Seguire la dieta dello sportivo è necessario se si vuole ottenere qualche beneficio di natura più prettamente agonistica, ma non solo.

Che si tratti di un cambiamento sul tipo di alimentazione seguito per fare sport, stare meglio di salute o anche semplicemente dal punto di vista estetico dobbiamo conoscere alcune informazioni di base.

Una persona che pratica sport (agonistico o amatoriale) ha necessità di alimentarsi con prodotti diversi che diano un tipo di apporto riguardante i vari nutrienti che sia adatto al tipo di attività svolta.

In generale i macronutrienti più importanti sono essenzialmente tre:

  1. Proteine.
  2. Carboidrati.
  3. Grassi.

Mentre le calorie indicano l’apporto di energia di un determinato alimento, i pratica maggiore è il numero di calorie/gr più quell’alimento ingrasserà chi lo assimila.

La vera difficoltà per stare bene è avere un apporto di tutti i nutrienti e un giusto bilanciamento tra calorie ingerite e consumate. Senza dimenticare anche fibre, vitamine ecc ecc.

La dieta dello sportivo e le calorie giornaliere

Secondo i più recenti studi si sostiene che ogni giorno una persona debba assimilare, di media, circa 2000 calorie. Altri sostengono questa valutazione errata, o almeno poco precisa, in linea di principio possiamo prenderla per corretta ma va valutata di volta in volta, eventualmente con il supporto di uno specialista.

Ad esempio, se l’intento è quello di dimagrire è chiaro come la quantità spesa (es: calorie bruciate attraversò lo sport) debbano essere maggiori di quelle assimilate attraverso l’alimentazione.

In pratica input calorie < output calorie, detto in termini semplicistici si deve mangiare di meno. Ma va sempre seguito un regime intelligente, senza eccessi di qualsiasi tipo e seguendo le indicazioni di un medico.

I nutrienti di base: Proteine

Le proteine sono la base dello sviluppo fisico e della massa muscolare. Spesso vengono indicati come i mattoncini con cui costruiamo il nostro interno corpo e sono fondamentali soprattutto se si vuole prendere massa magra (più muscoli).

Si trova:

  • nella carne,
  • Pese,
  • uova,
  • legumi,
  • frutti di mare,
  • nel latte.

Per cui quando ti alleni, facendo esercizi per la massa, poi devi aumentare l’apporto di proteine per ricostruire parte di quanto hai “distrutto” con l’allenamento. Attraverso questo processo, in tempi abbastanza lunghi, incrementerai la tua muscolatura.

Servono pazienza e tanta abnegazione, ma i risultati ci saranno, ne puoi essere certo.

I nutrienti di base: Carboidrati

Essi sono l’energia, o almeno quella di più breve utilizzo (ancora prima vengono consumati gli zuccheri). Se però sono in eccesso il corpo umano non li spreca ma li immagazzina in forma di grasso!

Ecco perché un’alimentazione ricca di pane, pizza, merendine e pasta porta spesso a problemi di peso ed obesità.

I nutrienti di base: I grassi

Per una dieta dello sportivo sana ed equilibrata, anche se alcuni potrebbero pensare il contrario, sono necessari anche i grassi (saturi e insaturi).

Il tipo migliore di regime alimentare da seguire deve essere bilanciato, senza eccessi e comprendere tutti i tipi di alimenti.

I miglioramenti che andrai a ricevere, per uno sforzo minimo, saranno superiori alle tue aspettative come:

  • Più energie, una persona energica è più affascinante.
  • Più salute, salute=bellezza.
  • Miglioramento di una serie di funzioni fisiche e migliore concentrazione.
  • Miglioramento anche per quanto riguarda la sfera sessuale.

Seguire una dieta dello sportivo non deve essere solo un qualcosa da provare a fare per qualche settimana, ma una scelta radicale, un cambiamento importante che ti sarà benefici personali importanti.

PEr sedurre si deve amare se stessi, seguendo un regime alimentare sano dimostrerai a te stesso che meriti di essere in salute.

2 Commenti

  1. Ciao Sensei.
    Oggi vorrei avere un piccolo confronto con te su un argomento.
    Da qualche tempo a questa parte, ho l’impressione che i ragazzi di oggi siano tutti uguali; ho l’impressione che esteticamente parlando, siano appunto tutti molto simili tra loro. Parlo nello specifico di miei coetanei (io ho 24 anni).
    Camminando in un centro commerciale di Roma, mi è sembrato di vedere come più o meno si equivalessero tutti quanti.
    Da notare come io parli di “loro”, tirandomi fuori; questo però non vuol dire che io mo senta superiore o inferiore ad essi, solo che mi sento in un certo senso “diverso” (mi auguro di aver reso bene il concetto).
    Detto ciò, sicuramente le mode hanno un loro impatto, ma vorrei chiederti (essendo più adulto di me), è stato così anche negli anni della tua adolescenza?
    Secondo te c’è una voglia, una ricercatezza, di standardizzarsi su dei canoni estetici?
    In attesa di una tua risposta, ti faccio anticipatamente gli auguri di un buon ferragosto.

    • E’ sempre stato così e credo che sempre lo sarà. Fa parte della natura umana voler essere accettati e gli adolescenti, anche se spesso si dipingono come rivoluzionari, sono i più soggetti a queste mode. Anche per quelli più grandi (oltre i 20) si ha la tendenza a volersi “nascondere” tra la folla per paura di essere davvero diversi e quindi non accettati. Personalmente non ci vedo poi nulla di così negativo, basta iniziare a pensare con la propria testa, poi vestirsi o sembrare uno dei tanti è più un meccanismo difensivo che con il tempo, se ci si impegna, si supera. La bellezza è da sempre soggetta a mode e canoni, basti pensare al passaggio da quella classica a quella medievale più “rotonda” o evanescente del romanticismo. Anche le “belle” di qualche anno fa sono un po’ fuori moda, pur rimanendo tali. Ad esempio adesso vanno per la maggiore le ciglia marcate.

LASCIA UN COMMENTO