Come Fare un Ditalino: Il SEGRETO per Farla Godere

Saper masturbare una donna è un requisito e il come fare un ditalino è la tecnica suprema.

Il ditalino non è solamente uno dei tanti modi di dare piacere alla donna. Per molte donne ha un’importanza speciale. É sia un ottimo preliminare che una forma di stimolo di per sé piacevole che la donna potrebbe apprezzare indipendentemente dal sesso vero e proprio.

Il ditalino ha il grandissimo vantaggio di poter essere praticato anche laddove il sesso non lo è — come ad es. in un luogo pubblico. Tantissime donne trovano questa precisa circostanza altamente eccitante.

C’è anche da dire che molte donne ritengano che il ditalino sia una tecnica persino più eccitante del sesso orale (cunnilingus). L’uomo che scompare dalla loro vista perché va ad intrufolarsi fra le loro gambe appare distante e va ad interrompersi quello scambio intimo che ha portato la coppia fino a quel punto.

Il ditalino invece permette all’uomo di continuare la propria interazione con la donna — dopotutto è solo una mano che è occupata.

Come fare un ditalino, iniziamo dalla basi

Il ditalino non è semplice penetrazione.

Il nome può trarre in inganno gli inesperti perché la pratica del ditalino non è una semplice penetrazione della vagina con il dito indice.

Quando parliamo del ditalino intendiamo una stimolazione sostenuta e continua delle labbra vaginali, esterne e (molto di più quelle) interne, ma soprattutto del clitoride, il centro del piacere sessuale femminile.

La differenza fra penetrazione ordinaria e ditalino è grande.

Il pene consegue un ampio sfregamento sulle pareti vaginali mentre il pube entra a contatto con il clitoride (nel caso, s’intende, in cui l’uomo non scelga di avvalersi delle dita per manipolare il clitoride mentre penetra la donna). Il dito invece, solitamente oggetto più sottile, non ha affatto questa possibilità di sfregamento. E non ha, ovviamente, nemmeno l’effetto erotico che il pene possiede.

La funzione del dito è quindi quella di stimolare correttamente l’esteriorità della vagina focalizzandosi principalmente, e in certi casi quasi esclusivamente, sul clitoride.

La scelta di adoperare entrambe le mani, una per il clitoride e l’altra per una leggera penetrazione, costituisce una manovra più avanzata che va meglio se discussa con la donna prima di essere sperimentata.

Penetrazione col dito?

Questa è una questione importante perché facilmente fraintesa dagli uomini che identificano il dito con il pene e concludono che la funzione deve essere la stessa.

La verità è che molte donne non gradiscono la penetrazione col dito.

Questo innanzitutto perché la pelle secca del dito a contatto con parti poco lubrificate della vagina fa attrito spiacevole e facilmente doloroso. Inumidire ovvero lubrificare le dita è un obbligo prima di penetrare la vagina.

I preliminari dovrebbero averti dato ampia opportunità per arrivare alla penetrazione con le dita bagnate. L’alternativa ovvia è la saliva. In ogni caso le dita vanno inserite con cautela la prima volta che entrano.

Anche nel caso in cui la (cosiddetta) penetrazione digitale sia andata a buon fine, ricordati che per molte donne è impensabile raggiungere l’orgasmo senza un sostanzioso contatto sul clitoride.

Difatti la stragrande maggioranza della donne è capace di avere orgasmi clitoridei mentre solo una minoranza è capace di avere orgasmi vaginali privi del minimo contatto con i nervi del clitoride (cosa molto difficile data la grande estensione del clitoride verso l’interno della vagina).

Come fare un ditalino perfetto?

Prima di arrivare al ditalino si suppone che tu abbia svolto decentemente i preliminari precedenti. Mi riferisco alla stimolazione esterna, da sopra i vestiti, succeduta da una stimolazione appena sotto i vestiti: da sopra gli slip.

Questi preliminari servono ad eccitare la donna nonché a farla bagnare in preparazione all’atto che segue. C’è indubbiamente anche un elemento psicologico in questa progressione graduata: rassicura la donna che non hai fretta e che non hai intenzione di forzarla.

Il contatto indiretto sulla vagina andrà realizzato innanzitutto a mano aperta. Andrai ad applicare pressione in una zona ampia ma incentrata sul clitoride. Permetterai alla donna di reagire, godersi questa forma di contatto e ad aggiustare la posizione del proprio corpo per un contatto più forte.

Ricordati che in ogni momento i suoi segnali corporei devono farti da guida per sapere se stai facendo bene o se devi correggere la tecnica.

Una volta arrivato con il dito sulle labbra della vagina trattieniti sulla loro superfice. I movimenti delle tue dita saranno continui e regolari. Questo vuol dire che eviterai spostamenti bruschi, le accelerazioni rapide e gli scatti.

La penetrazione col dito va bene come una delle fasi del ditalino, ma non è la principale. Consisterà di movimenti verticali di entrata e uscita e di pause in cui massaggerai con movimenti circolari la parete superiore.

La fase principale per capire come fare un ditalino sarà la stimolazione del clitoride.

Il ditalino sul clitoride

La tua azione sul clitoride — l’organo sessuale femminile per eccellenza — seguirà lo stesso principio della regolarità. Eviterai i cambiamenti di velocità perché il ritmo dei tuoi movimenti è persino più importante della velocità.

In quanto organo molto sensibile, il clitoride (o la clitoride) richiede una manipolazione leggera, almeno all’inizio. Richiede anche che il dito che lo tocca non sia gelido o ruvido. Se il tuo dito non ha già un lieve alone di umidità in superfice intingerlo con la penetrazione in modo tale da bagnarlo è un’ottima idea.

Ti ripeto ancora una volta la regola menzionata sopra perché è davvero importante. Una volta scoperto il ritmo che la donna vuole cerca di mantenerlo per un certo tempo. Se i suoi segnali di gradimento — i sospiri, i mugolii, le parole — aumentano, sei sulla giusta strada — a maggior ragione non cambiare ritmo. Qualora lo cambiassi — o per errore o perché ti sembra che sia ora di cambiare — mantieni il nuovo ritmo per un po’ prima di cambiare. Ripeto: il ritmo che funziona non si cambia.

La lamentela più comune fra le donne quando si tratta di ditalini e cunnilingus è che il partner rovina tutto nel momento più importante cambiando il ritmo.

Capire come fare un ditalino è di vitale importanza per far godere una donna perché è una dei preliminari più efficaci verso il sesso vero e proprio.

Lascia un commento