I bravi ragazzi hanno fascino? Secondo molte ragazze sì ma sta a te imparare ad esserlo nel momento giusto. Spesso si confonde questo modo di porsi con una forma di zerbinismo spinto.

Ci si fa trattare male dalla ragazza di turno sperando che, con tale atteggiamento da perdente, si possa ottenere qualcosa in più di una mediocre amicizia.

Il problema non sta nell’essere un bravo ragazzo, anzi è quello devi diventare se già non lo sei. Il vero punto di svolta è unirlo al maschio alfa, ossa trovare la forza di saper dire di no, di proporre con serenità le tue idee e di volerti bene.

Il commento di un “bravo ragazzo”

“Dopo anni di due di picche ho deciso di cambiare atteggiamento con le ragazze. Ero sempre considerato il bravo ragazzo del gruppo, quello serio su cui fare affidamento. Tutte le mie amiche mi cercavano, mi raccontavano i loro problemi e casini con di cuore.

Ma per quanto mi sforzassi non riuscivo mai a conquistare la ragazza che mi piaceva, anzi, più ero buono con lei e più cercava miei amici bastardi. Ho deciso finalmente di fare il cattivo anche io, di trattarle male etc. Eppure anche con questa tecnica non riesco a concludere”.

Le tecniche, nel vero senso della parola, in seduzione, non servono veramente a nulla se non sono avvalorate dal giusto approccio mentale.

Un conto è imparare quelle che io chiamo “le giuste maniere”, un conto è modificare totalmente la tua natura.

Come diceva un vecchio proverbio se nasci tondo non puoi morire quadrato.

Non dico che non c’è speranza, che non puoi cambiare per conquistare più donne. Ma non è un risultato che si ottiene dal giorno alla notte. È un percorso che devi intraprendere e che dura mesi, se non anni.
Ma il risultato è certo se sai cosa fare.

  • Non provare ad essere ciò che non sei.

Sfrutta le tue doti anziché tentare di scimmiottare i tuoi amici per ottenere un appuntamento con una donna. Siete bravi ragazzi, accettatelo.

Parti da questo elemento per migliorare a piccoli passi, secondo me sei avvantaggiato rispetto al classico bastardo che magari rimedia molte donne, perché?

Da bravi ragazzi ad Alfa

Un maschio alfa ha una serie di qualità che lo caratterizzano come tale, è gentile, generoso, sicuro di sé e molto altro. Però si fa rispettare in modo leggero, senza dover alzare la voce e non ha paura di un confronto. Sa dire di no alla donna come anche buttarne il numero e dimenticarla perché è la scelta giusta.

I bravi ragazzi sono simili, tranne che mancano di autostima. Non credono di valere abbastanza e quindi fanno di tutto per svendersi ed elemosinare attenzioni da una ragazza.

Il bastardo, al contrario, ha apparentemente tanta autostima ma pecca di tutte le altre qualità. Quindi è messo meglio? No. Costoro, nella maggior parte dei casi, non sono sicuri di loro stessi e per questo fanno leva sull’arroganza per sublimare paure e insicurezze.

In pratica viene fuori che il bravo ragazzo e il bastardo sono due insicuri. Però il primo ha anche tante bellissime qualità che sono le solide fondamenta per migliorare davvero.

Sedurre non è elemosinare

Solo che quando si conquista una donna devi spingere su altre tue caratteristiche, che come animale-uomo hai. Devi essere seduttivo, istintivo, devi toccarla, farle coccole ed essere spregiudicato.

Ma soprattutto c’è una cosa che non devi fare:

  • Mostrare le tue qualità,

in questo caso la tua affidabilità, il tuo essere un bravo ragazzo. Le tue sono doti rare ed importanti che però hanno valore DOPO la conquista e vedrai che ti aiuteranno a tenerti accanto ogni donna.

Ma prima devi dimostrarti uomo

Un uomo non è uno scimmione prepotente.

Un uomo è colui che non ha paura di perdere. È tutto qui.

Nella mente di una donna alberga una curiosità esplosiva. Un bravo ragazzo non incuriosisce, un bastardo si. Ma ciò che veramente colpisce una donna è chi non regala le proprie emozioni e la propria intimità senza nulla in cambio.

Chi è bastardo il più delle volte o è un insicuro o un sociopatico. Non lo imitare. Prendi solo quello che c’è di buono nel risultato che i bastardi ottengono. Una donna deve lottare per capire le motivazioni di un bastardo, e dopo che le hanno capite lo lasciano…

Tu devi essere uno scrigno per ogni donna. Per avere la chiave deve faticare e deve darti qualcosa in cambio. Tu la stai seducendo, ma è lei che ti deve conquistare.

