La Musica è come il Sesso.

La musica è come il sesso, provoca lo stesso tipo di piacere. Questo è il responso degli studi presso la McGill University di Montreal (Canada) pubblicato su Science in cui è stato dimostrato che la musica attiva le stesse reazioni chimiche generate dal cibo e soprattutto dal fare dell’ottimo sesso!

In pratica quando facciamo sesso, mangiamo o ascoltiamo della musica vengono attivate alcune aree del cervello preposte al senso di piacere o di ricompensa.

Lo studio ha anche dimostrato che l’ascolto della musica ha molteplici effetti benefici sull’organismo umano. Si è visto che porta ad una dimunzione dell’ansia (anche quella da prestazione che rovina la sessualità di molti) e dello stress (causa del 90% dei disturbi fisici). Quest’ultimo si verifica con la dimuzione del cortisolo, definito anche l’ormone dello stress, il Prof. Levitin afferma:

Abbiamo trovato prove convincenti che gli interventi musicali possono svolgere un ruolo di assistenza sanitaria in contesti che vanno dalla sala operatoria alle cliniche di famiglia. Ma, cosa ancora più importante, siamo stati in grado di documentare i meccanismi neurochimici a partire dai quali la musica produce un effetto in quattro settori: gestione di umore, lo stress, l’immunità e come aiuto al legame sociale“.

Sesso, musica e cibo.

Appare chiaro, per chi ha qualche minima nozione di seduzione, come sesso, musicia e cibo abbiano tra di loro delle interconnessioni e sinergie incredibili. Infatti il primo appuntamento è spesso legato al cibo (cena, pranzo o anche un aperitivo), ad indicare appunto sia la capacità del maschio a poter “procacciare” qualcosa da mangiare, sia per la sua componente sessuale molto forte.

Lo stesso Freud sosteneva la fortissima relazione tra cibo e sesso, adesso questa è avvalorata anche dall’aggiunta della musica dando al sesso stesso una valenza molto più globale e non solo prettamente fisica. In pratica con questo studi si è dimostrato come un appagamento sensoriale porti ad un appagamento sessuale maggiore.

Non si tratta quindi semplicemente di “scopare“, usando un vocabolo un po’ forte ma chiarificatore, ma invece di avere un’esperienza sensoriale più forte che rende il sesso stesso incredibilmente coninvolgente. Per migliorare le capacità sessuali e far godere veramente il partner i tecnicismi non sono sufficienti, tutti i sensi devono essere coinvolti e stimolati, per cui anche se può sembrare banale una bella cenetta (non romantica, ma invece divertente ed ironica) e della musica possono rendere l’esperienza sessuale semplicemnete magnifica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *