Il caldo freddo è una tecnica di seduzione molto utile, da utilizzare, di solito, subito dopo un buon reset mirato e fatto a dovere.

In uno degli articoli più importanti di TpS parlo del famoso Reset: ossia della necessità di fermarsi, di allontanarsi dalla persona che interessa per rimettere in ordine la situazione. I vantaggi che offre il reset sono chiari:

1. Evita di continuare a commettere gli stessi errori.
2. Si ha il tempo per raffreddare mente e sentimenti per agire con maggior lucidità.
3. Ti allontana dallo stereotipo nel quale la ragazza ti ha infilato con tutte le scarpe (che sia zerbino, amico o Orsetto del Cuore).
4. Nel periodo del reset (e questo è fondamentale) hai del tempo per te stesso, per migliorare, cambiare e modificare la tua immagine, in modo che quando la rivedrai, le si presenterà di fronte un nuovo TE.
5. Tutto questo per cambiare l’idea che la ragazza si era fatta ed anche per farle sentire seriamente la tua mancanza.

Dopo il reset dovrai eseguire alla perfezione la tecnica del caldo freddo con la quale le dimostrerai che sei realmente cambiato e che ora è lei a doverti conquistare.

Cosa fare dopo il Reset? il caldo freddo!

La maggior parte delle persone che mi scrivono si ritrovano in situazioni dal loro punto di vista quasi irreversibili, statiche e incancrenite dalle quali però non riescono a staccarsi. Con la giusta volontà spesso riescono a modificare, grazie ad un reset più o meno cattivo o lungo. Ma una volta fatto, come riavvicinarsi, come ricontattarla ma soprattutto cosa fare dopo il reset per riuscire finalmente a sedurre una ragazza?

Il reset non è seduzione, o si? Lo è, ma soltanto una parte in cui il non-fare nulla ha un valore infinito, sono come le fondamenta di un palazzo. La seduzione è formata da tantissimi elementi che però non sono quantificabili in modo preciso. Con alcune potrebbe essere necessario un contato fisico più estremo, con altre più leggero. Una ragazza potrebbe volere tanta ironia, sicurezza oppure dare più valore al linguaggio del corpo mentre un’altra ancora desidera essere presa in giro. Ognuna è diversa, ma tutte subiscono un reset, perché mette in dubbio il loro potere su di te e quello che sanno di te.

Hai resettato, magari lei ti ha mandato qualche sms ma tu non le hai risposto o lo hai fatto “come fosse un favore” per ricontattarla basta farlo, nel senso che non ti devi creare chissà quali problemi, devi fare come se quel mese di reset non fosse passato, la destabilizzerai ancora di più.

NON ti giustificare per nessuna ragione, al massimo le puoi dire che avevi fare, eri molto occupato (e deve essere tutto sommato vero, vedi punto 4 della lista). Oppure puoi sfruttare un evento con amici in comune, tipo una festa o un’uscita e comportarti come detto. E’ il momento di agire, di mostrale il tuo “nuovo” te, di dimostrare a te stesso, non a lei, che non è la Madonna di Civitavecchia ma una come tante! Il primo approccio con lei deve essere, appunto, freddo, ma non scortese. Immagina di parlare con un vecchio amico che non vedi da anni, ti fa piacere vederlo ma ti tieni a distanza, senza coinvolgerti per capire bene chi hai di fronte.

Caldo freddo: la seduzione degli estremi

Dopo il primo approccio ti allontanati e la lasci lì come una povera “scema”, perché è così che si sentirà. Nella sua mente esploderanno mille dubbi e nuove emozioni. Dopo alcuni minuti in cui la ignori (almeno 15-20), se non viene lei da te, ci vai a parlare ed usi la tua arma segreta: il contatto fisico. Eri stato anni a non toccarla, ora ti devi rifare, da subito.

La DEVI toccare, le dici qualcosa di gentile, la guardi negli occhi ed usi il giusto linguaggio del corpo. Le devi comunicare così che ti piace, non con qualche inutile complimento. Prendila in giro mentre le accarezzi l’avambraccio, appoggiale una mano sulla schiena o tirala a te per un braccio per sussurrarle una battuta.

A questo punto ti giri e te ne vai, ti metti a parlare con qualcuno e la ignori, ritorna il GELO. Come hai visto ti sono bastati due gesti (caldo freddo) per scombussolare le sue poche certezze su di te. Alternerai così momenti di caldo con altri di freddo, che durino 1 ora, 1 minuto non conta, quello che conta è un altalenarsi di emozioni che fino a quel momento non eri stato in grado di farle provare. Le donne desiderano le emozioni, quelle da fil d’amore strazia lacrime (e palle…). Vogliono la difficoltà, il non capire, lo struggersi per amore. E tu ora sei in grado di dare loro quello che anelano con tanto ardore.

Cosa non fare assolutamente

Per nessuna ragione dovrai:

  • Scusarti se le si arrabbia o fa finta di arrabbiarsi.
  • Giustificarti.
  • Comportarti come facevi prima (es. zerbinismo spinto).
  • Chiederle di uscire al primo appuntamento.
  • Allentare la presa.
  • Avere momenti di “caldo” molto lunghi e “freddi” molto brevi, il contrario va benissimo.
  • Stare tutto il tempo con lei (invece se parli con altre ragazze è ottimo).
  • Parlare del vostro passato, di voi, di un vostro eventuale futuro. Argomenti di questo tipo vanno banditi, devi cambiare discorso se lei li propone.

Ricorda che il primo passo per sedurre una ragazza che ti ha rifiutato è modificare la percezione che lei ha di te e questo lo puoi fare solo cambiando realmente. Per questo serve seguire Il Percorso della Seduzione. Se poi sei timido prima di provare queste tecniche di seduzione dovresti prima imparare a controllare la timidezza (Bye Bye Timidezza ti aiuterà molto in questo).

You, you don’t really wanna stay no
You, but you don’t really wanna go
You’re hot then you’re cold
You’re yes then you’re no
You’re in then you’re out
You’re up then you’re down”.

Caldo freddo è il modo con cui si temprano i metalli più duri…

693 Commenti

  1. Interessante la argomento del attrazione.pero,x i brutti,ammetterà i che devono scalare più la montagna.ormai la hai capito,che ho da sempre il complesso della bruttezza.da ragazzino,mi chiamavano in comitiva il Mostro.tu puoi immaginare il dolore che provavo,i ragazzini sono cattivi.ormai sono adulto,e questo complesso nonostante che qualche donna la ho avuta,e nonostante che razionalmente,so che mi taglia e mi ha tagliato le gambe,c è ancora.i belli non hanno successo?bye hanno un bel biglietto da visita,quantomeno devono faticare meno.oh,trovo da anni i tuoi post interessanti e mi hanno fatto capire un sacco di errori commessi e che com netto.il mio cammino x diventare un discreto seduttore è lunghissimo,ma non demordo.

  2. Io penso che la seduzione non sia un processo consapevole, ma più spesso una scintilla dovuta alla chimica ed alla sintonia.
    Uscire con una donna pensando di portarla a letto è del tutto privo di significato, in assenza di un’affinità di base che sia reciproca.
    La chiave della seduzione è un mix di sintonia e istinto, che sono già presenti in natura.
    Pensare di creare artificiosamente queste due caratteristiche per portarsi a letto chiunque non ha senso, primo perché non sarebbe naturale e quindi snaturante anziché piacevole, secondo perchè quando anche riuscissi nell’impresa finiresti a fare sesso con una persona che nemmeno ti piace.
    L’attrazione infatti è già presente a prescindere quando esci con qualcuno che, a livello fisico ed emozionale, è già predisposto ad essere in sintonia con te.
    Perché mai dovresti cercare di sedurre qualcuno che non lo è?

    • Il tuo è un punto di vista che rispetto ma non condivido, l’attrazione si crea, la mia esperienza personale me lo dimostra chiaramente. Ma non si crea “meccanicamente”, ma migliorando se stessi giorno dopo giorno. Il tuo commento mi fa pensare che tu non abbia compreso il senso di questo blog, oppure non hai letto molti articoli. Se poi sei dell’idea che l’attrazione o c’è o non c’è, che diavolo ci fai su TpS? Qualcosa non torna…

      • Esatto! Sono d’accordo con te quando dici che l’attrazione “si crea” (è anche in terza persona singolare).
        L’attrazione “SI” crea, ma si crea da dè? se già sussiste una sintonia di base a diversi livelli, altrimenti è innaturale, artificiosa e non porta a grandi risultati, se non ad una o più scopate fine a se stesse, non necessariamente soddisfacenti, anzi!
        Naturalmente questa è una mia opinione.
        Di certo sono convinto che migliorare se stessi, osservare i punti di vista altrui e confrontarsi con essi, sia un dovere in primis verso se stessi, e di conseguenza un piacere con e per gli altri.
        Per questo “ci faccio” su TPS, trovando anche qui spunti intellettualmente interessanti sul tema del rapporto con l’altro sesso, eccetto qualche caduta di stile ridicola, peraltro anche divertente, riscontrabile in alcune domande da parte di utenti totalmente irrisolti.

        • L’argomento è, a mio avviso, molto complesso e interessante. Si potrebbero fare a grandi linee due discorsi differenti per uomo e donna. Il primo ha un’attrazione basata molto più sulla fisicità e carnalità visiva e reale, la donna meno. Di conseguenza per una donna sarà molto più complicato, a tratti impossibile crearla se fisicamente non si avvicina agli standard estetici dell’uomo (mai dire mai, comunque). Per noi uomini è più facile e più difficile. Mi spiego: la donna è un passo avanti in seduzione, soprattutto perché si sa far sedurre da una serie di elementi che per un uomo sono irrisori. Quante belle stanno con dei brutti? Quanti brutti seducono come se non ci fosse un domani? conosco davvero pochi belli che hanno successo con le donne!
          Vorrei aggiungere che se impari a sedurre accade una cosa bellissima: migliori. Di conseguenza conquistare una ragazza non significa proporle un te non reale, ma affinarlo, renderlo più sicuro e a tratti interessante (come detto, in linea di principio). Le donne sono bravissime a sgamare gli imbroglioni!

  3. Storia incredibile:
    Esco con una ragazza che avendo visto le mie foto su FB mi considera Figo.
    Usciamo la prima sera e stiamo molto bene, passiamo una bella serata e quasi finiamo a scopare, ma pensiamo entrambi che va bene concludere la serata senza fare sesso totalmente.
    Una settimana dopo esco e cerchiamo di fare sesso in auto, ma non mi si alza perché io ho bisogno di più coinvolgimento emotivo per riuscire a trombarmi una donna e non mi basta che mi piaccia esteticamente.
    Il giorno dopo lei mi telefona dicendo di avere passato una serata bellissima, che non vede l’ora di rivedermi.
    Mi dice le stesse cose fino all’altro ieri.
    Ieri la incontro e mi dice una cosa del tipo: “ti vedo solo come amico, penso che non potrebbe esserci un futuro tra di noi perché non sento innamoramento, e la trombamicizia non mi interessa”.
    Morale della favola: arriviamo sotto casa e ci baciamo per un po’, ma non mi fa salire in casa dicendomi:”se sali finisce che non te ne vai più”.
    Cosa significa?
    Cioè è normale una che fino alla sera prima ti scrive “non vedo l’ora che ci rivediamo, mi sei mancato tantissimo” e poi solo il giorno dopo cambia totalmente idea

    • In questi casi il “normale” non esiste, ognuno reagisce in base alle proprie esperienze/emozioni/bisogni e a te deve importare poco quello che una ragazza ti dice. Ciò che fa (baciarti ad esempio), è un chiaro messaggio. Probabilmente c’è chimica tra voi due e null’altro, oppure lei vorrebbe di più, o anche potrebbe essere confusa. Come vedi le opzioni sono infinite e TU non potrai mai avere la certezza di cosa le passa per la testa. Puoi solo chiarirti tu le idee e agire di conseguenza. Di certo la attrai, ed è un buon punto di partenza, se vuoi di più sfrutta questo elemento a tuo vantaggio.

  4. Ciao Sensei,

    ho letto il tuo ebook e mi è venuto un piccolo dubbio sul caldo/freddo. Io sapevo che questa tecnica andava usata dopo il reset e questo è confermato sia dall’articolo che dall’ebook. Su quest’ultimo tu la descrivi a tutti gli effetti come una delle tre armi della seduzione, il che mi fa pensare… la si può utilizzare anche quando si sta seducendo una ragazza conosciuta da poco o con cui ci stiamo provando (ma non abbiamo resettato)? Io ho capito cosi, ma nel caso smentiscimi pure ahahahahah L’esempio che fai di quando siamo in università è infatti qualcosa che può essere applicato tutti i giorni 🙂 Io ho interpretato questa tecnica come un modo per ignorare la nostra ragazza obiettivo, di conseguenza l’utilizzo anche in situazioni normali non dovrebbe essere un problema in quanto non ci darebbe per scontati e farebbe sentire la nostra mancanza. Inoltre dovrebbe sconvolgere le sue emozioni! Poi magari mi sbaglio, ecco perché te lo chiedo

    • No. Il caldo/freddo ha senso dopo un reset perché ha un impatto emotivo forte generato dello stesso reset. Se tu l’hai appena conosciuta e lo fai sembri un povero pazzo insicuro. Ogni cosa che spiego va presa con “giudizio”, non come oro colato ne tanto meno va considerata attuabile per tutte e tutti. Una persona esperta può applicare il caldo/freddo con una appena conosciuta se la seduce, la sconvolge e le fa provare emozioni ma le sembra essere un po’ reticente. A quel punto giocare con questa tecnica può anche essere utile, ma per farla si deve saper sedurre!

      • Hai fatto bene a specificare perché avevo frainteso. Capita!! Ahahah di conseguenza quando seduco devo fare affidamento a ironia e contatto fisico, non comportandomi da zerbino 😉

  5. Ciao Sensei!
    Mi dai un tuo parere?
    Ho conosciuto una ragazza 2 venerdì fa. Intesa da subito, parliamo, ridiamo, chiari segni da parte sua. Il giorno dopo viene a vedermi suonare con le amiche, stiamo a parlare fino alle 3, lei dà segni inequivocabili, si aggiusta i capelli, cerca il contatto, ecc, le chiedo il numero dicendole che mi piacerebbe in settimana vederla. Tutto ok.
    Ci scriviamo qualche messaggio (non troppo, non volevo essere pressante) , scherziamo, tutto molto bello. Volendo sfruttare l’armonia, provo a invitarla già il giorno dopo, simpaticamente lei rifiuta. Nei giorni successivi continuiamo a scriverci qualche messaggio, poi mercoledì mattina le faccio un invito molto originale e simpatico. Mi dice che non può dire di no davanti al l’invito migliore che abbia mai avuto, quindi accetta. Ci vediamo la sera, mangiamo qualcosa insieme, parliamo, ridiamo, si crea una bella armonia, ci baciamo. Stiamo un po’ abbracciati, poi la riaccompagno a casa. Mi dice che è stata la serata migliore dal 2016 ad oggi. Inutile dire che ero contento, sembrava tutto perfetto. Arrivato a casa le dico solo “grazie, son stato bene” e scambiamo 2 battute. Né buonanotte né altro. La mattina silenzio. Nel primo pomeriggio mi scrive che ci ha pensato ma al momento non vuole conoscere nessuno, nemmeno a livello di consocenza.
    Non me l’aspettavo, in realtà, comunque cerco di essere tranquillo. Dopo 2 giorni, venerdì, la rivedo in un locale di qui. Arrivando mi saluta, poi si va a sedere con le amiche (che conosco). Durante la serata faccio quello che avrei fatto di solito, vado anche al loro tavolo, scambio 2 battute con l’amica, saluto anche lei, poi torno a farmi i fatti miei. La serata finisce che ci troviamo io e le sue amiche a parlare col gestore del locale, nostro amico. Lei era fuori a parlare con un amico, a un certo punto entra, scambiamo 2 battute rapide, torna fuori. Dopo un po’ mi congedo, saluto tutti, anche lei, e vado via.
    Ora, ti chiedo: innanzitutto, dovrei lasciar perdere secondo te, considerando il bacio e quello che mi ha detto, o ci può essere qualche possibilità?
    Non l’ho più cercata, ovviamente. Ci penso, ma non la cerco.
    Vale un caldo/freddo in questa situazione? Alla fine ci conosciamo da poco, l’ho vista 3 volte.
    Grazie!

    • Forse lei ha bisogno anche di essere “corteggiata”, non esiste solo la seduzione diretta che porta a u risultato, ma ci sono una serie di comportamenti seduttivi, leggeri e divertenti che credo lei stia cercando. A dimostrazione il tuo invito particolare ha sortito il giusto effetto, quindi non la lasciare andare, gioca con lei senza però chiederle nulla, si deve sentire desiderata ma libera. E’ molto complicato ma sono convinto che tu possa riuscire nell’impresa, immaginati come un cavaliere in armatura scintillante che vuole far sua una bella e spaventata dama chiusa nella torre protetta da un orribile drago.

      • Grazie mille!
        Mi ero dimenticato di dire il motivo per cui forse lei si era tirata indietro (secondo me, perché lei non l’ha detto): pensavo fosse per l’età. Ne ha 24, io 36. Comunque grazie per la fiducia!

  6. Questo post mi ha aperto nuovi orizzonti!!
    Commento un po in ritardo spero in un tuo parere Sensei.

    Molto interessante questa tecnica caldo/freddo…
    Dopo un paio di giorni dal primo appuntamento (probabilmente ho fatto troppo il dolce e “l’appiccicoso”)
    Sono finito nella fatidica Friend zone o qualsiasi altra cosa sia nella sua mente…fatto sta che nn mi cerca più come prima…anzi non mi calcola proprio.

    Ora..purtroppo sono distante 3 ore da lei. Nel senso che abita in un’altra città…quindi contatto fisico zero senza un appuntamento. L’unico mezzo che ho sono chiamate e SMS su watzapp per ottenerlo.

    Ora è passata quasi una settimana …l’unico messaggio che gli ho inviato era qualcosa di spiritoso..dopo la sua risposta non lho più calcolata.

    In questo caso volevo ricontattarla ma non vorrei rovinare tutto e sprecare magari l’unica opportunità di un appuntamento.
    Consigli? Approcci?
    Avevo intenzione di fare lo spensierato…prenderla un po in giro in maniera scherzosa.. sono perso ahaha

    • Ma che c’entra, nel tuo caso, il caldo/freddo? Non so se hai letto il titolo del post “…il DOPO reset…”, ne hai forse fatto uno?

      • Sì lo sto facendo . Come ho già scritto e passata solo una settimana.

        Come ho già detto purtroppo l’unica possibilità di rivederla e con un’altro appuntamento abitando io in Lombardia e lei in Piemonte.

        Non vorrei rovinare l’unica opportunità che avrei per ottenerne uno. Ti scrivo per questo..

        La situazione è un po più complessa..lei si sente con un mio amico che oltretutto lo conosco da 10 anni. Non penso si siano ancora incontrati ..tuttavia non vorrei far passare troppo tempo. Ho pensato che magari correvo il rischio di perdere la mia occasione anche se a quanto pare la mia prima occasione l’ho bruciata facendo troppo il dolce.

        Ci tengo a questa ragazza o non mi scervellavo tentando di uscirà dala Friend zone

        • Vorrei aggiungere che comunque lei “ci è stata” alle mie Avance. Ho quasi ottenuto un bacio al primo appuntamento ma si è tirata indietro all’ultimo.

          E una ragazza seria che cerca stabilità. Non ho fatto abbastanza “l’uomo” e riconosco i miei errori.

          Uno di questi è l’aver tentato di “comprarla” (tra virgolette)

          Probabilmente in questo modo il suo subconscio le ha fatto pensare che sono una persona abbastanza insicura.

          Sono sempre stato un po “stronzetto” con le ragazze ..ma con questa non sono riuscito a ragionare e mi sono lasciato trasportare troppo dai miei sentimenti. Dolce da carie tra i denti

      • Sto attuando il reset. E una settimana che ci ignoriamo a vicenda e io giustamente faccio i fatti miei.

        Vorrei qualche consiglio da parte tua Sensei.
        Non vorrei far aspettare troppo tempo perché si continua a sentire con un mio amico (prima era concentrata su entrambi ora sembrerebbe sia più incentrata nel conoscere lui)

        Non penso si siano già incontrati…non vorrei correre ma non voglio nemmeno far asp troppo tempo

      • Lo sto facendo. Non vorrei far passare troppo tempo a causa di un amico che ci sta provando.
        Non so perché i miei post scompaiono. Spero di non causare uno Spam assurdo

  7. salve una domanda ma secondo lei un reset troppo lungo puo essere controproducente….? le spiego io sto fuori per lavoro e nn tornerò prima di 5 mesi anche se lei ha detto che stava pensando di venirmi a trovare quest’estate….

      • Volevo chiedere a Sensei…ho letto del reset e del successivo caldo/freddo per cambiare la percezione che lei ha su di te ma se uno lo fa prima,nella fase in cui si flirta?esempio: un giorno flirti con lei,attraverso il linguaggio del corpo le fai capire che ti interessa e lei sembra a suo agio mentre un altro giorno sei freddo con lei (non perchè è voluto ma magari perchè hai avuto la giornata storta e non sei dell’umore giusto) come lo percepisce?se c’era un pò di interesse potrebbe perderlo?lei potrebbe chiedersi se mi interessa davvero,insomma il non capire come scritto nell’articolo?Non è che potrebbe pensare che sei uno smidollato?Anni fa un ragazzo che conoscevo mi disse che era una cosa giusta non dare troppe certezze ad una ragazza quando ci stai provando con lei (questo all’inizio,non dopo il reset )…lei Sensei cosa ne pensa al riguardo?

        • Se fai così sembri più una ragazzina con le cose sue che un maschio alfa. Un conto è non darle potere e quindi risultare a volte meno accondiscendente un conto è fare lo psicopatico.