Lei non ti fa un favore a permetterti di corteggiarla, ma sei tu che le fai un grande onore a dedicarle del tempo. Non devi cercare la sua approvazione. Devi sedurla

53 Commenti

  1. E’ tutto qui Sensei, sedurre sta nell’ avere autostima. Il nostro bel sistema ci fa credere che si puo’ essere sicuri di se e con autostima solo quando abbiamo successo e delle vite perfette, solo quando si possiede elevata posizione sociale, solo quando si e’ “qualcuno” perche’ poi tutti ti ammirano e ti fanno sentire un Dio in terra. In pratica per avere autostima secondo il nostro bel sistema devi aver bisogno dell’approvazione degli altri. Ed e’ cosi che ho perso tutta la sicurezza in me stesso quando l’Universo ha fatto crollare tutti i miei progetti ed aspirazioni per poter essere “qualcuno”. Da allora mi sono sentito triste ed inadeguato perche’ pensavo di aver perso tutta la mia energia maschile e la capacita’ di sedurre a causa di questi eventi e mi sentivo un fallito, in realta’ la causa del mio malessere era il mio modo di pensare sbagliato che attribuiva la mia autostima ai successi esterni che ottenevo.
    Ora devo lavorarci sopra, riacquistare e ricostruire la mia sicurezza in me stesso. Come posso fare per avere autostima e riconoscere il mio valore ?

    • Non c’è alcun modo o metodo miracoloso, solo tanto duro lavoro su se stessi. Già il fatto che tu ne sia consapevole è un grosso passo avanti, ma non basta è chiaro. Hai compreso che non sei tu ad essere sbagliato ma il sistema di valutazione che ci obbliga a rapportarci a standard malsani e inutili, che ci spinge ad “avere” piuttosto che “essere”. Accetta le sconfitte, i fallimenti e gli errori perdonandoti, è il primo passo.

  2. Le ragazze sono attirate dai tipi che hanno anche i caratteri fisici rudi i lineamenti del viso decisi e pronunciati l’occhio da figlio di buona donna uno può essere bello quanto si vuole ma la faccia da bravo ragazzo con i lineamenti gentili come la mia equivale a quella di un brutto: scontata fredda e asessuata. Puoi essere internamente monello quanto ti pare come spieghi tu ma se non ne hai quell’aspetto c’è poco o nulla da fare: non passi l’esame, lo dico per esperienza.

    • Sei fuori strada e si capisce dalle tue parole quanta poca esperienza hai con le donne e sei fissato con l’aspetto fisico come strumento di seduzione. Io ho i lineamenti delicati eppure questo problema non ce l’ho… Anzichè essere convinto di queste quattro idee senza senso leggi il sito e gli ebook e applica quello che ti consiglio..

  3. Caro Sensei, ti faccio i complimenti per questo sito che hai realizzato, e sei anche molto persuasivo, visto che molte persone che hanno problemi ti scrivono e tu prontamente dai loro consigli. Mi sembra però, anche dal tuo ultimo commento su ciò che mi hai scritto, che tu ami anche provocare per vedere la reazione delle persone. Ed è per questo che io non abboccherò alle tue trappole, visto che molte persone che hanno problemi e perciò sono deboli mentalmente ci cascano regolarmente. Tu della mia vita non sai un emerito nulla, sei solo bravo, come fanno tante altre persone, a puntare il dito, criticare e trarre conclusioni senza prima voler conoscere una persona, però, tranquillo, per me le tue sono solo…chiacchiere al vento. Se tu fossi un vero seduttore non staresti qui a perdere il tuo tempo con persone che hanno problemi, (evidentemente qualcosa ci guadagni pure) ma lo impiegheresti scopandoti ragazze diverse ogni volta che vuoi. Ne conosco sai, e dalla loro parte non hanno nulla, né valori né intelligenza, a parte essere nati belli che come ho notato purtroppo aiuta e molto. Che poi, una ragazza che si scopa uno solo perché è seduttore cosa vuoi che sia? Una puttana, nulla di più, nulla di meno. Al giorno d’oggi ormai conta soprattutto la bellezza, il lato esteriore, i soldi e chi sa mettersi in mostra. Tutto il resto è fuffa. Risparmiamoci tutti gli altri consigli che non servono a niente. Beh, io me ne infischio altamente di tutte queste cose, sono contento di me stesso e non voglio cambiare per nessun altro. Non saranno i tuoi “consigli” a farmi cambiare.
    La nostra e’ una società basata solo sull’apparenza, infatti basta avere lo smartphone, il tablet, capelli tagliati alla moda e sguardo da stronzo e il macchinone (magari di papà) e il gioco è fatto, poi dietro tutta questa apparenza non c’è nulla. Infatti si vedono il numero di divorzi e di corna che c’è in giro. Impressionante non trovi? Devi ringraziare il femminismo e le pari opportunità che hanno completamente rovinato la famiglia. Dimenticavo: sei sposato? Perché al giorno d’oggi chi si sposa fa l’errore più grande della propria vita, e, a parte pochissimi casi di felicità, tutto il resto è solo costituito da individui che lavorano solo per mantenere la ex e i figli!!! Meglio soli ma liberi, o essere stati sposati e vivere da morto di fame? O magari avere la ragazza che ti riempie di corna appeni volti la testa?? A te la conclusione visto che sei un maestro Sensei. Concludo dicendoti, senza rancore né odio: “A mai più arrivederci” 🙂 Dai la cera, togli la cera, dai la cera, togli la cera….

