Gli uomini chiedono spesso il mio consiglio per una tecnica di seduzione. Ma stanno spesso mettendo il carrello davanti al cavallo. Prima di doversi preoccupare di come sedurre una ragazza, devi capire come ottenere il suo numero di telefono.

In realtà è solo buon senso, in realtà: se hai intenzione di chiudere l’accordo, il primo passo che devi compiere è ottenere il suo numero di telefono in modo da poter organizzare un altro incontro.

Diamo un’occhiata ad alcuni modi per prendere questo importantissimo, fondamentale primo passo:

Tecnica di seduzione:
1. Il modo più semplice per ottenere il suo numero di telefono è farlo: chiedilo.

Ok, sembra sarcastico, ma quello che sto cercando di dire è che spesso le persone hanno paura di chiedere semplicemente quello che vogliono nella vita. Non puoi essere arrabbiato perché non ottieni quello che vuoi, se non lo hai mai chiesto.

Essere ottimista. Non otterrai nulla nella vita senza chiederlo. Credimi, nessuno ci darà niente su un piatto d’argento. Quindi il primo passo per ottenere quello che vuoi è chiedere.

2. Sii disposto a rischiare il rifiuto. Sii disposto a farle dire no invece di sì. Renditi conto che il suo “no” significa che lei è quella che si sta perdendo. Lei è stata l’unica a fare l’errore. Ricorda che questo è vero. Non ti sta giudicando perché non ha abbastanza informazioni su di te per esprimere un giudizio, quindi ha commesso un errore nell’essere così veloce nel dirti di no. Prendete il cuore in quella realizzazione e comprendete anche che nessuno ha il potere di farvi sentire inferiori se non date loro quel potere.

3. Pratica un approccio semplice e memorizzalo in modo che venga naturale quando ti avvicini a una donna e chiedi il suo numero. Di ‘qualcosa, come questo: “Ehi, è stato un piacere conoscerti.” Poi inizia ad andarsene. Fermare. Torna indietro. Di ‘: “Sai, potremmo voler continuare questa conversazione in un secondo momento. Qual’è il tuo numero?”

Attrarre le strategie delle donne – Come attrarre una donna
4. Comprendi che a questo punto è completamente fuori dalle tue mani. Hai fatto la tua parte, ora tocca a te. L’unico controllo che hai ora è come reagisci a ciò che dice. Se è interessata a te, ti darà il suo numero. Qualunque cosa in meno è un no, nonostante qualsiasi scusa possa esserne legata. Non mi interessa se lei dice che non distribuisce il suo numero di casa agli uomini o che è nel servizio segreto e deve mantenere la sua privacy. Nulla di meno che darti il ​​suo numero non ha importanza.
5. Memorizza e pratica la tua reazione a un no e poi dillo con fiducia. Ecco una grande affermazione che ti fa solo sembrare bella e che forse le lascia pentirsi delle sue azioni:

Unisciti alla discussione

334 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Ciao,
    avrei bisogno di un’ultimo consiglio.
    Alla fine ho lasciato il lavoro e dunque adesso non ci vedremo più tutti i dunque ci rimane il whatsapp e qualche uscita. Siamo rimasti che usciremo presto. La situazione è che io sono evidentemente più preso. Lei per quanto gli possa piacere riesce a fare la distaccata e non mi cerca come faccio io (si rende conto con più razionalità che essendo fidanzato non ci sono possibilità e non vuole innamorarsi). Di contro io non lascio la fidanzata con cui non sto male se prima non sono sicuro che anche lei vuole me e dunque vorrei farla innamorare. Come mi comporto? non insisto/ mi distacco un poco/ applico il caldo freddo? e durante i prossimi appuntamenti ci provo o faccio l’amico? altri consigli? grazie

  2. Salve Sensei,
    Grazie in anticipo per il tuo tempo.
    Saró beve: a luglio 2018 assumono una nuova collega. iniziamo a conoscerci. fino ad usire la prima volta a pranzo in piano amicizia e la seconda in un locale dove nel provare a baciarla si è tirata indietro. la situazione é precipitata a quel momento. LE sue spiegazioni sono state che non poteva in quanto io sono fidanzato. Io, dopo che mi ha confessato (prima dell’appuntamento) che vede in me qualcosa di speciale, e dopo vari segnali di interese nel conoscermi meglio (non sto qui a elencare per questioni di tempo) e a seguito del rifiuto e dai suoi passi indietro, ho insistito fino a fare la zerbinata di dirle che mi emozinava stare con lei e conoscerla meglio. Le ho anche confesato di aver detto alla mia fidanzata di essere uscito con lei. Vivendo in un paese dove tutti si conoscono, essendo lei di educazione musulmana etc. la sua reazione è stata di dirmi che non saremmo mai piú usciti insieme. Allora io ho iniziato ad aplicare il Reset anche se non posso applicarlo rigidamente vedendola tutti i giorni al lavoro. Il primo giorno di reset lei se ne é accorta subito che ero strano e mi ha chiesto che mi succedeva. Io ho fato il vago. dopo 4 giorni oggi mi ha riscritto e dovendola vedere questo pomeriggio credo che gli risponderó. Che mi consigli? potrei applicare un reset pero invece di annullare il contato semplicemente cercare di essere freddo e non cercarla?

