Secondo la letteratura rosa e i filmetti romantici americani l’arma di seduzione finale per corteggiare una ragazza è senza dubbio il romanticismo. La scena classica è solitamente piena di candele, musica soffusa, oppure un pic nic sulla tipica tovaglia a quadri bianchi e rossi, cestino in vimini dal quale esce una bottiglia di vino bianco ghiacciato.

Immagino che alcune donne stiano già impazzendo di una vaga forma di goduria, di piacere e dolce romanticismo.

Allora basterà ripetere la scena e qualsiasi ragazza cadrà ai piedi irretita e adorante?

Ovviamente no! Sedurre una ragazza non è offrirle situazioni, cose o atmosfere da sogno, la cosa è più semplice di quanto si pensi.

Il romanticismo è tutta un’altra storia.

Cosa NON è il romanticismo

“Il romanticismo non è una cena da 200 euro in un ristorantino romantico, è una pizza tra innamorati che la fanno freddare perché si guardano negli occhi”. Così un semi sconosciuto scrittore italiano racconta cosa non è, secondo lui, il romanticismo.

Ed io sono d’accordo, perché ci si focalizza quasi esclusivamente sul contesto e quasi per nulla sulla persone. Così quante volte avrai creato un appuntamento perfetto, cinematografico, così smielato da far cariare i denti, eppure non è andata come ti eri immaginato.

La tua fantasia aveva galoppato senza sosta, avevi immaginato baci romantici, sguardini maliziosi e languide carezze e contatto fisico.

Poi ti sei svegliato tutto sudato quando lei ti ha detto:

  •  Ti vedo come un amico.
  • Non voglio rovinare quello che abbiamo.
  • Perché rischiare di distruggere il nostro rapporto.
  • Ti stimo come persona.
  • Ho mai dato motivo di credere che mi piacessi.
  • Scusami non me la sento.
  • Vengo da una brutta storia.
  • Sono lesbica.
  • Ho mal di testa.
  • Sono allergica alle chele di granchio.
  • Ti chiamo io.
  • Ti voglio troppo bene.
  • Oddio sono diventata cieca!
  • Il mio analista non vorrebbe.
  • Sono vergine (a 30 anni magari).
  • Non corriamo troppo.
  • Mi piaci ma non sei il mio tipo.

romanticismoE potremmo continuare per ore. Eppure tu hai fatto tutto alla perfezione, perfino il colore delle candele era abbinato con quello dei tuoi occhi e la temperatura del vino era quasi perfetta. Hai studiato su decine di libri e manuali come provarci con una ragazza, ti sentivi pronto per farla tua. Si è anche spazzolata tutto il cibo (anche se tra una mandibolata e l’altra diceva di essere a dieta) che manco uno squalo bianco! Ma ti ha detto una delle frasi sopraelencate (o una variante).

In pratica ti sei lanciato direttamente al punto 06. Come provarci con una donna del Percorso della Seduzione, senza fare gli altri 5 fondamentali punti!

Cosa è il romanticismo.

Per provarci con una ragazza il romanticismo, purtroppo, non serve a nulla. Per essere più precisi non serve, ma non all’inizio, quando vi state conoscendo. Ancora prima ci sono tante altre cose alle quali non si può prescindere per conquistare una ragazza. Se prima lei non prova un minimo di attrazione nei tuoi confronti apprezzerà il gesto “tecnico”, ma lo vedrà privo di qualsiasi emozione e come tale artefatto e, tutto sommato, inutile.

Un momento romantico non serve per conquistare una ragazza, ma per suggellare la forte attrazione che fino a quel momento è nata ed insieme avete fatto crescere.

Prima di pensare al romanticismo e ad essere sdolcinati dovete fare molto di più, dovete sedurre, creare empatia ed attrazione. Questo è possibile anzitutto esponendosi anche dal punto di vita emotivo (senza diventare delle ragazzine piagnucolose). In questo l’ironia vi aiuterà moltissimo, ci sta che lei sappia che ti piace, ma allo stesso tempo il gioco della seduzione è anche non darle certezze a riguardo.

