Come Conquistare una Ragazza Timida e Riservata: La Guida

Conquistare una ragazza timida è quasi sempre un più complicato del conquistare una ragazza estroversa. I consigli che seguono possono però migliorare le tue chance.

Esiste una categoria di donne che sentendo una battuta, o peggio ancora un complimento, si chiudono in se stesse, si irrigidiscono e smettono di comunicare. Manco le avessi aggredite o insultate.

Tanti uomini si convincono di conseguenza che conquistare una ragazza timida sia pressappoco impossibile, perché la timidezza è un tratto caratteriale innato e non ci si può fare niente. La giovane donna finisce così in un labirinto di terrori e fobie da cui non può uscire perché ha paura di quell’interazione umana che potrebbe liberarla.

Ma è proprio tutto vero? Sei sicuro che il problema della donna in questione sia propria la timidezza?

1. Capire se la ragazza è davvero timida e riservata

Può darsi benissimo che il problema per cui non riesci a conquistare una donna non sia la sua timidezza quanto la tua seduzione.

Può darsi, in altre parole, che il problema sia tuo. Sì, perché il più delle volte i timidi sono i maschi. Le donne sono più abituate all’interazione sociale, compresa quella affettuosa. Inoltre, una donna attratta da te avrà una spinta molto forte ad uscire dal suo guscio per starti vicino.

Per capire se una ragazza è timida o no il linguaggio del corpo è la prima cosa che studiamo.

Questi sono alcuni dei sintomi corporei che indicano timidezza:

  • Diventa rossa se scherzi con lei o provi a darle un complimento;
  • Rimane di solito in disparte quando è in compagnia di più persone;
  • Evita di guardare le persone negli occhi;
  • Si prende pause, anche lunghe, prima di rispondere;
  • Si esprime poco (vedi Il Percorso della Seduzione per un’analisi dell’espressività nella seduzione).

2. Come conquistare una ragazza timida: La Strategia

Se dopo il tuo attento studio sei ancora convinto che la donna in questione sia timida — e non ti stia semplicemente comunicando assenza di interesse — allora ti servirà adattare sottilmente la tua strategia seduttiva.

Ciò nonostante ti ricordo il principio base per cui la seduzione è essenzialmente la stessa per qualsiasi tipo di donna. La tua strategia di seduzione esprime la tua identità. Modificarla tutta d’un tratto vorrebbe dire falsificare la tua natura per la donna in questione. Questo non funziona se non per un tempo molto breve.

Parti da questa casistica di cose che maggiormente causano timidezza in una donna:

  1. Parlare in pubblico (73%);
  2. Persone che non conosce (70%);
  3. La compagnia numerosa (67%);
  4. I maschi (64%).

Queste saranno le tue deduzioni a partire da questa lista:

  1. Cerca di parlare con lei direttamente o in presenza di una o due sue amiche strette.
  2. Porta pazienza e dalle il tempo di conoscerti (applicando correttamente il contatto fisico così da prevenire la discesa in friend zone).
  3. Se siete in compagnia assicurati che il gruppo sia sempre piccolo.
  4. In questo caso temo che non ci sia nulla di immediato che tu possa fare.

Se non riesci ad assicurarti il rispetto di queste regole evita di interagire con lei. Ricordati anche che ogni ragazza appena conosciuta può sembrarti timida.

In conclusione

Nel caso però in cui tu abbia l’impressione che ogni ragazza o donna con cui interagisci sia timida forse è il caso che la timidezza problematica sia la tua. Leggi Timidezza, creato per aiutarti. Perché se il timido sei tu c’è la possibilità che tu stia proiettando sulle donne intorno a te la tua stessa timidezza.

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento