Negli ultimi anni siamo passati dall’essere un sito solo per uomini ad un’incredibile quanto inaspettata parità: 50% uomini, 50% donne! Questo articolo è proprio per il “gentil” sesso che spesso mi chiede come farlo innamorare ma…

Ma credo che sia utile per tutti leggerlo perchè offre una visione più femminile alla seduzione che spesso i ragazzi non vogliono comprendere. Infatti le donne sono più focalizzate sul altri elementi come:

  1. flirtare,
  2. corteggiare,
  3. le emozioni,
  4. le sensazioni.

In pratica per loro la seduzione di un uomo si basa su altro, noi siamo più fisici, infatti le basi per conquistare una ragazza sono per gli uomini:

E poi, mentre la maggior parte degli uomini chiede come conquistare una ragazza le donne, al contrario, domandano come farlo innamorare. La differenza non è di poco conto, anzi. Per farlo innamorare non basta la semplice seduzione, serve molto di più, e soprattutto l’investimento in energie mentali ed aspettative di una donna, in qualsiasi situazione di seduzione è molto maggiore rispetto a quella di un uomo.

Come farlo innamorare, follia o natura umana.

A livello pratico tentare di far innamorare una persona è quasi impossibile, oltre che molto faticoso e rischioso. Ma se una ragazza volesse provarci, cosa dovrebbe fare? Se ne avessi un’idea precisa ora, probabilmente, sarei milionario!

A grandi linee l’uomo, come la donna, non ha la minima idea di quello che desidera o di cosa lo fa stare bene. Conosco ragazzi che dicono di volere le bionde e stanno sempre con le more, altri di desiderare una donna dolce e invece stanno con delle donne stronze di prima categoria. Altri ancora dicono di volere una donna ma guardano gli uomini.

C’è un vecchio adagio che secondo me è fondamentale:
l’uomo saggio conosce gli altri, l’uomo illuminato se stesso.

donna_cacciatricePer cui il primo passo è sapere cosa si desidera davvero, in questo modo sarà molto più semplice conoscere e trovare le persone che potrebbero renderci veramente felici. Una volta fatto questo è arrivato il momento della seduzione, perchè sapere come farlo innamorare è un concetto improponibile, quello che si può fare, invece, è sedurlo.
La seduzione femminile ha altre armi rispetto a quella maschile? In realtà no, solo che la donna è più delicata, furba e anche smaliziata. La ragazza più ingenua è sicuramente più scaltra di molti ragazzi della sua stessa età. Di certo usare le armi elencate prima come:

  • contatto fisico,
  • linguaggio del corpo.
  • flirtare,
  • corteggiare,
  • le emozioni,
  • le sensazioni,

è fondamentale. Spesso, però, le ragazze usano solo quelle tipicamente femminili dimenticando, al contrario quella maschile per eccellenza: il contatto fisico! Una carezza data al momento giusto fa sciogliere chiunque, figuriamoci se magari è regalata dopo una serata di sguardi e doppi sensi.

Ma voi donne dovete capire, come anche gli uomini sia chiaro, che abbiamo due vie di comunicazione molto diverse. Il trucco sul come farlo innamorare è comprendere che noi non siamo in grado di leggervi nel cervello e comprendere da uno sguardo “si ci sto, ma solo se dici una cosa particolare, ma con il tono giusto e solo se mi guardi negli occhi però non credere che io sia una facile e poi devo vedere se ho voglia ecc ecc ecc” e così per ore.

Sedurre non è farsi mille problemi, ma agire, e le donne devono imparare ad agire in base alla loro natura: con grazia e malizia, senza farvi dare per scontate. Ho visto tantissime belle ragazze rimanere abbindolate ad idioti incredibili solo perchè non in grado di “farsi desiderare“.

