Gli antichi egizi usavano il finocchio come afrodisiaco e si pensava che il miele “addolcisse” un matrimonio. Cibi come fragole, ginseng e coriandolo erano considerati modi per risvegliare l’Afrodite della Grecia antica, la dea dell’amore.

Casanova potrebbe essere ben noto per le sue conquiste romantiche, ma non tutti sanno che ha spesso usato il cibo come un modo per il cuore di una donna.

Nel corso dei secoli, il cibo è stato usato per estrapolare il sesso opposto. Ma gli alimenti in sé e per sé non sono l’unica proprietà che attira; la loro presentazione, consistenza e dimensioni fanno la differenza quando si tratta di corteggiare colui che ami.

Non devi portare quella persona speciale in un ristorante costoso per conquistare il suo cuore. Invece, qui ci sono 6 lezioni nell’arte della seduzione del cibo per aiutarti a romanticizzare l’oggetto dei tuoi desideri con un semplice pasto.

1) Conosci la tua storia alimentare

Le civiltà, inclusi gli antichi greci, usavano il melograno per sedurre membri del sesso opposto. Foto di vintagedept.

Quando pianifichi un menu, guarda al passato per trovare cibi che spaccano le calze dalla tua dolce metà.

Gli antichi egizi, i greci e persino i romani studiavano attentamente i cibi e i loro effetti sul cuore. I nativi americani hanno determinato i benefici per la salute di molte erbe, frutta e verdura insieme alle capacità degli alimenti di aumentare l’affetto.

Alcuni cibi, come il melograno, hanno attraversato culture e generazioni come un alimento proibitivo e romantico. Offrire un cibo che ha influenzato così tanti tipi diversi di persone nel tempo può aggiungere il fattore wow a qualsiasi pasto.

2) Sembra contare

La presentazione è la chiave per deliziare la tua data. Foto di waferboard.

Il modo in cui il cibo viene presentato è importante quanto il gusto che assaggerà. Il modo in cui il cibo sembra innesca la digestione della persona amata per iniziare il suo processo, che è una delle ragioni per cui si dice “la gente mangia con gli occhi”.

Prendi ciò che è speciale nel mangiare fuori in un ristorante e applicalo a casa: piatti grandi con porzioni piccole e cibo in pila e in posizione strategica.

Ad esempio, le verdure possono essere posizionate delicatamente sopra alcune fette sottili di carne di manzo, con il formaggio a pasta sottile triturata che completa entrambi. Scolpire le verdure in fiori o aggiungere la salsa di lamponi e la menta a una fetta di torta al cioccolato rende il pasto ancora più delizioso.

3) Scegli cibi che si sentano bene insieme

Accoppia i cibi le cui trame si fondono in bocca come pasta e gamberetti. Foto di Averill.

La trama del cibo spesso si applica tanto quanto la presentazione quando si tratta di interessare il tuo interesse amoroso.

Assicurati di accoppiare gli alimenti insieme le cui trame si completano a vicenda per creare un pasto ben arrotondato.

55 Commenti

  1. Gentile Sensei,
    non ho problemi a rimorchiare ragazze (anche grazie a ciò che ho letto in questo sito 😉 ) sia che si tratti di ballare, sia di parlarci seriamente o in maniera scherzosa, ecc.. Ho 27 anni e le ragazze che cerco almeno 18, ma ovviamente spesso di più. Nel momento in cui le rimorchio ricevo complimenti e lunghi baci, ridono delle mie battute e non devo mai faticare per ottenerne i numeri, insomma mostrano molto interesse. Purtroppo la magia spesso dura una sola notte perché quando le contatto per messaggio ottengo risposte fredde, se chiudo una conversazione, soprattutto ultimamente, è difficile che queste ne aprano un’altra, se vado avanti io chiedo un appuntamento, a cui ricevo sempre si, ma spesso poi questi non si compiono per vari motivi o se si compiono sono dei flop. Aggiungo che cerco sempre di non essere insistente e di essere corretto e che per me il sesso viene dopo. E’ un loop continuo che si ripete da qualche anno, io cerco solo una ragazza che sia decisa nel venirmi incontro, mi sembra giusto nella mentalità del seduttore avere obiettivi importanti e proprio per la mancanza questo finisco io stesso per perdere l’interesse e anche rimanendoci male.
    Come posso uscirne?
    Grazie.

    • Cambiando modo di agire: conoscile, seducile, fatti dare il numero e NON andare oltre un abbraccio o bacio sulla guancia.

