Mi piace una ragazza che non conosco.

Le mi piace ma non ci ho mai parlato.

Mi piace una ragazza che vedo all’università.

Ok, lo abbiamo capito che siete tutti di facile infatuazione e che vi piacciono tante ragazze. E non posso di certo darvi torto perché Dio, o chi sia stato non ne ho idea, avrà pure fatto un sacco di casini su questa Terra però le donne le ha fatte proprio bene.

E in tutto ciò non c’è assolutamente nulla di male o di sbagliato: tu sei maschio/femmina e ti piacciono le femmine/maschi (o il piacersi in tutte le sue meravigliose forme). Ma non entriamo troppo nel filosofico, sta di fatto, però ci tengo a dirlo, che qualsiasi forma d’amore/interesse/attrazione tra esseri umani è meravigliosa, quindi non fate i coglioni!

Il fatto è che, come spesso capita, confondi lucciole per lanterne o per essere ancora più esplicito un puttanone da tangenziale con una principessa delle fiabe.

Mi piace una ragazza che però non so chi sia e neanche il suo nome…

Ci sta, non c’è nulla di sbagliato nell’essere attratti da qualcuno: ma è attrazione pura e semplice e finché non te lo ficchi in testa resterai bloccato a guardarla come un beta. Spesso mi scrivete che

  • vi piace,
  • vi interessa,
  • ha un certo non so ché,
  • è particolare…

e una serie di cazzate di questo livello che mi fanno venire voglia di chiudere il sito e partire per il Guatemala a coltivare caffè.

Vi state facendo un film e proiettate su una sconosciuta una serie di sogni, rimpianti e problemi che dovreste invece affrontare e superare.

Magari immaginate che sia una ragazza molto pudica, forse vergine quando in realtà è una assatanata che ogni sera se ne porta uno a letto (non ci sarebbe nulla di male, basta usare il preservativo).

Come posso conoscerla?

Purtroppo non posso darti subito la risposta a questa domanda, perché per ora è quella sbagliata.

Infatti dovresti chiederti cosa provi davvero per questa persona, visto che sei confuso e non hai le idee chiare. Posso dirti che sei in buna compagnia perché con questa immensa cazzata dell’amore a prima vista hanno fatto solo danni.

Tu credi che ti interessi per chissà quali strane ragioni, profonde, nobili e mistiche.

ERRORE

Se di una persona non sai nulla, neanche il nome, non ci hai mai parlato o scambiato nemmeno un segno cosa credi che ti spinga a pensarla e volerla?

  • le emozioni che ti trasmette?
  • il fatto che senti che possana dare bene tra di voi?
  • una mistica connessione olisitica?
  • un certo non so chè?
  • l’amore a prima vista?
  • gli astri?

NO, no e ancora no! E’ pure e semplice desiderio sessuale. Te la vuoi scopare!

E c’è qualcosa di male? Ma ovviamente no, tu vedi una persona e non puoi di certo farle la radiografia dell’anima ma puoi solo vedere il suo viso e il suo corpo, apprezzarne i modi e il fascino.

Anche il più noto esperto di linguaggio del corpo Paul Ekman può farsi un’idea di massima, però non potrà mai capire chi ha davvero di fronte e se gli piace se non va a parlarci!

A cosa serve tutto questo discorso? Io voglio conoscerla!

Ci stiamo arrivando: dici che ti piace per tutte le ragioni tranne per quella reale, il desiderio.

Tu la vuoi, fisicamente. Ficcatelo in quella testa dura. saperlo non è solo una questione psicologica inutile ma ti serve per essere freddo e logico.

Se pensi già che sarà una storia importante carichi un “ciao” di così tante aspettative che

se e quando ci andrai a parlare ti comporterai da beta, impaurito e impacciato rischiando di fare una pessima figura.

Lei è una creatura di carne e sangue come te, devi quindi accettare il fatto che per ora tu vuoi il suo corpo e che quindi si tratta di semplice attrazione e come tale la devi gestire.

Una ragazza sa che se vai a parlare con lei non lo fai per la sua anima, ma per il suo culo. Sarai più diretto, sereno e soprattutto coerente.

Nei vari articoli e nell’ebook sul Linguaggio del corpo chiarisco questo passaggio fondamentale: la coerenza tra quello che si pensa e vuole e come il proprio corpo si pone.