    1. in attesa della risposta abbiamo ripreso a parlare e a fari battutine ironiche al lavoro. Pensi che sia meglio aplicare il caldo freddo?

        1. Ciao Sensei,

          domani esco con lei (l’ho convinta con l’ironia) e proveró solo a stare tranquillo.
          Forse sbaglieró peró proveró a chiedere (non esplicitamente) cosa pensa dime e cosa la blocca dall’aprirsi. Non so se resisteró dal provare a baciarla. Qualche consiglio? (ti ricordo che al primo appunamento mi ha rifiutato dicendo che mai bacierebbe un ragazzo fidanzato).
          Grazie

          1. grazie mille,

            alla fine la serata é andata bene con un abbraccio e un bacio finale dato peró in un modo strano (senza magia). Di fatto adesso la situazione é peggiorata visto che, a seguito di molte parole sui sentimenti reciproci, mi sono aperto troppo confidandole che vorrei provare a stare con lei, però lei mi ha detto chiaramente che devo metterla da parte perché per la situazione in cui sono, non vede futuro e non vuole innamorarsi di me (ha riconosciuto il feeling speciale fra noi) io le ho detto che a partir da adesso dovremmo cercare di fare meno parole e cercare di stare sereni, peró noto che lei non mi cerca piú e mantiene uno scudo protettivo nei miei riguardi. Presto con le vacanze di natale avró modo di non vederla per un paio di settimane. Vorrei un consiglio pratico sul come attuare visto che anche io mi faccio delle domande a cui non trovo risposta (da una parte desidero stare con lei moltissimo e dall’altra non voglio lasciare la mia ragazza). Come.dovrei comportarmi? Dovrei evitare di scriverle se non e lei a farlo per prima? ( Ultimamente le scrivo sempre prima io ). Pensavo di invitarle a uscire la prossima settimana però non so se è una buona idea. Che ne pensi? E in caso accetti dovrei baciarla? Non voglio insistere ne pressarla troppo però mi da rabbia il suo modo di reprimere e non cercarmi. Dovrei applicare il reset? Però in caso a lavoro come.faccio… non la parlo affatto o mantengo le distanze ( lei cmq se ne accorgerebbe se la evito). Grazie infinite.

  3. Salve sensi, circa un mese e mezzo fa ho iniziato a messaggiare con una ragazza, dopo 15 giorni usciamo. Nelle prime due uscite scherziamo ridiamo ci devertiamo. Alla terza uscita la bacio e pomiciamo e anche alla quarta. Lei mi confida che già alla seconda uscita voleva essere baciata da me. Mi fa promesse che non vuole perdermi, che le sembra tutto così perfetto poi dopo la quarto uscita parte e noi Messaggiamo di continuo in questi giorni in cui non c é. Dopo circa 7 giorni che é partita mi dice che ha capito che non vuole relazioni ma non vuole perdermi , gli piacerebbe se restassimo amici. Lei torna usciamo la 5 volta ci ridivertiamo un sacco ma non ci baciamo.Lei mi racconta che ha sofferto molto nella relazione precedente e non sa cosa vuole dalla vita. Sensi vorrei capire dove ho sbagliato e come riprendere la situazione. Grazie.

  4. Ciao Sensei

    Ho scritto ad una ragazza su facebook cosi perche la reputavo una bella ragazza ma ovviamente essendo un contatto facebook lei non mi ha calcolato piu di tanto..poi pero’ il giorno dopo l’ho incontrata casualmente alla fermata dell’autobus dove l’ho approcciata e lei è rimasta molto colpita in positivo da me..usciamo e il primo incontro va alla grande(affinita’ molto alta e attrazione da subito) ci baciamo al primo appuntamento e lei sembrava molto presa tanto che gia il giorno seguente mi chiede un secondo appuntamento..per cui usciamo una seconda volta e approfondiamo la nostra conoscenza e tutto fila liscio..passano un po di giorni e ci facciamo una cena fuori sembra tutto apposto solo che poi al quarto appuntamento lei la mattina mi da buca per un presunto impegno ma rilancia subito per il giorno dopo..e io gli dico che ci sarei solo di pomeriggio perche la sera ho un impegno..solo che non mi ha risposto per tutta la sera e comunque sento che il suo interesse sta gia scemando..sono solo paranoie? o dopo un inizio bomba gia il suo interesse sta scemando? devo optare per un reset istantaneo? a volte mi sembra come se inizi a darmi leggermente per scontato grazie