  8. La scorsa estate ho conosciuto una ragazza molto giovane e bella in vacanza, è nata una forte passione e al ritorno lei per prima ha anche dichiarato quasi subito d’amarmi e mi ha scritto una bellissima lettera! Viviamo in paesi lontani (quasi 2 ore di volo e necessità di visto consolare, comunichiamo solo in inglese) e lei è molto orgogliosa e permalosa e per certi versi anche un po’ dispettosa e testarda.

    Quello che dopo un po’ ho avuto una piccola difficoltà a gestire, coi messaggi, è il fatto che, se lei faceva piccole vendette (tipo non rispondere per un po’ di ore se poco prima anch’io non l’avevo fatto, non scrivere per prima la mattina, perché diceva che voleva che lo facessi io per primo…), io non sapevo bene come comportarmi senza rovinare il rapporto e farlo raffreddare e allo stesso tempo non apparire sottomesso ai suoi capricci.
    Soprattutto ha sovente messo in dubbio che secondo lei la nostra relazione non ha futuro, vista la lunga distanza e la differenza d’età, ma allo stesso tempo ha voluto continuare, sperando… Inoltre non le piace il fatto che, mentre lei solo un ragazzo, io ho avuto tante (relativamente…) altre donne (visto che lo voleva tanto sapere), a cui avrei detto le cose che dico a lei e che avendole dimenticate potrei facilmente dimenticare anche lei (“don’t wanna be at that list”)!
    Nonostante ciò, come anche lei d’altra parte desiderava fortemente, dopo circa un mese sono andato a trovarla trascorrendo un’altra settimana con lei, siamo stati molto bene insieme, lei era contenta, dolce e affettuosa, passionale a letto, tranne gli ultimi due giorni in cui è stata anche un po’ presa con gli studi.

    Al ritorno però sono iniziati un po’ i problemi, perché piano piano i suoi dubbi, razionali, (alimentati anche dalla famiglia che non vede di buon occhio la mia età e forse dal suo ex, lasciato pochi giorni prima della vacanza d’agosto, che continuava a vedere come amico anche se lui la vuole ancora ma lei no) sulla possibilità di un futuro del nostro rapporto si sono fatti sempre piú forti rispetto al desiderio, irrazionale, di rivedermi, di stare con me, tanto da dirmi di non andare piú, perché mi aveva già perso due volte (alla fine della vacanza e quando sono tornato in Italia dal suo Paese) e non voleva rivivere quel sentimento, pur continuando anche a dire che mi voleva, mi desiderava, le mancavo, mi amava, ma che avevamo già fatto abbastanza errori. Poi diceva che io non l’amavo, che non mi preoccupavo per lei, che non ero come prima di andar lì…
    Probabilmente ho sbagliato perché quando lei aveva queste crisi d’umore invece di reagire negativamente avrei dovuto confortarla e rassicurarla (vista anche la distanza), mostrando sicurezza, e non l’ho fatto. Dopo ogni scaramuccia se io sparivo magari ottenevo che tornasse lei sui suoi passi, se invece cercavo d’ignorare, non reagire ed o diventavo meno affettuoso lei continuava magari a non ricambiare come prima e rimaneva piú fredda, insomma ero sempre piú in un vicolo cieco per cui qualsiasi comportamento adottassi peggioravo la situazione, nonostante le prove di forza vinte. Insomma ho visto che con i messaggi questa sorta di “tira e molla” non funziona. Di fatto, se lei fa la “stronza” (magari per reazione, a torto o a ragione, a cose che ho fatto io), non la so gestire perché come ho detto mi sembra che qualsiasi cosa faccia non ottengo il ripristino della situazione positiva, quantomeno non come prima.
    Una volta alla mia proposta d’andare a trovarla anziché rispondere mi ha detto “che cosa fai se dico di no?”, così qualsiasi mia risposta avrebbe potuto essere sbagliata: dicendo “allora non vengo” avrebbe potuto dire che non ci tenevo abbastanza, dicendo “vengo lo stesso” avrebbe pensato che non tenevo conto della sua volontà!, e io quindi dopo aver detto che sarei andato lo stesso (e lei detto “no…”), ho perso la pazienza dicendo che lei era “impossible” (nel senso di “insopportabile”) e che non volevo più scriverle perché a quel punto non vedevo possibilità visto che continuavamo a scriverci ma senza programmare neanche di vederci.
    Quando poi le ho riscritto delle cose dolci mi ha dato anche dell’incoerente (più precisamente ha chiesto perché gli uomini sono illogici e si comportano incoerentemente), che è vero! Alla fine è diventato sempre più “molla”, anche se ha sempre detto che non sono cambiati i suoi sentimenti per me, dicendo che non mi avrebbe più scritto perché non poteva continuare, che non aveva senso, nessun futuro, però non mi avrebbe mai dimenticato.
    Poco prima di questo frangente avevo deciso d’andare lo stesso (per dimostrarle la mia volontà e che una storia se vogliamo è possibile) e dopo avere organizzato, prenotato e pagato gliel’ho detto (le ho anche detto piú volte di dirmi se non mi amava più e lei ha risposto che non può proprio dirlo perché non è vero). Lei diceva che non sa perché volevo andare e che non voleva; ma ormai…
    Così parto, anche perché ha confermato che mi ama (avrebbe potuto dire di no, visto che le ho anche suggerito ciò più volte e che in tal caso non sarei andato).
    Quando arrivo la sera le faccio capire che sono lì ma lei la sera dopo mi scrive che è partita per la città dove vivono i suoi genitori perché non stava bene. Ci continuiamo a scrivere ma lei rimane là perché ammalata con l’influenza fino a quando riparto e oltre (vero perché sono andato allo studentato dove vive per consegnarle il regalino che avevo preso oltre un mese prima a Monaco e un biglietto con un mio scritto e dopo averla cercata mi hanno detto che era assente). Quando torna e lo trova mi ringrazia e ci scriviamo ancora per un po’, dice che le manco, ma che tutto non ha senso, la storia non ha futuro con la distanza e la differenza d’età e che vuole dimenticarmi davvero (“give me a chance to forget you”), vuole smettere di amarmi perché è una cosa sbagliata.
    Nel frattempo scopro, insospettito dal suo strano comportamento, cercando il suo nome su internet, un social network dove aveva pubblicato le foto di agosto, quand’era andata dal suo ex subito, in cui si baciano e abbracciano, anche se mi aveva detto che era tutto finito e che voleva solo me. (La cosa molto strana è che ciò è avvenuto appena dopo le vacanze, prima che ci rivedessimo a settembre passando una bellissima settimana insieme, e non alla fine quando il nostro rapporto a distanza non andava bene.)
    A quel punto le scrivo molto arrabbiato e deluso, lei mi dice che le dispiace molto, piange anche lei, sperando che un giorno la perdoni, ma che non sta con lui e che non può scrivere di piú e inoltre che i suoi non vogliono nemmeno che comunichi con me. Dopo mie insistenze per parlare al telefono mi scrive di dimenticare tutto, mi blocca (tranne uno dei miei indirizzi e-mail, mi dirà successivamente), e non ci sentiamo più per mesi.

    Allora, sembrava fosse finita ma a fine febbraio si rifà viva (dopo avermi sbloccato un mese prima nel social network e messo “mi piace” a due mie foto e poi sbloccato su Whatsapp, me ne accorgo dopo un po’ ma non faccio niente): prima con un’e-mail anonima di notte (“Miss you – With love” e firmata “your unnamed lady”), poi un’altra, e dopo qualche ora, senza aspettare un’eventuale mia risposta, esce subito allo scoperto con uno di Whatsapp; io non le rispondo, lei scrive altri messaggi, uno molto lungo, dove mi prega di dire qualcosa, chiede di perdonarla, che non voleva fare quello che ha fatto (ma che quando ha incontrato me in vacanza i sentimenti per l’ex, lasciato da pochi giorni, non erano ancora finiti) e alla fine dopo qualche altro messaggio e qualche giorno le dico che se vuole parlare non ci sono problemi.
    Riprende una sorta di rapporto a distanza coi messaggi. Lei dice che non è riuscita proprio a dimenticarmi anche se ci ha provato, che ripensa spesso con vive emozioni ai momenti passati insieme, che le manco sempre allo stesso modo, che si sente come in settembre! Vuole comunicare con me perché è meglio che niente, ci tiene, meglio che non sapere per nulla di com’è la mia vita ora.
    Mi chiede se ho avuto qualcuno nel frattempo e io le dico la verità, che sono uscito con diverse ragazze, alcune le ho baciate e con una sono andato a letto, anche per dimenticare lei che credevo fosse andata via per sempre.
    Lei dice che l’ex, con cui diceva che erano rimasti amici, ha riprovato a riallacciare la relazione (ma non mi è subito chiaro con che esito) e dice che ci sono parecchi problemi ma grande attaccamento perché è il suo primo amore e sono stati insieme 3 anni.

    Sul nostro futuro è rimasta della stessa opinione, visto che ci sono delle differenze per età, paese e che i suoi genitori sono contrari a una relazione con me. Ma vuole sapere che cosa desidero, che cosa voglio, se la amo, io le dico di sí, ma lei non si sbilancia, se io sono freddo si lamenta, ma se provo a essere tenero o affettuoso il piú delle volte non ricambia, quindi non so mai come comportarmi, mi sembra di sbagliare in ogni caso con lei! Cerco di evitare in tutti i modi le ripicche come non scrivere, ma è molto difficile perché anche lei non risponde a volte… e dice che è perché magari io per qualche ora non mi sono fatto sentire.
    Insomma il problema è sempre che se ignoro come si comporta mi sembra che subisco o mi accusa di essere indifferente, ma allo stesso tempo so che non devo reagire negativamente.
    Poi fa anche la gelosa, quasi se la prende se pensa che esca con altre (visto che ho detto che la amo), si lamenta se per qualche ora non rispondo…
    Ci sentiamo tutti i giorni continuamente, come prima, sembra proprio che si comporti come se io fossi il suo ragazzo.

    Qualche giorno fa le chiedo chiarimenti perché sembra che stia invece insieme all’ex e lei dice di sì, che l’aveva detto (non proprio esplicitamente e poi visto il contesto di tutto quello che dice era giustificato sperare che potesse anche non essere così), che è un rapporto strano, litigano spesso, che un anno fa pensava fosse per sempre, adesso sa che non è così. Dice che non la amo (perché ho avuto quasi subito altre ragazze dopo di lei e perché adesso che ho capito dell’ex non vorrei più continuare a rimanere in contatto con lei), io le chiedo se lei mi ama e dopo un tentennamento dice di no. Mi prega di dirle che non la amo, così che lei ci creda e non abbia più problemi… Nega di avermi scritto un’e-mail ma io sono certo che è stata lei.
    Vuole continuare a parlare con me, perché non sono un estraneo per lei, sapere che cosa provo per lei, perché le manco, le sono caro, vuole sapere tutto di me, ma che una storia è impossibile, sempre per la distanza e la differenza d’età. Allo stesso tempo vuole sapere che cosa voglio.
    Insomma a me sembra che da una parte mi voglia ma che ci siano dei grossi ostacoli, sembra che mi voglia tenere come contatto, sentirmi ogni giorno, finché non succeda qualcosa, ma dicendo che è impossibile che succeda mai.
    Le chiedo ancora del passato e dice che era tornata assieme all’ex prima che andassi là la seconda volta e discutiamo un po’ ma mi fermo.

    Io adesso davvero non so cosa fare, perché se non faccio niente non lo farà lei (dei passi li ha già fatti ma poi sembra che si tiri indietro…), se mi butto so che dice di no, se tronco le comunicazioni… chi lo sa!

    Scusate la lunghezza.

    • Tu sei “de coccio” e ho il fortissimo dubbio che agirai senza ascoltare pareri contrari alla tua infatuazione adolescenziale. Sembri veramente un bimbo alle prime esperienze affettive, senza avere un minimo di dignità e maturità per controllare le tue emozioni. Sei una bandiera al vento, dove lei soffia tu vai, completamente senza dignità e palle. Ti focalizzi solo su di lei, disposto a cambiare atteggiamento in base a quello che pensi lei vorrebbe! Così non vai da nessuna parte. Non ti scuso la lunghezza, perché un papiro del genere me lo sarei aspettato da una adolescente, non sei capace neanche di focalizzarti sulle cose importanti del rapporto, solo una serie di inutili e pesanti banalità come “i regalini” e guarda caso sto noioso ex che come ho iniziato a leggere sapevo sarebbe ricomparso. Cosa dovresti fare, a mio giudizio? Dimenticala, nessuno di voi due è abbastanza maturo, innamorato ed esperto da poter gestire una cosa del genere. Andrà male e soffrirete, e non avete già sofferto abbastanza?

      • Che durezza. Ho voluto dare il maggior numero di elementi perché stiamo parlando di mesi di rapporto, anche se a distanza. Non mi piace la situazione in cui mi ha messo, non è vero che mi va bene tutto, quello che fa con me, infatti pensavo di dirglielo e di sparire, ma ovviamente mi dispiace perché ne sono innamorato, per questo ho chiesto consigli su come agire. Dimenticarla è impossibile comunque sia.

          • Ho capito, ma mi rimangono secondo me tre possibilità:
            1) continuo a rimanere in contatto, ma indifferente, senza investire o chiedere alcunché, nell’attesa di sviluppi, come una sua apertura a una possibilità di una storia vera;
            2) le scrivo subito che non sono contento della situazione e sparisco;
            3) le dico o le faccio capire quello che voglio e agisco a seconda della sua risposta.

            Quindi?

          • Che dici, lo fai l’uomo e decidi tu? Il mio compito è di darti una nuova visione, le scelte stanno a te.

          • Dopo un paio di settimane dall’ultima volta che ho scritto ci sono stati degli sviluppi inaspettati nella situazione con lei.
            Nel frattempo sono uscito con altre ragazze e con qualcuna ho fatto qualcosa (a lei l’ho detto, anche perché chiedeva, e ha continuato a fare un po’ la gelosa…), ma non ho trovato soddisfazione.
            A un certo punto ha iniziato a diventare piú calda nei messaggi, a chiedere di piú, se la amo, a dire che a me non importa di lei… Mi conferma che con il ragazzo non va bene, lui diventa sempre piú irritante. Dopo un viaggio di qualche giorno in cui avevo potuto scriverle pochissimo e lamentandosi per non averle nemmeno detto che ero andato via, mi chiede di nuovo se la amo, io non le rispondo ancora (quando gliel’avevo detto sempre su sua richiesta un mese prima lei aveva minimizzato non credendomi oppure detto che non avrei dovuto perché era sbagliato, sempre per via della distanza, differenza d’età, forse i genitori…), lei mi confida che sta insieme con il ragazzo perché gli è affezionata (come un parente, dice) ma che sa che non è amore e che dovrebbe lasciarlo ma proprio non trova il coraggio. Ricordando l’isolotto dove ci siamo conosciuti ne pubblica una foto col mio nome e un commento che parla di posti, momenti, persone che ti sconvolgono, e di una nuova vita… Si parla finalmente, senza poter organizzare concretamente, di rivedersi, riabbracciarsi, ecc. a fianco a frasi in cui dice che non ci vedremo mai.
            Diventiamo sempre piú vicini, lei mi manda cuori e fotografie, continua a chiedere se la amo (non so quante volte!), io non rispondo, glisso, cambio argomento o le dico che le risponderò quando ci incontreremo. I motivi di questo sono che ho paura che dicendolo lei si ritenga già soddisfatta così e poi non vorrei che la decisione se lasciare il ragazzo o meno dipendesse da quello che provo io, anziché da quello che prova lei.
            Dopo circa un mese inizia a raffreddarsi di nuovo. Io avevo anche un grosso impegno per almeno un mese e non potevo organizzare subito un viaggio. Ricomincia a diventare piú indifferente, poi a non rispondere per lungo tempo. Le chiedo spiegazioni e dice che lei è sempre come prima, solo che era in un periodo difficile (anche in famiglia) ed era “delusa e sentimentale” e per quello si era aperta di piú, ma io non sono lì, che parlare a distanza è niente…
            Dopo qualche giorno mi dice che si è lasciata con il ragazzo, ma è molto giú dopo oltre quattro anni insieme e non è dell’umore per niente.
            Non si riesce piú a parlare di rivedersi, lei afferma che non la amo, che non parlo mai dei miei sentimenti. Dopo che lei ha detto che non dovremmo incontrarci, le ho fatto notare che mi ha fatto sperare per niente, lei dice che non è cambiato niente ma che lei è solo un ricordo per me. A questo punto le dico di dirmi che non mi ama, e lei lo scrive!
            Da qui non ci stiamo piú sentendo da qualche giorno. Mi sento bloccato in questa situazione (siamo tornati al punto di partenza dove lei dice che vuole comunicare e sapere di me ma che non possiamo stare insieme), non riesco a vedere il modo di farle capire che non è come pensa lei, ma se lo faccio ora sembra che sia per recuperare un errore, pentendomi tardivamente del mio silenzio precedente, o perché ho solo tanta voglia di vederla.
            Forse aveva solo bisogno di certezze e davvero non può sapere che cosa provo io…

          • Prima fai casini e poi chiedi a me? Non ho la bacchetta magica per risolverli, se tu l’ami diglielo, se non l’ami non dirglielo. Non è così difficile e mi meraviglio che non ti renda conto di quanto sia destabilizzante per una persona chiudere una storia importante. Conosco molte persone che ci hanno messo anni per riprendersi e tu pretendi che questa da un giorno all’altro sia serena: cresci.

          • Certo che me ne rendo conto, essendoci passato…, e non ho detto che pretendo che sia serena, dico solo che non so come sbloccare la situazione, anche se prima della tua risposta le ho scritto quello che provo e che voglio.
            In ogni caso stando a quello che si legge qui non si dovrebbe dirlo: https://www.tupuoisedurre.it/dichiararsi-a-una-ragazza/
            Grazie.

          • Ti stai confondendo: un conto è dichiararsi dicendo “mi piaci” senza aver fatto nulla, un conto è una seduzione che va avanti da tanto e che palesemente mostra a entrambi che ci sono sentimenti tra di voi. Dichiararsi per scaricare la responsabilità della relazione dopo non aver fatto nulla è il male, dirle cosa provi, al punto in cui ti trovi è invece necessario.

          • Quindi, dopo qualche giorno le scrivo un’e-mail in cui finalmente le rispondo alla domanda che mi aveva fatto tante volte, cioè se la amo.
            Aspetto ma non arriva nessuna risposta, dopo oltre una settimana le riscrivo e lei non risponde subito, poi dice che è perché non le ho scritto per tanti giorni, che non mi interessa di lei. Le rispondo che è perché aspettavo io una risposta da lei, che invece sembra non abbia davvero ricevuto/letto la mia e-mail (mi aveva bloccato l’anno scorso e non avevamo piú usato l’email, forse ha dovuto recuperarla nel cestino quando le ho detto di avergliela scritta). Dopo che le richiedo se l’ha letta dice che è stanca del mio “non posso dirlo”, poi “ti amo”, “mi ami?” e io le spiego perché non lo dicevo prima (stava ancora con l’ex e non volevo che lo lasciasse in base alla mia risposta), che cos’avrei potuto fare a quel punto?
            Ma da quel momento è sempre fredda, ci sentiamo ogni qualche giorno, anche durante le vacanze, quasi sempre per mia iniziativa, e non cambia piú il suo atteggiamento, mi scrive sempre meno, risponde dopo ore o giorni o non risponde, dicendo che non ha tempo (ha iniziato anche un nuovo lavoro per cui ha saltato le vacanze).
            Noto però che in due foto si vede che porta ancora il mio braccialetto che le avevo dato alla fine delle vacanze dell’anno scorso, quello che per lei era dichiaratamente un simbolo del nostro amore, un ricordo di me che teneva sempre… Mantiene anche come foto del profilo nelle varie applicazioni social una foto di lei in quella vacanza.
            Le manifesto un po’ il mio disagio per il suo allontanamento senza dire nulla e lei mi chiede che cosa voglio sapere, io le dico che vorrei sapere tante cose… ma non risponde all’email. Provo a sparire e non mi cerca. Torno ed è indifferente.
            In questo modo passa l’estate (in cui io ho avuto qualche avventura ma niente che me la faccia dimenticare…) e lei sempre distante, finché un giorno mi chiede perché le scrivo e io le rispondo perché lo voglio, come lo voleva lei.
            Ancora qualche messaggio breve e poi non mi risponde (le avevo chiesto del nuovo lavoro, di cui non so praticamente nulla), io non le scrivo piú e nemmeno lei; sui social le tolgo l’amicizia, smetto di seguirla, mi cancello da un profilo (non so se se n’è accorta, forse sì).
            Adesso è passato oltre un mese… e non so piú che cosa fare.

          • Forse.
            Oppure si comporta così perché quando si aspettava una risposta non l’ho data, salvo poi farlo quando per questo ho avuto paura di perderla di nuovo; quindi sparire potrebbe confermare la sua convinzione, che si è rafforzata in quel momento, che io non ci tenga molto. So che la relazione a lunga distanza comporta un convincimento serio da parte di entrambi. Se però insisto in questo momento rischio di peggiorare ancora. Ecco perché mi trovo in grossa difficoltà.

          • Non c’è una risposta perfetta che la farà tornare da te, sta alla tua empatia capire come agire. Ma la difficoltà sta nell’usare la testa e non il cuore perché si seduce con quello, ma si riconquista con un metodo (ti consiglio l’ebook: Come riconquistare la ex ragazza).

  9. Ciao Sensei!
    Cercherò di essere veloce sperando in una tua risposta;)

    Conosco una donna e con una scusa plausibile ci vediamo per “lavoro”. Poi le chiedo di uscire e accetta. Usciamo due volte e al secondo appuntamento provo il bacio che rifiuta dicendo che non sa come sarebbe andata a finire la storia col ragazzo (quasi ex, la prima sera mi aveva detto che si era lasciata).
    Io saluto dicendole addio e me ne vado.
    Dopo due settimane la chiamo, non risponde e dunque mi dico che devo chiudere per sempre.
    Lei però dopo altre due settimane si fa viva su Whatsapp con banalità.
    In questo periodo ci siamo scambiati una quindicina di messaggi in 10 giorni (rispondo io con molto ritardo).
    Vorrei riprovare anche perché lei ha fatto il primo passo e per me è buono ma ho l’impressione che non sia tornata single.
    Devo proporre qualcosa o aspettare? Incrociarla per caso è quasi impossibile.