      • Grazie per la risposta, ne prenderò atto. La cosa che fa ridere è che sabato, facendo come ho sempre fatto, non avevo letto la risposta, ho incontrato una ragazza strainsistente, che invece mi tartassa di messaggi senza soste.. Trovare le misure a questo mondo non è facile..

  2. salve sensei!
    volevo raccontarle della mia esperienza in discoteca (la mia prima) che è stata piuttosto deludente.
    ci sono andato ieri,quindi ad halloween e, come si potrebbe facilmente immaginare,c’era,molta,ma molta confusione! purtroppo l’idea di fare qualche esperienza sembrava andata in frantumi (peer motivi che sto per dirle),ma ho deciso di non scoraggiarmi.
    peccato che non è servito a molto….inizialmente ho visto una ragazza che avevo già conosciuto in precedenza,con la quale non avevo potuto parlare molto,così ho cercato di avvicinarmi. peccato che nel tentavivo di farlo sono stato travolto dal mare di gente che c’era mentre lei se ne andava via lasciandomi deluso e,se devo dire la verità,un pò incazzato,così che anche con i miei amici mi è stato difficile mantenere un’atteggiamento allegro.
    successivamente vedo una seconda ragazza,amica di amici,le sorrido e lei mi saluta quasi come se mi conoscesse. ovviamente io mi dirigo a passo svelto da lei,peccato che 2 sue amiche se la portano via e non lo vedo più per tutta la serata. fortuna allo stato puro…
    comunque come prima esperienza mi sono reso conto di una cosa: quando sono in discoteca mi è difficile mantenere l’atteggiamento di uno che si diverte (per motivi che non sto a spiegarle)
    visto che,come ha detto in precedenti articoli,il corpo è in grado di influenzare la mente mi chiedevo,come riuscire nel mio caso a mantenere un atteggiemento calmo e rilassato?
    grazie sensei

  3. Salve, sono un ragazzo di 18!

    Ve ne sarei veramente molto grato se potreste aiutarmi.

    Ho sentito la necessita di scrivervi nonostante abbia letto alcuni dei vostri articoli.

    Fra un po’ di giorni andrò a una festa organizzata in una casa (stile “Project X” ),

    e volevo chiedervi la cortesia di darmi delle dritte sul come comportarmi.

    Io vorrei andare con qualcuna e magari fare anche qualcosa di più (un mio amico che cui è stato ha detto che ci sono dei letti dove si può fare di tutto).

    Però non so come comportarmi. Sicuramente berrò e questo immagino che faciliterà le cose.

    Pensavo di comportarmi come consigliate di fare in discoteca ma non sono sicuro che possa funzionare più di tanto.

    La festa sarò ancora più provocatoria della discoteca. Basti pensare che un mio amico è andato con una ragazza solo perché i suoi amici hanno detto a questa ragazza che si stava avvicinando “Dai, dai un bacino a Pinco Pallo”, e questo a inizio serata!

    Vi starete chiedendo perché tutte queste seghe mentali mi faccio data la facilità delle ragazze.

    La risposta è che sono timido! Inoltre non sono neanche mai andato con una ragazza.

    Perfavore non giudicatemi se la mia prima esperienza la voglio fare così. Ognuno ritengo sia libero di gestire la propria sessualità come vuole.

    La casa ha anche un giardino.

    Grazie per l’ attenzione, spero mi rispondiate.

    Ernesto

    • mi sembra che tu stia chiedendo per filo e per segno cosa fare, e questo va contro la filosofia di TpS. Sono sempre dell’idea che prima devi lavorare sui tuoi limiti, imparare a controllare la timidezza e diventare (in caso) un maschio alfa. Poi stai sicuro che le ragazze verrano da sole e non ti creerai più tanti problemi solo per una festa. Non esistono metodi magici o consigli mistici che ti faranno fare sesso… Buttatti, applica quello che hai letto qui, fai contatto fisico e in caso usa il preservativo!

  4. ciao sensei,
    secondo la mia esperienza la sola e unica cosa che conta è l’aspetto fisico perchè non ci sono altri parametri che una ragazza puo tenere in considerazione in un locale superaffollato e chiassoso. e questo per me è un bello svantaggio…ti riporto giusto una mia recente esperienza…ero in discoteca e c’era una ragazza carina che ballava in mezzo a un gruppo di ragazzi. Ho provato una manovra di avvicinamento con tutta la sicurezza di cui ero capace…lei ha ballato con me per un paio di minuti poi s’è girata e se n’è andata. Pochi minuti dopo l’ho vista incollarsi a un altro tipo (lei a lui!) e qualche momento dopo gia li vedevo baciarsi in un angolo!
    E’ chiaro che in discoteca le donne, come gli uomini, si concedano a quelli che li attraggono di più. E penso che la sicurezza in sè stessi e l’abbigliamento ricercato o che faccia stare a proprio agio da soli non bastino!