17 Commenti

  1. Ciao Sensei,spero che sia la sezione giusta,ma anche se alcuni miei dubbi sono chiari mi piacerebbe avere una tua opinione.
    Ho conosciuto questa ragazza 3 mesi fa e ci siamo subito trovati bene finendo a letto la stessa sera del nostro incontro.
    Poteva finire come se fosse stata un avventura di una notte, ma abbiamo continuato questo rapporto iniziando a parlare e conoscerci.
    Devo ammettere di stare molto bene con lei ma ci sono alcuni “problemi” che stanno facendo scemare il rapporto.
    Mi rendo conto che 3 mesi non sono niente per parlare di fiducia e sentimenti ecc,ma a volte la vita ci sorprende.
    Comunque i problemi di per sé sono i seguenti:lei sta affrontando un periodo bruttissimo perché è stata lasciata dal suo ex quindi non è molto in grado di capire e affrontare determinate cose in lucidità, sia a livello sentimentale che nella sua quotidianità.
    Io la sto aiutando moltissimo, cercando di farla star meglio nel limite delle mie possibilità.
    Talvolta è difficile perché ha un carattere molto volubile, ed ogni volta sembra che devo ripartire da zero.
    Non mi pesa tutto questo,perché sono una persona buona, che se sente qualcosa ci mette il cuore.
    Infatti questo sembra assurdo ma (anche se non c’è nessun grande sentimento) il mio atteggiamento è come quello di una persona che la sta amando veramente (questo l’ho capito da alcuni atteggiamenti mai avuti prima) e che forse pian piano, me ne sto pure innamorando senza accorgermene.
    Un altro problema è che tra un mese io partirò all’estero per lavoro, quindi come starai pensando (salvo colpi di scena) è una “storia” destinata a finire.
    Non so se sia principalmente per questo, ma ultimamente ci siamo allontanati e lei sta frequentando altri ragazzi.
    Purtroppo non posso farci nulla, non ho parola in merito, visto che non siamo una coppia,ma mi dispiace molto perchè vorrei stare con lei fino alle fine.
    Evidentemente lei la vede in maniera diversa e alla fine…farsene una ragione sarebbe giusta cosa.
    In realtà è tutto abbastanza chiaro se vogliamo essere realisti, ma non ho voluto approfittare di quest’occasione (considerando i miei progetti) per fare esclusivamente sesso e trattarla come un trofeo.
    Anche se con limiti di tempo mi sono sentito di seguire il mio cuore, desiderando di starle accanto,dimostrandole il mio affetto.Non sembra essere andata così e lo capisco che bisogna esser corrisposti.
    Naturalmente adesso è più un problema mio,magari non dovevo farmi coinvolgere,infatti quello che volevo chiederti è solamente un opinione.
    Sono 2 settimane che non ci vediamo fisicamente, da parte mia la voglia c’è (e lei lo sa bene) ma non mi sento di voler elemosinare un incontro, quindi non sto facendo nulla.
    Secondo te; tenendo conto che il discorso è già stato toccato, faccio bene a farmi da parte e lasciarla perdere oppure devo cercarla?
    Ti ringrazio anticipatamente per la tua opinione e complimenti ancora per il sito.
    Ciao

    • Vorrei darti una risposta risolutiva, ma credo che qualsiasi cosa farai, con una ragazza di questo tipo, sarà un errore. Se la cerchi lei dirà che le stai addosso, se la lasci andare dirà che non ci sei stato nel momento del bisogno. i problemi sono suoi, è lei quella instabile, in te vedo soltanto un’eccessiva voglia di regalarti, i sentimenti non possono essere unilaterali altrimenti dall’amore si passa all’idolatria, lei è una divinità sumera? Non credo! Anziché pensare a quello che lei potrebbe volere e cosa dovrebbe essere giusto, perché non comprendi quello che vuoi TU e agisci di conseguenza?

  2. Salve Sensei, sono una donna, trovo molto istruttivi i tuoi consigli, allora avrei una domanda. Riassumendo credo di avere dei seri problemi a relazionarmi con gli uomini. Io credo proprio di non essere in grado di “farmi desiderare”. Cioè tutta la mia vita l’ho passata a fare da zerbino a uomini che seriamente non mi meritavano. Non sono bella, credo di essere normale, ma tutti hanno sempre confessato di trovarmi molto sensuale, forse perché ho origini sudamericane o non lo so. Comunque sta di fatto che l’ultimo uomo con cui sono uscita, sulla quarantina, inizialmente sembrava preso poi vista la mia disponibilità, ci sono andata a letto alla seconda uscita, ha cominciato a fare marcia indietro, abbiamo avuto un pò di screzi, nei quali probabilmente io gli ho fatto troppo pressing, ma poi riconoscendo i miei errori ho cercato di riprendere in mano la situazione dimostrandomi meno bisognosa ecc.. Però lui ormai era lontano (di testa), molto preso dal suo lavoro e distante. Gli scrivevo e non mi rispondeva e se lo faceva magari dopo qualche giorno si scusava: ma solo del tipo, scusa se non ti ho risposto, lasciando cadere la conversazione. Il tutto è durato circa tre mesi e mezzo, nei quali l’ultima volta che ci siamo visti, lo abbiamo fatto dopo un mese e mezzo. Io non sono una ragazza di molte parole, preferisco i silenzi e gli sguardi, insomma preferisco fare l’amore perché credo che valga più di mille parole e poi sono molto timida e faccio molta fatica ad aprirmi (perché ho paura di soffrire, dato che tutti mi feriscono alla fine e mi trattano come una nullità, come se non valessi niente). Quindi è un misto tra fare l’amore e fare sesso, che di per se è più superficiale. Il sesso senza impegno è ok. Ma quando mi interessa qualcuno davvero non ci riesco proprio, la prima cosa che voglio e portarmelo a letto, e non capisco perché non possa essere così, perché la conoscenza può venire anche dopo, quando si crea intimità. E invece mi sento sempre usata. Sta di fatto che stanca dell’ennesimo messaggio di scuse per mancata risposta in tempi ragionevoli, gli ho detto che sentivo il bisogno di chiudere perché non mi faceva stare bene la nostra situazione. Lui al mio messaggio (che gridava aiuto ti prego fai qualcosa!!!) mi risponde BACIO. Scusate eh ma ci fate o cosa?? Quindi da SenzaSperanze che sono, che devo fare? Lasciare fare all’Universo?

