Gli Errori nella Seduzione – Prefazione del Sensei

Ultimamente arrivano molti, troppi, commenti che mi fanno imbestialire. Come se le migliaia di pagine di articoli ed ebook non fossero altro che tempo perso. Troppo spesso mi vengono fatte domande su argomenti che attraverso TpS ho già trattato ampiamente, come se leggere gli articoli, o i commenti altrui, sia solo una perdita di tempo.

Quindi mi si scrive un commento di tre righe con frasi del tipo “sono disperato”, “solo tu puoi aiutarmi” e roba simile. Il primo passo per diventare un seduttore, o anche solo sedurre la ragazza che vi piace, è mettere da parte i piagnistei e mettersi veramente in discussione.

Per farlo vi dovete impegnare, ci si mette in discussione solo se ci si impegna, non sperando che il Sensei vi dica una magica frase che ve la farà cadere ai vostri piedi palmati.

Un po’ di palle! E’ giusto chiedere aiuto, se si è in difficoltà, ma per uscire dal pantano della vita si deve sudare. I miei consigli hanno valore se vengono applicati alla lettera, non a metà, un po’, giusto il minimo indispensabile  per dirlo a se stessi.

Primo errore di seduzione.

L’esempio più eclatante è il Reset. Nell’articolo spiego precisamente come e perché va fatto e invece mi ritrovo persone che mi chiedono se le devono mandare un sms ogni tanto, se risponderle, se mandarle un piccione viaggiatore.

Tutto questo in virtù di una fantomatica educazione e rispetto nei confronti della povera donzella che non te l’ha data ma ti ha dimostrato di tenere a te??? Ma smettila di nasconderti dietro ‘ste cazzate! Hai paura, terrore, hai lasciato gli attributi sul comodino stamattina. “Ma se poi la perdo?” Questa è la mia preferita, ma come fai a perdere una che si fa schiavardare da mezzo quartiere ma a te manco un bacetto sulla guancia ti da?

È giusto chiedere consiglio e come sapete tento sempre di darlo nel modo più chiaro ed esaustivo che riesco. Ma ciò che fa scattare l’ira del Sensei è il dopo: infatti alcuni, perché non sono in grado di mettere in pratica i miei consigli, riscrivono chiedendone altri sulla stessa situazione!

Secondo errore di seduzione.

Addirittura c’è un ragazzo che mi descrive la stessa situazione da settimane, ma ogni volta con un nick diverso, e dato che impiego molte ore al giorno per rispondere con la massima attenzione a tutti voi, mi ricordo di chi commenta. Come chi fa l’orsetto del cuore pure DOPO aver letto l’articolo, che continua imperterrito a scrivere sms sdolcinati. Oppure quelli che vogliono “incuriosirla”, che è la cosa più stupida che ci possa essere, ma seducila che incuriosisci.

Vi siete tarati con i film di serie B americani in cui “lei si incuriosisce” dello sfigato di turno perché lui è dolce con i bambini! Ma per favore, quella non è la realtà ma solo un modo per far credere agli sfigati che possono trombarsi la strafiga di turno. E per sfigato non intendo un prototipo “fisico”, ma mentale. Di chi non rischia mai.

Terzo errore di seduzione.

Il rischio, nessuno rischia più, mai. Il mondo ormai è formato da un branco di assicuratori rimbambiti che agiscono solo se hanno “la sicurezza di piacerle”! Ma vi rendete conto di quanto è triste e squallido questo modo di vivere e pensare?

Dulcis in fundo le timide, sembra quasi che il 70-80% di chi legge TpS conosca solo ragazze timide! Ma è ridicolo, le ragazze, per ragioni “scientifiche” e antropologiche soffrono molto meno di timidezza, al massimo possono avere poca autostima. Invece ognuna che non ve la vuole dare è perché è timida, quindi è, in un certo senso, colpa sua. SBAGLIATO! È che se non la seduci, ti nascondi dietro alle tue paure, manco una prostituta a pagamento te la darà.

Di ragazze ne ho conosciute veramente tante, erano rare quelle timide, ma se uno gli piaceva non si fermavano neanche di fronte alla timidezza.

Questo non è uno sfogo fine a se stesso, o per trattare male qualcuno. È solo il tentativo de svegliare alcuni di voi da un torpore che non vi permette di vivere le gioie della vita e di crearvi problemi dove non ce ne sono. Vi do degli strumenti, dovete imparare ad usarli per conto vostro, documentatevi e provate sul campo e vedrete dei successi insperati.

125 Commenti

  1. Salve Sensei, ho scoperto il sito per caso e mi sta piacendo molto, sia a livello di impostazione che di contenuti, infatti credo che darò una possibilità ad alcuni degli e-book qui presenti.
    Vengo al punto, c’è una ragazza che mi ha colpito particolarmente, al momento siamo usciti tre volte, ma sempre insieme a sua sorella e ad un mio amico. Lei mi piace davvero tanto e sto cercando di mettere in pratica tutti i suoi consigli.
    Col tempo ho anche imparato ad accettare con una certa tranquillità i rifiuti delle donne ma, in questo caso, se la cosa non dovesse andare per il verso giusto, vorrei evitare di demordere troppo presto. Lei dice di essere alla ricerca del classico bravo ragazzo, fedele, romantico e tutto, ma ormai conosco troppo bene le donne per sapere che le sue son solo parole di facciata.
    Nello specifico, comunque, mi chiedevo come comportarmi nel caso in cui lei dovesse rifiutare un mio bacio, faccio finta di niente se lei prova soltanto a scansarsi? Mentre, se mi dicesse qualcosa del tipo “Cosa ti è preso?” come potrei mantenere una porta aperta limitando il più possibile i danni?
    In quel caso, sinceramente, delle scuse vorrei evitarle di porgliele perché non vedo cosa c’è di male nel voler baciare una ragazza che ti piace…

    • Se provi a baciare una ragazza e lei non ci sta non ha senso scusarsi. Un bacio è un complimento fatto con un gesto e non a parole, tu le diresti scusa dopo averle fatto un gran complimento? A un rifiuto è sempre difficile rispondere bene, la nostra autostima (anche se solo minimamente) ne resta ferita. In generale un sorriso e una frase del tipo “Non ho resistito” o simili hanno l’effetto di lusingarla e quindi rompere l’imbarazzo. Evita spiegazioni del tipo “pensavo ci fosse interesse da parte tua” “che ti piacessi” ecc ecc. Anche un “è che sei bellissima” è meglio. Una lusinga dovrebbe disinnescare l’imbarazzo.

  2. ciao sensei, volevo aggiornarti sulla situazione, ho seguito il tuo consiglio e dopo l averti scritto non l’ho piu sentita. Ieri pomeriggio si fa viva lei dandomi della cosa fetusa, e da li abbiamo messaggiato un po, e poi nuovamente silenzio. Ancora sto facendo chiarezza dentro di me, quale significatoposso dare a questa sua azione?
    Grazie

    • Ancora che mi chiedete cosa passa per il cervello di persone che non ho mai visto ne conosciuto? Ma sul serio credete che sono un mutante? La frase “quale significato posso dare a questa sua azione?” è da super-beta! Se ti piace la devi sedurre, s non ti da occasione è perché o non le interessi proprio o le interessa un altro.

  3. Ciao , sono un ragazzo di ventidue anni e vi vorrei chiedere un consiglio riguardo la situazione in cui mi trovo con una ragazza, lei ha un anno in meno di me ed é insieme con il suo ragazzo da due anni abbondanti (lui ha dieci anni in piu’) per questo motivo lei dopo che ci siamo conosciuti mi ha solo e sempre guardato e parlato anche se in modo un po provocante facendomi capire che le piacevo.. io sono rimasto piu o meno indifferente per circa un anno facendo solo il simpatico e niente piu’.. da due mesi ad ora le cose si sono un po complicate… Io alla fine mi sono fatto avanti e siamo stati assieme spesso tramite amicizie in comune, lei non usciva quasi piu con il suo ragazzo e diceva di non amarlo ma essendo lui “un ragazzo d oro che c’e’ sempre e le da tutto (secondo me un po le fa comodo per i soldi e ci é affezzionata)” non voleva finire la storia.. comunque siamo finiti a letto svariate volte, lei mi ha spesso pensato e le dava fastidio quando non le scrivevo anche se in realta mi rispondeva solo, cercandomi solo raramente (il fatto che mi pensasse lo so perché me l hanno riferito le sue amiche) …poi lei se n é andata con lui in vacanza per una dozzina di giorni, io le ho detto che la cosa mi fa stare male e lei ha detto che per lei é uguale, che aveva iniziato la cosa cosi senza aspettative ma evidentemente non ha il coraggio di decidersi.. tornata dalla vacanza si comporta con me come se mi volesse ancora ma poi fa la schiva, scappa, io le parlo e lei mi dice che non vuole rompere con lui e scappa piangendo dalle sue amiche..successivamente alla scena mi son fatto vedere in una situazione un po’ imbarazzante in bagno come se mi facesse male alla testa volontariamente per vedere come reagiva ma nulla, si comporta come se nulla fosse… Che mi consigliate?

    • Anzitutto di smetterla con scene “imbarazzanti” da ragazzino piagnucoloso. Mi sembra che la tua inesperienza sia il vero problema, insieme al modo di fare che ti pone ai suoi occhi come un bisognoso che vuole attenzioni e compassione, e non come un uomo che le può dare tanto. Posso dirti cosa farei io, ma non ti piacerà: la lascerei chiudendo la storia, dicendole che voglio lei, che non mi accontento degli avanzi delle sue attenzioni ma che esigo TUTTO e dato che lei non può darmelo preferisco chiudere. Cosa potrebbe accadere?
      1. Lei sfrutta la situazione per allontanarsi del tutto, in questo caso significa che ti ha solo sfruttato per stare meglio.
      2. Prova a farsi sentire.
      Non c’è un metodo giusto ne certo, credo che tu debba imparare a lasciarti dietro le situazioni che ti fanno male, hai combattuto a sufficienza per lei, ora è lei che deve fare una scelta.

      • Si lo so, é che mi piace veramente tanto per questo faccio fatica a lasciar perdere.. comunque gliel ho gia’ detto ma secondo me non ha abbastanza attributi per scegliere.. grazie del consiglio

  4. ciao sensei, volevo chiederti delle delucidazioni riguardanti una ragazza con cui sono stato un paio di anni fa e che ora, precisamente dopo natale si e rifatta viva. I miei dubbi sono diversi, in questi giorni con lei ci siamo visti e soprattutto sentiti molto, fino alle sei del mattino a scrivere e parlare.
    Tuttavia ho ancora delle remore, se prima era lei a cercarmi, ora sono io a dover inseguire lei ed a cercare la sua attezione, anche perche nn capisco, dai suoi comportamenti, se lei voglia intraprendere una relazione con me o sono io che fraintendo il tutto ed in realta lei vuole che si rimanga amici.
    Grazie per l’attenzione aspetto tue risposte.