    Grazie:)

      • Grazie Sensei!

        Oltre al consiglio nel particolare mi piacerebbe capire la situazione: perché è tornata?
        Ha l’ego ferito dal fatto che un maschio non stia a elemosinarle del sesso e dunque si fa viva? O c’è dell’altro?
        Anche perché per ogni situazione ci si muove diversamente immagino: nel primo caso ci si stacca ancora un po’, nel secondo si esce subito perché si è riaperta una porta. Non trovi?

        Comunque per fiducia nel maestro senza indugio le chiedo di rivederci “per un drink”;)

  10. Ciao Sensei.
    La tecnica del caldo/freddo vale anche per le donne che tentano di sedurre un uomo immagino. Giusto?
    Mi è capitato recentemente di osservare questa cosa (se tale è), con una mia amica; mi spiego meglio:
    ci conosciamo da molto tempo, siamo sempre in buoni rapporti ed capitato anche di sentirci telefonicamente per chiederci come vanno le cose ecc. Generalmente però, ti posso dire che eravamo molto “ok usciamo in gruppo, stiamo bene e poi ci si vede la prossima uscita (lei era fidanzata fino a qualche tempo fa)”.
    Nell’ultimo periodo, mi è capitato di chiederle più volte di vederci (il mio pensiero è stato “mi butto e ci provo!”) ma, per diversi impegni ha sempre declinato. Da questo punto in poi penso “vabbè sti ca***i” e smetto di farmi sentire.
    Lei inizia a scrivermi con lo scopo sopratutto di organizzare uscite (di gruppo). Per motivi “logistici” poi, lei mi scrive e io mi limito a confermare.
    Fin qui tutto normale; la cosa che ho notato però è che a volte mi è sembrato che mi scrivesse quasi “inutilmente” come a voler dire “io ci sono” o cose simili.
    Io rimango comunque impassibile a ciò e anzi penso “era proprio necessario che mi scrivesse?!”.
    Una sera ad una festa entro per salutare e vedendola, mi è sembrato di vedere i suoi occhi illuminarsi (capiscimi ;)).
    Approfittando del “non ho niente di meglio da fare” ho iniziato ad approfondire il contatto fisico (già presente tra noi 2 ma pur sempre in modo amichevole); la sera prosegue ognuno per gli affari suoi (applicando qui io volutamente il caldo/freddo) e ad un certo punto lei, chattando al cell, si siede sulle mie gambe sentendomi uno “sgabello” (cosa che mi ha fatto alterare e non poco).
    La serata finisce, tutti a casa e ciao “tanto noi ci sentiamo” (lei a me).
    La sera dopo mi scrive chiedendomi “che dici?”; questa cosa mi ha sorpreso onestamente perchè non lo aveva mai fatto (almeno con me). Qualche chiacchierata e finisce li. Il giorno successivo ancora dice di vederci assieme ad altri amici ma io declino volentieri perché ero già impegnato.
    Concluso questo lungo incipit (spero non troppo), ti dico che sono consapevole del fatto che non posso valutare un solo segnale come un possibile interessamento, ma vorrei una tua opinione.

    • Se una scrive “che dici?” io butto il numero, e non sto scherzando! E’ una frase di una noia mortale e di una superficialità che va oltre il mio livello di tolleranza. Per tutto il resto, permettimi, stai parlando del nulla assoluto. Tu non fai niente di niente e cerchi messaggi subliminali nelle sue azioni, a parte un po’ di contatto fisico. Ti ha dato l’occasione di agire quando si è seduta sulle tue gambe e tu ti alteri perchè ti senti uno “sgabello”? Quello era il momento di buttarsi. Se da parte sua ci potesse essere anche un minimo interesse lo stai azzerando con comportamenti da super beta. E poi ti meravigli se rifiuta i tuoi inviti? Le donne sono confuse e strane ma c’è una cosa che vogliono: un uomo risoluto che agisce e coglie le occasioni.

      • Sensei: hai ragione quando parli di lei ma ancor di più hai ragione quando parli di me; non hai fatto altro che confermare quello che già sospettavo (cioè che vedo segnali che non ci sono) e di questo ne prendo atto.
        Quella sera però, quando si è seduta su di me, io contatto fisico ho continuato a farlo (carezze sulla schiena e mano sulla coscia); il mio sentirmi in quel modo (da beta come dici giustamente tu), è dovuto dal fatto che era più presa dal suo telefono che da me.
        Poi sono ancor di più d’accordo quando dici che mi sarei dovuto buttare e baciarla.
        Detto ciò, non sto sbavando dietro a lei anzi: rimane una delle tante.

  11. Ciao, sono una donna e non un uomo.
    Ma ho letto molto di quello che scrivi e credo che le stesse cose valgano anche per conquistare un uomo.
    Premetto che quello che sto per scrivere non è una situazione idilliaca e nemmeno molto semplice anzi…
    Io ho 32 anni convivo con un compagno ed ho una bimba di 2 anni circa.
    Un po di tempo fa ho conosciuto un ragazzo che per motivi tecnici sono comunque costretta a vedere almeno 2 volte la settimana, lui ha 24 anni.
    Dopo un po di tempo si è instaurato un rapporto di complicità amichevole, battute chiacchierate, sfide in palestra (lui è il viceallanatore della mia squadra)…fino a che siamo arrivati a smessaggiarci tipo 12/13 ore al gg fino alle 3 di notte.
    Ho qui scoperto che lui è ancora vergine, (non x scelta, ma perche non è successo) cosa che mi ha molto spiazzato.
    E cmq ci abbiamo scherzato su, con battute stupide ecc..
    Fino a che con battute, nonostante la mia esperienza ho fatto una gran cazzata.
    Glio ho detto che un po mi piaceva e addirittura ho insinuato lo stesso per lui.
    Lui si è sentito un po sotto pressione, e dopo una mezza discussione ha detto che era meglio finirla li vista anche la sua condizione.
    Abbiamo continuato a parlare x altri 2 gg cercando entrambi di fare finta nn fosse successo nulla, ma è ovvio che non si puo, ho cercato di dire che forse mi aveva frainteso ecc.. ecc.. che nn ero li x portarlo a letto ed effettivamente era cosi, nn so cosa voglia da lui, so che è diverso da tutti, che è piacevole parlarci e che tra noi c era un feeling incredibile, poi su cosa potesse diventare nemmeno io avevo idea.
    Fatto sta che mi sento di aver rovinato tutto.
    Ieri sera aveva una festa e mi sembrava uno smessaggiare forzato allora l ho salutato con un “vai e divertiti” e lui a risposto con un emblematico “semmai ti aggiorno tra un po”.
    Ovviamente da ieri sera non ci siamo piu sentiti.
    Io razionalmente so benissimo di aver sbagliato, ma ormai non posso tornare indietro.
    A questo punto mi rimane solo il fatto di non farmi sentire piu, ma ovviamente per ragioni maggiori sarò costretta a vederlo almeno 2 volte la settimana.
    Come devo comportarmi???
    Non so davvero cosa fare.

    Grazie

    • Prova a metterti nei panni di questo ragazzo: giovane, vergine e molto confuso. Ora prova anche a capire realmente cosa vuoi tu da lui, poichè da quello che scrivi non sembra poi molto chiaro neanche a te. Nel vostro caso dovresti essere tu a dare sicurezza al rapporto, invece sei più confusa di lui e questo lo destabilizza alquanto. Comprendi cosa realmente vuoi e comportati di conseguenza ma soprattutto, in casi come questo, la leggerezza è più importante che mai perchè con essi gli farai capire che in fondo il vostro giocare e conoscervi non è un contratto vincolante a vita! Ma solo una cosa bella e senza impegno. Evita inutili reset, fai come nulla fosse, sta a te condurre il gioco e mostrarti forte nel non dare peso a una cosa successa ormai settimane fa. Ripeto: prima di tutto questo capisci cosa vuoi dal vostro rapporto.

      • Questa cosa non è successa settimane fa, ma solo qualche giorno fa, ho forzato la mano nel momento in cui tutto andava bene, cn una stupida battuta, ma lui ovviamente si è detto confuso dalla situazione. ..dal mio essere mamma ed avere un compagno e dal fatto ke lui non abbia esperienza in questo ambito e ha detto di nn volersi buttare in una situazione simile vista la sua condizione.
        Da ieri nn ci siamo sentiti, io nn l ho cercato anke se avrei voluto e lui nn ha cercato me… forse con sollievo non so.
        Beh quello ke voglio io è difficile da spiegare, sicuramente mi sarebbe piaciuto continuare questa conoscenza e forse qualcosa di piu…
        ovviamente nella mia situazione una cosa seria almeno adesso è alquanto improbabile.
        Ma cmq ho paura di averlo spaventato o ancora ke nn fosse interessato a me sotto quell aspetto ma solo in amicizia… non so.
        quindi tu mi dici di non stargli lontano…di cercarlo cmq facendo finta di nulla?? Xke avevo pensato di non cercarlo piu e domani ke cmq sarò costretta a vederlo di salutarlo a mala pena… ma nn vorrei ke dopo possa pensare ke sn io ad avermela presa sul serio…
        non so come comportarmi… ed è la prima volta ke mi capita, viste le situazioni di entrambi.

        • Proprio perchè si tratta di una cosa “fresca” è meglio fare come se non fosse mai successa. Se ti allontani le darai tu stessa troppa importanza trasformando una pioggerella estiva in un vero e proprio tornado. Secondo me, potrei sbagliarmi, alleggerisci la situazione invece di appesantirla con inutili quanto deleteri silenzi. Poi sta a te prendere una decisione, io posso solo darti un mio personale punto di vista.

          • Meglio di te che sei un uomo chi può consigliarmi?!?!
            L’unica cosa ke mi fa venire il dubbio di cercarlo come nulla fosse è il fatto che non vorrei risultare pressante…. nn voglio passare per quella ke gli sta addosso…
            nn so se riesci a capire i miei dubbi.
            grazie x le risposte.

          • Non dico che gli devi stare addosso, solo di fare come nulla fosse, sono due cose ben diverse.

  12. Sensei,
    c’è una ragazza conosciuta ai tempi del liceo, quindi da circa dieci anni, con la quale abbiamo degli interessi in comune e ci siamo sentiti nel corso del tempo, in amicizia anche se costantemente via internet a causa della distanza.
    Il nostro rapporto è stato basato sempre sulle “battutine” e le “provocazioni, ” che lei mi faceva e io le facevo, che non erano dei complimenti bensì quasi degli insulti (sei vecchio, sei permaloso ecc. ) o (sei acida ecc,) che a mio modo di vedere erano rivolte in tono scherzoso ,ma mi piacevano anche in quanto lei riusciva a tenermi testa. Questo rapporto è andato avanti per anni, mediante il quale almeno da parte mia facevo intendere un piccolo interesse, che poi a causa della distanza e di altri fattori non si è mai concretizzato realmente.
    Durante questa estate, abbiamo avuto modo di vederci, organizzando delle uscite (sempre in gruppo) e sentirci più spesso rispetto al passato, e da parte mia è scattato qualcosa di più “importante” verso questa ragazza, e ho cercato di farle capire che mi piace (attraverso dei messaggi più dolci e delle attenzioni quando eravamo insieme). Il nostro rapporto è continuato sempre sull’onda delle “battutine” e delle “provocazioni, “. Dopo diversi tentativi (miei)di uscire da soli, e ritrovarci invece in gruppo, l’altra sera le ho chiesto di uscire insieme. L’ho fatto (forse erroneamente sotto forma di scherzo) perché l’ho invitata a prendere un gelato e lei non può mangiare gelati. Mi ha detto di no in quanto aveva una cena di famiglia (vera) , ma ha insisito poi alle mie “battutine” dicendo che ad ogni modo non sarebbe venuta con me e con delle provocazioni che mi hanno fatto un pò inalberare. Ne è venuta fuori una mezza discussione a causa di una reazione da parte mia un po’ sgarbata perchè me la sono presa per le sue battute e ci siamo un pò allontanati.
    Cosa dovrei fare per tentare di riallacciare i rapporti e cercare di conquistarla seriamente? Io sto applicando un “reset” in questi giorni, sperando che sia lei a farsi sentire e poi magari cercare di fissare un nuovo appuntamento che vada oltre le battutine e magari cercando di dirci qualcosa di più serio. Oppure devo farmi sentire io?
    Grazie

    • 1. Il reset dopo una discussione raramente va bene.
      2. Gli inviti per le ragazze sono una cosa seria.
      3. Se vuoi una la seduci, non passi il tempo a fare il giullare o a provocarla e basta.
      4. Leggi il sito, comprendi cosa NON hai fatto fin’ora perchè da quello che scrivi la tua è stata una seduzione un po’ adolescenziale…
      5. Una volta compreso tutto questo ti dovrebbe essere chiaro che lei non ti inviterà mai! Devi farlo tu ritrovando in primis un minimo di lucidità emotiva.

  13. Ciao Sensei;
    Dopo un mese di Reset ho deciso di ricontattarla chiamdola. La prima volta non mi ha risposto e qualche ora dopo mi è arrivato un suo messaggio dicendomi che non ha potuto rispondermi e chiedendomi anche se volessi che mi richiamasse. Le ho risposto dicendole che ci saremmo sentiti. La sua risposta è stata “quando vuoi! :)”. La sera dopo l’ho richiamata chiedendole come sta e che cosa stesse facendo questo periodo. Sembrava abbastanza emozionata al telefono. Dopo qualche altra domanda “di rito” anche da parte sua (come stai, che fai), decido di tagliare la conversazione; l’ impressione che mi ha dato, è di averla spiazzata (mi è sembrata sorpresa di sentire che la salutavo solo dopo 5 minuti). Ora la mia pianificazione sta nell’attendere 5 giorni e vedere se lei si fa risentire altrimenti, la ricontatto io. Vorrei sapere da te: come si gestisce (se ce n’è modo) un “caldo freddo” telematico fino a che non ci si vede di persona? Cosa ne pensi di queste sue reazioni che ti ho descritto?

  14. Salve Sensei,
    ho una questione in ballo con la mia ex e vorrei approfondirla con te.
    Premetto che fino a qua avevo zero nozioni tecnica e strategia sul riconquistare una donna e ho fatto tutto di testa e cuore mio, alternando (come posso apprendere solo adesso leggendo gli articoli), buone cose a clamorosi scivoloni (in quei giorni totalmente inconsapevoli).
    Sono stato anni con una ragazza, bellissima storia per entrambi poi la vita lavorativa ci ha un pò allontanato fisicamente e mentalmente, lei ha incolpato solo me di tutta questa situazione e di non aver saputo starle vicino. Mi ha mollato e si è lasciata avvicinare da un collega (interessato a lei sul serio e rassicurante come io non lo ero più stato da molto, soprattutto negli ultimi tempi) che la tentava da un pò con la quale so per certo essere uscita alcune volte.
    Smetto di sentirla praticamente subito, poi dopo qualche giorno mi si riavvicina chiedendomi notizie e le comincio a far vedere CON I COMPORTAMENTI che avevo già capito (come è vero) i miei errori e che adesso avrei potuto starle più vicino. Siamo ri-usciti da subito qualche volta insieme, forse cerco di convincerla troppo con la logica o gesti eclatanti della sua decisione e lei mi fa capire di essere stata bene ma il nuovo era sempre presente nella sua testa e la situazione la stava confondendo quindi avrebbe smesso di uscire con entrambi.
    Quindi resetto di nuovo, dopo solo qualche giorno adesso mi sta ricominciando a contattare lei con messaggi in cui mi parla dei suoi problemi lavorativi, sfoghi familiari ecc ecc… le rispondo con distacco, se mi chiama a volte rispondo sbrigativo a volte per niente, mi faccio vedere nei social in giro in compagnia di altre e so per certo che le rode, poi alla fine le suggerisco che si sfoghi con me di persona e accetta subito dicendo che appena avrà mezzo secondo nei prossimi giorni mi chiamerà per vedersi e sicuramente nel fine settimana lo farà.

    Adesso letti gli articoli capisco molto del suo (e anche del mio) comportamento. Rimane però che la “frittata” è fatta, lei sicuramente nei prossimi giorni mi contatterà per vedersi.
    Cosa fare? Intanto rispondo ai suoi messaggi e alle chiamate o vado avanti per la strada del reset totale (considerando anche che ci sono seri problemi di salute dei familiari di mezzo)? Quando e come devo interrompere il reset visto che credo continuerà a cercarmi? Ci esco o mi faccio trovare indaffarato, magari insinuando che stia flirtando con altre?
    Perché poi il motivo per il quale sono stato mollato era proprio il fatto che sono stato troppo sfuggente e poco affidabile nelle situazioni importanti.
    Nessun dubbio sul suo volermi bene ma la fiammella va riaccesa così come l’attrazione, la mia paura è che col reset totale in questa situazione di vera emergenza vada a finire definitivamente dall’altro e abbia poi completamente ragione di dire che è lui a esserle stato davvero vicino.

    • A parte che tu, non stai facendo alcun reset, ma solo qualche giochino un po’ infantile. Se il problema era la tua “assenza”, come diavolo pensi di riconquistarla con l’assenza stessa?! Devi essere presente, ma quando state insieme, invece, devi sedurla. Farla ridere, fare contatto fisico e flirtare con lei.

      • Non sto facendo nessun giochino, avevo fatto molti passi verso di lei seguendo cuore e testa, poi però vedevo che il tempo passava, i risultati non erano quelli sperati e ogni tanto mi staccavo pensando che ormai ci fosse rimasto poco da fare.. magari cercando più o meno consapevolmente di suscitare una sua reazione (che nn c’era credo per orgoglio/rabbia/ripicca); stavo costantemente nell’incertezza (la presenza di un’altra persona non ha aiutato) del continuare a tentare il tutto per tutto oppure mollarla con una persona che pareva non volermi più ormai. E lì ho cercato il tuo parere.
        Adesso la situazione pare avviarsi ad una risoluzione, già prima della tua risposta avevo deciso di seguire il mio cuore e starle vicino; il mio carattere solare e il bene che ancora ci vogliamo sembra che stiano facendo il resto, incrocio le dita! Ma comunque grazie

  15. Ciao Sensei;
    Vorrei esporti la mia situazione: mi frequento da circa un mese con una ragazza che mi sono letteralmente “preso” (già la conoscevo ma lei non ricambiava i sentimenti che provavo io). Sta di fatto che ci sentiamo ancora e siamo entrati molto in intimità (preliminari). Per come mi comporto, sembra che io sia il suo ragazzo ma non è così: mi dice di non correre, di non avere fretta e di darle tempo.
    Spesso le scrivo io anche solo per sentire come sta (cosa che lei al contrario tende a fare meno se non addirittura per niente). Sotto questo punto di vista ho deciso di fare un Reset e, al momento, di non scriverle più per vedere la sua reazione.
    Cosa ne pensi? Faccio bene a fare così oppure dovrei fare in altro modo?
    Grazie

    • Penso che il reset non serva a nulla e che tu ti stia comportando come un ragazzino, che hai 11 anni? Ti ha chiesto tempo e calma, è così difficile da capire?!

      • No; hai ragione! me ne sto rendendo conto solo ora. Parlandoci mi ha detto che “tendo a comandare e a comportarmi da egoista”. Ho intenzione di cambiare sotto questo punto di vista. Penso che la mia sia solo insicurezza che non ho motivo di avere. Cosa potrei fare al riguardo?
        Grazie ancora

  16. Caro Sensei, dopo 3 mesi di amicizia sfociata in relazione e sesso c’è stato tra di noi uno scazzo in whatsapp in cui io sbagliando chiedevo qualcosa di piu’ dal nostro rapporto, sesso compreso e le facevo notare che le ultime volte era stata un po freddina. Dopo avermi risposto che lei invece era sempre la stessa e che io pretendo sempre di piu’ mi invitava a prenderla cosi’ o a lasciarla andare.Dopodichè non mi ha piu’ rivolto la parola. L’ho rivista in un locale e non mi neanche salutato, la stessa cosa l’ha fatta la nostra comune amica. Ho chiesto di avere un colloquio con lei per chiarire ma niente non ne vuole piu’ sapere. L’ho rivista nello stesso locale tre giorni dopo, stessa scena non mi saluta e mi evita.Che fare? Lascio fare all’universo? Faccio un reset totale e poi come mi riavvicino?
    Grazie

  17. Salve Sensei,

    ti espongo la mia situazione per un consiglio. Mi trovo in una fase di reset dopo che sono arrivato a dichiararmi (senza bacio) spinto dalla mia ipersensibilità a una ragazza che adoro. Per qualche tempo c’è stata una convivenza “forzata” per svariate ragioni (città piccolissima e condivisione di amicizie inevitabili). Io prima di trovare il tuo sito avevo già messo in atto un reset inconscio, nel senso che per riprendermi ho smesso di sentirla tutti i giorni come prima (era un sentirci quotidiano reciproco). In questa fase di convivenza forzata lei è diventata sempre più fredda (linguaggio del corpo inequivocabile e certa tendenza da parte sua, persona molto intelligente, a razionalizzare) e io stavo al freddo rimanendo con normalità me stesso, ma stavo anche molto male perché questa esposizione empaticamente mi torturava. Poi un suo periodo all’estero (starà via fino all’autunno) mi ha aiutato a radicalizzare il mio reset. Lo ha interrotto lei dopo che io non mi sono presentato senza dire parola a nessuno in un’occasione dove ci saremmo incontrati (anche qui forma istintiva di protezione da parte mia credo). Io lì lì ero esaltato del messaggino e le ho risposto cordialmente e con una battuta (senza accenni al suo dire “volevo chiederti come stavi da un po’, ma non sapevo, credevo di non aiutarti, ecc.), poi ho troncato la possibile bella conversazione che sarebbe potuta nascere non dandole corda il giorno dopo. Sta di fatto che è passato un altro mese. Voglio portare radicalmente avanti il reset perché preferisco giocarmela “di persona” (quindi quando tornerà) e senza mosse a “sorpresa” andandola a trovare e poi son sicuro che non si scorderà assolutamente di me visto che era nato un rapporto non superficiale e profondo (a suo modo intimo). Io avevo per un verso giocato ottime carte, ma ho fatto anche errori in un eccesso di impazienza e preso dai miei slanci (vabbé, non ne sono pentito, io sono anche così!). La cosa che mi chiedevo è se può valer la pena giocare in questi mesi mosse caldo/freddo a mezzo telefonate ad alto tasso ironico, così per ricordarle che ci sono. Che ne pensi?

