In realtà è solo buon senso, in realtà: se hai intenzione di chiudere l’accordo, il primo passo che devi compiere è ottenere il suo numero di telefono in modo da poter organizzare un altro incontro.

Diamo un’occhiata ad alcuni modi per prendere questo importantissimo, fondamentale primo passo:

Tecnica di seduzione:
1. Il modo più semplice per ottenere il suo numero di telefono è farlo: chiedilo.

Ok, sembra sarcastico, ma quello che sto cercando di dire è che spesso le persone hanno paura di chiedere semplicemente quello che vogliono nella vita. Non puoi essere arrabbiato perché non ottieni quello che vuoi, se non lo hai mai chiesto.

Essere ottimista. Non otterrai nulla nella vita senza chiederlo. Credimi, nessuno ci darà niente su un piatto d’argento. Quindi il primo passo per ottenere quello che vuoi è chiedere.

2. Sii disposto a rischiare il rifiuto. Sii disposto a farle dire no invece di sì. Renditi conto che il suo “no” significa che lei è quella che si sta perdendo. Lei è stata l’unica a fare l’errore. Ricorda che questo è vero. Non ti sta giudicando perché non ha abbastanza informazioni su di te per esprimere un giudizio, quindi ha commesso un errore nell’essere così veloce nel dirti di no. Prendete il cuore in quella realizzazione e comprendete anche che nessuno ha il potere di farvi sentire inferiori se non date loro quel potere.

3. Pratica un approccio semplice e memorizzalo in modo che venga naturale quando ti avvicini a una donna e chiedi il suo numero. Di ‘qualcosa, come questo: “Ehi, è stato un piacere conoscerti.” Poi inizia ad andarsene. Fermare. Torna indietro. Di ‘: “Sai, potremmo voler continuare questa conversazione in un secondo momento. Qual’è il tuo numero?”

Attrarre le strategie delle donne – Come attrarre una donna
4. Comprendi che a questo punto è completamente fuori dalle tue mani. Hai fatto la tua parte, ora tocca a te. L’unico controllo che hai ora è come reagisci a ciò che dice. Se è interessata a te, ti darà il suo numero. Qualunque cosa in meno è un no, nonostante qualsiasi scusa possa esserne legata. Non mi interessa se lei dice che non distribuisce il suo numero di casa agli uomini o che è nel servizio segreto e deve mantenere la sua privacy. Nulla di meno che darti il ​​suo numero non ha importanza.
5. Memorizza e pratica la tua reazione a un no e poi dillo con fiducia. Ecco una grande affermazione che ti fa solo sembrare bella e che forse le lascia pentirsi delle sue azioni:

Di ‘: “Beh, la notte è giovane.” Poi le fai un occhiolino e si allontana.

Dentro, dillo a voce alta: “Avanti”. E vai avanti.

22 Commenti

  1. Credi di averla conosciuta una tipa del genere.
    Si, avete ragione, il suo atteggiamento non è da donna orgogliosa, ma da donna incazzata e neppure poco, col sottoscritto.
    Mi spiego meglio: diversi anni fa, questa ragazza aveva veramente un debole per me (l’ho sentita spesso farmi apprezzamenti, seppur non in maniera diretta) ed io ovviamente ne ero assai lusingato, visto che si tratta di una ragazza bellissima.
    Purtroppo, un po’ perchè di donne non ci capivo veramente nulla (oggi poco, ma forse un pochino di più si :)) ed un po’ perchè avevo ed ho tuttora tantissimi esami da fare e quindi sono sempre sotto pressione, alla fine lei ha cominciato veramente a guardarmi con odio e disprezzo.
    Però (guarda un po’ che caso) poco tempo fa, nonostante fossi veramente sotto pressione, l’ho fermata e ci ho fatto due chiacchiere per fare un minimo di conoscenza.
    Aveste dovuto vedere i suoi occhi; le brillavano letteralmente!
    Ora purtroppo sono sempre sotto pressione e faccio fatica a rapportarmici (ma più perchè ho veramente troppo da fare) e lei continua col guardarmi da schifo.
    A questo punto ho deciso (al momento) di lasciarla stare a bollire nel suo brodo, poi si vedrà.
    D’altra parte non posso farci nulla se ho da fare.

    • Esattamente: concentrati sulle tue priorità. A te servirebbe una persona che sa incastrarsi nella sua vita e che vi entra senza forzature, allora ha senso avere un rapporto, quello che andresti a fare è solo incasinarti la vita oltre misura.

  2. ciao senti ho letto il tuo articolo e mi è piaciuto però ti vorrei fare delle domande un pò intime su una ragazza e vorrei avere dei consigli, se ti va ti lascio la mia e-mail quì sotto, grazie se lo farai.

  3. Un reset l avevo già fatto tempo fà e mi ha permesso di farmi notare e ottenere quello che volevo,come mai dici possa essere rischioso?
    Un altra domanda:ho appena iniziato il reset e alla ragazza in questione è capitato un lutto,come mi comporto?