    • Purtroppo, come spesso mi capita di dire, io non sono il prof. Xavier! Non leggo nella mente altrui e non posso avere la minima idea di cosa lei voglia da te, fermati a riflettere e renditi conto di cosa mi stai chiedendo. Una volta compresa la follia della tua domanda questo ti dovrebbe far capire che stai uscendo fuori di testa: chiedi a un estraneo lumi sulla tua ex attraverso 4 righe di commento, ti sembra una cosa normale? E in più non mi hai scritto cosa vuoi TU da lei, che è invece la cosa principale, comprendi queste cose e poi riformulami un quesito che sia per lo meno plausibile.

      • bhe si i effetti nn e comprensibile, cerco di riformulare la domanda e di essere piu comprensibile.
        a natale, dopo anni che nn ci sentivamo piu e che io nn la parlavo, complice una festa e complice anche l’aver amic in comune, riprendiamo a sentirci. Da premettere che io di questa ragazza all epoca, con cui condividevo la stessa compagnia ed eravamo amici, me ne ero innamorato, e quando la storia fini ci rimasi male e con lei, anche se molte volte capitava di vederci in giro con gli altri amici nn ci fu piu nessun contatto.
        Ritornando a natale, la sera stessa dopo la festa lei si fa viva e da li ri-iniziamo a sentirci ed a vederci, parliamo in generale di tutto, ci chiariamo anche riguardo a situazione passate ed usciamo assieme sia da soli che in compagnia di altri amici; tant’è che i nostri amici vedendo la situazione e la complicita per mi hanno chiesto se fossimo tornati assieme.
        Io di lei me ne ero innamorato, e la situazione di questi giorni mi ha un po scombussalato, messaggi su messaggi mi cercava e poi da un paio di giorni a questa parte nulla.
        In questa situazione nella quale io sono un po confuso, nel senso che alcuni suoi atteggiamenti mi fanno pensare che questa situazione possa prendere una strada nella quale lei si vuole riavvicinare e stare on me, altri atteggiamenti mi fanno capire il contrario. Cosa voglio io da lei nn lo so, o meglio, da una parte nn nego che lei mi piaccia ancora e che mi piacerebbe stare con lei; dall altra parte reduce della passata esperienza nella quale ci rimasi molto male vorrei nn riprovare quelle emozioni.
        la mia domanda, e spero di nn ritrovarmi nuovamente fra le tue ira, cosa posso fare, come mi devo comportare per capire io quello che voglio da me, cosa posso fare per chiarirmi le idee circa la possibilita di intraprendere una nuova avventura con lei, come posso comprendere cosa voglio io da lei, comprendere se lei vuol essere solo un amica o altro
        Spero di essere stato piu lucido nel spiegare la situazione e nel formularti le domande. La situazione da quanto hai visto e confusa e lo sono pure io.
        Grazie

        • Se sei confuso la strada migliore, dalla mia esperienza, è non fare nulla. Fermati, senti la sua mancanza e falle sentire la tua. Se è interessata davvero si farà risentire lei altrimenti lo avrà fatto solo perché si annoiava. Prenditi del tempo e smettila di sentirla come se foste fidanzati, non lo siete! Se fosse una che non hai mai conosciuto prima, la sedurresti in questo modo che trasuda bisogno? Spero per te di no. Prenditi tempo e capisci cosa vuoi tu, l’unico modo per farlo, ti ripeto, è non fare nulla almeno per qualche giorno. Se ti contatta rispondile senza problemi,cercala anche una volta ogni 3-4 giorni, ma nulla di più. Se dopo un paio di settimane ancora hai dubbi allora sarà il caso di affrontarla e spiegarle le tue ragioni, paure ed emozioni (che non significa dichiararsi e dirle che l’ami!).

  5. Ciao sensei, ti aggiorno.
    Ho fatto gli auguri alla tipa del precedente messaggio.
    Nel mentre ne ho conosciuta un’altra molto carina, che ha chiuso una piccola frequentazione di un mese con un tipo di cui si è infatutata; è ancora in fase post delusione.
    Questa info l’ho avuta dal mio amico che me l’ha presentata, e che mi ha detto chiaramente ‘questa vuole solo sco***e’. In realtà parlandoci pochi minuti dopo la stretta di mano, ho subito capito che è un cuore infranto dal solito stronzo di turno, che sta cercando di dimenticare la sbronza.
    Dopo la presentazione, lo scenario è stato questo: ci troviamo in un coffee bar, io il mio amico e lei; così comincio a sedurla con leggeri tocchi, le poggio la mia mano sulla sua per pochi secondi mentre le parlo e la guardo fisso negli occhi; comincio a ridurre la distanza, e a un certo punto vado in bagno. Ritorno da loro, scambio ancora due chiacchiere, prendo e vado via.
    Il mio amico mi raggiunge un’ora più tardi, e mi fa ‘ ma quella del bagno era una scusa? perché nel mentre la tipa ha detto che sei molto carino!Domani usciamo in gruppo così la rincontri’.
    Io vado in brodo di giuggiole, il giorno dopo non vedo l’ora di uscirci, ma il mio amico si ammala, e resta a casa, facendo saltare l’uscita.
    Due giorni dopo la presentazione,più precisamente il 24 dicembre mi faccio passare il numero dal mio amico (sì lo so, errore, ma volevo avere un contatto con lei), e le scrivo; lei mi risponde mooolto felice, mi manda una serie di audio in cui è tutta giuliva, e lascia intendere di volermi rivedere.
    E così mi gaso come un bambino davanti ai Lego, cerco di portare a termine la missione, perché c’è un fottuto problema: capodanno. Così come le vacanze estive, capodanno, anche se in misura molto minore, mi mette i bastoni tra le ruote!
    Mi rifaccio vivo ieri, e le invio un audio: ‘buongiorno! Hai visto che sole splendente?’; lei mi risponde con un tono di voce diverso ‘buongiorno! sisi infatti oggi mi sono svegliata presto e sono a studiare al Coffee bar della volta scorsa! e tu che fai di bello?’. Io le rispondo dicendo ‘sto andando a studiare fuori! hai un tono di voce molto felice, bene! comunque domani sera ci salutiamo prima di capodanno?’.
    Lei mi risponde ‘in realtà sono molto stressata! comunque domani non ci sono, ci vediamo dopo le vacanze, ciao!’. Sembra quasi scazzata, come se il fatto che non l’abbia raggiunta al Coffee l’abbia fatta innervosire.
    Dopo due ore la chiamo e le faccio ‘filosofa! mi servono info per un libro!’; lei risponde tenendo la conversazione, e così la lascio parlare, e mi chiede dove mi trovo e se voglio passare a salutare lei e l’amica; le dico che sono molto impegnato, e che non credo di farcela, e quindi mi fa ‘ma aspetta, domani pomeriggio riesco! cosa pensavi di fare?’, e io ‘pensavo di andare al parco, ma pomeriggio dipende da che ora, perché ho impegni’; lei mi risponde ‘sii! in questo momento sono al parco ed è straromantico! io pensavo pomeriggio tardo!’…comunque ti risparmio le ulteriori battute per accordarci sul luogo e sull’ora, fatto sta che alla fine accetta di uscire.
    Sta mattina le invio un audio in cui le chiedo se le va di andare in un parco più figo alla stessa ora; gliela butto giù come proposta. Lei mi risponde dopo un’ora dicendo ‘guarda in questo momento sono appena uscita in giardino per fumarmi una sigaretta. Purtroppo dobbiamo rimandare, non è per cattiveria o per altro, ma ho la febbre, perché ieri ho pensato bene di non coprirmi, e oggi sto male!’.
    Mi parte lo scazzo, e così lascio il cellulare, vado a sbollentare e riprendo il controllo dei miei pensieri…eh sì, perché come un cretino ci avevo fantasticato su, e il desiderio di uscirci mi aveva fatto pure venire un’ansia da prestazione devastante, tant’è che dopo la sbollentata ho pensato ‘forse, visto come sono agitato è meglio così!’.
    Quindi le rispondo con un audio e le dico ‘cerca di coprirti, perché ok che io faccio l’uomo all’antica ed esco in balcone in maniche corte, ma ci sono 5 gradi lo stesso!’.
    Lei mi risponde e mi fa ‘quindi sei all’antica?(con lo smile furbacchione). comunque io torno dalla Liguria il 2!’.
    Le invio un altro audio in cui le dico ‘il termine ‘all’antica’ era riferito al fatto che fossi in boxer e maglietta sul balcone, però è anche vero che ci tengo alla salute della fanciulla di turno! per quanto riguarda il post vacanze, anche io ritorno il 2! Ma questo passa in secondo piano rispetto alla tua salute, pensa a riprenderti!’.
    Lei mi risponde e mi fa ‘ahahaha la fanciulla di turno! magari potremmo andare al PostoX con le mie amiche se si riprendono! altrimenti quoto il posto che mi hai proposto stamattina!’
    Io le faccio ‘Con o senza le tue amiche ci vediamo l’anno prossimo, buon capodanno!’.
    Lei mi saluta e la conversazione si chiude qui.
    Cosa mi consigli di fare? io credo che oggi abbia tirato un pacco, anche se ho appena chiacchierato con il mio amico, che mi ha detto che anche a lui ha detto di avere la febbre…
    bho, aspetto una tua risposta, grazie in anticipo!
    ps: spero che lo scritto sia comprensibile, ho provato a renderlo il più scorrevole possibile, ma dopo una giornata sui libri non riesco a fare di meglio.

    • Non ci vedo grandi problemi e se tu li vedi significa che ti stai facendo prendere da paure e insicurezze adolescenziali! L’unico neo, se così possiamo chiamarlo, è che hai avuto forse un po’ di fretta per via delle feste (cosa che non capisco, falle passare senza fasciarti la testa e stai tranquillo). Non so neanche cosa vuoi domandarmi di preciso, se lei ci sta? Non do queste risposte dovresti averlo capito, non sono in grado di farlo. Se ti ha dato buca? E anche se fosse? Avrà le sue ragioni… che a te non devono interessare, per ora.

      • Quello che ti volevo chiedere è se la fretta con cui ho fatto le cose abbia compromesso tutto! E tra quanto devo rifarmi vivo, o se devo aspettare che sia lei a scrivermi!
        Concordo pienamente su quello che hai detto, mi faccio prendere dalle mie insicurezze: mi spiego meglio, nel rimorchiare sono un fenomeno, ho sempre la battuta pronta, e intrigo abbastanza da spingere a farmi lasciare il numero o a limonarmi la tipa seduta stante. Dopo faccio disastri, perché faccio fatica a usare il cellulare e spesso sbaglio quello che tu chiami ‘timing’!

        • Forse corri troppo perché hai paura di perdere delle occasioni. Ogni tanto fatti desiderare, se poi lei non ti desidera affatto ti eviterà di sprecare tempo ed energie.