    • Avevo appena risposto al tuo ultimo commento sul contatto fisico e vai a vedere che non ho sbagliato di molto…
      Dato che conosco molto bene le donne dai 30 in su posso dirti che non sei l’unica ad avere problemi con gli uomini. Le ragioni sono moltissime e non è questione di chi è colpa (degli uomini o delle donne?)ma del fatto che arrivati a una certa età si fa molta fatica a essere obiettivi e in caso cambiare comportamenti malsani sedimentati negli anni, tipica è la frase: io sono fatta così. E mi verrebbe da dire che sei la vedi così, restaci e continua a logorarti. Quindi, dato che sei su TpS, spero il tuo intento si quello di risolvere la tua situazione, o almeno provarci. Forse non servirà a nulla, ma almeno avrai tentato, e ti assicuro che non è cosa da poco. Se gli uomini, subito dopo il sesso, si allontanano, cosa significa? Che siamo tutti stronzi? Questa è la risposta da film americano o commedia all’italiana che vi fa comodo. La risposta vera è semplicemente che siamo così a livello biologico e naturale: non ci possiamo fare nulla di nulla. L’impegno ci terrorizza e ci infastidisce come la pesantezza che esso stesso genera se esasperato da una donna bisognosa. Una che si comporta come fai tu farebbe scappare chiunque, ma credo che te ne sia resa conto. Ciò su cui dovresti riflettere e che poi tieni il broncio con frasi da martire: mi trattano tutti male! Ma mi faccia il piacere (cit.), sei tu che vuoi farti trattare così e ti svendi mandando messaggi e facendo la bisognosa. Regalarsi è il modo bisogno per essere gettati via, dando poco valore a se stessi. Non c’entra il sesso, ma l’atteggiamento. Prova a fare sesso con uno e subito dopo andartene da casa sua senza volere milioni di coccole e rassicurazioni perché hai paura di essere sembrata una facile e vedrai come sarà lui (se interessato) a ricontattarti. In una parola ti spiego, dal mio punto di vista, perchè ti accadono alcune cose: sei pesante. Leggi l’articolo, non hai una malattia incurabile ma solo un atteggiamento sbagliato che si ripercuote sulla tua vita sentimentale. Questo non è il sito giusto dove piangersi addosso e fare inutili vittimismi.

