Provarci con una donna che fa la difficile è una situazione in cui tutti, almeno una volta nella vita sono finiti, per fortuna aggiungo io! Infatti ti sarai trovato di fronte a ragazze che mandavano messaggi di vario genere, positivi e negativi misti ad azioni che a tratti ti facevano credere che fosse interessata e altri in cui non lo fosse minimanente.

easygirl1Capire come conquistare una ragazza che fa la difficile passa per una serie molto semplice di fasi che spesso vengono assolutamente ignorate. Anzitutto non ci si vuole rendere conto, a volte, che la persona in questione non ne vuole sapere di una relazione, quando ciò si verifica anche la tua seduzione deve essere molto leggera e mirare ad una storia di sesso (se fosse interessata) anzichè ad una storia vera e propria.

Come conquistare una ragazza che fa la difficile: perchè lo fa?

Capire le motivazioni specifiche è la classica sega mentale che si fanno gli orsetti del cuore e gli sfigati incalliti. Non te ne deve fregare nulla di nulla delle sue ragioni, magari si comporta da ragazza difficile perchè da bambina non le hanno comprato la bambola che voleva o perchè a sedici anni la sua festa di compleanno non l’ha soddisfatta pienamente.

In pratica: chissenefrega.

Invece quello che devi assolutamente comprendere è se il suo è un NO che vuole dire “vediamo come te la cavi a sedurre una strafiga difficile come me…” oppure è un NO che sottoindende un semplicissimo “NO, che vuoi un disegnino? Sparisci!“.

Conoscere il linguaggio del corpo diventa qui fondamentale, grazie ad esso sarai in grado di comprendere cosa realmente lei sta dicendo. Potrebbe dirti di no ma ad esempio avere i piedi rivolti verso di te, oppure mordersi il labbro inferiore e così via. Puoi trovare tutti questi “segreti” sugli ebook Il Percorso della Seduzione e sugli articoli sul linguaggio del corpo.

Nel secondo caso l’unica cosa da fare è salutare con educazione, girarsi dall’altra parte e lasciarla andare. Questo è il passaggio che troppo spesso gli uomini non solo non capiscono, ma che fanno di tutto per non capire per non urtare il loro fragile ego da bimbetti viziati e griffati. Diventa un maschio alfa e ti renderai conto che un rifiuto non è un dramma e che saper accettarlo con eleganza è un atto di grande forza e maturità.

Come conquistare una ragazza che fa la difficile che però potrebbe essere interessata? La strategia che devi adottare è incredibilemente semplice e banale. quali sono le ragioni per cui una ragazza fa la difficile?

Di solito sono abbastanza banali ed ovvie:

  • Non vuole sembrare ai tuoi occhi una facile.
  • Vuole capire che tipo di persona sei, se sei un alfa che non si arrende ad un no o povero beta spaurito.
  • Per paura del giudizio altrui, infatti potrebbe avere il timore di venire giudicata come una poco di buono.
  • Vuole sapere se la stai seducendo solo per portarla aletto (cosa che potrebbe anche andarle bene) oppure perchè vorresti da lei altro, tipo conoscervi davvero e avere una storia.

Queste sono delle considerazioni di massima che però, alla fine, non ti devono interessare più di tanto perchè sapere come conquistare una ragazza che fa la difficile non ha nulla a che vedere con il sapere perchè si comporta così!

Come agire se una donna fa la difficile?

Usando degli strumenti molto semplici dei quali ho parlato centinaia di volte su TpS e che sono le basi della seduzione:

  1. Leggerezza ed ironia, queste armi servono per superare il suo atteggiamento da stronza incazzata che sicuramentevi metterà di fronte come primo ostacolo. Ironia non significa solo fare battute o sorridere come un ebete, significa invece rendere ridicolo ciò che è serio, quindi LEI!
  2. Metodo socratico, leggi l’articolo perchè è un’arma di una potenza sorprendente contro una ragazza difficile.
  3. Contatto fisico e linguaggio del corpo.
  4. Reset (a medio-lungo termine).
  5. Essere un maschio alfa.

Ora sai come conquistare una ragazza che fa la difficile, queste sono le basi, ma ricorda che ti serve metterle in pratica e fare tanta esperienza sul campo altrimenti di fronte alla prima che fa un po’ la “stronzetta” ti trasformerai nel re degli orsetti del cuore ancora prima di dire “ciao“.

80 Commenti

  1. Ciao Sensei mi serve un consiglio..vedo una ragazza che fa la commessa..credo di notare qualche segnale d interesse ..E mi ci butto.. E molto bella fidanzata e più giovane di me .qualche passione in comune e da lì attacco bottone ..lei disponibile mi risponde ride scherza..E io inizio a spingere di più..creo a trazione tutto via watsap fino a che nel arco di due giorni me la godo..è lei che mi cerca io metto solo pepe nelle conversazioni che diventano più che spinte con scambio di foto da parte sua..sembra cosa fatta dico io ..passo al negozio e non mi degna di un saluto ..salgo in macchina e mi scrive immediatamente ..il giorno dopo continua a scrivere lei..quando torno al negozio fare acquisti come mi avvicino mi insulta anche pesantemente ..al che io rido di gusto..perché in seduzione accetto di buon gusto questi comportamenti..Non sarebbe cosi in altri casi..be io vado via e subito mi scrive un messaggio..dopo questo episodio io non l ho cercata e lei nemmeno..sembra una barzelletta ma non lo è! Che ne pensi..

      • Nel momento in cui arrivo li fisicamente cambia personalità..Mi riempie di cattiverie a cui non do peso..però mi lasciano di sasso perché nei messaggi ride sempre e soprattutto mi cerca lei. Mi riempie di foto delle sue gambe coi vestiti ..Ma quando arrivo al negozio se mi avvicino partono insulti a cattiveria pura da mettere in crisi qualsiasi seduttore esperto…appena salgo in macchina e vado via torna a cercarmi e no. Mi molla ..Che dici ? A seguito del suo comportamento io non la cerco più perché è molto infantile .sarà che è molto bella ..sa che gli corro dietro..Ma che dovrei fare ?

  2. Salve sensei, voglio illustrarle la mia storia. Un anno fa comincio a sentire una ragazza della quale ero molto attratto fisicamente. Si è creato subito un clima leggero e divertente, poi io in maniera non proprio astuta ho bruciato un po’ di tappe tramite messaggio,ma sempre in maniera leggera e vaga. Dopo quasi tre mesi, è capitato di trovarci a fare serata insieme 4 persone 2 maschi e 2 donne tra cui noi due e lei mi ha mandato dei segnali facendomi intendere che avrebbe voluto molto probabilmente fare sesso con me. Il tutto è successo in poco tempo, il classico “carpe diem”. Io non so ancora per quale motivo non ho fatto mossa alcuna non cogliendo l’attimo, forse perché non me lo aspettavo, dato che qualche sera prima ha rifiutato un mio passaggio che le avevo offerto per tornare a casa. In sintesi le dico in estrema sincerità, l’ho messa sul piedistallo per quanto mi piaceva e ho creato una immagine di lei basandomi su fantasie, trascurando me stesso e con tanto di film mentali, da povero beta coglione. Lei dopo si è sentita rifiutata ed’era un po giù, quindi nei giorni successivi ho deciso di parlarle di persona palesandole il mio interesse, sia perché era vero, sia perché sapevo che, per queste mie fisse inutili, si era sentita rifiutata. Il fatto che mi ha fatto stare male di questo episodio è che io in cuor mio sapevo che in quel momento non ho preso in mano la situazione. Anche se avessi ricevuto un rifiuto , sarei stato sicuro di aver fatto il mio “dovere” da alfa. Ma.non è avvenuto. Andando avanti, dopo averle parlato, mi dice che al momento poteva offrirmi solo amicizia, è che io le mettevo ansia. Le ho specificato che il mio interesse non era amicizia ma.una semplice frequentazione. Si chiude qui. Dopo 3 settimane mi vede in giro e viene da me dicendomi di aspettare, che non c’era fretta, che mi avrebbe fatto sapere lei quando avrebbe risolto dei suoi problemi personali. Io ero talmente preso che ho acconsentito indirettamente come un idiota. Mi scrisse due messaggi poco dopo, prendendo in giro un amico in comune, e io le ho risposto stando al suo gioco, lei poi riscompare. 2 giorni dopo scopro che si vedeva con un altro e che quindi il suo ” ti faccio sapere” spontaneo era una balla. Si è instaurato in me un ciclo di rabbia e frustrazione, rabbia in primis con me che ho aperto gli occhi rendendomi conto che avevo sbagliato tutto come impostazione , e poi con lei per il suo falso comportamento. Dopo 2 mesi circa le riscrivo e usciamo una volta, lei ha un atteggiamento “positivo” ma pur sempre da preziosa, perché glielo ho permesso. Successivamente la rivedo,lei scherza con me, ma io ho fatto il freddo, perché non si era fatta più sentire. Nel frattempo sono uscito con un altra ragazza e nel mentre la prima, dalla quale ero cosi attratto, una sera.mi vede in giro e mi sussurra all’orecchio una battuta per farmi intendere che sarebbe uscita di nuovo con me. Io rimango quasi impassibile e le sorrido. Il giorno dopo le scrivo un mess per invitatarla a uscire e lei stabilisce il giorno dopo che io ho acconsentito con piu sicurezza. Le capita un contrattempo (.cosa gia accaduta prima ) e mi da buca 1 oretta prima di vederci dicendomi di rimandare. Io acconsento.Decisi di non scriverle piu a meno che non si fosse fatta sentire lei per uscire. Non mi ha scritto e io l’ho liquidata dopo tre mesi che è capitato il suo compleanno facendole gli auguri e dicendole stammi bene. In sostanza lei mi piaceva troppo e io sono stato incapace di gestire una situazione che è deteriorata, anche perché lei ha giocato con la mia sincerità a mio avviso. Ho capito i miei limiti ma tendo a trasformare la mia sicurezza in arroganza spesso. Spero posso darmi dei consigli per me stesso e anche per questo episodio, grazie in anticipo