    • Queste sono cose che vanno oltre la seduzione, sta a te e alla tua empatia, non ai consigli dati da un “pirla” su un sito di seduzione.

  4. Ciao Sensei,
    dopo un percorso di circa un anno sono riuscito a conquistare la ragazza che volevo grazie al e-book,”Il Percorso della seduzione” e ai consigli trovati su TPS che mi hanno aiutato a cambiare e a migliorarmi e per questo un GRAZIE.
    La ragazza in questione è una collega fidanzata da 4 anni,dopo averla sedotta, qualche mese fà mi ha confessato di piacerle, abbiamo iniziato a frequentarci come una coppia e siamo stati a letto.
    Ora però il suo ragazzo l’ha lasciata e lei mi ha detto di essere confusa, di voler stare da sola e di non sapere con chi stare tra i due ma nel frattempo ha riallacciato i rapporti col suo ex di sua volontà e senza dirmelo(ovviamente) e sono tornati “quasi insieme”.
    Risultato: ora non mi calcola più come prima nonostante tutto quello che c’è stato,io non saprei come comportarmi,mi serve un consiglio.
    Grazie

    • Lei non è “confusa”, solo un po’ stronza. Fai un bel reset, anche se è comunque rischioso, se ti vuole davvero verrà a prenderti altrimenti dovrai pensare di lasciarla andare sul serio.

  5. ciao Sensei, dopo parecchi anni che non la vedevo sono uscito con una ragazza che ho conosciuto tramite un amica in comune, all’epoca tra di noi non c’è stato nulla, solo una simpatia perchè io ero impegnato con un’altra ragazza; quando siamo usciti abbiamo parlato tantissimo raccontandoci le nostre avventure e i nostri desideri per il futuro (non siamo più dei ragazzini, siamo entrambi intorno ai 40) nei suoi occhi vedevo un entusiamo e un interesse sincero nei mie confronti, con il passare dei giorni ci siamo cercati entrambi e ci siamo rivisti e in lei vedevo sempre lo stesso interesse, alla seconda uscita ci siamo baciati con grande trasporto, con il passare dei giorni abbiamo continuato a cercarci, l’ho invitata a trascorre dei giorni di vacanza insieme e lei ha subito accettato. Due sabati fa siamo uscito a cena e abbiamo parlato tanto aprendoci ulteriormente, ho cercato il contatto fisico ma senza essere troppo invasivo, poi a fine serata un bacio. Il giorno dopo la chiamo, al telefono mi sembra tutto bene, le dico che ho prenotato l’albergo per la vacanza e lei mia sembrava contenta; lunedì non ci siamo ne sentiti ne messaggiati, il giorno dopo solo qualche messaggino, il mercoledì le ho scritto chiedendole quando ci saremmo rivisti e lei mi ha risposto che nei giorni seguenti era imperganta con lo studio in quanto lei studia e lavora. Da quel momento non mi ha più cercato. Io ho fatto lo stesso per non essere troppo opressivo ma è passata quasi una settimana che non abbiamo alcun tipo di contatto. Non capisco questo disinteresse improvviso, non so se ho fatto o detto qualcosa di sbagliato o se abbia avuto qualche ripensamento. Non so se provare a cercarla o aspettare che mi cerchi lei e poi quando la risentirò come mi comporto? Faccio come se nulla fosse accaduto o cerco un chiarimento?
    Mi puoi dare un consiglio?

    • Avrà le sue ragioni che a te non devono interessare, dopo una settimana puoi provare a chiamarla, senza inviti, solo per sapere come sta. Ma questa vacanza prenotata per quando è?

      • grazie per il suggerimento, proverò a chiamarla anche se mi scoccia a essere io a fare il primo passo. La vacanza è per il ponte del 2 giugno, penso che se non mi chiede nulla io non glielo ricordo, ci vado per conto mio che comunque li ho degli amici. La chiamo subito o prima le mando un messaggino con faccio di solito?

          • ciao Sensei, dopo averla chiamata due settimane fa per sapere come stava e averci chiacchierato cordialmente lei è sparita di nuovo, sabato scorso ci siamo scambiati un paio di messagini cordiali e di nuovo il nulla. Ieri sera le ho scritto che mi mancava e che avrei voluto vederla nel fine settimana, dopo sei ore mi ha finalmente scritto spiegando come stanno le cose, ovvero che lei si sente ancora legata al suo ex (che peraltro si è trasferito all’estero) e di non essere pronta a iniziare una nuova storia; le ho risposto che rispetto i suoi sentimenti e che mi dispiace che fosse finita in questo modo e mi ha risposto che dispiace anche lei.
            Anche se mi dispiace tantissimo penso che non mi resti altro che sparire e lasciarla stare, tanto se vorrà sa dove trovarmi.
            Mi piacerebbe conoscere la tua opinione in merito e qualche eventuale consiglio.
            ti ringrazio

          • Semplicemente lasciala andare, non puoi fare altro e prova a non pensarci più e soprattutto non contattarla, eventualmente, se lo dovesse fare lei, non mostrarti pronto ad esaudire ogni suo desiderio o richiesta e non rispondere subito a suoi messaggi.

