Come chiedere a una ragazza di uscire? Molti credono che si tratti di usare una frase specifica, un modo per “incuriosirla” o altre idiozie del genere.

Ipotizzi che accettino di uscire con altri e non con te perché loro conoscono la parola magica, il metodo infallibile: ERRORE.

Il più delle volte si sbagliano le tempistiche. Sedurre è tutto una questione di tempo. Se agisci troppo rapidamente lei non si sentirà né attratta né sicura.

Al contrario se aspetti troppo potrebbe credere che non sei interessato oppure che non sei un maschio alfa, ma solo un mediocre beta che ha paura delle donne.

Come chiedere a una ragazza di uscire: prima va sedotta

Esattamente, come chiedere a una ragazza di uscire non dipende più di tanto dalla modalità con cui fai la domanda, ma se prima hai messo in pratica una seduzione valida.

Chiedere di uscire non è sedurre, è solo una sorta di punto necessario per andare avanti nella seduzione che dovrebbe essere già iniziata da un po’. Di conseguenza non puoi invitare una ragazza per un caffè senza aver fatto nulla.

Sedurre significa “portare a sé”, ma se tu non lo hai fatto per lei resti solo un estraneo. La convinzione che non serva sedurre deriva da una società in cui si è fissati con l’aspetto fisico.

Bastano due sguardi da film e subito scatta chissà quale intesa tra due perfetti sconosciuti che li porta dopo poche ore a rotolarsi tra le lenzuola. Per quanto sia una situazione piacevole, rara e molto intrigante, non è la norma.

Per cui, prima di pensare che rifiutino i tuoi inviti per ragioni irreali, comprendi che lo fanno perché, in primis, non le hai sedotte! Come si seduce una ragazza? Hai tutto questo sito per impararlo (ebook compresi, e sono tanti).

Come chiedere a una ragazza di uscire: in che modo farlo?

Diciamo che l’hai conosciuta. Hai messo in pratica le migliori tecniche di seduzione. Rivediamo a grandi linea come agire:

  1. La conosci, ti presenti o ti fai presentare da amici in comune. Non è importante questo passaggio, in troppi pensano che sia essenziale fare chissà che, quello che conta è conoscerla.
  2. Fai contatto fisico e applichi un buon sano linguaggio del corpo per suscitare interesse e attrazione.
  3. Flirtare è necessario. Impara a farlo senza eccessi, a piccoli passi con una escalation leggera. Non avere fretta ma metti in campo un pizzico di malizia.
  4. Fatti conoscere, raccontale di te e chiedile chi è. Le ragazze vogliono parlare di loro stesse e divertirsi, per cui metti in campo una buona dose di ironia.

Arrivato a questo punto è il momento di chiederlo, le modalità sono note:

  • A voce dal vivo.
  • Via messaggio.
  • Via telefonata.

In generale basta chiederlo, è chiaro che il primo caso sia senza dubbio il migliore (in linea di principio), perché dimostri sicurezza. Se però proprio non ce la fai allora, per evitare imbarazzi inutili, va bene anche una telefonata.

Come chiedere a una ragazza di uscire non è un problema di fisica quantistica, è meno complesso di quanto credi. Ma lo è se prima di tutto hai sedotto (un minimo), la ragazza in questione.

50 Commenti

  1. ciao sensei, volevo chiederti un consiglio su una situazione di cui ti avevo scritto qui sopra, premesso che dopo aver chiesto scusa la ragazza mi ha cmq perdonato e accettato le scuse quindi ok, ma dopo è cambiata nei miei confronti, se prima era fredda adesso lo è ancora di più, lei non si fa mai sentire, pensavo che dopo aver chiesto scusa le cose si fossero un pò sistemate, le chiedo di uscire e ogni volta mi dice che non può, adesso so perfettamente che possono essere scuse per non uscire e ne sono consapevole, e probabilmente dopo la scenata che ho fatto non si fida a rivedermi, ma la situazione non si sblocca e a questo punto scriverle di uscire mi sembra inutile tanto mi dice sempre che non può o che è via con le amiche, le ho scritto domenica e lunedi e mi ha risposto che le scrivo tutti i giorni di uscire quando in realtà le ho scritto solo quei due giorni li !! adesso capisco che il suo comportamento sia tutta una conseguenza del mio errore fatto dopo che siamo usciti, ( avevo fatto una scenata inutile in quanto era stata molto fredda ) vorrei capire se a questo punto sia il caso di fare un reset o semplicemente scriverle una volta a settimana solo per chiedere come sta….ho perso valore ai suoi occhi e recuperare è difficile, prima era diversa, qualsiasi cosa faccio ho l’impressione di starle addosso. è passato un mese da quando siamo usciti, le avrò chiesto di vederci 5 o 6 volte e tutte le volte ha trovato una scusa per non uscire, a sto punto o faccio un reset o non saprei piu cosa fare per recuperarla. andare avanti cosi è inutile, risulto come uno che sta addosso ai suoi occhi. ti chiedo un consiglio su come agire e se non cercarla per qualche settimana può essere giusto. io sono sicuro che le piaccio e le interesso altrimenti non sarebbe nemmeno uscita con me…ma le cose si sono un pò rotte e andando avanti cosi le cose non cambiano, forse è meglio se mi faccio un po di sani cazzi miei per qualche settimana e le faccio capire che non dipendo da lei, che dici?