    • Come ho scritto milioni di volte l’aspetto fisico è il biglietto da visita, ma poi deve esserci tanto altro. TpS non è un sito per malati di figa che pensano a rimorchiare, ma più uno di miglioramento personale finalizzato a diventare seducenti. E’ ovvio che in un ambiente come la discoteca le parle, i contenuti perdono qualsiasi valore, però ricorda che cìè sempre il linguaggio del corpo a parlare per noi anche quando siano in silenzio e il tuo è di certo poco sicuro e il dire “Ho provato una manovra di avvicinamento con tutta la sicurezza di cui ero capace” significa ammettere che avevi una paura fottuta che ti si leggeva a kilometri. Prima di pensare all’aspetto fisico pensa a seguire un tuo personale Percorso, inizia leggendo l’ebook.

  5. Ciao Sensei.
    In molte discoteche esige un abbigliamento ben mirato, giusto? Dipende dalle serate…
    Vorrei chiederti, come dovrei vestirmi per andare in discoteca. A parte il fatto degli accessori, vorrei un abbigliamento non proprio elegante ( Non come se sto andando ad un matrimonio) Ma un qualcosa di più semplice. Cosa mi consigli?:)

    • Mi spiace ma non faccio il consulente d’immagine, trova un look che ti faccia stare bene e sia consono con la tua età.

  6. Ave sensei! Volevo chiederti un consiglio! Spesso m capita di conoscere qualche ragazza in discoteca, solitamente c parlo 10-15 minuti, le chiedo il nome la aggiungo su facebook, c parlo un pò e organizzo un uscita x caffé o una passeggiata al parco etc… Solo che però alcune ragazze sembrano non fidarsi troppo… Mentre non é raro farci grandi chiaccherate al pc, quando m trovo a organizzare un uscita la percentuale di successo s abbassa draticamente. Siccome nn é da molto che sono tornato single e tutti i miei amici m consigliano d “aumentare il bacino di utenza” … Volevo chiederti secondo te dovrei tentare un approcio diverso o devo semplicemente affinare la mia tecnica?

    • Io non credo ne in approcci diversi ne “in una nuova tecnica”. Il Percorso si basa prima di tutto sul miglioramento personale, non solo fisico, ma globale della persona che la porta con il tempo a diventare più affascinante in modo automatico. Forse dovresti lavorare più su di te e meno su cosa fai o come agisci.

  7. Ciao sensei, ieri sono andato in discoteca con un amico a una serata reggaeton… non ci andavo da un bel po, non ero vestito proprio nel modo giusto però non ero nemmeno elegante. All’inizio mi sentivo un po bloccato ma dopo un po ho familiarizzato e mi sono divertito. In pista, però ho notato una cosa, cercando di avere sempre un linguaggio del corpo divertito (Con tanto di sorriso) se con una ragazza stabilivo il contatto visivo per un instante, lei dopo comunque non mi guardava più, cioè vedo molto che le ragazze preferiscono divertirsi con le amiche piuttosto che guardare i ragazzi, oppure o sono io brutto o sbagliavo qualcosa. In generale non è stata bella la serata c’erano troppi maschi, infatti in pista andavano sempre avanti e indietro in cerca di qualche femmina. A fine serata mi sono scocciato ed ho provato ad approcciare due ragazze che ballavano vicino la consolle con un mio amico, ci mettiamo d’accordo e ci andiamo dietro. Io mi sono avvicinato ballando non come una scimmia, col mio solito sorriso beffardo, le sfioro un po le mani e le braccia per far sentire la mia presenza senza essere pressante poi le tocco le braccia, ma fa finta che non ci sono, dopo un po si gira per un istante e poi si scosta un po, io continuo a ballarle vicino ma non mi guarda nemmeno hahah allora provo a farla girare verso di me porgendole una mano al viso e facendola girare, ma infastidita non si gira… allora, io, infastidito me ne vado. Mi chiedo pure che diavolo vogliano queste ragazze in discoteca, queste due le avevo viste dall’inizio serata ballare nello stesso punto loro due sole, insieme, e poi a fine serata le ho ritrovate lì… Cosa pensi abbia sbagliato? dovevo essere più deciso con il contatto fisico?