    • Ognuno è libero di pensarla come vuole, non ho nessun interesse a convincerti di nulla. Sei caduto nella trappola della provocazione molto più di quanto credi e il tuo commento dice più di quello che immagini. Vivi la tua vita, rimani chiuso nelle tue convinzioni, io non ti devo ne spiegazioni ne giustificazioni su quello che faccio e la ragione per cui lo faccio. Se volessi “solo” guadagnarci scriverei articoli più banali e commerciali, ho fatto la mia vita da seduttore e mi ha permesso di imparare che non la voglio più, ma fa parte del percorso di ognuno di noi per arrivare a comprendere cosa è per noi importante, per me è l’amore, e per te?

  4. Caro sensei, mi spiace ma non sono d’accordo sul fatto che il destino te lo crei tu con le tue mani e le tue scelte. In pratica, mi stai dicendo che sono solo per colpa mia. Allora tutto il cercare che ho fatto a cosa è servito? E come mai tanta gente ha trovato l’anima gemella senza cercare? Dammi una spiegazione.

    • Mi sembra solo che tu sia convinto delle tue idee e non abbia nessuna voglia di cambiarle o anche solo metterle in discussione, come se ti facesse comodo pensarla così per non metterti in discussione. Già usare le parole “colpa mia” in un commento è sintomo di molta rabbia accumulata, forse dovresti capirne la vera ragione e solo dopo pesare alla seduzione più “attiva”.

      • È inutile costruire strategie per sedurre una donna. Fare lo stronzo e cazzate varie. Bisogna essere se stessi e farsi rispettare. Purtroppo le donne hanno più potere sessuale dell’uomo. È facile raggiungere obiettivi personali come ottenere un lavoro, una laurea, ecc…Ma quando si tratta di due diverse volontà(la tua e del possibile partner)perseguire l’obiettivo con successo è un’utopia.

  5. Mi spiace, è un sito anche carino, ma non credo a tutte queste cose che dite. In pratica, o si nasce dongiovanni e ci si sa fare con le donne, o si rimane soli a vita? Conosco persone timidissime, chiuse e depresse che hanno trovato l’anima gemella senza scassarsi le palle per trovarla e ora sono felici, sposati o conviventi con figli. E’ tutta una questione di destino. Se la donna è destinata arriva, altrimenti si resta da soli e si va a puttane. Tutto il resto sono chiacchiere e perdite di tempo…comunque carino il sito.

  6. Ah, perdona ancora la mia ignoranza, ma cosa intendi di preciso con “tarare le provocazioni attraverso semplici commenti”? Intendi, forse, adattare le tue “provocazioni” alla personalità che emerge dai commenti?

  7. Grazie! Sai che c’è? Che spesso è difficile dirci la verità…in realtà è molto difficile esprimere e ricevere critiche. Ed è un punto su cui sto lavorando, anche se spessissimo cado in errori. E’ anche vero che non ci conosciamo di persona ed è facilissimo prenderci (reciprocamente) per il verso sbagliato e allora reagiamo male l’uno nei confronti dell’altro. Ma è bello per me aver “deposto le armi” nei tuoi confronti, anche riconoscendo i miei sbagli (o meglio il mio carattere un po’ aggressivo, permaloso, diretto, oltre che zavorrato da un po’ di convinzioni non proprio utili). Ora sono veramente in pace con te e con me, e ciò non ha prezzo! Spero solo che tu capisca che non sempre il tuo stile, che forse ritieni normale ed utile, è pienamente compreso. Ma non te ne faccio una colpa. Penso che ognuno di noi due sia riuscito a colpire l’altro nel profondo, e ci siamo un po’ irritati di ciò. Possiamo congratularci ognuno con l’altro! Mi sa che anch’io ti ho provocato troppo con i miei “pensieri contorti”, vero? Io ti auguro buone cose, sul serio. Non so se ti scriverò, perché sto cercando seriamente di riaggiustare me stesso e ho bisogno di un po’ di tempo. Ma stai sicuro che darò il meglio di me, almeno laddove spero di arrivare nel lavoro che amo. Arrivederci, Sensei! Buone cose!