    Grazie.

    • Se reset deve essere, reset sia: assoluto, totale, senza ripensamenti.
      Il reset è sempre rischioso, sta a te decidere se ne vale la pena.

  18. Ciao Sensei ..conosco una mia nuova collega e ci ritroviamo fuori alla fermata autobus che porta alla stazione centrale e ci vediamo tutti i giorni prendiamo il bus assieme,chiacchieriamo sempre di piu’ lei mostra interesse verso di me ,mi guarda intensamente negli occhi e dopo 20 giorni le chiedo di uscire ..lei accetta volentieri e dice che stabiliremo un giorno qualsiasi per lei va bene…il giorno dopo accompagnata dalla sua collega che la tiene sotto controllo perche’ è l’ultima arrivata fatica a parlarmi .forse la collega ha spifferato qualcosa di brutto su di me? il giorno successivo stessa scena…forse peggio ..non mi degna di uno sguardo…poi scendiamo in stazione e le dico tutto ok …lei dice di si e sorride ..che devo fare ..tecnica allontanamento e pausa per un po’ altrimenti strozzo la sua collega che la controlla…

  19. Salve Sensei
    è da un pò che sfoglio il tuo sito e lo trovo molto interessante, voglio raccontarti la mia situazione che è molto particolare.
    L’anno scorso ho iniziato a frequentare una ragazza molto carina, dopo un paio di mesi dove lei faceva davvero la gattamorta, ho fatto l’erroraccio di confessarmi come il più scemo dei ragazzini, ovviamente rifiutato con tutto ciò che ne consegue. C’è stato un mesetto di freeze dopo questo lei è tornata a farsi sentire e abbiamo ripreso a vederci, l’ho invitata varie volte a dormire a casa mia inviti che ha accettato varie volte ma finendo sempre per rifutarmi (ci tengo a precisare che ho usato il contatto fisico, je ho fatta senti la presenza XD), cosa che per forza di cose ha portato il rapporto di nuovo in down. Dopo un paio di mesi mi manda un messaggio dicendomi che non ha più trovato nessun ragazzo che gli abbia fatto provare le emozioni che gli ho fatto provare io che come me non esiste nessuno al mondo ecc ecc. Lei però si è trasferita per un anno all’estero e ha iniziato con mille messaggi stuzzicanti forte del fatto che non sapevo dove era finita (come se con i social fosse difficile da scoprire). Mi sono presentato da lei, cosa che l’ha resa felicissima ce l’aveva scritto in faccia, però mi ha rifiutato lo stesso. La cosa dovrebbe portarmi a farmi cambiare aria se non fosse che durante le notti che abbiamo passato insieme lei si sia fatta molestare anche pesantemente. Il punto è questo a parole mi rifiuta però poi ogni volta che gli chiedo di passare la notte insieme lei accetta e si fa anche molestare. Come continuare la situazione? Ora, anche a causa della distanza ho freezato un pò il rapporto, ma come devo continuare a gestire la situazione? come cercarla? come comportarmi in un futuro dove ci rivedremo e la riavrò li nel letto?
    Scusa per il messaggio un pò lungo e grazie dell’attenzione

  20. sensei, che consigli mi dai su questa situazione?
    conosco questa tipa che il giorno dopo mi aggiunge su fb e mi scrive.. chattiamo, bla bla e qualche giorno dopo usciamo, tutto liscio, appuntamento impeccabile con bacio finale.. secondo appuntamento tutto regolare, ma alla fine mi dice che si frequenta anche con un’altro ma che con me si trova meglio e le piaccio di più, io le dico che comunque nons tiamo insieme e non posso decidere sulle sue scelte ma che ho apprezzato la sua sincerità, dopodiche baci ecc.. e la serata finisce..
    Arrivano le vacanze di pasqua… le chiedo di uscire prima che lei parta, ma non può, allora mi propone un altro giorno, e quando quel giorno arriva mi dice che non può più perchè sta con altra gente, rispondo un po scazzato, poi pero la sera la chiamo, dicendole che mi ero innervosito spiegandole che comunque mi avrebbe fatto piacere vederci prima di pasqua in totale tranquillità, e che non volevo cene a lume di candela o chissà cosa. Sembra tutto ok.. 3 giorni dopo le scrivo con il pretesto degli auguri di pasqua e il giorno dopo le richiedo di uscire, perchè poi partivo, e lei mi dice nuovamente che non può perchè sta con altra gente. sono 7 giorni che non la sento e non so che inventarmi,
    se puo servirti come informazione sono sempre stato ironico ma abbastanza distaccato e un po strafottente,ma lei sembrava gradire visto che le 2 uscite insieme sembrano sempre aver funzionato. che consiglio mi dai ?

    • Con il fatto che ti sei arrabbiato come una dodicenne perchè ti ha dato buca ha perso molta considerazione da parte sua, ormai il danno è fatto, aspetta una settimana e prova a chiamarla NON per uscire, ma solo per fare due chiacchiere qualche attimo.

  21. Ciao Sensei,
    dopo un periodo di rottura e di ignorarsi a vicenda, è riesplosa la passione durante un finesettimana di vacanza passato insieme. sensazioni incredibili. ma questa passione è solo durata solo il finesettimana. Al ritorno tutto è tornato più alla normalità anche se siao tornati a baciarci e a non ignorarsi.
    Si vive insieme, grazie al bimbo, ma restiamo solo a baciarci e abbracciarci con tenerezza ma poca passione!
    è ricapitato di fare sesso ma con poco trasporto per entrambi. ormai è passato un mese da quel finesettimana.
    Capirai la difficoltà quando vorresti solo avere una sana e costruttiva notte di sesso che aiuta sempre la coppia!
    il rischio ora è di passare da zerbino affamato di sesso o di coccole.
    non vorrei far tornare indietro il rapporto ad una pseudo amicizia.
    tu che ne pensi?
    ha senso il caldo /freddo, anche se vivendo insieme la tentazione del caldo prevale sempre essendo difficile staccare completamente.
    Ti chiedo visto che già mi deste tu ed il tuo libro un consiglio prezioso in passato.

    Grazie,

    Armando

  22. Piccolo aggiornamento non ci parliamo da 1 settimana e oggi mi ha bloccato sia su fb che su wa..credo che non ci sia altro da fare quindi posso mettermi l’anima in pace..anche se non capisco xke prendersi la briga di fare tutta sta tiritera visto che non la cercavo proprio…(ho scoperto la cosa xke sul cell fb ha avuto una strana animazione nella sezione dei contatti recenti dove la ragazza in questione è sparita…vado a controllare e il profilo mi è inaccessibile non stavo stalkerando nessuno

  23. Ciao sensei! Probabilmente ti sto rompendo le scatole ne sono consapevole! Volevo solo aggiornarti sugli ultimi avvenimenti e avere un tuo parere! In un locale per caso ci siamo rivisti lei mi ha salutato e poi si è fatta la sua serata e io la mia nessun contatto, io parlavo con amici miei e altre ragazze lei faceva lo stesso! Se non che mi sono accorto che più e più volte mi guardava e un 2 volte abbiamo incrociato lo sguardo e quando è capitato per l’ultima volta è proprio andata via dal locale senza nemmeno salutare, caso vuole che la ribecco in giro mi passa accanto e saluta l’amico mio facendo finta che io non esistessi, ovviamente anche io ho fatto lo stesso! In questo giorni ho cambiato un po me stesso tra l’altro a partire dal look. Secondo te quanto dovrebbe durare questa fase per riprovare contando che ci si incontra pure per sbaglio? Secondo te il fatto che mi guardava è positivo?

  24. Lo so però la cosa che mi fa pensare è che 2 gg prima mi aveva detto che voleva creare qualcosa con me piangendo mentre lo diceva! E si preoccupava che potessi andare con altre ragazze a divertirmi! L’ultima volta tra l’altro mi ha detto che ha paura di vedermi da sola xke inevitabilmente ci baceremo! Non capisco quale delle 2 cose sia vera…in 2 giorni si può cambiare così? Per questo motivo chiedevo parere a voi che magari ci capire qualcosa in più perchè francamente in questo momento ci sto capendo poco! Anche perchè non riesce a guardarmi negli occhi per più di mezzo secondo!

    • Quando sei nel caos l’unica cosa che puoi fare è fermarti: fermati e non fare nulla per alcuni giorni e fai fare il suo corso agli eventi.

  25. Ciao sensei! Io avrei un gran bel problema con una ragazza! In pratica ci siamo frequentati per 4 mesi nei quali abbiamo avuto alti e bassi, ovvero inizialmente io ero timido perchè avevo paura di fare qualcosa che la potesse far scappare, poi mi sono lasciato andare un po di più per poi scoprire che si era lasciata da poco e mi sono frenato di nuovo! Lei a quel punto mi ha detto che mi vedeva come un amico, ma
    Io sinceramente le ho risposto che da lei volevo altro e quindi potevamo anche staccare subito, se non che dopo una settimana abbiamo cominciato a frequentarci sul serio! Da li in poi è stato sempre un lascia e prendi perchè lei non stava molto bene, diceva che aveva paura di ricominciare una storia, quando stava con me stava bene ma quando non ci vedevamo le venivano le paranoie che l’hanno portata ad allontanarsi da me definitivamente 1 mesetto fa! Adesso c’è un altro ragazzo credo con la quale si frequenta! Purtroppo le amicizie in comune ci hanno fatto incontrare spesso e anche se non ci rivolgevamo mai la parola un giorno si è finito col litigare perchè i nostri amici hanno capito la situazione è visto che lei dopo 4 mesi mi ha detto non mi piaci non mi interessi per un po di cose e i modo di fare (non proprio in questo modo) l’hanno un po allontanata! Adesso la mia domanda è questa: come posso fare per riaverla? Posso provarci fin da subito?

    Dimenticavo: quando stava male io le andavo in contro prendendola con le buone perchè mi diceva che era fragile. Quindi penso che abbia anche un idea di me del tipo zerbino, che dovrei fare?

    • Se fossi in te non farei più nulla, ti ha detto chiaramente che non ti vuole, che altro deve fare? A volte due persone hanno del potenziale, ma che non è detto che diventi qualcosa di più: lo so che vorresti che ti dicesti qualche strategia mirabolante, ma ti dico quello che secondo me è giusto, ossia di lasciarla andare e di far fare all’Universo, ogni tanto aiuta.

  26. ciao Sensei.
    Ho conosciuto una ragazza da poco tempo, tramite delle amiche in comune (una di loro sua amica storica); m’ha colpito subito esteticamente e parlandoci l’ho trovata interessante. M’è stato confidato dall’amica comune che esce da una storia importante e per di più è in un momento incasinato anche per altre cose. Purtroppo l’ho rincontrata solo casualmente e poche volte, sempre con le amiche, ma abbiamo stretto amicizia su facebook. Ho deciso di mostrarmi intraprendente e mi sono fatto avanti proponendo di vederci per un the, una cosa tranquilla, visto che gli incontri altrimenti sono sempre casuali, ma mi ha risposto che per ora preferisce che i nostri incontri avvengano così, di non offendermi ma è molto incasinata in questo periodo.
    Ora ho pensato di non insistere assolutamente ma di aspettare, magari cercando di non mostrarmi deluso o troppo attaccato quando la rivedo ma cercando di considerarla al pari degli altri presenti… e soprattutto senza contattarla per primo.
    Può essere l’atteggiamento giusto?
    Grazie buona giornata.

  27. Sensei. Giovedì sera conosco una ragazza. Per sua ammissione lei mi aveva già notato. Quella sera ero abbastanza bevuto però sono stato simpatico e pirla, in senso buono, a fine serata mi faccio dare il suo numero.
    Il giorno dopo le scrivo su whatsapp e per tutto il giorno manteniamo una chat leggera e sullo sfottò reciproco. Messaggi con faccine.
    Tornato dall’allenamento le chiedo se dopo il lavoro vuole bere un caffè. La sua risposta è stata: “Oggi no. Un’altra volta volentieri.” nessuna faccina o altro. Io naturalmente rispondo: “Ok. Ci sentiamo. Buona serata.”.
    Naturalmente lo scopo del mio caffè era di ricordarmi la ragazza della sera prima, per capire se avevo avuto le giuste impressioni (4 birre in corpo possono farti sbagliare….). Ho ovviamente deciso di non contattarla più, almeno per tutto oggi. Sbaglio? Con la fretta di rivederla mi sono bruciato troppo? Devo applicare un reset di qualche tipo?

  28. Ciao Sensei, credo di non aver chiara una cosa…
    Se dopo il Reset la contatto e ci vediamo ad esempio per un caffè da soli, come faccio ad alternare Caldo e Freddo? Il nuovo incontro dovrebbe avvenire quindi per forza in compagnia di altri?

    • Caldo/freddo non significa SOLO parlare con altri! Significa non essere troppo caldo con lei, diciamo che dovresti trattarla, a tratti, come fosse un semplice amico e non la ragazza dei tuoi sogni. Freddezza, non maleducazione!

  29. Grazie per la risposta Sensei. Premetto che sto continuando a conoscere e frequentare altre ragazze, credi che la situazione sia rimediabile? Un reset di 1/2 mesi sarebbe utile? Conosco la tecnica, il fatto è che per produrre risultati dovrebbe fare la sua parte anche lei, e se è sparita in questo modo, la vedo dura. E poi difficilmente potrei incontrarla “casualmente”.

  30. Ciao Sensei, due parole sulla mia situazione. Circa 2 mesi fa conosco una ragazza in un locale. C’è forte attrazione, le prendo il numero. Ci sentiamo e cominciamo a vederci. Nei primi incontri tutto ok, io sono un pò timido ma le cose procedono bene. Arriviamo ai primi rapporti, lì va male perchè sono alle prime esperienze e sono teso. Dice che non è un problema.
    Poi però cambia. Mi ricorda ancora una volta che è uscita da una storia lunga e che non vuole impegnarsi, non vuole entrare in una routine di coppia. Io sbotto, ma poi accetto la cosa. Se non fosse che lei comincia a mettere le sue cose davanti a tutto, quindi vedersi comincia a essere problematico. Ovviamente discutiamo fino a che le dico di pensarci su seriamente se vuole vedersi, non voglio essere l’orsetto del cuore o una ruota di scorta, sentirsi solo per telefono non fa per me, voglio andare a letto con lei. Le dico di pensarci pure per una settimana. Nessuna risposta, e siamo già a 10 giorni.
    So d’aver fatto degli errori, sono stato insicuro (anche per il sesso andato male) e nel non vederla temevo di finire in friend zone. Effettivamente queste insicurezze gliele ho trasmesse, però l’ho pressata davvero poco, niente messaggini patetici, semplicemente ogni tanto quando eravamo al telefono, le chiedevo di vederci.
    Ora che è un pò che non ci sentiamo che mi consigli di fare, considera che non ho più il numero e non posso vederla. So dove abita però.

    • Ti sei messo nella condizione di non poter, e dover, fare più nulla. Il tuo errore è stato, a mio avviso, parlare con lei e metterla di fronte ad un aut aut senza alcun significato, ti sarebbe bastato applicare il metodo socratico e fare come faceva lei, facendoti desiderare.

  31. Ciao Sensei,innanzitutto complimenti per l’articolo.Ti espongo la mia situazione:lei mi ha mollato dopo sole 2 settimane anche se all’inizio ero io a piacerle e lei quella interessata.Poi la situazione si è invertita e ha cercato di allontanarmi.Ieri la contatto chiedendole spiegazioni riguardo il fatto che avesse detto alle sue amiche che io fossi “appiccicoso” e le dico che è caduta in basso come persona.Poi non le rispondo più dopo una serie di suoi messaggi.Oggi anche mi contatta dicendomi che sono immaturo a non risponderle,nessuna risposta da parte mia.Qualche spunto?

    • Se dopo due settimane è successo questo forse dovresti interrogarti: sei tu appiccicoso o lei fuori di testa? In entrambi i casi c’è qualcosa che non va, prima comprendi questo e poi pensa sul come agire. Ma in fondo dopo così poco tempo, si allontana e si arrabbia con te, tu cosa vuoi da lei?

  32. Ciao Sensei,
    sono un fan di vecchia data: ai tempi seguendo I consigli del blog ho sedotto una ragazza stellare che poi è diventata la mia fidanzata per due anni (grazie ancora!!).
    Quest’estate decido di lasciarla.
    Lei mi continua a scrivere, ogni tanto ci rivediamo (solo sesso). Poi a Dicembre la rivedo con un succhiotto sul collo e io….perdo il controllo!!!
    In poche settimane ho bruciato tutto il mio potere su di lei.
    Dopo due anni ero arrugginito con la seduzione e sono riemersi i miei vecchi limiti.
    Fortunatamente mi rendo conto che devo RESETTARE (più che altro me lo impongo, perchè spesso in teoria sappiamo tutti cosa fare, ma la pratica è diversa). Un reset bello cattivo visto che sono arrivato a supplicarla (da signore e padrone a “ti prego” in 3 settimane, non male)

    Considerando che non abbiamo amici in comune e facciamo una vita totalmente diversa non posso inscenare un incontro casuale.

    A tempo debito la ricontatterò.

    Ora la domanda è: se la invito a uscire (anche in circostanze “innocue”) come si adattano i tuoi suggerimenti???
    Si, freddo/caldo, caldo/freddo, contatto fisico…ma qualche suggerimento specifico per una di queste circostanze?

    p.s.Ulteriori info: l’ultima volta che ci siamo visti mi ha detto che le avevo spezzato il cuore e che non si fida di me, per cui non posso pretendere niente. Comunque ci siamo lasciati in buoni rapport.
    Peccato che il giorno dopo le ho mandato un altro messaggio patetico al quale lei non ha risposto se non freddamente il giorno dopo…da li RESET.

    • Leggendo il tuo commento si capisce che sei nel panico più totale, invece di pensare al dopo reset, pensa al RESET! Poi si vedrà… è il modo migliore di agire, riprenditi!

  33. magari avrò sbagliato con il “vado non vado”.L’avevo fatto per innescare una reazione in lei,però penso che tutto sommato la reazione c’è stata non credi?

  34. Ciao Sensei! C’è un ragazzo che ho conosciuto tramite amici di amici, che però abita lontano circa 40 km, ed è capitato di chattare con lui su facebook un paio di volte trovando diverse cose in comune: finora ho sempre preso io l’iniziativa per cercarlo, ma lui non faceva cadere la conversazione e mi rivolgeva domande. Dici che potrei chiedergli di incontrarci per un caffè io oppure aspetto che lo faccia lui? Sono una ragazza. Grazie! 😉

  35. ieri una mia amica di comitiva ci invita a casa sua per una cena,inizialmente dissi che non sarei venuto perchè dovevo uscire con degli amici (era solo una scusa per vedere la reazione della ragazza che mi piace),qualche ora prima della cena avviso i miei amici che li avrei raggiunti.Durante tutta la serata,lei fredda,ed io anche, a stento ci siamo rivolti 4 parole…poi mentre eravamo ancora a casa di questa nostra amica, mi invia su whatsapp una sua foto mentre stava dormenso sul divano,siccome io che in quel momento non avevo internet sul cellulare, la foto la vedo solo non appena torno a casa e mi collego al wi-fi,subito le chiedo “cos’è questa foto?”,lei mi risponde “hahahahaha,scusa ho sbagliato” con tanto si smile imbarazzato…non so se l’abbia fatto apposta oppure no,comunque, poco dopo mi invia la buonanotte, io ricambio, e successivamente mi scrive “mi ha fatto piacere che alla fine sei venuto anche tu :)”
    a momenti le stavo per rispondere “ma tutto questo piacere io non l’ho visto” poi ho lasciato perdere, e mi sono limitato a farle un sorriso.
    Maetro Sensei come la vede?

  36. ciao sensei.
    innanzitutto complimenti per l’articolo,volevo dirti che io a breve inizierò a provare questa sorta di tatticai,in realtà ci avevo già pensato,ma leggendo il tuo articolo adesso ho le idee molto più chiare s uquello che devo fare.l’intento sarebbe quello di abbandonare la mia comitiva,e ovviamente anche la ragazza che mi piace,per uscire con altri miei amici che sono pronti anche loro a darmi una mano,essendo anche loro al corrente della situazione.In questa nuova comitiva ci sono anche delle ragazze,cosa che vorrei sfruttare,magari tipo pubblicare qualche foto su FB con loro o cose del genere,e sono già sicuro che qualcosa in lei avverrà.L’unica cosa che vorrei chiederti è:Secondo te per quanto tempo non dovrei farmi vedere da lei?

  37. Ciao un consiglio. Una mia amica mi detto di non mandarli spesso più messaggi dice sente più me che la Sto arrivando! migliore amica e il suo ex fidanzato.

    Come mi devo comportare.

    Devo credere

  38. Vi aggiorno: quella sera non era nel locale e chiamandola mi ha detto che stava dormendo e che non avesse idea di quando potessimo vederci in modo alquanto scazzato, ieri le ho scritto e rispondeva a monosillabi e alla mia frase: ” come sei socievole stasera :)” ha smesso di rispondere, dopo che 5 giorni prima mi aveva detto: hai ragione non facciamo finire la cosa riproviamoci. vabbè. A questo punto non so se mandare un bel messaggio per chiudere o far finire la cosa senza scrivere niente e provare fra 1 o 2 mesi a farmi vivo dopo un reset sperando che lei sia maturata.