    1. mi ha risposto solo a tarda serata dicendomi che all’indomani ci saremmo organizzati..allora il giorno dopo le scrivo e le chiedo se alla fine fosse libera come aveva detto..e mi dice che deve assolutamente studiare e che preferisce fare domenica sera! allora abbiamo fissato questo quarto appuntamento per domani sera alle 21.
      ora visto che io non sono stupido e so che sta perdendo interesse o comunque magari essendo l’inizio di una frequentazione si sente ancora con qualcun’altro mi chiedo come devo comportarmi a questo appuntamento? dovrei sorprenderla dicendogli che non la voglio piu vedere?(cosa che non si aspetterebbe mai) o devo invece cercare di sedurla ancora di piu?

  5. Salve Sensei. Volevo chiederle un parere riuguardo alla mia facenda. Sono da circa ormai 6 mesi che non sento più e non vedo questa ragazza che conosco ormai da 4 anni. Ci ho dato un taglio perchè diciamo sono sempre stato troppo “orsetto del cuore” a parer mio anche se in certi periodi non lo facevo per niente e lei si avvicinava però poi mi ammorbidivo sempre e alla fine finiva che mi facevo trattare come un burattino da lei. Da quando l’ho conosciuta ho avuto un debole per lei e lei ovviamente lo sapeva mi faceva battute e cosi via però io visto quanto ero preso di lei finivo per rovinare tutto anche magari quando avrei potuto concretizzare qualcosa..Alla fine ho deciso di staccarmi veramente per tanto tempo senza più ne considerla in nessun modo come se non esistesse visto che lei non mi aveva più fatto sapere nulla per un uscita che si doveva fare e io di conseguenza l’ho mollata (ovvero 6 mesi). Ora una sua amica che comunque ho sempre mantenuto i contatti (comunque con l’amica, lei non l’ho mai più nominata e non abbiamo mai parlato di lei apparte ovviamente quando le avevo detto che mi aveva stufato e non ne volevo più sapere nulla..questo circa 6 mesi fa) mi ha invitato ad uscire per un evento dove probabilmente ci sarà anche la sottoscritta. Ora..premetto che comunque nonostante tutti i disguidi e dopo tanto tempo che la conosco ovviamente mi ci sono affezzionato e mi manca la sua presenza..sarebbe opportuno secondo te aspettare direttamente l’evento fra circa 2 settimane, vedere se c’è e comportarmi normalmente come se la sua assenza non mi avesse toccato minimamente o magari mandarle un messaggio questi giorni così in modo allegro con qualche battuta per aprire un discorso? Sono un pò indeciso

      1. Mi piacerebbe poterla conquistare anche perché lei lo sa anzi lo sapevano tutti però ora dopo tutto questo tempo quella sicurezza che le davo di essere suo a sua disposizione penso gliel’abbia tolta..ho fatto un bel reset per questo motivo e per quello ora ti scrivevo cosa ne pensassi sul come comportarmi. Ho chiesto a te per evitare di chiedere consigli ad amici ecc non si sa mai venga a sapere e torni al punto di partenza

        1. In questo periodo in cui non vi siete visti cos’hai fatto per migliorare, per cambiare e rompere i comportamenti infantili che ti contraddistinguono?

          1. Ho conosciuto altre persone, divertito e mi sono “staccato” da quel idea di ragazza ideale per tutto in cui l’avevo posizionata o per lo meno lo riclassificata a dovere. Inutile dire che non me ne importa nulla perché anche comunque dopo tanto tempo un minimo resta sempre per quello ti chiedevo se fosse meglio andare e presentarmi come se niente fosse o cercarla prima e vedere come reagisce per quello ti ho scritto 🙂

          2. Io la saluterei e basta, con un sorriso e nulla di più. Se poi lei si avvicina bene, altrimenti avanti la prossima.

  6. La ragazza in questione mi interessa.
    La incontro per caso, vado e ci parlo, dopo un paio di incontri finiamo a letto, io però perché mi interessa rifiuto di fare sesso.
    Lei la prende male dice che non si può portare una ragazza a tal punto e non concludere. Da li lei diventa fredda fino a che non la metto in chat con altre ragazze per farla ingelosire. Lei si arrabbia ancora di più e io mi scuso. Lei poi mi dice che non voleva più sentirmi/vedermi e che aveva perso interesse per me, mi blocca whatsapp.
    Le dico che ha ragione e sparisco per 11 gg., all’ undicesimo giorno le mando un sms e non mi risponde, il giorno dopo la chiamo e risponde subito, la telefonata durata un paio di minuti e da me conclusa, lei è sembrata cordiale e voleva sapere come stavo. Le ho poi mandato un messaggio con scritto buonanotte e lei ha risposto subito.
    Non le ho più scritto, come comportarsi i prossimi gg.??? Consigli???

