Come fare una buona prima impressione è più importante di quanto in realtà si pensi, e le ragioni sono tanto ovvie quanto banali, eppure in molti non se ne vogliono proprio rendere conto!

Capisco che tu desideri piacere per quello che sei, magari un po’ sovrappeso, o poco curato nel look, perchè dovresti togliere la tua adorata e comodissima felpa che hai da quando facevi le medie per una camicia ed uno scomodissimo maglioncino di lana o una giacca?

prima impressione Te lo dico io: perchè se hai l’immagine di un quindicenne nessuna donna verrà mai con te, o almeno non molte! Purtroppo questo è un terreno minato, in cui molti potrebbero obiettare che conta troppo l’apparire, l’immagine e l’aspetto fisico. In realtà sono solo piccoli strumenti che servono solo per darti una spinta iniziale, perchè alla fine, per quanto tu possa essere bello e ben curato se non hai argomenti, ironia e cervello le tue chance di conquistare una VERA donna sono realmente poche.

NB. Per vera donna non intendo, chiaramente, che vai con i travestiti! Una vera donna è l’equivalente femminile del maschio alfa, una donna con carattere, valori, cervello, interessi, argomenti e soprattutto tanta forza interiore. Se ti accontenti di qualche siliconata decerebrata allora punta solo al look e all’aspetto fisico.

Come fare una buona impressione, quindi a che serve con una vera donna?

Una vera donna è pur sempre una femmina, un essere umano, e come chiunque altro subisce il fascino di una persona curata, con un bel look, ma per lei non è un fattore frivolo, ma indice che se ti curi allora ti ami, se ti ami allora puoi amare una donna.

Di certo non si mette a pensarlo appena ti vede, fa semplicemente parte del suo bagaglio di esperienze e bisogni. Infatti ogni donna ha bisogno di avere accanto un uomo che cura se stesso e che è anche, quindi, presentabile, perchè lei vuole essere fiera di avere accanto una persona che può stare tra la gente senza vergognarsene.

Questo non significa che tu debba essere un pupazzo plastificato ma neanche una bestia che rutta a tavola e si presenta a pranzo dai suoi in tuta ed infradito! Anche se qui stiamo andando un po’ avanti nel futuro, questo articolo riguarda come fare una buona prima impressione!

Come fare una buona prima impressione, passa, a mio giudizio attraverso una serie di fattori:Il Linguaggio del Corpo: Come Capire se le piaci

  1. Linguaggio del corpo, a riguardo ti consiglio di leggere l’ebook, infatti il linguaggio corporeo è uno strumento fondamentale non solo in seduzione ma anche nella vita di tutti i giorni. Il poter comunicare senza dire una sola parola o il capire gli altri dai gesti è un qualcosa che ti farà veramente fare un salto in avanti.
  2. Aspetto fisico, ovviamente parlo globalmente, quindi se puoi mettiti in forma facendo sport, cura i capelli, la barba e l’abbigliamento senza ovviamente dimenticare l’igiene personale.
  3. Capacità sociali di base, più nello specifico sono i comportamenti di base che hai quando per la prima volta conosci una persona, donna o uomo che sia, che vedremo a breve.

Già che riesci a seguire qusti semplici 3 step sei già a metà dell’opera.

Le capacità sociali di base.

Come abbiamo detto ci sono tre punti che aiutano per fare una buona prima impressione. Il terzo sono le capacità sociali di base che possiamo così riassumere:

  • Un bel sorriso apre più porte di un grimaldello. Ho visto decine di approcci fallire perchè il maschio si presentava con una faccia accigliata e nervosa che non faceva altro che allarmare la poveretta di turno, quindi sorridi!
  • Come ti presenti è fondamentale, ci sono due cose assolutamente che vanno fate in modo “maschio” chiaro e semplice e sono la stretta di mano e la presentazione. Stringile la mano con energia e sicurezza, evita la mano a gelatina! E se sudi un po’ prima di dargliela, senza farti vedere, asciugala più che puoi! E poi dille il tuo nome in modo che ti senta bene, dico sempre che non c’è niente di peggio di dire ad una il tuo nome: “piacere Mario” e lei che prontamente risponde “che?“. E non ti dimenticare il suo nome, ascoltala quando te lo dice!

Come fare una buona prima impressione, ma a cosa serve realmente?

Una volta che hai capito come fare una buona prima impressione, e riesci a farla non significa di certo che hai conquistato la ragazza che ti piace, ma che sei a buon punto della tua seduzione e vedrai che ti sentirai meglio, più rilassato e sicuro di te e questo è un “plus” di attrazione che ti semplificherà la vita.