    • Prima di tutto leggi il sito, ed eventualmente il manuale sul Maschio Alfa. A mio avviso in molti avete la tendenza a esasperare tutto, dai messaggi che mandano le ragazze ai vostri comportamenti. Si deve rimanere freddi, non esaltarsi e non essere dei libri aperti! E’ un gioco sottile che, appunto, si chiama seduzione. E in più va aggiunto che tu hai una paura fottuta delle ragazze che ti piacciono davvero, così fai di tutto per non andartele a prendere per paura di essere rifiutato. Non si risolve il tutto con un consiglio, altrimenti non avrei scritto “il percorso della seduzione” ma il “consiglio della seduzione”. Comprendilo e accettalo, sarai già un passo avanti.

      • capisco, impegnarmi nel percorso da lei illustrato può bastare a superare questo mio limite secondo lei? non è la prima volta che mi capita. il suo articolo l’ho già letto, ma volevo un suo parere personale su come impegnarmi per uscire definitivamente da questa situazione. in particolare, a superare la paura descritta da lei, perchè obiettivamente ammetto che è pesante sia per me che per le ragazze con cui mi relaziono. è una cosa quasi paradossale

        • Non c’è un metodo, una formula magica o una direzione certa. Puoi solo iniziare e lentamente capire, imparare, sbagliare fino a giungere dove vorresti (o dove è meglio che tu giunga). L’unica certezza è che non fare nulla ti porterà a… nulla. Il Percorso è un muoversi, un modo per modificare scuotere la tua vita.

          • cosa intende lei col “rimanere freddi” e come posso impegnarmi per non essere un libro aperto come lei ha specificato in precedenza? tendenzialmente sono un pò abitudinario potrebbe darmi qualche consiglio su come lavorare in questo dettaglio? la ringrazio

  3. Martedì sera mi sono ritrovato in una situazione simile: ho conosciuto una ragazza, che è un’amica degli amici con cui esco di solito. Abbiamo parlato molto, ci siamo ritrovati seduti vicini, ci cingevamo a vicenda i fianchi con le mani, c’era una bella atmosfera e decido di provare a baciarla. Lei si sposta e mi chiede per chi l’avessi presa. Io rimango un po’ spiazzato a quella domanda e, sul momento, mi è venuto da risponderle dicendole che mi dispiaceva di averla messa a disagio e che avevo frainteso la situazione, con molta calma per poi lasciare scivolare via il discorso. Non mi sembra se la fosse presa così tanto nei fatti, infatti restiamo così per un quarto d’ora e dopo mi allontano da lei, trascorrendo il resto della serata insieme agli altri, senza più interagirci. Ora è quasi certo che la rivedrò in questi giorni, ho intenzione di continuare a sedurla, mi piace molto. Ovviamente saremo sempre in gruppo, io farei come se non fosse successo nulla e uscirei semplicemente per divertirmi e stare bene con lei e gli altri, con allegria e leggerezza, facendo tanto contatto fisico e vedrei come andrebbe a finire. Insomma: mi comporterei normalmente. Secondo te può andare bene? Ed ho sbagliato a risponderle così in quella situazione?

  4. Ciao! Scrivo per aggiornarti sui miei ulteriori progressi e chiederti un consiglio. Mi vedo con una nuova ragazza che fa un po’ la difficile. Separata da un paio di anni è costantemente corteggiata da un sacco di uomini (è davvero molto bella). C’ero già uscito mesi fa senza riuscire a combinarci niente, dal momento che stava molto sulle sue, e così non l’ho più contattata, ma negli ultimi tempi è stata lei a cercarmi. Ci vediamo in un ristorante. Mi concentro sull’ascolto, sul non verbale, faccio contatto fisico e parliamo veramente di tutto, in particolare inizia a chiedermi da quanto tempo non sono fidanzato, mi chiede di descriverle le mie ex (molto carine tra l’altro) e di vederle su fb. Mi racconta con molta tranquillità anche dei particolari molto personali del suo passato. La serata si conclude tranquilla senza che accada nulla. Ieri sera invece tiro fuori le palle (e qui non so come spiegarti la soddisfazione nel vincere la mia timidezza). Mi faccio coraggio, la prendo e la bacio. Lei esordisce con un: sappi che non ho voglia di una relazione sentimentale, almeno fino a quando non firmerò il divorzio. Le dico che va bene (tanto era almeno la terza volta che ribadiva questo concetto – di cui non me ne frega niente – senza che glielo avessi chiesto). Dopodiché ci sediamo e, mentre chiacchieriamo, aumento molto il contatto fisico (che lei non ricambia), la prendo bonariamente in giro, ma le faccio anche dei complimenti, ci baciamo numerose volte, lei non si lascia andare più di un tot, tuttavia da dei segnali fisici di forte coinvolgimento (mostra le gambe, si passa il dito attorno alla bocca, ecc..). Intanto mi chiede da quanto tempo non bacio, perché lei non lo fa da molto tempo. Rispondo anche questa volta in modo molto franco. Nel riaccompagnarmi a casa continuo ad accarezzarla e prima di andarmene – sempre con sincerità – le dico che la trovo una persona veramente speciale, come non ne avevo mai conosciute, ci scambiamo un ultimo bacio (questa volta più passionale), e senza aspettare che mi dica: “si è fatto veramente tardi”, mi congedo io con un: “sà, ti lascio andare a nanna”, esco dall’auto e tiro dritto senza voltarmi e senza sguardi stucchevoli. A casa mi sono preso a schiaffi per assicurarmi che non fosse stato un sogno! Avevo preso quello che volevo e in barba a tutta la massa di galletti che le stanno attorno!
    Stamattina mi sono limitato a chiederle se aveva dormito bene augurandole una buona giornata. Stop. Spero di aver fatto tutto nel modo corretto. Intuisco che con questa ragazza debba andarci piano e armarmi di pazienza. Per me se dovesse diventare una relazione basata solo sul sesso va benissimo (non ho capito se intende avere solo un’avventura o qualcos’altro, mi è sembrata – a parole – contradditoria).
    Dal momento però che non le voglio fare assolutamente nessuna pressione..pensi che dovrei aspettare che sia lei a farsi viva?

    Nel frattempo tI ringrazio per il tempo dedicatomi nella lettura, ma sopratutto un grazie per gli insegnamenti, i tuoi libri e i tuoi articoli. Una volta messi davvero in pratica, la vita inizia a cambiare come non avresti mai immaginato.