Il tuo corpo non mente. Allora potrai anche scrivermi, o dire, “mi piace una ragazza…” ma con la consapevolezza che non è nulla di emotivo o sentimentale ma solo attrazione a pelle che nasce dai tuoi gusti personali.

Il tuo credere che sia altro è solo un meccanismo malato che il sistema ti ha inculcato, come l’amore a prima vista o altre stronzate di questo livello. E’ una questione di leggerezza e capacità di essere sempre sinceri, soprattutto con se stessi.

 

11 Commenti

  1. Ciao sensei volevo un consiglio da te. Sabato scorso sono andato in discoteca con un amico, che si era organizzato con un altro suo amico che ha portato 2 amiche. Le ragazze non le conoscevo proprio. Durante la serata mi sono divertito sono stato con loro ed ho scambiato qualche parola con loro, in particolare con una.. L’ho presa un po in giro e l’ho toccata però con scuse (es doveva mantenersi per mettere tacchi, l’ho presa sul fianco.. L’ho portata sotto braccio.. In fila mi sono avvicinato alle sue spalle e si stava) insomma però non abbiamo parlato tanto, e non ci ho ballato insieme perché era sempre con l’amica e gli altri due miei amici erano li più per cercare ragazze altrove… Fatto sta che la aggiungo su fb 2 giorni dopo e la prendo ancora un po in giro, poi però visualizza il mio ultimo messaggio sul tardi… Questo 2 giorni fa. Come dovrei procedere? Non me la sento di chiederle di prendere un caffè insieme perché non sento ancora ci sia molta familiarità, però su fb continuare a parlarle sembra essere un po una forzatura.. Oppure aspetto che i miei amici organizzino di nuovo una cosa del genere per essere più spinto la prossima volta? Anche se potrebbe non esserci una prossima volta

    • Dal vivo è sempre la cosa migliore, se non l’hai sedotta a sufficienza fb non ti permetterà certo di farlo. Se poi sai già che non avrai altre chance di rivederla meglio rischiare e invitarla per un caffè/aperitivo/ecc.

  2. leggere i tuoi articoli = togliersi fette di prosciutto dagli occhi e guardare la realtà
    grazie Sensei !

    • Prendi “cum grano salis” quanto scrivo, abbi sempre spirito critico. Se a quel punto ti avrò tolto il prosciutto dagli occhi allora ne sarò davvero contento.

  3. Perche’ Dio o chi sia stato ha fatto casini su questa terra?
    Mi sono fatto un’idea,forse, perche’ un mondo perfetto dove tutto scorre da subito in armonia e gli esseri umani sono evoluti al massimo, dove vige solo il bene e l’ amore, sarebbe in realta’ un mondo apatico e ci estingueremmo. Penso che l’ essere umano abbia bisogno delle difficolta’ e dei contrasti, degli opposti per sentirci vivi.
    Nelle culture orientali esiste il concetto di luci ed ombre, devono esserci entrambi affinche’ ci sia un equilibrio, per quale scopo non lo so, non sono abbastanza evoluto per farmi un’ idea e forse non lo saro’ mai.
    In questi giorni, dopo anni, ho rivisto il capolavoro: ” Il Signore degli anelli – La compagnia dell’ anello” tratto dal libro di J.R.R. Tolkien, mi ha colpito e fatto riflettere questa scena nelle miniere di Moria che rispecchia secondo me la realta’.
    “F: ..C’è qualcosa laggiù!

    G: E’ Gollum.

    F: Gollum?

    G: Sono tre giorni che ci segue.

    F: E’ fuggito dai sotterranei di Barad-dur?

    G: Fuggito, o lasciato andare. Lui odia e ama l’anello, proprio come odia e ama se stesso, non si libererà mai del bisogno di averlo.

    F: Che peccato che Bilbo non l’abbia ucciso quando poteva.

    G: Peccato? È stata la pena che gli ha fermato la mano. Molti di quelli che vivono meritano la morte e molti di quelli che muoiono meritano la vita. Tu sei in grado di valutare Frodo? Non essere troppo ansioso di elargire morte e giudizi. Anche i più saggi non conoscono tutti gli esiti. Il mio cuore mi dice che Gollum ha ancora una parte da recitare nel bene o nel male, prima che la storia finisca. La pietà di Bilbo può decidere il destino di molti.