      • Ok hai ragionissimo. In effetti per quel tipo ho decisamente “sbarellato” che neanche più mi riconoscevo. Ma sto cercando di voltare pagina, anche perchè mi vergogno parecchio per come mi sono comportata e non voglio ricascarci. Nel tentativo di cambiare pagina e atteggiamento, ho conosciuto per caso un ragazzo in chat. Ho fatto io la prima mossa scrivendogli un semplice ciao. Da li si è parlato prima in chat e poi su whatsapp del più e del meno e lui dice che vuole conoscermi dal vivo. Dato che la conversazione era appena iniziata, mi ha fatto molto strano, ma ho comunque acconsentito per il giorno dopo. Aperitivo tranquillo, chiacchere in cui ha parlato prevalentemente lui e in particolare delle sue passate relazioni. Mi sembrava dovesse un pò sfogarsi e l’ho lasciato fare. Mi è sembrato un pò timido, entrambe lo siamo quindi nessuno dei due si è sbilanciato troppo, in chat c’era stata un pò di malizia ma nessuno dei due ha poi mosso dal vivo. Lui ha cercato un contatto fisico che io non ho disdegnato, ma che non ho ricambiato in maniera evidente diciamo. In tutta la sera ha frantumato tutti i cartoncini disponibili a portata di mano, li ha strappati tutti in tanti pezzettini che a fine serata aveva fatto una montagnina (immagino fosse teso) ma io ho cercato in tutti i modi di metterlo a suo agio. Viene fuori che si è appena lasciato da una storia di due anni. Io pure ho appena lasciato perdere il tipo con cui ero diventata decisamente troppo zerbino, isterica e appiccicosa (cosa che ovviamente non ho detto). Comunque amen, mi piace e a fine serata, mi riaccompagna alla macchina e io accorcio le distanze e lo bacio sulla guancia per salutarlo. Tempo mezz’ora mi scrive per ringraziarmi della bella serata e buttà li che la prossima volta avrebbe cucinato per me. Io ironizzo sulla cosa, ma rispondo positivamente all’invito e ricambio ringranziando per la serata. Dopo di che però non si fa vivo. Quindi io decido dopo 4 giorni di farmi viva proponendo di vederci il weekend, molto diretta. Lui risponde volentieri, magari domenica, ma mi avrebbe fatto sapere meglio il giorno dopo. Io non rispondo a questo messaggio, perchè do per scontato che lui debba farmi sapere e invece niente, non si fa vivo, io nemmeno, perchè non voglio sembrare bisognosa. Adesso non so che fare, lascio perdere o mi rifaccio viva io? Non voglio ricadere nello zerbinismo. Grazie 🙂

        • Se mi chiedi se rifarti viva o meno significa che non hai ancora compreso bene la lezione: vali di più di quello che credi! Se non ti chiama vada anche a fareinculo, è lui che ha da perderci, non tu! avanti il prossimo con più carattere e che soprattutto abbia piacere di stare con te perché comprende chi sei e il tuo valore. se non ami te stessa e non ti dai un valore alto gli altri non faranno di certo.

          • Giusto! Ha ragione! Mi sono rotta, chi mi vuole mi segua… 🙂 Mi sto lanciando su molte nuove conoscenze e vedrò di mantenere self control. Grazie mille!

          • E basta scriverti come “senzasperanza”, cambia nick tipo: annatevelaapijànsaccocciasolanumerouno 😀

  3. Oggi mi sono ritrovato a parlare un po’ con dei miei amici delle ragazze in generale, di come comportarsi e cosa fare per avere maggiori possibilità di piacere ad una donna. Ad un certo punto esce fuori un argomento: quando e dopo quanto dire ti amo. Io ho detto che le uniche cose che contano sono farlo di persona e non prima che si sia stati almeno un mese con lei (e presubimilmente ci si sia visti nudi…). Tu che ne pensi?

  4. Ciao Sensei.. Vorrei una dritta!
    Quando si fa del contatto fisico, questo in genere dalla donna é ricambiato ?
    Se così non fosse vuol dire che lo sto facendo male ?
    Grazie.
    Carlo

    • Vuol dire che o lei non è interessata o che lo stai facendo o troppo presto o in modo troppo pesante. E’ una escalation.

  5. Ciao sensei vorrei sapere un tuo parere: quando una ragazza e’ in una situazione particolare, cioe’ si e’ appena lasciata dopo 7 anni, sta vedendo un altro, ed e’ una collega di lavoro (pressione sociale, etc…) ci puo stare che per il momento rifiuti un invito a uscire? Oppure se le piacessi non c’e ragione che tenga?

  6. Salve Sensei, non credo sia la sezione giusta per chiedertelo (e me ne scuso) ma volevo sapere quali ebook consigli per cominciare un percorso di miglioramento. Essendo un ragazzo timido avevo pensato come prima lettura “bye bye timidezza” ma poi sono indeciso se continuare con “Conquista la ragazza che ti piace” o “Diventare maschio alfa”. O comunque quale è l’ordine di lettura che consigli?

    • Il primo, di norma, è Il Percorso della Seduzione, sono ben 450 pagine di informazioni e consigli che potrebbero aiutarti anche se sei un po’ timido. Se poi volessi continuare il tuo personale percorso allora Bye Bye Timidezza o Diventa un maschio Alfa andranno entrambi bene.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here