Tutto questo sito si basa su un concetto tanto banale quanto difficile da mettere in pratica: essere una persona migliore. E anche sul concetto di migliore c’è da capire alcuni elementi che spesso sono forvianti e creano una grandissima confusione.

Chi è migliore di chi? Se dovessi dare una risposta univoca mi troverei in grossa difficoltà. Credo che “migliore” sia una parola che copre un numero infinito di campi e contesti. Per semplificarci la vita direi di partire dall’essere migliori rispetto a quello che si è finalizzato alla seduzione.

Molto spesso si crede che la seduzione dipenda dal fare, in realtà dipende quasi esclusivamente dall’essere, da chi sei tu! Per molti potrebbe essere una mazzata nelle palle perché significa che tu non vai bene per le donne!

Non è un dramma ne c’è alcun motivo per farti frate! Il fatto che tu non vada bene alle ragazze non è una novità, ma un dato di fatto che si deve evolvere nella tua consapevolezza. Perché il migliorare passa anche e soprattutto per la consapevolezza.

Ricorda sempre che un uomo saggio conosce gli altri, ma un uomo illuminato conosce se stesso.

Essere una persona migliore partendo dalle basi.

Rispetto a molti presuntuosi e un po’ ottusi tu hai la consapevolezza che qualcosa non va, che puoi essere di più, che meriti la felicità (di una storia o una notte di sesso) ma che per qualche ragione non troppo chiara non riesci a ottenere.  Essere una persona migliore ti darà tante nuove possibilità.

essere una persona miglioreLa ragione, forse la stai intuendo, è che le ragazze hanno un’innata capacità di capire chi sei realmente. Molti lo chiamano sesto senso, secondo me è solo una più spiccata empatia e delle conoscenze avanzate di linguaggio del corpo che nei secoli di storia, anziché perderle come noi uomini, loro le hanno sviluppate ulteriormente.

Sia chiaro che non sono tutte così, vivendo in una era di generale rimbambimento causato da troppi messaggi e riferimenti esterni la loro dote si sta affievolendo, ma comunque permette loro di intuire chi sei.

Le ragazze capiscono chi sei, inizialmente, dal tuo aspetto fisico. Perché in natura il bello è solitamente in salute e le sue caratteristiche fisiche ricordano quelle che nel passato aumentavano le chance di procreare e proteggere la prole. Cosa significa: che siamo animali, e se lo fossimo un po’ di più il mondo sarebbe migliore (almeno io la penso così).

Quindi per essere una persona migliore (finalizzato alla seduzione, ovviamente) ti devi curare! Basta pancetta o mancanza di muscoli e fisicità. Tieniti in forma facendo sport, che sia corsa, nuoto o palestra in fin dei conti poco importa. E i benefici che trarrai dal punto di vista fisico si andranno a ripercuotere su:

  • Umore. L’attività fisica aumenta la produzione di ormoni che ti fanno sentire meglio, più soddisfatto e allegro. Questo farà si che farai ancora più sport e ti sentirai sempre meglio, uscirai dal guscio in cui ti eri volontariamente imprigionato. E una persona con un fisico più tonico ha voglia di vivere e di mostrarsi, ha meno paure e la sua autostima, piano piano, cresce.
  • Autostima. Il secondo beneficio che a sua volta si mescola con il tuo umore creando un circolo virtuoso di benessere diffuso che sarà per te una droga alla quale non vorrai più rinunciare. Ti faccio un esempio che mi riguarda: sono sempre stato un super carnivoro, poi mi sono reso conto che c’era qualcosa che non andava nella mia dieta e salute, così ho eliminato la carne rossa e la mia dieta è diventata al 90% vegetariana. Pensavo non sarei mai stato capace di farlo ma i benefici che ho ottenuto sono talmente superiori rispetto al sacrificio iniziale di rinunciare a bistecche e salsicce che ora la carne rossa i da quasi la nausea! Quando il beneficio è palese e ti fa stare realmente bene le rinunce divengono regali che ti fai.
  • Relazioni con gli altri. I primi de vantaggi saranno una spinta incredibile che ti porterà ad aprirti e valuterai la tua immagine corporea in maniera diversa.
  • Linguaggio del corpo. Le persone con bassa autostima e che non si sentono a proprio agio con la loro fisicità hanno un linguaggio non verbale molto preciso che è uno scaccia-figa di primissima categoria. Imparare questo linguaggio è uno dei passi del miglioramento personale che però deve assolutamente essere associato a un miglioramento fisico e personale. Altrimenti rischierai una totale incoerenza tra le tue parole, azioni e linguaggio corporeo. Potrai anche atteggiarti da uno sicuro di sé, conoscendo come usare il linguaggio para-verbale, eppure le ragazze troveranno qualcosa che non va in te, sarà il loro istinto a rimanere dubbiose e quindi non sarai molto seducente.