    F: Vorrei che l’anello non fosse mai venuto da me. Vorrei che non fosse accaduto nulla.

    G: Vale per tutti quelli che vivono in tempi come questi ma non spetta a loro decidere. Possiamo soltanto decidere cosa fare con il tempo che ci viene concesso. Ci sono altre forze che agiscono in questo mondo Frodo apparte la volontà del male. Bilbo era destinato a trovare l’anello. Nel qual caso anche tu eri destinato ad averlo, e questo è un pensiero Incoraggiante.. Ah, quella e’ la via.

    M: Se l’ e’ ricordata.

    G: No, ma laggiù l’ aria non ha un odore così fetido. Quando sei in dubbio, Meriadoc, segui sempre il tuo naso.”

    Forse sto vaneggiando e dicendo cazzate ma la storia insegna che non tutte le cazzate erano poi tali…

    Buone vacanze a tutti!

  4. Tu caro sensei, dici che Dio “o chi sia stato” ha fatto casini sulla terra e le donne le ha fatte proprio bene. Tu dici cazzate perché non è Dio ad aver fatto casini, ma l’uomo condizionato proprio da quei angioletti “fatti proprio bene” come dici tu, che in realtà combinano grandi casini. Lo dici sempre tu nei tuoi libri che non sono madonne di civitavecchia o medjugorje e poi ti contraddici pure. Va bene che devi vendere le tue esperienze su formato digitale, ma tirare in ballo Dio e attribuirgli colpe è da disonesti e non da uomini alfa.

    Cordiali saluti

    • Carissimo utente, purtroppo è chiaro quanto tu sia stato ferito dalle donne (rifiutato a più riprese o cornificato) e per questo scarichi il tuo livore su di me o su di loro. In più ho scritto che “E non posso di certo darvi torto perché Dio, o chi sia stato non ne ho idea, avrà pure fatto un sacco di casini su questa Terra però le donne le ha fatte proprio bene“, non ho detto che sono perfette o chissà che, solo che Dio le ha fatte bene, non sei d’accordo? Dio per me ha fatto casini su sta terra, che sia perché l’uomo sbaglia non lo so, ma l’uomo lo ha creato lui, mica io. Mi dispiace profondamente per te, ragazzi feriti e arrabbiati ne ho conosciuti molti e so che voi leoni da tastiera siete innocui e provo grande compassione per voi. Saluti da Tolentino…

      • Bravo Sensei hai cambiato pure il commento omettendo il nome tuo. Tu asserisci che sono “ferito” ma tu sei il campione delle disonestà. Primo perché vuoi farmi passare come un ferito frustrato e secondo perché hai modificato il commento. Un applauso, tuttavia, non è Dio che ha fatto casini ma sono uomini e donne che li fanno assieme. Le donne sono state fatte bene nel processo della creazione e in generale, ma non sono madonne perché la stragrande maggioranza dei casini li fanno o l’innescano loro, e agli uomini poi tocca risolvere. E Dio, in ultimo, tocca a provvedere per tutti e due con qualche bella punizione. Tu queste cose le sai ma continua coi tuoi discorsi panegirici e a deformare i commenti contrari alla realtà e alla tua opinione.

        W il libero pensiero

        Saluti dalla capitale

        • Tu hai davvero problemi seri, passa per roma che ti offro da bere almeno anneghi la tua frustrazione nell’alcool. Tutti sanno il mio nome e che sono di Roma, sei talmente ottuso da credere che abbia tolto il nome per qualcosa di losco, ma tanto non comprendi, per favore smetti di scrivermi e soprattutto di leggermi perché non sei in grado di valutare il pensiero altrui che va sempre rispettato, cosa che non fai con il mio. Perché ho un’idea diversa dalla tua allora sono una pessima persona? Sai come si chiama questo? Fascismo. Salutami la tua fidanzata… ah… dimenticavo sei single per scelta (altrui).

  5. Buongiorno Sensei, non scrivo per consigli o opinioni, solo per dirti che sono contento che tu sia tornato a scrivere sul blog: leggerti è sempre un piacere. Buon proseguimento di vita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here