Ricorda che si ha una sola occasione per fare una buona prima impressione!

73 Commenti

  1. Salve sensei!
    Ho bisogno di aiuto! Le spiego sono uscito per un mesetto con una ragazza la mia seduzione è proceduta benissimo fino a che l’abbiamo fatto! poi dopo di ciò..lei è diventata fredda e leggermente indisposta fino a che un giorno molto chiaramente mi ha detto che non sono riuscito a farle provare quelle sensazioni che avrebbe voluto è che non riesce a vedermi come qualcosa di più.. Non mi era mai capitata una cosa del genere! Ed è stato un duro colpo all autostima!
    Cosa potrei fare ora le lascio il suo spazio?.. Oppure cerco di farle cambiare idea?

    • Se ad una persona non piace il pistacchio, come puoi convincerlo che sia buono? Non è un fatto personale, ma solo di gusti.

  2. Dopo un appuntamento con una ragazza dove la si ha sedotta, per te può starci invitarla subito di persona ad un’altra uscita o è meglio lasciarsi desiderare e quindi aspettare qualche giorno prima di un invito?

  3. Ciao, io mi trovo in una situazione del tutto nuova per me e non so bene come comportarmi.
    Ho conosciuto una ragazza via facebook, parlato un pochino in chat, e dopo 1 mesetto è stata trasferita nel mio corso di laurea, quindi stesse aule.
    Mi sono presentato e quasi ogni giorno abbiamo parlato, le ho dato il mio numero e lei il suo, (lei già sapeva che mi piaceva, glielo avevo detto su facebook)
    Ieri dopo una settimana che ci vedevamo all’università, le ho chiesto di uscire ma sono stato a dir poco imbarazzante, ho fatto una figuraccia, mi ha detto “come si fa che siamo sempre impegnati qui” (ed è vero) poi è rientrata in fretta in aula scusandosi dicendo che era arrivata la prof, io ero dall’altra parte della porta perchè andavo via e non ho potuto verificare se era vero, ed ha concluso dicendo che ci saremmo tanto visti settimana prossima e ne avremmo parlato, mi ha detto buon week-end ed è entrata.
    A fine lezione le mando un sms per scusarmi, per come ero impacciato, che per me non è stato facile chiederglielo, e di averla messa in imbarazzo e in difficoltà col mio comportamento. Lei ha detto di stare tranquillo, che è rientrata di fretta perchè era arrivata la prof.
    Potrebbe anche essere vero, come potrebbe essere che lei è stata gentile, per non dirmi che è scappata dal discorso perchè ero a dir poco pietoso.
    Ora quello che vorrei sapere è come comportarmi lunedì, io credo, anche se ho fatto pena di essermi esposto, dovrebbe essere lei ora a riprendere l’argomento. E’ giusto oppure se vedo la sua indifferenza mi metto l’anima in pace?
    Anche se io ho l’impressione che lei non lo riprenderà…

    Grazie…

    • Il problema non è come fare lunedi… ma come fare in generale perchè mi hai dato l’impressione di essere veramente molto indietro con la seduzione, sebri insicuro, timido e impacciato e tentare di conquistare una ragazza così non è semplice. Anzichè focalizzarti su di lei pensa a te stesso e a migliorare, ti consiglio di seguire un tuo percorso eprsonale di crescita, leggi Il Percorso della Seduzione, ti farà sicuramente bene.

  4. Ciao Sensei!

    Ieri sera ho conosciuto, o meglio, riconosciuto (perché all’inizio non mi ricordavo di lei ma lei di me sì), una ragazza durante un aperitivo.

    Lei tramite linguaggio del corpo mi ha fatto capire subito di voler quantomeno conversare con me. Quindi abbiamo un po’ parlato, scherzato, e a volte “giocavo” un po’ col mio linguaggio del corpo per vedere come reagiva. Ad esempio, a volte, quando si girava a parlare con un mio amico che era lì con noi, anziché elemosinare attenzioni mi giravo, rilassato, e non rivolgevo né il corpo né la testa verso di lei xD.

    Il risultato: dopo pochissimo tempo, ogni volta era lei a girare il corpo verso di me e a cercare di nuovo la conversazione con me. Fatto sta che, seguendo i tuoi consigli sul come parlare a una ragazza, dopo neanche un’ora eravamo completamente mirrorati (il mirroring sembrava cercarlo di più lei), connessi, e mentre parlavamo i nostri visi erano vicinissimi. Lei poi sembrava cercare ogni scusa per parlarmi all’orecchio e quando mi guardava da vicino sembrava scansionarmi tutto il viso. Io facevo lo stesso ovviamente.