    1. Ti sei comportato come un ragazzino, non tanto per il sesso (che puoi anche decidere di non farlo, purché le spieghi le tue ragioni), ma il fatto che provi a farla ingelosire è davvero triste. Se vuoi risolvere con lei prima di tutto comprendi le ragioni dei tuoi comportamenti infantili e da insicuro e poi parla con lei dicendole la verità.

      1. Ho parlato con questa ragazza, mi ha chiesto scusa del suo comportamento, io ho fatto altrettanto. Nel periodo in cui non ci siamo sentiti ha avuto modo di pensarmi. Mi ha detto che è una persona molto chiusa e ha bisogno dei suoi tempi e spazi e mi chiedeva con calma di frequentarci.

        1. Se tu seduci una ragazza e poi non ci fai sesso le comunichi o che hai dei problemi (es. immaturità, sessuali ecc) oppure che ti piace così tanto che vuoi andarci piano (e quindi paradossalmente le mettei pressione!). Non c’è un modo giusto di comportarsi ma è utile mettersi nei panni degli altri e soprattutto essere leggeri e agire in base a quello che si desidera e si vuole davvero. Ora il punto è: cosa vuoi tu?

          1. Io la voglio non per una scopata ma per qualcosa di più importante. Ho come l’impressione che lei sia bloccata tra la sfera delle sue emozioni e quella razionale. Io sono più vecchio di lei di 12 anni, quindi da un lato capisco il suo blocco, ho deciso di non cercarla per darle il tempo di riflettere, perché ho capito che in questo momento è indecisa quindi penso sia giusto lasciarle il suo spazio di riflessione. Concordi?

  7. Ciao, Sensei. Ma se dopo un mese di reset con questa mia amica, lei viene a casa mia per farmi gli auguri di compleanno, che cosa può significare? Comunque io non ero in casa. Mi hanno riferito i miei familiari. Ci sono 15 km di distanza, poteva mandarmi un messaggio o una telefonata e invece si è comportata così. Come si può interpretare? E un segnale positivo? Ciao e grazie in anticipo per la risposta

    1. Non va interpretato ne preso in considerazione, se ragioni così significa che ancora sei sotto il suo “influsso”. Cosa hai fatto per migliorare durante il Reset?

  8. Ciao Sensei
    Vorrei un tuo parere, ho corteggiato per qualche mese la mia vicina di casa, io ho 40 e lei 41, lei è single da tanti anni ed è abituata a vivere la quotidianità da sola e con amiche. Inizialmente si è fatta avanti lei chiedendomi di bere un caffe insieme, c’è stato feeleing e mi ha chiesto un secondo appuntamento, aperitivo, sono seguiti alcuni incontri e cene, ma sempre con una certa distanza temporale, dove nel frattempo non si faceva sentire.
    Dopo una cena romantica l’ho baciata e ha contracambiato subito, è seguito un altro bacio in un appuntamento successivo, ma da quà in poi è diventata dubbiosa, probabilmente gli ho fatto perdere la sua stabilità e per un pò era molto titubante…
    Lei ha molta diffidenza nei miei confronti, ci piacciamo reciprocamente ma è troppo aggrappata al mondo che si è creata e io l’ho destabilizzata.
    Nel tentativo di rassicurarla e mostrarmi sicuro, gli ho scritto via chat che sono un tipo affidabile e che avrei interesse a continuare ad approfondire questa cosa, forse ho fatto qua la cazzata… e mi ha risposto che è confusa.
    Ho interroto la comunicazione via chat, non avevo intuito inizialemte un segnale chiaro di questa confusione, dopo qualche giorno ogni tanto si fa sentire, sembra che stia combattendo contro se stessa in un limbo tra razionalità e emotività.
    Ogni tanto mi chiede come stò via chat, rispondo come se non fosse successo niete e poi sparisce..
    Non vorrei perderla definitivamente ma non voglio fare un passo falso, considera che ci vediamo davanti a casa diverse volte a settimana e ci salutiamo.
    Qualche consiglio?

    1. Perderla definitivamente? Ma è tua? Direi proprio di no, di conseguenza dovresti fare qualche centinaio di passi indietro e capire che tu e lei non siete nulla (non ancora, almeno). Ti stai ponendo come una sorta di psicologo, vuoi entrare nel suo mondo quando non comprendi che non è il tuo compito, ne è la dimostrazione il messaggio mandatole per “rassicurarla”, che è il modo migliore per far scappare una donna. Il tuo unico compito, a mio giudizio, non è parlare ma vivere e sedurre. Quindi smettila di fare inutili chiacchiere da coppia che sta insieme da anni e vivi con lei il rapporto che sta nascendo, flirta, gioca, scherza e toccala.

      1. Si capisco, purtroppo mi sono lasciato andare a causa che lei mi dava continuamente buca… o tra gli incontri passava troppo tempo e mi sono scappate queste fesserie (solo un messaggio, ma questo basta e avanza) però poi mi cercava anche dopo.
        Si è fatta risentire anche dopo il mio errore, ma molto fredda o triste, ho evitato qualsiasi argomento, ho flirtato e scherzato.
        E’ meglio che non mi facccio sentire giusto? Aspetto magari che mi veda in modo diverso, dopo un periodo… anche se ci sono buone possibilità che non si faccia più sentire, per lei è solamente uno strascico di qualcosa di piccolo che stava nascendo.

          1. Grazie per il suggerimento, sembra stia funzionando, si è fatta sentire un pò di sua iniziativa. Ma le tempistiche sono troppo lunghe da sopportare ed è rimasta una strana tensione o sensazione, sembra che lei stia lottando contro se stessa per non farsi coinvolgere, considera che è una donna molto razionale e forte (almeno così si presenta) molto indipendente e da tanti anni single. Volevo fare una mossa per sbloccare la sistuazione ed eventualmente rimediare anche al mio precedente messaggio che l’ha mandata in paranoia, tral’altro interpretato anche un pelino male da lei per via di una lingua differente, era già confusa prima comunque, ma questa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Hai suggerimenti? Può anche essere qualcosa per me per uscirne in modo degno… visto che la cosa sembra una missione impossibile.

          2. Io lascerei passare del tempo e vedrei cosa accade. Si tratta di relazionarsi con una persona non di scienza.

  9. Ciao Sensei,

    spiego la mia situazione il più velocemente possibile: due mesi e mezzo fa conosco una ragazza di 22 anni, io quasi 30. Da subito c’è feeling, unico problema grave, lei da subito mi dice che una delle sue migliori amiche (con cui di lì a poco sarebbe andata in vacanza) ha una cotta ossessiva per me, del tipo, mi segue quando esco col cane, conosce la targa della mia auto e passa sotto casa per vedere si ci sono. Lei lo dice subito all’amica, la quale credendo si tratti di un semplice paio di messaggi reagisce “poco male”. In ogni caso, iniziamo a sentirci “di nascosto”. Lei mi dice da subito che con me non avrebbe fatto nulla, non si sarebbe mai vista, ma alla fine ci vediamo un paio di volte prima che parta per le vacanze. Non succede nulla, nemmeno quando vado a salutarla all’una di notte sotto casa il giorno prima della partenza, più perché sono io a non volerlo. Partiamo, entrambi, ci sentiamo poco per ovvie ragioni (sono stato un mese tra Colombia e Cuba), ma quando posso sono sempre io a farmi vivo. Inizio a sentirla un pò più distaccata, alla fine mi dice che durante la vacanza con lei, spesso il mio nome è uscito fuori, e quando è accaduto c’è stata tensione e le viene suggerito “di riguardarsi da quello che fa”. Torniamo entrambi, ci vediamo per chiarire, e lei sembra molto forzata sul cosa fare, dice che così potrebbe perdere l’amica, ma ogni volta è come se volessi che l’abbracciassi. Inoltre mi dice che durante una serata in vacanza bacia un ragazzo, cosa che mi lascia poco turbato dato che nel mio mese sudamericano mi sono divertito con 5 ragazze diverse anche io. Passiamo la serata bene alla fine, ma evito di baciarla anche lì. Continuiamo a sentirci tutti i giorni, ci scriviamo a vicenda, anche se comunque sono più io. Lei inizia a coinvolgere anche le altre amiche nella nostra storia, tanto che ora quasi mia adorano. Ogni volta che però le chiedo di vederci mi dice di no, o trova scuse. Quindi iniziandomi a stare un pò stretta la cosa però medito di mandarla a cagare, ma non lo faccio mai (a 30 anni non posso fare cose di nascosto). Fino a che Domenica scora l’amica le parla e le tira giù un barile di merda dicendole che ha sempre saputo tutto, e che ha aspettato per vedere fino a che punto sarebbe arrivata prima di dirglielo, accusando anche le altre due amiche di complicità. Stesso la sera dopo aver parlato con l’amica ci vediamo, ci sono anche le amiche “complici”. Mi spiega un pò la situazione, cerco di metterla sul ridere e di stemperare la tensione, facendo presente che io questa amica persa innamorata di me non l’ho mai conosciuta e non sapevo manco esistesse, e che una cotta adolescenziale immotivata non può precludere una storia che potrebbe essere importante o meno, ma che potrebbe esserci. Detto ciò le amiche vanno via e restiamo da soli, le dico a quel punto che non voglio più sentirla, che forse è meglio per entrambi, e poi la bacio. Dura tipo 30 secondi, ma è passionale, molto passionale. Le do la buonanotte dicendole che non ci saremo più sentiti e me ne vado, al che lei mi fa “mi lasci così?”, mi viene incontro e mi bacia a lato della bocca. Dopo 20 minuti mi manda un messaggio, al quale io rispondo il giorno dopo. Parliamo come se nulla fosse, anche se lei cambia di umore quando pensa a sta cosa dell’amica, pensando di averne compromesso il rapporto, ma che comunque quando mi sente e mi vede sta bene e non ci pensa. Fino ad arrivare a ieri, le chiedo di vederci per una sigaretta, mi dice di si quasi subito.
    Ci vediamo prima con una delle amiche, poi lei va via, e restiamo da soli. Non appena ci fermiamo mi dice che questa sarebbe stata l’ultima volta che vedevamo. La mia prima reazione era di mandarla a cagare e riaccompagnarla, invece sorrido e le dico “ok” (aveva il ciclo ed era parecchio stanca e nervosa). Iniziamo a parlare un pò della cosa, capisco che con la logica si fa poco e quindi la bacio. All’inizio fa finta di fare un pò la difficile, ma poi dopo 5 minuti si scioglie come un ghiacciolo e passiamo due ore e mezza a baciarci e a se non fosse stato per il fatto che eravamo dietro una stradina, forse a fare molto altro. Lei mi cerca, mi vuole fisicamente, dice che con me sta bene e che per lei potrei essere importante, ma che non Sto arrivando! come risolvere sta storia con l’amica e che quindi non ha senso vedersi. Allo stesso tempo mi bacia e non rifiuta nulla di ciò che faccio. Probabilmente sarà stata solo attrazione fisica (mi ha sempre detto che fisicamente è tanto attratta da me) però non credo che avrebbe perso 3 ore con me se non ci fosse altro, dato che doveva trattarsi di una semplice sigaretta. Le propongo un appuntamento classico, non uno dietro un violetto buoi di nascosto, e lei mi dice di no, quindi le dico di prendersi del tempo e di pensare bene se ne vale la pena, al che lei mi sembra riluttante, ma annuisce. Le dico che ci tengo davvero a lei, ma che comunque non starei ad aspettarla. In tutto ciò lemmi fa capire che una delle sue paure è perdere l’amica, iniziare qualcosa con me e che io mi stufi dopo poco, perdendo così entrambe le cose (ha 22 anni, e non vuole rischiare), inoltre più di una volta mi chiede “perché proprio io?” (fortunatamente, non so perché, ho parecchie ragazze che mi girano dietro e lei lo sa) le dico che non lo so, ma che sono single da 5 anni e che in questi 5 anni non ho mai trovato nessuna che faccia l’effetto che mi fa lei. E’ come se quasi non mi credesse. Tutto ciò denota in lei una certa paura di rischiare per me, paura che lei per me possa essere solo un capriccio e che una volta avuta mi stuferei nel giro di un mese.
    La serata finisce con me che la riaccompagno e con lei che mi dice questo è l’ultimo bacio che ci diamo, e ce ne diamo uno veramente intenso e lungo.Lei scende le auguro la buonanotte e va via.
    Da ieri non ci sentiamo.
    Da uomo, dopo averle dimostrato ed essermi anche mezzo dichiarato, averle dato tante certezze, l’unica soluzione credo sia un RESET totale, cosa difficile dato che una delle sue amiche complici è sorella del mio migliore amico, ma comunque intenzionato a farlo fino alla fine, anche perché a sto punto se mi vuole sa dove sono, cresce e mi manda un messaggio, o mi chiama.
    Dall’altro lato perderla mi farebbe male, soprattutto perché le ho detto che avrei aspettato, quindi è come se lei sapesse che sono li buono, e sta cosa mi da fastidio a livello di dignità prima di tutto, e poi anche perché so di averle dato potere. Inoltre mi ha detto che si conosco, che per quanto possa starci male o possa mancarle non mi scriverebbe mai, quindi so che se non lo faccio io prima o poi lei non lo farà mai.
    Non so nemmeno se farmi vedere in giro con altre donne, dato che a sto punto andrei a confermare le sue paure.
    Ammetto che forse mi sto facendo un pò troppe pippe mentali, quindi ti chiedo, cosa dovrei fare secondo te?