A questo è fondamentale aggiungere il giusto linguaggio del corpo e contatto fisico, più un pizzico di fortuna e di destino, perché a volte le cose non vanno come si sperava.

18 Commenti

  1. Ciao Sensei,

    vorrei chiederti un parere sul comportamento di una ragazza che sto seducendo (con molto contatto fisico e ironia). Ogni volta che usciamo insieme (che sia per un semplice gelato, o una cena) io non riesco mai a offrire. Mi spiego meglio: lei tira fuori il portafoglio e mi chiede di dividere alla romana (metà). Questo avviene sempre!! Non so bene come comportarmi. Io so (e cosi ho letto anche sul “percorso della seduzione”) che è l’uomo a dover offrire e non vorrei fare una brutta figura. Essendo alla mia prima vera esperienza con una ragazza…non so bene come comportarmi…mi potresti dare due dritte? Siamo entrambi studenti ventenni (e forse lei presume che io non possa offrire…che forse da una parte è anche vero…ma quei pochi soldi che ho in tasca li userei volentieri). Solo una volta sono riuscito a offrirle il gelato pagando io, ma solo perchè la commessa aveva capito che ci tenevo a pagarlo io e ha preso la mia banconota (e poi la ragazza con me ha insistito fino all’ultimo per darmi i soldi…desistendo dopo un bel po’). Ti è mai capitato? Soprattutto quando andiamo in un ristorante/pizzeria lo trovo imbarazzante…nel senso che a me farebbe piacere offrire!! Sono anche tentato di dirle in faccia “oggi offro io!” e vedere come va a finire ahahahaha
    Mi scuso per questa domanda che potrebbe sembrare un po’ ridicola… sono i dubbi delle prime esperienze

    Grazie per un’eventuale risposta

    • Ti basta semplicemente invitarla TU e le dici in modo chiaro e netto che visto che l’hai invitata è giusto che sia tu a offrire. E in più le aggiungi che farà lei la prossima volta. Imponiti un po’, con sicurezza e gentilezza, dimostrandole che se credi che sia giusto offrire allora “lotti” per quello in cui credi.

  2. Ciao Sensei, scusa se ti scrivo di nuovo.
    La mia è una situazione un pò critica, nel senso che(come ho scritto qualche giorno fa) mi sono tornati i “blocchi”, è da fine gennaio che non esco più con una ragazza, dopo che per un paio di mesi mi sono frequentato con una tipa di cui ti avevo parlato(6 uscite, non sono mai riuscito a baciarla e lei dall’oggi al domani è sparita e non mi ha mai più risposto, non mi ha mai accettato nemmeno l’amicizia su facebook), fatto sta che da qualche giorno mi sento con una ragazza(conosciuta in chat), in teoria siamo d’accordo di vederci lunedì, però questi maledetti blocchi mi impediscono di vivere questa cosa come una persona normale. Vorrei uscire, soprattutto per sbloccarmi e iniziare a fare una seduzione decente, però allo stesso tempo mi sento bloccato, come posso fare?

    • A parte il fatto che io al massimo aiuto a sedurre, cose di questo tipo non sono di mia competenza e non vorrei, quindi darti consigli sbagliati. Quello che posso dirti al massimo è di usicre con lei e provare ad applicare quello che trovi sul sito e sugli ebook, concentrati su quello e su di lei e non su te stesso, vedrai che ti semplificherà molto le cose.

  3. gia fatto! le ho massaggiato i lobi delle orecchie e accarezzato il collo, ma dopo qualche secondo si allontana e riprende il suo panegirico verso se stessa. mi è passato per la mente che possa essere diventato suo amico ma il lunguaggio del corpo è praticamente eclatante, è passata dall accarezzare ogetti di mia proprieta a sfilarsi e rimettersi l anello nell’ anulare. ho dovuto preticamente inseguirla quasi tutta l’ uscita per fare un escalation almeno degna. cm io ho diciassette anni e lei ne ha ventuno, è probabile che sentendosi comunque piu grande mi voglia fare uno tra i piu spaventosi test che abbia mai visto, a questo punto si aspetterebbe che faccia qualcosa ma non mi lascia fare preticamente niente, e di azzardi ne ho provati parecchi, infatti sono arrivato a fare il caldo-freddo molto presto. che mi consigli, di provarci eclatatamente finche mi dice si o no?

