Fare l’amore o scopare: le differenze.

Sensei 35

Ti Trovi in » Sesso

Fare l’amore o scopare: le differenze.

Di recente ho pubblicato un articolo “Scopare?!” che ha avuto un ottimo interesse, non soltanto da parte degli uomini, ma anche da parte di moltissime ragazze. Spesso mi è stato chiesto dal gentil sesso la ragione per cui i maschi non sono in grado di capire la differenza tra come scopare e come fare l’amore.

Oppure che molti non sanno come ci si comporta con una ragazza dopo una notte passata con lei? Che in realtà è abbastanza semplice, basterebbe sapere se si è fatto l’amore o si è scopato, e comportarsi di conseguenza.

Amore o scopare, le differenze.

Ovviamente la differenza tra fare l’amore e scopare non è unica ed assoluta, dipende da molteplici fattori emotivi, sentimentali e psicologici. In questo caso contano la sensibilità e l’empatia, ossia la capacità di capire l’altra persona. Prima di tutto devi capire cosa la ragazza prova per te, anche se spesso non è assolutamente semplice. Come linea guida per capire se state per fare l’amore o solo per scopare puoi presumerlo dalla velocità. Infatti la lentezza obbliga ad una maggiore intimità, come sguardi prolungati, e se non c’è un sentimento spesso possono essere momenti imbarazzanti.

Al contrario la sveltina, al di fuori di una coppia stabile, da più l’idea di uno sfizio, di un momento di piacere sfrenato senza troppe inibizioni. Purtroppo però queste linee guida non valgono per ogni situazione, anche perché ci possono essere donne che preferiscono fare sesso lentamente per il puro piacere di farlo (e sono moltissime). Oppure puoi trovare una ragazza innamoratissima di te, o che comunque prova dei sentimenti intensi, che predilige sempre e comunque un amplesso selvaggio senza preliminari.

Essere in gradi di leggere il linguaggio del corpo è un’altra carta molto utile, soprattutto perché ti spingerà ad osservarla bene, nelle sue espressioni e piccoli gesti che sono quelli che tradiscono i nostri veri sentimenti.

A cosa serve in pratica capire la differenza tra scopare e fare l’amore.

Sapere la differenza tra scopare e fare l’amore con una ragazza ti aiuta moltissimo, i vantaggi sono molteplici:

  • Farai un miglior sesso.
  • Saprai come ci si comporta con una ragazza dopo una notte passata con lei evitando spiacevoli situazioni.
  •  Sarai in grado, con il sesso, di comunicarle cosa desideri da lei (ad esempio se provi qualcosa per lei sarai in grado di farglielo capire senza il bisogno di parlare).

È come portarsi al letto un’amica a cui non interessi, devi saperle comunicare quello che tu veramente desideri da lei. Spesso capita che quando si viene lasciati si rifinisce a fare sesso con la ex. Nel tentativo di riconquistare la ex ragazza si fa di tutto, essere in grado di comprendere se lei con te fa di nuovo l’amore, o solo sesso, ti permetterà di comportarti di conseguenza.

Perché se per lei è sesso, lo deve essere anche per te. Altrimenti ti ritroverai ancora innamorato mentre lei soddisferà il suo bisogno di scopare, magari mentre cerca un altro con cui fidanzarsi.

Alla fine cosa conta veramente?

Sembrerà strano, ma leggere il linguaggio del corpo, la sensibilità e l’empatia, tutto sommato, sono utili ma non fondamentali. Perché? Perché quello che uno deve fare è soltanto ciò che realmente sente e prova. Comportarsi in questi casi “troppo” in virtù di ciò che pensiamo vorrebbe la donna, rende meccanici e finti. L’unica cosa che serve è essere se stessi e naturali, sarà il tuo istinto a farti capire se stai facendo l’amore o stai scopando.