          • Buon anno Sensei!
            L’altro ieri mi trovo una chiamata persa su Whatsapp della tipa appena conosciuta dei commenti sopra!
            Allora non l’ho cagata per un po’, le ho inviato un vocale di auguri con una foto del posto di mare in cui mi trovavo, e lei mi ha riposto con un vocale di auguri e una foto del mare in cui si trova lei.
            Tenendo conto di questo e che nei precedenti messaggi mi ha detto ‘comunque torno il 2’, quanto aspetto per invitarla ad uscire?
            Comunque ho fatto le vacanze di capodanno con un seduttore da guerra…cioè quello che mi ha presentato la tipa in questione, e quando gli ho delineato la situazione mi ha detto le tue stesse parole: ‘zio, mica scappano, non avere fretta! Io direi che ci usciamo in gruppo appena torno dalla montagna’.
            Ora, l’idea dell’uscita in gruppo non mi dispiace affatto, soprattutto perché vorrei farmi vedere ancora in compagnia, però dovrei aspettare almeno 10/14 gg, e in più ho anche voglia di uscirci da solo.
            Tu che dici: uscita di gruppo tra due settimane o uscita noi due tra qualche giorno? Aspetto che si faccia viva lei o le scrivo io?

          • Credo che la fretta ti potrebbe rovinare tutto, lascia fare l’Universo per una volta, e vedi cosa ti porta. Neanche secondo me scappa, al massimo conosce un altro ma puoi stare certo che se dovesse accadere significherebbe che proprio non le interessavi, ci vuole un po’ di fatalismo.

        • Ciao Sensei, aggiornamenti!
          Mercoledì scorso le chiedo se è al caffè dell’uni della volta scorsa, mi risponde di sì, che è in compagnia di un’amica, e che se voglio posso andare a salutarla.
          Così accetto, la raggiungo e la seduco. Riduco la distanza col contatto fisico, e arrivo a due centimetri dalla bocca per poi sfuggire ripetutamente; ci gioco un sacco, la sfotto e la coccolo, finché a una certa torno a casa. Poche ore dopo inizia a bombardarmi di messaggi, in cui mi ringrazia e mi dice di non avere fatto in tempo a ringraziarmi per il caffé perché si sentiva intontita.
          Così aspetto il weekend e la invito per uscire; accetta! Sabato la porto in questo posto molto carino, facciamo aperitivo, e chiaramente siamo entrambi abbastanza tesi; lei perché non mi conosce, io perché lei è una figa atomica; ma tutto va da dio, chiudo la distanza come al solito, sfuggo, e chiudo di nuovo, finché arriviamo al bacio. Lei mi spiega che cerca un uomo che la renda felice, mi ha detto di avere avuto due storie importanti, con entrambi i partner traditi perché a suo dire la trattavano come una bambolina senza cervello e la trascuravano troppo; mi dice che non è tipa da bacio al primo appuntamento e che io devo ritenermi fortunato perchè le piaccio molto. In più mi spiega di aver avuto problemi familiari, problemi alimentari, e problemi di autostima!
          Quindi sinceramente non so se io possa fidarmi di lei, ma mi piace pensarlo.
          Mentre mi racconta queste cose mi accarezza le mani molto spesso, cerca abbracci, quindi capisco che è molto emotiva.
          A un certo punto però la riaccompagno a casa, e strada facendo mi fa ‘visto che riusciamo a parlare di tutto senza tabù, voglio dirti che domani dovrei uscire con questo ragazzo, ma adesso dovrei balzarlo!’, e io le rispondo ‘bhé se vuoi uscire con lui sentiti libera, non ci sono vincoli!’, e lei mi fa ‘ma no era solo per dirti questa cosa solo perché siamo riusciti a parlare di cose che in genere ai ragazzi danno fastidio!’.
          Il giorno dopo, il pomeriggio le mando un messaggio vocale in cui le dico ‘tra un capitolo e un altro di studio penso anche a te!’, e lei mi risponde ‘io no! sì lo so sono molto simpatica!’; io le faccio ‘dopo questa affermazione mi rinchiudo nel ripostiglio di casa a piangere e non esco più!’. E in questo momento si crea un giro di messaggi molto particolare, perché lei mi risponde ‘anche io mi chiuderei nel ripostiglio, anzi ci vado!’; e io le faccio ‘fai bene, ti consola molto con le sue pareti’, e lei con un vocale ‘il mio ripostiglio è molto triste, è stanco delle solite cose, delle solite persone, ha bisogno di qualcosa di nuovo!Ma poi cosa mi stai facendo dire?ahah’.
          Io non capisco se l’ultimo messaggio sia riferito a me, perché sì, io potrei essere quel quacosa di nuovo, ma allora perché caxxo è triste?.
          Vabbè, le rispondo dicendo ‘puoi dire al tuo ripostiglio che ci sono momenti tristi e momenti felici, e che i primi vanno superati con pazienza’; lei mi fa ‘la penso come te, e penso anche che quelli che affrontano i momenti tristi sono quelli desiderosi di essere davvero felici un giorno’.
          Poi riattacca con un altro discorso dopo un’oretta e mi fa ‘mi ripeti il posto in cui sei nato?’, e io le faccio ‘no! fai più attenzione quando parlo ;)’,e lei ‘allora la metti sulla sfida!sappi che sono fuori a cena, e che a costo di trovare il tuo luogo di nascita sono disposta a fare l’asociale tutto il tempo’, e io ‘con me è tutto una sfida! e scommetto un ossomaki che non riesci a scoprirlo’; lei mi fa ‘bene, dammi 5 minuti che ci metto la testa!’; dopo 10 minuti mi manda la foto del mio luogo di nascita, che è una frazione in culo ai colli che le ho nominato una sola volta, e mi chiedo come min***a ha fatto, e capisco che c’è un motivo per cui è stata presa alla Normale di Pisa ahaha; così le rispondo ‘hai vinto l’ossomaki! comunque anziché stalkerare l’imbarazzantissimo nome del mio luogo di nascita, interloquisci con i commensali! buona serata :)’.
          E lei mi risponde ‘no, non sono per niente socievole oggi, ed è colpa tua che mi lanci le sfide! buona serata a te!’.
          Adesso, quanto aspetto prima di rifarmi vivo? aspetto che sia lei a scrivermi?
          Grazie Sensei!

          • Mi sembra che te la stia cavando egregiamente, cosa ci fai dei miei consigli? La stai seducendo, la conosci e sembri anche più sicuro di te, hai capito che ha bisogno di essere stimolata e coccolata allo stesso tempo, serve altro? Ora sta a te…nel bene e nel male.

          • Giovedì le ho proposto una gara di go kart. Lei ha fatto la preziosa dicendo ‘non lo so, perché devo studiare, quindi ti faccio sapere!’.
            Venerdì sera mi scrive ‘buon Alcatraz!’ e dopo qualche minuto mi invia ‘qualche volta potremmo organizzare tutti insieme! Ho chiesto anche alla mia amica e ha detto che non vede l’ora!’.
            Le rispondo il giorno dopo dicendo ‘grazie! Certo a me va benissimo, buona giornata! Ci sentiamo dopo’, sperando che mi facesse sapere per i kart. Ma niente.
            Così domenica le invio le foto di sabato, perche alla fine ci sono andato comunque con altri amici, e la sera ho pure tromb**o con una tipa conosciuta il giorno prima!
            Lei mi manda due audio in cui dice ‘se mi devo mettere quelle retine in testa non ci verrò mai ahahah! Comunque sei davvero molto figo con il casco, sembri un delfino!Io adesso sto andando a lavoro, ieri invece sono stata a casa visto che ero distrutta!tu invece?’ E io le rispondo con un audio in cui le dico ‘ieri festino devastante dopo la gara, oggi sono marcio e devo pure studiare! Buona giornata e buon lavoro! Comunque ti ringrazio per avermi dato del delfino, a lui bastano due capriole per far innamorare le persone!’.
            Poi silenzio, non ha controbattuto.
            Domani pensavo di chiamarla dopo il mio esame e di prendere un caffè, 10 minuti e via, giusto per rinfrescarle il mio ricordo. Tu che dici?

          • Dico che devi smetterla di chiedere “Tu che dici” a me, sembri un vero beta! Per la miseria un po’m di carattere e sicurezza ormai ti muovi come unvero seduttore ma se continui a chiedere conferme perdi sicurezza in te stesso.

    • Hai ragione, però senti qua.
      Mi ha cercato lunedì e martedì continuando a inviarmi foto sue e di posti in cui si trova, inclusi vocali. Ieri mi invita a prenderci un caffè in uni, accetto e la raggiungo.
      Si mostra un po’ più distaccata, e dopo un po’ che parliamo mi fa ‘non so se hai notato che non ti sto baciando perché siamo partiti in quarta!’. Questa frase mi fa incaxxare, ma la butto giù e le dico ‘ah non c’è nessuna fretta, scaliamo in prima allora!’. Poi per il resto dell’oretta in cui le ho fatto compagnia, ho cercato di tirarla in mezzo, con caldo freddo; la frase che mi aveva detto mi aveva innervosito parecchio, e l’ho mascherata dicendo di essere teso per l’esame. Così mi ha chiesto il codice di diritto e mi ha cominciato a interrogare; mi cercava le mani ogni tanto, ma si vedeva che io la inseguivo e lei fuggiva…io provavo a baciarla una volta ogni tanto e comunque solo dopo una escalation, lei non si spostava ma era come se non volesse concedersi.
      A una certa la saluto, mi chiede se voglio fermarmi a bere uno spriz al bar con la sua amica e il suo ragazzo, ma declino l’invito e le dico che devo lavorare. Come sempre per salutarla non so come fare, quindi ci guardiamo, lei come al solito è come se non vuole baciarmi, ma mi dà uno stampo e mi fa ‘ci sentiamo per giovedì!’.
      Dopo 3 ore mi manda una foto del posto in cui sta facendo aperitivo e le foto dei quadri di una mostra.
      Fino a che a mezzanotte, mezza brilla di prosecco mi manda una sfilza di audio, e poi mi manda un messaggio interessante ‘dai ridi alle battute! Fai finta!’ e io ‘faccio finta solo se mi offrì prosecco la prossima volta…quindi ah ah ah’.
      E lei ‘no anzi non lo fare, altrimenti sei un sottone, e finisce male’, io le rispondo ‘non mi pare, chiedo prosecco in cambio di false risate, cosa c’è di meglio per me?’, e lei mi fa ‘ah bene! Adios’ e io ‘permalosa, cercavo solo del vino!’ e lei ‘e io cercavo solo qualcun altro che mi compiacesse’. Quest’ultimo è il messaggio focale. Questa non capisco a che gioco stia giocando, se per paura scappa e scatafrassa i testicoli, oppure se sia la classica scema in cerca di attenzioni che tende a friendzonare.
      Help, grazie in anticipo!

      • E poi un’altra domanda..come mi comporto nelle prossime uscite? Freddo totale, caldo o freddo, provo a baciarla o la faccio divertire senza provare a baciarla?