    • Gestire la timidezza è difficile, però TU ci sei riuscito, e ti sei preso quello che desideravi: la comprendo appieno l’emozione che ti ha suscitato e sono davvero contento. In questi casi, a mio parere, la calma è sempre la migliore strategia, non le mettere pressione e allo stesso tempo non sparire mai del tutto. E’ difficile miscelare bene presenza/assenza, lo so, anche se è l’unico modo per gestire la situazione perché purtroppo un divorzio è sempre una bomba a orologeria. Quindi armati di pazienza e non farti MAI travolgere da suoi eventuali atteggiamenti incoerenti.

  5. Ciao,
    sono un ragazzo di meno di trent’anni. Alto, magro, carino, insomma, fisicamente mi reputo una persona piacevole.
    Da un po’ ho un dubbio che mi gira per la testa: “quanto è difficile conquistare una ragazza?”. Con il tempo ho migliorato una parte del mio carattere e ne vado orgoglioso: ho sconfitto la timidezza e ora sono un tipo che riesce molto bene ad instaurare il primo contatto con il mondo femminile. Attacco bottone da zero, inizio a fare domande, riesco a destreggiarmi abilmente senza mostrare eccessivo imbarazzo. Certo, a volte va meglio e a volte va peggio, però in generale me la cavo. Ho superato la paura di espormi, quel terrore ingiustificato che mi faceva pensare “ma poi lei capisce che ci sto provando”. Ora non mi importa, penso che anche lei potrebbe essere felice della mia mossa, se non attratta dal mio modo di fare sicuro. Ho notato che alcuni miei amici sono perfino bonariamente invidiosi di questa mia “faccia tosta”.
    Vado al dunque: abito in una grande città e avrò collezionato 5-6 numeri di telefono in una settimana da parte di perfette sconosciute, quasi una decina in un mese intero. Numeri sempre veri, anche perché, ormai, con il metodo dello squillo immediato, barare è impossibile. Attacco bottone, chiacchiero, mi dimostro una persona innocuo e piacevole nel poco tempo che ho a disposizione e poi, chiedo il numero. Il risultato è che con nessuna di queste ho mai ottenuto nulla. Alcune, durante il secondo contatto, hanno detto di essere fidanzate e di accettare solo uscite “non galanti”, una (a cui ero molto interessato), dopo tre uscite, ha detto di non essere attratta da me, “friendzonandomi” in maniera tristissima. Un’altra sembrava ben disposta a uscire con me una seconda volta dopo il primo unico incontro, salvo poi rimandare sempre l’appuntamento, fino a non farsi più risentire. Un’altra non mi ha mai semplicemente risposto. Non vado avanti con altri esempi, ma concludo solo con una riflessione.
    Quando sono in metro o al parco e vedo miriade di coppie che si baciano e che sembrano volersi bene mi chiedo: “è possibile che questi si siano sforzati più di me? È possibile che ognuno di loro abbia mostrato così tanta dedizione e abnegazione alla causa?”. Una volta mi dicevo che la mancanza di relazioni con il mondo femminile dipendesse dalle mie conoscenze (per lo più maschili) e dal mio stare a guardare, senza mai attivarmi. Ora che sono in questo senso iper-attivo, sembra che le circostanze siano sempre a mio sfavore. È normale raccogliere risultati così scarsi (nessuna donna tra quelle sembra essere attratta da me) o è qualcosa che riguarda me e che potrei migliorare?

    • Rallenta, lascia fare l’Universo e inizia a stare da solo. Continua a lavorare su te stesso per stare meglio, non per rimorchiare,di certo quando approcci una ragazza hai un’energia molto precisa che grida il tuo “bisogno”, impara la solitudine che ti permetterà di non avere bisogno a tutti i costi di una persona accanto.

      • Un po’ paradossale che in un sito per imparare “l’arte della seduzione”, venga dato il consiglio “lascia andare le cose”. Mi sembra un approccio “leggermente” fatalista. Se l’universo va da sé, a cosa servono allora le tecniche di seduzione?

        • Questo a dimostrazione che non hai compreso il concetto base: puoi imparare tutta la seduzione che vuoi, ma non sempre funziona. Il fatalismo, ossia l’arte di lasciarsi andare al destino, senza essere un maniaco del controllo, non preclude la possibilità di agire. Tu vorresti da me la risposta pronta, la frase ad effetto che le farà cadere le mutandine, troppo facile così. Io provo a mostrare una strada diversa da quella comune del rimorchio che si basa sulla crescita personale e “lasciar fare all’universo” ha in sé molto più di quanto tu veda in questo momento. Quello che molti di voi non capiscono è che le ragazze non possono essere obbligate e il tuo commento indica chiaramente un certa “coercizione” che è sintomo di immaturità emotiva. Nel momento in cui, una volta aver agito al meglio delle tue possibilità, lascerai fare e avrai fiducia in te stesso allora le tue chance di sedurre aumenteranno. Perché chi vuole sempre fare qualcosa per conquistare una ragazza è un insicuro.

  6. Yo Sensei, guarda è la prima volta che scrivo su un sito del genere ma c’è questa ragazza che non capisco proprio. Faccio un breve riassunto: io e lei ci siamo conosciuti tramite amici, piu che altro perché, andando io ora all’università, torno comunque spesso a trovare i soci alla vecchia scuola. Io ho 22 anni lei ne ha 19. All’inizio io in realtà non ero lì per lei, andavo semplicemente a pranzare con le persone a cui tengo e lei era casualmente sempre in zona. Fatto sta che colle settimane, noto il suo interesse per me. Nel frattempo io avevo maturato una certa attrazione nei suoi confronti (lei è quel tipo di ragazza goth che mi attizza molto). Mi dico “ok, vediamo se si può arrivare da qualche parte” e comincio con calma a mandarle qualche segnale. Tempo una settimana e usciamo insieme io e lei, insieme con un coppia di amici comuni. Bella serata, divertiti, la accompagno a casa e ci congediamo con un bacio passionale.
    Ottengo di uscire con lei da solo la sera dopo e… Che serata. Dopo giusto mezz’oretta di parlato, ci saltiamo addosso e ci baciamo per un po’. La serata va penso nel migliore dei modi (parliamoci chiaro, lei mi arriva a fare un pompino, ed era il primo appuntamento noi due soli), e alla fine ci salutiamo. Sembra tutto ottimo, tanto che la sera dopo lei mi invita a una nottata a fare festa con dei suoi amici. Stavolta non succede niente di sessuale ma passiamo tutta la notte assieme e alle 5.30 del mattino andiamo a dormire abbracciati. Da qui in poi però cominciano i problemi: continua ad accettare i miei invito e passiamo ancora una serata e diverse giornate assieme, solo che lei diventa più fredda e manda segnali contrastanti, un po sembra che le piacciono e un po’ no. Lei dice ti essere lunatica e di stare in un brutto periodo. Dice che le piaccio ma che la faccio sentire sotto pressione. Ok, dico. E limito i contatti e le proposte. Da lì la cosa continua su quest’onda, segnali contrastanti. Ieri aveva un colloquio e a sera le chiedo come è andata (fb chat) scatenando in lei una certa isteria (nn ha ottenuto il lavoro). Poi lei si scusa e mi dice “sono fatta così, sono sempre incazzata” (palese ricerca di attenzioni e compassione altrui, a mio avviso). Non avendo voglia di subirmi i suoi scazzi, la saluto e chiudo abbastanza chiaramente la chat. Aggiungendo un paio: che il giorno dopo sarei stato nella zona della sua scuola per vedere dei soci e che, se c’era lei mi sarebbe piaciuto passare del tempo insieme, altrimenti avrei cercato appunto i miei amici. La sua risposta mi spiazza: “passo il pranzo con le amiche, nel pomeriggio ho da fare, comunque er ora non vorrei stare troppo da sola con te perché mi sento sotto pressione”. Io vorrei solo sapere cosa cazzo vuol dire che al primo appuntamento me lo prende in bocca e mi dice che le piaccio e poi dopo solo pochi giorni mette le mani avanti e comincia questo giochino della pressione, fino ad arrivare appunto all’ultima risposta. Dovrei lasciare perdere? O dovrei magari semplicemente lasciarla un po’ per i cazzi suoi? In ogni caso il fatto di non vederla oggi pomeriggio non mi urta m, tanto adesso chiamo un amico e vado à farmi un giro. Però vorrei sapere se effettivamente posso arrivare da qualche parte con lei o se le sue stesse paranoie sono un ostacolo troppo grande.