Il Maestro della Seduzione su Google Plus

35 commenti »

  1. Gian. 27 settembre 2013 - Rispondi

    Lei però dopo un po’ di tempo diventa parecchio calda anche nelle zone non erogene, ad esempio nella schiena, pancia, braccia(poi va beh collo cosce), anche se semplicemente la bacio accarezzo o abbraccio, significa che è lei che diventa calda normalmente tutte le volte o le piace?
    Ah poi vorrei sapere, dal momento che lei è una ragazza vergine non si lascia molto andare, come posso fare per disinibirla un po’(non dico per arrivare alla penetrazione necessariamente ma giusto per far in modo che si lasci andare)
    Grazie del tuo tempo sensei

    • Sensei 28 settembre 2013 - Rispondi

      1. Il calore è indice di eccitazione.
      2. Solo con la calma e la pazienza.

  2. Gian. 24 settembre 2013 - Rispondi

    Sensei vorrei chiederti una cosa, durante i preliminari ed altro(insomma tutto per quel che non riguarda la penetrazione), come si fa a capire se alla ragazza sta piacendo quel che stiamo facendo oppure no? Ci sono dei segnali che ci manda il suo linguaggio del corpo?

    • Sensei 25 settembre 2013 - Rispondi

      Se ad esempio è molto “bagnata” o calda (si intendo proprio il calore del corpo) nelle zone erogene, se accetta quello che fai o lo scosta. Impara a leggere tutto il suo corpo e se proprio non capisci, parla con lei, vedrai che gradirà. Ovviamente non su ogni cosa mica stai facendo un’intervista!

  3. Milaus 30 giugno 2013 - Rispondi

    Ciao Sensei, come ti dicevo in altri post ho deciso per vari motivi di riprendere il rapporto con la mia ex. Tutto era finito per nostre incompatibilità caratteriali, e non per ultimo per il modo con cui intendiamo il sesso. Veramente lei mi sembra una che potrebbe anche farne a me, io no! Anzi… Alcune volte per lei è veramente un sacrificio farlo, oppure le bastano i preliminari o qualcosa di più spinto per essere “sazia”, ma senza penetrazione. Purtroppo è una tipetta molto timida e che si pone mille problemi in tutto, e alla fine in 3 anni e mezzo è toccato fare sempre tutto a me. Nessuna sua iniziativa, sotto tutti i punti di vista, niente di niente…ne abbiamo parlato ma purtroppo lei mi ha risposto che è così e non ci può far niente. Non è importante la fisicità per lei ma la mentalità (parole sue). Quello che mi chiedo io, ma è mai possibile che a una giovane ragazza (19 anni) non piaccia fare sesso? Come posso sbloccarla e avere il piacere di riceve almeno ogni tanto sue attenzioni, anche fisiche? Perchè alla fine anche questo è importante, altrimenti arriveremo di nuovo al punto di prima, per un’ennesima rottura. Secondo me è impossibile avere una relazione importante senza fare del buon sesso con la propria partner.

    • Sensei 1 luglio 2013 - Rispondi

      Il sesso è fondamentale e necessario nei rapporti e dovete trovare insieme il gisuto equlibrio sul dare e ricevere piacere. Ogni tanto fallo come dice lei, vienile incontro per soddisfare le sue voglie più leggere, non puoi cambiare una persona, ma solo accettarla per quello che è.

  4. Matte 22 aprile 2013 - Rispondi

    Ciao Sensei, ti volevo aggiornare sulla situazione, siamo andati al consultorio e abbiamo ottenuto un po’ di informazioni, e per usare la pillola anticoncezionale servono le analisi del sangue, di conseguenza il consenso dei genitori visto che lei è minorenne, quindi ci hanno consigliato di usare il preservativo ancora; comunque non ci possiamo fare niente se lei ha il ciclo un po’ sballato. Le sono ritornate e quindi ora siamo tranquillissimi, era solo un falso allarme e abbiamo comprato quelli alla frutta, sono buonissimi ;) Ciaoo e grazie ancora =D

    • Sensei 23 aprile 2013 - Rispondi

      Ottime notizie, come ti avevo detto era solo un falso allarme, mi raccomando usa sempre il preservativo efanne tanto di sesso, più che puoi ;).

