I problemi di erezione sono ormai all’ordine del giorno, ma non solo quelli. Il numero di uomini e donne che hanno difficoltà nella sfera sessuale sono in forte aumento.

Le cause sono talmente tante che è quasi impossibile elencarle e i metodi, spesso, consigliati per rivolverli non  hanno la minima valenza scientifica. In più  alcuni tendono a bombardarsi di medicine senza sapere neanche a cosa serve.

Può bastare che una volta si faccia cilecca per generare nella mente paranoie, ansie e paure che a loro volta devastano ancor di più un meccanismo che, di base, è perfetto.

Problemi di erezione: alcuni metodi utili

In questo articolo non voglio dare la soluzione definitiva, per quella serve un medico specializzato (di solito un andrologo), però mettere in atto una serie di cambiamenti nello stile di vita potrebbe anche risolvere i problemi di erezione.

Si stima che circa il 90% di questi derivino da fattori psicologici, ansie, paure  e paranoie per la maggior parte dei casi (se non sempre), inventati dal nostro cervello per sabotarci.

Viviamo in una società in cui le prestazioni e i risultati contano più di ogni altra cosa. Basti vedere che siamo catalogati e valutati sin dalle elementari.

Sesso – I segreti per farla impazzire di piacere
Sesso – I segreti per farla impazzire di piacere

Ciò ci porta, anche nella sfera sessuale, a paragonarci agli altri che nella stragrande maggioranza dei casi raccontano la loro verità su presunti amplessi di 2 ore che hanno fatto venire la fortunata almeno 14 volte.

Per non parlare della pornografia che ci mostra affari irreali, che non sono la norma e che in più vengono inquadrati dalle giuste angolazioni, e donne che godono come conigli di punto in bianco!

Se vuoi migliorare la tua capacità di fare sesso ti consiglio di leggere l’ebook Sesso. I segreti per farla impazzire di piacere.

Problemi di erezione: attività fisica

Se hai problemi di erezione è il caso che inizi a fare tanta attività fisica. La palestra aiuta a ridare vita alla produzione di testosterone. Perché fare attività anaerobica e pesi consuma il testosterone e obbliga il corpo a produrne sempre un po’ di più.

E poi si deve fare anche tanta attività aerobica (es. corsa), aumentando la resistenza e migliorando la vascolarizzazione. Detto in modo semplice pompi più velocemente il sangue nel corpo, e l’erezione si basa proprio su quello.

Problemi di erezione: alimentazione

Il nostro corpo è una macchina perfetta che troppo spesso non conosciamo a dovere. Se sei in sovrappeso il tuo corpo diminuirà la produzione di testosterone (ormone maschile per eccellenza).

Al contrario, al diminuire della massa grassa aumenterà. Di conseguenza basta diminuire la quantità di grasso nel corpo per aumentare la produzione di testosterone e, di conseguenza, incrementando la qualità e durata delle erezioni!

Problemi di erezione: vizi

Se hai problemi di erezione, e intendi fare di tutto per superarli, personalmente ti consiglio di eliminare tutti quei vizi dannosi che potresti avere. Tra una bella vita sessuale e una birra, ad esempio, io sono per la prima!

Quindi anche se in generale questi vizi, se tenuti sotto controllo, potrebbero non dare problemi, se sei qui perché hai davvero delle problematiche di tipo sessuale, allora li eviterei al 100%.

Quindi niente fumi, alcool e meno che mai droghe (dalla cannabis agli steroidi a quant’altro ti venga in mente). Alcuni potrebbero obiettare che alcune sostanze, in minime dosi potrebbero anche aiutare (tipo il vino rosso).

La realtà è che il tuo corpo, se hai problemi di erezione, è in difficoltà e ha bisogno di essere rimesso in ordine e depurato di tutte le scorie accumulate negli anni.

Se dopo aver seguito questi semplici consigli hai ancora problemi di erezione o nessun miglioramento allora è il caso che ti rivolgi subito al tuo medico di famiglia.

Come detto i problemi di erezione sono spesso dovuti a traumi o paure, di rado a condizioni fisiche, ma una difficile erezione potrebbe anche dipendere da qualche patologia in atto ed è opportuno non cogliere rischi.

LASCIA UN COMMENTO