirci..

    • Sensei 10 gennaio 2013 - Rispondi

      Non le rispondi per nessuna ragione.

  44. gabriele 8 gennaio 2013 - Rispondi

    sensei ho sbagliato ancora ti spiego lìcon la ragazza di cui sono pazzo diciamo la mia preda che gia ti ho detto alcune cose e da due giorni fino ad ora ceh io come lo scemo mi sono lasciato prendere dai sentimenti e appeno lo visto collegata su face non ho resistito e gli o scritto e poi me ne sono pentito perchè mi ha risp freddo e siamo entrati nel discorso di no cosa che sul sito non si dovrebbe fare e questo il primo errore ma io mi sono innervosito e ho continuato a rispondere sempre di più dicendo la verità e lei ieri mi ha risposto questo : xk tu sei troppo dolce.. vuoi troppo. non mi ricordo cosa gli avevo detto io,.. poi lei mi ha detto che ancor anon mi sono rassegnato e mettermi in testa ceh siamo solo amici, dopo gli ho detto la verità di alcune volte cosa sentivo e lei mi ha risposto:xk ci tieni tanto ma nn so più come fartelo capire..
    ma adesso vabbè che continuo a dire poi piu o meno e questo oggi proprio e andata ancora peggio :( sensei cerco di seguire i tuoi consigli ma quando si arriva al dunque e come se non resisto… gia il fatto ceh ha detto che sono troppo dolce mi ha fatto un po innervosire perchè e come se lei a confermato che sono il suo zerbino personale. ma io non ho più intenzione di essere come la vedi la situazione ceh devo fare? mi dovresti dire con precisione quello ceh devo fare perchè sono arrivato ad un punto critico fra noi due.. e mi pento di non aver sentito i consigli di altri prima di non starle sempre addosso ecc… secondo te col tempo c’è qualche possibilità… a io ieir avevo chiesto se le potevo fare una domanda e gli ho scritto questo:perchè quando quella mattina ti ho accompagnata da tua zia mi hai chiesto di baciarti se tu prima non avevi provato niente ecc??
    non riesco a capire
    lei mi risponde:ma nn è k nn ho provato nnt mentre ti baciavo io poi qnd mi sn messa a pensare ho capito k pensavo a tutt altro ma nn a noi
    sensie spero che le cose che ti ho detto ti possono essere ancora di aiuto per capire bene la mia situazione perchè e un po delicata…

    • Sensei 9 gennaio 2013 - Rispondi

      Devi togliertela dalla testa e scomparire due mesi, altre soluzioni non ci sono.

  45. carlus 6 gennaio 2013 - Rispondi

    E io che pensavo di aver letto tutti gli articoli… Adesso comunque l’ho trovato e l’ho letto!
    Per quanto riguarda lo scomparire ti volevo dire che di questi tempi è un po’ più complicato. Non sò se hai whatsapp, ma è davvero difficile scomparire vari giorni e dire a una ragazza che si è stati molto impegnati. Su Facebook basta non entrare in chat e non commentare, ma su whatsapp si vede tutte le volte e a che ora si è entrati, e anche se si è letto il messaggio.
    E non è che uno non entra su whatsapp per una settimana, visto che si utilizza anche per lavoro, calcetto, ecc..
    Quindi bisogna fare attenzione a non farsi “sgamare”. Perché noi dobbiamo dare l’impressione di scomparire perché si ha da fare e si è impegnati (e quindi non si vive in funzione della donna/obiettivo), ma se intuiscono che lo facciamo apposta a non rispondere, e per tanti giorni vedono che entriamo ma non rispondiamo mai, non sò quanto possa essere seduttivo…
    Sono problemi dei giorni d’oggi, questa continua rintracciabilità quasi fossimo monitorati 24 ore su 24. Però tant’è, non possiamo far finta che non sia così..Sicuramente qualche anno fa era più facile creare un po’ di mistero su quello che si stava facendo…
    Comunque mi affido a Sensei per un suo giudizio su questo argomento!

    • Sensei 7 gennaio 2013 - Rispondi

      Il fatto che ti “sgami” non è un problema, anzi, ha la sua utilità. Perchè si rende conto che tu per scelta non la vuoi vedere e questo la destabilizza ulteriormente, è meglio fare un reset rischiando che un po’ se la possa prendere piuttosto che perpetrare dei comportamenti che di sicuro non te la faranno sedurre.

  46. carlus 5 gennaio 2013 - Rispondi

    Sensei senti come sto agendo:
    Come al solito per 2-3 giorni è stata sempre lei a scrivermi con pretesti vari e i discorsi sono sempre stati leggeri, poi a un certo punto ho sempre cercato di tagliare dicendo che ho da fare, che devo uscire, ecc.
    Poi il giorno dopo l’ho chiamata e, nonostante sono sicuro lei si aspettasse il mio solito invito ad uscire, c’ho parlato un po’ tranquillamente e poi l’ho salutata.
    Sono sicuro che è rimasta spiazzata, sto cercando di mandarla un po’ in confusione. Il giorno dopo mi ha ricontattato e io le ho risposto dopo ore. Lei a quel punto si è un po’ offesa, e ha ribadito più volte che sono antipatico e noi ragazzi siamo strani e non ci capisce… Io ovviamente non le ho dato spiegazioni e ho continuato a scherzare.
    Ora io direi di fare un paio di giorni di silenzio e poi chiamarla, questa volta proponendole di vederci. Che dici?
    A me sembra di percepire che lei voglia conferme da me e pretenda attenzioni, ma il mio istinto mi dice di non cadere nella trappola e continuare a farle avere mille incertezze sul mio interesse…Boh…
    p.s. una cosa che non c’entra niente col commento: hai mai visto la trasmissione su Mtv “FriendZone”? Ma non è l’esatto opposto di come si dovrebbe agire nella seduzione???

    • Sensei 6 gennaio 2013 - Rispondi

      Continua cos’ per un’altra settimana e allunga la durata del tuo “scomparire” (arriva anche a 5 giorni). Su programma friendZone c’è un articolo…e sì è l’antiseduzione, infatti prendono quasi tutti un bel 2 di picche (anche s emolte situazioni sembrano un po’ artefatte).

  47. Mr Rossi 5 gennaio 2013 - Rispondi

    Ok Sensei quindi da ora in avanti dovrei utilizzare contatto fisico( l’escalation),caldo\freddo e ironia??
    P.S: Potrei chiederle magari nel weekend di uscire insieme ad altri amici??

    • Sensei 6 gennaio 2013 - Rispondi

      Per applicare le varie tecniche devi stare con lei, quindi…

  48. gabriele 5 gennaio 2013 - Rispondi

    sensei va bene ci proverò :) speriamo che ci riesco ad imparare, ma il problema che proprio non mi calcola più e quando mi avvicino si allontana, c’è la con me adesso vediamo di seguire il tuo consiglio :)

  49. Luca 5 gennaio 2013 - Rispondi

    Sensei ho acquistato 2 ebook,vorrei una mano in particolari situazioni del mio caso! se mettiamo caso durante il reset lei conosce un altro? come comportarmi visto il fatto che gia con la sua migliore amica sono fuggito ( ma perche non mi interessava piu) e ora con lei sono risparito ( per il reset)? chissà che arriverà a pensare,poi un buon caldo freddo dopo il reset può essere farle trovare la rosa sul banco dopo non averla neanche contattata a termine del reset?

    • Sensei 6 gennaio 2013 - Rispondi

      Dopo il reset evita zerbinate come la rosa o simili, attieniti a quanto scritto nell’ebook. Il rischio che trovi un altro c’è, ma se ciò dovesse capitare la tua eventuale presenza non lo eviterebbe. In pratica ci si metterebbe sia che ci sei sia che non ci sei.

  50. gabriele 5 gennaio 2013 - Rispondi

    sensei sto cercando di provarci con un’altra ma non capisco perchè questa ora è fredda con me e nemmeno mi calcola dopo alcuni mess ceh stavo organizzando una serata tra amici ecc ed io lo ammetto ho sbagliato ho detto cose per mess che non dovevo dire ma dovevo farglielo capire… domani dovrei vederla ceh faccio ? come mi devo comportare?

    • Sensei 5 gennaio 2013 - Rispondi

      Forse è il caso che migliori il tuo linguaggio del corpo, eviti di mandare mille inutili sms e giochi su ironia e contatto fisico. Il resto verrà da sè.

  51. Mr Rossi 4 gennaio 2013 - Rispondi

    Ma certe volte è bene anche non darle troppa importanza.. Nel senso usare “il caldo\freddo??

    • Sensei 5 gennaio 2013 - Rispondi

      Il caldo/freddo è un’altra cosa, leggi l’articolo.