  5. bruno2135 21 aprile 2013 - Rispondi

    Ciao Sensei , ho acquistato il tuo ebook sui segreti del sesso . Sono rimasto stupito quando dici che la penetrazione non è un semplice movimento avanti e indietro o verticale ma per stimolare al massimo si deve fare un avvitamento !!! Non sono riuscito a capire come si svolge . Come si fa a eseguire un movimento rotatorio orario o anti orario durante la penetrazione ??? Ci vorebbe un disegno o un video per capire quello che dici . Ciao grazie

    • Sensei 22 aprile 2013 - Rispondi

      Ovviamente basta usare un po’ di cervello…Il discorso dell’avvitamento è chiaramente un modo colorito per farti capire che non devi fare su e giù e basta. Hai presente quando la Nutella è quasi finita? Bene, con il coltello fai quel movimento in cui lo infili nel barattolo e poi lo fai muovere all’interno per prnedere la Nutella attaccata ai lati del barattolo stesso, questo è il senso del movimento. Il fatto è che per far godere una donna devi stimolare “più zone” della vagina, cosa che non faresti facendo il classico movimento da fil porno su e giù.

  6. Matte 10 aprile 2013 - Rispondi

    Ecco, io vi faccio i miei più sentiti auguroni affinché questo progetto vada in porto, non solo per un fatto commerciale, ma per avere anche un punto di riferimento come lo è stato per me fino ad ora, visto che l’educazione sessuale è pari allo 0, rendendomene conto dal mio stesso comportamento. Non ti ringrazierò mai abbastanza per i tuoi consigli e per il sesso sicuro….speriamo arrivi al più presto =D
    Grazie di tutto. GRAZIE e ancora GRAZIE.

  7. Matte 9 aprile 2013 - Rispondi

    Allora, il preservativo non l’ho messo subito, ma non l’ho MAI penetrata, prima abbiamo ci siamo masturbati a vicenda e mi sono accorto dell’uscita di questo liquido che ne avevo già sentito parlare; poi per la penetrazione ho messo il preservativo. Ma io mi domando…ma anche se hai un pochino di liquido sulle mani, e gli fai un ditalino (scusa per i termini “terra terra”), può rimanere incinta anche se è nei giorni di grande fertilità? (so che ci sono dei giorni in cui una donna ha il picco di fertilità, dove è sconsigliato avere rapporti sessuali). Cioè in teoria una donna rimane incinta con la penetrazione….Secondo me c’è troppa ignoranza sessuale sul come comportarsi, e la scuola ha fallito in primis. Magari potresti fare un articolo su come fare sesso sicuro, come comportarsi nell’usare un preservativo o proprio facendo capire quali sono le cazzate da non fare. Noi aspettiamo un’altra settimana abbiamo deciso, poi io andrò a comprare il test e farà quello….ma io ti dico mi sembra davvero strano che sia successo, sarebbe davvero assurdo. Ti ringrazio infinitamente per i tuoi consigli che per me sono davvero preziosi, ormai ti considero più che un maestro di vita…un amico! Vorrei conoscerti davvero =D Riferisco alla mia ragazza e ti faccio sapere come si è svolta la faccenda. GRAZIE MILLE.