        • Io l’attaccherei al muro e la bacerei. Se non ci dovesse stare mi girerei e me ne andrei (ma io sono fatto così). Il senso è che ci sta giocare e flirtare, è bello e divertente e tu dovresti prendere le cose belle che ti arrivano senza pensare a quelle che NON arrivano, se poi ti stufi o ritieni che lei stia tirando troppo la corda allora devi agire (io la bacerei, senza violenza!!!).

          • mi ha scritto poco fa dicendo che non se la sente di intraprendere una relazione con me e che è meglio rimanere in amicizia perché dice di avere dei blocchi della precedente relazione; ci siamo scambiati dei messaggi vocali in cui lei mi ha detto che le dispiace un sacco perché con me si diverte come un riccio e sta molto bene, ma l’idea di una relazione le fa venire l’ansia.
            Così le ho detto che non ci sono problemi, e che se il suo problema è la relazione, mi va bene uscirci senza pretese, tenendo comunque presente che potrebbe scapparmi un bacio.
            Lei mi fa che le va benissimo, ma di baci non se ne parla, perché non ha la testa.
            oh sensei, ci sono rimasto scemo, non la capisco credimi. E non so se giocare di attesa e seduzione, piuttosto che lasciarla andare.

          • Ma ti pare che a una tua affermazione sui baci lei ti dica “si dai, magari!”. Esci con lei, seducila e baciala e poi vede che succede e soprattutto niente pressioni.

          • Sì lo so, la mia affermazione era una classica insicurezza, della serie ‘è vero che continueremo a baciarci?’.
            Il punto è che se ci esco e provo a baciarla, lei mi dirà sicuramente che non ho capito come stanno le cose, visto che è stata abbastanza chiara. Io pensavo di uscirci, giocarci, flirtarci ma fermarmi prima del bacio…tu credi sia meglio comunque spingersi fin lì?

  6. Ciao Sensei, dopo mesi torno a scriverti, perchè mi trovo in una situazione strana.
    Ieri vado ad un appello universitario, ed incontro una ragazza con cui c’è stato del tenero due anni fa.
    Ti spiego meglio: siamo finiti a letto un paio di volte, lei nutriva un’attrazione fortissima per me, e a me piaceva da morire fisicamente; entrambe eravamo usciti da una storia seria, ed eravamo sulla strada di una frequentazione abbastanza viva, finché il suo ex storico è tornato, e lei non ha resistito alla tentazione di tornare tra le sue braccia. Sono stati fidanzati fino a maggio di quest’anno, esattamente fino a quando io ho chiuso una lunga relazione con un’altra donna molto importante per me. Accecato dal bisogno di tappare il dolore, dopo averla incontrata per caso, averla ricontattata e averle chiesto di uscire, ho ripreso a farle la corte. Lei si è dimostrata nuovamente attratta da me, ma al contempo molto bloccata dal suo passato amoroso; io come un cretino l’ho oppressa, non comprendendo i suoi spazi, ed esigendo attenzioni da fidanzato. E così è scappata via…ancora!
    Fino a che ieri, come ho scritto sopra, l’ho rincontrata. Non la sentivo da settembre.
    Le vado incontro, la saluto e comincio a parlarle come se niente fosse. Faccio il simpatico, dopo qualche minuto inizio con un contatto fisico molto leggero, al che le faccio una domanda ‘ma perché non mi hai più risposto al telefono? a me dispiace non sentirti più, soprattutto come amica!’. Vedo che si imbarazza, e mi risponde ‘per quello che è successo l’ultima uscita insieme’ (in pratica avevo provato a baciarla troppe volte, fallendo ripetutamente, senza rendermi conto che un bacio in quel momento era solo un ostacolo al lavoro di corteggiamento che stavo facendo).
    Al che le rispondo ‘aaaaah mi dispiace, effettivamente è stato un comportamento dettato dal fatto che avessi chiuso una relazione importante…ma ora è passato tanto tempo’.
    Nel mentre leggo il suo linguaggio del corpo, e vedo che è in chiusura! Al che decido di allontanarmi con la scusa di dover sentire delle domande di un esaminatore, le faccio una carezza sui capelli e volo via.
    Poco dopo viene chiamata per mettersi in fila e sostenere l’esame; e così mentre è in fila, le rivado vicino, la tiro in mezzo, faccio contatto fisico, le parlo a due centimetri dalla bocca, le dico che non c’è motivo di essere preoccupata, e che avrebbe potuto usare un’arma segreta che io non ho: le tette! (che ovviamente non ha, visto che è una tavola da surf). Insomma rido e scherzo.
    Quando viene chiamata vado a prenderle un Kinder, finisce l’esame in svenimento e le dico ‘tieni qui, pirla! complimenti!’; le brillano gli occhi, e a un certo punto mi fa ‘ vuoi un morso?’ e io le prendo il Kinder e tiro un morso da dinosauro ahahah!.
    A un certo punto lei inizia contatto fisico, mi tocca parecchie volte, e io chiaramente rispondo con pochi tocchi ma significativi.
    Infine ci separiamo, io la saluto e le dico ‘è stato un piacere, magari se rispondi al telefono possiamo prenderci qualcosa con più calma prossimamente!’, lei mi risponde ‘anche per me è stato un piacere, va bene!’.
    Ora, visto che la modalità orsetto del cuore a maggio è stata un disastro, gradirei sapere un tuo consiglio su come muovermi.
    Ho intenzione di inviarle una foto che le ho scattato mentre ha una faccia terribile davanti al prof, e sostiene l’esame. Però tra qualche giorno. Inoltre non so come, e dopo quanto invitarla, considerando che comunque ci sono le feste di mezzo.
    Lei è una delle donne che mi piacciono veramente, e per la quale sono disposto a mettermi in discussione, e a migliorare ancora! Quindi attendo una tua risposta, Sensei, grazie in anticipo!

    • Eviterei la foto, per quanto simpatica potrebbe essere letta come una sorta di stalking (e visto il passato…). Io se fossi in te le farei semplicemente gli auguri, come dire “ci sono ma non sono affamato di figa” e con calma dopo le feste una telefonata serena con relativo invito per qualcosa di semplice. La foto tienila come scusa per qualche altra volta, adesso non ne hai proprio bisogno. E comunque mi sembra che la tua seduzione, sin qui, sia stata valida e soprattutto tenendo in considerazione vecchi errori che non hai ricommesso: ottimo!

  7. Forse il problema più grande è la paura del rifiuto. Paura che comunque va superata se si vogliono ottenere risultati. Complimenti, ottimo articolo.

  8. sensei ho capito cosa vuoi dire,ma l’ultima volta che l’ho vista è venuta a pranzo da me spostando apposta degli appuntamenti di lavoro, nn penso che una si ritagli del tempo se impegnata se proprio nn le interessi nulla…se avrò un’altra chance proverò a baciarla di certo è la prova del nove,ho fatto tutto quello che dovevo fare flirtato contatto fisico ecc manca solo quello se nn l’ho fatto è perchè come già detto nn mi pareva il momento adatto ritenterò… meglio tentare la carta del bacio che diventare amico

  9. Ciao vorrei un consiglio,ho conosciuto una ragazza per lavoro poi con questa scusa mi sono mantenuto in contatto e ci ho flirtato,ho avuto con lei due appuntamenti mi pare di aver fatto tutto a puntino solo che lei è impegnatissima d i lavoro è la classica manager,quindi anche quando eravamo assieme era sempre presa dal discorso lavorativo con telefonate ecc.Il fatto è che penso sia interessata altrimenti nn si sarebbe ritagliata uno spazio apposito per me tra un’appuntamento e l’altro di lavoro,ma mi ha bloccato il fatto che lei sia sempre quando è con me ,vigile su quello che deve fare poi,tipo andare da quei clienti a parlare ecc…Ciò distoglie l’attrazione ed io che vorrei andare a fondo mi blocco perchè nn mi pare sia il momento giusto la vedo troppo distratta dal telefono le mail ecc…che fare? pensa troppo al lavoro e ciò blocca me che parto alla carica con il corteggiamento ma che poi devo ritirarmi perchè ha altro in testa…

  10. Salve sensei.
    Ho bisogno di un consiglio: Nel primo mese di università ho conosciuto una ragazza con cui ho fatto molta amicizia e siamo diventati amici “intimi”. Io cercavo lei e lei cercava me, ci vedevamo tutti i giorni e ogni cosa nuova per lei la condivideva con me ( ha trascorso gli ultimi 5 anni/superiori in Inghilterra). Io ho seguito i tuoi consigli non diventando uno zerbino, lei era sempre curiosa nei miei confronti, infatti con gli altri compagni era più fredda. Ovviamente io mi sono innamorato di lei, ma non le ho rivelato niente anche sapendo che lei é fidanzata da parecchio. Per motivi burocratici deve ritornare in Inghilterra e questo l’ha portata a non frequentare i corsi e oltre a questo inizialmente per problemi familiari non ci siamo più scritti per qualche giorno. E ora gli scrivo un messaggio e lei risponde a scatti di giorni (circa).Allora le ho lasciato più spazio. Tra qualche giorno sarà il suo compleanno e qualche giorno dopo dovrà partire. Non voglio rivelargli niente ma voglio che gli rimango impresso in mente. Per me ne vale la pena, per lei sensei? Quale regalo fare o non glielo faccio? Conoscendo i suoi gusti le stavo preparando qualcosa come regalo. Che faccio?

    • Ma secondo te, parlo di alfaness, di miglioramento personale, Zen, di pensare con la vostra testa e di non dare retta ai media e poi tu, in tutto ciò, mi chiedi che regalo fare ad una che se ne va in Inghilterra (che è pure una cosa che dovresti fare tu, con il cuore)?