  8. Scusami per l’ultimo commento, Sensei! Pensandoci a freddo ho capito di aver agito in preda all’ira e ai miei problemi. Sono mortificato. Ti chiedo perdono perché ho capito di aver veramente sbagliato con l’ultimo commento. Ti chiedo ancora scusa, sinceramente. E ora sparisco, così non ti disturbo più veramente. Non mi sentirai più. Buone cose.

    • Se sei in grado di chiedere scusa e capire i tuoi errori sei di sicuro una persona di valore, con la stoffa del vero Alfa! Spero di leggerti ancora e mi rendo conto che a volte le mie “provocazioni” fanno male ed è difficile tararle attraverso dei semplici commenti. La seduzione ci aspetta!
      Ps: non mi disturbi assolutamente, come nessuno che scrive su Tps!

  9. Comunque, vedo che hai avuto il grandissimo, superbo coraggio di non pubblicare il mio commento precedente in cui ti ho, con gran soddisfazione personale, liquidato a fronte dei tuoi direttissimi ed irritanti epiteti di: “hai l’autostima di un criceto” e “hai il carattere di una lattina di coca”! Ma bravo! Che c’è? Hai paura delle critiche? Vuoi solo commenti in cui ti si dica “Grazie Sensei!”, “Sensei, sei un grande”, “Sensei, tu sì che capisci tutto di seduzione!”, “Sensei hai ragione, fare o essere un bravo ragazzo non serve a nulla”? Ma bravo! Tu non sai nulla di chi sono e delle sofferenze e mi etichetti in quel modo! Ma che uomo sei! E soprattutto, prima di dirmi che ho l’autostima di un criceto e il carattere di una lattina di coca, sciacquati la bocca con la varichina e ricordati cosa è un D.E.P.! E se non lo sapessi studia un po’ di psicologia! Se ti sei rotto di me, sappi che con me ti rompi di stare a sentire una persona MALATA NELL’ANIMA! Non hai la decenza neppure di rispettare le sofferenze psicologiche ed emotive degli altri! Ti auguro di sperimentare in pieno i miei stessi tormenti psicologici, le mie torture, che non mi abbandonano né il giorno, né la notte! Allora, forse, capirai come ci si sente a morire dentro e a non credere più che possa esistere qualcosa di buono negli altri, nelle altre e nel mondo…e allora, mi auguro che la smetterai di sputare veleno su bravi ragazzi che, a forza di scontri, ire, sofferenze, invidie altrui sono arrivati a STARE MALE DENTRO! Ricordati: la sofferenza aspetta ognuno di noi! A me tocca oggi, così…a te toccherà un domani, in un modo che nessuno potrà prevedere e che ti farà chinare la cresta da sapientone della vita e la testa fino a terra, fino a farti strisciare come un lombrico! A me la sofferenza ha tolto la speranza e il desiderio…a te cosa farà, se continuerai a sparare certe coltellate verbali a persone malate come me? Ricordati: D.E.P.!

    • Non ho pubblicato il tuo ultimo commento per evitare di farti fare l’ennesima figuraccia a causa degli innumerevoli insulti che mi hai attribuito. Vedi questo sito si basa molto sulla provocazione, è solo un metodo, ne giusto ne sbagliato, per tirare fuori dalle persone un po’ di “sana rabbia” e affrontare con un minimo di volontà in più i propri demoni seduttivi. Non credere di farmi pena, come nessuno che scrive su TpS, perchè voi con la commiserazione non ci fate nulla. Io non credo che tu stia così male, mi sembra che stai drammatizzando appositamente per farti compatire e prendertela con altre persone. Chi soffre realmente non sbandiera il proprio disagio come fai tu, ma soffre nell’ombra, in silenzio e si strazia l’anima. In più augurare il male agli altri è un atto riprovevole che non merita alcun commento. Se vuoi qualcuno che ti scriva “povero piccolo ti hanno fatto la bua” vai sui siti per veri depressi o malati e la si che vedrai la vera sofferenza. Conosco il DEP ma non faccio lo psicologo per cui se sei su TpS per risolverlo allora ti comunico che non è il luogo adatto, questo è un sito di SEDUZIONE e renditi conto che ti ho trattato come tratto chiunque, ne peggio ne meglio, e se conosci davvero il DEP ti renderai conto di quanto possa valere il considerare tutti allo stesso modo. Non farmi perdere altro tempo.