    • Sensei 10 aprile 2013 - Rispondi

      Purtroppo l’educazione sessuale, im mod particolare in Italia, è a livello della Disney, lasciando i più giovani con molti dubbi. Quello che posso dirti io è di usare sempre il preservativo, che è poi la soluzione per evitare qualche incidente di troppo, per quanto riguarda argomenti più specifici non è il mio “settore” ma comunque dovete imparare a informarvi andando in consultorio o anche dal medico di famiglia o addirittura dal sessuologo (che purtroppo ha costi spesso proibitivi per i più giovani, e non…). Non abbiate paura di chiedere, di informarvi e di sapere perchè ne va della vostra salute e della vostra vita. Fate anche le domande che ritenete più stupide perchè non lo sono mai stupide. Noi di TpS stiamo valutando alcuni medici per creare in collaborazione con loro una guida per il sesso sicuro, è un progetto ambizioso che speriamo di portare a buon fine.

  8. Matte 9 aprile 2013 - Rispondi

    Scusami, per lei non era la prima volta….ha detto che la prima volta gli è successo così, ora non si sa spiegare perché e dobbiamo solo aspettare che gli ritornino… Consigli consigli consigli…GRAZIE

    • Sensei 9 aprile 2013 - Rispondi

      Se hai usato il preservativo le possibililtà che da uno sfioramento o altro possa essere fecondata sono vicine allo zero. Ma lo hai messo da subito, prima di qualsiasi penetrazione? Perchè spesso una piccola quantità di liquido seminale misto al liquido prostatico può fuoriuscire senza che l’uomo se ne renda conto, anche se di solito ha una “forza di inseminazione” veramente minima, essendo parecchio annacquato. Per cui restate calmi, la possibilità di restare incinta, usando il preservativo sono dovute solo ad una eventuale rottura, difetto di fabbrica o cattivo utilizzo e visto che non sei tra queste 3 ipotesi direi che puoi rimanere tranquillo e aspettare con molta serenità che le arrivi il ciclo. I ritardi nella donna sono possibili e aumenano in condizioni particolari come per lo stress (ed ora lei lo è di sicuro).

  9. Matte 9 aprile 2013 - Rispondi

    Ciao Sensei, questa cosa è urgentissima. Alla mia ragazza dovevano venire il 28 marzo o insomma i primi di aprile, noi l’abbiamo fatto per la prima volta il primo di aprile e poi una settimana dopo; il punto è: il ciclo si ferma….Ancora non gli sono venute e io mi sto davvero preoccupando. Ha sentito anche delle sue amiche e dice è normale che a volte ritardi. Infatti mi sembra impossibile ci sia stata la fecondazione, mi sembra davvero assurdo: il preservativo l’ho controllato tutte le volte ma non era bucato. E’ possibile che soltanto una goccia su un dito o uno sfioramento del pene, con una successiva masturbazione della vagina ci sia stato il patatrac?? Non dovrebbe avere dei sintomi? E comunque se fosse così ormai cosa facciamo, la pillola non può più prenderla, dobbiamo aspettare che gli ritornino, ma non sappiamo cosa fare. Noi non ne vogliamo parlare con nessuno, per questo io confido in te Sensei, per avere delle speranze di non esserci stata una fecondazione, ti prego dacci un consiglio su cosa potremmo fare. Vorrei avere un parere su tutto questo e speriamo davvero in bene…..GRAZIE

  10. gabriele 8 ottobre 2012 - Rispondi

    Sensei finora ha avuto ragione su tutto e i consigli che mi ha dato mi sono sempre stati utilissimi, quindi che nessuno si permetta di contraddire ciò che dice per aiutare chi ha bisogno, piuttosto stia zitto!

  11. antongiulio 23 settembre 2012 - Rispondi

    @manu: ma smettila! saccente sarai tu con sti modi da maestrina.

  12. Luca 23 settembre 2012 - Rispondi

    @manu: mi permetto di intromettermi nella conversazione e trovo le tue considerazioni al quanto superficiali e forvianti. Le informazioni del Sensei sono non solo esatte, ma proposte anche con la giusta delicatezza. Delicatezza femminile che tu dimostri proprio di non avere, mi sorge quindi il dubbio se tu sia effettivamente una donna o semplicemente un maschio invidioso e arrabbiato. Per la parte scientifica posso parlare con più cognizione di causa visto che sto facendo il dottorato in sessuologia all’università.