  11. Grazie Sensei! Metterò in pratica il tuo consiglio! Non è mia intenzione diventare zerbino quindi la corteggerò in modo simpatico e spensierato ma deciso, non ho assolutamente intenzione di diventare suo amico anche se credo le sia chiara questa cosa…

  12. Caro Sensei, spero di non rubarti troppo tempo ma stavo girovagando in internet nella speranza di trovare qualche consiglio quando mi sono imbattuto in TpS. Ho letto vari articoli e molte domande ma in nessuno ho travato la “mia” risposta. 20 gg fa, circa, mi è stata presentata una ragazza molto carina attraverso facebook da un’amica in comune. Dopo essermi fatto desiderare un poco ho deciso di invitarla ad uscire e ci siamo incontrati in un famoso parco divertimenti. Abbiamo passato una bellissima giornata durante la quale io ho messo in pratica le strategie di seduzione anche se inconsapevolmente dato che leggo oggi per la prima volta i tuoi articoli. Durante la giornata scopriamo di avere moltissime affinità e caratteri simili. La sera dopo aver cenato mi invita da lei per un caffè e io le rispondo con un bacio che diventa molto altro una volta giunti nel suo letto. Notte di fuoco che purtroppo si conclude con un’inconveniente che rovina il momento. Diciamo che lei teme di essere incinta. Data l’ora tarda e la stanchezza cerco di confortarla e le dico di stare tranquilla e che affronteremo insieme qualsiasi cosa lei decida di fare. Il mattino seguente ci svegliamo e io avverto immediatamente un cambiamento in lei, la sento distante. Io però ho degli impegni importanti e lei deve andare a prendere un aereo dato che fa la hostess così mi congedo abbracciandola e ribadendo il concetto che può contare su di me per qualsiasi cosa. Premetto che durante la nottata le ho anche proposto la pillola del giorno dopo esponendole però il rischio di disagi fisici che essa può comportare e che quindi non posso decidere io per lei. Fatto sta che dopo alcune ore mi chiama e mi dice di aver preso la pillola ma di essersi spaventata così tanto da non volermi vedere più. Dice che l piaccio tantissimo ma che ha paura di innamorarsi di un uomo che affronta le cose con tale leggerezza. Inizialmente io cerco di tranquillizzarla e di spiegarle che non credo sia la decisione giusta ma poi mi innervosisco e l dico che il suo ragionamento è infantile e che a questo punto sono io a non volerla più vedere. Le dico che non ho più tempo per stare al telefono e che ci sentiremo. Mi prendo 3 giorni per fare mente locale durante i quali ripenso a come siamo compatibili per molti aspetti e a quanto mi piaccia così decido di chiamarla e senza tragedie o sentimentalismi le dico che voglio vederla ancora. Lei mi dice che si aspettava una mia telefonata il primo giorno e non dopo tre, che non vuole vedermi e che lei non mi avrebbe mai richiamato. Io senza disperare le ho risposto che non accetto un no come risposta e che quindi vorrò rivederla. Poi per evitare di finire in un circolo vizioso di parole inutili sposto l’argomento su qualcosa di più frivolo e concludo la telefonata. La sera dopo le mando un sms per sapere come sta al quale lei risponde dopo 2-3 ore. E’ passata una settimana e non c’è stato più nessun contatto dato che vorrei evitare di inzerbinarmi ma vorrei avere modo di rivederla e cercare di sedurla nuovamente. Caro Sensei cosa mi consigli?? Se questa donna non mi piacesse molto non ti scriveri ma non vorrei vivere di rimpianti… Hai qualche appunto da farmi sul mio comportamento? Ti ringrazio anticipatamente per l’aiuto che saprai darmi.
    Nic

    • Questo sembra uno di quei rari casi in cui devi “martellarla” per un po, farle capire che tieni a lei e che vuoi qualcosa din serio e duraturo. diciamo che ora serve quella che può essere definita “seduzone d’altri tempi”, per cui rimboccati le maniche e vedi cosa accade. Mi raccomando non fare mai lo zerbino…

  13. Ciao Sensei, innanzi tutto complimenti per i tuoi articoli. Ti volevo chiedere un chiarimento su due concetti che tu citi spesso:
    – di non perdere tempo con sms e Facebook perché bisogna sedurre dal vivo
    – prima di invitare a un appuntamento bisogna creare le condizioni per cui dica si, quindi sedurre o attrarre.
    Apparentemente questi concetti sono contraddittori, non trovi?

  14. per questo ho messo solo tra virgolette, la mia domanda è: il mettersi in discussione comprende le azioni del messaggio di prima o ce ne sono altre?

  15. salve sensei,
    non ho ben capito il mettersi in discussione: è “solo” capire i propri punti di forza e debolezza e lavorarci su o c’è altro?

  16. Salve Sensei, questa la mia situazione.
    Ho deciso di conoscere questa ragazza del mio paese che mi aveva colpito questa estate.Non avendo alcun contatto con lei la strada più semplice per contattarla è stata facebook,a mio avviso molto triste ma era l’unica.La prima settimana iniziamo a messaggiarci su questioni di carattere generale,dopo io gli ho chiesto se le andava di vederci e lei ha detto di si. Serata piacevole, al termine della quale le ho chiesto se le andava di continuare a vederci e lei mi ha detto si. Vorrei precisare che lei mi ha sempre risposto alle mail ma sono stato sempre io ha prendere l’iniziativa,solo tre volte lei mi ha scritto che fai?. Seconda settimana ci siamo sempre sentiti, ho avuto come obiettivo quello di prenderla in giro per farla un pò ridere, devo dire andava abbastanza bene.Al termine della settimana ci siamo rivisti, serata normale in cui le ho chiesto il numero di telefono che lei non ha esitato a darmi. La serata abbiamo messaggiato ma non so perchè ho avuto sensazioni strane, messaggiando tramite whatapp lei non rispondeva con velocità. Ho deciso che domenica e lunedi l’avrei lasciata stare per vedere se lei si sarebbe fatta sentire,non l’ha fatto.Lunedi le scrivo in maniera soft mi risponde.Martedi non essendomi fatto sentire nuovamente per tastare il suo interesse e non ricevendo nessun messaggio da lei,le scrivo in maniera diretta dicendogli come mai non riesce a dedicare a me nemmeno un minuto del suo tempo.Mi risponde dicendomi con non sente alcuna esigenza.Le chiedo un confronto telefonico, dal quale emerge che(sperando che mi abbia detto la verità) se non gli fossi piaciuto fisicamente non sarebbe mai uscito con me ed inoltre che non le dispiace parlare con me.Infine dice che ha la testa altrove,no ad un altro ragazzo.Io volevo chiederti Sensei è possibile che avendo almeno per quel che dice lei i principi base per continuare a conoscerci,ossia il piacere fisico e il fatto che non le dispiace uscire con me troncare una conoscenza?Lei dice che ha paura di farmi soffrire.Non so cosa fare, se continuare a farmi sentire dato che lei mi ha detto che non le dispiaccio ma non vorrei risultare pesante oppure lasciarla perdere?Lei mi ha confidato che aveva già avuto una situazione simile in cui ha deciso di chiudere dopo due settimane ma dopo un mese si era pentita.Alla luce di questo come devo agire?Grazie di cuore

    • Il confronto lo potevi evitare e se lei non chiama significa che non vuole sentirti e che quindi probabilmente vuole solo del tempo, e tu ledevi dare tempo per sentire la tua mancanza. Secondo me l’unica cosa da fare ora è aspettare che sia lei a farsi sentire.

  17. Ciao Sensei, volevo esporre il mio ultimo caso,
    ho conosciuto una tipa, in un bar del corso, direi che è stata lei a farsi notare con una scusa, ed io ho risposto, durante l’approccio eravamo seduti al tavolo involontariamente mi sento addirittura toccare lievemente la gamba con il suo piede, poi molte domande, occhi sgranati ecc… tutti segnali che a me hanno fatto drizzare le antenne.
    con una scusa ci scambiamo l’amicizia su fb dopo alcuni messaggi le chiedo il tel e vai col primo appuntamento, si psseggia si parla niente di più, fase di studio forse un pò di imbarazzo da entrambi ma tutto tranquillo.
    Al secondo appuntamento passeggiata ai mercatini di natale, io inizio con il contatto fisico cingendola spesso al fianco stringendo quando possibile la mano cercando di passeggiare in zone appartate ma lei si dimostra piuttosto imbarazzata sta sulla difensiva mantiene le distanze, direi che è stata una esperienza sul noioso.
    dopo un paio di giorni la chiamo dicendole di stare tranquilla che non c’è nessuna fretta nè pretesa…
    Infine il terzo appuntamento lo conduco in maniera soft con pochissimo contatto fisico , per me è stato lo stesso positivo, meglio del secondo, e ci lasciamo con un salutino spiritoso battutine varie niente più.
    l’indomani domenica le mando un sms è lei risponde dopo più di mezzora, io ne mando un altro con una battutina, lei non risponde.
    Alchè alla sera la chiamo lei non mi risponde.
    Allora io mi connetto a fb e chatto con alcuni amici, lei all’ora inizia a chattare con me, dicendo cosa volessi, io le rispondo sentirla, le chiedo se si fosse offesa delle battutine, e lei risponde che tanto non ha intenzione di fare sesso con me e le battute allusive me le posso risparmiare, io le rispondo di non prendersela che sono battute, ma lei insiste e chiude.
    Io l’avevo chiamata per invitarla ad uscire ma lei con sta chat da bambini.
    Caro Sensei questi messaggi anno un pò offeso il mio orgoglio, io avrei intensione di chiamarla e vederla per chiarire un pò quali sono i ruoli…
    Quale consiglio mi daresti grazie anticipatamente.

    • Di non fare nulla per almeno dieci giorni, sembra più che lei si sia annoiata e che fra di voi non è scoccata alcuna scintilla. Non è ne una colpa ne nulla di cui preoccuparsi ma può capitare. Se ti fai risentire le darai troppa importanza e lei si sentirà vincitrice.

  18. Salve Sensei.. avrei bisogno di un consiglio: mi frequento cn una ragazza, non messaggiamo molto, ma siamo già usciti 4 volte (di cui 2 noi da soli), il problema è che in queste uscite non facciamo altro che parlare, per ore, senza però mai riuscirmi a spingere ad un contatto fisico.
    Ora finalmente ho trovato il coraggio (perche è quello che mancava!!) di provarci, insomma, o la và o la spacca!!
    Lei mi consiglia di dirle a voce che vorrei essere qualcosa più che amici, o in qualche modo provare direttamente a baciarla (cosa che però mi risulterebbe più difficile!)
    Grazie!!

    • Nessuna delle 2. Dichiararsi è il male e provare a baciare una che non hai minimamente sedotto è quasi peggio, quasi… Per cui prima seducila seriamente con contatto fisico, ironia e leggerezza visto che fino ad ora non hai fatto NULLA.

  19. Ciao sensei, chiedo il tuo aiuto. Ho conosciuto una ragazza, siamo usciti insieme 4 volte. Abbiamo scherzato, c’è stato contatto fisico, qualche carezza da parte mia, siamo stati molto vicini fisicamente. Un giorno però lei mi chiama e mi dice che mi vede solo come amico e che caratterialmente siamo diversi. Io le dico che rispetto la sua scelta e taglio corto per non darlo soddisfazione. Cosa posso fare per riconquistarla? Mi puoi consigliare qualcosa di specifico? Grazie

  20. Buona sera a tutti, tanto per cominciare..ho scoperto solo oggi questo fantastico blog..stavo cercando opinioni e recensioni sul social network che ormai uso da due anni badoo..e mi sono fermato a leggere alcune considerazioni,consigli e quant’altro..volevo farti (farvi?) i complimenti per l’acutezza delle osservazioni e l’intelligenza dimostrata nelle spiegazioni sui vari argomenti che avete trattato, per un tipo di approccio del genere..traspare ovviamente anche una grande conoscenza dell’universo femminile , e spirito di auto analisi..
    non avevo particolari curiosità.. volevo solo complimentarmi per il blog..è decisamente valido e privo di banalità..
    un saluto a tutti..