Tutti quest benefici si ottengono semplicemente facendo sport, non hai più scuse. Ce ne è un altro che è anche uno step necessario per essere una persona migliore: il look.

Su Tps trovi molti articoli a riguardo, meglio ancora sull’ebook il Percorso della Seduzione, il mio consiglio primario è di comprendere che l’aspetto fisico conta, perché è indice di quanto ami te stesso e di conseguenza puoi amare un’altra persona.

Non si tratta di spendere tutti i soldi che hai in vestiti di marca e scarpe fatte a mano! Ma di trovare un tuo look in cui ti senti a tuo agio, che non è quello che hai ora! Se stai qui a leggere significa che come sei non riscuote il successo che meriti.

  • Sperimenta.
  • Rischia.
  • Domanda.
  • Informati
  • Osserva.
  • Vai in giro per negozi.
  • Leggi su internet articoli di moda.
  • Fatti accompagnare a fare acquisti da un’amica o amico più preparati.
  • Prova degli accessori.

Questo di cui ti parlo non ha come significato il volerti diverso o più superficiale, le basi della nostra anima sono radicate alla terra così come le radici di un albero. I rami si sviluppano e si tendono verso l’alto, verso il sole e la luce ma traiamo nutrimenti dalla terra. Essere una persona migliore, a mio giudizio, significa trovare il giusto equilibrio tra terra e cielo, tra immateriale e materiale.

7-chakraChi ci ha creati ci ha forniti di quello che io definisco il parco giochi dell’anima: il corpo. Valorizzarlo è già un passo per essere migliori e sentirci meglio nella nostra pelle e di conseguenza con gli altri. Non significa che come sei non va bene, che sei sbagliato mentre i fighetti patinati sono migliori di te: il concetto di migliore non va utilizzato per paragonare individui diversi.


Essere una persona migliore
non in funzione del mondo, ma del nostro personale potenziale: in noi c’è una parte di perfezione (o divina), in tutti noi, che possiamo far emergere partendo dal corpo. Qualsiasi disciplina orientale, dallo Zen allo studio dei Chakra passando per la religione buddista focalizzano l’inizio del viaggio verso la “felicità” dal corpo.

Essere una persona migliore ti fa sedurre, davvero?

La seduzione non sono solo alcuni espedienti e quelle che per semplicità chiamiamo tecniche, quelle sono solo a coronamento di un Percorso di crescita fisica e umana che ti renderanno sensuale, intrigante e incredibilmente seducente.

La mia esperienza di seduzione ha seguito quanto ti ho detto sin’ora: ho migliorato me stesso non in base agli altri ma seguendo il mio bisogno personale di amarmi, senza invidia per chi è più alto, bello o fisicato! Semplicemente sto lavorando su di me e continuerò a farlo sperimentando e conoscendo nuove discipline, idee e teorie.

E’ un lavoro durissimo ma che da grandi soddisfazioni e risultati che ti ripagheranno di qualsiasi sacrificio. Essere una persona migliore è un procedimento che alcuni fanno ogni tanto, e che i migliori fanno ogni momento della loro vita.