    1. Resetta il tuo cervello e smetti di ragionare per idee prestampate. Sta ragazza ha paura di perdere tutti, di farsi e fare male a due persone a cui tiene molto, non è una situazione semplice da gestire specialmente a soli 22 anni. Forse dovresti essere tu a comportarti in modo maturo, più di lei, mostrandole che ci tieni (che non vuol dire “dare potere” o cazzate simil pua), ma solo dimostrarle comprensione, affetto ed empatia. Non le devi stare addosso ma neanche sparire, aiutala invece a capire e prendere una decisione. Con calma.

  10. Ciao Sensei, ti riassumo la situazione…mi sento con questa ragazza da qualche mese, siamo usciti qualche volta, purtroppo ho fatto degli errori, ho fatto una scenata di gelosia e altre piccole cose che in seduzione contano, essendo “preso” come tu ben sai questo porta a fare errori, in queste settimane sento che si é distaccata e raffreddata molto, fa molta fatica a uscire con me e la sento molto distaccata e fredda. quando la cerco mi risponde ma ho la netta impressione di avere perso valore ai suoi occhi. settimana prossima andrò in vacanza e questo mi aiuterà a trovare altre per non pensarci e staccarmi un po’ da lei. A questo punto per ri mescolare le carte può essermi d aiuto non vederla e sentirla per 2/3 settimane ? Considera che io le piaccio ma la situazione si è un po’ arenata….

    1. Forse non le piaci più, fattene una ragione. Prenditi una pausa scrivendole pochi messaggi e quando torni vedi.

      1. Fa fatica a uscire più che altro, sembra che non si fidi e abbia paura di soffrire, due settimane fa mi ha detto che era innamorata, ma è incoerente dice di essere innamorata e poi non mi cerca mai, ci vediamo poco. Faccio una fatica immensa a sbloccarla. non capisco se il problema sono io o se devo farle sentire di più la mancanza e cercarla meno. già di per se è una fredda di carattere, a volte sembra che non le freghi nulla di me, poi magari la vedo e sembra la più felice di vedermi. Bho…è indecifrabile..io sono innamorato di lei ma non posso dichiararmi come ha fatto lei…o almeno credo non vada fatto essendo il male…

        1. Ma se invece di tentare di capirla (e forse anche cambiarla) non la accetti per quello che è?

          1. Lei mi ha detto proprio questo….che so bene che lavoro fa e che se voglio la accetto così come è altrimenti di fare quello che voglio….esce con un cliente del suo night club e sta cosa mi ha dato fastidio e ho fatto un po’
            Il geloso preoccupato…puntualmente si è allontana e raffreddata ulteriormente…e proprio L ultima volta che L ho sentita mi ha detto o mi accetti così come sono altri enti di fare quello che voglio…adesso sono in vacanza non la sentirò per un po’ spero che le cose si resettino un minimo. Purtroppo non è facile da accettare il fatto che debba uscire con i clienti ma se è lei che voglio imparerò a accettarlo. sono settimane che continuiamo
            A discutere litigare…passerà…

  11. Purtroppo quando mi sono fatto avanti con lei ero stressato per l’università e non solo, e mi sono diciamo”sfogato” su di lei. Devo ritrovare la mia serenità, senza quella e’ difficile fare tutto. Nel frattempo mi concentro sugli esami universitari e su me stesso, e al momento giusto la rivedrò.
    E leggerò i vari articoli su Tps!! Ciao e grazie ancora.

    1. Prenditi del tempo, fai esperienze di vita, conosci altra gente, se puoi viaggia.

  12. Ora penserò all’università e a riflettere su me stesso. Tps è veramente fantastico, mi farà migliorare, ne sono sicuro. Grazie di tutto. Saluti da Roma.

  13. Hai ragione. Sono troppo insicuro, e lei se ne accorta. Leggerò l’ebook e cercherò di migliorare.
    Ha troppo potere su di me. Grazie dei consigli.

  14. Ciao Sensei. Ti scrivo per un’ultima domanda(da beta.) Come puoi ben immaginare, vado spesso a vedere su Whatsapp il suo profilo e quando la vedo online, mi sale ansia e agitazione, soprattutto la sera, dove è parecchio online. Ora, conoscendo il potere che lei ha su di me, io avevo intenzione di togliere Whatsapp per questo periodo, per concentrarmi sul mio percorso di miglioramento. La domanda è questa: conoscendo la mia situazione, cosa mi consigli di fare? Di tenere Whatsapp, e di abituarmi al suo potere, facendo questo parte del miglioramento?
    O di toglierlo, per facilitare la ripresa? E, nel caso mi consigliassi di toglierlo, lei, non vedendo la mia foto, potrebbe pensare che l’ho bloccata? Sarebbe un problema questo, oppure no? Oppure, farlo sapere sul gruppo degli amici di Whatsapp da un altra persona? Lo so che sono domande da beta, ma mi farebbe molto piacere un tuo consiglio, ecco. Buona giornata, e grazie in anticipo per la risposta.