    Contatto fisico leggero ma più che amichevole (roba tipo sfiorare leggeremente le mani per prendere la parola).

    Comunque, dopo, nell’ultima parte della serata, ho deciso di “allontanarmi” un po’ “, e quindi ho iniziato a parlare anche con la sua amica e ho lasciato che un altro parlasse con lei. Ma il suo linguaggio del corpo diceva chiaramente che non era interessata a lui (spesso era rivolta verso di me). A fine serata, quando se n’é andata, mi ha sfiorato la mano e mi ha detto: “Ci sentiamo per questo weekend” (durante la serata ci eravamo già messi d’accordo di vederci durante il weekend per andare a ballare).

    Tuttavia, e qui ti faccio la domanda, saremo anche con dei suoi amici/amiche. Per me ovviamente va bene lo stesso. Però pensi che sia meglio ricominciare l’interazione da zero ma più velocemente o cercare di ricominciare da “dove eravamo rimasti”?
    Per ieri sera ho pensato che la chiusura potesse essere semplicemente numero/eventuale uscita. Per questo weekend ovviamente pensavo come chiusura al bacio,e, provandoci, qualcosa in più. Secondo te sarebbe meglio aspettare un paio di giorni per sentirla?

    • Ecco che pure tu fai il solito maniaco del controllo che vuole programmare tutto e quindi andare in bianco! Se è andata bene la serata è perchè non ti eri fatto, prima, chissà quali seghe mentali che invece ti stai facendo adesso. Fregatene e buttati e agisci in base al momento, perchè puoi farti tutti i piani strategici che vuoi ma non andrà mai come avevi programmato.

  5. Non colgo l ironia, vorrei sapere come è meglio comportarsi al fine di masssimizzare le possibilità di riuscita.

  6. Ma la stessa cosa vale anche a parti inverse? Ovvero: se una ragazza all’inizio non mi piace, a meno che non cambi, non mi piacerà mai?

    • Non è detto, essere categorici in queste cose non porta mai a nulla di buono, in generale l’uomo ha la tendenza a giudicare prima sulla base dell’aspetto fisico e poi caratteriale, per cui con il tempo il carattere viene fuori ed è possibile che possa piacerti anche se è rimasta la stessa.

  7. Sensei: non l ho sentita per due giorni e l ho contattata su whattsup e c ho flirtato un po’. Ci siamo visti in spiaggia, abbiamo fatto passeggiata+caffè per conoscerci meglio e mi è sembrata a suo agio. Il contatto fisico è stato scarso ma le poche volte mi è parso che si facesse toccare volentieri. Ci mwttiamo d accordo per la sera e tira il bidone, rimando a questo pomeiggio e ritira bidone. Sono scemo io o è scema lei?

    • Quindi? Non capisco cosa mi stai chiedendo… se vuoi un giudizio sul fatto che sia scema o meno di certo non ti serve a molto saperlo.

  8. Quindi è possibile anche che magari all’inizio non si piaccia ad una ragazza, ma che magari dopo mesi lei possa cominciare a provare qualcosa nei tuoi confronti?

    • Se all’inizio non le piaci ci sarà una ragione, giusto? Non è che dopo alcuni mesi per grazia divina lei cambierà sentimenti verso di te, quello che porta la nascita di emozioni forti sei tu, con il tuo comportamento migliorato e cambiato. Ecco a cosa serve fare un bel reset con tutti i cambiaenti personali annessi.

  9. Secondo te, se dopo 20 minuti trascorsi insieme ad una ragazza, da soli (Insomma, ci si è isolati dagli altri, anche se magari sono a 1 metro da noi), eseguendo l’escalation e tutto il resto non c’è la scintilla, questa scoccherà mai? Così poco tempo (che secondo le mie esperienze non è poi così poco) può bastare a determinare il feeling, il coinvolgimento che c’è e ci potrà mai essere tra due persone, oppure è troppo poco?

  10. Ciao Sensei, avrei un provlema: ho conosciuto una in spiaggia tre giorni fa, ci siamo scbiati i numeri, ieri ci siamo sentiti e oggi non risponde alle chiamate e si scusa su whattsup dicendo che è piena di cose da fare. Penso di aver fatto solo attrazione eenza rapport. Come posso rimediare?