  8. ciao sensei.
    ultimamente vedo sempre più gente (tra i quali molti miei amici) che la prima volta che vedono una ragazza subito ci limonano (ovviamente non perchè stanno insieme) e mi sono chiesto: come faccio a far capire ad una ragazza la prima volta che la vedo che non voglio mettermi con lei ma solo limonare un pò?
    e come faccio a sedurla “solo per un giorno”?

  9. Ciao sensei, ho conosciuto una ragazza(amica di amica) in palestra lunedì(ci conoscevamo già di vista, abitiamo nello stesso paese), ho fatto il primo contatto fisico(da cui poi ha iniziato a ricambiare), ho notato i gesti di base e ci ho scherzato un po’.
    L’avevo vista domenica in una discoteca, ero andato a parlare ma se ne stava andando in quel momento(va beb che tanto era ubriaca non se lo ricordava ma questo è un altro discorso), comunque mi ha chiesto 3-4 volte (sia il giorno stesso che dopo alla stazione) se ci tornavo pure questa domenica.
    Il punto è:
    Domenica vorrei provare a baciarla, l’unico dubbio che ho è l’ambiente, sai musica altissima ecc… Allora ti chiedevo
    su quali elementi punto maggiormente? Per esempio, io di solito leggo le mani, prima di baciare una ragazza faccio quel test del tenerle le mani, ma in discoteca non posso chiaramente farlo, che faccio, ci ballo un po’ e poi provo a baciarla? Non so dimmi tu

    • E’ estremamente sbagliato predirre il TUO futuro, pianificare un’azione come il bacio che deve venire da sola, in base alla situazione, a come si sente lei e a come ti senti tu. Non ti focalizzare su cose di questo tipo o andrai la teso come non mai e farai solo danni, rilassati e vai con la mente aperta pronto ad agire o anche a non fare nulla.

  10. Ciao Sensei,

    sono reduce da una serata per così dire… strana (questo è l’aggettivo adatto).. In pratica mi ero messo d’accordo con un mio amico per andare a una festa in discoteca. Mentre arrivava, ho conosciuto tre persone (due ragazze e un ragazzo), e parlando con loro alla fine sono andato con loro in disco, e ho detto al mio amico che ci saremmo visti direttamente là dentro..

    Andiamo al dunque: eravamo a “coppie”, questo ragazzo con una delle due, io con l’altra. Quest’ultima, decisamente molto più bella di me, inizialmente pare un po’ freddina, c’é un po’ di difficoltà a rompere il ghiaccio, ma comunque dopo un po’ di disco e un paio di cocktails, si sblocca. Fatto sta che durante la serata, essendo lei bella, diversi ci provano. A un certo punto, mentre tutti e quattro usciamo per prendere un po’ d’aria, un altro ci prova, ma io la tiro delicatamente a me e la porto con noi. Lei mi dice: “grazie per avermi portato via da quel tipo”. Comunque, una volta tornati dentro, l’interazione con lei migliora, e di molto, così come il contatto fisico (siamo arrivati al livello 3).. Però fatto sta che c’é un tipo che continua a provarci di brutto (solita tecnica da dietro, ballando, ancheggiando ecc…) lei all’inizio ci sta e poi lo molla, poi lui torna, ma lei ci sta di nuovo (sebbene dalle facce che fa non sembrava proprio).. Io le chiedo se va tutto bene, e lei risponde di sì (a quel punto già non ci capivo niente), e faccio: vabbé…. Poi torniamo a ballare tutti e quattro, e arriva un omaccione africano che ci prova… E lei ci sta, ma ogni tanto lancia occhiate verso di me (non capivo più un cazzo). A quel punto, me n’ero andato per i fatti miei col mio amico a conoscere altra gente (e nel frattempo vedo che l’interazione tra quei due aumenta)… Dopo circa un’ora esco e vedo che lei è a parlare con un altro ancora (anche se il suo linguaggio del corpo dimostrava chiusura), e noto che mi vede e mi lancia un paio di sguardi (io ho fatto finta di non vederla). Dopo circa mezz’ora me ne torno a casa… Ora non so se aggiungerla su fb… Secondo me non ha motlo senso…

    Fatto sta che mi sento di essermi comportato come un perdente stasera.