  10. E se invece la ragazza in questione mi con
    osce già…io sono stato già molto gentile con lei…come posso fare da scrigno ora??è troppo tardi ??come posso sedurla e quindi farmi conquistare da lei??

  11. Grazie Sensei, però devo dirti che NON MI E’ PIACIUTO PER NIENTE IL FATTO CHE TU MI ABBIA DETTO COSI’ SGARBATAMENTE CHE NON HO CAPITO NULLA DI QUESTO SITO! Probabilmente è vero, vista la tua risposta, e sono il primo ad ammettere di essermi sbagliato. Però permettimi di dirti che se tu vuoi rispetto da chi ti scrive (e nella regola per commentare n° 1 hai scritto “Niente toni aggressivi ed offese”) dovresti prima di tutto usarlo TU nei confronti anche di chi ti fa domande strane o per te noiose. Sinceramente, ho capito quello che vuoi dirmi, e te ne ringrazio, ma mi sono sentito insultato quando mi hai detto che non ho capito nulla del tuo sito. Sì, è vero, ho preso un granchio, ma mi sono sentito trattato da te come fossi l’ultimo degli stupidi. E questo non l’ho digerito. Non ci conosciamo, non sappiamo niente l’uno dell’altro, non sai che persona sono realmente, né io so che persona sei realmente tu. Quindi, se posso azzardarmi a darti un consiglio (non di seduzione), abbi pazienza e compassione dei limiti, fosse anche della stupidità che chi ti scrive può avere nel capire. Io so benissimo di non essere perfetto in questo “ambito” della vita, ma seppure lo fossi, non direi mai a chi non capisce i miei consigli che non ha capito nulla. E’ una questione di rispetto. Comunque ti ringrazio per la tua risposta e spero che tu non me ne abbia per quello che ti ho appena scritto. Volevo proprio dirtelo, perché siamo persone civili e certe cose, con molta calma e rispetto, vanno riferite chiaramente…ti auguro buone cose!

    • Tu non hai capito nulla del sito, lo ammetti, quindi cosa c’è di male nel dirlo? Se ti ho offeso dicendo semplicemente come stanno le cose forse è il caso che ci rifletti bene. Non ho usato toni aggressivi ed il mio commento mi sembra abbastanza soft, se avessi usato con te lo stesso tono che ho usato per altri chissà cosa avresti scritto, se vuoi un sito con risposte gratuite in cui ti si parla anche per non farti offendere come una bimba di 4 anni allora vai da qualche altra parte. TpS è così: diretto e chiaro, se non ti va bene libero di non angosciarmi più. Chi non accetta “non hai capito nulla” quando è pure vero per me ha l’autostima di un criceto e il carattere di una lattina di coca. Mi sono rotto di sentire questi piagnistei, ma fate gli uomini per una buona volta!

  12. Ciao Sensei, vorrei farti una domanda un po’ particolare, nel senso diversa dalle altre che ho visto finora…e forse per questo anche un po’ provocatoria, almeno per te che sei autore di questo articolo. Che consiglio daresti ad un ragazzo, supponiamo un ragazzo bravo e in gamba per molti, sulla ventina d’anno, che, dopo aver letto il tuo articolo e aver sentito a destra e a manca che non conviene fare i bravi ragazzi per conquistare, si fosse demoralizzato al punto da aver acquisito il timore di approcciarsi alle donne esprimendo liberamente se stesso, cioè anche tramite qualsiasi sentimento o pensiero vagamente più dolce o “romantico”, che però sente appartenergli veramente (insomma non artefatto)? E se quello stesso ragazzo, divenuto ormai un triste prigioniero della “bravo-ragazzo-fobia”, venisse un giorno a dirti che uno volta gli è sfuggita una frase un po’ più dolce (una che un uomo “duro e puro” non direbbe MAI) ad una sua collega coetanea (con cui non stava tentando alcuna conquista), che lui si è fatto segretamente prendere dalla paura di aver fatto un errore terribile, e che invece si è sentito FINALMENTE LIBERO DAI SUOI TIMORI quando quella stessa ragazza gli ha detto di aver apprezzato quella frase? Sì, lo ammetto è un po’ particolare questa domanda, ma mi sentivo di doverla rivolgere a te, senza alcuna voglia di ridicolizzarti o denigrarti, ma solo per sapere un tuo parere su una situazione diversa da quelle che descrivi o vengono descritte in questo sito come giuste o sbagliate in sede di seduzione uomo-donna. Pensaci bene prima di rispondermi…aspetto una tua riflessione.