  39. Stasera andrò in quel locale e vi saprò dire domani, sento che me la devo giocare fino all’ultimo se c’è una speranza di recuperare, grazie a tutti !

  40. Se scomparissi e non mi facessi minimamente più sentire aspettando che sia lei a farlo come lo vedi ? è che io la considero ancora una relazione e mi viene malissimo… domani sera vorrei andare in una disco con amici dove 99 su 100 lei c’è dicendoglielo all’ultimo in modo da beccarla e passarci la serata, non so se è una mossa azzeccata

  41. Tony, è quasi sempre un “errore” di tempistica quello di fidanzarsi quando la ragazza sta iniziando l’università. Per la mia esperienza e quella di tutti i miei conoscenti, non ne è rimasta una sola di storia nata poco prima di iniziare l’Università.
    Inoltre c’è un momento in cui le donne capiscono di essere delle prede, insomma di piacere e di poter avere un uomo in qulaisiasi momento facendo un fischio: da qual momento in poi la donna cambia, diventa roba difficilissima e l’uomo scopre cosa sia il vero dolore, la vera sofferenza che la donna sa inflggere in modo illimitato. I mio consiglio è quello di aspettare qualche altro giorno e vedere cosa farà la tua ragazza. In queste sfide di solito stravincono sempre le donne. Per stravincere intendo dire che l’uomo sta male mentre loro no. La sofferenza amorosa è quasi sempre rioba da uomini. Le donne non la conoscono, non almeno nelle modalità e nella intensità con cui gli uomini la vivono. Sono quasi completamente ignoranti in fatto di dolore. Hanno uno strumento incredibile: la consolazione. Possno stare molto meglio semplicemente trovando un altro uomo e hanno una capacità incredibile di rimuovere le storie precedenti. A volte bastano 30 giorni per rimuovere completamente storie di 4 anni ed iniziarna una nuova. L’uomo invece soffre, soffre e soffre e ci mette molti mesi se non anni per scordare una storia importante.
    Per cui ti dico: aspetta qualche giorno e poi prova a farti sentire tu. Ciao

  42. Su quello ti do pienamente ragione, mi chiedevo soltanto se esistessero tecniche per resuscitare l’interesse perso della propria fidanzata nei nostri confronti, visto che è un caso un po’ particolare, non ci siamo lasciati e manco ci siamo presi pause. Di certo eviterò di essere gentile e disponibile visto che a quanto pare da fastidio

    • Devi essere te stesso, ovviamente in modo “alfa”, se sei costretto a snaturartiper stare con lei forse è il caso che ci rifletti un po’.

  43. Innanzitutto grazie per il tuo prezioso consiglio che seguirò poiché anch’io lo ritengo opportuno.
    In questi ultimi due giorni, devo ammettere, che ho insistito un po’ giusto per farle capire che sono presente. Adesso silenzio.
    Grazie ancora di cuore Sensei!

  44. Buongiono Sensei ti scrivo per avere un consiglio: Sto con una ragazza da 3 mesi sono il suo primo ragazzo ( ha 19 anni ) all’inizio andava tutto bene anche se lei di carattere un po’ freddo non dimostrava grandi cose, ora da quando ha iniziato l’università dice di essere stressata che non sa quello che vuole, che ci tiene a me e si considera fidanzata solo che le è un po’ scesa la cosa forse perché sono stato troppo bravo con lei e disponibile sempre a cercarla per vedersi. Mi ha chiesto se volevo chiudere la storia o darle tempo per pensare, a quel punto le ho detto di prendercela più tranquillamente e di tornare un po come agli inizi senza l’ansia di vedersi, lei mi ha risposto hai ragione non può finire tutto cosi riproviamoci per vedere se cambia qualcosa. Fatto sta che ora sono passati 3 giorni e lei non ha ancora scritto niente… Cosa devo fare scriverle ? Come posso risuscitare interesse in lei visto che mi da per scontato ? penso che un reset totale da fidanzati non possa funzionare se non ci siamo presi pause… Aspetto la tua risposta grazie mille

    • Purtroppo non faccio la posta del cuore, le storie vanno vissute e si impara da esse anche se non vanno come vorremmo.

  45. dimenticavo, voglio solo sapere se è ancora interessata ad una storia con me, mi rendo conto che se non si fa sentire questa sembra un’inequivocabile risposta…ma ci spero

  46. si ho provato a contattarla ma non mi risponde. so che il suo ragazzo la controlla perché ha intuito, quindi non so esattamente se non mi risponde perché non ha più interesse o non può, magari sta vivendo una situazione non proprio piacevole

  47. ciao Sensei, è più di due anni che ti seguo e da i tuoi articoli ho tratto un sacco di benefici, grazie.
    Adesso però ho un problema, e mi piacerebbe avere un tuo parere.
    La scorsa estate ho conosciuto una bellissima ragazza( fidanzata) molto più giovane di me che mi ha sedotto, ed io ne ho approfittato. Dopo ci siamo innamorati e lei è entrata in crisi con il suo ragazzo che comunque, visto il forte legame, non ha avuto il coraggio di lasciarlo.
    Adesso, per farla breve…. viviamo a distanza e lei convive ancora con lui. Il problema e che fino ad un mese fa continuava a chiamarmi di nascosto mostrando forte interesse nei miei confronti seppur non nascondendo le problematiche con il suo attuale ragazzo. Dall’ultima piacevole telefonata (un mese fa appunto) non ho ricevuto più sue notizie… che fare?
    devo insistere o aspetto?

  48. cosa significa esattamente lasciar fare all’universo: non fare assolutamente niente ed aspettare che piovano dal cielo le situazioni, o anche che non succeda niente (sorta di fatalismo) oppure semplicemente spegnere il cervello, non farsi pippe mentali e lasciar lavorare la Natura tramite il nostro istinto?

    • Significa non fare nulla con la ragione, per voler controllare troppo le cose, se poi si agisce d’istinto allora ben venga, ma solo in quel caso. Il fermarsi e guardare il mondo andare avanti è difficilissimo, una prova che solo chi ha grande forza di volontà e pazienza può fare.

  49. ciao sensei! qualche giorno fa, dopo tanto tempo, ho avuto il coraggio di prendere l’iniziativa e scrivere un messaggio ad una tipa all’università di vederci per prendere qualcosa da mangiare a pausa pranzo (non sono in corso con lei da un bel po’ e la vedo si e no in giro per il dipartimento o in biblioteca, per questo ho preferito scriverle anziché aspettare di vederla per dirglielo), lei mi aveva risposto che non era li ed era rimasta nella sua città perché stava male, ma mi aveva detto che sarebbe ritornata li forse domani. Ora purtroppo mi assale un dubbio: se la ricontatto domani o dopodomani chiedendola di uscire risulterò troppo pressante/zerbino? è meglio forse che domani lasci perdere, faccia finta di niente e lo riproponga un altro giorno a voce (o sempre via messaggio)? oppure aspettare di beccarla li e dopo averci parlato un pò proporla in maniera del tutto casuale di uscire a bere qualcosa?
    p.s. il messaggio non mi sembrava un rifiuto dato che comunque mi ha specificato anche quando la posso trovare, e soprattutto sono seguiti anche un paio di messaggi scherzosi, indice che forse non le dispiaccia che le abbia proprosto un invito

  50. Un’altra cosa: diciamo che scegliessi la via dell’universo e lo lasciassi fare. Ciò che significa che non dovrei interferirci e non potrei diciamo aumentare le mie chance con un incontro pseudo-casuale, ma dovrei lasciarlo fare completamente giusto? Ma questo universo pensa davvero al mio bene o è solo un gran pezzo di m che si diverte a buttarci qualche volta un pizzico di onestà?

  51. Ahahaha direi che hai indovinato la persona che sono e sinceramente sarei sceso con la prima alternativa, anche perché io sono uno a cui piace mettersi in gioco, a cui non piace mettersi in balia del destino o dell’universo o della casualità. Non è il mio stile di vita lasciare fare all’universo, ma è altresì vero che a volte sarebbe stato meglio lasciarlo fare. Effettivamente poi una vocina molto flebile, già prima che lo scrivessi tu, mi suggeriva: lascia fare all’universo e aspetta di rincontrarla casualmente o pseudo-casualmente in modo da farsi desiderare e lasciarle eventuali dubbi. Forse è l’istinto, quello puro e vero e non quello mascherato dalle mie intenzioni.
    Ributtarsi a pesce non so davvero quanto possa pagare, ma è anche vero che mi sento da tempo pronto per sedurla e per il mio stile sono uno che ama mettersi in gioco. Ultimamente poi mi sto vedendo con un’altra e questa l’ho conquistata con il mio stile “aggressivo alto” e pazienza.
    Resta comunque una scelta molto difficile Sensei. Rischiare è sedurre. Qua rischierei in entrambi i casi. La tua ultima frase mi lascia di pietra perché effettivamente ultimamente non mi sembra di aver fatto qualcosa di molto lontano dalle mie solite abitudini, o per lo meno, non intenzionalmente quindi non credo che valga lo stesso e forse potrebbe essere la chiave per conquistare lei. Dalla tua elevata esperienza consigli che sia l’universo a fare il suo corso. E’ arrivata forse l’ora di fare un passo in più e darti la massima fiducia in questo senso… Forse è la vera via per cominciare a sedurla proprio da questo: non fare ciò che probabilmente si aspetta da me. Forse l’universo me l’ha rimandata proprio perché sono pronto o forse per farmi un dispetto…

  52. Tipico sabato sera di lavoro: pr in un noto locale del nord. Vedo lei, la famosa siciliana di cui ti parlai all’inizio dell’anno e con la quale un giorno sarei voluto tornare alla carica e che ho sempre ritenuto il modello per eccellenza. Erano 9 mesi che non la vedevo ne sentivo e sono stato sorpreso nel vederla. Lei mi vede e capisco che si ricorda di me: mi avvicino e la saluto. Faccio finta di non ricordarmi troppo bene e lei mi chiama per nome e si presenta. Una gradita sorpresa. Sono contento. Dopo un paio di ore la riapproccio al locale. Un approccio tra due persone che non si vedono da molto. Ci faccio un paio di chiacchiere e un minino di cf. Sono leggero e quindi mi viene facile farla ridere. Lei mi dice di essere li per una festa e la vedo distratta infatti, con un approccio fatto da qualche breve interruzione. Sono rilassato, ma non abbastanza predatore, difatti non mi viene il flirt come sono capace. Mentre parliamo mi dice che ci saremmo potuti sentire e mi dice che tanto io avessi il suo numero. Ci si rincrocia durante gli ultimi scampoli della serata. Le faccio da cavaliere su sua richiesta fuori dal locale in attesa di alcuni suoi amici. Io gli faccio notare che la richiesta fosse ardita in quanto non ci vedessimo da 9 mesi, con fare leggero e allegro, ma lei si offende. Intanto la ignoro a tratti parlando con un mio amico e lei poi fa lo stesso quando se ne va arrivato il suo amico, su mia distrazione. Me ne vado e la saluto: durante l’occasione un suo amico mi appella come amico di lei, ma lei prontamente smentisce fossi un suo amico. Tempo di fare una battuta e mi congedo.
    Una cosa di lei che mi ha lasciato interdetto è il fatto che si ricordasse alcuni particolari su di me, tenuto conto che l’unico mezzo “social” che condividessimo fosse whatsapp. Ciò non lo vedo come una cosa positiva o negativa, ma non mi ci soffermo troppo e me ne fotto delle cause che l’abbiano portata a ricordarsi di me. Ad ogni modo, mi sono tornate alla mente le parole che tu mi dissi (anche in ottica del suo risentirci, che mi appunto quasi fatto pensare: non mi stai prendendo per il culo? Quasi fosse sicura che io provi qualcosa per lei? ), del fatto che la sua apparente attenzione (a gennaio) nei miei confronti fosse probabilmente un modo per avermi intorno, anche in seguito ad avermi rivelato il fatto che fosse già impegnata e che fosse stata poco chiara con me da questo punto di vista. Mi sento sicuramente un’altra persona da allora e di certo se avessi la possibilità di uscirci, saprei cosa fare a differenza di allora, ma soprattutto ho guadagnato moltissimo in esperienza. Una cosa è certa: non è più la madonna che era un tempo per me.
    Credo che lei si ricordi del modo con cui ci provai e sono qui per chiederti appunto questo. Come dovrei agire secondo te? Essere stratega, cioè, tenere in considerazione del modo in cui l’approcciai la prima volta e di come probabilmente lei si ricordi di me o essere “naturali”? Se fosse una ragazza che non conosco saprei cosa fare, ma non sono troppo sicuro che l’agire come se non la conoscessi sia la tecnica giusta. Se agissi come se nulla fosse probabilmente agirei come ho fatto l’altra volta: due chiamate e poi l’invito, ma temo di apparire forse ripetitivo e non troppo diverso da allora. Io in ottica magari le scriverei o telefonerei sul martedì, al più mercoledì. Credo magari che in questo caso dei messaggi leggeri e ironici siano una buona strada. C’è una cosa che mi sollecita e che mi ha colto alla sprovvista: “tanto hai il mio numero”. La sensazione che ho provato è quasi come se fosse: tanto so che ti piaccio e che sono bella, quindi immagino che tu ci voglia provare. Avrei magari dovuto risponderle a modo, ma non l’ho fatto. Si aspetta davvero che la chiami o la ricontatti settimana prossima? Quanto potrà giovare alla mia seduzione? Sono un poco confuso. ps: Ora sono sicuro che sia single al 100 % 😉
    Cosa fare dopo il reset? Portarla a letto ahahahaha

    • Ci sono due strade secondo me, a te poi sta eventualmente sceglierne una:
      1. La chiami diretto e la inviti, se rifiuta arriverderci e grazie di tutto.
      2. Lasci fare all’Universo e non fai proprio nulla, stai lì e aspetti gli eventi.
      Secondo mia personale esperienza io lascerei fare sto diavolo di Universo, che potrebbe anche non farmelapiù rivedere, ma se così fosse credo avrebbe le sue ragioni. Conoscendoti un po’ sono sicuro che tu abbia già deciso da tempo di seguire la tua stada, più simile alla numero 1 che ti ho proposto. Quello che vorrei chiederti è se in questo periodo hai mai provato a fare qualcosa di lontanissimo dalle tue abitudini e modi di agire, come invece sarebbe se seguissi il punto 2.

      • Ok è solo che sono in una situazione un pò contorta le spiego.Frequento la quarta superiore questa ragazza viene nella mia classe poi purtroppo le ho detto che mi piaceva ma lei mi considera come un amico e poi non gli piaccio.Ogni tanto le scrivevo anche e lei sembrava interessante.Poi in due occasioni io e lei ci trovavamo da soli e lei ogni battuta scoppiava a ridere e mi guardava con un certo sguardo incantato.Ho riprovato ma ha detto che non le piaccio adesso a fine scuola ho effettuato un reset di un mese e vorrei sapere lei in questa situazione cosa farebbe.Ovviamente in questo periodo sono migliorato e mi sento più sicuro forse dovrei solo farmi più avanti.Volevo precisare che lei si è lasciata da 2 mesi da una relazione e durata 3 mesi.Grazie per eventuali risposte Sensei.

        • Posso darti tutti i consigli di questo mondo ma se tu poi non leggi gli articoli non possa fare nulla. Dico sempre che dichiararsi è il male e tu lo hai non una ma ben due volte! E durante il reset cosa hai fatto realmente per migliorare?

          • Per migliorare sono uscito con amiche e adesso mi sento più a mio agio con le ragazze e mi sento molto sicuro di me quindi adesso in questa situazione cosa dovrei fare Sensei?

          • Hai cambiato look? Studiato il linguaggio del corpo? Aumentato il contatto fisico? Uscire con amiche non serve, stai sempre in una condizione di confort che non ti fa crescere.

          • Sensei dopo il reset ho la possibilità di ricontattare via whatsapp dopo averle parlato un pò dovrei chiederle di uscire?

          • Scusi per aver formulato male la domanda Sensei.Volevo dire che dopo aver effettuato il reset ho la possibilità di ricontattarla solo via whatsapp volevo sapere se dopo averla ricontattata dovrei chiederle di uscire

          • Dopo averla contattata devi trovare il modo di vederla per fare il caldo/freddo e sedurla, altrimenti non serve a nulla.

          • Salve Sensei la ricontatto per questo mio ultimo “dubbio” come posso incontrarla se lei in precedenza mi ha rifiutato non so se accetterebbe di uscire.Grazie per eventuale risposta

  53. Ciao sensei , questa è la mia storia , al quinto anno del superiore ho avuto una cotta per una mia compagna di classe, però quella cotta mi era passata perchè si era messo con il suo ex e poi perchè dopo il superiore non abbiamo avuto più contatti. Dopo 5 anni ci ritroviamo nella stessa città per l’Università e guarda caso lei si era lasciata da poco sempre con lo stesso ragazzo di 5 anni fa . io inizialmente pensavo solo ad un’amicizia , ma con il passare dei mesi , incominciavo a sentire qualcosa che non era amicizia . Lei aveva capito che provavo qualcosa , ma faceva finta di niente . Piano piano ci siamo avvicinati infatti c’era un rapporto più stretto ma sempre in amicizia.Quando non mi facevo sentire io , dopo un pò di giorni mi contattava ecc.. Dopo quasi un anno non sono riuscito a nascondere il mio sentimento per lei e le ho detto che mi piaceva e che per me era più di un’amica. Lei mi ha detto che visto il rapporto che c’è non vuole rovinare nulla. Dopo una decina di giorni mi manda un messaggio chiedendomi come stavo. Inizialmente avevo pensato di non rispondere ma poi gli ho scritto che è meglio che non ci sentiamo più perchè non ci poteva essere un’amicizia, lei mi ha risposto che nn aveva fatto nulla per illudermi, ma che cmq rispetta il mio pensiero. Sono passati 15 giorni dall’ultimo sms .secondo te quanto deve durare il reset oppure la devo lasciare perdere.

    • Eccone un altro, oggi è il secondo, che prima si dichiara, poi annuncia un reset e infine chide consiglio a me. Se le hai detto di non sentirvi più come pretendi che lei si faccia viva? E’ tutto senza senso, dimenticala e vai avanti per la tua strada, poi un giorno, forse, ci penserà l’Universo.

  54. ALESSANDRO;
    la prima cosa che devei fare è stoppare i contatto con questa ragazza, tutti i contatti: niente sms, niente telefonate, niente chat, niente di niente.
    SECONDA COSA: conosci altre ragazze e flirta con loro, escici insieme, conoscile.
    Se non fari queste due cose, non avrai mai nessuna possibilità con la donna che ami, dato che sei in piena e tragica zona amicizia.

  55. Buona sera Sensei! Mi trovo in una brutta situazione….sono innamorato della mia migliore amica, è da più di un anno ormai. L’ho conosciuta a maggio dell’anno scorso lei si era lasciata da 4 mesi con il suo fidanzato. Ci siamo conosciuti in croce rossa,a quel tempo non mi prendevo molta cura di me, ero timido e parlavo poco. E’ stata lei ad avvicinarsi per prima io er il classico amichetto con cui passare il tempo che la faceva ridere,ancora ero inesperto e credo di esserlo anche adesso. Andai a Napoli per un master e il giorno stesso che partii capii che la mia cotta iniziava a trasformarsi in qualcos’ altro.Ero disperato presi il telefono e mi dichiarai, lei mi rispose che ero un amico che non voleva stare con nessuno ecc.. Dopo un po si rimette col suo ex, io chiaramente soffrendo mi allontanai, anche se ci vedevamo eravamo amici,le voglio davvero bene… però lei veniva a casa mia a giocare con la Playstation vedere un film fino a tardi. Addirittura facciamo entrambi un corso di massaggi e per due giorni al mese stiamo insieme…. Per farla breve il mio intento era restarle amico per poi conquistarla, anche se era fidanzata,e dopo che si è lasciata ho sperato fino all’ultimo. Mi sono migliorato, sono andato in palestra, cambiato il look e il carattere, comincio ad essere più sicuro…a lei iniziavo a snobbarla con l’intento di farla avvicinare di più, addirittura lei è partita come animatrice per un villaggio per due mesi…pensai un buon reset anche se ci sentivamo tramite whatsapp… mi sono completamente dedicato a me. Appena è tornata inizia il dramma… mi dice che ha avuto una avventura e la anche se non l’ho dato a vedere ero distrutto…anche se mi ha detto che con quel ragazzo c’era feeling…io credo solo che se la volesse solo portare a letto…cmq li mi volevo dichiarare…ma non lo feci. Ora due giorni fa abbiamo avuto una discussione e lei si era arrabbiata con me e non mi voleva più vedere…io anche se era col telefonino e non di presenza mi sono dichiarato dicendogli che grazie a lei sono un uomo migliore, che mi piace anche per questo, ecc…Adesso non siamo più litigati ma lei mi a risposto con levatelo dalla testa, tu a me non piaci è impossibile ecc… anche se mi ha rifiutato io non voglio perderla le voglio bene e principalmente aveva detto che non vuole mettersi con nessuno, tutte balle secondo me, perchè se ad una donna l’uomo piace cerca di prenderlo. Ora cercheremo di instaurare un rapporto di amicizia….ma io mi allontanerò, voglio crearmi la terza ed ultima vera chance con un periodo di reset lungo,anche se facciamo il corso e una volta al mese la vedrò. Le voglio fare capire che sono diverso, che non le corro più dietro che sono cambiato, aumenterò piano piano il contatto fisico, mi dia qualche consiglio la prego sono troppo innamorato.

    • Tu non sei cambiato, sei lo stesso di un anno fa, purtroppo. Sei sempre sotto il suo potere perchè è quello che vuoi, crogiolarti nella sofferenza ed in una storia impossibile così da non doverti mai mettere in gioco con altre ragazze. Il mio consiglio è di lasciarla stare e di smetterela di dichiararti perchè come scrivo SEMPRE: dichiararsi è il male, TpS non è un sito per scrivere commenti sperando nella risposta facile, ma è un percorso personale che costa fatica e sofferenza per diventare un vero alfa, un essere umano migliore.

  56. Ciao, sono appena stato scaricato. Ci conosciamo da qualche anno e siamo sempre stati piu o meno amici; qualche tempo fa ho iniziato a interessarmi a lei e le ho chiesto di uscire. Ha accettato e ci siam visti due volte, mai un bacio, niente. Diceva di avere un dubbio, non sapeva se vedermi come amico o come potenziale amante. Inutile dire cosa ha scelto.
    Ora che devo fare?
    Grazie

  57. Ps giusto per essere chiari con mi “interessa il giusto” intendevo quale motivazione era fra le due… Se lui provasse a farle del male scatta la denuncia come é giustissimo che sia!

  58. Sensei..è da un po’ di tempo che esco con una ragazza.. C è il contatto fisico… Ci siamo baciati..e mi da segnali di interesse
    Ma lei si è lasciata 3 mesi fa dopo un anno e mezzo di convivenza con il suo ex un tizio poco raccomandabile e aggressivo.
    Gli amici del ex vedendo me e la ragazza assieme l hanno avvertito subito(lui è convinto che la ragazza sia di sua propriet) tartassandola di telefonate e messaggi… Lei da quel giorno è diventata più fredda… Io non capisco se ha ripensamenti su di me..?! O se ha paura che l ex faccia stupidate (comunque mi interessa il giusto)…quindi Secondo te se faccio un reset di una settimana è cosa buona e giusta?grazie sensei

    • Non credo che un reset abbia il minimo senso, stiamo parlando di una situazione che ha poco a che vedere con la seduzione, si tratta di paure fondate che lei potrebbe avere sulla propria e tua incolumità. Rassicurala e stai accanto a lei,sempre facendo molta attenzione, basta poco per far scoppiare casini inimmaginabili.

  59. Ciao Sensei, la mia storia è abbastanza semplice o ricevuto un 2 di picche da questa ragazza all’inizio dell’estate. Ho deciso di provare a fare un secondo tentativo ma a settembre, il problema è che ho solo quella possibilità di vederla (non abitiamo vicini). Quindi ho il problema che non posso creare questa alternanza di caldo e freddo come nell’articolo. Cosa posso fare nel concreto? Hai qualche consiglio da potermi dare?

  60. Ciao concordo con tutto quello che hai scritto nell’articolo e purtroppo mi ci ritrovo. Ci vediamo tutti i giorni da un anno e mezzo ma siamo “solo” amici ogni tanto sporadicamente del sesso e vacanze insieme lo scorso anno e quest’anno. Come faccio con un rapporto quotidiano di colpo in bianco a “troncare”??? Tecnicamente non so cosa dirle anche perché lei ha sempre dichiarato di non volere un fidanzato e ci tiene a precisare che siamo solo amici anche se non riesce a non vedermi e va in ansia se non rispondo ad un sms o ad una sua chiamata….

    • Lo fai ne basta, senza dare spiegaioni, come è scritto in molti articoli, commenti e nell’ebook Conquista la ragazza che ti piace, che ti consiglio.

  61. Ciao sensei la mia storia è questa. Mi ha mollato dopo un anno e quasi 5 mesi..perché non le davo ciò di cui lei aveva bisogno e con il passare del tempo tra liti e incomprensioni varie ha deciso di mettere fine al nostro rapporto dove le si sentiva oppressa dal mio egoismo. Ovviamente mi ha detto espressamente che non prova piu niente x me e che se trovo un altra lei è felice x me. La cosa mi ha ferito e non poco perché la sento ancora mia. Lei vuole un periodo suo x stare da sola ma ovviamente se conoscerà qualcuno che la farà star bene ci penserà se cominciare una nuova storia. Io alla notizia l ho tempestata di messaggi su messanger e da li a poco mi ha bloccato da Facebook. Mi ha bloccato da whats up. Alla fine è venuta a parlarmi faccia a faccia dicendomi che non prova piu niente e che dandomi spiegazioni a sufficienza e rispondendo alle mie domande me la sarei messa via prima. Ho cancellato il suo numero e gliel ho detto
    .al che lei mi disse che avevo gia fatto un passo avanti cancellandolo. Ora dico io sono via per lavoro fino a settembre e la rivedrò perché devo portarle delle cose..come devo comportarmi? Per riaverla mia?! Per riconquistarla e darle tutto cio che le ho fatto mancare. Grazie sensei

    • Devi crescere, sei stato, egoista, immaturo e in preda alla paura: un vero beta di prima categoria. Prima matura, poi da solo capirai i tuoi errori e come rifare per provare (anche se non credo ci nriuscirai ma non si può mai dire= a riavvicinarti. Leggi l’ebook Come riconquiistare la Ex e applicalo in questo periodo.

  62. capisco, allora non deve per forza di cose chiamare lei, se per scopi vari non posso io andare da lei, e posso solo sentirla, tramite telefono, come posso riavvicinarmi anche essendo cambiato..e farmi vedere tale ?

    • Prima di tutto dovresti leggere Conquista la ragazza che ti pare e Diventa un maschio Alfa, il resto lo capirai dopo…

  63. Salve sensei, vorrei capire al riguardo del reset un fattore….se inizio il reset che non ha limiti di tempo, posso sapere se il reset debba finire soltanto dopo che si sia fatta sentire lei.cioè con un accenno da parte sua, o devo fare in modo io che debba accadere, con una scusa, o casualmente…sono stato lasciato di punto in bianco, nonostante era lei fredda con me, e io spaventato per quella freddezza, lei diceva era in un periodo di crisi e voleva risolverlo da sola, e come lei dice, si è creato un circolo vizioso, lei vittima io colpevole, ed è andata cosi, e con l accusa che io non rispettavo i suoi momenti siamo finiti così. Da li infiniti errori…. Mi da chiarimenti a riguardo? Grazie !

    • Sembra che proprio non vogliate capirlo sto reset, ed ho fatto vari articoli a riguardo: il reset non è uno strumento per conquistare direttamente lei, non è la tua assenza a farla tua, ma il rivederti DOPO e trasformato. In più è uno strumento che devi gestire tu, s elei ti chiama e tu rispondo come un povero sfigatello senza palle allora mi spieghi a cosa serve?

  64. Glie l’ho chiesta per ritornare in me, tu cosa mi suggerisci? Interrompere la pausa di botto ed uscirci nuovamente?

  65. Grazie per la precedente risposta, ora ti spiego meglio Sensei, praticamente mi frequento con questa ragazza da quasi un mese, tutto è partito da lei che mi ha visto e contattato e poi abbiamo deciso di uscire insieme. In questo periodo mi ha detto che ha avuto delusioni con i precedenti ragazzi e che ha sofferto di anoressia e allora io mi sono fatto molto influenzare da questo ed ho tentato di essere dolce e comprensivo quando ci vedevamo e ho commesso l’errore di sembrare una checca parlandogli anche delle mie storie precedenti però non mi sentivo me stesso. Successivamente poi gli ho detto che provavo un pò di disagio e lei mi ha detto che ha notato che non è scattata la scintilla tra noi 2 ma che comuqnue siamo riusciti a stabilire un buon rapporto nonostante i suoi problemi (puzza di friendzone), dopo però io gli ho fatto capire che non avevo intenzione di essere suo amico e che non mi ha visto per quello che io sono realmente e lei mi ha detto che non mi voleva illudere e che per riprendersi ci voleva del tempo e si è scusata ed ha detto che gli dispiaceva. Comunque poi ci siamo rivisti e l’ultima volta che è avvenuto gli ho detto che non si poteva continuare, che mi serviva una pausa e che quindi per il momento ci dovevamo fermare e lei mi ha detto che ci è rimasta male. Cosa mi suggerisci di fare? Aspettare un pò tipo un reset e ritornare all’attacco in maniera più decisa? A me in questo momento viene in mente solo questo Sensei

  66. Grazie Sensei per la pronta risposta ma a me sembra che lei non sia disposta a continuare, dovrei continuare a sedurla facendo finta si niente? Facendo finta che non sia successo nulla? Ha detto che non vuole perdermi ma non ho intenzione di entrare nella zona amicizia. Grazie

  67. Ciao Sensi, la mia storia è un po complessa. Ho conosciuto una ragazza che lavora in un bar che frequento ogni tanto. Col passare del tempo ci siamo affezionati, ci scambiamo i numeri e iniziamo a sentirci sempre più spesso. Iniziamo anche a vederci e la cosa a lei piace tanto che mi scrive quasi ogni giorno. Il problema è che lei ha una storia di tre anni con un ragazzo e lei vive da lui. Lei si è spesso lamentata del suo ragazzo e negli ultimi periodi ha incominciato a dirmi che avrebbe voluto conoscermi tre anni fa, che ho smosso qualcosa dentro di lei e che se mi avesse conosciuto prima le cose sarebbero andate diversamente. Una sera ci siamo baciati. Sembrava andare tutto bene quando prima di andare via la vedevo strana. Mi ha ripetuto piu volte che lei non è così. Che non mette “corna” e che doveva capire. Dopo un paio di giorni mi scrive un messaggio dicendomi che non si è pentita di quelloche ha fatto perché voleva farlo ma però dice che nonostante tutto non può e non vuole chiudere una storia di tre anni. Io col tempo mi sono davvero preso di questa ragazza e adesso ci sto male. Non capisco cosa sia successo dentro la sua testa. Mi scrive ccerte cose che mi danno speranza e poi dopo un bacio torna indietro. Puoi darmi qualche consiglio. Grazie mille.

  68. Ciao Sensei, io mi sto frequentando con una ragazza da un mese e per quanto ho capito gli piaccio esteticamente ma non sono riuscito a far scattare in lei la scintilla visto che ho commesso diversi errori…insomma sono diretto in friendzone… cosa posso fare per evitare ciò?

    • Smettere di fare errori è già sufficiente, s epoi non scatta qualcosa in più non ci puoi fare nulla, è la vita.

  69. Ciao, ho una domanda su come agire.
    Mi sono frequentato con una ragazza per due mesi, e ci trovavamo bene insieme, a lei però piaceva troppo giocare con più persone, però io ero quello presente, gli altri erano all’estero.
    Una sera durante una uscita stupenda, siamo passati da amici miei e lei vedevo che fissava sempre uno e quindi abbiamo litigato peso e si e messa pure a piangere perché con me non voleva litigare, poi dopo due giorni ci siamo sentiti, e lei mi ha scaricato con tutta tranquillità perché in me diceva di vedere il suo ex. Poi scopro che quel giorno si è vista con uno e gliene ho detto di tutti i colori, mi sono sentito usato.
    Da quel giorno non ci sentiamo più. Ma io dopo 4 giorni gli ho scritto che la ringrazio di avermi cambiato e di avermi fatto capire i miei sbagli,
    E se un giorno vorrà mettere nel cassetto le mie parole, potrà riavere la mia amicizia.
    Ho commesso degli errori? Cosa mi consigli?

  70. Il look insomma… Non l ho cambiato!!
    Però sono rimasto aabbastanza freddo o comunque
    Non abbiamo parlato del passato, anche se lei mi ha detto che gli sono mancato e non riesce a non starmi vicino. Creo contatto fisico?
    Però ripeto lei è fidanzata, e questo scollamento tra noi si eè creato perché nonha res istito alle tentazioni e lo ha tradito

    • Il reset ha maggior forza se ti vede, anche esteticamente, cambiato e migliorato. Lo so che è una sorta di “trucchetto” ma serve per spianarti la strada. Il fatto che tu sia rimasto “freddo” conta poco, quello che serve è che ora tu la seduca senza commettere gli errori del passato e di sicuro aumentando il contatto fisico e essere veramente molto leggero perchè lei è fidanzata. Ed una ragazza fidanzata vuole tutto fuorchè la pesantezza, se deve tradire il suo ragazzo!

  71. Ciao…. Dopoun reset aaggressivo di un mese mi ha contattato …. Ci siamo visti e Abbiamo parlato come se fossimo 2 amici che non si vedevano da tempo!
    Ora sono altri 5 giorni che non ci sentiamo…
    A prescindere dal fatto che c’è attrazione tra noi, ma lei è fidanzata! Cosa faccio? La chiamo?

  72. Ciao buongiorno,ho un piccolo problema con la mia ragazza,stiamo insieme da quasi 2mesi,ci siamo innamorati l’uno dell’altra,e successo che tra di noi sembra che ci conoscessimo da una vita,io ho fatto un errore grandissimo,ho portato fretta a conoscere i suoi genitori, all’inizio che lei è felicissima di parlarne con i suoi,i suoi sono felici di me da quelli che gli ha detto sul mio conto, solo che ora di è spaventata un po di questa corsa che è successa tra noi,come posso fare per f ritornare tutto sui propri passi esulta nostro cammino verso una vita insieme!cosa posso dare!

  73. Grazie della tua attenzione sens 😉

    Io credo nelle solite cazzate femminili…mi aveva detto anche :”sai puoi essere anche il periodo, gli esami, potrebbe darsi che non abbia la testa per certe cose” se vabbè…
    l’unica cosa, spero che non mi consideri solamente interessato a “quello” essendo lei un tipetto credo abbastanza serio…

    tu comunque mi dici di tenere botta e aspettare come si suol dire…

    credi che si rifarà viva per la tua esperienza??

  74. Salve sensei! Un parere:

    Una ragazza mi nota sul fb di una mia amica, e mi fa contattare da lei, facendomi capire la situazione.

    La contatto io su fb, ci scambiamo whatsapp, usciamo…io sono determinato sicuro, spigliato, anche spavaldo…la invito ad uscire anche il giorno dopo e la bacio…sembriamo due fidanzati.

    Durante la settimana successiva ci sentiamo tutti i giorni su wa a ritmi alternati un giorno io ed uno lei, arriva addirittura a dirmi cosa facessi una sera perchè si sentiva sola…

    usciamo la terza volta, tutto sembra come al solito ma..

    Il giorno dopo non si fa sentire..

    io nemmeno..

    eravamo rimasti che ci saremmo visti il sabato…la contatto io mi da buca dicendomi che ha da fare. va bene ci può stare penso …ma la vedo strana e le chiedo cos’è che non và…mi fà:

    sai, ho dei dubbi se continuare la nostra conoscenza…non ci vedo assieme nemmeno come tipi…boh non so che dire..

    al che io replico diplomaticamente:

    va bene, facciamo passare un pò di tempo, il periodo di stress e poi si vedrà…lei replica con un ok.

    Come la vedi? Io sono 4 giorni che non mi faccio più sentire…ma nemmeno lei.

    Come muoversi?

    Grazie in anticipo 😉

    • u non devi fare assolutamente nulla, se ha interesse si farà sentire lei, ricorda che tutte hanno sempre milioni di dubbi elei non è da meno.

  75. Ciao Sensei, ti racconto la mia storia sperando in una tua risposta.
    Conosco questa ragazza ad un corso grazie a un’amica comune 5-6 mesi fa, lei è timida e riservata ma non mi spavento. Capita (di rado) che ce ne torniamo insieme dal corso io e lei. Le faccio qualche battuta, la prendo un po in giro e lei ”apprezza”..rimaniamo a livello di conoscenza fino a pochi giorni fa, momento in cui faccio la mia mossa e le accenno un’uscita ”visto che tutti e due non facciamo iente”..lei dice che si può fare e con la scusa mi prendo il suo numero. Sembra ben disposta, è imbarazzata ma ride alle mie battute, mi da il numero e ci congediamo.
    Due-tre giorni dopo le mando un messaggio in cui la invito a vederci la mattina cosi ”magari parliamo di quell’uscita…”. Lei non risponde e da quel momento diventa un polaretto, ora mi saluta solo se mi trova davanti, altrimenti abbassa lo sguardo. So per certo che mi ha sputtanato ai suoi amici, i quali mi guardano di soppiatto (ridicolo) non so per quale motivo e l’avvertono delle mie mosse. Io ora mi comporto normalmente, saluto tutti, rido e scherzo con gli altri del corso. Lei non la calcolo, ma se mi saluta rispondo normalmente. Ora mi chiedo, è il caso di lasciarla perdere, dato che lei sembra ritenermi una presenza addirittura inquietante? Oppure c’è qualcosa che mi sfugge e che ancora posso fare…grazie per l’attenzione 😀

  76. sono riuscito dopo il reset a stabilre un rapporto con questa ragazza anche se lei è diffidente, dovrei scusarmi per essere stato pesante prima del reset? lo sono stato non avevo mai fatto follie cosi per una donna

  77. Si mi sa che hai prorpio ragione, c’e di buono che non ne sono dipendente e la distanza mi aiuterà di certo… poi chissà magari un giorno la reincontrerò e provrò amicizia per lei, ma ora in effetti non proverei questo e più di cosi non so che fare, di certo non la biasimo per come mi ha trattato, avrà le sue ragioni…

    In realtà è a lungo che penso di sparire, cioè a parte il reset che ho fatto più nei miei confronti che tutto perché non reggevo più la situazione è da un po’ che ho capito che da qui non ne esco. L’unico motivo per cui ci son stato tanto dietro, credendoci, è per l’affinità che provavo. È la priama volta nella vita e ho sbagliato pensando anche lei provasse ciò, un po’ perché cosi mi ha fatto credere nei primi tempi. Non son mai stato legato a una ragazza tanto in 26 anni, ho sempre avuto molte ragazze non perché sia bello o cosa… credo solo per il mio modo di fare, ma mai nessuna mi ha preso, più di 4 mesi non son mai riuscito a starci assieme perché nessuna aveva quel che cercavo. Ovviamente non ho mai illuso nessuna dicendo un “ti amo” detto tanto per e questa volta dopo tanti tentativi ho trovato io in una ragazza un qualcosa, ma a quanto pare lei non l’ha trovato.
    Anche i miei amici mi sfottono per questo: “non ti sei mai innamorato e proprio di questa che ti rifiuta” ahah e potrebbe sembrare io sia un perfetto masochista a cui piace essere ferito, ma loro non sanno che in realtà mi ha preso prima di sapere tutta la storia del fidanzato, mi ha preso proprio perchè era lei!
    Comunque poco male, ovviamente la tristezza e la ferita narcisistica ci stanno, ma non posso rimpiangere nulla; l’orgoglio ferito dal “rifiuto” che nemmeno ha avuto il coraggio di dirmi in faccia si riemarginerà lasciando spazio a una esperienza che seppur surreale non tutti vivranno e questo mi rende comunque felice perché sarà un’altra esperienza/bagaglio che farà parte di me :).

    Scusa se ho preso un po’ di spazio per raccontarmi, ma è più uno sfogo che tutto, e grazie per il consiglio!

  78. Ciao, ho trovato questa discussione cercando in google la mia situazione attuale.

    Ho conosciuto una ragazza un po’ distante dalla mia città, e per mantenere contatto ci si sentiva ogni giorno via whatsapp e ci si vedeva durante la settimana e col tempo me ne sono innamorato. Ha sempre dimostrato interesse nei miei confronti e ci siamo anche baciati e scambiato efusioni, però più io mi avvicinavo più lei si allontanava… a un certo momeno scopro chè fidanzata, non so bene cosa mi accada ma mi crolla un po’ il mondo addosso, continuiamo comunque la nostra relazione ma compio un grave errore: quello di accettare la situazione e “assecondarla” facendo l’amico perché lei sentendosi scoperta ha mascherato tutto dietro al gioco e distaccandosi. Nonostante ci fossero comunque contatto fisico e battute di tipo sessuale credo di aver trasmesso a lei il blocco che avevo per aver saputo del suo fidanzamento e così a un certo punto non reggendo più confesso (cosa palese peraltro) di aver preso una bella cotta per le (grave errore perche ovviamente non è cambiato nulla). Lei non reagisce a questa notizia se non dicendo che ha sbaglaito ma che non vule perdermi, passa altro tempo e alla fine rendendomi conto di non reggere più la situazione lascio, resetto, o meglio non ero ancora a conoscenza di questo sito ma sparisco e applico alla lettera ciò che leggo su questo portale senza saperlo.

    L’altro giorno deciso di reincontrarla dopo circa un mesetto di “bagordie” che mi han fatto staccare la spina… mi paleso e la saluto, le dico come va e mantengo una certa distanza. Faccio due parole e lei mi chiede cosa facessi; rispondo e poi termino gentilmente la conversazione.
    Lei mi dice che le ha fatto piacere rvedermi, che ci risentiremo e mi dice anche che ora è lei ad essere molto impegnata: corsi, nuovi lavoretti, e mille altre improbabili cose in risposta alle mie attività (sinceramente non so se crederci o meno perché ormai la conosco abbastanza bene da saper interpretare i suoi modi di fare e mi pareva una scusa).
    Il problema ora è questo: perche tagliarmi così le gambe? Devo ricreare pian piano l affinità? Non capisco se sia un suo test o non mi voglia più vedere. Sinceramente non so bene come agire (devo farmi sentire, non sentire?), che consiglio mi daresti sapendo che lei è una molto orgogliosa nei miei confronti sebbene sia tanto tenera da farsi schiacciare dai mille problemi della vita ma con me fa sempre la testarda?

    • Se le interessavi davvero probabilmente faceva qualcosa prima, credo che ti stia semplicemente usando per sopperire ad alcune mancanze del suo ragazzo, nulla di più. Se fossi in te, vista anche la distanza, mi farei un gran favore e la manderei a pascolare le pecore sui colli Lugani!

  79. inizialmente lei mi ha fatto capire che era interessata o incuriosita da me cercava attenzioni era contenta di conoscermi poi io ho avuto fretta e ho pressato molto mi piace tanto, ma non sono in zona amicizia te lo garantisco, il mio rapporto con lei? sono o ero un suo spasimante agguerrito 🙂

    • Sul sito trovi tutte le tecniche “di seduzione”: contatto fisico, ironia, metodo socratico. Inizia con l’applicarle e vedi che risutlati ci sono.