    Ora Sensei, voglio precisare che benché avendo look e un atteggiamento che la gran parte delle volte è simile, o quantomeno aspira ad essere un atteggiamento Alpha, io sono e resto comunque un tappo, ma non un tappo alla Del Piero, ma alla Giovinco (afferrato?)… E di conseguenza, non sono un tipo da disco, quindi non ho la più pallida idea di cosa fare quando capitano queste situazioni. Ora preciso: se lei fosse stata con me ad una appuntamento, o meglio ancora, se fosse stata la mia ragazza, io avrei decisamente fatto qualcosa quando quei tipi ci hanno provato… Ma dato che lei non è la mia raga, e che non era un appuntamento ma l’avevo conosciuta da un paio d’ore, non mi sentivo di fare il galantuomo, rischiando di essere preso per uno Yesman… Cosa dovrei fare? Dovrei aggiungerla su fb? Inoltre, cosa vedi in tutta questa bizzarra situazione? E come dovrei comportarmi quando succedono queste cose? Come mi sarei dovuto comportare questa sera?

    Mi dispiace se ti tempesto così tanto di domande, ma questo tipo di situazioni non mi è familiare, e vorrei quantomeno imparare le basi… Grazie

    • Non esiste un modo in cui comportarsi, ma serve capire chi sei e cosa vuoi dalla vita. Lo so, sembra un po’ mistico ma è la chiave per vivere al meglio le interazioni con gli altri ed essere sempre coerente con te stesso, uno Yesman è tale quando agisce contro la sua natura (il suo istinto). L’altezza conta fino a un certo punto, se lei ti piaceva e volevi sedurla dovevi agire e portarla a te, ma fregandotene degli altri perchè tu sei il premio, non lei. Alla fine se hai agito in base a quello che sei non ti puoi criticare molto e se tu la vuoi sedurre allora aggiungila su fb e vedi che succede.

  11. Sensei secondo te è sbagliato andare a parlare ad una ragazza chiedendole subito se vuole ballare?
    Spesso capita anche che dicano che sono fidanzate, in questo caso che tipo di risposta bisogna dare?,

  12. Ciao sensei, stasera rivedrò la mia ex in discoteca…ci conosciamo da 7 mesi ma siamo stati insieme solo un mese. Lei mi aveva lasciato perché io la consideravo poco, il fatto però è che mi piace talmente tanto che avevo paura anche a dirle ciao, quindi non mi sono mai aperto abbastanza con lei. Però stasera devo fare qualcosa per ritrovare l’approccio e farle cambiare idea sul mio carattere.

    • Non basta una serata, riconquistare la ex è un vero lavoro che parte da un lungo reset nel quale migliori, cambi e comprendi i tuoi errori.

  13. Salve sensei io in discoteca come molti altri per provarci con una ragazza semplicdmente gli vado a ballare dietro e provo a girarla se ci sta bene balliamo e ci baciamo se non ci sta amen provo con un altra e cosi via e funziona e qui credo che stia tutto nell apparenza

  14. sensei il mio problema come quasi tutti i maschi è la timidezza, io in discoteca ci vado spesso e vedo tante donne da rimorchiare ma quasi tutti i miei amici mi dicono:”fagli sentire la presenza”.
    prima domanda: ma se è così non è troppo imbarazzante?
    seconda domanda: se si, perché?

    • Rimorchiare in discoteca non è il modo migliore, specialmente se sei timido. Inizia a rompere il ghiaccio con ragazze con cui puoi parlare anzichè essere costretto a strillare come un scimmia anche solo per dire ciao.

  15. Comprate l’ebook, vi garantisco che sono soldi ben spesi.
    Purtroppo sono stato stupido a non chiederle il numero ed ora glielo devo domandare da dietro un pc. A questo proposito vorrei farle 3 domande un pò più tecniche:
    1) Da sabato sera sono passati 2 giorni. Le ho appena inviato la richiesta d’amicizia ed ovviamente l’unica cosa a cui voglio arrivare su fb è il suo numero di telefono. La “regola” dei 3 giorni si riazzera dal momento in cui lei mi da il numero o la posso anche chiamare nella stessa giornata? Capisco che non sia una regola impressa nella roccia, ma in questo caso attendere ancora altri giorni non vorrebbe dire aspettare troppo tempo?
    2) Invitarla ad uscire alla prima telefonata, nonostante fossimo arrivati più volte al punto 6 dell’escalation, è ugualmente sbagliato?
    3) Potrebbe essere che dietro il suo comportamento non ci fosse attrazione bensì soltanto bisogno d’attenzione? L’amica che sabato mi disse che era fidanzata mi sta dicendo testuali parole “se ti sei preso una cotta ripigliati perchè lei è innamoratissima ma ha bisogno di attenzioni”, “non ho mica capito che cosa le era preso sabato”.
    Di positivo c’è che sicuramente l’ho emozionata. 🙂
    Tanti auguri di buon Natale Sensei.