    • Fai una domanda tanto contorta parlando di te in terza persona ma poi non hai proprio capito nulla di questo sito. Ti pone come se leggendo TpS si comprenda che dico solo verità, cosa non vera assolutamente. Io non ho mai detto che devi essere in un modo o in un altro, tu devi essere te stesso, quello che devi imparare è gestire il tuo modo di essere, indirizzarlo verso la giusta comunicazione. Conosco dei bravi e dolcissimi raagzzi che conquistano prprio perchè così, ma perchè hanno capito che è il loro vero IO ma sanno anche non riversarlo addosso alle ragazze come bambinetti bisognosi.

  13. Ciao sensei,ho una domanda. è un fatto che ragazze,come citi nel tuo articolo,siano attratte dai cosiddetti bastardi.. una cosa che non riesco proprio a capire,invece,è come mai siano attratte da quei ragazzi che nella vita sono un totale fallimento.. problemi di droga,nessun lavoro,niente studio,ignoranti,rozzi.. c’è una risposta anche a questo?

    • La mia idea è che il problema alla base di queste ragazze sia la bassa autostima che le spinge amettersi con persone “da poco” perchè loro stesse non credono di meritarsi di meglio.

  14. Ciao Sensei.
    Ormai del tuo forum so praticamente tutto ed ho appreso tutto quel che c’era da apprendere,arrivando a conquistare una ragazza e coltivare un’amore a distanza.
    La cosa che mi fa rimanere stupito però,è che dopo le prime volte che ci siamo visti,in chat mi scrisse lei che preferiva che fossi più stronzo,dato che si…si sentiva unpò troppo apprezzata ma allo stesso tempo preferiva unpò più di durezza da parte mia.Questa durezza c’è stata ma infondo consiste unpò nelle prese in giro,nel rispondere unpò tardi ai messaggi,nel cercarla meno o nel fare battute a sfondo sessuale….la mia “stronzaggine” si limita unpò a questo,.non credo che fare lo stronzo significhi denigrare o trattar male eccessivamente una donna…a quel punto non saprei dove mettere mano !!! In ogni caso,parlando abbiamo espresso le nostre idee circa se continuare o no questa storia a distanza,dal canto suo c’era un si fermo che lei stessa ha confermato,e lo stesso vale per me.Ci limitiamo a vederci ora a metà maggio 3 o 4 giorni,dopodichè stessa cosa a giugno per poi stare un intero mese di luglio insieme,dopodichè lei sta pensando seriamente di trasferirsi a roma….io credo che una donna arrivate a queste conclusioni sia ben decisa su ciò che vuole veramente,quindi desidera me,anche se è circondata da tanti ragazzi che le fanno la corte durante la sera in disco ecc,di cui non dovrei preoccuparmi sulla carta,anche se non sono presente io…ma mi fido di lei e mi ha detto di fidarmi.Cosa pensi tu ? 🙂

    • Io a riguardo non devo pensare nulla, aiuto a sedurre non faccio consulenza di coppia, e tu ormai l’hai sedotta!

  15. comunque ha leggere il titolo di questo articolo mi viene in mente una famosa canzone degli aerosmith che parlando di donne in un punto dice “sometime I’m good but when I’m bad I’m even better..” ahahah

  16. dopo che c’è già stata la prima uscita e il primo bacio(svariati),tu sai già di piacerle perché lei stessa spesso se lo lascia scappare..può essere il momento per mostrare le tua qualità come affidabilità e sensibilità oppure è ancora presto?grazie

    • Se hai quelle qualità già se ne è resa conto che ci sono, è seduzione non meccanica che agisci sempre con la razionalità.