  80. ciao sensei, ho fatto un reset di 5 mesi dopo una marea di errori fatti con lei e 2 no, e 2 mesi fa ho parlato con la sua migliore amica ancora ero molto preso. ora sono finalmente lucido e cambiato molto anche fisicamente, ma è ancora nella mia testa, sono tornato dove lavora è una cameriera. l’unico posto dove riesco a vederla, lei incredula e con tono nervoso mi saluta, io all inizio nervoso con la mano un po tremante ma poi molto tranquillo, viene a prendere l’ordine ed assume un tono un po incavolato io sempre tranquillo le dico solo come va? lei bene, la calcolo il meno possibile sempre essendo educato, mangio pago e saluto lei saluta sempre con tono nervoso, come imposto la strategia sempre indifferenza e aspetto una sua mossa?

  81. Ciao sensei,ti aggiorno sulla mia situazione.gli ho chiesto di uscire insieme e lei mi ha risposto che usciva con me come amica….. gli ho risposto che nn avevo fretta e per me andava bene… è ancora dura infatti dice che per ora vuole rimanere amica.per me va bene perché così posso farle capire che può fidarsi e nel mentre cercherò di sedurla…. e strana però questa situazione. … abbiamo avuto dei rapporti ed ora non ne vuole sapere…come dovrò comportarmi durante l uscita???non vorrei pensasseche la cerco solo per quello…

  82. Ciao sensei, ho frequentato una ragazza per un mese , siamo andati subito d accordo tra di noi c era mta empatia…purtroppo per colpa della distanza(50km) e del fatto che nn si fida degli uomini ha voluto lasciarmi….dice che gli piaccio molto che sta bene insieme a me e che se ci rivediamo lei non resisterebbe a continuare…… dice che si è affezzionata molto ma se continuiamo a vederci lei si affezziona ancora di più e ci rimarrebbe di m…. il suo comportamento durante il dialogo è stato strano…. avevamo contatto fisico…carezze baci abbracci addirittura mi faceva i complimenti ed il suo cuore batteva all impazzata….dopo un paio di giorni ci risentiamo e parlando gli dico che mi manca…lei immediatamente risponde che le manco pure io perché stava molto bene insieme a me ma la sua decisione rimane quella……ora sn tre giorni che nn mi faccio sentire e aspetto che mi cerchi lei….vorrei mandarle un mazzo di fiori a lavoro poco impegnativo con su un biglietto con scritto ….per te…. in modo da conquistare la sua fiducia.l opinione che mi sn fatto e che nn si fida complice la distanza e quindi nn ci possiamo vedere sempre…come posso conquistare la sua fiducia?? Sto agendo bene?

    • La fiducia non la puoi conquistare, è solo lei che può dartela e per aitarla a scegliere puoi solo rimanere te stesso e agire in base a quello che TU senti e provi. Soltanto evita gesti eclatanti come i fiori che non servono assolutamente a nulla e non fanno altro che metterla in imbarazzo in ufficio. Vale di più che la chiami e le dici quello che provi e che cosa vuoi piuttosto che regali che si comprano con i soldi.

  83. Sensei, sò perfettamente che il mio commento non centra per niente con l’argomento.. . Ma c è un modo per contattarti in privato?!

  84. Ciao Sensei, ho conosciuto una ragazza d’estate, ho flirtato un sacco, alla fine si è invaghita di me, io me la sono tirata un po’, l’ho fatta disperare e poi me ne sono innamorato. Estate bellissima, primo bacio, prima volta, prima vacanza tra amici. Tutto bene fino ad una sua crisi: avendo lasciato il moroso a fine primavera, essendosi buttata con me ha cavalcato l’onda delle emozioni finché non ha sentito che forse non aveva ancora digerito la fine della sua ex storia. Mi chiede una pausa, io le dico che non la aspetto, ritorna dicendo “ho deciso, voglio stare con te”. (Premetto che causa la rottura con l’ex da poco, non voleva farsi vedere in giro con altri, anche se col passare del tempo, iniziava a sentirsi più libera e tranquilla con me).Riprendiamo la relazione, 3 mesi tutto ok fino a metà novembre in cui causa stress altissimo per via della laurea, dopo essersi visti poco per 20 giorni in cui faceva studio, lavoro, tesi, tutti i santi giorni, ci vediamo una mattina, io me la aspettavo più affettuosa, mi altero un po’ e da quel momento lei ha capito che io ero già passi avanti mentre lei non riusciva a smuovere da quel livello di “pre relazione”. Dice di voler stare sola per capire cosa vuole, questa volta io sparisco, per più di due settimane. Si laurea, le faccio un regalo simbolico, mi ringrazia tanto ma io continuo per la mia strada. Non l’ho più cercata, neanche per chiederle la cosa più stupida del mondo. Adesso siamo nella situazione in cui io lavoro di caldo/freddo: parlo con altra gente, mi diverto, la sento molto più ragazza che “Maria Santissima”. Mi presento nel posto col gruppo di amici, bacio sulla guancia, stop. Mentre parlo con altri, si infila nel discorso, mi guarda, mi ripete la stessa domanda se vede che faccio finta di non sentire, mi allontano. Poi quando mi va, vado da lei, le prendo le mani, oppure le dico una cosa guardandola negli occhi mentre la sfioro. Mi manda sms dopo la festa, io non rispondo, mi cerca per sapere come sta il nuovo cane che ho preso, le rispondo con indifferenza. Si offende, poi mi scrive per chiedermi scusa della piccola “scenata”. Va a ballare, torna a casa alle 3, mi chiede se siamo ancora da me con amici, viene, non la cago, rimane 10 minuti e poi se ne va. Mi sembra diventata una cosa stranissima. Continuando così dici che la riavvicino a me? Io sto puntando a farle venire voglia di me, voglio che si trovi ancora una volta nella situazione che io la tratto di merda, poi provo a baciarla, poi la tratto di merda. Finché non muore per me. Come vedi la situazione? Grazie 🙂

    • Che forse stai esagerando, la rabbia che provi è una brutta bestia che te la farà perdere. Ci sta la strategia, ma dopo alcuni mesi così mi sembra eccessiva, inutile e forse anche deleteria. Secondo me sei arrivato ad un bivio:
      1. la lasci andare e chiudi davvero questa situazione.
      2. la affronti, con il cuore in mano, da uomo e le dici cosa provi e cosa vuole e poi aspetti una sua reazione e ci potrebbero volere anche settimane.
      Non c’è una risposta giusta, ma credo sia giunto il momento di prendere una decisione e di accettarne le conseguenze da uomo.

  85. Salve sensei!
    Io ed una mia amica eravamo entrambi innamorati fino all’anno scorso.
    Poi per una serie di discussioni e litigi non ci siamo sentiti più.
    ( non c’è mai stato neanche un bacio per la mia paura di rovinare tutto anche se i suoi segnali erano chiari. )
    Ora abbiamo ripreso a sentirci da amici ma nonostante io non mi sia più dimostrato uno zerbino facendole capire che sono un ragazzo ricercato e apprezzato e che ha fatto le sue esperienze durante la sua assenza, lei non si sblocca.
    È gelosa ma molto meno rispetto a prima e molto più menefreghista.
    Io LA VOGLIO.
    Cosa posso fare per prendermela? Dirle che mi sono innamorato di un altra o mi ci sono fidanzato potrebbe aiutarmi?

    • La gelosia con una così è un rischio troppo elevato. Ma perchèp non fai una cosa semplice e la inviti ad uscire. A quel punto la seduci come se fosse una estranea.

  86. aggiungo una cosa: il motivo per cui credo che pensera che me la tiro è che il mio comportamento attuale sembra lo specchio del suo fino a un mese fa. potrebbe pensare ad una specie di infantile ripicca dovuta al sentirmi offeso. purtroppo il reset sarebbe meglio iniziasse dopo un momento si, ma l’ho iniziato dopo che non mi aveva risposto, per cui è plausibile che lei possa credermi offeso.

  87. ciao sensei sono ancora io. il mio reset secondo i miei piani deve durare dal 1 novembre al 20 dicembre. domenica mi chiamato, ma non ho risposto. ieri mi ha scritto un sms : “hei…tutto bene?”, pensavo di scriverle un sms tipo ” ciao, un po incasinato ma tutto bene”. per poi ignorarla e continuare il reset. questo per non rendere palese che me la sto tirando. le scrivo o non le scrivo? oppure un altro modo di porre la domanda è : se capisce che me la sto tirando (in realta sto facendo molto di più, sto migliorando, ma lei non lo sa) quanto è grave da 1 a 10?
    considera che la mia storia è un po diversa da quelle per cui è tarato il libro, la sento solo al cell, e non ho modo di vederla. grazie.

    • Non è importante se e cosa capisce, quello che conta è che pensi a te, chestai migliorando e riprendendo il controllo sulla tua vita. Rispondile con un “ciao, tutto bene”. Fine.

  88. Salve sensei, il caldo/freddo può essere effettuato nel momento in cui si è soli con la persona interessata? Quindi nessun amico con cui parlare per fare il momento “freddo”? Se è possibile, in che modo?

    • Non c’è una regola precisa, sta a te decidere quando e come applicarlo, e in questo devi solo rischiare e vedere cosa succede. Il freddo lo puoi fare anche semplicemente ignorandola guardando il cellulare ecc…

  89. Sensei, ho una collega di lavoro, con cui ho fatto più di un reset (2 seri con poi caldo-freddo)ed il primo è di ormai un anno fa!
    Con lei ormai si è creata una situazione difficile da sostenere.
    Ora faccio caldo freddo..dei giorni vado di contatto fisico si scherza..degli altri freddo estremo, tipo non la saluto neanche, ecc.
    Ultimamente quando lei si comporta in maniera che non mi piaceva facevo freddo (estremo, tipo neanche il saluto).
    Oggi però a causa di un equivoco una collega in comune da un passaggio alla collega-obiettivo e non a me!
    Quando a pranzo lo faccio notare lei mi dice che la ragazza-obiettivo gli aveva detto che io avevo da fare e non venivo in macchina con loro, ecc..(mentre invece io non gli avevo detto niente)..
    così mi sono trovato obbligato a dirgli che non era vero, (io non gli avevo neanche parlato ne salutato oggi).
    Così la collega ha detto che dovevamo parlarci (in effetti lei non c’entrava in questo diverbio)..
    e come? io gli ho detto che lei non mi parla..siamo nella stanza e mi scrive le mail per dirmi le cose…
    da qui nasce una breve ma accesa duscussione di pochi minuti del tipo:
    -Perchè? (O con aria sufficiente mi diceva) Senti Niccolò tu non venire a dire tu le cose. tu fino a 2 settimane fa non mi salutavi neanche quando ti dicevo ciao!
    -io allora gli dico, senti, vogliamo vedere chi ha iniziato? lei si incazza e dice si, dai parliamo di 3 anni fa dai!!
    -io ok, allora parliamo di ieri che ti scrivo via mail di lavoro scherzando e ad un certo punto ti arrabbi..lei dice che non è vero che si era arrabbiata ma era solo sarcasmo!
    -io gli faccio capire che non ci credo e lei motiva la cosa dicendo che per lei non tutti i giorni sono belli sai!(a giustificare che allora lei si può comportare in una certa maniera quando gli piace a lei con me!)

    la discussione finisce che alzandoci per andare via lei fa cadere la sedia per sbaglio sotto il peso del giubbotto…così l’altra collega dice ecco l’hai fatta arrabbiare..io uscendo saluto solo la collega e andiamo via.

    Prima cosa: volevo sapere che cosa avrei dovuto dire in quella discussione (comunque sono rimasto sempre calmo).
    Secondo: se a sto punto devo mettermi veramente a parlare con lei e dirle dei suo comportamenti che non accetto (del tipo che molte volte se io non gli parlo lei non mi parla,, quindi si sta a tavolo a pranzo in silenzio per un ora e mezza ma altre volte se sto li a parlarci dopo si scherza, si lascia fare contatto fisico, ecc..anche se comunque è una che parla poco anche con gli altri in generale con me lo fa di proposito)
    (so che nell’articolo dici che non bisogna mai dare giustificazioni, però mi sembra veramente difficile da sostenere la situazione).

    Spero tu mi possa aiutare anche in questa situazione.
    grazie!

    • Non ti posso aiutare perchè stai scrivendo del nulla e di un tuo comportamento veramente infantile, il freddo, in un ufficio con gente con cui lavori di certo non lo si in questo modo, senza salutare! così facendo hai generato una situazione che secondo me è irriparabile, anche perchè non si capisce che diavolo vuoi da questa , in più se due reset non vanno forse ci sarà una ragione? Ma tu durante i reset cambi, migliori, cresci o resti sempre uguale? Lasciala perdere a sta ragazza e smetti di fare casini in ambito lavorativo.

  90. è la strategia che avevo già usato (chiamarla senza chiederle di uscire) riprovo un ultima volta, fra un paio di mesi, magari cambia anche la ragazza obbiettivo nel frattempo:-) grazie.

  91. salve sensei, ho da pochi giorni acquistato alcuni suoi e-book, apparte i complimenti meritati, vorrei capire come ricontattare una ragazza dopo il reset, il mio caso particolare non è sul libro, infatti si tratta di una ragazza che non ho modo di vedere se non su appuntamento concordato telefonicamente, (è di una citta vicina, non abbiamo amici in comune, non saprei dove incontrarla “casualmente”, se non sul viale di casa sua, (troppo imboscato per sembrare casuale).. per chiarezza è una ragazza che ho visto 3 volte, il mio problema non è baciarla o farci sesso, (cose che ho gia fatto), ma che sono stato troppo romantico e insistente dopo.. la domanda è se esiste un modo per farla ri-uscire con me (se no come fa a notare il cambiamento post reset?)..considera che gia “naturalmente” avevo fatto dei mini reset di una due settimane (ma senza miglioramento ovviamente, se no non avevo bisogno dei libri:-), ma il punto è che ha gia rifiutato decine di miei inviti, ed è un po abituata ai reset, e se non esce con me non posso applicare il resto. comunque non mi aspetto il santo graal, puo essere non ci sia niente da fare. grazie in ogni caso.

    • Se hai commesso tanti errori e in modo anche pesante rimettere la situazione a posto è quasi impossibile. Come hai capito tu stesso il dopo-reset va fatto nei modi e nei tempi giusti, se puoi fare l’incontro pseudo-casuale in cui lei non capisce che eri li per lei allora è la strada migliore. Oppure la chiami e ci parli al telefono qualche volta senza invitarla dimostrandole che sei cambiato anche da queste cose.

  92. Salve Sensei, ho bisogno di un tuo parere : conosco questa ragazza, una sera ci baciamo ma poi si pente e dice di vedermi come amico. Torniamo a frequentarci e ancora baci a profusione, ma ancora dietro-front suo, sempre perchè mi vede come amico e perchè ha in mente il suo ex. Torniamo per la terza volta a frequentarci, stavolta da vera e propria coppia con baci, petting e confidenze profonde…mi invita a casa sua e, col nodo alla gola, mi dice che non è innamorata e che mi vede come un amico…15 minuti dopo stavamo facendo sesso per la prima volta, ma il giorno dopo mi dice che in realtà non voleva farlo. Ora VOGLIO un reset di almeno 2 mesi…secondo te è una situazione ormai irrecuperabile ? Grazie

    • Non si può sapere cosa frulla nella testa di una ragazza in questi casi, fai un reset di almeno 1 mese e vedi che succede, non hai altre via secondo me. Un reset vero e cattivo, sia chiaro.

  93. Grazie di cuore, Sensei!
    È proprio così! Oggi sono ancora contento di ciò che ho fatto, lo rifarei anche ora, e dopo, e domani!

    Riguardo a lei, oltre al messaggio di ieri sera, oggi mi ha aggiunto su facebook (non ci eravamo mai aggiunti). Ovviamente io rimango nel mio silenzio.

    Alla fine se uno ci tiene davvero o ti telefona o viene dove lavori o sotto casa tua. I messaggi e le cose a distanza sono solo metodi che lasciano il tempo che trovano.

    Tieniamo botta, come diciamo in Romagna!

  94. Ciao Sensei,
    oggi pomeriggio ho fatto una decisione neanche troppo sofferta.
    Mi sono chiesto esattamente cosa volevo. La mia risposta è stata: uscirne più uomo, più sicuro, anche sapendo di rinunciare. Ma non a me stesso. La mia autostima prima di tutto!
    Non essendo neanche un periodo troppo facile e dato che non sono nemmeno innamorato di questa ragazza di cui da tempo di parlo mi sono comportato nel seguente modo.
    Le ho chiesto di vederci 10 minuti. Lei mi ha chiesto se era urgente. E io ho detto di sì, e che sarei passato sotto casa sua.
    Così ho fatto. Arrivo da lei in moto con un casco in più, lei non se lo aspettava. L’ho portata in un parco a 500 metri da casa sua. Lei era curiosa che mai, e io dimostravo tranquillità e serenità.
    Arriviamo, ci sediamo su una panchina… inizio a parlare del più e del meno per metterla a suo agio. Poi di colpo, con sicurezza, serenità ed un linguaggio del corpo adeguato inizio a parlare.
    “voglio mettere una volta per tutte i puntini sulle”i” riguardo al nostro rapporto. Sono stanco di questi tempi morti, questi tira e molla infinito.
    Mi sento preso in giro, oltretutto sei anche fidanzata, lo avevo intuito. Bastava dirlo chiaramente. Che gioco è questo? Non voglio partecipare a questo gioco.
    Non voglio assolutamente perdere tempo.
    Diverse volte mi hai detto “facciamo con il tempo”, “facciamo con calma” e ho pensato, ho sperato ci saremmo conosciuti meglio, così non è stato. Senza parlare di tutti i bidoni che mi hai rifilato, balle palesi, ovviamente, e lo sapevo.
    Quindi. alla luce di tutto questo, ti dico che sono molto deluso dal tuo comportamento.
    Non sono più interessato a proseguire il nostro rapporto, non ci sono le condizioni.
    Tutto qui.”

    Lei non sapeva dove guardare, era rannicchiata sulla panchina, sfuggiva il mio sguardo, e quando mi guardava io la guardavo con la stessa occhiata con cui la seducevo. Ero serio, e al contempo sembravo quasi menefreghista. Il tutto è avvenuto da parte mia con estrema naturalezza. Ogni tanto ero pure ironico. Ma dentro di me ero felice. Perché ho deciso io, senza lasciar decidere a lei.
    Lei non si aspettava una cosa così. Col passare dei minuti è diventata più chiusa, quasi rancorosa. Io ho ribadito poche volte i miei concetti.
    Poi ad un certo punto avvicino il momento del saluto. Le ho detto che non avrei detto nient’altro e che ero stato chiaro. Lei si alza e dice che comunque aveva dei dubbi, ma non me li ha spiegati. GLIELI HO LASCIATI!
    Poi le porgo il casco, e lei dice “no, mi faccio venire a prendere da mia mamma”. E io: “Ma dai, su… non sono mica uno sconosciuto. Va beh che ti ho detto che finisce qui, però non ti lascio sola in sto posto, ti porto a casa così come ti sono venuto a prendere”. In effetti la zona non era delle migliori. Ho quindi insistito tre volte, poi le ho detto “va bene”. Lei si alza per conto suo e chiama qualcuno, io le passo vicino, lei mi saluta mentre telefona, io la saluto sorridendo e sono andato via. Felice!
    Dopo poco più di un’ora mi scrive: “Ti dirò la verità.. Mi dispiace che tu abbia deciso così!”. Non rispondo a questo messaggio.
    Bene! Non so se la rivedrò, ma non mi frega più. Di sicuro, per come l’ho lasciata stasera, per giunta con i dubbi, si cuocerà un bel po’, anche se è fidanzata (è ritornata con lui dopo diversi tira e molla…). È anche probabile che torni alla ribalta. Lo sa quali condizioni voglio. Quindi faccia lei.

    • Quando un ragazzo prende delle decisioni così convinto e agisce di conseguenza sono veramente contento per lui. Sedurre ha un senso se si ama se stessi come prima cosa, e credo che tu finalmente lo stia facendo. A lei piace giocare ed avere molti “spasimanti” e tu, giustamente, lo hai capito ed hai deciso che non vuoi rimanere in sala d’attesa perchè TU non lo meriti.
      Ora non perdere questo spirito perchè potrebbero arrivare giorni bui e tristi in cui avrai voglia di sentirla, ma tieni duro perchè ne vale della tua dignità: bravissimo!

  95. Ciao sensei… Oggi dopo un giorno le ho scritto ma non ho ricevuto risposta. È pazzesco… Non vedo logica tra come è andata la serata , tra quanto si è lasciata andare a fine serata e il dopo.
    Teoricamente lunedì dovremmo vederci…ma già oggi non mi ha risposto cosa mi conviene fare? Io opterei per aspettare sia lei a ricordarmelo se ci tiene… O al massimo domani sera le scrivo qualcosa riferito al nostro incontro di lunedì ma temo non risponderà

  96. Sensei nel frattempo è successa una cosa che mi ha fatto incazzare da morire. Doveva darmi una risposta per dirmi se usciva con me o se andava ad una festa molto grossa qui in zona. Le ho detto per telefono che gradivo la risposta in tempi molto utili (con ironia), un sì o un no. Io a quella festa non ci voglio andare, nonostante lei me l’abbia chiesto e quindi le ho detto che se usciva con me a quella festa non ci sarei andato.

    Risposta: “Ehi, questa sera non esco non mi sento un granché bene!”.

    Nemmeno dirmi che va a quella festa? Non mi avrebbe cambiato molto il non vederla, ma questa suona come una scusa. L’avrei sbranata, e la mia risposta è stata “Nessunissimo problema, tranquilla! ;)”

    Adesso mi sono rotto veramente, non voglio più perdere tempo per lei. Come fare per farla star male, visto che comunque è accertato che le piaccio e anche un tot?

    – sparisco e non mi faccio più sentire?
    – la chiamo quando meno se l’aspetta e dopo un breve colloquio di simpatia, tra le righe le dico “questa è l’ultima volta che ci sentiamo, non voglio perdere tempo per una ragazzina come te”?

    Grazie mille.

    • Fare del male ad una persona è sbagliato. Quello che puoi fare è scomparire per farla uscire allo scoperto, quindi reset finchè non si fa sentire lei.