    • Le cose rotte non tornano mai come prima quindi la soluzione è crearne di nuove. Scompari per un tempo indefinito e vedi se si fa sentire lei, se non capita lasciala andare.

      • lei è sempre stata interessata, ma per colpa di qualche errore di troppo quell’interesse è venuto meno. ma anche tutt’ora se la cerco mi risponde ai messaggi, non mi ha eliminato ecco. magari non sentendoci per un pò le cose si azzerano un attimo e come dire, si ” dimentica ” di qualche errore, errori non gravi ma che in seduzione l’hanno fatta un pò allontanare ( scenata inutile, non sono stato leggero), alla fine quando siamo usciti l ho fatta stare bene e lei me l ha anche detto, le faccio sentire un po di mancanza e vedo come reagisce, posso fare un tentativo in questo modo secondo te ? vorrei provare a non sentirla per un po e nel caso la rivedo vedere se ho suscitato in lei qualcosa, te lo dico sensei perchè ogni volta che non mi sente per un po e poi la rivedo mi dice sempre che fine ho fatto e che posso farmi sentire ogni tanto…mi sembra la classica ragazza che se non la cerchi ottieni mentre se la cerchi troppo scappa…la saponetta…;)

  2. Heilà Sensei, come va? É un sacco di tempo che non ti scrivo, in quanto ho cercato di andare avanti con le mie gambe.. ora però avrei bisogno da te un consiglio! In uni mi sono avvicinato a una ragazza che mi ha sempre incuriosito. Ho notato fin da subito segnali di interesse (contatto fisico da parte sua, mi rivolge spesso la parola, ecc) che mi hanno fatto sperare. Ricambio spesso il contatto fisico e lei sembra apprezzare. Martedì scorso le ho chiesto il numero e poi le ho scritto domenica un sms visto che mi è venuta in mente per un post visto su fb. Mi sono ripromesso di inviatarla a una mostra per conoscerla meglio entro settimana prossima (il tempo non è tanto perché inizia il periodo esami e poi lei va in erasmus). Oggi però è sorto un problema e ora non so come gestire i tempi. Mi spiego meglio: prendendo un caffè in gruppo ho scoperto che lei ha un intrallazzo con uno da 5 mesi (in pratica si sono visti qualche volta) che non ha mai fatto un vero e proprio passo in avanti verso di lei (non so se mi intendo). Lei si è consultata con le sue amiche che le hanno consigliato di fare un passo in avanti e scrivergli di vedersi per “risolvere” la questione.. si vedono giovedì! Detto ciò, io come dovrei gestire i tempi? Invitarla lo stesso alla mostra se ne ho l’occasione (sono sempre chiusi in gruppo ed è difficile beccarla sola)? Pensavo di si, perché comunque è ancora single.. oppure attendere gli sviluppi della vicenda?