  52. Mr Rossi 3 gennaio 2013 - Rispondi

    Salve Sensei!! Non so se ti ricordi la mia situazione.
    Ti avevo scritto circa un mese fa.. Volevo dirti che per l’ultimo dell’anno sono stato ad una festa con degli amici(e tra questi amici c’era anche la mia donna obiettivo)… Devo dirti che ho cercato di fare il più possibile contatto fisico(abbracci,coccole,carezze,solletico ai fianchi) e spesso l’ho presa anche un po’ in giro…
    Lei c’è stata rispondendo al contatto fisico e divertendosi scherzando con me..
    Ovviamente non sono stato tutto il tempo con lei ma ho cercato di divertirmi anche con le altre amiche… Ad un certo punto della serata casualmente siamo entrati in un discorso particolare(insieme ad altri amici): la maturità nelle persone..
    Lei si ritiene una persona immatura,bambina,insicura,troppo buona e sensibile.. Questo discorso mi ha fatto scoprire alcune cose di questa ragazza…
    Io ovviamente l’ho ascoltata cercando di capire e facendo commenti al momento giusto esprimendo il mio pensiero…
    Era da una settimana e mezzo che non la sentivo ne vedevo(dalla fine della scuola)…In questa settimana ho cercato di modificare un po’ il mio look.. Alla festa mi sono vestito bene e lei ho visto che l’ha notato e mi ha anche detto che stavo bene…
    Sinceramente Sensei cosa dovrei fare adesso?? Secondo te ho fatto troppo l’amico??
    Come dovrei comportarmi quando la rivedo?? Continuo con il contatto e un po’ di presa di giro?? Aspetto una tua risposta,grazie!

  53. carlus 31 dicembre 2012 - Rispondi

    Ho capito cosa intendi Sensei, ed ho fatto una cosa simile, anche se non per una settimana. Tre giorni di silenzio assoluto e non risposte ai sui sms, poi finalmente le rispondo senza accennare al mio silenzio, ma facendo come se non fosse successo nulla. Lei mi chiede se è tutto ok e io ovviamente le ho detto che è tutto a posto e ho continuato a scherzare.
    Stavolta però non ho accennato al fatto che vorrei fare un incontro e anzi dopo poco ho chiuso dicendo che dovevo scappare.
    Allora stavolta è stata lei a dire che una volta sarebbe da prendere una birra insieme…Io ho detto ok, ma non ho approfindito e ho cambiato discorso e poi l’ho salutata.
    Visto che mi hai detto che ti sono capitate situazioni simili, più che chiederti cosa fare adesso, mi piacerebbe sapere da te che idea ti sei fatto su di lei. Perchè mi hai sempre detto che sto andando bene, e anche io credo di stare facendo tutto il possibile.
    Però proprio non riesco ad individuare il grado di interesse che ha verso di me. 1.Se le piaccio, ma non trova il coraggio di uscire per paura; 2.se cerca di capire quanto io sia davvero interessato a lei prima di buttarsi tra le mie braccia e “entrare in crisi” col ragazzo; 3. se mi veda solo come uno che può darle attenzioni, visto che ho cercato e cerco di uscirci (ci sono anche riuscito), di baciarla (ci sono quasi riuscito), di sedurla (non so se ci sto riuscendo).
    Io propenderei per la 2., ma vorrei sentire cosa ne pensi, magari se rileggi un attimo il mio commento del 24 dicembre, in cui descrivo la situazione, perchè non so se ti ricordi tutta la storia.
    Grazie e auguri!

    • Sensei 1 gennaio 2013 - Rispondi

      Io credon che neanche lei sappia cosa vuole, tu stai dando il massimo ma se lei non si fachiarezza nella propria testa non ci puoi fare nulla. Devi continuare su questa strada ed avere pazienza.

  54. carlus 29 dicembre 2012 - Rispondi

    Come dici tu Sensei c’è d’avere pazienza,ma ora non ci sto più capendo niente… Per un mese non ci vedremo causa ferie, e allora ho pensato di starmene per fatti miei e farmi la mia vita.
    E invece lei ha iniziato a contattarmi spesso con pretesti stupidi e scrivendo stupidaggini.
    Ovviamente io ho mantenuto la linea del non presentarmi troppo a queste cose e anzi le ho detto che in questi giorni ho da fare e mi sto frequentando con una persona, senza dare altre spiegazioni. Lei si è anche ingelosita parecchio, ma io c’ho scherzato su ed è finita lì.
    Poi dopo 2 giorni mi ricontatta e nella conversazione intuisco che vorrebbe uscire con me, io le dico ke la passo a prendere che ho qualche ora libera. Lei sembra intenzionata, ma poi anche questa volta tira fuori un impegno, e mi dice che però l’avevo quasi convinta a rinunciarvi…
    Io ovviamente ho incassato in modo scherzoso,poi la sera mi ha mandato qualche messaggio stupido, e io non ho minimamente fatto vedere che ci sono rimasto male…
    Però mi sono davvero stancato, a volte mi sembra che stia giocando, ma io sò che gli piaccio e sto impazzendo a non concretizzare!
    Lei credo mi stia anche mettendo alla prova per vedere quanto ci tengo a lei, infatti mi ha anche detto che se penso sia una da una sera e via mi sbaglio di grosso (io le ho risposto scherzando che una sera è poco,possiamo fare anche due o tre…).
    Oggi mi ha riscritto per l’ennesima volta con stupidaggini varie,ma ho deciso di non rispondere affatto, tipo minireset per farla stare un po’ sulle spine e chiedersi cosa starò mai facendo… Infatti dopo qualche ora mi ha riscritto, ma io ancora niente, e continuerò fino a domani. Poi eventualmente le dirò che sono stato impegnato.
    A questo punto però sto veramente in crisi sul da farsi. Può essere che lei mi stia testando per capire se potrei essere colui che la fa scappare da una relazione che non la rende più felice da tempo??
    O le piace solo ricevere attenzioni??? (anche se io non faccio lo zerbino, ma anzi ci provo, come quando ho cercato varie volte di baciarla. E non mi sono mai, e dico mai prestato a passaggi,favori e schiavismi vari, tanto che più volte mi ha detto che sono uno stronzo).
    Ti sono capitate storie simili? Vissute o sentite?
    Penso che hai un quadro completo per dare un giudizio o un’indicazione…se no chiedimi ulteriori dettagli…sono tutt’orecchie! Grazie…

    • Sensei 30 dicembre 2012 - Rispondi

      Certo che mi sono capitate situazioni simili ed ho imparato che se decidi di fare un reset di un mese deve essere fatto bene. Scomaprire a metà e poi accettare i suoi “inviti” per poi vedersi prendere in giro è un atto che ti sminuisce notevolmente. Scomapri una settimana, senza dirle nulla ed al tuo ritorno la chiami come s enon fosse successo nulla. Se ti chiede spiegazioni le dic che eri andato una settimana in vacanza e che avevi deciso di non porartin il cellulare. Se ti chiede con chi sei andato cambia discorso e se continua le dici con tre modelle svedesi.

  55. gabriele 29 dicembre 2012 - Rispondi

    dovrei resettare quindi??

  56. gabriele 29 dicembre 2012 - Rispondi

    sensei il fatto è ch eno c’è possibilità di vederci se non si organizza e lei dice che siamo solo amici.. ed io non che fare per farla interessare un’altra volta a me perchè o allontanata. perchè sono stato troppo appiccicoso.. adesso per mess e sempre peggio perchè e fredda e non so che devo fare apposta dammi tu qualceh consiglio per iniziare a rialzarmi e dopo credo che il resto dovra venire da solo leggendo tutto il sito…:)

    • Sensei 29 dicembre 2012 - Rispondi

      Scompari e dimenticala, poi tra un mesetto si vedrà.

  57. gabriele 26 dicembre 2012 - Rispondi

    a capito sensei senti avevo gia commentato e ho bisognio di aiuto con la ragazza che mi piace 1 mese fa ci siamo visti e lei verso di me aveva dei dubbi mi voleva ma non sapeva cosa voleva dopo quella mattina che ci siamo visti e successo che ci siamo baciati 5 volte e gia lei dal primo dopo nemmeno 1 millesimo di secondo mi bacia con la lungua ecc dopo questo lei era un po strana. quando l’ho accompagniata da sua zia mi a detto lei con un sorriso ” bacinoo” e ci siamo baciati ancora dopo 20 minuti mi scrive lei un mess freddo ehi come sempre.. e per un giorno e stata freddissima il giorno dopo gli ho chiesto io e mi ha detto ceh non aveva provato niente e che voleva solo un’amicizia io ho sbagliato molto è lo ammetto ho fatto gli errori più stupidi al mondo di cui parla nel sito cioe l’orsetto del cuore o zerbino impratica da quando ci siamo baciati ad ora e passato circa 1 mese e lei fino a l’altro giorno gli ho chiesto e mi ha detto ceh aveva capito che non voleva fida con me ecc….adesso non so che fare voglio conquistarla perchè non ho fatto molto di seduttivo per conquistarla e secondo te sensei avrei un’altra possibilità per conquistarla lei ha detto di no che sono fantastico ma che e lei che non vuole… mi servirebbe urgente il tuo aiuto sono un caso molto piu grave perchè non ho molta esperienza e vorrei chiederti se mi potresti aiutare all’inizio in tutto quello che dovrei fare e mano mano imparare esercitandomi da solo …:) che devo fare sensei mi piace molto!