    • Per prima cosa esordire con “sito del genere ” non suona bene, perché che genere di sito è questo?
      Andiamo oltre: il suo comportamento è assai semplice da decifrare (come trovi in un sito del genere…), la prima sera non le interessavi molto, solo dal punto di vista fisico e quindi si è lasciata andare scatenando la sua natura passionale. Con il tempo credo si sia affezionata a te e ora ha semplicemente paura che tu possa farle del male, è una ragazza problematica e insicura che va “rassicurata” lasciandole però molto spazio. Come farlo? Questo è il difficile, sta più a te che a me capire come, io posso averti spiegato cosa le passa (molto probabilmente), nella testa. Contattala un po’ di meno, senza proporle sempre di uscire ma anche solo 5 minuti di chiacchiera per sapere come sta, falle piccoli gesti (pochi), ma significativi, come regali di poco valore economico ma che possano colpirla. Poi dipende tutto da cosa vuoi tu da lei, perché non lo hai scritto e forse non lo sai neanche tu e questo genera in lei ulteriori paure e confusione.

  7. ciao sensei,vorrei chiederti un consiglio che sicuro saprai darmi riguardo ad una situazione a me ormai difficile da comprendere.
    Da un paio di settimane mi vedo con una ragazza conosciuta tramite amici.Lei si dimostra da subito molto interessata e subito accetta l’invito a vederci,dietro messaggi, anche se in compagnia di altri.Le cose vanno benissimo ,c’è un bel feeling, mi fa tantissime domande,cerca di capire chi ha davanti e se ne deduce che ci sia un minimo d’interesse.Dopo un paio di uscite ,una sera le propongo di vederci per fare un giro ma lei non ha tanta voglia,PERO’ mi dice che in alternativa possiamo stare in macchina giù sotto casa sua per chiacchierare un po’;io ovviamente accetto. Stiamo ore e ore a parlarci e più volte lei stessa mi dice di come stia passando veramente una bella serata in mia compagnia(non era sarcastica,me ne sarei accorto),fino a quando lei non si avvicina sempre di più,mi abbraccia e dunque io provo a baciarla,lei si scansa,mi faccio una risatina e ci riprovo ma questa volta va bene.Stiamo li un bel pò a baciarci e quant’altro fino a quanto non mi prende,mi spinge sul sedile dicendomi ”ora basta(in maniera carina),dimenticati tutto,non dobbiamo più uscire da soli mi tenti troppo”.Da premettere che lei è stata fidanzata per alcuni anni e si è lasciata da più o meno 5 mesi; a questo punto inizia a spiegarmi di come lei non abbia testa per una storia seria ma che non voglia farla diventare allo stesso tempo una storia di solo sesso,dice che mi crede una persona poco seria per via del fatto che non sia stato con qualcuno per più di 6 mesi,ma io le dico la verità cioè che lei a me piace veramente.Dopo una lunga discussione alternata ad altrettanti baci veramente appassionati e test da parte sua,come ad esempio come dovessi reagire ad una suo eventuale riavvicinamento all’ex,ci lasciamo con ulteriori baci e con una raccomandazione da parte sua ,che non avrei dovuto cercarla a meno che non lo avesse fatto lei.Aspetto un paio di giorni ma non resisto e provo a chiamarla,non risponde ma dopo un paio d’ore mi manda un messaggio dicendomi scusa e che non aveva il cellulare con lei con tanto di cuoricini.Iniziamo a parlare,cerco di capire il perchè di questo suo silenzio e ripetendoci cose già dette.Ribadisce il fatto che non abbia la testa per qualcosa di più e che vuole pensare a se stessa.Mi dice inoltre apertamente che non ha capito quali fossero le mie intenzioni e che su questo lato sono molto enigmatico e le lascio intendere che io sto con lei solo perchè mi piace realmente senza secondi fini.Chiudo la discussione augurandole la buona notte e lei ricambia con ”buona notte sogni d’oro stupido”.
    Adesso premetto che sono cotto di questa ragazza,come devo agire,devo insistere nella convinzione che in realtà stia semplicemente testandomi o devo lasciarla andare almeno per adesso?

    • Non esiste una risposta “esatta”, in questi casi sta alla tua sensibilità ed esperienza. Se fossi in te continuerei a sedurla ma con molta leggerezza in modo da farla sentire importante ma non sotto pressione. Se ti capita invitala per qualcosa che farebbe con un amico, non le mettere pressione neanche dal punto di vista fisico e soprattutto emotivo. La regola n.1 è di non farti travolgere dalle sue paure: già lei e confusa se lo sei pure tu puoi star certo che sarà un vero disastro.

      • ecco gli aggiornamenti
        ho fatto come mi hai consigliato senza pressarla troppo fino a quando ,qualche giorno fa,rispondendo a stento ai miei messaggi mi ha detto di star passando un brutto periodo,e che creda debba fare un ”po’ di ordine nella sua testa”;io le ho detto che se avesse avuto voglia di parlarne io ero li, in quanto è plausibile che la causa possa essere io,ma lei ha risposto di non volerlo al momento ringraziandomi.
        Ora data la situazione continuare a mandare messaggini stupidi ed insulsi tanto per darle da parlare mi sembrava controproducente e quindi non le ho più scritto,vorrei quindi aspettare un po’ di tempo e poi magari chiederle di uscire possibilmente insieme ad amici oppure escludendo quando detto, sarebbe meglio aspettare e vedere se lei superata la crisi ,mi contatti?
        sono completamente spiazzato

        • Quello che hai fatto ha finalmente sbloccato la situazione, obbligandola a dire finalmente cosa desidera: spazio. Per ora lasciala tranquilla un apio di settimane.

          • Ciao sensei ,ho fatto come mi hai detto e l’ho contattata circa 10 giorni dopo.Si è dimostrata molto distante al limite con il gelido parlando del più e del meno,ma non mi sono perso d’animo.Una settimana dopo ho provato a ricontattarla ma come l’ultima volta mi rispondeva a stento,quasi forzata; le ho chiesto di vederci ma se ne è uscita con una scusa.Non le ho più scritto.Qualche tempo dopo ho incontrato una sua intima amica e lei stessa ha uscito la discussione,dicendomi che lei si è rivista con il suo ex e che la cosa tra noi non è andata avanti probabilmente perché non sono il suo tipo ,ma allora io mi chiedo perché si sarebbe arrivato a tanto se no?!ho il dubbio che la cosa possa essere derivata dal fatto che le cose sono andate un po troppo velocemente e che lei si sia come dire “spaventata”,visto che ci siamo spinti un po oltre(aggiungo che lei è una brava ragazza,non la classica zoccoletta,sono stato il secondo ragazzo con cui è stata dopo il suo ex ).Adesso è quasi un mese che non ci sentiamo ma io non mi sono dimenticato di lei.
            Come dovrei fare per riavvicinarla e se ho ancora qualche speranza secondo te.Lo so che ci sono troppi pochi elementi per cogliere al meglio la situazione,ma vorrei un consiglio.Grazie

          • Purtroppo si deve accettare la decisione delle ragazze, per quanto sia dolorosa. Da quel poco che mi racconti mi sembra che lei sia stata molto chiara con te, forse ti sta anche dicendo la verità: che non sei il suo tipo. Dopo una rottura si fanno tanti casini e scelte sbagliate e tu potresti esserlo per lei. Hai provato a riconquistarla, ti ha risposto chiaramente, non credo tu abbia molte possibilità con lei, vorrei darti altri consigli ma non ne ho.

  8. Esatto! La cosa migliore a mio avviso ( e che tu hai gia` ripetuto un diversi articoli) e` essere un maschio Alpha ( e da come ne parli mi sembra intendiamo la stessa cosa) sia e soprattutto, rimanere se stessi e non fingere di essere qualcun’altro.
    Se poi per dire la tipa e`una bimbetta viziata a cui non piaccio amen, trovero` una donna degna di tale aggettivo.

  9. Ciao, una domanda.

    Ho letto su altri siti di questo tipo che se lei fa la “sostenuta” e tu “te la tiri” un po’, allora, in teoria, dovresti cominciare a indurla un po’ a cercarti.
    Però poi lo stesso sito dice che se tu, quando lei comincia ad essere un po’ incuriosita e allora tu le mostri subito interesse, allora, secondo questo sito, le fai nuovamente capire che il tuo era un trucchetto per attirarla e che alla fine torni di nuovo bisognoso.
    Io non capisco una cosa, ma allora quanto deve durare questa farsa? Alla fine non diventa una specie di gioco al massacro in cui alla fine vince chi dura di più?
    Tra l’altro poi mi pare che alla fine diventa un loop infinito da cui non ne esci più e la cosa sinceramente non mi piace.