    Ti ringrazio per l’eventuale risposta

  3. ciao sensei, conosco questa ragazza in un locale, dopo qualche mese che ci sentiamo accetta di uscire con me, premesso che in passato è stata ferita e tradita da un altro, usciamo e stiamo insieme tutto il pomeriggio, lei è molto fredda e distaccata, molto sulla difensiva, cerco di fare contatto fisico nonostante la sua freddezza…ma a fatica risponde e quasi per nulla, rimango molto leggero e cerco di farla aprire con qualche battuta ridendo un po con lei….era la nostra prima uscita insieme ma fatico a capire una freddezza simile, adesso sono passati 4 giorni da quando ci siamo visti, lei non si è fatta sentire e io nemmeno..vuoi per farle sentire la mancanza e vuoi perche non voglio cercarla io vedendo come è stata fredda…siamo rimasti d’accordo che ci saremmo sentiti per un aperitivo, secondo te dovrei comportarmi come se nulla fosse e mandarle un messaggio ogni 4/5 giorni? io capisco che sia stata ferita in passato e che non voglia dare confidenza ma nemmeno comportarsi cosi…adesso in questi giorni vorrei scriverle per proporle di uscire e vedere come si evolve la situazione…

    • Non posso entrare nella mente delle persone, figuriamoci che neanche conosco! La sua freddezza deve essere un messaggio chiaro che mi sembra tu non prenda molto in considerazione, io l’avrei chiamata dopo un paio di giorni solo per sapere come sta, una telefonata rapida non invasiva. Sedurre non è una guerra psicologica ma un gioco che ci deve anche divertire, e per te non è così. Prima di tutto dovresti cambiare approccio (leggi Il percorso della seduzione), secondo al massimo, anche se è passato tempo, potresti chiamarla senza però invitarla. Evita infantili sms o simili.

      • ho fatto l’errore di fargli notare che è stata fredda quando siamo usciti, si è incazzata come non mai dicendomi che l ho giudicata ed era la prima uscita insieme..giustamente! dovevo stare zitto…adesso ho rischiato di perderla, spero gli passi tra qualche giorno. mi dice che lei è fatta cosi che è fredda di suo e che devo capirla ecc….paziento un po poi le scrivo come sta…sperando che le passi l’incazzatura, quanto mai non sono stato zitto!

      • ciao sensei, volevo aggiornarti sulla situazione per avere un tuo parere….l’altro giorno l ho rivista, dopo che eravamo usciti la prima volta avevo fatto l’errore di prendermela per la sua freddezza e sbagliando il modo ( mi ero incazzato ) glie l avevo fatto notare, ( lo sò, ho sbagliato e non dovevo fare la scenata), mi ha detto che ho fatto una scenata per niente che non c’entrava nulla… con quell’errore ho rischiato di rovinare mesi di lavoro in cui ero stato impeccabile con lei e infatti aveva accettato di uscire sola con me….adesso le ho chiesto scusa per quella scenata, le ho detto che ho sbagliato anche perchè era la prima volta che uscivamo e non avrei dovuto farlo per nessun motivo ( cazzo, adesso che sono riuscito a uscirci, me la gioco cosi, che stupido sono stato) lei però, non so bene per quale motivo, mi ha concesso una seconda possibilità, io pensavo di averla persa invece dopo quell’errore…abbiamo parlato e mi ha detto che non serve che mi faccia perdonare ma basta che le ho chiesto scusa, probabilmente avevo lavorato bene prima e le piaccio, altrimenti penso che un altra mi avrebbe mandato a quel paese, forse ho trovato una diversa e a cui sotto sotto interesso veramente, non voglio farmela scappare per nessun motivo perchè tengo a lei e penso di provare qualcosa…sicuramente è un errore che mi ha segnato e ho perso valore ai suoi occhi, ma se non mi ha detto basta forse un motivo ci sarà! ( lo sò, mi sta dando una seconda possibilità, immeritata tra l’altro) vorrei un tuo parere dopo una situazione e del genere…sò che d’ora in poi mi terrà sotto esame per la cazzata che ho fatto…

        • Tu non vuoi un parere, anche perché non si capisce che cosa dovrei dirti, tu vuoi rassicurazioni. E’ un comportamento da beta, finiscila di frignare e farti tutti questi problemi, ha accettato le scuse che cosa vuoi di più? A volte sembrate tutti dodicenni…

          • quando ci si prende a volte si perde un pò di sana lucidità, hai ragione sensei, l’importante è non commettere + gli stessi errori, continuo sulla mia strada e meno seghe mentali. complimenti per il sito 😉