    • Ti ringrazio molto delel considerazioni che fai, spero che continuerai a seguirci e se hai bisogno di qualche considerazione sull’universo femminile contattami pure. 😉

  21. Gran bel pezzo,è effettivamente un grande incitamento a finirla di autocommiserarsi e cercare di reagire,darsi una mossa,finendola di piangersi addosso,come se questo servisse a qualcosa.
    Articolo da leggere e rileggere,per spronarsi ogni volta che ce n’è bisogno.
    Grazie Sensei!

  22. Ci proverò, a dire il vero, autonomamente a volte ci penso e so che dovrei fare così, ma in quel momento non pensi, hai una forte pressione addosso e tutto quello che ti viene di fare è sbagliato, anche se rido si vede benissimo che sono turbato, si vede in volto, a volte è vero che l’unico modo per risolvere è alzare le mani, bo, ci penso da molto, grazie delle risposte comunque, ci proverò 😉

  23. Tempo fa ti scrissi una domanda sull’imperturbabilità!
    Be, a sto punto la risposta sta a come rimanere solidi mentalmente, se sono in molti è veramente difficile e ti chiudi in se stesso e gli altri lo vedono.
    A te non è mai capitato? Come hai superato questa cosa? la maggiorparte delle persone usa dominanza negativa, ma io cosa dovrei fare?
    Oggi per dirti è cominciata la cosa, all’inizio ridevo ridevo e magari mi divertivo anche, dopo un po la cosa si è fatta pesante e quando è arrivato il momento sono schizzato minacciando anche! Io non capisco, non rompo mai le palle a nessuno, mi faccio i cazzi miei ma va sempre tutto a farsi friggere. A te non ti è mai capitata una situazione del genere? Come hai superato tutto ciò?
    Ovviamente ste domande te le faccio anche perchè c’entrano nella seduzione, un uomo con bassa autostima e che reagisce male agli avvenimenti nella seduzione non è che sia un gran che!

    • Ho imparato ad usare l’ironia e soprattutto l’autoironia, il lavoro che devi fare su te stesso è complesso e non assolutamenbte facile. Un’altro strumento utile è l’autocoscenza, imparare a leggere quei campanelli di allarme prima di “scattare ed aggredire” per poi neutralizzarli. Poco prima di esplodere senti la rabbia che monta, quando sarai in grado di rendertene conto e a bloccarla vedrai che poi l’indifferenza verrà da se.

  24. ok sono d’accordo provo a ridere,scherzare e prenderla in giro,;sempre con garbo e riservatezza, i colleghi non devono sapere niente sno maligni.
    Vorrei chiederti un’altra cosa a fine dicembre siamo andati a una cena di lavoro, la mattina ci siamo un po beccati via mail, sempre perche io esagero un po (baci ,morsi ecc.)
    La sera, alla cena, noto che mi guarda e appena incrocio il suo sguardo lei prima mi fissa e poi si gira cosi per tutta la sera, premetto che per tutta la serata abbiamo scherzato e ci siamo scambiati vari tocchi su mani e braccia pero niente di piu.Io non mollo come si dice a napoli TENGO A FACCIA TOSTA.ciap

  25. ciao mister volevo chiederti dei chiarimenti, premetto sono sposato e la collega che corteggio e fidanzata,
    il corteggiameneto dura da un po di tempo, iniziato con sms ,email, telefonate. Lei mi ha sempre mandato a quel paese anzi all’inizio vista la mia insiìstenza voleva togliermi il saluto ma poi ci siamo riappacificati.
    Il problema e che la mattina quando ci incontriamo alla macchinetta del caffe parliamo sempre e io la tocco sempre, braccio, gomito, mani e la cosa interessate che lei ricambia pure.la cosa che non capisco che appena le mando sms piu forti come che desidero baciarla lei mi stende con frasi smettila che la corda si spezza.
    Dammi un dritta forse devo resettare un po?
    ciao

    • Non tutte le donne sono seducibili, se lei effettivamente è innamorata e fidanzata la vedo dura conquistarla. Il reset non ha senso se prima non si èa rrivati ad un minimo di “rapporto”, se tollera la tua presenza (con alcune cose che le fanno piacere), vederti scomparire dovrebbe darle sollievo piuttosto che fastidio. Falla stare bene ed evita di spingere a “parole” che, come scrivo sempre, non serve a nulla e invece fai contatto fisico ed usa l’ironia.

  26. Ciao Sensei, ho 35 anni .. Mi ha chiesto di uscire un tipo che conoscevo di vista, appena ci salutiamo. Dal nulla, mi manda messaggi chiedendomi di uscire. Io, spiazzatissima e diffidente prendo tempo. Insiste e vuole vedermi subito, chiedendomi in continuazione se mi piaceva e se lo volevo! Ero imbarazzata a mille, sconvolta , spaesata e comunque , sono andata all’ appuntamento. Tu, cosa pensi di ciò??????

  27. 😉 Grazie del consiglio, ma comunque per rispondere bene alle battute bisogna avere quel minimo di imperturbabilità, purtroppo sono permaloso e devo lavorare su questo anche se non so come ;(

  28. Hahaha xD, magari esci con una ragazza e ci sono dei tuoi amici che per farsi apparire fanno battute su di te, come fai a non prendertela?
    Se uno sta zitto e molla un sorriso funziona davvero per “spegnerli”?

    • Basta dargli ragione con il sorriso sulle labbra, vedi come li smonti! Se ti dicono che ad esempio ce l’hai piccolo guardi lei e rispondi a loro che è vero e che ci metti quasi 20 minuti ogni volta per trovarlo. E questo è un esempio estremo, ma vedrai che funziona. L’autoironia in questi casi dimostra:
      a. Che non te la prendi perchè sei un uomo solido e sicuro di sè.
      b. Che sono degli idioti.

  29. Capisco, ma quando ci sono quelle situazioni in cui ti vogliono sminuire davanti a una ragazza cosa faresti tu? Cazzotti o sorrideresti e te la rideresti? =)

    • Ma quali cazzotti! Se sei solido mentalmente li metti a posto con una battuta fatta bene. Ma poi chi vi sminuisce e come? Fai degli esmepi perchè sta storia me la scrivono sempre ma sembra più presa da un film di liceali americano che dalla realtà.

  30. Salve, vorrei farle una domanda che non so se per lei c’entra molto con la seduzione. Per saper sedurre bisogna conoscere se stessi, ad esempio io sono un tipo permaloso, paranoico, anche con gli amici ecc. e già possedendo questi aspetti con le ragazze non vado sul sicuro. Come faccio a diventare imperturbabile?Fregarmene veramente di tutto ( e non fingere di fregarsene)!Ho scoperto 15 minuti fa questo sito e non so se ci sono post a riguardo =)

    • Non ci sono post a riguardo, tranquillo. Diventare imperturbabile reprimendo totalmente la propria natura è sbagliato. Ci si deve prima di tutto accettare e con il tempo smussare e controllare i propri tratti non-positivi del carattere. Le donne non crecabo un superman di ghiaccio, ma un uomo che gli faccia provare emozioni, che sia UOMO. E si è uomini con i difetti, senza si è solo dei robot!

  31. @Sensei:

    grazie per la tua disponibilità e il tuo aiuto!

    volevo sentire esattamente le tue parole,che sinceramente stavano gia’ nella mia mente ma che forse non le ho volute ascoltare!

    sei molto incoraggiante!

    secondo te agendo dopo quello che ho fatto (rifiuto dell’invito) fregandomene di lui o di altri,si puo’ recuperare?

    ti racconto anche che io sono un tipo che agisco sempre fregandomene degli altri o meglio non interessandomi molto a quello che pensano o dicono;

    ma in questo caso forse agli occhi di lei come tu dici potrei sembrare uno che ha “paura”, pero’ il motivo della mia scelta (rifiuto invito) non e’ stato per paura ma perche’ mi dava fastidio la presenza di quello e il fatto che non potevo “approcciare” se stava anche il terzo incomodo!

    infatti una volta a entrambi gli avevo offerto un caffe’ ! (direi che questo agli occhi di lei non e’ paura da parte mia)
    ovviamente e’ lei che mi interessa no lui,ma non potevo offrire solo a lei e rimanere la “zecca” assetata,avrei fatto una figuraccia e magari la “zecca” ci avrebbe “ricamato” sopra!
    la “zecca” mi voleva anticipare volendo offrire lui a tutti,ma io ho insistito e ho offerto ! (la ragazza in questo caso mi diceva di non offrire io da bere perche’ il giorno prima gia’ a lei,solo a lei,avevo gia’ offerto un caffe’)

    e chiudo con questo esempio!

    che te ne pare?

    io di rifarmi sotto mi rifaccio sotto “fregandomene della zecca” o di altri!

    vorrei chiederle il suo numero di cellulare e credo lo faccio anche se sta la zecca!

    spero non mi sbagli questa volta!

    se hai qualche consiglio scrivimi pure!

    grazie di nuovo!

    bye!

  32. @Alex: agli occhi di lei tu hai paura della “zecca”. Hai sbagliato a rifiutare l’invito solo per la presenza di lui, devi agire anche in sua presenza fregandotene. Se continui così azzeri le tue possibilità.

  33. Ciao!

    Bel sito e immagino lo siano anche i libri!

    (riscrivo di nuovo perche’ non ho visto pubblicato il mio messaggio non so perche’)

    allora premetto sono un bel ragazzo e anche interessante modestamente

    mi piace una ragazza (bellissima) all’universita’ ma ho un problema

    vale a dire:

    ci sta una “zecca” di un suo “amico” che non la molla mai un attimo ed io non ho il mio momento…

    e’ chiaro che ci prova con lei…

    e noto anche che lui e’ geloso di me…

    poi dato che io non sono un zerbino ne mi comporto da tale,
    l’ultima volta lei mi invito’ al parco ma ce stava anche la zecca con lei quindi ho rifiutato…
    il giorno dopo lei non mi degna di uno sguardo mentre le passo di fianco ma recupero chiamandola e salutandola fregandome che appresso a lei ce stava la zecca (come sempre)…

    il discorso e’ che vorrei avere un momento in pace con lei senza interferenze….per farmi avere il cellulare e magari organizare un’uscita insieme

    una volta ci ho parlato quando stiamo stati soli….e ho notato forti segnali da parte sua di interesse….quindi vorrei concludere….

    grazie per il tuo aiuto e disponibilita’!

    bye!

  34. @kabal: ovviamente il metodo dell’ebook non è una strategia immodificabile, l’ho scritto apposta affinchè si adatti ad ogni singola storia, che è diversa dalle altre. Se la incontri ti devi limitare ad un saluto, nient’altro, neanche un sorriso. Per ilr esto scompari totalmente e segui i consigli dell’ebook, per qualsiasi cosa chiemimi pure.