  4. ciao gran pussatore:-), ti voglio chiedere una domanda riguardo gli appuntamenti io-lei. premetto di aver un ottimo approccio riguardo la seduzione all’ interno di un qalsiasi gruppo di persone, ma il problema si é presentat qualche giorno fa, durante la mia prima uscita in due in cui dovevo sedurre: l’ ho portata a prendere un caffe, oltretutto per mia immensa bontà le ho fatto pagare 20 cent del suo coffee:-), cm il fatto è che giocando molto sull’ approccio “caldo-freddo” mi è riuscito decisamente difficile attrarla a me, e a malinquore l’ ho dovuta un po’ inseguire; tenendo conto che è fidanzata da qualche anno ho giocato sul protettivo e le ho procurato emozioni in particolar modo in ambito sessuale. quindi alla fine ho provato a “farmela” ma ha girato un poco la guancia, cm sono convinto che la prossima uscita è mia. sintetizando questo testo mi dici cosa usare per far si che sia piu lei a insegire me(durante l’uscita). perche a parlare due ore di fila davvero mi rompo l’azz….:-) ps non sono bravo a parole quindi a parlare per due ore proprio non ce la faccio, risultato: ascolto solo e le sue pippe mentali le indicano che sono passivo

    • Usare il caldo/freddo alla prima uscita è, secondo me, rischioso e il più delle volte inutile. In quei casi è emglio prenderla in giro usando molta ironia e sfuttare il contatto fisico mentre lei parla. Ad esempio per interromperla o mentre ti spacca l’anima cone le sue frivolezze fai gesti un po’ estremi come sfiorarle il collo, o una mano, oppure se porta gioielli li tocchi e guardi, toccando lei. In questo modo eviti anche di sembrare passivo e se sei in grado di aggiungerci riferimenti eleganti al sesso aumenti le tue chanche esponenzialmente.

  5. Caro sensei ti scrivo perchè mi trovo davanti ad una situazione abbastanza strana per i miei standard. Premetto che ho 21 anni e ho avuto 4 ragazze serie con cui ho avuto relazioni che vanno dai7 mesi ai 2 anni. Il problema è capitato la sera di capodanno dove, giocando a carte, la penitenza per aver perso fù quella di baciare a stampo una ragazza appena conosciuta proprio quella sera. La penitenza dopo mi fece dare il suo numero e a fine serata decisi di riportarla a casa dove le ho chiesto se qualche volta volesse uscire con me e la sua risposta fù un “ si va bene “. Ora il problema è il seguente: essendoci gia stato un bacio, se pur a stampo, durante il nostro primo appuntamento come mi devo comportare esattamente? Cioe tentare un approccio più da “ 2 o 3 appuntamento “ o fare come se non fosse successo nulla?

    • Ma perchè ti crei tutti questi problemi? Esci con lei, goditi la serata e fai contatto fisico, se ti va e credi che sia il caso di baciarla fallo, male che va ti dice di no.

  6. @Marki: in realtà stretegie diverse per ragazze diverse non esistono. Sedurre è la cosa più naturale che c’è. Secondo te il pavone cambia tipo di corteggiamento da femmina a femmina? E’ ovvio che noi siamo per certi versi più complessei (manco troppo) ma le “regole” sono fondamentalmente sempre le stesse, sta nel saperle applicare e dosare, il resto è istinto. Leggere ed applicare Il Percorso della Seduzione aumenta le tue capacità ed attitudini alla conquista, all’attrazione, ma di certo non ti dirò MAI che conquistaerai quella ragazza al 100%. Di sicuro ti aiuterà e incrementerà le possibilità, se del 2% o del 90% quello sta a te.