  4. Porto buone notizie, un piccolo successo personale. Ieri in biblioteca noto una bella ragazza che mi squadra. Regge lo sguardo, sicura di se. E’ in compagnia di amiche. Io faccio finta di niente, non appena si alza per andare a fumare mi guarda di nuovo. Non mi era mai capitata una cosa simile, abituato a sentirmi invisibile, e allora mi faccio coraggio (tremavo) la raggiungo e, fregandomene che non fosse sola, ma in compagnia dell’amica, le chiedo di offrirmi una sigaretta. Lei e l’amica rimangono piacevolmente stupide, sorridono forse un po’ intimidite (come a dire: chi l’avrebbe mai detto, si è fatto avanti!). Cerco di dissimulare l’imbarazzo e dopo esserci presentati chiacchieriamo del più e del meno. Le dico che ultimamente vengo spesso da quelle parti per preparare la lezione ai miei allievi. Le saluto sorridendo, senza aspettare il loro congedo, e sopratutto senza chiedere il numero, ma lasciando intuire che ci saremmo incrociati di nuovo (anche perché si tratta di una ragazza molto più giovane di me sicuramente incuriosita).
    Come ho fatto a farmi coraggio? Perché la prospettiva di tornarmene a casa con il rimpianto per non aver agito comincia a darmi una nausea insopportabile, non voglio più nutrirmi di esso, non voglio impostare la mia vita in quel modo.
    E poi finalmente ti rendi conto che non c’è nulla di cui avere paura!

    Ad ogni modo spero di rivederla e..vediamo come va!

    un caro saluto

    • Grande! Ecco come si fa e vedrai che sarà sempre più facile, solo un consiglio: hai già vinto, come andrà andrà con questa ragazza, ciò che conta non sarà il risultato ma solo il fatto che hai affrontato le tue paure, da vero Alfa direi!

      • Grazie 🙂 comunque l’ho rivista di sfuggita, le ho offerto una sigaretta per ricambiare, scambiando due chiacchiere di circostanza, ma ho ancora temporeggiato per chiederle il numero. Ho bisogno di capire un attimo chi è e cosa fa. Sto imparando una cosa difficile per me: gestire le emozioni, il tempo, l’insicurezza. Cosa non facile 🙂

          • Mi permetto di aggiornare la situazione 😉 Ho rivisto questa ragazza ancora un paio di volte, sempre in biblioteca. La prima ci siamo scambiati solo un sorriso; ero di fretta mi sono fatto i cavoli miei e, prima di uscire, mi sono avvicinato al suo tavolo (davanti a tutti i suoi amici) le ho lasciato una sigaretta arrotolata apposta “tieni, offre la casa. Ciao”. Giorni dopo (oggi) è riapparsa, si è seduta direttamente al mio tavolo insieme ad un’amica, di fronte a me. Mi sembra curiosa di conoscermi, ma resta molto sulle sue (è molto più giovane di me). Continuo a fare quello che stavo facendo. Senza intenzione (forse) mi tocca la gamba con la sua, ricambio, ma senza dare a vedere, e poi finiamo per scambiare due parole nell’atrio,le chiedo cosa fa nella vita, ecc.. conversazione leggera. Le propongo anche di andarci a bere un caffè “una mattina o un pomeriggio che sei libera”, mi risponde “magari qui in biblioteca, tanto sono sempre qui” – Le rispondo che va benissimo. Durante la conversazione, se si aggiungeva una sua amica, coinvolgevo anche lei nel dialogo con naturalezza. Ci siamo salutati e stop.
            Credo di aver agito nel migliore dei modi (per quanto possibile) e tutto sommato sono soddisfatto di come è andata.

          • Questo è l’atteggiamento giusto: niente fretta mostrando la sicurezza di chi sa che prima o poi qualcosa accadrà. E che se ne frega se non accadrà invece nulla. Ottimo!

        • Complimenti Francesco.
          Conquistare una ragazza, deve essere anche un “divertimento”:
          se ti diverti, sei leggero
          se sei leggero, le cose riescono meglio
          Divertirsi porta anche un linguaggio del corpo migliore ed un bel sorriso, tutte cose che ti aiuteranno nella conquista.
          Ciao e continua così!

