Come Convincere una Ragazza a Dartela: Le 4 Fasi

Sono sicuro che anche tu, da tipico uomo, ti sarai chiesto se non ci sia un sistema affidabile o qualche trucchetto segreto che i grandi seduttori conoscono ma non vogliono condividere. Magari ti sarai trovato a pensare che è proprio la tua ignoranza del segreto che ti riduce a sessioni autoerotiche quando quell’energia vorresti impiegarla su una delle donne che da tempo vorresti possedere.

Se questa pagina l’hai scoperta dopo rocambolesche ricerche sul web o ti è capitata per caso, poco importa. Il fatto sta che nella tua strategia seduttiva sei quasi sicuramente sulla strada sbagliata.

Ma non ti preoccupare. Il testo che stai leggendo su TuPuoiSedurre è stato costruito proprio per chi sta meditando su come fare per convincere una donna o una ragazza e per chi ha forse qualche dubbio su come fare sesso con una donna.

E non pensare che ti stia parlando della meccanica!

Innanzitutto permettimi di sfatare il mito per cui portarsi una donna a letto vuol dire convincerla. É impossibile. Il convincimento si basa sul ragionamento logico e ipotesi. L’ho sperimentato anch’io — quando un tempo pensavo di poter convincere una donna esponendole un teorema logico-matematico per cui le conveniva spogliarsi. Esito? Un fico secco.

La scelta di fare sesso è determinata da stati psichici che niente hanno a che fare col ragionamento logico e la discussione. La decidono fattori istintuali e soggettivi estremamente complessi ma in parte regolabili. Si regolano per mezzo di precisi comportamenti da parte tua.

1. Parti dai fondamentali

La seduzione non è una gara di velocità e tanto meno lo è il sesso. Se stai leggendo questa pagina di TuPuoiSedurre è probabile che ci sia qualcosa che non torna. Il tuo primo passo deve essere cercare di migliorare. Perché nessuno nasce esperto, tutti impariamo.

Se non sei uno di quelli che pare siano nati con la facoltà della seduzione naturale, dovrai investire impegno e studio prima di arrivare a goderti gli svariati e fantastici piaceri del sesso. (Col preservativo sempre, mi raccomando.) Inizia quindi a leggere sulla seduzione, renditi conto dei grandi errori che compi e decidi il tuo percorso di miglioramento.

Come letteratura ti consiglio Il Percorso della Seduzione e Diventa un Maschio. Se però già ritieni di avere delle buone basi nella seduzione ma non riesci a concludere l’affare con una donna particolare, ti consiglio il testo “Conquista la ragazza che ti piace”. Tutte e tre le risorse sono state realizzate precisamente per aumentare le tue possibilità di conquistare la donna e ad arrivare alla fase del sesso.

Questa fase è superata quando capisci i passi da fare per migliorarti personalmente. Il passo successivo comincia quando inviti la donna che ti piace ad uscire. Inizia così la fase del primo appuntamento.

2. Convincere una donna a venire a letto con te — L’appuntamento

Quando stai per realizzare la tua prima uscita con la donna che ti piace ti consiglio di leggere tutti i contenuti nella sezione “Appuntamento“. E ti consiglio anche di non pensare all’appuntamento come l’occasione per fare grandi cose con la donna. Mantieni le tue aspettative realistiche.

Questa sarà di fatto la tua grande difficoltà. Per arrivare all’obiettivo del sesso dovrai comportarti e parlare senza che il sesso ti occupi la mente. Come fare? Rendendoti conto che le donne adorano la suggestione sessuale, la sensualità e il flirt. Capitalizza su questo.

Comincia a giocare con la donna e a farla ridere. Prova qualche battuta maliziosa ma leggera e infine dispiega la tua arma seduttiva più potente: il contatto fisico. Come con la parola così con i primi tocchi: leggerezza e levità, senza dare mai l’impressione di prenderti troppo sul serio. (Prendersi troppo sul serio è un metodo certificato per andare in bianco.)

3. La fase finale

Eppure, malgrado l’ottimo prepartita e un’eccellente serie di manovre, spesso si rimane con le mani in mano alla fine delle serata decisiva. Come mai? É la cosa che si sono chiesti milioni di uomini che pensavano di aver fatto tutto bene e che stavano per congratularsi per aver portato la donna a casa, in hotel o in macchina.

La ragione più basilare e comune è la strategia difensiva della donna, che a volte si attiva d’istinto. Senza cercare di spiegarti le origini antropologiche del fenomeno, ti basta capire che il suo buttare la palla in corner piuttosto che lanciare l’attacco è un modo di ostacolare se stessa.

É per questo che, per farti comprendere come agire, faccio riferimento all’antico proverbio: “nel dubbio tu mettiglielo in mano, tanto se lo lascia non casca“. Volgare e inopportuno? Certo. Difatti non è quello che ti invito a fare. Il senso profondo di questo adagio è di agire da maschio Alfa, di prendere la donna e di baciarla.

4. L’atto sessuale

La frase “Non voglio rovinare la nostra amicizia” è famosa per il suo potere di smosciare la situazione erotica. Ma bisogna prenderla sul serio? Poniamo il caso che vi siate avvinghiati l’uno all’altra e oltre che baciarla le hai infilato una mano nei jeans. Cosa può voler dire questa frase in un momento del genere?

Temo proprio che sia un altro maledetto test, un ultimo dubbio, un’ultima evasione. Niente di più. Perché una donna che non ti vuole se ne va via, oppure te lo dice in faccia. Nella fase del crescendo erotico la donna che non ti vuole seppellisce il suo senso della diplomazia e ti dice di smettere. Ovviamente per te un segnale del genere rappresenta il momento di lasciar perdere e andare via.

Quello che devi assolutamente capire è che di fronte ad un test come il “non voglio rovinare la nostra amicizia” le tue disquisizioni retoriche sono peggio di uno spreco del tempo. Non pensare nemmeno di metterti ad argomentare del perché sarebbe meglio se lei si lasciasse penetrare! Convincere una donna a venire a letto con te non vuol dire convincerla a parole.

Abbandona la discussione. Di fronte ad un’idiozia pronunciata da una donna timorosa procedi baciandola e prestando continua attenzione al suo linguaggio del corpo. Se è mezza nuda e attaccata a te i suoi dubbi non valgono niente. Puoi anche risponderle: “Sì, ne parliamo dopo“; o “Me lo dici domattina“. Servirà a palesare il fatto che ha pronunciato una stupidaggine.

In conclusione

Per convincere una ragazza a venire a letto con te non ti serve parlare bensì comportarti da maschio Alfa, colui che si espone al rischio perché agisce. Con le chiacchiere non si tromba.

Lascia un commento