    • Attrazione? Rapport? Dimentica ste idiozie modello PUA e pensa a sedurla seriamente! A me sembra che le sei stato semplicemnete addosso, bastava lasciarle spazio ed è quello che devi fare ora. Fatti desiderare.

  11. In pratica: stai con lei, pensa a divertirti, e fai quello che il tuo istinto ti consiglia? Se sento di agire subito lo faccio, altrimenti do tempo al tempo?

  12. Cosa intendi con ” Lasciale qualche tempo per rasserenarsi facendole sentire una tua leggera presenza.”? La devo sedurre in modo molto leggero, senza però arrivare al bacio? O semplicemente la devo frequentare poco perchè non è il momento giusto per un “tentativo seduttivo”?

  13. Ciao sensei! All’università ho conosciuto una ragazza molto carina che è appena stata lasciata dal suo ragazzo, io con lei vorrei provarci subito, però ho paura che questo potrebbe portare a delle complicazioni… secondo te è meglio lasciarle un po’ di tempo prima di agire?

    • Di solito le ragazze si lasciano o perchè hanno già un altro o perchè sono esasperate, in entrambi i casi provare a sedurle è quasi impossibile. Lasciale qualche tempo per rasserenarsi facendole sentire una tua leggera presenza.

  14. salve sensei!
    spesso noto che ci sono ragazze che appena cerchi di conoscerle ti rispondono “sono fidanzata” ma spesso lo fanno non perchè siano veramente fidanzate,semplicemente perchè vogliono metterti alla prova (o almeno io la penso così).
    potrebbe suggerirmi una serie di frasi ironiche con le quali rispondergli in modo da non demoralizzarsi e andare avanti nel cercare di fare una buona prima impressione senza fare la figura di quello che si arrende?non so se ha capito cosa intendo,spero di si
    grazie

  15. Ciao Sensei grazie per la risposta. Ho ragionato sul quello che mi hai detto e in effetti mi hai dato una conferma su quello che un pò pensavo. Ho continuato a sentirla ogni due-tre giorni ma dopo un primo passo suo (chiedendomi di uscire con una sua amica, cosa a cui ho rifiutato perchè già con un impegno) gli altri sono stati tutti miei. Inoltre l’ultima volta che le ho chiesto di uscire e lei rispondendomi che era impegnata ma avrebbe visto, non mi ha detto nulla fino al primo pomeriggio dove sono stato io a chiedere il da farsi (cosa che mi ha innervosito non poco). Ora siamo rimasti per mercoledì (verrà fuori con l’amica? prob sì) e che mi deve far sapere. Quindi come mi devo comportare? Aspetto sue e se non sento nulla lascio stare definitivamente la presa oppure le telefono è chiarifico la situazione che se non ne vuole amen. Alcuni amici dicono di insistere, altri di andare oltre. Tu che mi consigli, cosa ne pensi della situazione e come dovrei procedere? Nota a margine è stata scaricata un mesetto fa e forse questi comportamenti sono dettati dalla recente scottatura!

  16. Nei prossimi giorni devo uscire con una ragazza, anzi una donna, è una che conosce la vita e il mondo. MI ha proposto lei una uscita, era da tempo che era in programma ma io sono sempre rimasto sul vago e anche lei.
    Stavolta mi ha messo alle strette e, seguendo uno dei consigli fondamentali che dai sempre, ho deciso io dove andare. Non provo una grande attrazione per questa ragazza, anche se so essere molto corteggiata a riceve molte attenzioni da molti ragazzi. Sinceramente non credo nemmeno che lei abbia attrazione verso di me, ma non perché io pensi male di me ma perché vedo in lei più una curiosità di uscire con qualcuno che non un interesse verso di me.
    Tuttavia voglio fare una buona impressione, non tanto in senso “rimorhiatorio” quanto in senso “non mi sento inferiore a te”.
    Il mio vero e paradossale timore è che, non interessandomi molto questa ragazza, io possa essere talmente rilassato e lucido, da suscitare in lei un certo interesse. Ma non mi importa questo: voglio testare al massimo la mia capacità di stare a contatto con una donna senza farmi tanti problemi. Hai dei consigli ? Grazie !