  5. Ciao, volevo un consiglio. Ho conosciuto una ragazza su una chat. Mi chiede il contatto fb quindi chattiamo da li per vari giorni (non siamo usciti perché non era a casa per giorni e poi si è ammalata) abbiamo parlato molto soprattutto i primi giorni però su un livello giocoso e nient’altro (su una chat…) spesso ho giocato anche sul piano sessuale forse un po spesso, dato che mi da del maniaco, però non capisco se è seria o no… Noi parliamo sempre con ironia e scherzando ma forse ci stiamo un po fraintendendo sulla chat… Fatto sta che comunque parlando è venuto fuori che si è lasciata da poco (credo) e che non ha voglia di cercare un uomo… (bah.. Allora vuole scopare solo? Però se gioco troppo sul sesso mi da del maniaco e avverto un po di fastidio)… Oggi le ho chiesto di vederci domani sera ma sempre scherzando ha detto che il lunedì é penoso uscire, una cosa del genere.. Comunque non ho insistito. Le chiederò di uscire di nuovo al più presto, ora che si può… Comunque tu come la vedi la situazione? Più che altro vorrei capire lei che ha in mente per me. Ah sempre scherzando ha detto che io sono il suo amico, suo padre e minc**** simili… Ma io ci ho giocato su facendo finta di nulla, soprattutto per ”l’amico”

    • A parte che i superpoteri da X-men non li ho, quindi non riesco a leggere nella mente di una persona che neanche conosco, ma poi perché diavolo fai sempre il maniaco se ti palesa fastidio? Cambia atteggiamento, sii più serio e meno bambinetto dietro a un paio di tette, dalle motivo di fidarsi di te. Poi se vuole solo fare sesso quello farete.

          • Che sei infantile, nella mia risposta non c’era nulla di sconveniente, tranne il fatto che fosse chiara e per te poco gradevole da recepire. Anziché scrivere “calma” avresti dovuto tu leggere con calma e renderti conto che ti ho dato più consigli di quanto meriti. Tu “pretendi”, da me come da lei: cresci.

  6. Ciao sensei,volevo un consiglio.
    Fine dicembre scorso esco con una coppia di amici e un amica della moglie di lui andando a bere qualcosa.
    A fine serata propongo di andare a bere l’ultimo drink,i miei amici rifiutano vista l’ora tarda e vado solo con la loro amica. siamo stati altre tre ore insieme,tutta la notte a parlare e scatta il bacio,ci rivediamo due giorni dopo a pranzo insieme,passiamo il pomeriggio insiene e a cena sempre insieme,parlavamo di noi,storie.passate,insomma ci conoscevamo. Abbiamo passati 11 ore insieme. In quei tre giorni mi dava sempre il buongiornobuongiorno scambiandoci mille messaggi al dì.
    La sera la porto a casa,tutto bene,il giorno dopo era il 31 dicembre ed eravamo invitati entrambi a casa di questi due nostri amici a festeggiare cApodanno.
    Ci andiamo insieme,ma durante la festa io le ho dato pochissime attenzioni,non sapevo come comportarmi con lei davanti ad altra gente,avevo paura di metterla in imbarazzo. Lei fine serata tornando a casa si è incazzata con me sul mio comportamento dicendo che era meglio non vedersi più,e cosi ha fatto.
    Non la vedo da quella sera del 31,ho provato a spiegarmi con messaggi perche alle chiamate non rispondeva.
    Poi mi scrisse che da quando le era mancato il papà non aveva piu festeggiato il cApodanno,e che era piena di aspettative.
    Mi disse anche che ci saremmo visti per un caffè appena possibile come le avevo chiesto,ma cio non avvenne,metteva sempre impegni davanti ai miei inviti.
    Che devo fare?ho smesso di invitarla, di scriverle e cercarla da due settimane. Lei non si fa sentire,avevo anche pensato di cancellare il numero.
    Le lasciai anche una rosa sulla macchina il giorno dopo ma niente.
    Non credo di aver fatto nulla di grave.
    Che faccio?grazie

    • Quello che hai fatto è comportarti da beta: un alfa se ne frega di quello che possono pensare gli altri. Se si fosse sentita in difficoltà, il 31, te lo avrebbe fatto capire. Non è una questione di “strategia”, tu vuoi sapere cosa fare, io ti dico che invece devi cambiare come sei (in questo ambito). Tu hai sbagliato e sei convinto di no, come può una donna essere attirata da una persona che agisce in questo modo?

      • CAvolo hai ragione,pensi possa fare qualcosa per rimediare o perché lei pensi di farsi sentire,?vorrei cancellare il suo numero in modo tale che lei non possa vedere la mia foto di whatsapp,lo stato ecc ma senza bloccarlabloccarla, pensi possa servire a farsi sentire?
        Ora come ora credi che possa ancora realmente fare o comportarmi in qualche modo per farla tornare o almeno metterla in confusione? Grazie

          • Non fare nulla perché pensi sia completamente inutile e non c’e piu niente da fare? Oppure per il reset? Un ultima cosa,io ovviamente non la cercherò,ma se dovesse scrivermi,devo risponderle come niente fosse,essere freddo o non risponderle? Ti prego dammi una mano,sono nel pallone.Grazie

          • Se dici “ti prego” già mi incazzo. Siate uomini e date il giusto peso alle cose, prostrarsi per avere un consiglio in modo tanto lamentevole non serve a nulla. E in più, per farmi incazzare ulteriormente, ci sono decine di articoli sul reset che spiegano come fare, perché diavolo non li leggi?