 

Unisciti alla discussione

16 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. vorrei inoltre aggiungere altri 2 punti che mi sono venuti in mente solo ora…ci sarebbe molto…troppo da scrivere
    per quello che imparato in questi anni e magari li scriverò poi…
    3 OCCHIO AL VINELLO:l’alcol ti disinibisce ok…ma esserne dipendenti per sedurre è il male!Inanzitutto quando sei sobrio la ragazza si accorge di quello che realmente sei…ma poi esagerando vai a perdere di empatia(fondamentale) e non ti accorgi degli errori che fai!E come si fa a migliorare se poi il giorno dopo non ti ricordi nulla e vinci le tue paure e limiti solo grazie a un 5 litri dell’eurospin?(ok si che costa poco ma….)
    4SEDURRE PARLANDO DI SEDUZIONE:C’è un motivo per cui non ho scritto più…non perchè mi sentissi arrivato…ma perchè avendo compreso(spero)il senso della filosofia di questo sito mi davo ormai le risposte da solo anche quando mi erano scomode(eh si fa male dirti da solo non gli piaci perchè non l’hai sedotta,poco contatto fisico o fai troppo l’idiota per paura di rischiare sul serio).E così quando nelle discussioni salta fuori il tema della seduzione molte ragazze mi hanno detto che sentendomi si sono bagnate!
    bhe che dire…solo il sensei poteva farle bagnare anche tramite terzi huahahahha

    1. Concordo davvero con quello che scrivi, la crescita personale è un percorso strano, difficile e a volte anche ingiusto. Eppure nel lungo periodo paga sempre e comunque, direi che il punto fondamentale di cui parli è di avere il coraggio di essere critici con se stessi visto che in pochi riescono ad esserlo. Io stesso fatico, se avessi la stessa lucidità che ho con terzi verso di me probabilmente avrei frotte di modelle sotto casa! Battute a parte piano piano si riesce anche in questo, è forse la parte più difficile ma di certo la più edificante. E sedurre parlando di seduzione è un metodo che attira molto le ragazze, non lo consiglio perché per farlo serve prima saper sedurre davvero, altrimenti si rischia di parlare a vanvera come un libro stampato e fare la figura degli sfigati saccentelli.

  2. Ciao sensei!!!A proposito di miglioramento ti racconterò la storia del mio, cercando di metterne in luce aspetti particolari(in quanto se dicessi di come la palestra avesse migliorato la mia energia maschile bla bla… non farei che riassumere i tuoi articoli).
    Un classico ragazzo impacciato che al massimo aveva limonato con una quercia da ubriaco viene friend-zonato dall’amica figa…2 anni di struggimenti fino a che non gli salta in testa di affidarsi a google e scrivere “come conquistare un’amica”…un mese e mezzo dopo visto il risultato scrive su google”come conquistare il mondo” ma come ben sapete non va…la storia dopo un pò finisce malissimo ma il percorso era iniziato…
    Sono passati 5 anni da allora ed ecco qualcosa che ho imparato:
    1 NIENTE E’ COME SEMBRA:se passi più tempo davanti gli schermi che a fare altro…non benissimo!I media,i social e gli stessi film possono darti una visione distorta della vita e della seduzione.Il nostro cervello elabora informazioni in base alle nostre esperienze…ovvero è quello che percepiamo coi nostri sensi che crea la nostra personale mappa del mondo.Ad es. una tipa che sta tutto il tempo davanti la tv e non esce, riterrà che tutti i “tipici ragazzi col giubbotto di pelle” che attaccano bottone siano stronzi.Così come la prima cosa che pensi quando un ragazzo di colore ti viene correndo incontro è che voglia rapinarti…non che ti stia per avvisare che ti sta per cadere un mattone in testa!Nella vita reale non esistono gli “stronzi”,le “troie”,la “figa di legno”…sono tutte persone e sono tutte diverse!!!Morale:conosci più persone che puoi,esplora più posti che puoi,fai tante esperienze e la tua visione della vita e della seduzione cambierà.Io all’inizio quando leggevo”nella prima chiamata in genere non la invitare”,”leggerezza inanzitutto”ecc. non capivo…ma poi…e luce fu!!!
    2ASPETTATEVI DELLE SORPRESE:il processo di cambiamento non è lineare lo dice la storia!!!Negli ultimi 100 anni la nostra società ha subito più cambiamenti che nell’ultimo millennio!Perciò non scoraggiatevi se all’inizio le cose non vanno come previsto!Con questo non voglio dire che se non siete abituati a parlare con persone sconosciute dal nulla vi porterete a casa una la prima sera …ma che a me è capitato che anche se mi sentivo ancora sfiduciato molti pensassero il contrario sul mio conto… e non perchè mi vantassi,ma per il fatto che non lo facessi mai misto al mio modo di pormi con le persone che lo dava quasi per scontato!eppure io se una tipa mi metteva il broncio non sarei mai andato a pensare che lo facesso perchè ancora dovevo decidermi a chiederle di uscire e a provarci!