  17. lo sto gia facendo siamo una coppia che parla molto e affrontiamo le cose chiarendo sempre anche se litighiamo dopo un ora neanche finiamo col far l amore il problema e che quando si incazza per le cose che faccio e che ho fatto in passato mi dice che si e stancata di me solo che le sue parole mi fanno male anche se ci amiamo per un po e come se non provassi piu niente per lei anche se so che quello che provo e un amore che non ha confini cosa dovrei fare per non star male e essere felice sia io che lei

  18. ciao sono cristian io ho un paio di problemi che non so come risolvere i problemi sono piu con me stesso che con la mia ragazza ho una storia da un anno e mezzo ci amiamo da impazzire xo sono molto geloso e quando sono geloso mi incazzo e faccio casini nel senso che la tratto male me la prendo con le altre persone . io ho fiducia in lei anche se il suo comportamento e difficile da capire fa pensare tutt altro ma da un anno siamo usciti sempre assieme e successo solo 3 volte che non andassimo assieme fuori ma quelle volte che e uscita da sola i giorni successivi non riesco piu a fidarmi di lei anche se poi riesce farmi tornare normale e a fidarmi di nuovo . il punto e che sono geloso mi incazzo e la tratto male e non mi fido quando esce da sola non so se di lei o degli altri che ci vogliono provare xo mi da fastidio e ci rimango male come ci rimane male lei nei giorni successivi xke mi incazzo e la tratto male le faccio mille domande cosa devo fare ? grazie mille in anticipo

    • Parla con lei, razionalizzate il tuo problema, spiegatevi da persone mature senza arrabbiarvi. E’ un processo che devi fare con lei, non da solo, vedrai che piano piano il metterti in discussione e aprirti con lei ti aiuterà moltissimo.

  19. @Roberto: spesso si finisce in zona amicizia dalla prima sera, e tu ci sei molto vicino. Come dico sempre devi fare di tutto per provarci la prima sera! Ora effettivamente devi resettare, in modo molto violento, scomparire del tutto. I discorsi su distanza ecc evitali con lei, non servono a nulla, se ti vuole le va bene pure che vivi in Africa. Dopo il reset devi assolutamente cambiare atteggiamento nei suoi confronti e pensare ad una cosa sola: sesso! E per generare anche in lei questo desiderio devi fare tanto contatto fisico ed osare. Anche io ho letto molti libri e la maggior parte parlano più che di seduzione di rimorchio o simili, la realtà è che la seduzione nasce dal volersi bene e migliorare per diventare una persona migliore. Per questo ho scritto il Percorso della Seduzione, non per dire cosa NON fare, ma per farti diventare il tuo vero IO, il meglio di te, la persona che la società, le consuetudini non vogliono che tu diventi.

    • Mille grazie!!!! La tua risposta mi ha dato fiducia in me stesso. Non posso resettare o sparire piú di tanto perché comunque ci dobbiamo vedere per motivi di lavorativi.
      Sará quindi mia premura cambiare atteggiamento alla prima occasione e cercare di apparire ai suoi occhi in modo diverso. Sono convinto di avere ancora un’occasione di rimediare, visto che le cose fino a prima della cena andavano molto bene. Quando glielo ho ho proposto ha fatto un bel sorriso e ha detto “molto volentieri!”. non posso sprecare l’unica e vera occasione della mia vita, anche perché ormai abbiamo una certa etá. Per completare la questione, ti confesso che l’unico libro che ho letto é stato quel simpatico romanzetto chiamato “the Game”. Mi é stato regalato da mio cugino, preoccupato per la mia situazione di single he he..

      Grazie ancora Sensei!!!!

  20. Ciao e innanzi tutto grazie per questo sito illuminante!
    E’ ben fatto e ricco di spiegazioni: la situazione é questa. ci siamo conosciuti per motivi professionali.. abbiamo chattato e telefonato a lungo, mi ha detto tutto di se, anche cose molto private e mi é venuto naturale fare lo stesso. Siamo andati a cena fuori e ho combinato un casino. ho messo della distanza tra di noi (seduto dalla parte opposta del tavolo) sono stato troppo accondiscendente, ho mostrato alcune debolezze, nessun contatto fisico (che prima c’era). l’ho aiutata ed incoraggiata con gli studi ed alla fine mi ha chiesto se poteva essere mia amica. Cosa a cui non ho risposto. Siamo d’accordo di rivederci per un’altra cena appena rientra da un viaggio di lavoro, tra qualche giorno. Ho ancora possibilitá di uscire dalla maledizione della zona degli amici se resetto e cambio atteggiamento? Per il momento ho smesso di scriverle e di sentirla, con la scusa che sono incasinato col lavoro.

    ti ringrazio per aver letto questa mail.

    PS sono disperato!