  13. francesca 23 settembre 2012 - Rispondi

    @manu: ma tu non sei una donna, mi sembra che proprio non ci capisci nulla…

  14. Sensei 23 settembre 2012 - Rispondi

    @manu: “Nella maggior parte delle donne il “punto G” è collocato nella parete anteriore della vagina ad una profondità di circa 4-5 cm. Per “trovarlo” lei deve o accarezzarsi o meglio farsi accarezzare intimamente e flettere il dito in direzione dell’osso pubico e premere dietro l’ombelico, imitando il gesto che farebbe per invitare qualcuno ad avvicinarsi”. (Psichiatra e sessuolo Dott. Marco Rossi). Toccare il collo dell’utero può addirittura provocare fastidio e dolore, è comunque raggiungibile variando le posizioni (ad esempio con lei carponi) in cui anche un pene di 8-10 cm arriva al collo dell’utero. In più è provato a livello scientifico che la parte iniziale della vagina è più sensibile perchè non è altro che la “base” del clitoride che si ramifica verso il canale vaginale. In pratica ha semplicemente più terminazioni nervose. Ovviamente il sesso è un elemento infinitamente vario in cui ciò che piace ad una può non piacere ad un’altra. Prima di lanciarti in attacchi gratuiti informati ed evita di dare consigli “vaghi” che non aiutano nessuno o come quello per Giorgio che è palesemente inutile e a tratti dannoso. In certi casi la curvatura del pene necessita di un consulto medico importante, quindi ti pregherei di informarti prima di scrivere su questo blog.

  15. manu 23 settembre 2012 - Rispondi

    @Sensei: come riesci a fare il sacente e dar consigli agli altri? come fai a dire che “la parte che più fa godere le donne è nei primi 8 cm della vagina”? la donna sente piacere nei primi 8 cm della vagina (dov’è il punto G) e ancora di più negli ultimi 2-3 cm, cioè oltre gli 8 cm (dov’è il collo dell’utero). e comunque su tutta la parete della vagina si sente piacere accarezzandola. come? iniziate piano piano a cerchetti.
    @Giorgio: tante donne all’inizio della vita sessuale passano questo problema. non credo la colpa sia dell’incurvatura. il problema sta così: tu dovrai migliorare le tue prestazioni se vuoi che lei provi piacere, cambiare tipo di carezze. informati, adesso con l’internet ci sono tanti siti che descrivono come farlo.

  16. Paolo 16 settembre 2012 - Rispondi

    Oh questo articolo mi fa voglia di scopare la mia prof che bona pero mi sa che è un po irraggiungibile :D

  17. Sensei 16 settembre 2012 - Rispondi

    @Oman: hai un problema perchè stai con una bella cavallona? Arrivare al fondo non serve anulla, anche perchè la parte che più fa godere le donne è nei primi 8 cm della vagina. In più sei abbondantemente nella media come dimensioni, rilassati e facci tanto sesso!

  18. Sensei 16 settembre 2012 - Rispondi

    @Jackis: la media è 12-18 in erezione. Problemi effettivi, anche secondo la medicina si riscontrano dagli 8 in giù.

  19. Oman 15 settembre 2012 - Rispondi

    Sensei ho un problema grave: sto con una tizia, una vera cavallona: bionda alta 1 e 1 e 80 e muscolosa. Il problema è questo: io ho un organo di circa 15,16 cm in erezione, corregimi se sbaglio, va bene no?
    ebbene mi sono trovato nella risposta che hai dato all’utente Ragazzo Sfigato: non riesco a raggiunge il fondo, se capisci cosa intendo…. ti assicuro che lei è davvero…profonda :)

  20. Jackis 15 settembre 2012 - Rispondi

    Sensei, potrei sapere quanto dovrebbe misurare un pene in erezione e non?
    Entro quali limiti potrei avere problemi…”tecnici”?

