Gli uomini pensavano di essere padroni nell’uso del linguaggio del corpo, ma quegli uomini sbagliano se pensano che certe cose debbano essere dette a parole. Se riesci a leggere tra le righe, non corri il rischio di non colpire mai una donna che ti dirà di no.

Capire i segni della seduzione lanciati da una donna non è difficile. È questione di allenamento, di ascolto, di attenzione. Ma non è impossibile. Solo gli uomini sono spesso disattenti, anche se le donne spesso inviano segnali di seduzione per capire il loro livello di interesse

Capire i segni della seduzione
comprensione-segnali di-seduzione
Questo è il motivo per cui un pick-up raramente si scontra con un rifiuto ed è in grado di comprendere i segni della seduzione. Semplicemente, è in grado di catturare il sì di una donna prima di permettersi di pronunciarlo. Non ci vuole molto per scoprirlo, perché è una questione di espressione facciale, e devi credere in te stesso.

Un artista del pick-up sa che deve essere esercitata una considerazione da parte di una donna: il perdente è colui che si arrende alla prima difficoltà. Un piccolo sforzo verrà premiato con un grande premio: uscire dall’ombra dei novizi del trailer. Pensa a quanto tempo extra otterrai, se capisci che il volo deve essere considerato se sei solo un amico della donna che hai contattato.

Puoi andare immediatamente da qualcun altro con il quale puoi dimostrare che amante ardente sei. Dipende solo da come inizi a diventare un vero artista del pick-up. Con questa consapevolezza in mente, ora puoi tentare la fortuna di incontrare donne e provare a leggere i significati dell’azione mostrata dalle donne che intendi incontrare. Non c’è nulla di male nel provare. Solo il tuo ego sarà ferito nel caso ti venga negato, ma otterrai qualcosa dall’esperienza e saprai cosa evitare la prossima volta che proverai a uscire con le donne. Quindi abbi il coraggio di rischiare di distruggere il tuo ego e di avere il miglior momento della tua vita in caso di successo.

Unisciti alla discussione

9 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Sensei,
    io ho dei dubbi sul dopo primo appuntamento. Può sembrare un’inezia, ma, in generale, dopo quanto bisogna sentire la ragazza? Il giorno dopo, due giorni, quattro? Una mia amica mi ha detto che le fa sempre un sacco piacere che il giorno dopo le arrivi il classico messaggio “ieri sera sono stato molto bene con te”.
    Inoltre io in genere per il primo appuntamento opto sempre per cose tranquille come una birra, un aperitivo, il classico caffè. Ma per il secondo non so mai bene cosa fare, in genere vado per un pranzo. Aldilà del mio poco affidabile modus operandi, sarebbe fantastico se tu scrivessi un articolo sul secondo appuntamento, che molti ritengono più importante del primo.
    Ps come sempre ti ringrazio per il tuo lavoro, sono circa tre anni che ti seguo e se penso a come ero prima quasi non mi riconosco

    1. La tua amica non dice una cosa sbagliata, anzi. L’unico neo del suo suggerimento è che non sa come ti sei comportato. Se sei stato un po’ “beta” mandarglielo subito potrebbe, ai suoi occhi, farti risultare bisognoso. Se invece sei stato sicuro di te, sei tranquillo e convinto di come ti sei posto allora un bel messaggio, non troppo smielato, fa il suo effetto.

  2. Ciao Sensei,
    Ieri ho visto un film che si intitola ” la rivolta delle ex” con Matthew Mcconaughey.
    In questo film si evinceva una frase che è più o meno così ” In amore vince chi ha meno interesse”, che ne pensi a riguardo?

    1. Penso che sia una cazzata, scusa la volgarità, perché in amore non si vince, si ama (almeno questo è il mio pensiero). Poi se si tratta di seduzione è tutta un’altra cosa.

        1. In quel caso si devi imparare la difficile arte del farsi desiderare. Molti pensano, erroneamente, che basti fare il bambinetto bastardo per farle cadere tutte ai tuoi piedi. La realtà è ben diversa, a mio giudizio, e molto più ardua: si tratta di un personale equilibrio emotivo che si raggiunge dopo ani di lavoro su di sé.

  3. Ciao Sensei,
    devo uscire con una ragazza che dice di essere in una situazione difficile con il suo ex. Insomma forse tornano insieme o no, cosa mi consigli di fare?

    1. E secondo te con due righe che mi hai scritto posso darti un punto di vista? Credi che sono un supereroe oppure non hai idea di come funziona il mondo femminile?

  4. Non ti filano perché fai il tassista! Con tutto il rispetto per la categoria. Ma un po’ di dignità ce l’hai o la regali a ogni corsa? Vuole un passaggio? Chiami altri, non te. Per la miseria un po’ di carattere!