    3 RISULTATI:qua magari uno si aspetta che dica che me le scopo tutte,che sono diventato così figo che tra poco vengo e mi porta a letto vostra sorella solo dicendole ciao in tailandese!E invece no! Fallisco ancora molto in ambito seduttivo e non ho la tipa!Però sono sereno,sto bene con me stesso,mi diverto sempre e comunque anche se mi mostrano il dito medio,so esattamente cosa devo fare per migliorarmi e non vedo l’ora di agire!!!

    p.s a proposito di maschio alfa fate una ricerca su google scrivendo “cristiano ronaldo e islanda”!

  3. Buongiorno Sensei,
    volevo farti una domanda: leggo da un po’ di giorni i tuoi articoli, e ho deciso di farmi un regalo. Migliorarmi, dopo aver finito una storia di 6 anni con una ragazza. Ho un lavoro che mi piace e amici, ma so che devo smussare alcuni lati del mio carattere per fare il definitivo salto di qualità. Sono indeciso se comprare l’ebook maschio alpha o seduzione 2.0. Il secondo è completo delle spiegazioni del primo?
    Grazie e buona giornata! 🙂

    1. Sono due ebook molto diversi:
      1. il percorso è una guida completa (450 pagine) per aiutarti a migliorare e sopratutto a sedurre, visto che le due cose vanno di pari passo.
      2. Diventa un maschio Alfa è focalizzato a farti diventare l’uomo che meriti, sia in campo seduttivo, personale che lavorativo.
      Il primo ha una valenza più specifica (seduzione), il secondo più generica. Entrambi si vanno a “miscelare” tra di loro visto che la seduzione non è una scienza esatta e dal mio punto di vista non può prescindere dal sentirsi meglio con se stessi. Ci sono alcuni punti in comune, in generale credo che ti convenga il Percorso che sfiora anche alcuni elementi per valorizzare la tua alfaness.

  4. sensei, in qualche post ho letto che vivi da qualche parte in thailandia (non so se ricordo bene)

    come sono le ragazze li? ci sono molte turiste?

    1. In realtà ho scritto di aver vissuto a Bali, non Thailandia, ma ora sono in Italia.

  5. Si, é un lavoro durissimo. Perché il cambiamento esige un continuo essere “qui ed ora”. in pratica il cervello ha bisogno di creare nuove sinapsi, predisporsi ad automatismi virtuosi. Deve, come dici tu, diventare naturale e spontaneo l’agire in modo diverso, ed occorre del tempo, occorrono mesi passati ad analizzare e modificare in noi quei circoli viziosi di paura, di auto-sabotaggio che ci rendono rigidi, infelici, o che comunque creano delle difficoltá.
    Ogni cambiamento va predisposto e, una pietra dietro l’altra, portato avanti. Sono un tipo cupo e malinconico? Incomincio ad uscire di casa con un accenno di sorriso, la prima pietra, alimento il mio vivere con pensieri costruttivi, di positivitá e gratitudine. Con il tempo imparerò ad amarmi di piú e gli altri lo avvertiranno. Quanto é piacevole e contagioso stare in presenza di una persona che si vuole bene?
    Io personalmente ho sempre avuto difficoltá a conoscere nuove persone. Non tanto per via del mio rapportarmi con gli altri, perché sono estremamente socievole, bensì per la mia tendenza a chiudermi a riccio e ad isolarmi (lo so, sembra un paradosso). Ultimamente ho studiato una soluzione, e ho iniziato ad organizzare eventi culturali! Questo non mi circonda di ragazze, ma é un primo passo per attirare persone di valore, nuove energie.
    Bisogna essere un po’ manager di sé stessi, possiamo vederla anche in questo modo: come potremmo esprimere al meglio le nostre potenzialitá, e cosa possiamo investire per una “nuova gestione” 🙂

    1. Stai facendo molto e tutto questo genererà qualcosa di positivo, molto carina l’idea aziendale della “nuova gestione”.