    • Ogni sito propone, in via di principio, un metodo. Per cui estrapolare un solo articolo potrebbe essere fuorviante. Con questo non voglio difendere nessuno, anzi. Il concetto che proponi è interessante e mette in luce il limite di “metodi” troppo artefatti: non sai mai come uscirne e sono spesso pieni di falle! Hai ragione, si crea un loop infinito perché tu metti in atto una serie di azioni che non comprendi e non sono nella tua vera natura e prima o poi o torni a essere bisognoso o ‘sti giochini durano troppo. A mio avviso la soluzione è molto più complessa e lunga, forse per questo molti altri propongono trucchetti apparentemente rapidi ed efficaci, e sta nel “crescere” diventando sempre più una persona sicura di sé (un maschio alfa per intenderci, secondo il mio personale punto di vista). A quel punto lei potrà fare la “figa” quanto vorrà, ma sarai tu a non darle peso, lei non avrà potere su di te solo perché è bella perché TU saprai che la bellezza è solo una delle tante qualità che può avere una donna!

  10. Ciao Sensei, volevo porti un quesito, volevo sapere se in base a questi segnali POTREBBE essere la ragazza in questione sia interessata, tengo a precisare che lei è una che ha tanti amici maschi, è parecchio sul essere fredda, ma però mi pare con me si comporti in maniera diversa :
    – l altro giorno nell arco della serata mi ha toccato i capelli in maniera scherzosa e non, 3 4 volte e una volta dicendomi con voce bassa e un po alterata ( tipo addolcita ) : che tenero
    – se io le tiro un calcetto o una spinterella lei me lo restituisce in genere
    – l’ altra sera abbiamo ” giocato un po a rincorrerci e lei continuava a ridere, poi alla fine mi ha detto che era da tanto non rideva cosi di gusto
    – mi ha fatto dei complimenti sulle mie labbra una volta
    – nonstante a lei piacciano solo quelli pelati praticamente o con i capelli corti mi ha detto che io son uno dei pochi che sta bene anche con i capelli unghi
    – mi scrive 2 3 volte la settimana a volte anche con scuse stupide
    – mi risponde subito o quasi subito ai messaggi e ci scriviamo un po’ di tutto, a volte anche fin ore tarde
    – l’ altra sera al bar quando hanno portato da bere, eravamo in compagnia, ha bevuto dal mio bicchiere senza chiedermelo scusandosi dicendo che aveva sete
    – un mio amico ha detto che quando io dico anche una cavolata ride tanto, mentre quando fanno una battuta gli altri ride molto meno o sorride e basta
    – a volte se la prendo in giro mi tira delle schiaffette adosso in maniera scherzosa
    – una sera si è portata a casa un mio portachiave e poi il giorno dopo mi ha scritto ce l’ aveva lei scherzandoci su, e me l’ ha riportato la volta seguente che ci siamo visti
    – l’ altra sera l ho guardata apposta con il sorriso in faccia, e lei allora mi ha sorriso
    – siamo usciti solo 2 volte io e lei, ma non credo si possano definire appuntamenti, perché lei mi domandavo cosa facevo la sera o viceversa e allora uscivamo
    Ora , la certezza non si può mai avere, ma a me pare siano segnali d ‘ interesse, tu che hai più esperienza di me Sensei, ipotizzi ci sia dell’ interesse o potrebbe essere tutto in amicizia?

    • Vuoi rassicurazioni da me? Perchè questo sembra, hai studiato qui il linguaggio del corpo ed eventuali segnali di interesse e ora sembri in grado di vederli, di che altro hai bisogno per sedurla? Che te la sbatta in faccia? Che ti mandi un sms con su scritto “provaci”? Che ti faccia dire dalla sua migliore amica del cuore che vorrebbe che tu ci provassi? E che cazzo datti una svegliata e seducila, se poi ti da un due di picche te ne farai una ragione! Agisci.

  11. Ciao Sensei, volevo porti un quesito molto strano, son uscito per la seconda volta con una ragazza che mi piace, lei dimostra qualche segnale d interesse, cerca il contatto fisico con spinte, pugnetti, ride tanto delle mie battute, parla tanto con me, si diverte insomma, però a differenza della prima uscita, alla seconda é uscita completamente senza trucco, mi é cascato il mondo addosso, perché pensa sia come dirmi esplicitamente che non le interesso, tu cosa ne pensi? Confermi? Non penso possa essere un test..

    • Non significa nulla, o potrebbe significare tutto ma è il tuo atteggiamento a essere assolutamente da beta. Se ti piaci le seduci, fine. Cercare conferme da queste cose è assolutamente sbagliato.

  12. Le informazioni che sto trovando sul sito si stanno rivelando molto utili.
    In genere le conseguenze mi spaventano, ma finalmente ho trovato il coraggio di attuare un po’ di contatto fisico con la ragazza che mi piace, le ho persino fatto il solletico di fronte a non so quante persone, senza che pensassi per un solo istante a come potessero giudicarmi.
    Mi ha persino chiesto di indossare il suo giubbotto nonostante facesse davvero molto freddo, senza contare che le ho “rubato” il cappello preferito, dicendole che glielo avrei restituito la prossima volta che ci saremmo rivisti, e non ha minimamente protestato.
    Ora devo solo trovare il coraggio di spingere un po’ più sull’accelleratore, voglio evitare la zona amicizia. Le ho anche chiesto il numero, magari le telefonerò chiedendole di uscire da soli e non soltanto in gruppo come in genere accade.
    Non voglio farmi troppe illusioni, nonostante qualche segnale incoraggiante, dopo tutto so che si tratta di una ragazza a cui piace dare molta confidenza e l’esperienza non gioca certamente a mio favore…ma come dici tu stesso Sensei, devo capire che anche un fallimento, per quanto arrivi nel momento sbagliato, può aiutare a vivere meglio la propria vita!

    • Stai facendo moltissimo e indipendentemente dal risultato finale tu stai migliorando, deve contare solo questo. Le ragazze verranno se continuerai su questa strada, lei ti ha mandato alcuni segnali positivi che, da soli, non bastano per sedurla o capire se è davvero interessate. E’ giunto il momento di osare un po’ di più e, come giustamente dici tu, chiedendole di vedervi. Se riesci a farle la proposta dal vivo è comunque meglio.

      • Grazie per la risposta Sensei, sono d’accordo!
        A questo punto, spero di non essere troppo impacciato durante l’eventuale uscita da soli, visto che sono del parere che, in gruppo, sia sempre più semplice prendere le cose con leggerezza, sia con i ragazzi che con le ragazze, poiché l’attenzione della persona non è focalizzata su di te nel 100% delle situazioni. Questo infatti è sicuramente uno dei miei punti deboli che spero di migliorare col tempo.
        Comunque, seguirò il consiglio e proverò a chiederglielo di persona la prossima volta che ci esco insieme… Secondo te potrebbe essere utile utilizzare il capello come scusa per rivederci da soli o meglio essere diretti e basta, senza fingere di essermi dimenticato di riportarglielo?