    • Sensei 26 dicembre 2012 - Rispondi

      Non posso seguirti passo per passo, toglierei troppo tempo agli altri, quello che posso dirti è di leggere il sito e applicare i consigli e di volta in volta commentare situazioni specifiche.

  58. gabriele 25 dicembre 2012 - Rispondi

    a sensei avrei bisognio anche se mi spiegaresti meglio l’empatia perchè non mi è chiara e anche cosa si intende per linguaggio del corpo ecc se potresti farmi anche qualche esempio per capire meglio grazie sensei :)

    • Sensei 26 dicembre 2012 - Rispondi

      L’empatia è la capacità di comprendere gli altri, senza che essei ti spieghino le loro emozioni. Per esempio capita quando una ragazza ti parla di una sua esperienza bella o brutta che sia che tu hai già vissuto e che quindi sei in grado di capire non dal punto di vista razionale ma emotivo. Sei in grado di comprendere cosa lei provava in quel momento e le fai capire che sei sulla sua stessa lunghezza d’onda. Per il linguaggio del corpo c’è una sezione intera con decine di articoli oppure vedi gli ebook.

  59. carlus 24 dicembre 2012 - Rispondi

    Sensei ti spiego come sta evolvendo la situazione. Dopo i suoi rifiuti ai miei baci, a parole disse che era sbagliato e che in quel modo si sarebbe allontanata. Poi però ha iniziato a contattarmi e a scherzare e così ho capito che le aveva solo fatto piacere (cosa di cui tu eri sicuro).
    Tu dicevi di cogliere la prossima occasione e colpire, ma il problema è che non si è più creata l’occasione!
    Quel poco che ci siamo visti al lavoro c’erano sempre i capi e quindi più delle solite battute e allusioni non si è potuto andare. Lei mi coinvolge un po’ su fb con link, mi piace, commenti, a cui però rispondo col contagocce., così come agli sms.
    Allora decido di chiamarla e di invitarla a passare una serata insieme a bere una cosa. Lei a quel punto dice che quella sera si vede col ragazzo, ma non è sicura e in caso mi avvisa per tempo.
    Ovviamente non mi ha avvisato e la serata non si è fatta. Poi 2-3 giorni di silenzio, poi l’ho rivista al lavoro e abbiamo fatto finta di niente, scherzando e ridendo come sempre. Poi appena faccio un po’ di freddo, subito mi cerca e mi provoca…
    L’idea che mi sono fatto io è questa: io un po’ le piaccio e ha capito che non sono l’orsetto del cuore e non sarò mai il suo zerbino. E’ contenta di vedere che anche lei mi interessa, ma a volte ha dei dubbi perchè non le sto certo appiccicato, ma mi faccio la mia vita.
    Col ragazzo ha alti e bassi, ma a me è sembrata disponibile a vedere che succedeva (se no non ci usciva quelle 3 volte con me). Però non accetta un’uscita che non vada oltre quella mezzoretta di straforo dopo il lavoro o prima che debba andare da qualche parte. E io mi sono rotto di stare con i minuti contati e ricevere rifiuti ai baci.
    Ovviamente non mi precludo affatto uscite con gli amici e tentativi con altre donne, ma sullo sfondo c’è sempre questa situazione incompiuta. Poi quando mi dico “va bè basta, lasciamo perdere”, magari mi contatta lei e capisco che piacerebbe anche a lei passare del tempo con me.
    Non so più cosa fare. Ormai non è che mi aspetto niente di chè, però se posso giocarmi ancora qualche chances, vorrei giocarmela bene!
    Come la vedi Sensei?

    • Sensei 25 dicembre 2012 - Rispondi

      Che devi avere pazienza, ti stai comportando bene, continua con contatto fisico, ironia e caldo/freddo senza metterle alcuna pressione. Tempo e legegrezza e se dovesse capitare l’occasione giusta sarai in grado di sfruttarla, non fare il bambino che batte i piedi perchè non ha le caramelle è la cosa meno seduttiva che esista.

  60. CRIS 15 dicembre 2012 - Rispondi

    Ciao Sensei , ciao ragazzi, ciaoo Giorgia!! auahua naggia che tipo!! ”e”? moolto moolto timido!!. io direi che ti dovresti appartare unpo’ con lui… ache in macchina di sera tardi! magari in un posto dove si vede la luna, una musichetta molto soft, con la scusa di mangiare un panino da soli, e per disinibirlo magari uno scioppettino di birra… rilassatevi sdraiati nello stesso sedile ( non posto guida ) picchialo unpo’ ( giocando!!) e bacialo!! ( se e il caso sali sopra di lui mentre e sdraiato ke si piglia le botte!!! hihihihi… baciatevi e fagli capire che 6 eccitata strofinandoti a lui…. tranki che allunghera’ le mani.. e per la prole rimani seria!! visto che e lui ad allungare la mani!! p.s cmq nn c’entra nulla!! ke lui ti deve saltare addosso per primo… nn perdi la tua dignita’ se lo fai con il tuo lui… e nel sesso non e come in amore ( ke vince chi fugge !!) solitamente e bello prendere iniziative e se si a un compagno/a fantasioso,disinibito, rilassato, e tranquillo.. bhe!! penso che ne valga la pena bagnarsi le mutandine e non pensare chi inizia per primo.. ciao e buona serata!! okkio a non andare in 2 e a tornare in tre!!

  61. Giorgia 14 dicembre 2012 - Rispondi

    Bene, ci proverò…sperando nn sia troppo difficile. le farò sapere.
    Grazie Sensei, l’ammiro davvero molto !

  62. Giorgia 14 dicembre 2012 - Rispondi

    Ps. ho 19 anni, e malgrado io abbia letto molti degli suoi articoli, ma non riesco a trovare una soluzzione, per far si ke sia lui a farsi avanti e non io, non vorrei essere sfacciata ecco, penso sia un po’ imbarazzante, vorrei fosse l’uomo a fare la prima mossa…sempre !
    Grazie mille.

    • Sensei 14 dicembre 2012 - Rispondi

      Non si può pretendere sempre di averla vinta, è un atto di maturità arrivare a delle mediazioni.

  63. Giorgia 14 dicembre 2012 - Rispondi

    Salve Sensei, deve avere una grande pazienza per ascoltare tutti i nostri problemi amorosi, e infatti le chiedo di averne ancora un po’.
    Io e il mio ragazzo stiamo insieme da 2 mesi, tra di noi ci sono solo carezze, coccole e baci ” li abbiamo provati tutti “, e vorrei fargli capire con il linguagio del corpo di farsi avanti per qualcosa di piu’. La mia domanda è : quali segnali posso mandargli ” se si puo’ utilizzare questo termine” per incoraggiarlo o fargli capire che voglio fare un altro passo avanti ?
    Spero lei possa aiutarmi o consigliarmi. La ringrazio in anticipo !

    • Sensei 14 dicembre 2012 - Rispondi

      A volte si può anche semplicemente parlare, è più facile per entrambi e soprattutto per lui. I ragazzo sono un po’ ottusi e sempliciotti, fanno fatica aleggere il linguaggio del corpo. In un momento intimo parlagli che ti piacerebbe fare “altro” con lui perchè significherebbe molto per te.

  64. Carlo 11 dicembre 2012 - Rispondi

    Se la situazione era facile non chiedevo un suo consiglio, non le pare?

    • Sensei 11 dicembre 2012 - Rispondi

      Io posso darti consigli sul come sedurla, non sul come non farti beccare dalla tua compagna, non ti pare?

  65. Carlo 10 dicembre 2012 - Rispondi

    Penso che se anche provassi a dimenticarla non ci riuscirei, come potrei avvicinarla indiscretamente dato che la incontro solo a lavoro e c’e anche la mia compagna?

    • Sensei 11 dicembre 2012 - Rispondi

      Qua stai parlando di tattiche militari, non di seduzione.