  7. Ciao! Ho avuto una mini-relazione estiva di qualche giorno con questa ragazza, che però abita a molti chilometri da me. Ora, tra 2/3 mesi sarò nella sua città per impegni vari, e pensavo di chiederle di uscire, ma da quando ci siamo visti sono passati mesi e da allora ci siamo sentiti via messaggio solo una volta (era molto contenta di sentirmi, ma anche questa breve conversazione è avvenuta parecchio tempo fa). Per tagliarla corta, ecco la mia domanda: devo “sfruttare” il fatto che io le sono piaciuto quest’estate, e quindi magari iniziare a scriverle già da adesso, per aumentare la familiarità, per poi invitarla quando sarà il momento e poi nel contatto fisico andarci subito giù pesante, oppure cercare di far valere “l’effetto reset”, farmi “dimenticare” e poi chiederle direttamente una settimana prima se ha voglia di uscire con me e provare a riprendermela da zero (se ci sono già riuscito una volta, perchè no..?)?

    • Se fai così la fai sentire una prostituta. Contattala prima, ridai vita al legame che vi aveva fatto unire (senza eccedere) e quando la incontri sarà tutto più naturale. Tenere le distanze, ora, potrebbe essere negativo.

  8. Con questa ragazza esco con una bassissima frequenza, tra un appuntamento ed un altro passa molto tempo.. Non so perché. Il problema è che sta preparando la tesi e ha poco tempo, per capirci le ho chiesto di vederci sabato, ma era già occupata, e ha detto che solo il week end è libera per cui ci vediamo il prossimo. Per la terza volta. Mi ha fatto capire che in generale a lei piace andarci molto piano. Però a me questo scazza non poco… Vorrei incontrarla di più ma non posso dirglielo perché ancora non l’ho baciata e non c’è ancora un vero rapporto, ma nel frattempo so che sto perdendomi molte opportunità con altre ragazze. Fare due cose in parallelo me lo consiglieresti?

  9. Domenica esco con un mio amico, la migliore amica di questo mio amico, e un amica di questa ragazza. Serata piacevole, si scherza, ci si diverte. A me piace la seconda ragazza in questione, l’amica di questa ragazza, fisicamente, però voglio conoscerla meglio (Durante la serata c’è stato un leggerissimo contatto fisico, gli ho toccato la mano per prendere un bicchiere). Gli scrivo su instagram e dopo alcuni messaggi mi da il suo numero, tutto questo in un intervallo di alcuni giorni. La sera stessa la chiamo, e non c’è alcuna risposta. Secondo me è una persona maleducata e senza interesse, altrimenti mi avrebbe lasciato un messaggio dopo. Voglio proseguire però, voglio riuscire a capire se non è interessata davvero o no, la mia intenzione è quella di farmela, per ora.

  10. Non scrivo da molto… Ho contattato una ragazza che conobbi a una festa ed ho sentito qualche volta nel tempo. Le chiedo di uscire, sapevo che andavo a colpo sicuro, lo faccio solo ora perché da sempre era fidanzata. Va bene ma non benissimo perché parliamo del più e del meno, e poi perché non ci vedevamo da parecchio. Passano giorni al prossimo appuntamento, pizzeria, ma perché deve laurearsi e ha problemi con lo studio. Quindi ci rivediamo ma nonostante pensassi fosse andata bene, ho visto bei segnali, mi chiede all’uscita di tornare a casa, sempre per lo studio. Io un po stizzito penso che magari dopo l’esame l’avrei pressata di più. Passato l’esame, la solita storia: ora c’è la tesi. Non so se devo continuare così vedendoci una volta ogni due settimane, o lasciar perdere. Forse sono un amico per lei e non vuole dirmelo, tu che pensi? Troppo tempo tra un appuntamento e l’altro…

      • Per domenica scorsa dovevamo vederci per una passeggiata poi per il mal tempo ha deciso di organizzarsi diversamente, in settimana ha detto che non può e questo fine settimana ha detto che deve fare notte e giorno per fare un lavoro da portare al relatore. Sinceramente tutto questo mi ha fatto scocciare seriamente, quindi pensavo a un reset. Pensi lo vedrebbe come una cosa poco matura?