    • Per la fretta ho dimanticato alcune informazioni importanti:

      Abbiamo entrambi 34 anni, io sono single da 1 anno e lei da 2 mesi, ma non riesce a dimenticare la sua ultima storia, durata solo 3 mesi. Io sono abituato a stare da solo, per lei è la prima volta. Siamo entrambi alla ricerca di una relazione stabile, ma abitiamo a 70 km di distanza (per me non è un problema, nemmeno trasferirmi). Non sono certo uno sciupafemmine, ma ho letto dei libri sulla seduzione e ho impararto quantomeno cosa non fare, anche se poi ho commesso un sacco di errori.. maledetta paura che mi blocca sempre…

      Andava tutto così bene.. sono stato un pollo!!

      PS sono ancora disperato, come prima.

  21. @alberto: vuol dire che non le devi regalare te stesso e la tua dignità, le tue emozioni come farebbe qualsiasi persona insicura in cerca di conferme. Es. dichiararsi, drile che è bella, che ti fa sentire grandi emozioni ecc ecc. Il tutto senza neanche averla baciata, deve essere lei per prima ad esporsi emotivamente, o fai la figura dello zerbino.

  22. Salve Sensei, vorrei chiederti una cosa riguardo questa frase:

    “Ma ciò che veramente colpisce una donna è chi non regala le proprie emozioni e la propria intimità senza nulla in cambio.”

    Cosa intendi con regalare le proprie emozioni? parlare di cose intime o di come ci fanno sentire alcune esperienze che abbiamo fatto nella vita? (potresti fare un esempio per far capire?)

  23. salve sensei,sono Stefano un ragazzo di 22 anni.,esco da una storia di 4 anni e dopo quasi un anno mi sn fidanzato con una ragazza piu grande di me di 4 anni,all inizio andava tutto bene io facevo il bastardo e lei mi veniva dietro anche per una cazzata perche io scosso dalla storia passata avevo una pessima opinione dell amore…quando o incominciato ad aprirmi totalmente a lei cireca due settimane fa il giorno prima mi disse ti amo e il giorno dopo a voluto una pausa perche nn sapeva se mi amava … oonestamente sto provando a seguire i suoi consigli ma l idea che lei vada a ballare sola..con le amiche e l idea che magari ci potrebbe essere qualkun altro mi manda in tilt…il mio problema piu grande e che sono molto impulsivo..le chiedo aiuto mi puo aiutare??cosa devo fare?? come mi devo comportare??secondo ce qualkun altro?? mi aiuti la prego

  24. @VICTOR: più che dire che una cosa non ti interessa è meglio semplicemente cambiare discorso o prenderla in giro quando ti parla di un altro. In una parola “leggerezza”, se poi continua è giusto farle notare con il sorriso sulle labbra che “ha rotto le palle” :D.

  25. “Ero sempre considerato il bravo ragazzo del gruppo, quello serio su cui fare affidamento. Tutte le mie amiche mi cercavano, mi raccontavano i loro problemi e casini con di cuore. Ma per quanto mi sforzassi non riuscivo mai a conquistare la ragazza che mi piaceva, anzi, più ero buono con lei e più cercava miei amici bastardi.”

    non è che di punto in bianco ti metti a imitare un bullo e le ragazze si innamorano di te. molti ragazzi confondono i bulli con gli sciupa femmine. ho degli amici che non si fanno mettere i piedi in testa da nessuno, sono dei pazzi, fanno i cafoni, i tamarri, si ubriacano e finiscono ogni sabato per fare a botte. Ma per scopare vanno a puttane.
    molti ragazzi parlano a vanvera, non sanno quello che scrivono.
    al posto di fare l’amico ghey comportati da uomo. digli che non ti interessano questi discorsi da femmine.

  26. Io ho avuto una storia assurda con una stronza megagalattica!!!! Era una ragazza che giocava a calcetto. Era un maschiaccio assurdo. Io tutto gentile pagavo cene, cinema etc….
    Poi un giorno cho provato e lei mi ha scansato!
    Dopo 4 mesi ho scoperto che stava con una della sua squadra! Che storia!

  27. Trattarle male non serve se non si è solidi mentalmente, si rischia di sembrare dei bambini capricciosi. Alla fine se ne accorgono, meglio essere sinceri senza farsi mettere i piedi in testa. Poi giocare un po’ a trattarla male viene col tempo e con l’esperienza.

  28. Ho iniziato pure io la tattica di trattarle male, arrivo fino ad un punto di interesse da parte loro, poi però non riesco a provarci seriamente, si scansano, non si fanno trovare. Secondo te è perchè capiscono che è una tattica sensei?

  29. Con l’ultima ragazza che sono uscito sono stato sempre gentile, galante, ho pagato il conto e accompagnata a casa. Quando sotto casa ho provato a baciarla si è scansata. Non ho più avuto il coraggio di richiamarla. Grande sito cmq!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here