  21. Sensei 10 settembre 2012 - Rispondi

    @Giorgio: credo che dipenda molto dalle dimensioni e dalla forma, nonchè dalla profondità della vagina. Se dopo i consigli ancora prova fastidio non ti vergognare e vai da un andrologo, vedrai che ti rassicurerà anche lui. La curvatura del pene raramente da problemi alla donna.

  22. giorgio 10 settembre 2012 - Rispondi

    grazie Sensei. Sono una domanda: esiste un grado oltre il quale l’incurvatura si può considerare “troppo” oppure è un discorso relativo da valutare caso per caso?
    grazie
    ciao

  23. Sensei 7 settembre 2012 - Rispondi

    @Giorgio: se non è troppo curvo non dovrebbe darle fastidio, probabilmente è più la tensione non le fa godere il rapporto. Prova con preliminari più lunghi e lenti, non avere fretta e parla molto con lei, penetrala solo quando è parecchio lubrificata. Se il fastidio dovesse continuare ti consiglio una visita da un andrologo per valutare se l’incurvatura è così accentuata da provocare addirittura fastidio.

  24. Giorgio 6 settembre 2012 - Rispondi

    ERRATA CORRIGE DEL MESSAGGIO PRECEDENTE…”prima volta per me e prima volta PER lei ” .. e non CON lei…

  25. Giorgio 6 settembre 2012 - Rispondi

    Ho un problema… prima volta per me e prima volta con lei… io ho pene curvo verso il basso.. quando lo facciamo lei prova dolore.. le prime volte intenso, adesso di meno. Ma in ogni caso non ha mai provato nessun piacere. Come faccio a sapere se il problema è il mio pene curvo oppure altro?

  26. Sensei 23 luglio 2012 - Rispondi

    @Ragazzo sfigato: a volte scherzando con le ragazze gioco dicendo loro che non possiamo fare sesso perchè sono minidotato. Secondo te mi mandano a quel paese? No. Alcune capiscono che sto solo scherzando mentre altre lo credono, ma il risultato è che in fondo delle dimensioni non gliene importa più di tanto. Mentirei se ti dicessi che non contano nulla, ovviamente se una deve scegliere tra due che ci sanno fare ma uno è molto dotato scelgono quest’ultimo (a parità di tutti il resto), ma come vedi è in una situazione estrema. Per quanto riguarda il discorso “dimensioni” la media italiana è tra 12 e 18. Diciamo che fino a 10 puoi stare tranquillo, in casi inferiori, se la la situazione non ti fa stare tranquillo ed effettivamente le donne non provano piacere (cosa più psicologica che fisica visto che la parte più sensibile della vagina sono i primi 8 cm), potresti pensare ad andare da un andrologo. Dimenticavo una cosa fondamentale, anche le vagine hanno dimensioni, mi è capitato di non poter far sesso con una ragazza (devo dire stupenda) perchè era veramente stretta.

  27. Ragazzo sfigato 23 luglio 2012 - Rispondi

    Sensei,ma secondo te quanto contano le dimensioni? in entrambi i casi qual’è la lunghezza minima per una prestazione decente?

Vuoi Commentare? »

Regole per Commentare:

1) I commenti devono essere educativi e costruttivi. Niente toni aggressivi ed offese
2) Niente linguaggio da sms
3) Utilizza un linguaggio chiaro e comprensibile;
4) Per scrivere devi essere maggiorenne
5) Non fare riferimento a persone minorenni
6) E´ vietata l'istigazione a compiere atti contrari alla legge
7) Non inserire dati personali come numeri di telefono, email, nome e cognome
8) Prima di fare delle domande assicurati di aver letto gli articoli attinenti

Leggi il regolamento completo qui

Hai dubbi? guarda L'ira del Sensei che ti spiega come commentare.