  66. CArlo 9 dicembre 2012 - Rispondi

    Salve sensei, ho notato che una donna( una mia cliente), ultimamente mi guarda diversamente dal solito, ci incontriamo spesso con lo sguardo, sorrisi, qualche volta mi lancia qualche occhiolino, se mi deve chiamare mi prende per il braccio, qualche battuta ci scappa…. Ora il problema e’ dato che sono quasi sicuro di piacerle, ma come devo fare per esserne certo e avvicinarmi, dato che lei e sposata?

    • Sensei 9 dicembre 2012 - Rispondi

      Certezze non ne puoi avere…e come ho già detto basta che fai contatto fisico e vedi la sua reazione. Se hai tutte ste paure dimenticala e non ci pensare più.

  67. JackFox 4 dicembre 2012 - Rispondi

    lei è molto bella e nonostante non sappia cosa sia la seduzione, la applica in continuazione per abitudine… io l’ho sconvolta, mi ha detto che ho un modo di approcciare diverso dagli altri, forse riusciamo ad uscire.
    Ma ripeto lei è molto brava e credo che io non sia stabile sulle miei strutture, dovrei puntare soprattutto su contatto fisico?

    • Sensei 5 dicembre 2012 - Rispondi

      Ovviamente si.

  68. JackFox 3 dicembre 2012 - Rispondi

    Si ha ragione… Allora mettiamo caso io sia interessato a lei ma invece di mostrarle interesse con il corpo ( corpo rivolto verso di lei etc etc ) mi giro da un altra parte e mi distraggo facilmente… cosa succederebbe? questo però solo nella fase iniziale dell’appuntamento…

    • Sensei 4 dicembre 2012 - Rispondi

      ùil tuo corpo, nella fase in cui vi conoscete non deve essere troppo “aggressivo” nei suoi confronti. Nella fase di confort invece deve essere più coerente con le tue intenzioni. Stessa cosa per un primo appuntamento, il corpo non deve essere troppo diretto per evitare di allarmarla o metterla a disagio. Distrarsi proprio, a meno che non faccia parte di qualche strategia specifica non è solitamente utile.

  69. JackFox 2 dicembre 2012 - Rispondi

    Lei ha parlato di linguaggio del corpo come mezzo per comunicare e trasmettere il messaggio giusto, lasciando al verbale solo una parte..
    che succede se invece noi comunichiamo il messaggio giusto ma in modo differente? ad esempio avere spalle bene aperte, stare dritto, gesticolare ma rivolti altrove e non verso la donna obiettivo… è un po difficile da spiegare..
    Mettiamo caso esco con una ragazza bellissima, un 9 diciamo, sarebbe utile stargli affianco ma non focalizzarsi su di lei con il nostro corpo ma allo stesso tempo ascoltarla mandandogli cosi segnali contrastanti??

    • Sensei 3 dicembre 2012 - Rispondi

      E’? Se scrivi in modo più chiaro ti posso rispondere.

  70. marco 29 novembre 2012 - Rispondi

    potresti spiegare meglio, credo di non aver compreso

  71. marco 28 novembre 2012 - Rispondi

    ciao sensei. cosa fare quando non sai che dire e ci sono momenti di silenzio??

    • Sensei 29 novembre 2012 - Rispondi

      Stai zitto, durante il silenzio parlano le vostre anime.

      • augustus 30 novembre 2012 - Rispondi

        Salve sensi, ho letto i manuali e tutto, potresti fare degli esempi di un uomo che seduce una donna? Come parlare, cosa dire, che atteggiamento avere nei suoi confronti ( hai consigliato dei film che NON ho visto, se è fondamentale li guarderò e mi dispiace di farti “perdere tempo senza aver fatto prima tutto il necessario) … io davvero mi trovo spiazzato sempre, perchè leggere delle cose “teoriche” senza vedere la pratica è abbastanza difficile da capire, e non sapendo come agire mi trovo spesso in una situazione in cui capisco che non sto seducendo e non riesco a capire come sedurre! (Lo so che quella “pratica” in teoria dovrei farla io e pian piano capire; il problema è che non ho tutte queste occasioni di incontrare ragazze nella mia vita; ho 19 anni e non ho molti amici che sono “sfigati, se capisci cosa intendo).
        Mi trovo con le ragazze in una situazione fredda, nel senso che lei non mi tocca, non c’ è sintonia tra noi(ecc…); probabilmente perchè non sono un tipo che piace alle ragazze e punto magari a troppo…la situazione sembra quasi un interrogatorio, non riesco a coinvolgerla coi sensi, a farle provare emozioni o attrazione nei miei confronti.
        Dici di provare a forzare pur sentendomi impacciato e fuori agio? Che al massimo mi prendo un due di picche? Che però è contradditorio perchè se non mi sento a mio agio il mio corpo manderò sicuramente segni di poca sicurezza e ritorno al punto di partenza…

        Spero risponderai in modo esaustivo, Un saluto ;)

        • Sensei 1 dicembre 2012 - Rispondi

          Ma quali manuali hai letto? Sicuramente non i miei, visto che ci spiego chiaramente cosa devi fare per conquistare una ragazza. E mi sembra che non applichi neanche quello che sta sul sito, perchè anche qui è pieno di esempi pratici.

          • augustus 1 dicembre 2012 -

            Mi sono preso questo pomeriggio per leggere gli articoli; credevo fossero un riassunto dei manuali ma in realtà non è così, sono situazioni di molti ragazzi che hai analizzato; Elimina pure il messaggio precedente; Mi rifarò sentire se ho bisogno.

          • Sensei 2 dicembre 2012 -

            Sono contento che stai trovando delle situazioni reali con le quali confrontarti, se hai dubbi e soprattutto situazioni delel quali vuoi un mio parere sono qui.

  72. augustus 25 novembre 2012 - Rispondi

    Salve Sensei, esiste una e-mail per contattarla personalmente?

    • Sensei 25 novembre 2012 - Rispondi

      Se è per una “consulenza” rispondo sotanto attraverso i commenti.

      • augustus 25 novembre 2012 - Rispondi

        nemmeno a pagamento?

        • Sensei 26 novembre 2012 - Rispondi

          No, mi dispiace.

  73. cosimo 21 novembre 2012 - Rispondi

    vabbè sensei quello che hai scritto a carmelo secondo me è l’essenza della seduzione e di una vita serena e “all’attacco”..
    secondo te quando siamo in compagnia di una ragazza è meglio che sia lei a parlare di più o viceversa?

    • Sensei 22 novembre 2012 - Rispondi

      Devi solo ascoltare quello che dice, e dire la tua a riguardo. Non c’è una regola fissa, dipende dalla situazione. Di sicuro devi fare lo sforzo di rendere la conversazione interessante, se vedi che si annoia, cambia argomento e non la tempestare di domande.

  74. ale 20 novembre 2012 - Rispondi

    si ma c’è una ragazza che mi piace molto su facebook e nn so dove conoscerla.

  75. ale 19 novembre 2012 - Rispondi

    ciao sensei mi potresti dire come approcciare ragazze su facebook e di cosa parlare???

    • Sensei 20 novembre 2012 - Rispondi

      Io odio facebook e trovo inutile ed un po’ triste approcciare su fb. Ed è una cosa che scrivo su mille commenti e articoli, ma li leggi?

  76. ciao 18 novembre 2012 - Rispondi

    ok, forse sono io che a volte mi creo problemi o mi faccio delle domande che non hanno alcun senso di esistenza, grazie ancora!

  77. ciao 18 novembre 2012 - Rispondi

    Sensei, ho capito l’articolo però ora che ci penso non so se sarei in grado di metterlo in atto, mi spiego: io magari so che la mia partner ha bisogno di stare tranquilla causa impegni oppure so che è triste. Come faccio a fargli capire che la capisco?

    • Sensei 18 novembre 2012 - Rispondi

      Semplicemente lasciandola tranquilla…

  78. Jim 15 novembre 2012 - Rispondi

    Ps adesso sono single

  79. carlus 15 novembre 2012 - Rispondi

    Ciao Sensei, ti scrivo la mia situazione: al lavoro c’è una collega (fidanzata) con cui da subito c’è stata una buona intesa, con segni di interesse evidenti soprattutto da parte sua. Lei 21anni, io 29. Con scuse banali ha iniziato contattarmi con sms e su facebook, ma ogni volta io cercavo di dirottare queste conversazioni virtuali su un’uscita “live”. Alla fine usciamo, con la scusa di aiutarla col pc, anche se non riesco a baciarla, nonostante alcuni suoi segnali più o meno evidenti.

    Dopo questo episodio continuiamo a vederci al lavoro (poco perchè lei viene una volta a settimana) e a sentirci al telefono, finchè non ottengo un secondo incontro.Premetto che non ho mai fatto l’orsetto del cuore, ma ho sempre mantenuto l’atteggiamento di non metterla su un piedistallo.. Della serie “se ti va di uscire bene, se no ho tante altre cose da fare..” In questo secondo incontro cerco un po’ più il contatto fisico, ma non riesco ad arrivare al bacio, forse mantenendo un atteggiamento troppo giocoso e non sensuale… Poi, ad una cena tra colleghi, commetto l’errore di bere troppo e tentare alcuni approcci davanti agli altri. Lei, essendo cmq fidanzata, non gradisce e il giorno dopo mi scrive di smetterla e che siamo solo amici.

    Da lì freddezza iniziale tra noi, poi un paio di sms, ma io opto per il reset cattivo e mi limito al minimo sindacale al lavoro e per il resto zero totale. Dopo 3 settimane lei rinizia ad avvicinarsi, si capisce dagli sguardi e dagli atteggiamenti. Io all’inizio sto sulle mie, poi rinizio a dare un po’ di confidenza con delle battute scherzose, ma qui mi fermo.

    Ora non so che fare, se prolungare il reset, se fare finta di niente e a un certo punto riproporre un’uscita. Ripensandoci il più grande errore è stato non fare una buona escalation fisica quando se n’era presentata l’occasione, ma ora è impossibile farlo al lavoro. D’altra parte chiederle di uscire e quindi dimostrarle che ancora la penso mi darebbe un certo fastidio…Pensa che lei mi ha scritto su fb: “ma è tanto che non parliamo, come stai?” Io ovviamente ho tagliato corto e le ho detto che dovevo scappare e lei mi ha detto “guarda che ci puoi parlare con me, mica ho la lebbra”… Sono a un punto un po’ statico, che fare?

    • Sensei 16 novembre 2012 - Rispondi

      Ormai resettare non ha più senso, più o meno lo hai già fatto! Ora che lei ha dato segnali di interesse devi agire, senza correre troppo. Ogni tanto cercala, parlaci dal vivo con il contatto fisico massimo che riesci a fare al lavoro e magari tra una, due settimane proponile di vedervi (ovviamente con qualcosa di interessante e non il solito aperitivo dopo il lavoro!).

      • carlus 16 novembre 2012 - Rispondi

        Grazie Sensei, ti farò sapere gli sviluppi.
        Ora volevo chiederti un commento su questa riflessione, che riguarda da vicino anche la seduzione e la conquista:
        ma secondo te il fissarsi a dismisura con la stessa ragazza, o il non essere capaci di lasciare la propria partner (anche se non la si ama), o stare con la stessa persona per tutta la vita (magari conosciuta a 15 anni), o innamorarsi perdutamente quasi da non riuscire a vivere senza di lei, o annullare totalmente il nostro istinto di predatori non provandoci mai più con nessuna (in onore del rispetto per la propria compagna), sono tutti sintomi di scarsa autostima,? Oppure di aver rinunciato a vivere pienamente? O di sottovalutasi dal punto di vista seduttivo? O cosa???
        Perchè vedo tanta gente (la maggior parte) che assume ad uno ad uno tutti i comportamenti sopraelencati, e non riesco a farmi una chiara idea sul perchè succede…
        O se sono io un pazzo che li noto e, quando mi capita di averli (certo che capita), in fondo non ne sono affatto contento…
        Qual’è la tua anilisi?

        • Sensei 17 novembre 2012 - Rispondi

          Cavolo che bella domanda! Certo posso farti solo un’analisi leggera su un commento, anche se credo che meriti un articolo “introspettivo e personale”. Bisogna fare delle distinzioni da persona a persona. In generale, dalla mia esperienza di vita, ho visto troppe coppie stare insieme per abitudine o per comodo. Anche gli uomini si aggrappano a rapporti solo perchè sicuri, perchè è bello arrivare a casa e avere la sicurezza di una compagna. La cosa grave è che poi fanno anche dei figli che vivono in famigle non equilibrate, senza il vero amore. Noi siamo predatori, è vero, ma anche il lupo è predatore ma è monogamo. La monogamia non è assolutamente un qualcosa di lontano dal mondo animale. C’è un qualcosa che esula l’etologia o la biologia, che rende delle coppie incredibilmente unite, per la vita. Darti una risposta univoca ai tuoi quesiti sarebbe, secondo me, superficiale. Quello che ogni persona deve capire è che tipo di animale è, sneza vergognarsene o sforzarsi di essere diverso da quello che si è. E’ stato dimostrato che la tendenza al “tradimento” e quindi alla poligamia, è genetica e che chi tradisce una volta avrà quasi la certezza di rifarlo. Al contrario conosco uomini innamorati della stessa donna da sempre che non l’hanno mai tradita. La scarsa autostima non ti spinge ad avere 1 o 1000 donne, ma semplicemente ti fa vivere male i rapporti con loro perchè non stai bene con te stesso. La cosa grave è che persone con scarsa autostima non vivono la vita pienamente, non avendo quindi il coraggio di un cambiamento o di una rottura.

          • carlus 17 novembre 2012 -

            Grazie Sensei, noto che è molto gradevole dialogare con te, anche su argomenti che, pur seguendo il filo conduttore della seduzione, sfiorano altre tematiche.
            E secondo me a molti ragazzi (non tutti!) manca un po’ di profondità, un po’ di capacità di sostenere una conversazione o un dibattito su temi generali, sapendo esporre la propria idea. E saper fare questo, unito alle capacità seduttive e all’aspetto fisico, secondo me sono la carta vincente per togliersi parecchie soddisfazioni…
            Tornando al tema, posso farti il mio esempio: io non ho mai tradito le mie compagne, ma se penso che la vita è una sola e la devo passare tutta rinunciando alle occasioni che mi capitano, mi sale un po’ di tristezza. A volte ho l’impressione che questo capiti alle coppie molto chiuse e asociali, o tutto casa/lavoro, un po’ bruttine e vestite male…Quindi le occasioni non ci sono a priori e risulta più facile dire di essere fedeli e senza bisogni “extra”.
            Ed io una volta ero così ed ero convinto di essere fedele per scelta!
            Ma poi col tempo, migliorando l’aspetto e diventando più sociale, automaticamente la vita ti porta in continuazione occasioni a cui uno può rinunciare una volta, due, tre, ma poi??
            Dovrò passare tutta l’intera vita, fino ad diventare anziano, non andando o non approfondendo le numerose conoscenze che capiteranno (per essere fedele alla mia compagna?) E se poi uno a 70 anni se ne pente?
            Tutto questo per riallacciarmi al discorso che ti facevo precedentemente. Se uno è sicuro, di bella presenza, intelligente e simpatico, probabilmente cadrà in varie tentazioni. Se uno è bruttino, insicuro, timido e poco loquace, sarà fedele e considerato “serio”.
            Questa non è una regola, attenzione, è solo quello che è accaduto a me e che noto nei miei amici e conoscenti.
            E quando ho capito che la mia fedeltà nascondeva un disagio, ho iniziato il mio percorso .
            Tu che ne pensi Sensei?

          • Sensei 18 novembre 2012 -

            La cultura è un’arma di seduzione, se affiancata ad altre qualità, che purtroppo in pochi hanno e ancora meno tentano di coltivare. Ed infatti qui su TpS per ora mi limito a dare consigli sulla seduzione standard, tentando di far capire, anche negli ebook, l’importanza di avere una profondità personale ed intelletuale. Poter dire la propria, esporre un pensiero articolato o fare una giusta citazione è importantissimo con le donne, oltre che con gli uomini in generale. Per quanto riguarda il discorso sulla fedeltà, credo sia molto soggettivo, ed ognuno debba provare la propria strada senza paura di sbagliare. Recenti studi dicono che il tradimento è nel DNA di alcuni, e noi chi siamo per andare contro natura. Il resto è un’etica il più delle volte imposta dalla nostra società e dalla religione che ci fanno seguire schemmi prefissati, chissà per quale verità assoluta. Non credo nei dogmi, ma nella possiblità che possiamo sbagliare ed imparare dai nostri errori. Come diceva un vecchio adagio “l’occasione fa l’uomo ladro”, quindi più opportunità hai e più puoi cadere in tentazione, magari è anche per questo che le donne non vogliono accanto dei “belli”, perchè sanno che il rischio di tradimento è maggiore. Sta a te scegliere cosa vuoi fare, ma qualsiasi sarà il tuo comportamento dovrai prenderti le tue responsabilità ed imparare a convivere con i rimorsi (eventuali). Ricorda che le donne sono disposte a perdonare un tradimento “nascosto” ma mai uno “pubblico”!

