Di seguito il commento di una persona che segue Tp da molti anni, ma che soprattutto si è sempre messo in gioco partendo da una situazione in cui finiva spesso in zona amicizia (o con un due di picche).

Si dice che un maestro è davvero tale quando viene superato dai suoi allievi. Pur non sentendomi un “vero maestro” posso però affermare con il massimo orgoglio che costui è andato davvero oltre le mie aspettative.

Come ha fatto? Ha seguito sto benedetto Percorso della Seduzione, ma lo ha fatto davvero! Si è messo in gioco spazzando via le idee che prima lo bloccavano a terra e lo avevano incastrato in un loop di comportamenti non sani.

Adesso lui è contento, sereno, seduce e rimorchia come ha sempre desiderato  e si sente una persona migliore, quella che sapeva di essere ma che non aveva avuto il coraggio di diventare.

Ecco il suo commento:

Yngwie83

Ciao Sensei,
oramai ti scrivo principalmente per raccontarti esperienze…
Te ne racconto una accadutami ieri sera.
Rientro dalla palestra verso le 22, cena doccia e vado a bere una birra con un amico.
Dopo aver fatto un giro in qualche pub decidiamo di concludere la serata in un terzo locale. Qui, noto una ragazza che mi guarda spesso.

Faccio il finto tonto con la scusa di andare ai bagni e passando la tocco in modo palesemente voluto ma che poteva esser tranquillamente giustificato come involontario. Così, per sentire la sua eventuale reazione. Che è stata più che positiva, ha mantenuto il contatto per tutta la durata del mio “passaggio” senza problemi, il tutto senza nemmeno guardarci in faccia.

Quando rientro dal bagno e incrociamo lo sguardo e mi sorride, io mi avvicino e le chiedo il nome dicendole che mi sarebbe piaciuto conoscere il nome di quel sorriso (lo so, è una frasaccia da fotoromanzo ma, fanculo, in qualche modo dovevo provare ad avvicinarla!).
Da qui, iniziamo a parlare e subito continuo col contatto fisico in maniera graduale ma costante; la musica (da schifo) è alta e questo mi aiuta ad avvicinarmi ed aumentare notevolmente la superficie del contatto.
Piccola postilla: lei è insieme ad un’amica e circondata da 4 quarantenni che fanno notevolmente i piacioni.
La faccio breve… la seduco in tutti i modi imparati nel percorso: contatto fisico sino allo stremo, le parlo all’orecchio e le dico che mi piace, ridiamo, scherziamo e “non ci stacchiamo un attimo”. Qui le chiedo il numero e lei mi fa il primo test. Mi dice che è ancora presto, che ci siamo appena conosciuti e che NO, non me lo darà. Io me ne sbatto e gioco il jolly… prendo un fazzolettino dal bancone del bar, chiedo una penna alla barista (ne avevo una con me ma ho preferito che lei vedesse che non mi mettevo alcuno scrupolo a fare questo davanti ad altre persone), scrivo il mio numero e glielo infilo in tasca dicendole: “ora tu hai il mio, fanne buon uso” il tutto ad un millimetro dall’orecchio e sussurrandole successivamente che profumava di buono.

Il suo linguaggio del corpo si apre ulteriormente, senza rendersene conto ci troviamo lei seduta su uno sgabello e io dentro le sue gambe a parlare e flirtare. Mi giro intorno e vedo i “quattro dell’Ave Maria” visibilmente in soggezione e piuttosto spaesati. Lei inizia a passare inconsciamente la lingua e a mordersi le labbra.

Qui decido di tentare… ho messo la mia faccia tosta migliore (cosa fino ad ora praticamente mai successa) e sti gran cazzi se poi non dovesse andare… provo a baciarla. Lei, si scosta gentilmente, senza scatti, dicendomi che è presto,e che non posso avere tutto subito e che se dovessi rifarlo mi prenderei uno sganassone. Le rispondo che gli schiaffi presi per questo sono i migliori. Mi dice anche che è senza macchina perchè è venuta con l’amica. Qui le dico di scegliere… “o ti bacio adesso o ti accompagno a casa, però non ti bacio”. Lei ride e dice che non ci crede che io non provi a baciarla nuovamente e rifiuta il mio passaggio dicendomi che avremo modo di rivederci sicuramente, ora era troppo presto. Io accetto e continuiamo a flirtare.