  35. Sensei ciao, ho letto i tuoi post e i commenti e sono nella situazione che, in pratica la mia ex ragazza, mi ha lasciato da piu’ di un mese (primi di agosto)dopo 10 mesi di storia (io 34 lei 38). E’ finito tutto cosi’ in 5 minuti strappandole le parole di bocca, dicendomi che vuole stare sola che di solito cerca un rimpiazzo ma con me non lo ha fatto e che in me non trova l’amore da favola che ha sempre cercato nela sua vita.c sperava con me ma non è successo.Con lei stavo da Dio abbiamo tanto in comune incluso varie passioni,quando mi ha mollato le ho detto che nn ero innamorato di lei(e lei ha annuito) ma in questo mese la penso un casino e mi manca lei non quello che facevamo assieme e ho scoperto che il sentimento per lei è forte molto forte. Ho acquistato oggi ebook per riconquistare la ex….Ma prima ho commesso l’errore di chiamarla (10gg fa).lei in un primo tempo non ha risposto ma mi ha sms 6 gg dopo dicendomi che nn è riuscita a rispodnermi e che non sapeva come comportarsi, ma che pero’ poi ci ha continuato a pensare ed eccomi qua (mi ha scritto). Alche ho fatto passare un giorno e l’ho kiamata (da quando mi ha mollato è passato piu di un mese)e abbiam parlato per circa 10 minuti cadendo la comunicazione due volte dato che era in movimento in collina con amici per mangiare una pizza.(Mi ha detto che se lo aspettava di sentirmi quella sera).Telefonata con toni distesi ma che non m ha dato niente se non lo stare male in questi giorni anche perchè non le ho kiesto di vederci.Ovviamente lei non si è fatta più viva. Ora leggendo ebook sto iniziando la cura su di me…ho letto pero’ che ho commesso l’errore di chiamarla di farmi vivo. Ora da quello che scrivi non devo farmi vivo assolutamente! ho pero’ un pb che tra poco (3 settimane) apriranno i locali invernali (qua da me sn pochi)e sicuramente la ribecchero’ in disco o in un pub…..oltre a fare quello che dici nell’ebook sarà passato abbastanza tempo per parlarle e passare all’attacco?oppure devo fare il disinteressato e far passare altro tempo, salutandola se la incontro nei locali (senza baci ecc come fan gli amici?).ti ripeto è inevitabile che la incontri.Ho letto le tue pagine solo oggi, a saperlo non la chiamavo e perseguivo nel silenzio.

  36. @giovanni: a tuo vantaggio hai il tempo. Migliora, modifica il tuo look, perchè quando la rivedrai le non dovrà rivedere il vecchio amico, ma una persdona nuova. Resetta e in quel periodo (almeno 1 mese) segui il percorso (aspetto fisico, conosci ragazze, impara un po dis eduzione pratica), magari prova a fare un po’ meno l’orsetto del cuore!

  37. Sensei prima di tutto vorrei farti i complimenti sei un vero maestro…. sono un ragazzo di 19 anni sono innamorato di una ragazza di 17 anni la conosco da circa 3 anni all’ inizio del nostro rapporto ci ho anche provato con lei ma senza successo successivamente si è creato un rapporto d’amicizia sinceramente da parte mia sempre sperando in qualcosa dopo un po’ lei è stata con un altro e io piano piano ho smesso di pensarla e ci siamo allontanati passato un pò di tempo abbiamo ripreso i contatti tramite sms non potendoci vedere sempre amichevoli . Arrivo al punto pochi giorni fa ci siamo ritrovati in una gita e ho passato 2 giorni meravigliosi con lei in questi 2 giorni mi sono innamorato pazzamente ho proprio le farfalle allo stomaco ora sono disperato perché so che lei prima cosa mi vede solo come un amico poi non gli piaccio e cosa ancora peggiore non posso neanche vederla siamo della stesso paese ma non esce mai la vedo molto raramente la sento solo tramite sms come posso fare x iniziarla a corteggiare?? Sensei premetto una cosa non sono un buon seduttore e sono uno di quei tipi che tratta le ragazze come principesse e non conclude mai niente… Non so proprio come fare…

  38. @Jim: sull’ebook c’è anche scritto che al mondo di te non gliene frega nulla, che nessuno ti vede ed osserva. Quindi perchè ti crei sti problemi dove non ce ne sono. La frase “ci provo quando sono solo” è di una tristezza cosmica (parafrasando Leopardi, se non sbaglio). Ma che uomo sei se hai paura che qualche estraneo ti veda fare una carezza al braccio di una ragazza. Tempo fa ho toccato una ragazza di fronte ad una mia amica a cui poi ho chiesto se avesse visto qualcosa. Non si era accorta di nulla, nulla.

  39. Ciao Sensei, ho acquistato il “Percorso della seduzione” un paio di settimane fa, lo trovo interessante e l’ho comprato in primis per curiosità. Devo dire che non mi sono impegnato tanto a sedurre delle ragazze, perchè le ragazze che mi piacciono o non le conosco oppure sono fidanzate oppure sono circondate da tanti altri maschi. La chiave della seduzione è il contatto fisico, e io lo adopero quando sono solo con una ragazza, ma quando si è pubblico in un locale o meno non riesco a fare il contatto fisico penso di poter essere invadente, lo so che devo fare l’escalation ma spesso sono persone che non conosco tanto bene e loro sono di poche parole, c”è se io non parlo vanno subito via o stanno zitte… credo che piacerò tanto mi sa… Il contatto fisico deve farsi anche in pubblico, cosa consigli? Io con una ragazza ci provo quando sono solo con lei di solito… Consigli, dritte?

  40. @Alex: resetta serio. Per la collega lasciala stare, l’hai invitata senza aver fatto nulla affinchè accettasse, la devi sedurre poi invitarla.

  41. Sensei a proposito di resettare oggi mi sono sentito al tel con una collega (molto bona che mi piace) per lavoro e avevamo difficoltà cadeva sempre la linea e ci abbiamo scherzato su un po. Ne ho approfittato e dopo gli ho mandato un sms dicendole: Mi sa che io e te facciamo prima a parlarci di persona. Ti va di uscire una sera per una pizza?

    Non mi ha risposto. Che faccio ?

  42. Sensei, le ho risposto al mi vuoi vedere si o no?
    Certo che si
    Lei: Mi dici perchè non mi hai risp
    Io: ero occupato
    Lei: ah scusa mi sono preoccupata scusa la mia insistenza allora
    Io non risposto piu’
    Poi dopo 15 minuti lei sms
    Mi dici perchè ti sei arrabbiato con me?
    Io non risposto

    Avrei deciso di fare un reset a pezzi

    Non rispondo ai suoi sms generici ma solo se mi chiede o midice con certezza data e ora dell’incontro altrimenti RESET

    mi ha rotto deve capire che se mi vuole deve venire a letto con me

    Se la vedro’ di persona le diro’ chiaramente che io non sono ne un piatto amico ne il suo orsetto del cuore

  43. @Alex: è sempre rischioso fare un reset quando lei da subito si fa sentire, perchè potrebbe veramente arrabbiarsi. Ma devi decidere se vuoi usicre definitivamente da quella strada chiusa in cui eri o no. Io nel tuo caso farei un reset brutale (come ti ho già detto), ora sta a te decidere.

  44. Mi ha mandato 1000 sms chiedendomi cosa cosa cosa e poi ha iniziato a telefonarmi. Non ho piu’ risp.
    Ultimo sms di stamattina

    mi vuoi vedere o no?

  45. @Alex: potevi essere un po’ più freddo nelle risposte, se ad es. ti chiede cosa fai stasera perchè hai dovuto polemizzare (come giustamente lei ti fa notare)? Le dicevi una balla, del tipo che più o meno devi usicre con una persona, però non vuoi fare tardi. Lei capirà che stai mentendo, ma non su cosa, così penserà che esci con una ragazza e scatterà un po’ di gelosia, competizione con la presunta lei e soprattutto le dimostrerai che non sei lì ad aspettarla. Ora resetta come si deve.

  46. A chiusura del discorso Sensei e amici vi posto l’ultimo scambio di sms dopo di che avvierei il RESET se siete d’accordo
    Scusate ma vorrei la Vs. definitiva approvazione
    Ps: dopo il suo ultimo sms gliene ho mandato io uno con scritto reset mi ha risposto cosa e non gli ho piu’ risposto

    SCRITTO IN MAIUSCOLO E’ LEI
    Non maiuscolo scrivo io

    CIAO COME VA?

    Bene grazie vai a Roma? Stai meglio?

    NO STA SETTIMANA NO !
    MEGLIO SONO ABBASTANZA KO !!!! SONO COTTISSIMA

    Mi spiace quindi ci vai settimana prossima?

    VEDERE COME STO !!! SONO A CASA DAL LAVORO !!!

    Ah fino a quando?

    DECIDO IO !!!!! ADESSO HO ANCORA UN POCHINO DI FEBBRE E DOMANI FARO’ L’ULTIMA INIEZIONE ALLA SCHIENA

    Cert. Deduco che ci vedremo non so quando quindi

    TI PREGO NON POLEMIZZARE !!!!!! NON L’HO FATTO APPOSTA A STARE MALE !!!

    Non sto polemizzando, era solo per avere una vaga idea su quando ci si potra’ vedere sai anch’io ho i miei impegni

    SCUSA SONO UN POCHINO ARRABBIATA !!!!!

    Con me?

    IN GENERALE. NO CON TE NO !!!! DEVO ESSERLO ???? CHE FAI STASERA?

    No direi di no Stasera non ho nulla da fare ma non mi hai risp sulla data perché mi chiedi di stasera?

    NO NIENTE HAI DETTO CHE HAI IMPEGNI CHIEDEVO !!! SCUSA MA NON ME LA SENTO DI USCIRE

    Reset

    COSA?

  47. Sono ufficialmente un orsetto del cuore, mi ha detto che sono dolce e che sarei un ragazzo perfetto per lei e che ci tiene a me, però come le ho chiesto di uscire ha detto che deve vedere, che ha da fare, che non se la sente, che il gatto sta male, che il criceto ha la gastrite…Però quando ha avuto bisogno di un passaggio in macchina comemi ha cercato.

  48. All’inizio mi era sembrato un articolo un po’ troppo aggressivo e dopo averlo letto ho chiuso il sito. Oggi parlavo con una mia amica, che mi piace molto, e tra me e me pensavo che lei non ci stava perchè è timida e quindi in difficoltà con me. L’ho vista 2 minuti dopo, dico 2, sul serio non sto esagerando, che “puttaneggiava” come una consumata escort con uno dei miei migliori amici (che aveva detto non le piaceva e le era antipatico). Ti chiedo scusa, avevi ragione su tutto, dobbiamo sul serio prenderci le nostre responsabilità sui nostri errori. Blog fantastico e consigli eccezzionali.

  49. Leggendo questo articolo mi sono reso conto di essere stato anche io un discreto pirla. La paura di agire mi ha rovinato un sacco di opportunità e fatto perdere tanto tempo. Hai ragione tu, dobbiamo smetterla di piangerci addosso ed iniziare a prendere delle decisioni, e soprattutto non fare domande idiote e ripetitive perchè siamo così insicuri. Grazie sensei!!!