    • 1. Se ti da il numero aspetta 24 ore a chiamarla, farlo lo stesso giorno forse è un po’ eccessivo.
      2. Si, va bene l’inito alla prima.
      3. L’amica è sempre una fonte non valida. Anzichè ascoltarla agisci e vai per la tua strada, nella peggiore delle ipotesi prenderai un due di picche ma è sempre meglio che non agire perchè “l’amica” ti ha detto di non farlo.
      Buon Natale!

  16. Ciao sensei, ti ho scritto ieri sera su un altro articolo. Ebbene, non c’è stata nessuna domanda sugli accessori, ma sono stati notati. Stasera dopo un compleanno siamo andati a ballare e nel mio gruppo c’era una ragazza con cui ho stretto abbastanza. Ho seguito l’escalation perfettamente. Addirittura arrivati al punto 4 lei mi dice di cambiare sala ed andiamo a ballare solo io e lei! Il problema è che sono arrivato più volte fino al punto 6 e basta! Che frustrazione…era come tirare a porta vuota. Dopo un pò lei ha cercato le sue amiche, poco tempo dopo stessa scena…torniamo io e lei nella saletta ed arrivo fino al punto 6. Ma fin qui è tutta colpa mia che non ho concluso. Successivamente le amiche erano sempre di mezzo, ma non c’era un gran clima all’intero del gruppo. Ballavamo soltanto io e lei, con tutti che ci guardavano, tanto che ad un certo punto lei mi dice che si vergogna ed io le dico di fregarsene. Addirittura la prendevo per mano e ballavamo tranquillamente, tanto che la ragazza che ha organizzato il compleanno mi dice che è fidanzata, poi la chiama e due secondi dopo scompaiono! Quindi faccio due + due e penso che forse non è neanche il caso di provare a baciarla davanti a tutti (il moroso era al compleanno ma poi è andato a casa). Dopo poco lei mi dice se potevo riaccompagnarla a casa visto che abita sotto casa mia. L’accompagno, lei si siede davanti, faccio del gran contatto fisico, lettura della mano & simili, rimaniamo a parlare per qualche minuto..infine provo ad avvicinarla un pò per baciarla ma lei se ne stava troppo dalla sua parte e non ci sarei arrivato fisicamente. Ci salutiamo con i classici baci sulle guance ed in quel momento abbozzo un tentativo ma lei si sposta di scatto. Ma era quasi più un’incomprensione sul quale guancia porgere che un tentativo vero e proprio… E’ forse questa la paura di vincere? La realtà è che non ho avuto le p***e di baciarla fregandomene del resto come dici sempre, ed ora non so se metterci una croce sopra o aspettare i canonici 3 giorni per aggiungerla su fb e chiederle di uscire.

    • Sei andato bene ed arrivare al punto 6. (come hai fatto tu) è un gran risultato, se ti interessa aspetta un paio di giorni e chiamala (evita fb), se poi non hai il numero allora usa fb…

  17. Ciao Sensei

    Sono due volte che vado al cinema ed incontro una ragazza che mi piace particolarmente.Non so il suo nome e non conosco nessuno all’interno del suo gruppo di amici…so solo che non ho avuto modo di approcciare con lei in nessun modo.
    Io sto sempre con gli amici e sinceramente trovo unpò squallido lasciare loro per andar ad approcciare una ragazza…mi prenderebbero per scemo,ma non è questo il problema infondo.
    Se mi ricapita l’occasione,quale sarebbe il modo in cui prendere confidenza con una ragazza che non conosco,e che tra l’altro,è con le amiche ? Alcuni mi hanno consigliato di “andarci a sbattere” e poi scusarmi….e attaccare bottone,ma mi consiglieresti qualcosa di più originale ?
    Grazie

    • Ci vai a parlare direttamente, l’originalità in seduzione è una sega mentale che vi fate per non agire. Passate i mesi a pensare un metodo “nuovo” per conoscerla perchè avete una paura fottuta di andare da lei. Con tutti gli sfigati che si inventano stupidaggini per provarci quello più unico è quello che va diretto, con sicurezza e leggerezza.

    • prova a sorriderle prima tu e vedi la reazione, io sorrido sempre, è un’arma di seduzione di massa! Perchè ti dinmostri sicuro, felice e solare e tutto questo solo sorridendo!