  13. Ciao Sensei , volevo il tuo parere su una ragazza che é secondo me una ragazza difficile. Questi son i segnali che mi da :
    Se io le tiro un pugnetto amichevole lei me lo rida da li a pochi istanti per altri motivi
    Quando le parlo mantiene l eye contact
    L altro giorno con la scusa di spettinarmi mi toccava i capelli per pochi istanti
    Ride di tutte le mie battutte o quasi
    Mi prende un po in giro , cosa che io faccio in maniera piu marcata
    Quando lei mi scrive una volta se non le riscrivo io lei non mi riscrive 2 volte consecutive
    Inizialmente era piu scontrosa, ora pare alla ricerca delle mie attenzioni, che io piu tanto non le do ( ci scherzo e ci rido ma 0 complimenti e sdolcinerie )
    Mi dice il mio profumo, quello che uso, é buono
    Se la sfotto un po lei ride delle battutte che faccio per sfotterla
    Mi dice spesso son un bastardo ridendo quando la sfotto
    La cosa che mi meraviglia di piu é che nell ultimo periodo dove sempre ridendo le ho detto che con il carattere che ha il fidanzato fa fatica a trovarlo, lei pare aver abbassato le sue difese ed essersi un po calmata anche nel modo di porsi con me.
    All incirca un mese fa le ho chiesto se usciva per un caffe tirandomela un po e dicendo che probabilmente si sentiva in imbarazzo ad uscire con me, lei mi ha risposto dicendo che lei si sente in imbarazzo solo con i ragazzi che la affascinano, questo io l ho inteso come un segnale di disinteresse.
    Ho 2 domande
    Secondo te dal suo comportamento é interessata o mi sta solo prendendo in giro per far crescere la sua autostima? So che non la conosci ma vorrei un tuo parere, che sia giusto o sbagliato
    E la seconda domanda e se secondo te quella volta che mi ha detto che si sente in imbarazzo solo con i ragazzi che la affascinano era autodifesa o era piu probabile fosse realta?
    P.S. da quello che so lei é abituata al fatto i ragazzi le muoiano dietro, io non lo faccio

    • Come al solito cercate da me conferme, non è il mio compito. Proverò comunque a darti una chiave di lettura: i segnali che ti ha dato sono si di interesse, ma che di che tipo? Non esiste un solo “interesse”, potrebbe trovarti simpatico, amichevole, divertente, di compagnia, che la fai sentire bella e desiderata, una sfida ecc ecc. Come spesso accade non seducete ma credete di farlo, come nel tuo caso: tu stai facendo il simpatico/piacione, sedurre è anche mettersi in gioco, rischiare ed essere sfacciato (dipende da tanti fattori). Non puoi ogni cosa metterla sullo scherzo, uscita compresa! Ora è il caso che, ad esempio, il contatto fisico si evolva in qualcosa di nuovo e non spintarelle da dodicenne. Il motivo per cui tu non capisci un suo eventuale interesse è che non le hai dimostrato minimamente il tuo.

  14. Carissimo Sensei,
    Per una settimana mi sono sentito con una ragazza da molti ritenuta come glaciale e difficile. Con lei ho sempre tenuto un rapporto di amicizia basato sullo scherzo. Poi, mi scrive parlando di una serie tv. Andiamo avanti a parlare e decido di fare delle scommesse con lei. Si mostra molto attiva stando molto allo scherzo. Le chiedo di uscire e mi concede un “per conoscerci meglio”. Usciamo, ridiamo e scherziamo, ma io tento di baciarla e lei si altera dicendo che non fa queste cose al primo apputamento. Successivamente, dice che vogliamo due cose diverse e che lei non ha voglia di una relazione.
    Come la vedi? Grazie in anticipo

    • Che non le piaci, oppure è una squilibrata. In entrambi i casi l’unica scelta è lasciarla andare, tu hai agito nel modo giusto seducendola ed esponendoti. Il fatto che si sia anche alterata denota una sua mancanza di empatia e delicatezza. Una così meglio perderla che trovarla.

  15. Ciao Sensei, cercherò di raccontare la mia storia fornendoti piu dettagli possibili per capire cosa dovrò fare per conquistarla.
    Nell’ultimo mese ho avuto contatti con una ragazza che avevo conosciuto anni fa e con la quale vi era stato un flirt, ma purtroppo naufragato poichè io venivo da una relazione appena terminata e non ho avuto il coraggio di chiederle di uscire.
    Lei dopo poco tempo si è fidanzata e lo è stata fino a 3 mesi fa, la sua relazione con questo ragazzo è durata 4 anni. Io un mese fa quando mi sono accorto che lei si fosse lasciata con il suo ragazzo, non ho perso tempo e le ho scritto immediatamente.
    Abbiamo parlato molto ma non potevamo vederci poichè lei studia fuori. Le nostre conversazioni hanno evidenziato il fatto che abbiamo molto in comune dai gusti musicali al modo di intendere la vita, in un certo senso ci siamo accorti di essere fatti l’uno per l’altro, cosa che lei mi ha detto e fatto capire piu volte. Vi è inoltre molta attrazione fisica e mentale.
    Lei mi confessava che era pazza di me da molti anni e il fatto che io non le abbia chiesto di uscire anni fa le era dispiaciuto. Lei nella sua vita ha avuto solo lui, io ho avuto molte ragazze ma mai storie molto serie, ho avuto storie brevi.
    Quindi noi continuiamo a fantasticare di un ipotetico futuro insieme anche scherzando per circa 2/3 settimane, fino a che finalmente lei è riuscita a tornare cosicchè potessimo uscire e vederci. Devo premettere che lei ha lasciato il suo ex perchè era diventato, come dice lei, stressante al punto da vietarle di uscire di indossare determinati abiti e ultra geloso e lei in alcun modo vuole tornare con lui.
    Lei mi diceva sempre che il suo ipotetico ragazzo doveva essere prima di tutto il suo migliore amico con il quale poteva anche confidarsi delle cose piu intime, quindi diciamo che prima di concedersi a me doveva fidarsi al mille per cento, voleva essere sicura.
    Il giorno che dovevamo vederci lei nei messaggi vocali, mi confessava che il pensiero di vedermi le metteva agitazione, molta ansia.. perchè lei ha sempre avuto questo debole per me ed era quindi in preda all’ansia del primo appuntamento.
    Finalmente ci vediamo e passiamo una bella serata ridendo e scherzando, ma arriviamo purtroppo a parlare degli ex, e probabilmente parlare di questa cosa l’ha frenata. La serata è proseguita l’ho riaccompagnata alla macchina e ci siamo salutati con un bacio sulla guancia.
    Da li è sparita, mi ha ignorato per due giorni, fino a che le ho scritto chiedendole che fine avesse fatto. Lei mi scrive che ha riflettuto molto su di noi e pensa di avere fatto un passo piu lungo della sua gamba, e che dopo pochi mesi non si sente di riaffrontare una relazione seria, poichè in quello che fa e nella sua testa il suo ex ha ancora un ruolo importante e che ora non sente di poter sostenere il peso di una relazione.
    Mi dice inoltre che le dispiace ferirmi poichè per lei sono una persona meravigliosa, però sente che sta facendo un qualcosa di innaturale e che il problema non è il rapporto che si è creato tra me è lei che per lei è perfetto, ma perchè si rende conto che non riuscirebbe a rientrare in certi schemi di coppia e non vorrebbe farmi star male, mi ha scritto inoltre di volermi bene e spera che lei non mi abbia deluso.
    Ai suoi messaggi le ho risposto che oltre a volerle bene anche io, la posso capire, che non puo cancellare una persona cosi dalla sua vita e che se deve fare una cosa lo deve fare convinta al 100%..
    Volevo aggiungere che io e lei non ci stiamo sentendo in questi giorni, lei non mi sta cercando e non so come interpretare questo suo non cercare… inoltre qualche giorno fa mi ha scritto per gli auguri di compleanno su whatsapp con baci annessi e le ho risposto normalmente senza darle molta corda.
    Inoltre penso mi stia mandando dei segnali come un like in una mia foto che ho messo su instagram che mi ritrae e alcuni link su facebook, io sto continuando a non contattarla in modo tale da riprendermi subito e nello stesso tempo sperando che il mio distacco possa aprirle definitivamente gli occhi.
    Sono abbastanza cosciente di aver commesso degli errori durante il processo di seduzione dell’appuntamento. Questa è la mia storia..cosa mi consigli?

    • Non capisco il senso di non farsi sentire, secondo me la allontani e basta in questo modo perché potrebbe passare il messaggio che per te è finita visti i suoi dubbi. Dovresti prendere una decisione più netta invece di rimanere in balìa degli eventi:
      1. La dimentichi.
      2. Ti godi il tempo con lei senza provarci e vedi cosa accade.
      In entrambi i casi ti farai del male ma almeno sarà una tua scelta e non sua.

      • Ciao Sensei, ho seguito il tuo consiglio, il 2°.
        Le ho riscritto e abbiamo parlato normalmente ridendo e scherzando, solo che dopo la “buonanotte” lei non si è fatta sentire..
        Ormai sono passati diversi giorni e non so cosa fare. Non so se contattarla nuovamente potrebbe farmi passare per una persona assillante, di conseguenza sono dell’idea che è il momento di lasciarla andare e vedere se ha realmente bisogno di tempo per chiarirsi le idee..
        Purtroppo sono confuso e non so cosa fare, io so di volere a tutti i costi lei, ma allo stesso tempo mi rendo conto che al momento la situazione non so da che parte prenderla ed eventualmente come pormi verso dei suoi eventuali segnali.
        Cosa mi consigli?