      • carlus 21 novembre 2012 - Rispondi

        Sensei ti aggiorno:
        dopo quel reset che ti dicevo, al lavoro ho fatto un po’ di contatto fisico e lei sembra aver gradito. Infatti nei giorni successivi mi ha scritto degli sms (tipo “grazie per essere tornato come eri”), anche se io ho preferito non iniziare una carrellata di messaggi, e dopo 3 giorni l’ho chiamata. Abbiamo fatto due chiacchiere, e poi le ho buttato lì che una volta si esce insieme. Lei mi ha detto “perchè dobbiamo uscire?”.
        Io le ho risposto che è meglio parlare a quattr’occhi che per telefono. E lei mi fa “ok poi ci metteremo d’accordo, ci vediamo al lavoro”.
        Ora l’unico giorno che la vedrò al lavoro farò ancora contatto fisico e poi la settimana prossima potrei chiamarla e proporle l’uscita. O dici che così perdo l’eventuale attrazione creata al lavoro?
        Poi sto cercando anche di capire se lei voleva solo riavere le mie attenzioni, o se vuole di più, o se probabilmente non lo sa neanche lei e tutto dipende da quello che farò io…
        Tu come la vedi? Lo so che è fidanzata e ha i suoi dubbi, che ha i suoi giorni si e i giorni no, che magari è un po’ lunatica. Ma so anche che tra un po’ inzierò a stancarmi, quindi vorrei agire per bene e rapidamente, senza commettere errori, così da non avere rimpiati. Ma se deve andare bene, che vada!!

        • Sensei 22 novembre 2012 - Rispondi

          Agisci dal vivo ed invitala.

          • carlus 25 novembre 2012 -

            Sensei al lavoro ho fatto un buon contatto fisico,come mai prima. A tratti anche sensuale e con frasi sussurrate all’orecchio.
            Si vedeva benissimo che le piaceva e si faceva condurre nelle mie iniziative. Poi quando facevo un po’ di freddo, subito mi cercava lei, anche fisicamente.
            Io sono stato contento di come è andata,non ho mai avuto un feeling del genere. ma ho la forte sensazione che ora che lei ha riavuto le sue attenzioni,stia a posto così.
            È difficile da spiegare perché ho questa sensazione,è una cosa a pelle. È come se percepissi che la sua sfida era riconquistare il mio interesse,e ora che c’è riuscita,le basta mantenerlo così.
            Magari mi sbaglio, ma tanto comunque non mi sono mai posto come un “amichetto”,quindi non è che rischio di diventare l’orsetto del cuore. È solo che ora chiamarla nei prossimi giorni e chiederle di uscire,mi sembrerebbe un gesto che la farebbe sentire come se “ce l’ha solo lei”… Non sò, in che modo posso condurre il gioco e raggiungere l’obiettivo, senza gratificarla troppo e anzi farle capire (stuzzicandola nell’inconscio,non razionalmente) che se non esce una sera con me,perderà un’occasione per vivere intense emozioni??

          • Sensei 26 novembre 2012 -

            E tu scompoari dieci giorni ;), agendo così, dopo una bella serata, la farai impazzire.

      • carlus 9 dicembre 2012 - Rispondi

        Sensei ti aggiorno,se vuoi rileggere un attimo la situazione ti ho scritto il 15 novembre. Dopo aver fatto quel reset dopo il suo rifiuto al mio averci provato (dice che non se la sente in quanto fidanzata) e la sua freddezza, piano piano ho ripreso a stuzzicarla.abbiamo ripreso il feeling di un tempo,anzi molto meglio perché ora ho letto il “percorso”.. Lei mi ha dato molti segnali positivi e io le ho chiesto di uscire dopo il lavoro. Lei ha accettato ma mi ha detto che aveva poco tempo perché poi andava dal ragazzo.. Eravamo in macchina,rilassati, lei mi ha fatto un massaggio,poi io mi sono avvicinato,le ho toccato i capelli e il viso,vedevo ke lo voleva anche lei e sono partito per baciarla,ma lei si è spostata. Ho provato ancora, ma niente…ovviamente l’ho presa in modo simpatico,del tipo”va bene allora abbracciamoci perchè vicino a te sto bene”,ma poi ad un mio ultimo tentativo ancora niente… Anzi li ha detto che non è il caso e che se faccio così poi ci allontaniamo… Insomma niente Sensei…non sò come farla sciogliere,ma io lo vedevo che lo voleva… Sò che è fidanzata e si fa 1000 seghe mentali,ma ora sò che prenderà ancora le distanze e io non ho voglia di ri-resettare… C’è un modo per volgere la situazione a mio favore e soprattutto sapere se secondo te ho sbagliato qualcosa??

        • Sensei 10 dicembre 2012 - Rispondi

          Da quello che mi dici non mi sembra che tu abbia fatto “errori”, se così possiamo chiamarli. Ricorda che non si può cambiare la testa delle eprsone ma solo mostrale loro quanto si è speciali facendogli sentire delle emozioni. Non ti scoraggiare, mantieni il morale alto perchè la battaglia non è andata male e la guerra ancora la stai combattendo! Evita di ri-resettare, invece continua con il contatto fisico e prendila in giro, falla ridere ed usa il metodo socratico.

          • carlus 10 dicembre 2012 -

            Infatti non mi sembrava di aver sbagliato,anzi ti assicuro che in poche settimane sta cambiando totalmente il mio modo di fare…E il bello è che lo sforzo maggiore che sto facendo sai qual’e: cercare di essere me stesso e seguire quello che dice la mia anima. Ovviamente seguendo degli accorgimenti che sto imparando da te e dalla pratica,ma é come se più riesco a sentirmi me stesso e fiero dei miei bisogni,e più naturalmente attraggo…Più dico quello che mi passa per la testa e sono fiero dei miei bisogni maschili, e più chiedo a me stesso: ma dove sei stato fino ad ora?? Il tuo ultimo articolo mi ha colpito molto,perché tutto il sito,il percorso,gli ebook e le tue risposte, sono uno strumento per raggiungere lo scopo finale:essere se stessi e sedurre in modo naturale. Non si può piacere a tutti, ma se non ci si sente a proprio agio con se stessi non si piace a nessuno!! Tornando un attimo alla mia situazione c’è solo una cosa che non mi è chiara: preso atto che anche io gli piaccio e si vede lontano 1km che”vorrebbe”,ma è condizionata dal fatto che è fidanzata,che siamo colleghi,ecc… Dicevo preso atto di questo io pensavo che comunque non potesse farle che piacere vedere che un ragazzo che le piace cerca di sedurla,prende le iniziative e cerca di baciarla. Ma poi ogni volta che rifiuta il bacio ho la netta sensazione che lei pensi: ecco fatto, hai di nuovo rovinato tutto,ora non possiamo più flirtare come prima,scherzare al lavoroecc.. Ma è possibile Sensei che non sia contenta?? D’altronde ci è uscita di nuovo con me,e sapeva che avrei ritentato,e si vedeva che sotto sotto lo voleva.. Quindi mi chiedo: ok,non te la senti per tutti i motivi che sappiamo,ma vuoi sentirti almeno lusingata che un bel ragazzo più grande di te e che ti piace esprime la sua voglia di baciarti??? Nei giorni successivi dovrebbe essere strafelice, invece lei, come mi ha anche detto si stranisce e si distacca… Ti giuro Sensei che questo è un punto che proprio non capisco…

          • Sensei 10 dicembre 2012 -

            Sono molto contento che hai capito il fine ultimo di questo sito: trovare se stessi, veramente complimenti! Per quanto riguarda la tua situazione, purtroppo, non può essere spiegata in modo semplice. che lei sia lusingata non c’è dubbio, ma spesso i sensi di colmpa e i condizionamenti sociali reprimono le emozioni migliori. Viviamo in una società in cui il piacere, il godere delle cose belle della vita è quasi un peccato, così si snete in colpa. Non la criticare o giudicare, non ti aspettare che ti dimostri che sotto sotto è contenta. Invece continua così, sempre con il sorriso sulle labbra.