  17. Come fanno le donne a piacere a molti uomini pur non sapendo nulla sulla seduzione? Perché noi siamo “costretti” a studiarla per riuscire ad avere un minimo di successo con l’altro sesso, mentre loro lo hanno anche senza capirci nulla? Io ti seguo da tanto e grazie al tuo sito e agli e-book sono migliorato molto come persona, togliendomi più di qualche soddisfazione con l’altro sesso, però solo dopo molta fatica e sofferenza e mi fa un po’ rabbia quando vedo una ragazza che si crede chissà quale seduttrice o figa (magari non è neanche niente di che, per non dire di peggio) solo perché circondata da ragazzi, anche molto belli, che le vengono dietro senza che lei faccia nulla. Fa incazzare quando incontri quelle ragazze che credono di essere “di livello superiore” a te, spesso non sapendo in realtà nulla su questo argomento, solo perché hanno avuto la “fortuna” di essere nate femmine… è frustrante! Poi ci mancherebbe, lungi da me di voler fare di tutta l’erba un fascio, ho conosciuto ragazze che sono delle persone splendide: solari, simpatiche, piene di vita, intelligenti e alla mano come pochi che meritano tutto il successo che hanno con noi maschi, però la verità, come ho scritto prima, è che molte donne piacciono anche senza fare granchè per lo scopo, perché?

  18. Ciao Sensei, ho acquistato e divorato “Conquista la ragazza che ti piace”, non mi dilungo in complimenti ma è davvero ispirante. Sono partito con il Reset da una settimana, ma c’è un problema, sono costretto a vederla una volta a settimana per un corso di ballo che abbiamo in comune (e capita anche di ballare assieme). Quindi ti chiedo, c’è cmq possibilità di vittoria o dato che il Reset non può essere perfetto, tanto vale che mi dimentico la mora dei miei sogni e mi cerco una biondina tutta nuova?

    • Prova ad applicare il reset per quello che puoi, per lasciarla andare e provarci con qualche bella bionda hai tempo, e poi una cosa non esclude l’altra!

  19. A proposito della stretta di mano,ricordo che proprio in uno dei tuoi ebook (non so quale,li ho letti tutti 🙂 ) dici che solitamente per cortesia è la ragazza a porgere per prima la mano al ragazzo,mentre si presentano.
    A Sal dici che è troppo formale,ma dici che lo è anche se è la primissima volta che ci si vede?
    Io sono solito dare la mano a tutti come prima cosa,alle ragazze spesso ci sono i classici baci sulle guance,sono loro stesse a proporre questo saluto anche quando io tendo la mano,e mi è capitato di rimanere con la mano appesa.Anche io come l’altro utente non rimango con le braccia appese ma mentre ci si saluta con quei baci di cortesia le appoggio la mano o sul braccio o sulla schiena,di solito quest’ultima cosa quando l’ho già incontrata o c’è un minimo di confidenza in più…
    Però,boh,io come primo saluto presentandosi ho sempre pensato che la stretta di mano vigorosa e non molle fosse la cosa giusta.

    • Dipende dalla situazione! Se esci con una conosciuta in chatt le stringi la mano come al tuo capo in ufficio? Boh… a volte mi sembrate un po’ troppo focalizzati sulle cose inutili.

  20. Ciao Sensei, vorrei un parere proprio sul primissimo contatto con una ragazza (in particolare se conosciute online). E’ un dettaglio, lo so, ma sono curioso. Di solito quando le vedo la prima volta le saluto con baci sulle guance e appoggiando la mano destra sul loro braccio, anziché la classica stretta di mano. Proprio l’altra sera mi è capitato che lei sia rimasta con la mano “appesa” aspettando la mia stretta, che sicuramente non è bello. Quale approccio reputi migliore? Trasmettono messaggi diversi questi due modi di salutare? Grazie in anticipo per la risposta.

    • La mano è veramente troppo formale, secondo me è meglio sempre e comunque il tuo approccio, dimostra sicurezza e la giusta serenità. In fondo vi siete incontrati apposta per conoscervi, barriere formali come darsi la mano sono tipiche di chi ha paura e tu non ne devi avere.

  21. Ciao Sensei. E da parecchio tempo che seguo il tuo blog e ho reso miei molti dei tuoi consigli (aspetto fisico, cerco di comunicare il più possibile non verbalmente). C’è pero una cosa che non riesco a superare ovvero il dopo il primo appuntamento. C’e qualcosa prob che mi rende non interessante? Sono cortese, generoso e rilassato. Anche un poco distaccato ma facendo capire le mie intenzioni. L’ultima con cui sono uscito settimana scorsa, ad un invito per una seconda la prossima sett mi ha silurato con una forse possibile uscita con amici in comune. E la mia autostima subisce un duro colpo. Hai qualche soluzione?

    • Mi sembra che tu ti faccia troppe aspettative e ti comporti, da quello che posso intuire, in modo troppo “educato”. A volte è bello mettere in difficoltà le ragazze, devono sentire la sfida, l’essere sotto esame per conquistarsi l’uomo di turno.

  22. Lo sai c é,leggendo il tuo e book,ho capito,che x insicurezza,non ho un buon linguaggio del corpo,ho ancora,pur non essendo alto,un fisico tonico e allenato,un look sportivo,un viso non bello,ma particolare,anche se. Ho un leggero strabismo di venere.insomma,penso di essere nella media,ma quando mi trovo davanti,una donna cche mi piace,mi sento inadeguato,paradossalmente,riesco a piacere,a quelle che non mi piacciono x nulla.comunque,ho tanta buona volontà,e non ho problemi a mettermi indiscussione.ciao,e grazie.

  23. Hai ragione, mi faccio troppo trasportare da questi pensieri… a volte mi capita, ma è più forte di me! non riesco a controllarmi, anzi riesco a farmi controllare da questi pensieri negativi. Secondo te come posso fare per diventare più imperturbabile?

  24. Scusa se insisto,ma mi sono sentito dire spesso,quasi sempre,che sono simpatico,bravo,intelligente,profondo,ma non attraente.ora,leggendo il tuo sito,penso ho cominciato a interrogarmi sul xchè,questo mi succede da sempre,ma non riesco a fare lo scatto necessario,x liberarmi di questa etichetta,che dentro di me,mi sono appiccicato io x primo.ciao grande

    • Ci vuole tempo e tanta forza di volontà. Sei tu che devi capire il perchè ti vedi così e poi modificare quello che non ti piace di te stesso.

  25. heilà sensei!
    4-5mesi fà conobbi una ragazza su internet fino ad ora abbiamo solo parlato da amici ma è da una settimana che per lei vorrei essere di più allora decido di incontrarla (ad un centro commerciale siccome un mio amico già doveva andarci e a lei quel posto piace tanto) viene da sola e appena ci vediamo la porto con me fuori per allontanarla dall’imbarazzo,fuori parliamo tanto e mi regala anche qualche bacio affettuoso ma quando stava in vista del mio amico faceva l’indifferente non calcolandomi,sedendosi vicino a lui e scherzandoci….tornati tutti a casa manda un messaggio su fb al mio amico ed ora ci messaggia mentre a me non mi contatta se non sono io a farlo. che ne dici?

  26. Non e che mi sento,lo sono proprio,comunque,il tuo sito,é molto istruttivo,e 6una persona diretta e competente.non sono uno sfigato,e qualche donna l ho avuta.in qesto momento non mi vedo attraente,e questo mi blocca molto.grazie.attendo.

    • Purtroppo mi sembra che tu abbia un approccio passivo anche per una ocsa che riguarda te, e la passività uccide la sensualità! Capisci cosa di te non ti piace e modificalo, se è l’aspetto fisico, il look, i modi, il linguaggio del corpo o altro. Devi trovare la CAUSA del problema, non il sintomo.

  27. Ho53anni,e mi sto accorgendo,che x le donne,sono diventato invisibile.sono molto insicuro.é dura eh?attendo una risposta.ciao.grazie.

    • Non è mai tardi per migliorare, il primo passo che sei in difficoltà è ammetterlo, e lo hai fatto! Ora prova a capire per quale ragione ti senti invisibile.

  28. C’è una ragazza carina ma che non deve avere una grandissima autostima e tutti la prendono sempre un pò in giro, compreso un tipo che le va dietro. Lei sul subito risponde per le rime ma poi gli passa subito, fa un pò l’offesa ma evidentemente è così vuole essere trattata?

  29. Ciao certo che voglio dell’altro. Epoi non è una che vedo sempre. Cosa dovrei come mossa xk se mi ha lasciato il num vuol dire qualche cosa? Come devo incominciare a sedurla? Miei amici dicono che è troppo per me.consiglio?