        • Fregatene cosa pensa o vede lei, fai quello che hai voglia di fare e credo che il reset VERO di almeno 3 settimane sia la strada giusta.

          • Beh mi va bene questo reset, però, sembra brutto dirlo, lo faccio per esperimento soprattutto… Fino ad ora non l’ho più sentita, nemmeno di sua iniziativa. Conto di contattarla dopo il natale (fino ad ora ci sentivamo solo su whatsapp) però non so con quale scusa farmi vivo, senza sembrare un tipo troppo strano.

  11. Ciao Sensei come stai? È da un po’ che non scrivo sul sito …volevo dirti al di là di essere un maschio alpha che è una caratteristica imprenscindibile per essere appetibile alle donne e stare in società …secondo te è vero che le donne ormai si basano molto anche su potere sociale , il lavoro che hai , macchina e dunque potere economico ?
    Un’altra domanda relativa al chiedere di uscire …sono due mesi che ho conosciuto una ragazza all’università tramite una mia amica . È il mio prototipo di ragazza , mi trovo bene con lei a parlare e abbiamo molte cose in comune , l’ho sedotta , l’ho stuzzicata , contatta fisico c’è stato a livello medio , tutto sommato la chimica c’è ma …lei mi ha confidato del fatto che in questo momento è impegnata con una relazione , “sta vedendo come va ” …due piedi in una scarpa per intenderci col sul ex “storico” …nonostante ciò ci siamo baciati ma ci siamo visti solo una volta …ha bidonato un sacco di inviti ad uscire . Ho provato il reset , il mirroring sembrava che avessero smosso la situazione a mio vantaggio ma è stato solo un momento …è quasi una settimana che ho messo bianco su nero questa storia , ho smesso di pensarla persistentemente e ho pensato che alla fine le cose vanno come devono andare e se una ragazza ti vuole ti prende così come sei …ma alla fine lei me l’ha detto che vuole divertirsi forse dici che mi ha visto troppo serio ?! Ma alla fine lei dice che odia quelli che se la vogliono portare solo al letto e non si concede con tali tipi …qualche consiglio utile Sensei ? Dici che a questo punto è solo questione che lei deve scegliere se io o lui(neanche lo percepisco ) e farsi carico delle sue insicurezze….del resto ti dico che mi sono messo l’anima in pace non ho perso nulla ma qualche consiglio mi servirebbe

    • 1. Le donne sono così da sempre, il fascino del potere e della ricchezza fanno effetto su molte (non tutte).
      2. Vivila in maniera leggera, non mi sembra una che meriti molto di più. Falla ridere e divertire, usa tanta ironia, flirt e contatto fisico. Punta al sesso, il resto viene da sé.

  12. Buongiorno Sensei,

    ho avuto alcune esperienze positive nei mesi scorsi. Mi capita di riuscire ad approcciare moolto meglio rispetto ad un tempo, ma di non riuscire a “chiudere”. Come una partita a scacchi: ottima apertura, i pezzi che si liberano e poi…quando si tratta di mettere il Re sotto scacco..non so bene come muovermi.
    Altre volte mi invaghisco di donne che mi affascinano enormemente per la loro cultura, per l’entusiasmo che mettono nelle loro passioni, per come sono soddisfatte di loro stesse. Forse per quel qualcosa che manca a me. E con queste è più difficile.
    Tuttavia sto ancora sperimentando, tastando vari terreni. Sempre per cercare di capire alla fin fine cosa voglio. Mi sembra una cosa maledettamente difficile.
    Era solo una riflessione. Grazie sempre per i tuoi preziosi consigli

    • Sei a un punto importante del tuo percorso e devi tenere duro. Ci siamo passati tutti ed è qui che deciderai chi essere davvero: alfa o beta. Posso solo sperare che tu scelga la prima opzione che è anche quella molto più difficile e faticosa. Se ci pensi poco tempo fa non arrivavi neanche a iniziare una partita mentre ora guarda dove sei arrivato! Il passato ti può essere utile per comprendere quanta strada sei stato in grado di fare, ti sembra poco? Datti tempo, è la chiave per realizzarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here