          • carlus 10 dicembre 2012 -

            Allora lo pensi anche tu che è lusingata,ma forse troppo condizionata..Comunque non l’ho mai criticata ne giudicata,anzi ho sempre fatto finta di niente.E anche quando è scesa dalla macchina ho continuato a ridere e scherzare, però lo vedevo che era un po’ turbata…E so già che questi giorni ci penserà e sarà più fredda…Ovviamente sono contento di aver fatto quello che mi sentivo, ma a una parte di me dispiace di averla messa un po’ in difficoltà…
            Tornando al discorso sull’essere se stessi, ti volevo dire che secondo me tantissimi (anche sul sito) dicono che leggono tutto e ti capiscono,ma poi continuano a credere che sedurre è applicare 2-3 regolette in modo tattico…Tu continui a dire che non è così, ma poi loro nei commenti fanno sistematicamente capire che non hanno risolto il problema alla base, e quindi applicare quelle regole senza una base non da grandi frutti…
            Io personalmente, oltre a imparare le tecniche, vestirmi meglio e curare il fisico, sto facendo questo: prima di fare (o soprattutto “non fare”) qualcosa, mi chiedo sempre se è quello che voglio veramente o no…Quindi se devo approcciare una ragazza o chiederle di uscire o baciarla, cerco di capire se nel profondo ne ho voglia, e se la risposta è “si” mando a quel paese le paure e lo faccio! E puntualmente mi accorgo che visto che è una cosa che desidero davvero, la tensione va via e tutto viene da sé,naturale…E quindi inizia un circolo in cui capisci sempre meglio ciò che vuoi e alla fine non te lo devi chiedere neanche più…Vai diretto a prenderti ciò che vuoi, e questo crea automaticamente fascino, e quindi di conseguenza seduci…E tutto ciò va applicato in tutti i campi… Ecco, per me questo è “il percorso”, questa è la seduzione. C’è ancora tanto da lavorare,si può fare sempre meglio, ma ora conosco la strada, che invece tanti non trovano in cerca di regolette e frasi ad effetto…
            E tutto ciò lo sto facendo a 30 anni suonati, quindi ragazzi ventenni svegliatevi e diventate uomini,il tempo è dalla vostra parte!

          • Sensei 11 dicembre 2012 -

            Prima di postare qualsiasi commento gli utenti dovrebbero leggere il tuo post. LEGGETELO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
            E’ che l’idea della regoletta è molto più semplice che mettersi in discussione e fare un vero Percorso.

          • carlus 11 dicembre 2012 -

            Grazie Sensei,allora spero che molti leggeranno il mio commento!
            Comunque avevi ragione, la ragazza è stata contenta dei miei tentativi di baciarla, seppure li ha evitati e sembrava contrariata. Dico questo perché dopo un giorno di mio silenzio,mi ha scritto con una scusa. Io ho fatto il simpatico come sempre e l’ho presa in giro,e poi le ho scritto che dobbiamo uscire a bere una cosa insieme perché è tanto che lo diciamo.
            Lei ha detto che è d’accordo!!
            Ma ti rendi conto Sensei che contraddizioni?? Esci con me sapendo benissimo che ci proverò,ma quando ti bacio ti sposti e fai la strana e dici che così non va bene e te ne vai. Poi noti che io non mi offendo e nei giorni seguenti sono allegro e scherzo come sempre,ti propongo una bevuta insieme e dici che va bene..ma insomma!!
            Lei sa benissimo che se usciamo ci riproverò! Che ne pensi di questi atteggiamenti Sensei?
            Ed ora?Aspettare un po’ e tenerla sulle spine?? Cosa fare per evitare che per l’ennesima volta,giunti al dunque, usi troppo la testa?

          • Sensei 12 dicembre 2012 -

            Ti basta fare tanto tanto tanto contatto fisico, leggi il suo linguaggio del corpo e come si apre una breccia…colpisci! E’ normale che faccia così, le ragazze italiane sono fatte in questo modo, piene di timori sul sembrare facili e con il cervello manipolato da media, religione e ipocrisia. Così “per regola” fanno le sostenute, il trucco è baciarle, provarci dalla prima sera!

  80. Jim 15 novembre 2012 - Rispondi

    Ciao sensei, ti spiego la mia situazione: da qualche tempo ho ripreso a uscire con una ragazza, e vedo che le piaccio e con lei ho molto contatto fisico. Solo che secondo me non si fida tanto di me perché tempo fa quando ci siamo conosciuti stavo per portarmela a letto ,ma un mio amico le ha detto che io ero fidanzato purtroppo…così lei è tornata con il suo ex…ma ora si sono lasciati, e a me piacerebbe avere una relazione con lei,quindi mi sarebbe utile avere qualche consiglio su come far in modo che lei si possa fidare di me…PS una volta scherzando mi ha anche detto che di me non ci si può fidare…help

    • Sensei 16 novembre 2012 - Rispondi

      Non faccio consulenze psicologiche o affettive, al massimod evi capire che la fiducia è un qualcosa che ha bisogno di tempo, devi avere pazienza.

  81. ste1 14 novembre 2012 - Rispondi

    sensei, ti ringrazio per le risposte, ma adesso ho da farti un’altra domanda e credo che questa sia di vitale importanza per ogni seduttore e quindi frequentatore del sito! i pua e altri “veterani” della seduzione vera e propria sostengono una cosa che confermo essere veritiera: QUANDO SI CONOSCE UNA DONNA, I PRIMI 20/30 SECONDI SONO FONDAMENTALI PERCHé LEI SI FA UN’IDEA SU DI TE, che sarà fondamentale nella buona riuscita della seduzione.
    la cosa è limpida come l’acqua, però come bisogna atteggiarsi, cosa bisogna dire, come bisogna fare insomma in questi primi e fondamentali secondi? se riuscissi a rispondermi dettagliatamente ti ringrazio vivamente, anche perché ho notato che nessuno mai ha fatto una domanda del genere e tu mi sembra non ti sia soffermato a lungo ;D

    • Sensei 15 novembre 2012 - Rispondi

      I primi attimi servonom solo epr fare una buona prima impressione, ma non sono fondamentali, anzi. Sono necessari per rompere il ghiaccio ma non per sedurre. Amo citare una frase “Il grande amore nasce quando 2 persone si guardano negli occhi ed entrambi pensano “chi è questo stronzo””. Come vedi la prima impressione non è così fondamentale.

  82. sampei 14 novembre 2012 - Rispondi

    è talmente orgogliosa e sicura di se… che sicuramente all’ inizio non le cambierà nulla. ne sono certo… dovrò testarla nel lungo periodo… ma temo poi si stancherà. ma forse sarebbe giusto cosi…

  83. sampei 14 novembre 2012 - Rispondi

    giorno sensei. ho una domanda da porle.
    mi frequento con questa ragazza da 6/7 mesi ormai … sto notando sempre di piu che quando non ci vediamo o non possiamo vederci… mi scrive che le manco che vuole vedermi ect ect… quando abbiamo ocacsione di vederci invece crea sempre 1000 “problemi” e la sua frase di rito è ” tesoro io so che se non riusciamo a vederci oggi… abbiamo un altro giorno…”.
    a me sembra che mi stia dando totalmente per scontato…dove posso correggere il tiro?
    grazie

    • Sensei 14 novembre 2012 - Rispondi

      Facendo come fa lei! Inizia a dirle che non puoi vederla, che sei impegnato e che hai altro da fare. Attento però, se non le cambia nulla, allora vuol dire che ti sta prendendo in giro e di te, probabilmente, non interessa molto.

  84. ste1 12 novembre 2012 - Rispondi

    ah sensei, volevo chiedere un tuo parere in merito a questa situazione: ho conosciuto all’uni una ragazza che di per se non è male. io, come con tante altre, ho applicato la seduzione e ho notato che sono riuscito nell’intento. adesso concluderei anche la cosa, però ho visto che la sua coinquilina è veramente una bella donna. io purtroppo non la conosco e l’unico modo per passare da lei è quello di farmela presentare da questa mia amica, però non voglio ferire i suoi sentimenti (nel caso la cosa andasse in porto), ne tanto meno perderla per una che poi non riesco a portarmi a letto (francamente mi sono stufato di dire conquistare come se dovessi farci una storia, perché per ora voglio solo divertirmi, a meno di ragazze superspeciali, s’intenda). come mi consigli di fare? se le chiedo di andare a casa sua sono sicuro che lei farà sgommare di casa la sua conquilina. forse devo riuscire a tirarla in mezzo in uscita una sera con la sua amica.
    ah poi secondo te, chiedere ad una ragazza ci presentarti una sua amica perché potrebbe piacerti ti fa passare totalmente nella zona amicizia (non c’entra con il caso di prima) o ci sono margini per qualcosa di futuro?

    • Sensei 13 novembre 2012 - Rispondi

      Queste sono situazioni che non si possono risolvere con un “commento”, sta a te, avendo imparato che la faccia tosta è necessaria per sedurre, crearti qualche occasione. Il più delle volte poi, non vanno neanche a buon fine. Sono contento che tu non voglia ferire la tua amica, e per non farlo devi pendere una decisione: o l’una o l’altra. Potresti provare, ma ovvimente non più di un paio di volte a presentarti a casa loro quando ritieni che la “bella donna” ci sia. E lì imporvvisi.
      Se una tua amica, una vera, sa che ti piace un’altra ti darà una mano. In zona amicizia ci finisci per le tue azioni con la ragazza obiettivo, non per una richiesta di conoscerla.