  30. Ciao sensei, l’altra sera sono andato in discoteca ed ho incontrato una ragazza con cui volevo uscire (però purtroppo come un cretino al 1° appuntamento le diedi buca, pensando di non fare un danno, siccome nei paraggi c’erano gli amici… quindi finì che non mi diede più tanto credito) la incontro dopo un bel po di tempo l’altra sera, in realtà la vedo io per prima quindi volevo avvicinarmi per salutarla ma siccome era con amici, divertendosi, pensavo non fosse opportuno avvicinarmi, quindi rimango nei paraggi, in pista… allorchè lei mi vede, mi passa davanti con l’amica facendo finta di vedermi casualmente e mi saluta, scambiamo qualche battuta e poi le porgo la mano, come per invitarla a ballare, lei mi da la mano e le faccio fare una giravolta mal riuscita ahahah… lei mi lascia ed abbraccia l’amica parlandole all’orecchio e poi scompare. Siccome a me piace molto la ragazza questa cosa mi ha tirato un po giù, non so perchè ma l’ho valutata negativamente la cosa, dopodichè dopo un po me ne sono voluto andare, l’alcol secondo me ha fatto un cattivo effetto psicologicamente, da lucido sarei stato più accorto… non so. Ero solo con un mio amico e non era troppo tardi. Secondo te come la devo giudicare la cosa? Cosa avrei dovuto fare? So che spesso va a quel locale, devo riprovarci a fare qualcosa la prossima volta che la vedo? Come?
    Grazie per la pazienza

  31. salve sensei,
    in un pub della mia città ho visto una cameriera che mi interessa (premetto che ci so fare abbastanza a donne e non mi spaventano approcci a freddo con gruppi di ragazze), le volte che sono nel locale riesco a parlarle un po’ (ed è chiaro che le interesso molto), anche se per breve tempo perchè è un posto molto affolato e non riesce a fermarsi per molto, sta di fatto che non riesco a conoscerla meglio per poterle chiedere il numero e non riesco nemmeno a sfruttare le sue pause perchè le fa in cucina. va bene, mi dirai di attaccare quando finisce… peccato che abita sopra il locale! va bene che la sfiga è dalla mia:) ma hai qualche consiglio per conoscerla meglio?

    • Non è che ti posso aiutare sul “quando” conoscerla, al massimo sulo come farlo o come sedurla! A sto punto invitala per un dopo-lavoro.

  32. Sensei una domanda. Tutti i miei amici con molta più esperienza sulle donne rispetto a me mi dicono che in discoteca non concludo mai pur provandoci sempre perché non bevo, e che se bevessi alcool aumenterei le mie possibilità in quanto sarei più disinibito e spigliato. Io non sono d’accordo perché queste caratteristiche penso dovrebbero fare parte di me ventiquattrore su ventiquattro acquisendole con tanto allenamento sul campo e non dipendere da immissioni esterne. Lei cosa ne pensa a riguardo? Sul sito non ho trovato un articolo che parla di questa tematica alcool-donne

    • Hai ragione tu,non dare retta a chi si rimorchia qualche povera ubriaca ed ha bisogno di bere perchè è un incredibile insicuro.

  33. ”E’ diverso come tu ti poni, quello si che fa la differenza”

    Cosa intendi dire con questo?
    Prendiamo una ragazza di 18 anni e una di 25 (mia coetanea) o poco più,magari 28.
    Cosa dovrebbe cambiare nel nostro approccio o modo di sedurre?
    Chiaro che le due ipotetiche ragazze,avendo 10 anni differenza,hanno esperienze diverse (magari la 18enne non ne ha alcuna,mentre la 28enne ha alle spalle svariati ragazzi e 3 storie serie!) e anche il loro modi di rapportarsi alla seduzione è diverso,il modo in cui interagiva l’attuale 28enne con chi la corteggiava quando lei aveva 18 anni era diverso (niente fb,whatsapp e simili),mentre la 18enne di oggi vive con lo smartphone da quando aveva 15 anni.
    Non so,questo tanto per dire una cosa.Io in generale leggendo i tuoi commenti nel corso dei mesi ho sempre visto che tu dici che l’età della donna non conta granchè…
    Allora a cosa ti riferivi con quella frase?

    • L’età non conta, a meno di estremi. Il problema è che spesso le donne dicono di volere o sono convinte di aver bisogno di cose inutili o status symbol, come l’uomo con i soldi, un lavoro sicuro, affermato e tutte quest mezze idiozie da casalinghe disperate. Per cui una donna libera mentalmente sceglierà quello che le piace realmente mentre una che non lo è si farà condizionare, come ad esempio che l’uomo debba essere più grande. Il mododi porsi non è altro che la tua alfaness, quella fa la differenza, non la macchina, le battute mirate tarate per le ragazzine o milf, ne tantomeno il vestito giusto o lo smartphone. Il fascino è il miglior accessorio per ogni donna.