  7. @Andrea: quando una donna si emoziona davvero perde il controllo (e quindi ti bacia). Poi a casa subentra la razionalità, le pressioni sociali, inutili pipe mentali e si tira indietro. Aggiungici che non vuole sembrare una facile e il danno è fatto. In questi casi se la seduzione ha avuto successo, ma lei fugge non ci si può fare moltto tranne la massima indifferenza, la devi ignorare,s cherzare con le altre. Lei la saluti e basta, dovrebbe metterla in crisi.

  8. @Isac: anche s enon sono un fan dei rompighiaccio a breve, vista la grande richiesta, farò un articolo a riguardo.

  9. Ciao Sensei,
    vorrei chiederti se i consigli che trovo in questo sito e nel prodotto “il percorso della seduzione” hanno lo stesso effetto su una ragazza ventenne che cambia sempre il colore ai capelli e acconciatura (rosa, bionda, mossi,ecc), ha 2 piercing in viso e presta attenzione ai minimi dettagli del suo abbigliamento (perline sulle unghie dei piedi o altro….è in continuo mutamento !) che posta sempre sue foto su facebook in pose da modella… un sacco di persone le scrivono che è bellissima alle sue foto ma non ha il ragazzo e dice di non volerlo…!
    Ride spesso con la gente ma se non gli si parla difficilmente viene a parlare con gli altri, anzi sta quasi sempre in silenzio.. forse è un tipo di timidezza ma non lo so.Oltre che facebook scrive un sacco di tempo sms, anche quando siamo in gruppo insieme o se sono da solo con lei. So che la descrizione non è il massimo ma è per capire se le tue regole sono universali oppure per ragazze di questo tipo bisogna comportarsi in maniera diversa. Se dici che vale la pena acquistare il percorso della seduzione per una ragazza così ci faccio più che un pensierino. Perchè anche se ha tanti spasimanti è ancora libera e nonostante ritenga il suo atteggiamento (soprattutto facebook e sms continui) da bimba minkia la reputo molto intelligente e molto attraente!!
    Grazie!

  10. Ciao ! Complimenti per l’articolo! Vorrei farti una domanda… Quando esci con una ragazza la prima volta, e la serata va benissimo ( empatia, contatto fisico, e infine anche il bacio) come mai due giorni dopo ti dice una delle frasi che tu hai elencato sopra? ( ti vedo come amico)… Proprio è una cosa che faccio fatica a capire.. Premetto che la ragazza in questione la conosco da tempo, ma non l’avevo mai “notata”, e la salutavo appena.. Fino a 2 settimane fa, quando c’ho parlato un po’ , le ho chiesto di uscire ed ha accettato.. Cosa ne pensi? Come mai esce con te, ed arriva al bacio, e poi cambia idea? Grazie mille..

  11. Assolutamente vero, articolo azzeccatissimo! Vorrei un piccolo consiglio: ho visto una ragazza molto carina girare per la mia facoltà, so che non è la cosa più importante, ma vorrei avere una frase d’apertura per conoscerla, per avere un piano ed essere più sicuro, visto che non ho ancora imparato a mettere in pratica tutta la teoria che ho appreso qui e che ormai credo di conoscere molto bene, mi sento ancora a disagio e per questo purtroppo l’unico rimedio è la pratica. Che mi consigli?

  12. Tanto di cappello per questo fantastico articolo!
    Una quesito per te caro Sensei, ci sono delle situazioni in cui è impossibile creare quelle emozioni che dici tu e tocca passare subito in azione e provarci. Ti faccio un breve esempio: vedo una ragazza molto spesso nella mensa in cui vado a pranzo, immagina la situazione tanta gente (la maggior parte degli impiegati della zona pranza qua) e tutti di fretta in pausa pranzo e per di più questa ragazza arriva in orari diversi dai miei e quindi la vedo solo mentre è al tavolo che mangia con i colleghi. L’unica volta che la ho vista che aveva finito di mangiare e stava uscendo la ho fermata per invitarla a prendere un caffè insieme ma declina gentilmente l’invito dicendomi che è di fretta. Almeno mi sono presentato e sà chi sono. E le ho lasciato il mio numero. Chiaramente non mi ha chiamato, non mi conosce nemmeno! Hai qualche consiglio? questa ragazza mi piace davvero molto
    grazie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here