  85. ste1 12 novembre 2012 - Rispondi

    sensei!!!!!!!!!!! ho visto che hai pubblicato un nuovo libro sulla seduzione!! io ho già preso il percorso della seduzione e i segreti del sesso e posso solo dire che sono una rivelazione assoluta. se dovessimo parlare in altri termini sono la RISPOSTA alla seduzione. io penso di essere un bravo seduttore e questo mi basterebbe, ma sono troppo affamato di conoscenza, ma soprattutto voglio migliorarmi notevolmente! sono sicuro che il tuo nuovo libro sarà un’altra rivelazione. non si finisce mai di imparare, ma soprattutto bisogna essere umili per imparare ancora di più!
    ps: una volta però voglio incontrarti e vederti all’opera dal vivo.

  86. Carmelo 10 novembre 2012 - Rispondi

    Sono un ragazzo di 22 anni, alto 1,75, iscritto all’università, di buona famiglia non povera ma neanche ricca, muscoloso e bello (o così dicono). In 22 anni solo un mese ho avuto una ragazza, non bella, grossa, famosa per andare con tutti(luglio-agosto 2010). Mai avuti rapporti sessuali. Ho letto il percorso della seduzione e anche i 3 manuali di Riccardo Garelli. Sono migliorato molto, sono diventato in forma, ho un buon taglio di capelli, amici, mi lavo ogni giorno, vesto bene, quando mi guardo allo specchio mi piaccio, cammino bene, sono composto nei gesti ecc…però le ragazze continuano a rifiutarmi e a non cagarmi, sempre NO su NO. Nella migliore delle ipotesi ci divento amico( proprio la mia migliore amica la da a tutti e a me nemmeno un bacio nella guancia, sono serio, una sera mi anche piantato per andare con un altro per fare sesso penso). Ieri una mia collega, amica della mia ultima donna obbiettivo(non mi si fila neanche sotto tortura), anch’essa collega, mi ha detto che io sembro buono buono ma sono famoso in facoltà per provarci con tutte…sono disperato non so più che pesci prendere per avere uno straccio di ragazza, ho chiesto consigli anche a mio padre, in giovinezza un grande play boy, ma niente ugualmente. Perchè solo un mese su 22 anni ho avuto un pò di ossigeno solamente con una ragazza mediocre? Non sono ne panzone, di mezza età, senza capelli, con la licenza media, che puzza e disoccupato.Ho letto manuali su manuali, chiesto consiglio a tutti. Io ho 6.000 euro, è quello che le offro per venire in cambio direttamente nella mia città e seguirmi personalmente facendomi concquistare questa collega e non l’ennesimo rifiuto come attualmente è. Sono tutti i soldi che ho da parte, grazie in anticipo per la risposta.

    • Sensei 11 novembre 2012 - Rispondi

      Tieniti i tuoi soldi, dammi retta. Per prima cosa fermati, non fare nulla, non provarci con nessuna. Devi riuscire a passare un po’ di tempo senza questa frenesia, questo bisogno di avere una ragazza. Conosco ragazzi che sono arrivati oltre i 30 e adesso sono felici, fidanzati o sposati. Ci vuole pazienza e sangue freddo. Leggere i manuali serve nel momento in cui applichi quello che leggi. Leggi un capitolo con dei consigli, li applichi (sbagliando) ma lentamente impari ad usare le tecniche consigliate. Studiare 10 libri senza pratica o pausa è deleterio, rallenta e non avere chissà quali pretese, nessuno può piacere a tuttie nessuno nasce imparato. Analizza i tuoi errori, ad esempio se fai poco contatto fisico, se non sei esperessivo quando parli, se sei concentrato troppo su quello che dici o fai piuttosto che sulla ragazza. Di solito chi si infil in una situazione come la tua ha paura, paura del rifiuto e questo le ragazze lo capiscono a km. Per superare i tuoi timori devi prendere tanti due di picche sul campo, fin quando non te ne fregherà più nulla. Vai per locali e buttai, vai con amici e poi racconta loro su come ti ha mandato in bianco, fallo per ridere e scherzare, senza serietà o drammi. Ripeto: tieniti i tuoi risparmi. Il prossimo ebook di TpS uscirà a giorni: “Conquista la ragazza che ti piace”, prova dargli un’occhiata.

  87. Mike 10 novembre 2012 - Rispondi

    O.o grazie mille ho capito sensei !! Userò questi mezzi ti ringrazio !!! :D

  88. Mike 9 novembre 2012 - Rispondi

    Capito sensei proverò a seguire il 1 consiglio grazie di tutto e devo ammette che questo sito è veramente fantastico è sto capendo quasi tutto a parte un articolo quello sul reset :) comunque grazie ancora

    • Sensei 10 novembre 2012 - Rispondi

      Il reset è una tecnica, che applichi con una ragazza che conosci e ti piace ma che, purtroppo, ha dimostrato di non volerti. Quindi scompari almeno 2-4 settimane in modo che lei dimentichi i tuoi errori e l’immagine che si è fatta di te. Scomparire totalmente, non devi neanche rispondere ai suoi sms o altro. In quel periodo devi modificare alcuni tratti del tuo aseptto fisico ed imparare a sedurre altre ragazze usando l’ironia, il contatto fisico ed il caldo/freddo.

  89. Mike 8 novembre 2012 - Rispondi

    Ciao sensei !! :) vorrei chiederti un piccolo parere ,ho visto una ragazza molto bella e mentre camminava di fronte a me si continuava a girare e ridere con la sua amica secondo te ho fatto bene ad andarci a parlare ? Comunque ho avuto il suo numero di telefono ….è ho avuto anche un secondo caso c’è una mia vecchia amica ma se la vedo non saluta nemmeno e non mi guarda nemmeno come se non esistessi …che devo fare con lei ! Ti ringrazio in anticipo del consiglio :)

    • Sensei 9 novembre 2012 - Rispondi

      Se ti piace vacci a parlare, se vuoi conferme da lei allora è meglio che la lasci stare.

  90. gianni 8 novembre 2012 - Rispondi

    Mi scusi Sensei, ma per me questo ragionamento è sbagliato. Ha detto più di una volta che non bisogna entrare nella “friendzone” e secondo me questo cercare di comprendere la ragazza è più da amico che da futuro partner. E, sempre secondo me, la ragazza non cerca questo da un ragazzo, o , perlomeno, non lo cerca subito, ma solo quando si ha una relazione. Naturalmente questa è solo l’espressione del mio pensiero e se sbaglio, la prego di correggermi e spiegarmi la motivazione, sicuramente lei ha più esperienza di me, e lo dimostra il fatto che io stia leggendo il suo sito. Grazie per l’ascolto

    • Sensei 9 novembre 2012 - Rispondi

      Hai frainteso il concetto di empatia, come capita spesso, non devi diventare suo amico. Quello che devi fare è sentire le sue emozioni, comprenderle e farle capire questo. Non è diventare amici ma costruire un’interazione più intima e profonda che va oltre i confini dell’amicizia. L’amicizia tra uomo e donna è spesso superficiale. Con l’empatia sarai in grado di capirla e trasmetterle delle emozioni giuste e non casuali, se così non fosse, ad esempio quando è triste potresti trasmetterle gioia, il che la allontanerebbe da te. Tu devi farle sentire le giuste emozioni, non a caso! E l’empatia serve a capirla.Se pensi che comprendere la propria ragazza sia da amico e non da partner, vuol dire che probabilmente sei o molto giovane o molto inesperto nei rapporti di coppia.

  91. Barack 7 novembre 2012 - Rispondi

    sensei, vorrei provarci con una ragazzache nn conosco ma sospetto che sia fidanzata….. secondo te: 1 è importante saperlo?
    2 se sì e se lo è: è giusto provarci?

    • Sensei 8 novembre 2012 - Rispondi

      Non conta molto ed è sbagliato, ma questo è un mio personale parere, se è la ragazza di un amico. Negli altri casi, è tutto lecito.

Vuoi Commentare? »

Regole per Commentare:

1) I commenti devono essere educativi e costruttivi. Niente toni aggressivi ed offese
2) Niente linguaggio da sms
3) Utilizza un linguaggio chiaro e comprensibile;
4) Per scrivere devi essere maggiorenne
5) Non fare riferimento a persone minorenni
6) E´ vietata l'istigazione a compiere atti contrari alla legge
7) Non inserire dati personali come numeri di telefono, email, nome e cognome
8) Prima di fare delle domande assicurati di aver letto gli articoli attinenti

Leggi il regolamento completo qui

Hai dubbi? guarda L'ira del Sensei che ti spiega come commentare.