          • Ciao Sensei, dopo una settimana che non ci sentivamo, lei mi ha riscritto mandandomi un qualcosa di divertente come avevo fatto io la precedente volta, poi è sparita nuovamente dopo che abbiamo parlato un po in tranquillità.
            Il fatto che mi abbia cercato comunque mi fa ben sperare, ora come devo comportarmi? Adesso tocca a me fare qualche passo verso di lei?
            Sono cosciente che dovrò portare pazienza.. e non vorrei sbagliare in alcun modo poichè non voglio farmela scappare..Che consigli senti di darmi?

          • Basta consigli è arrivato il momento che cammini con le tue gambe, sedurre è migliorare e se chiedi a me senza rischiare di fallire non lo accadrà mai.

  16. Ciao sensei ho a che fare con una ragazza che fa la difficile ora ti spiego.
    conoscevo questa ragazza già da tempo ma ci siamo sempre solo salutati qualche volta quando ci vedevamo in giro.
    Un giorno lei è venuta a parlarmi e cogliendo la palla al balzo mi sono fatto dare il suo numero di telefono e gli ho chiesto di uscire e lei ha accettato.
    Per conoscerla meglio abbiamo iniziato a scambiarci sms e all’inizio sembrava essere una passeggiata perchè mi mandava cuori e baci.
    Ora che gli sto mostrando un po di interesse la vedo molto più sulla difensiva ci continuiamo sempre a scrivere ma non mi dimostra più l’interesse che mi mostrava prima.
    Ho saputo che è stata lasciata dal fidanzato perchè a detta sua è una troia.
    Vorrei sapere se devo continuare a sedurla o se invece devo lasciar perdere.

    • Cosa fare lo devi decidere tu, magari se potresti anche tentare di conoscerla e basta, senza puntare ad andarci a letto o altro.

  17. Sensei, allora, ho un problema. Pranzo abitualmente in un bar e noto una ragazza che viene circa tre volte a settimana allo stesso posto con la madre. Martedì mi mancano le palle per approcciarla e mi mangio le mani; mercoledì la rivedo, sempre al tavolo con la madre, e vado all’ abbordaggio. Ci parlo cinque/dieci minuti, parlando del liceo ( dalla faccia mi ricordavo che frequentavamo lo stesso liceo) e dell’ università. Io sono stato naturale e lei mi è sembrata a suo agio: non dava nè segnali d’ interesse nè di ostilità ma dialogava semplicemente con me. La stretta di mano (unico contatto fisico) era vigorosa a differenza di quella della madre che se ne è stata zitta tutto il tempo con aria sostenuta. Alla fine le chiedo il numero di cellulare e lei me lo dà senza problemi. La sera stessa le mando un sms di preavviso, dicendole che l’ avrei chiamata l’ indomani, ma lei non risponde. La chiamo sta sera (due volte a distanza di un ora) e puntualmente il telefono è spento. E in più al numero non corrisponde nessun profilo whattsup. Strano. Insomma, per farla breve mi ha dato il numero di un cellulare che tiene sempre spento. Ora, in un rimorchio “lampo” un cristiano non può fare molte cose: si aggancia la ragazza, ci si stringe la mano, le chiedi cosa fa nella vita, lei lo chiede a te e poi prendi il numero di telefono…la prossima volta che la rivedo ovviamente non farò scenate e teatrini sul suo comportamento vile e viscido, ma proverò a sedurla…tu come la vedi? Anche da un punto di vista generale. Forse sono stato troppo precipitoso, dovevo aspettare un’ altra volta per il numero, o forse non ho flirtato abbastanza. Per cortesia dimmi la tua opinione, sia sul mio modo di pensare che sul caso specifico.

    • Regole non ci sono, no n c’è il giusto o lo sbagliato ma solo l’istinto. Tu hai agito come in molti, quasi tutti a dire il vero, non sono in grado di fare, ti sembra poco? Il rimorchio lampo è così, a volte va, a volte no anche se si agisce sempre allo stesso modo. E poi ricorda che un no, non è detto che non divenga un si, ci vuole pazienza e faccia tosta. La prossima volta fai finta di nulla, seducila. Dimenticavo: non si manda un sms per avvertire che si chiama, stiamo scherzando?! E non chiamare il giorno stesso, aspetta almeno un paio di giorni.

      • Non l’ ho chiamata il giorno stesso, ma il giorno successivo: mercoledì mi ha dato il numero e le ho mandato messaggio e giovedì l’ ho chiamata…di solito aspetto un paio di giorni però questa volta ho chiamato prima perché l’ “incursione” è stata veloce (c’ ho parlato appena 10 minuti); in altre occasioni mi era capitato di rimorchiare rapidamente, chiamavo dopo due/tre giorni e la ragazza mi dava buca (nei modi più vari e divertenti) perché l’ attrazione era calata. Grazie della tua opinione 😉

  18. “Magari lei ti serviva solo per fare un passo avanti verso una maggiore serenità e sicurezza”.
    No questo no. Lei mi piace da almeno 1 anno. Manco a dirlo, oggi l’ho incontrata in un pub, stava per i fatti suoi con altre persone, ho evitato di farmi vedere ma in caso di contatto inevitabile, l’avrei salutata, ma senza fermarmi a parlare. Lei era bellissima ma ho tenuto tutto sotto controllo, buon segno. Nella vita mai dire mai, ma direi che il capitolo è chiuso. Ora vedremo la mia reazione psicologica quando necessariamente mi capiterà di vederla impegnata con un altro.

    • Da quello che scrivi alla fine di questo commento lei è davvero stata utile per una tua crescita personale, non lo dimenticare.

  19. Carissimo Sensei, l’ho richiamata un paio di giorni fa. Peccato non mi abbia risposto.
    Ci possono essere mille motivi per cui non mi ha risposto, persino quello di non avere il mio numero (per cui non mi ha richiamato), poiché ha avuto casini con il telefono, ma ci può benissimo stare che non voleva rispondere. Le avevo anche inviato un messaggio su whatsapp che poi risulta essere stato letto soltanto il giorn odopo. Cercando di comportarmi “bene” (bene per me, cioè dignitosamente verso me stesso), non mi sono fatto più sentire da 3 giorni, né tramite social né tramite nient’altro. Il 21 è il suo compleanno, lo festeggerà come sempre con i suoi amici, per cui non mi ha mai invitato (ed è un bene che non l’abbia mai fatto). Non so se farmi sentire per gli auguri o lasciar correre. Devo essere onesto e vedere la situazione con il massimo dell’oggettività: questa ragazza pensa a me ? No. La vera domanda che ti chiedevo: se la incontro per strada o in un locale cosa faccio ? Ci dovrei andare a parlare o lascio perdere e mi farò in caso sentire solo tra un po’ di tempo ? Devo dire però che sono cresciuto con il reset, infatti mi sento in ottima forma, lucido e sereno.

    • Se non pensa a te, perchè perderci altro tempo? Magari lei ti serviva solo per fare un passo avanti verso una maggiore serenità e sicurezza.

  20. Credo che la chiamerò oggi (lunedì).
    In questo momento mI sento quasi svogliato nel chiamarla, non ne ho poi così tanta di voglia ma lo farò perché credo sia la condizione psicologica ideale. MI sento sereno. La chiamerò senza alcun preavviso tramite sms, come l’altra volta. Il sesto senso mi dice che non risponderà, ma chi se ne frega.

  21. Ci sono uscito due volte oltre 1 anno fa.
    Avevamo un buon rapporto, lei mi scodinzolava molto quando mi vedeva. Poi io ho preferito allontanarmi, dato che era impegnata. Da qualche tempo le cose sono cambiate, ho resettato e sto cercando di pormi in modo diverso. Cerco di evitare facebook e whatsapp e di agire il più possibile in modo diretto (telefonate). Questa è la situazione attualmente. Per parlarle fisicamente potrei andare da lei quando attacca a lavoro. Lo feci una volta 1 anno fa e ne fu contenta. Il punto è questo: ho bisogno di una uscita per tentare di sedurre

  22. Considerando che l’ho sentita solo al telefono, è sottinteso che non c’è stata evoluzione nel contatto fisico. Quindi al momento non c’è seduzione. Per provare a sedurla ho proprio bisogno di una uscita con lei. Senza l’uscita non posso sedurre, dato che non la vedo da diverse settimane in giro.
    Non so nemmeno se la chiamerà domani (domenica), la chiamerò quando me la sento e di solito me la sento nei momenti in cui la penso meno.