  18. ciao sensei,volevo chiederti come funziona il gioco degli sguardi in discoteca,ovvero,sono io che devo guardare la ragazza che mi interessa senza farmi notare,o devo farmi notare. e poi quali sono i segnali piu frequenti inviati dalle ragazze che ci stanno?

    • Funziona che il “gioco di sguardi” è una cretinata. E’ una scusa da sfigati per non agire, la guardi, ti guarda, ci vai a parlare. Fine.

  19. ciao sensei, ho bisogno di un tuo consulto circa il rimorchiare in disco. una volta, prima che conoscessi il tuo sito, ero molto ignorante riguardo alla seduzione: pensavo che il posto migliore dove rimorchiare le ragazze fosse la disco e che per strada fosse pressapoco impossibile, infatti frequentavo assiduamente le discoteche il sabato sera. mano a mano che ho letto il tuo sito ho capito che paradossalmente è più facile rimorchiare una per strada che in disco. la cosa però ancora non mi torna: tutti i miei amici hanno almeno un paio di volte rimorchiato in disco, anzi, ragazzi che con il gentil sesso non ci sapevano nemmeno fare, diventavano leoni in discoteca. io sono forse l’unico che in disco non riesce mai a concludere nulla di nulla. non riesco ad approcciare le ragazze. non è una questione di timidezza, ma non mi viene spontaneo di prendere una ragazza, estraniarla dal gruppo, e farla ballare solo con me. non è una questione di bellezza e notorietà, ne tanto meno di frasi da rompighiaccio. cosa sbaglio? è forse la mia forma mentis che non mi consente di approcciare nel modo giusto? credo sia così, ma non capisco in cosa sbagli! ce per dire, in questo momento saprei benissimo cosa dovrei fare, ma poi quando arriva l’applicazione tutto mi scivola dalle mani. di segnali me ne arrivano, ma non riesco a coglierli a pieno.

    • Prendi come esempio la pantera, un animale stupendo e grande cacciatore che assale le proprie vittime tenendo agguati nascosta tra gli alberi, ora mettila nella steppa siberiana. Secondo te cosa potrebbe cacciare? Nulla, perchè non avrebbe modo di portare a termine i suoi agguati. Questo esempio naturalistico ti dovrebbe far capire che se tu non ti trovi a tuo agio in discoteca, dopo anni che ci vai e decine di approcci, allora eprchè farti del male ed andarci. In più credo che ormai tu sia preso dall’ansia da prestazione, come entri in una il tuo cervello inizia a pensare a chi e come sedurre, anzichè divertirti e lasciarti andare.

  20. @Fenix: il segreto per acquisire autostima è AGIRE e rialzarsi ogni volta che si cade. Tu ora puoi raccontare di aver preso un 2 di picche epocale da una strafiga, in quanti credi che abbiano avuto il coraggio di farlo? Solo quelli con le palle… 😉

  21. Ciao Sensei!
    Sono capitato sul tuo sito dopo una serata con amici in disco! Forse per cercare di spronarmi ma soprattutto come scommessa, mi hanno costretto a cercare di attacar bottone con una bellissima ragazza. Ci sono andato molto di malavoglia (come succede quando ti obbligano) e il risultato è stato un completo insuccesso, non poteva essere altrimenti! Oltre a non esserci andato convinto, ho sbagliato nel: 1) ho cercato subito il contatto fisico, per cercare di farmi prestare attenzione: mi ha guardato come se le avessi puntato una pistola (anche se a parer mio avrebbe fatto la stessa faccia anche se l’avessi sfiorata con del velluto, se la tirava troppissimo). 2) Non mi è venuta in mente nessuna frase da buttare in pasto, ho bonfonchiato due parole ma credo che non abbia neanche capito. 3) Quei farabutti dei miei compagni mi stavano filmando con il cellurare! Pessimo!
    Valutando ciò mi sono reso conto che i tuoi consigli sono preziossimi ma sono il contorno di una lacuna centrale e di base, la sicurezza in sè stessi. Mi puoi consigliare come svilupparla?

  22. @ste: nel senso che se accetta di essere baciata non devi andare troppo oltre. Fermati al bacio, anche “spinto”, ma petting estremo evitalo o il giorno dopo potrebbe non volerne sapere di te perchè si sentirebbe in imbarazzo. Per il resto va benissimo così, sei passato da non riuscire neanche a parlarci ad uscirci. Complimenti ;).