  50. @Alex: certo che Sensei ne ha di pazienza! Ti dice Reset e tu gli chiedi se devi rispondere agli sms?! A me è capitata la stessa cosa con 2 ragazze, con la prima ho fatto il reset a metà, risultato mi ha detto ti vedo ancora come un amico! Con la seconda sono scomparso sul serio quasi un mese, pensavo mi avrebbe odiato, mi ha mandato svariati sms e non le ho mai risposto. Neanche 1 settimana fa l’ho baciata e c’è stata.

  51. @Alex: reset è reset, niente contatti di nessun genere. Per il contatto fisico devi imparare a calibrarlo e farlo al momento giusto se lei è così chiusa. Quindi parla molto, irretiscila con le parole e nel mentre la tocchi delicatamente. Se vedi che non gradisce aspetti un po’ e rifai ma ancora più leggero.

  52. Sensei mi sono letto un po di cose sul sito in particolare mi sono soffermato sul CONTATTO FISICO. Ecco di quello lei è terrorizzata…Io anche non avendo mai letto te mi ero sempre comportato cosi’ fin dai primi incontri, la prendevo per mano, la tiravo a me, l’abbracciavo, le mettevo un braccio attorno al collo, le davo un bacetto sulla guancia, tutto questo lei mi dice non che le da fastidio ma che la imbarazza che la blocca. Mi ha chiesto nel prossimo incontro decisivo (se ci sara’…) di comportarci da amici…perchè lei vorrebbe stare tranquilla….(ovvero giu’ le mani…) ci siamo capiti? Che fare?

  53. Sarà fatto Sensei vediamo che succede a non farci sentire per 2 settimane..ma se mi manda i soliti sms del tipo ” Buongiorno come stai ” stop che faccio rispondo?
    In passato se non le rispondevo dopo un po mi scriveva ” Per favore fatti sentire non mi lasciare cosi’ “

  54. @Alex: troppe casualità effettivamente. A questo punto fai un reset di un paio di settimane, dovrebbe metterla in difficoltà.

  55. Sensei oggi mando sms per dirle buon viaggio a Roma…e vedere che mi risp.
    Mi risp. che è stata male stanotte febbre e mal di schiena e deve stare a casa per tre giorni…io gli risp mi dispiace rimettiti e lei ti dispiace anche perchè sto male, sottintendendo che non poteva uscire e salta anche sta settimana in cui il marito è via. La sett prox il marito torna… tutte casualità?

  56. Sensei gia’ fatto !!

    Dopo un po mi manda sms in cui mi dice che non mi faccio mai sentire e deve sempre farlo lei !!!

  57. Leggendo questa strigliata mi sono soffermato sul “terzo errore di seduzione”, in particolare dove rimproveri la presunta timidezza femminile addotta da alcuni come attenuante. L’aggettivo “timida” vale anche per “seria”, poiché entrambi rappresentano degli status “formali” dietro i quali nascondere insicurezza e scarsa autostima.
    Ai tempi delle superiori stavo per sedurre la classica “ragazza più bella della classe”, una signorina “terribilmente” seria, innamoratissima del suo ragazzo e per nulla vanitosa. Stavo per riuscirci senza che quasi lo volessi, ovvero con una naturalezza che nemmeno io sapevo spiegarmi, e che oggi cerco e spero di ridestare. Tutto mi veniva automatico, senza nemmeno pensarci o pianificare.Con lei c’era molto contatto fisico(pizzichi, baci sulla guancia, carezze); una volta arrivò a dire:. Non sto a spiegare perché non “chiusi”, non è importante. Quel che conta è che ho capito che non ci sono timidezze o serietà che tengano di fronte alla naturalezza e al non prendere troppo sul serio la faccenda.

  58. @Alex: smettila di chiederle di uscire, non le fare alcuna pressione a riguardo, neanche battute. Sarà dura ma devi farcela, dimiuisci anche gli sms e le telefonate (senza esagerare), deve sentire il bisogno lei di stare con te e per farlo deve notare una certa tua “assenza”.

  59. Sensei aggiungo che prendo spunto da alcuni tuoi commenti che sembrano rispecchiare la mia situazione:

    Ha un blocco verso di te perchè se si avvicina rischia di dimostrarti cio’ che prova

    Per lei tu sei solo un sogno un evasione dalla realtà quotidiana (un marito che non ama piu’)

    Le cose che scrive in msg vanno dimostrate nella vita quotidiana altrimenti sono solo chiacchiere prive di significato
    (mi scrive sempre Mi Manchi !!)

    Ha paura di legarsi seriamente e di innamorarsi perdere la testa e non vuole questo

  60. Ho 50 anni sposato ho conosciuto una lei pure sposata di 34 anni che vive a 150 km di distanza. In un anno di conoscenza ci siamo visti 8 volte e tra di noi c’è scappato due baci con la lingua al massimo. Ci piacciamo molto entrambi ma lei non si decide a fare l’amore con me, dice che è bloccata inizialmente dalle paranoie del marito del matrimonio etc etc poi ha metabolizzato e ora dice che è bloccata perchè le ho raccontato che a giugno sono andato a zoccole. Entrambi non facciamo l’amore con i rispettivi partner da un anno e piu’.Ci siamo visti solo queste poche volte perchè lei è sempre indecisa e presa da mille impegni di lavoro, famiglia etc e poi non si è mai ritagliata spazi solo suoi e quindi non sa che palla inventare al marito per uscire una sera e ha sempre paura che qualcuno la noti. Ora mi ha detto ad agosto che mi vuole vedere e solo uscendo una sera con me capirà se sarà riuscita a superare i blocchi e potrà fare l’amore con me. Ma continua a rimandare a rimandare e soprattutto sull’argomento, ma quando usciamo ? glielo devo sempre ricordare io. E’ la regina degli sms fosse per lei andrebbe avanti a sms e telefonate o passeggiate parlando, dice che la mia bella voce la eccita…dimmi qualcosa sensei che faccio? Mi ha detto che ieri mi avrebbe detto se uscivamo in settimana ma non si fa sentire ed è martedi’

  61. Grande Sensei! Ci voleva un pò di disciplina! Prima di fare domande occorre leggere tutto quello che offre questo fantastico blog sulla seduzione

  62. non capisco… a ottobre, quando apristi questo blog, ricordo che gli interessati erano molti di meno e ricordo anche che le domande erano più interessanti e meno stupide.. ricordo che leggendo dai commenti potevi apprendere cose utili… ora invece, come da te giustamente sottolineato, ci sono troppi commenti inutili. è tutto scritto sul blog! ma perchè siete così rimbambiti?? intasate i commenti con porcate varie del tipo: “mi ha guardato 2 secondi e ora?”.. accidenti una volta le domande erano più tecniche o perlomeno, situazioni di “difficoltà” maggiore. bisogna RISCHIARE belli miei!!! vuoi scopare? rischia, fine! non mi sembra ci vogliano formule magiche e cose varie!
    “ma lei è la donna della mia vita!” questa poi è la cazzata più esagerata che si scriva! come fai a dire che lei possa essere la donna della tua vita senza nemmeno esserci andato a letto o meglio, baciata? forse perchè ne conosci veramente poche o perchè lei è forse quella che ti da più attenzioni, rispetto ad altre… io non riesco a comprendere l’idea di stare con una sola, quando la fuori sono tutte da scoprire e scopare ;)!!! rischi e non ti va bene? ok, ma almeno hai avuto le palle di rischiare e fidatevi vi sentirete meglio!
    è così bello sedurre donne, forse una delle cose più belle che ci sia! e poi il miglior modo per sedurre è DARE RETTA ALL’ISTINTO! vi sembra strano toccare, ma l’istinto vi dice di toccare? TOCCATE E BASTA! la razionalità in seduzione è praticamente inutile: le parole le lasciamo a quando abbiamo conquistato la donna. ci vogliono i fatti!
    semper fedele al sensei!

  63. Mi sneto un coglione, sono uno di quelli che ha fatto le cose a metà. Ieri ho fatto invece tutto al 100% e come dici tu “ho visto successi insperati”. Scusa la parolaccia iniziale…

  64. Ti leggo da mesi ma non ti ho mai scritto, perchè ho sempre applicato i tuoi consigli il più che potevo, e devo dire con risultati ottimi. Dopo questo fantastico articolo ho capito che non davo il 100%. Grazie. Ps: l’ebook è veramente qualcosa di strepitoso perchè non ti risolve solod ei problemi, ma ti permette di non fare errori e di sapere come conquistare le ragazze in modo incredibilmente naturale.

  65. Grande Sensei! Io ho 2 ebook tuoi e sono fantastici! Uniti a qualche tuo consiglio personale,penso siano una bomba 🙂
    Il tuo blog ti fa crescere di piu Sensei, sono tutte esperienze in più, non te la prendere se qualcuno è più debole e non è in grado di seguire le tue regole ma personalmente io le seguo con scrupolo perchè ho notato un cambiamento meraviglioso 🙂 Mi piacerebbe molto avere qualche dritta in più per andare da una sconosciuta anche se non cè scambio di sguardi, tipo in disco ho provato a rimorchiare con dei tuoi consigli che avevi pubblicato in un articolo e ci sono riuscito ma non molte ragazze ti guardano negli occhi, questo capita anche ad altri miei amici in disco. A volte mi butto, vado dalla ragazza che mi interessa e le chiedo ce si chiama e inizio a scherzare oppure commento la situazione e poi mi presento, non sò se vada bene un primo approccio così anche se non ce stato uno scambio di sguardi.
    Questo sito lo trovo certamente utile per gente che sà rifflettere su tutto quello che hai scritto nei manuali! Grazie del lavoro che hai fatto! Spero continuerai a darci suggerimenti

  66. Ho letto la newsletter e sono uscito, te lo posso giurare ho parlato con quella che mi piace l’ho presa in giro, contatto fisico, caldo freddo. Ho fatto tutto quello che consigli e lei era pressissima quasi stordita. Le azioni contano più di mille frasi ninutili. Non ti faccio complimenti perchè sai già cosa penso di questo blog e della pasisone che ci metti.

  67. Ha ragione il sensei, basta paingersi addosso meglio reagire e rischiare invece di stare a casa a poltrire e poi sperare che lui ci dia la soluzione. Il sensei ci indica la strada sta a nopi decidere se intraprenderla o no.

  68. Timidezza, diffienza, difese anti rimorchio..sono tutte cose che spariscono dopo un po’ di contatto fisico.
    Il problema sorge se hanno delle paure, quello è differente, e sta a te riuscire a girarci intorno.

  69. e giustamente compratevi il libro cavoli e provate aseguire il percorso anzichè scroccare consigli gratuiti cercando di elogiare a piu non posso il sensei…
    Sei troppo buono Sensei dovresti dare consigli solo chi ha il tuo libro.

  70. ciao. potresti scrivere i successivi post con questo carisma?
    mentre leggevo ti immaginavo come un allenatore che sprona la sua squadra, in svantaggio, negli spogliatoi.

  71. wow che post, che tono deciso, che sveglia!

    ci voleva un post del genere.

    lo leggerò prima di uscire di casa.

    TI STIMO

LASCIA UN COMMENTO