La serata finisce così… lei va via con l’amica. Ma prima di andare mi dice una cosa che mi ha fatto capire che il percorso è quello giusto. Testuali (o quasi) parole sussurrate all’orecchio: “Sei stato perfetto, nessuno ci ha mai provato con me in questo modo, mi hai completamente spiazzata. Non so se ti chiamerò, ma se dovessi la prima parte la abbiamo già superata. Tanto ho il tuo bigliettino nella tasca sinistra, giusto?” Ed è andata via.
Io… cazzo sono contento.
Faccio una considerazioncina… Non so perchè ma ora provarci non mi crea nessuna ansia. Questa settimana sono stato tre giorni a Roma e ad una cena con una splendida ragazza campana abbiamo flirtato a più non posso. Avessi avuto a disposizione anche il dopocena non so come sarebbe andata a finire.

Ora faccio così, se una mi piace, ci provo. Punto. Non vorrei passare per uno di quelli che ci prova con tutte, ma so che non è così perchè… Io ci provo con chi decido di provarci non con la prima che vedo. Prima aspettavo ad “innamorarmi” per provarci (e infatti non era amore e mandavo tutto a farsi benedire) Ora… testo il mio percorso, in attesa di trovare quella giusta. E questo grazie a tee Sensei…
Ora, non so se chiamerà e questo non è importante. Però sò che l’ho sedotta.

Chissenefrega se chiamerà o meno, quando una ragazza arriva a dirti “sei stato perfetto“, il risultato finale poco importa. Perchè lui ha capito che puoi essere perfetto ma non farla tua per un numero infinito di ragioni delle quali non te ne deve fregare nulla.

17 Commenti

  1. Ciao,

    Lunedì potrei forse incontrarla perché ha un suo evento.

    Vado e sfrutto l’occasione per invitarla ad uscire giovedì/venerdì o evito apposta e la chiamo proprio lunedì, (non in orario evento) così passerebbero 8 gg da quanto detto nei mess sopra?

    Grazie

      • No, domenica scorsa l’Ho incontrata con suoi amici. le ho detto ciao X e basta. Ho riso e scherzato coi suoi amici e non l’Ho degnata di mezzo sguardo.Era palesemente triste.
        (trovi i miei mess qui sotto che descrivono meglio l’incontro). Ti ricordo che 28gg sono già passati.

        Altra cosa; visto che l’altra volta non l’Ho degnata di mezzo sguardo, questa volta farei un po’ di caldo freddo o solo freddo? a pag 139 regola 4 non mi é chiaro se bisogna fare caldo freddo o solo freddo.

        Mi rispondi ad entrambe le domande per favore?
        Grazie

          • In verità sono due perché la prima te l’avevo fatta nel messaggio precedente, poi tu mi hai fatto un’altra domanda. Il senso è la vedo o no lunedì?
            Se mi potessi aiutare te ne sarei grato.

            Riguardo caldo freddo cosa dici?

          • Di rilassarti e capire che il Percorso non funziona come credi tu: non ti dico tutto quello che devi fare ma sta a te prendere da solo delle decisioni. Per il caldo/freddo ti ho già risposto e detto di farlo. Per le tempistiche non sono nei tuoi panni e nemmeno nei suoi, quindi sii uomo e prendi una decisione da solo.

          • Ok va bene, grazie. Semplicemente non mi era chiaro del tutto il punto 4 pp 139 se andasse applicato o meno caldo freddo. grazie

  2. Ciao Sensei, torno alla carica.

    Lunedì potrei rivederla (sarà impegnata per fatti suoi). Vale la pena o è meglio far passare 7 10 giorni come mi hai detto sopra, con decorrenza domenica quando l’Ho vista?
    Questo implicherebbe aspettare altri 7 giorni per provare a ricontattarla dopo?

    Grazie

    • Non è matematica, non posso dirti di preciso quanto tempo attendere, ecco perché il Percorso è utile: t da gli strumenti per prendere le decisioni con un minimo di autonomia in più. Per esperienza ti posso dire che la fretta porta solo a fare danni…

  3. Ciao Sensei,

    ho preso il manuale per riconquistare la ex.
    E’ quasi un mesetto in cui non c’è il ben che minimo contatto. Mi ha lasciato dopo che l’ho lasciata io per darle una lezione 2 mesi fa. Il mese dopo lei ha lasciato me. E’ una dura, una romana vera, abbastanza orgogliosa di 27 anni. Nel manuale non ho ben compreso come passare dalla fase di silenzio all’azione, considerando che difficilente ci si può incontrare per caso e andare a degli eventi che lei organizza mi sembra alquanto ridicolo. (cosa ne pensi?)

    Vorrei appunto capire come muovermi dalla fase di non contatto al primo contatto.
    Il fine è farsi sentire nella speranza che mi scriva lei poi,
    oppure farsi sentire e già offrirle un’opportunità di vedersi (tipo “ti va un gelato domani sera?”)?