  34. Ciao sensei un consiglio c’è una ragazza che vedo sempre in ogni locale dove vado è veramente bella e ha un bel fisico solo che dalle mie parti a crema le ragazze se la tirano propio tanto e tutti lo dicono persino loro stesse la confermano. Allora una sera la vedo ed ero brillo la vado la saluto e ho ci parlato un pò alla fine le dò il mio telefono e le dico che ci sentiremo e lei sembrava contento e me lo scrive fin qua bene ma il giorno dopo la scrivo ma non si ricordava il mio nome (è perchè non le interesso?)e quando la scrivo non mi scrive tanto quasi nulla ma quando la vedo mi saluta la saluto e ci ballo ogni tanto aaa lei non è fidanzata da un anno. Non sò che peossima mossa fare con lei tutti mi dicono che stò puntando troppo in alto. Un consiglio perffavore

    • Ma sedurla proprio no? Devi continuare a scriverle inutili sms e ballarci oppure hai intenzione di fare altro?!

  35. Sensei secondo te c’è differenza nell’applicazione dei tuoi metodi con una ragazza di 17 anni o una di 25/30?

    • E’ diverso come tu ti poni, quello si che fa la differenza. Ma in generale sconsiglio con le minorenni di applicare qualsiasi cosa io dico, leggi il regolamento a riguardo.

  36. Ciao Sensei, ti racconto e chiedo un consiglio…
    Ieri era giovedì grasso e, nella mia cittadina, il carnevale è la manifestazione più importante, è il carnevale più importante dell’isola.
    Sfilata, carri, maschere e poi cena e si va a passare le serate prima nei pub e poi ai cosiddetti veglioni di carnevale.
    Conosco una ragazza, in realtà me l’aveva presentata un’amica in comune un sabato sera ma, a dire la verità, la sera ero un po’ brillo e quindi l’avevo dimenticata. Ho la fortuna di ricordarmi il suo nome e da lì iniziamo a flirtare… tantissimo contatto fisico, allusioni, foto, battute, tanta ironia, leggerezza (ma il contesto in questo caso aiutava) e così via… L’amica in comune mi anticipa e anche lei mi dice di accompagnarla a casa… è di un paesino vicino. Le dico che l’avrei accompagnata ma dice che la sua amica (erano in tre) doveva dormire da lei e che quindi l’avrebbe accompagnata lei. L’amica in comune dopo mi dice che è vero, io comunque non mi sono scomposto, ho glissato, cambiato discorso e continuato a divertirmi… Da quel momento ho notato, nel suo linguaggio del corpo un raffreddamento, quindi sono stato ancora più leggero ma, la serata si è conclusa con un saluto, un ci vediamo domani (oggi). Però dal suo atteggiamento nel saluto mi è parso come un averci ripensato su di me, una sorta di delusione. Naturalmente le ho chiesto il numero…
    In questi mesi sono migliorato tanto, ho fatto progressi mai pensati prima sia su di me che sulla seduzione però ho notato che ancora perdo e sbaglio nel finale. Non voglio dire che voglio chiudere tutto la prima sera, è l’arrivare bene sino ad un momento e poi sbagliare qualcosa. Forse spingo troppo, ma non credo, forse quando sono in ballo davvero ancora paleso alcune insicurezze, forse il mio linguaggio del corpo arrivati a quel punto cambia, il contatto fisico, non so… Sono molto contento di tutti i progressi che ho fatto però, devo migliorare questo lato.
    Il consiglio… stasera la rivedrò, non pensavo di chiamarla oggi per non essere pesante, pensavo di fare un passo indietro e riprendere in maniera leggera, quasi da capo la seduzione. Tu che dici?
    Grazie

    • Dico che sei in un momento fertile della tua vita in cui hai capito che mettersi in gioco e sperimentare cose nuove è un atto da vero ALFA, per cui vai, prova, vedi che succede cambiando le carte in tavola e ricominciando da capo. I seduttori, diciamo quelli più esperti (ma in fondo chi è un vero seduttore…) vivono proprio così, con la mente aperta a nuove esperienze pronti a mettere in discussione tutte le loro certezze per il gusto della novità e della sfida. Buttati, hai ormai tutti gli strumenti a tua disposizione, puoi anche permetterti di sbagliare perchè in te c’è una consapevolezza che prima non c’era.

  37. Ciao Sensei,
    domani sera andrò in discoteca… ovviamente è un posto in cui la seduzione è diversa dal normale, non si può parlare! in pista per entrare subito in sintonia con una sconosciuta più dal punto di vista sessuale che consigli mi dai?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here