  97. Sì, sono d’accordissimo.
    Sono io che voglio mettere la parole FINE o INIZIO, nel bene o nel male.

    Presumo, Sensei, che da questo momento in avanti men che meno io debba nominare o fare alcun riferimento a questo suo moroso. Nei miei discorsi non dovrebbe esistere. E pensare che lei qualche volta mi ha parlato di lui definendolo “amico”… e che non voleva che lui sapesse di noi due… questo spiega tutto. E si spiegano anche i nostri baci: lei aspettava sempre che io la baciassi, e così facevo. Evidentemente era bloccata per questo.
    Da un lato mi fa piacere di essere un’alternativa per lei, dall’altro mi fa incazzare da morire.
    Comunque continuerò a sedurla e destabilizzarla. È tutto allenamento.

    Grazie!

  98. Per la cronaca, mi ha appena scritto un messaggio, dopo un’ora che sono andato via:

    “Sai che sei davvero bello!! :)”

  99. Ciao Sensei,
    ti racconto che è successo oggi, dopo la tua risposta.

    Ci siamo scritti un po’ per sms e lei sembrava intenzionata a vedermi stasera. Per farla breve, mettendoci un casino di tempo a rispondere ad una domanda chiave l’ho chiamata, dicendole che oramai era tardi per vedersi come si pensava. Le ho chiesto però, dato che domattina ne ho bisogno, se c’era verso le 21 a casa per andare a riprendere la mia famosa sciarpa. Risposta affermativa.
    Così vado, lei viene giù, la guardo, le sorrido, le accarezzo una guancia e gliela bacio e lei tutta indispettita mi dice “solo un bacio??” e io “sì, odio le formalità”. “Allora tre!”. Non mi sono scomposto. Poi la accarezzo un po’, e faccio partire il contatto fisico. D’improvviso mi ghiaccio e vado verso la macchina, lei subito va in allerta, se non che in quel momento arriva il moroso della sua coinquilina. Senti che è successo perché qualcosa non mi torna. Questo tizio le domanda “è il tuo nuovo moroso? a Marco dove lo hai lasciato?” e lei “no no, Marco stasera è al lavoro, torna domattina”. In pratica, ad alta voce, ho capito per la prima volta che lei ha il moroso… io sono rimasto impassibile. Poi mi avvicino, mi presento con questo tizio, il quale dopo un po’ mi fa dei complimenti riguardo alla simpatia, dicendo “almeno lui è meglio di Marco”. “Grazie”, rispondo io. Poi questo tizio entra in casa. Rimaniamo soli, lei mi si getta al collo e mi abbraccia. Rimango un pelo interdetto, poi la accarezzo, poi mi allontano. Insomma, si vedeva che le mancavo e che mi voleva. Mi chiede cosa faccio domani sera. Le dico che vado fuori città. Torno a toccarla senza problemi. Poi escono di casa la coinquilina e il suo moroso (il tipo di prima) e si siedono lì vicino a noi. Che fastidio… io tranquillo, impassibile. Lei ogni tanto mi accarezza il petto (davanti a loro)… ad un certo punto guardo l’ora e le dico che devo andare. E lei “oh ci sentiamo per domani sera” e io “sì sì ci sentiamo”. Lei se la prende per la mia ironia, e io le ridico “ci sentiamo!”. E vado via senza guardarla.

    Il mio pensiero?
    Sta cosa della vicina e del suo moroso e di tutte queste domande su di lei, proprio mentre ci sono io mi puzza. Come se tutto fosse orchestrato. D’altro canto è vero, lei potrebbe avere una relazione (o quello che è) con quel tizio, e forse capisco diverse cose. Ma accarezzarmi, stare così a contatto con me davanti a loro, che conoscono questo ipotetico moroso… potrebbe essere un brutto escamotage per attirarmi a lei ma si sbaglia.

    E allora mi propongo e ti sottopongo due soluzioni:
    – aspettare che sia lei a farsi sentire e io rimanere tranquillo come se niente fosse
    – mandarla a fanculo (o ignorandola o andandoglielo a dire con il sorriso in bocca). Se mi vuole fa le sue scelte.

    Grazie.

    • Ma se invece la seduci e poi LEI prende una decisione? In questo caso meglio essere padroni del proprio destino, s epoi lei, dopo che l’hai sedotta, non sceglie fai come hai detto nel secondo caso…

  100. Buongiorno Sensei,
    ti scrivo perchè in questo periodo mi sto realmente mettendo in gioco con molte ragazze e mi sono imbattuto probabilmente nella mia donna obiettivo per eccellenza. è piu grande di me ( ben 4 anni ) ci siamo visti 2 volte in gruppo ed ha accettato di uscire con me.
    Serata piacevolissima, abbiamo riso, scherzato…fatto anche contatto fisico e a fine serata ci siamo baciati. Il suo aspetto dolce e angelico si è trasformato ed è diventata passionale, accesa…e vogliosa! peccato fossimo quasi in mezzo alla strada… ma ti assicuro che la sentivo veramente presente!
    prima di salutarla definitivamente, mi sono tenuto la sua sciarpa dicendole che gliel’avrei data al nostro prossimo appuntamento.. lei si è messa a ridere e a una volta giunta a casa mi ha scritto ” ingannevole e ricattatore…se queste sono le tue armi sei pericoloso…buona ntote o forse addio 😉 !”
    ovviamente scherzava… 🙂 si spera! hahahah
    ho avuto ottime sensazioni sono sincero.
    quello che mi frega è sempre la stessa cosa… come mi comporto nei gg successivi?
    i messaggi, gli sms mi fregano sempre…whatsapp mi rovina… quindi vorrei non scriverle per 1/2 gg…e poi invitarla fuori… dici che può andare? vorrei giocarmi questa volta le mie carte nel modo migliore. lei è grande ( 34 anni ) e il problema dell’ età lo sente.

    • Semplicemente mandale meno sms, che ne so 1 ogni (1-2 giorni). Va bene farsi sentire poco ma devi farti sentire altrimenti quando lam inviti semrerà che la contatti solo per il sesso. E poi CHIAMALA e parlaci a voce, il problema di quasi tutti i ragazzi che non telefonano MAI, cosa c’è di meglio di farle sentire il vibrare della tua voca? E la volta dopo la inviti ad uscire.

  101. Ciao Sensei,
    ti racconto di ieri sera…
    come mi avevi consigliato ieri sera l’ho chiamata (non ci sentivamo a voce da sabato 22 e per sms da domenica 23, come ti ho scritto poco sopra). È stata una telefonata breve e piacevole, anche se l’ho beccata in un momento in cui era indaffarata: era appena uscita dalla piscina, si stava asciugando… Ma le ha fatto piacere sentirmi, si sentiva! Le ho chiesto come stava, e mi fa “Bene!! E tu?” e io “Bene!” e lei risponde con un “Mmm!” della serie “qualcosa non va, mi nascondi qualcosa!”. Rispondo semplicemente con un “Bene, bene!”. Le chiedo poi come va la preparazione agli esami, i primi di luglio ne ha tre, cogliendo l’occasione per farle il famoso invito. Al mio “Ah bene… quindi direi che possiamo vederci, anche questo weekend. Quando usciamo?” mi risponde con entusiasmo “Sì, certo! Quando vuoi!”. Poiché stavo andando ad una cena di lavoro con personaggi famosi (era vero e gliel’ho detto) mi sono sbrigato a finire la telefonata, dicendole di scegliere lei il giorno (non potevo imporglielo io, essendo lei sotto esami). Tutta contenta mi dice “quando torno ti scrivo quando ci possiamo vedere!!”.
    Bon.
    Dopo un po’ mi arriva un messaggio: “Eccomi, sono a casa!! :)”
    Rispondo con: “Buonasera, Sirenetta!” (tornava a casa dalla piscina, e io scherzo sempre)
    Poi più nulla. Non ha più risposto! E io non ho più scritto!
    Non penso che si sia addormentata… io le ho risposto 5 minuti dopo (non due come al solito).
    Secondo me lei non sa più che pesci pigliare con me e sta facendo il mio stesso gioco… poi scrive e scompare. A voce e dal vivo è un’altra persona, ma per sms per me gioca. Mi scrivi che sei a casa, mi dici a voce “quando torno ti scrivo quando ci possiamo vedere” e poi…
    Una parte di me dice: “insisti per vederla, ci esci, caldo/freddo e poi ad un certo punto la spingi contro il muro e la baci”. Mi dà fastidio tutto questo tempo buttato via.
    Che il mio comportamento da diverse settimane a questa parta l’abbia destabilizzata si vede… il fatto è che sta tenendo duro… e intanto il tempo passa. Io non mollo, sia chiaro, anche se appunto, perdere tempo è una cosa che dà fastidio. Da un lato faccio bene, dall’altro non vorrei tirare troppo la corda. Potrebbe considerarmi a questo punto “inarrivabile” o potrebbe perdere il suo interesse nei miei confronti.
    Cosa consigli?

    P.S.: grazie mille per il tuo supporto costante!

    • Adesso basta con i giochini via sms, quello che ora devi fare è incontrarla (ovviamente non la invitare in modo pressante) e agire, secondo me lei è cotta a puntino anche se questo, in seduzione, non sempre significa che andrà bene. Purtoppo le donne sono strane, quello che possiamo fare, paradossalmente, è solo fregarcene ed andare avanti per la nostra vita.

  102. Grazie Sensei, farò come dici tu, qualche sms ogni 5/6 giorni e poi, finiti gli esami se non mi invita lei a uscire lo farò io.
    E’ una donna di cui non so se sono o no innamorato ma sicuramente so che mi voglio portare a letto (qualcosa in comune l’abbiamo) e lei lo ha capito tranquillamente. Ci sto investendo tempo ed energie, ma ancora mi diverto poco in questo gioco seduttivo, forse perché all’inizio ho commesso qualche errore svalutando il mio potere contrattuale che è palesemente sbilanciato verso di lei (altrimenti penso che ci sarebbe già stata). Ti faccio una domanda: quando ci rivedremo, secondo te, sarà bene fare quello che mi sento al momento (e già lo so potrei anche baciarla all’istante stringendola con tutta la forza del mondo ahah) oppure spiazzarla e fingere che me la sto godendo tranquillamente anche senza di lei e tirare il gioco avanti ancora per un po’? Di base lei è molto insicura e la mia voglia di lei ho il sospetto che sia tra le cause che la mettono piu’ in apprensione (o le danno pressione, boh). Però io fatico a tenere a freno i miei impulsi… Grazie Sensei, davvero! Lore

  103. L’ho chiamata. Chiacchierata normalissima del come va e non va. Abbiamo scherzato un po’. Lei è sotto esami. Non le ho chiesto di vederci. Ho cercato di essere il più evasivo possibile. Non l’ho tenuta troppo lunga, in dieci minuti molti si e no, qualche silenzio, il tutto come se nulla fosse successo. Le ho detto che sono molto impegnato (cosa verissima tra l’altro), lei mi ha giurato che mi aveva chiamato e non era solo uno squillo il suo ma che poi non ha riprovato perché non voleva disturbare… Ci siamo detti che ci risentiremo tra un po’. A me sembra un gomitolo non da poco. Perché mi ritrovo a chiedermi se sono nella situazione in cui devo cambiare completamente la sua percezione nei miei confronti oppure premere sull’acceleratore. Ciao Sensei, grazie se mi risponderai! Lore

  104. Caro Sensei, dopo qualche settimana rientro sul tuo utilissimo sito e mi sono accorto dell’importanza basilare nel fare escalation di contatto fisico.
    Ho iniziato a isolare di più la ragazza con cui esco da qualche tempo, c’è feeling, c’è empatia, la abbraccio di più, si fa baciare sul collo ma… lei però non fa nulla. Sta ferma, immobile. Subisce. Non fa contatto fisico. Non mi allontana e non mi dice niente, sorride. Ma sta ferma. Ho naturalmente cercato di baciarla ma si scosta. Sto seguendo le tue direttive e sono arrivato al punto di pensare a un piccolo reset fatto come si deve per non darle più certezze. Sono 3 settimane che non la sento ormai, sono sparito definitivamente, lei non mi ha cercato se non con uno squillo (ha 28 anni..) qualche giorno fa seguito dal nulla e al quale io non ho risposto (odio ste robe). Pensavo di continuare così ancora per un po’, di arrivare anche a sei settimane e poi di ricontattarla come se nulla fosse. Qui ti chiedo: con che scusa posso ricontattarla? (non siamo nella stessa compagnia, niente amici in comune): che voglio vederla per parlarle e poi fingere che non sia mai passato tutto questo tempo, uscire con lei, divertirmi e magari fingere che non me ne importa più nulla di conquistarla? Ti ringrazio. Lore

    • Diciamo che 3 settimane, se fatte bene, sono più che sufficienti, andare troppo oltre può diventare controproducente (in casi come il tuo), per cui chiamala e parlaci, come se non fosse successo nulla, prendila in giro e se ti risponde che fine avevi fatto cambia discoro, dalle risposte evasive o ironiche (consiglio spesso “ero in Africa a smacchiare leopardi” o simili).

  105. Ciao Sensei,
    come mi hai suggerito tu, dato che non si è fatta sentire, ho chiamato io dopo 5 giorni, sabato scorso (lunedì sera ero andato sotto casa sua di sorpresa, come ricorderai).
    L’ho addirittura svegliata, dormiva, ma è stata contenta di sentirmi! Non le ho minimamente chiesto di uscire, ho parlato del più e del meno ed essendo io in viaggio in autostrada (e pure molto stanco!) si è raccomandata di informarla una volta tornato a casa, cosa che ho fatto due ore dopo il mio ritorno.
    La mattina dopo (domenica) mi risponde che, dato che non riceveva mie notizie, si stava preoccupando e mi ha ringraziato per la chiamata, poi mi scrive ancora dicendo che voleva chiedermi di fare colazione con lei, cosa che però non è riuscita a fare causa impegni vari.
    Ti dico la verità, non le ho risposto direttamente al suo invito. Tra un messaggio e un altro le ho scritto “Colazione? Le occasioni non mancano mai”. Ad ogni modo mi ha ribadito (di sua spontanea volontà) che la mia telefonata le aveva fatto piacere.
    Poi, con ironia, le ho scritto che sarei andato al mare ad abbronzarmi più di lei, dicendole “vedi di non superarmi”. Ma lei non può, è a casa che studia e per diverso tempo non potrà andare al mare.
    E io le ho scritto “Basta che almeno la sera non studi! Buona domenica di studio allora!”.
    Ho chiuso così la conversazione di ieri. Lei non mi ha risposto ancora. Si vede che se l’è presa. E io sono contento!
    Tu come la vedi? Vorrei essere più diretto nel chiederle di vederla, ma dopo il reset mi sento un po’ tirato. Al telefono sabato mi ha detto che è da un casino che non esce. Per avermi chiesto della colazione vuol dire che ne ha voglia.

    Grazie mille.

    • Direi che sta andando molto bene, ora devi rischiare con un invito diretto, dato che lei ti ha fatto capire che potrebbe essere interessata a vederti. Per cui chiamala tra qualche giorno e invitala e se dice di no non ti scoraggiare, aspetta altri 2-3 grioni e invitala di nuovo.

  106. Ciao Sensei,
    ti racconto quello che è successo ieri sera.

    Sono andato sotto casa sua (dopo 13 giorni di isolamento completo). Invio un sms con scritto “Sono qui” e dopo poco lei si affaccia dalla finestra, stupita e presa dal panico perché era vestita da casa… heheh le donne! Mi invita di sopra ma io le chiedo di venire giù in strada e accetta.
    Viene giù, vado verso di lei, l’abbraccio con un bel sorriso e la bacio sulla guancia. Era tesa e incredula… il suo linguaggio del corpo? Si appoggia sulla ringhiera del cancello, muove una gamba quasi con frenesia (la mia battuta in merito: “ma hai freddo?” e lei “no no”). Poi pian piano si scioglie, chiede dove sono sparito (“sono stato impegnato” e glisso la domanda). Vedendola un po’ abbronzata le accarezzo il braccio e le mani, e ironizzo sulla mia abbronzatura un po’ scarsa… oltre che sul suo colore di capelli. Poi le chiedo di lei e basta. Ad un certo punto (pazzesco!!) mi stacco da lei e vado verso la moto come per cercare qualcosa. Le mie risposte diventano distaccate e gelate… e lei?? Lei viene verso di me e si piazza vicino. Dopo un po’ ritorno da lei, un’altra carezza. Poi guardo l’orario e dico “Scusami, devo andare…”. Lei ci rimane… “Maccome… tu appari, scompari…”. Le sorrido. Poi mi fa, di nuovo: “Ma dove sei stato tutto in sto tempo?” e io, ridendo scocciato “sono stato in Africa a smacchiare leopardi… ma sai quante macchie hanno?? Però forse ci ritorno!”. Hahaha, dovevi vedere la sua faccia… poi le dico “Ci sentiamo allora” e lei “Sì però fatti sentire anche tu!” le sorrido e parto via in moto.

    Che soddisfazione…
    Dopo quasi due ore mi scrive un sms: “Mi ha fatto piacere rivederti, ma non pensavo scappassi così velocemente! :P”

    E dopo un’ora e mezza le scrivo io: “È stato piacevole rivederti”

    Scusa se sono stato molto dettagliato, ma magari – nel bene e nel male – può essere d’aiuto anche agli altri utenti.
    Ringraziandoti per il tuo supporto, Sensei, ti chiedo anche come giudichi dal tuo punto di vista la situazione.

    • E bravo! La stai cuocendo a puntino, direi che sei andato molto bene, ora aspetta qualche giorno,secondo me dovrebbe farsi sentire lei, se non capita tra 4-5 giorni la chiami tu e vedi come va la telefonata, in base a ciò dovrai capire se invitarla tu ad uscire o meno.

  107. Ciao Sensei,
    mi sono reso conto che da 13 giorni ho fatto perdere le mie notizie.
    Riassumendo, lei mi ha scritto 4 messaggi di cui due troppo forti:
    – “Ci rinuncio.. Se vuoi sai dove trovarmi!” [sabato]
    – “Ehi.. ma che fine hai fatto??” [domenica]

    Stasera voglio ricontattarla… magari di persona, e non per telefono. Non ho paura dell’incontro fisico, anzi, per me è davvero il migliore.
    La mia domanda è: vado sotto casa sua e le telefono per dirglielo (e se non ci fosse? sono fregato)? L’incontro casuale è infattibile. La telefonata, semplice, distaccata quanto vuoi, non permette il contatto fisico… eppure è la mia seconda o prima possibilità.
    Il mio istinto mi dice: falle prendere un colpo, come se nulla fosse vai sotto casa sua e le dici che sei capitato lì.

  108. Ciao Sensei,
    dopo giorni di silenzio e non risposte (da parte mia) ai suoi messaggi di saluto oggi mi ha scritto:
    “Ci rinuncio.. Se vuoi sai dove trovarmi!”

    Come godo… come dicevi tu: fa l’offesa e mostra così il suo interessamento.
    Martedì (o mercoledì, a seconda di come mi gira) le telefono e le chiedo di vederla. Scelgo questo metodo perché non ho altro modo per incontrarla. Avrei privilegiato l’incontro “casuale” ma non conosco i suoi orari. Ho ancora quella sciarpa a casa sua… quindi dovrò essere distaccato e fuori dalle nuvole, assorto ed evasivo e dirle “ma io ho ancora la sciarpa da te… stasera capito in zona”. In teoria dopo giorni di reset lei dovrebbe aver voglia di vedermi, potrebbe farsi desiderare e rimandare (ma non penso…). In questo caso me ne frego e lascio che sia lei a dirmi la data?
    Sabato sera suono non lontano da casa sua (ho un gruppo musicale). Lei non sa nulla, sarebbe bello che lo sappia e venga lì “a mia insaputa”. Mi diceva: “dimmelo quando suoni che ti vengo a vedere”. Però, ora che ci penso, sarebbe meglio che lo sapesse qualche giorno dopo, alimentando così i suoi dubbi sulla mia scomparsa.

    • Trovare il giorno per andare aprendere la sciarpa non è così importante, se lei ti dice quando bene, se non proponiglielo tu. Meglio se non sa del concerto, ma solo dopo.

  109. sensei con la mia migliore amica ho usato la tecnica del caldo/freddo e sembrerebbe sia andata bene… visto che non la vedrò per circa due settimane secondo te come dovrei comportarmi?
    per quanto riguarda la ragazza con cui messaggiavo lei torna mercoledi prossimo e di sicuro verra subito a trovarmi… e anche i giorni a seguire, come faccio ad avviare il reset? grazie per le risposte comunque.

  110. Grazie per la risposta, Sensei!!
    È proprio come dici tu!
    Per fortuna ho smesso di cercare alibi e trovare colpe inesistenti: ho iniziato a criticarmi… l’altra sera ero gasato, avevo finito di leggere entrambi i libri, vado in un locale, vedo una ragazza carina, ci guardiamo e poi lei sorride. Insomma, per farla breve ho mandato tutto a puttane… sono stato incapacissimo… ero stranamente timido, forse per via dei miei amici… e a fine serata mi son detto “mi serva di lezione!”.

    Comunque sono romagnolo e “sbroccare” è un termine che si usa anche qui 🙂
    Tornando alla ragazza di cui sopra…
    Martedì 18 giugno le telefono, e molto tranquillamente le dico di voglio vederla (o le dico “quando posso venire a prendere la sciarpa?”). Poi ci vediamo e farò come mi hai consigliato. 5 minuti, e poi, come da manuale, scompaio.
    Lei in questi giorni di silenzio non si è fatta sentire se non una volta, in cui appunto l’ho ignorata. Non so, è come se avesse capito di avere sbroccato lei con me, oppure si aspetta che mi faccia vivo io.

    • Il reset è un gioco-forza e s elei non si fa sentire o se ne frega di te oppure è interessata per cui fa “l’offesa”. Se dovesse chiederti spiegazioni cambia discorso, rispondi evasivo e prendila in giro. E non “sbroccare”!

LASCIA UN COMMENTO