  6. Rileggo l’articolo e mi rendo conto sempre più di quanto calzi con una situazione che ho vissuto recentemente. Conosco una ragazza, ci esco, ne carpisco l’interesse, cerco insomma di sedurla. Nulla, non ne cavo un ragno dal buco; non mi permette di progredire nell’escalation del contatto fisico, nonostante riesca a metterla a proprio agio: è riottosa, sbraitante, insomma orgogliosa. Inizio ad analizzarmi, ad essere pure un po duro con me stesso, arrivando a concludere di non aver fatto abbastanza, o forse di aver fatto troppo. Mi prometto di rivederla un’altra volta e, nel caso non riesca a fare un passo avanti, di andare di reset. Arriva detta sera, ma non cambia nulla, salvo che alla fine sembra indirizzare forzatamente la discussione sulle relazioni interpersonali, confidandomi di non avere mai rapporti sessuali. Ok, nulla di raro, mi dico. E nulla che possa cambiare la mia seduzione, il mio futuro reset. Ma lei prosegue, ed eccolo, lo scopo di tanta forzatura: sono più di dieci anni che non bacia; ma non parliamo solo di uomini: la sua lacuna comprende tutti i tipi di baci,se non quelli formali guancia a guancia, tipo saluto tra amiche. Dei genitori freddi e superficiali l’hanno disimparata nelle arti del bacio, dell’affetto, delle smancerie, l’hanno resa quella ragazza sì allegra e vivida, ma con quel velo di tristezza che traspare pure nelle più alte manifestazioni di gioia. Quella notte dormo poco e rido amaro di me stesso, avendola considerata orgogliosa, il risultato più ovvio di tante seghe mentali che non ero riuscito a non farmi.Ti faccio una domanda, una sola, ben sapendo che potresti non rispondermi, essendo una domanda che esula dal principio ispiratrice del blog:secondo te la sua confessione è una richiesta d’aiuto rivolta alla mia persona? Voglio dire, l’ho tenuta lontana dalla zona amicizia e lei se ne esce con una dichiarazione che forse non avrà fatto nemmeno alla sua migliore amica. Ovviamente la mia seduzione si ferma qui: ragazze così sono restano forse segnate per tutta l’esistenza, così come mi rendo conto che non è solo il mio aiuto quello di cui ha bisogno, ma quello più professionale di uno psicologo, se mai possa fare qualcosa.

    • Credo che tu abbia perfettamente ragione, non puoi aiutarla, è una cosa che deve fare da sola e magari con l’aiuto di una persona professionalmente adatta ed abituata ad affrontare certe tematiche. Se sia una sua richiesta d’aiuto o solo un modo per allontanarti o un suo meccanismo difensivo non saprei proprio, probabilmente non lo sa neanche lei. Ma anche se fosse? Tu non puoi aiutarla se lei non fa nulla per stare meglio.

  7. Ciao Sensei,
    ti leggo da poco tempo ma devo dire di riconoscermi in molti errori che spesso hai elencato. Timidezza, paura di fallire, e seghe mentali che neanche sto a nominare che tanto avrai capito.
    Da qualche tempo sto mettendo in pratica e rispetto a prima raggiungo sicuramente dei risultati inaspettati.
    Ora mi si pone un dilemma, mi piace molto una ragazza, fisicamente si intende, l’ho anche un pò idealizzata a dire il vero e cerco di tenermi quel pensiero fuori dalle scatole.
    Il problema è che questa ragazza è una cameriera e ti giuro, non so assolutamente come approcciare una cameriera. Sono andato al suo ristorante qualche volta con un paio di amici ma riesco solamente a fare qualche battuta provocatoria-simpatica giusto tra un’ordinazione e l’altra. Niente contatto fisico. L’ultima volta ho saputo il suo nome solo perchè uno dei miei amici è abbastanza “fastidioso” da averglielo chiesto.
    Hai dei consigli in merito?
    PS: Non so dove esce, non so con chi esce. L’ho trovata su facebook grazie al nome del ristorante.
    Come potrei fare?

    • Le cameriere sono “uno strazio”, tutti ci provano e tutti rompono loro le scatole, purtroppo questo ti mette sempre in cattiva luce.
      Non ESISTE una tecnica speciale super fantomatica da fenomeno, non so più come dirvelo, ti devi proporre per quello che sei TU, se poi hai lavorato su te stesso ed imparato a porti nel modo giusto aumenterai le tue possibilità. questo perchè loro, le cameriere, sono abituate ai milioni di uomini che ci provano con frasi preconfezionate. Smettila di avere paura e conoscila, esponiti, parlaci.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here