  6. Per come la vedo io, chi vuole migliorarsi dovrebbe iniziare ad essere più egoista.
    Mi spiego meglio: fin da quando siamo piccoli, sia in famiglia che a scuola ci insegnano che non dovremmo essere egoisti e che dobbiamo ascoltare/preoccuparci degli altri. In un certo senso è vero ma, questo concetto rimane nella nostra mente intrappolandoci.
    Molti ragazzi purtroppo quando perdono la testa per una ragazza pensano “cambierò per lei” ma non è così che deve andare (e mi ci metto dentro anche io perché fino a qualche tempo fa, la pensavo come ho appena scritto) ed inizia magari a seguire degli inutili stereotipi. Chi vuole cambiare lo deve fare solo per se stesso.
    Qui ritorno al concetto di “egoismo”: pensa a te stesso, diveriti, fatti una cultura e per l’unica cosa che conta, il tuo essere!
    Ho voluto esprimere la mia opinione e spero di aver reso l’idea.

    1. Condivido il tuo punto di vista, un “sano egoismo” è la base per essere felici e trovare il proprio personale miglioramento. Purtroppo, a mio giudizio, la società moderna ci vuole fintamente altruisti per essere, di conseguenza, degli insicuri che chiedono costantemente conferme. Ci vuole far sentire in colpa se pensiamo al nostro “vero” benessere e che va bene solo essere uno stereotipo privo di identità che da tutto quello che può senza dare valore a se stesso. La paura di essere giudicati, criticati e non accettati è una coercizione assoluta verso l’anonimato e la banalità e, di conseguenza, contraria all’Ego, quello sano però.

      1. Concordo Sensei.
        Non mi ritengo migliore di nessuno né tantomeno un illuminato, però mi auguro solo che le persone arrivino a capire quello che ho capito io (che non è per me un “punto di arrivo” ma un “punto d’inizio”), e che ci stai cercando di insegnare tu.
        Magari la prima cosa che la gente deve fare è iniziare ad uscire dalla propria “zona di confort”.

  7. Buonasera Sensei,
    devo farti i miei complimenti per l’articolo che insieme a “Leggerezza e pesantezza, uomo e donna, Yin e Yang” trovo tra i migliori presenti sul sito. Migliorare se stessi, penso ( e so, per personale esperienza) che sia di fondamentale importanza, capire cosa in noi non vada, e mutare quella parte senza però snaturalizzarci ci renderà più consapevoli di noi stessi portandoci dei benefici.
    Migliorare il proprio aspetto fisico, come detto nell’articolo, aumenterà la nostra autostima, ed è quella che ci farà apparire migliori agli occhi delle persone e che prima di tutto farà vivere meglio noi stessi (l’ho visto su me stessa e sto continuando a vederlo); Tps mi ha aiutato in questo, perchè pur essendo un sito sulla seduzione (indirizzato principalmente ad un pubblico maschile), trovo che sia anche uno stile di vita, è per questo che pur essendoci capitata quasi per caso ho continuato a seguirlo. Perchè per sedurre o più semplicemente per stare bene con gli altri per prima cosa dobbiamo stare bene con noi stessi. Quindi grazie Sensei.
    P.S: i “fighetti patinati”, spesso sono soltanto “fumo”. “Fumo” che poi non riesce a sostenere una conversazione interessante e coinvolgente, finendo per non risultare “intriganti”, ma solo belli (forse) da vedere. Perciò siate si apparenza ma sopratutto siate sostanza. Serve equilibrio, in seduzione e nella vita.

    1. Come hai giustamente colto l’essenza dello stare bene è nell’equilibrio ma soprattutto, come scrivi, nel non snaturarsi trovando il meglio di sé. In generale scrivo rivolto agli uomini ma con il tempo, molto tempo (ahimé), mi sono reso conto che le mie sono considerazioni che vanno bene per tutti, infatti ultimamente ho anche modificato un po’ la mia comunicazione per avvicinarmi anche all’universo femminile e quello gay. La seduzione e il miglioramento sono, almeno nelle basi, equivalenti per tutti.