    Probabilmente opterei per SMS o chiamata; niente che abbia l’orario di visualizzazione e quindi sia pressante. LA chiamata: la potrei usare ma non so realmente cosa dirle se non appunto come va e dirle del gelato.

    Cosa mi suggerisci come prima uscite da proporre nel sms/chiamata, che non sia il gelato? deve durare poco e interrompersi sul più bello immagino, in modo tale da lasciarle l’amaro in bocca e la voglia di scrivermi

    Devo essere caldo freddo?

    Se penso ora all’incontro mi viene un’agitazione tremenda, e il caldo romano non aiuta ahahah

    Se c’è una sezione più adatta dove postare il mio mess fammi sapere.

    grazie in anticipo

    Manuel

    • Rivederla serve a mostrarle il “nuovo” te, farle capire che hai compreso i tuoi errori e che sei andato avanti nella tua vita. Deve essere una cosa rapida, massimo cinque minuti. Se lei organizza un evento non ci vedo nulla di male ad andarci, è chiaro che lo faresti per rivederla, oppure potresti andarci con un amico e trovare una motivazione plausibile. E’ chiaro che le verrebbero dei dubbi, ipotizzando che tu sia lì per lei, ti basterà mostrarle il nuovo te, parlarci 5 minuti, a questo punto ne basterebbe anche qualcuno di meno e salutarla prima che lo faccia lei: “Ti lascio lavorare”, le stampi un bacio e un caloroso abbraccio e ti fai per resto del tempo gli affari tuoi senza degnarla di uno sguardo (neanche uno)!

      • Ok, capisco.
        Nel caso invece non ci si incontri proprio, posso chiamarla e offrirle di rivederci, con frasi del tipo “mi va un gelato, domani sera potrei aver tempo verso le 21, ti va?” ovviamente dopo averle chiesto come va.

        cosa ne pensi?
        il primo messaggio dopo la fase di contatto 0 è già quella con cui si offre di un’uscita, oppure è giusto per farsi sentire e qualche giorno dopo offro l’uscita?

        Sopra dici bacio, ma sulla bocca o guancia?

        • Il fatto che tu stia cavillando e cercando risposte “certe e precise per ogni occasione” mi fa capire che non sei proprio pronto. Sedurre una donna è istintuale, non può essere un diagramma di flusso meccanico e preciso! Addirittura vuoi sapere cosa dirle??? Ma io non posso dirtelo perché non vi conosco, non avrebbe senso alcuno darti frasi fatte che ti assicuro farebbero solo danni. Non l’hai mai invitata per vedervi? E poi mi sembra che tu abbia una paura fottuta di incontrarla visto che avresti la possibilità di farlo ad uno dei suoi eventi eppure ti ostini co sta “caxxo” di inutile telefonata da beta…

        • Il fatto che tu stia cavillando e cercando risposte “certe e precise per ogni occasione” mi fa capire che non sei proprio pronto. Sedurre una donna è istintuale, non può essere un diagramma di flusso meccanico e preciso! Addirittura vuoi sapere cosa dirle??? Ma io non posso dirtelo perché non vi conosco, non avrebbe senso alcuno darti frasi fatte che ti assicuro farebbero solo danni. Non l’hai mai invitata per vedervi? E poi mi sembra che tu abbia una paura fottuta di incontrarla visto che avresti la possibilità di farlo ad uno dei suoi eventi eppure ti ostini co sta “caxxo” di inutile telefonata da beta…

          • Ciao,

            grazie per le risposte.
            Update:
            Ci siamo visti ieri sera in un famoso posto qua a Roma, io coi miei amici, lei coi suoi. Sono entrato in questo posto e ho parlato con dei conoscenti, poi cerco i miei amici e vedo che stanno parlando con gli amici di lei. Io arrivo, saluto tutti e le dico Ciao Marta e stop. Lei risponde con un semplice Ciao, mi squadra da capo a piedi (avevi nuovo look e abbigliamento). Poi non la degno più di mezzo sguardo, niente e mi metto a ridere e scherzare coi suoi amici, ero brillante e molto su di morale. Avrei voluto in un secondo tempo fare un po’ di “caldo”, ma se ne sono andati subito (erano già in partenza quando siamo arrivati). Quindi niente, finita così. mi ha visto in tutto il mio nuovo io. Era molto triste e sola (ho notato e mi hanno anche detto i miei amici) , in compagnia di certe persone che proprio non digerisce.
            Ora aspettiamo sue mosse, e se non arrivano, magari settimana prossima la contatto

            Cosa ne pensi?

            Grazie
            ciao

LASCIA UN COMMENTO