  23. ola sensei, finalmente sono riuscito a convincere la famosa RD a venire in disco questo sabato e di sicuro ci sono le sue amiche.. voglio baciarla e non m’importa se ha il tipo o queste cose,anche se siamo davanti ai nostri amici.. se va bene, bene.. se non va bene, c’è sempre tempo per far calmare la acque, casomai la prendo per un braccio e la porto fuori a fare “due chiacchere”.. voglio spingermi ai limite del contatto fisico, giungendo al bacio, però ho letto in un tuo commento che dovrei cercare di ridurre al minimo il petting; di sicuro attaccherà con questa storia dell’omosessuale e allora farò come mi hai consigliato nel commento sopra… cercherò di ballarci il più vicino possibile, quasi attaccati e quando sento che è il momento giusto proverò a baciarla.. anche se dovesse rifiutarmi la prima volta io posso sempre allontanarmi qualche minuto (lo faccio anche prima del bacio, per farmi desiderare un minimo) per poi tornare all’attacco.. se hai consigli, sai che sono sempre ben accetti! in gamba!

  24. @ste: le puoi dire “guarda è inutile che provi a convincermi a tornare etero, non sei il mio tipo” oppure “smettila di comportarti da maschiaccio, anche se ti viene naturale, tanto con te non ci sto”. Battute di questo tipo, ma non ritrattare sulla tua “finta” omosessualità e non ti giustificare a riguardo. Se esagera guardala dritto negli occhi con l’aria di chi se la vuole fare su due piedi, la prendi per un braccio e te la porti via, quindi la baci (se siete in mezzo ad altri). Se siete soli la baci e basta. Oppure puoi anche giocartela sul fatto che sei gay e che lei potrebbe tentare di farti tornare etero, sul come sta a te però.

  25. senti un’altra cosa: la mia amica oggi ha detto davanti alla RD che lei mi piace.. io con maestria mi si ben divincolato con la frase da te suggerita: ti sognavo tutte le notti prima che diventassi omosessuale.. lei la presa in maniera strana e poco dopo mi fa: guarda che mi ricordo di ciò che hai detto.. conoscendola domani attaccherà con questa storia dell’omosessuale.. qualche consiglio per uscirne più forte di prima?

  26. ciao sensei, forse dopo mesi e mesi, domani sera riesco a portare la RD in discoteca a ballare.. premetto che il nostro rapporto è buono: contatto fisico, battutine, sorrisetti.. adesso hai qualche consiglio? l’unico ostacolo è che lei è impegnata, però io non ci penso anzi, dato che sarà l’ultima volta, voglio provare a baciarla, anche se il giorno dopo parte per andare dal ragazzo..
    ps: dato che andiamo nella stessa scuola, domani la vedrò tutta la mattinata..

  27. @rino: la tua si chiama paura di vincere, sei tu che ti vai ad auto-sabotare. Sei un po’ insicuro e questo non ti aiuta, credo che seguire il Percorso possa giovarti molto. Nello specifico dovresti focalizzarti su quello che vuoi dalle ragazze con cui vai a parlare, se il tuo scopo è il numero di cellulare focalizzati su quello per poi “chiudere” al secondo appuntamento.

  28. che casino che ho fatto sabato in discoteca.
    avevo precedentemente flirtato con una bellissima ragazza, tutto ok. sguardi sorrisi ma sul più bello mi sono bloccato. non gli ho chiesto il numero e lei si è allontanata.
    Allora forte della mia ignoranza ci provo con la sua amica, che è meno bella di lei e che ci sta, mi abbraccia, ci baciamo, ma dopo aver parlato 2 minuti con un amico noto che si sta baciando con un’altro.
    incontro un’altra amica, una verginella, che è con un’amica graziosa. se la tira troppo, ballo con lei ma non riesco a isolarla.
    incontro un’altra ragazza che mi saluta, l’avevo conosciuta sabato scorso, ma ero talmente rincoglionito che non mi ricordavo di lei, poi ho sbagliato pure il nome.
    ci sono ragazzi che non hanno nemmeno una occasione ed io che riesco a crearle non so come portarle al termine.
    Sensei ho fatto un sacco di errori. mi sa che mi sono bruciato.
    non riesco a chiudere con una ragazza.
    non so se è paura, insicurezza, inesperienza, so solo che non ho quella cattiveria.

  29. io che rimorchio molto in discoteca per via dell’ampia scelta posso dire che è tutto molto vero: se sono loro a mandarci un segnale positivo è il caso di buttarsi alla velocità della luce sulla tipa.. il trucco poi, come nella seduzione, è quello di non farsi congetture e sbiascicare giusto due cose per farla ridere e per capire un attimo se puoi azzardare a fare certe cose o no 😉
    grazie sensei!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here