    • fammi capire stai montando sta cosa quando in pratica non ci sei mai uscito e non l’hai minimante sedotta? Tutto il tuo trasporto nasce da qualche telefonata? Ci vuole equilibrio nella vita e se non ho capito male, te ne manca un bel po’.

  23. Oggi è il terzo giorno dalla telefonata ed è venerdì. Lei lavora queste sere. Io mi sento ancora tranquillo, anche se è normale che sapendo di doverla chiamare per uscire, un po’ di tensione salirà. Devo solo decidere quando farlo, cioè quando chiamarla. Nel frattempo non ho fatto alcuna attività su facebook, è una sorta di minireset del post-telefonata. Invece tanti pretendenti si fanno “avanti” con i like e i commenti in bacheca. Chissà, potrei chiamarla domenica verso ora di pranzo, scambiare qualche parola e puoi chiederle di farci una chiacchierata davanti a un té.
    Chiamarla e programmare per il giorno dopo l’uscita mi sembra esageratao. Credo sia meglio chiamarla e concordare l’uscita per le ore successive, io almeno la vedo come cosa più leggera.

  24. Sensei, 2 giorni no, troppo poco, sono d’accordo. Minimo 3, ma penavo anche a 4-5 giorni. La cosa migliore forse è quella di far passare questo weekend.
    Stamattina mi sono svegliato sereno, non ho l’ansia. A te a molti potrà sembrare una cosa scontata, ma ti assicuro che per me questo è segno di crescita e maturazione. Così come non ero in ansia quando parlavo con lei. Piccoli grandi segnali di miglioramento

    • Non è scontata, ma bella, per cui goditela e vivila così che, nei momenti di ansia, il ricordo di quanto stavi sereno ti aiuterà.

  25. Ti aggiorno.
    L’ho chiamata al telefono. Erano molti mesi che non ci sentivamo. La chiamata è andata bene, si è parlato del più e del meno. Difficile sedurre al telefono. Lei parlava molto, siamo stati 15 minuti circa. Mi sentivo così bene che stavo per chiederle di uscire, ma ho voluto attendere e chiedeglielo tra 2-3 giorni.
    Quindi adesso vorrei richiamarla tra 2 gioeni ed essere piuttosto esplicito: “Ciao, come stai ? Senti, facciamo un apertivo insieme oggi pomeriggio ?”. E’ solo un esempio, non è detto che dirò così.
    Il mio reset ha funzionato: infatti sto comuque molto tranquillo.Inoltre ti dico che è molto difficile che lei possa accettare un’uscita, attualmente credo mi veda ancora come amico. Ma Io ci spero molto perché mi sento davvero migliorato e capace di un buon contatto fisico e verbale con lei. La cosa buona è che ho in testa anche un’altra ragazza ed è forse questo il motivo per cui non mi sento così preso “univocamente” e non sto assolutamente male.Avrei bisogno di qualche tuo consiglio su come muovermi. Ti ringrazio davvero tanto

  26. Ciao Sensei,
    non ricordo che nickname avevo utilizzato, già ti avevo parlato di una ragazza che conosco da qualche anno e con cui sono uscito una volta e con cui mi sento di tanto in tanto.
    Ho resettato per 2 mesi, perché mi sentivo troppo preso da lei e incapace di affrontare al meglio la situazione, Ora mi sento pronto, ho anche conosciuto un’altra ragazza che mi piace molto, mi sento migliorato, pià sicuro e sereno, per cui la chiamo oggi stesso. Se tu riuscissi a rispondermi immediatamete sarebbe perfetto per darmi un consiglio prima della telefonata. Vorrei chiamarle per parlare un po’, chiederle come sta e quello che viene viene. La domanda è questa: posso già chiederle di uscire (Un caffè, insomma una cosa leggerissima) o è meglio proporre una uscita in un secondo momento, magari tra 3 giorni ? E’ sottinteso che se vedo che non è bendisposta al telefono non le chiedo un bel niente, però vorrei un tuo consiglio generale. So che è corteggiatissima, ma nel mio resettare ho davvero imparato a fregarmente di tutto e di tutti, grazie ai tuoi articoli. Non ho più paura di nessuno, né di eventuali pretendenti né di situazioni “pubbliche”. Grazie

    • Pianificare troppo è secondo me sbagliato perchè ti mette addosso tanta pressione, sentile per il piacere di farlo. Di base chiamarla la prima volta e invitarla non ha un grande effetto, meglio risentirla dopo 4-5 giorni, come dici tu in ogni caso dipende da come va la telefonata.

  27. Sensei, ti aggiorno. Me la sono portata a letto a capodanno, io brillo, lei pure. La mattina mi sveglio di fianco a lei, che si alza e sparisce. La ritrovo nel soggiorno a dormire ancora. Ci rimango decisamente male, perché intuisco che per lei è stato puro sesso e basta, però sdrammatizzo, ci rido e ci scherzo e facciamo colazione con gli altri amici che nel mentre si sono svegliati. Nel pomeriggio la saluto con un bacio in bocca e vado via. Il giorno successivo non si fa sentire, quindi le scrivo se ha voglia di vederci per una sigaretta, così da poterle fare una proposta (ossia la scopamicizia, ovviamente non comunicata per messaggio). Lei mi rimbalza e dice di essere impegnata. Io non la cerco più, lei manco. Oggi vengo a sapere dall’amica, che lei dice di non ricordarsi nulla, nemmeno quando lo abbiamo fatto, quando lei addirittura mi impediva di bere ad un gioco alcolico per paura che facessi cilecca, ed era così cosciente da chiedermi di usare il preservativo. Secondo me ha un po’ di sensi di colpa, si sente una facile perché tutti hanno saputo che ci eravamo chiusi in camera, e ovviamente hanno cominciato a sfotterci, e perché ha a poco chiuso definitivamente con l’ex. In tutto ciò ho un’amica che critica la mia resistenza a letto, dicendo di esser stato in camera solo 10minuti, cosa non vera e che mi infastidisce terribilmente. Tu cosa ne pensi, cosa dovrei fare in questa situazione?

  28. Intendo dire che festeggerò capodanno a casa di un mio amico, e io e lei e altra gente ci fermiamo a dormire. L’ex no, da quanto ho capito ci sarà ma andrà via prima.

  29. Ciao sensei, ti descrivo la situazione. Conosco questa ragazza ad agosto in compagnia, dopo due giorni mi bacio. Sparisco, ogni tanto la becco in compagnia, ma io sono scosso per la mia precedente relazione e lei è mezza inciuciata con il suo ex. Ogni tanto si fa sentire con messaggi provocatori. Dopo due mesi ricominciamo a flirtare in compagnia, mi manda una miriade di messaggi contrastanti, e oggi la ribacio ad una festa di compleanno: lei mi dice ‘mi cogli sempre alla sprovvista, sei imprevedibile’, e io ‘è questo che vi fotte la testa’, prendo e mi allontano in un’altra parte del locale.Il problema è che è uscita da poco dal tira e molla con l’ex. Festeggerò capodanno con lei, e da quello che ho capito si ferma a dormire, e io pure, ma ci sarà l’ex e un altro pretendente, e io non so come caxxo comportarmi, aiuto!

  30. Ciao sensei, ultimamente ho cercato di sedurre una ragazza che non sentivo da parecchio per motivi irrilevanti. Però era sicuro che le piacessi. L’ho contattata su whatsapp, inizialmente sembrava contenta però poi nei giorni a venire è diventata sempre più passiva, finendo col non rispondermi nemmeno a delle battute oppure rispondendo in monosillabi. Insomma l’ho lasciata perdere, poi qualche giorno a seguire ha messo mi piace alla mia immagine del profilo… non so come interpretare. Forse devo solo aspettare l’occasione di incontrarla dal vivo?

  31. Ciao Sensei, c’è una ragazza con cui sto cercando di far qualcosa, ma lei me lo impedisce: che sia una chiacchiera mentre stiamo fra amici o un messaggio, dopo 3 o 4 minuti in cui mi da retta, si passa allo zero. Tu che consigli?

LASCIA UN COMMENTO