    1. Tu devi leggere l’ebook perché stai veramente sfiorando il ridicolo: ma ti rileggi? Sembri un bambinetto senza carattere che “controlla se ti chiama”. Sono costretto a mettertela giù pesante: NON le interessi, capito?

  15. Ok, allora leggerò gli articoli sul maschio alfa e gli ebook!!! Ti riaggiornero’ più avanti, per dirti come va il “raffreddamento”!! Saluti da Roma, e grazie per ora!!

  16. Prima del reset lei mi aveva detto che era tornato tutto a posto, ma il suo atteggiamento diceva altro.

  17. Grazie della risposta. Allora continuo col reset. Diciamo che ho momenti buoni e alcuni meno, ma ce la sto mettendo tutta. All’inizio è stata dura, ma io la voglio, migliorero’ e voglio che quando mi riveda rimarrà stupita da me. Sento dentro di me la forza per continuare. Tps mi ha aperto un mondo che non conoscevo. Ho salvato tanti articoli sul contatto fisico e sul caldo/freddo davvero interessanti. Piu che altro lei era diventata fredda con me dopo che mi aveva detto che per lei ero solo un amico e quindi prima del reset. Ma comunque non mi deve interessare, perché il reset serve appunto a resettare il rapporto, dico bene?

    1. E a diminuire il potere che lei ha su di te e da come scrivi è PALESE. Sei troppo insicuro e lei lo percepisce. Leggi gli articoli sul maschio alfa (e l’ebook).

    2. Grazie delle risposte. Ora sono impegnato con l’università, qui a Roma, quindi spero di distrarmi dal pensare a lei. Lei ha 30 anni, 2 piu di me. Comunque, il reset sta cominciando a dare i suoi frutti, stamattina mi sentivo felice e sereno, ottimista e carico al pensiero del futuro con lei, come non succedeva da tantissimo tempo. Poi so che arriveranno momenti di difficoltà, ma per ora mi godo questi piccoli momenti di gioia. La strada è lunga, ma è quella giusta, migliorando ogni giorno di più, fino al giorno che sarò pronto per rincontrarla. Mi ci vorrà più tempo, perche’ sono una persona ansiosa, ma voglio andare fino in fondo.

  18. Ciao, io sto facendo un reset con una mia amica da circa 14 giorni di stacco totale. Il problema è che sono ansioso, agitato e non riesco a essere tranquillo. Forse mi devo ancora raffreddare. Sto cercando di seguire i tuoi consigli, di migliorare ecc, faccio sport, ma in queste condizioni è difficile. Come posso fare per calmarmi? Qualche consiglio? Piu che altro ho l’ansia che lei ce l’abbia con me e che non mi tratti piu come prima. Io voglio rivederla solo quando sarò al top e sarò migliorato con il percorso di seduzione, anche se ci vorrà molto tempo. Nel frattempo continuo con il reset, no?

    1. Fai questo ragionamento: se sei ansioso perché non vedi una persona da sole due settimane, quanto POTERE ha lei su di te? Non ci sono scorciatoie, ma il fatto che stai soffrendo e sei agitato è l’indicatore più chiaro di quanto tu abbia bisogno di una terapia di questo tipo, e sei non ti volesse più parlare? E’ un rischio, vero, ma preferisci fare l’amichetto del cuore o provare a essere felice con lei?

  19. ciao Sensei,

    stavo frequentando una ragazza e per un paio di mesi tutto a gonfie vele, un giorno decido di postare su fb e ig una nostra foto mentre ci baciamo, e lei era consenziente alla cosa. dal giorno dopo è diventata fredda e distaccata, ha iniziato a rispondermi praticamente per cortesia e per le due settimane successive ha declinato le mie richieste di vederci, al ché le ho detto che si facesse sentire lei quando sarebbe stata libera e ho iniziato il reset. sono passati 20 giorni dal mio ultimo messaggio e non si è più fatta viva, che ne pensi?

    1. Che devi andare da lei e parlarle, con calma e senza isterismi domandarle le sue ragioni. Se dice idiozie di varia natura (come sospetto farà), forse è il caso che la lasci perdere e te ne trovi una con meno problemi. Se una persona non ti vuole più vedere LO DEVE dire, è un atto basilare di rispetto.

  20. Ciao Sensei,
    Ottimo articolo come la maggior parte che ho letto del resto.
    Mi son imbattuto in questo articolo perché da un po’ di tempo sono alla ricerca per una soluzione alla situazione in cui mi trovo.
    La espongo brevemente: approccio una ragazza, fidanzata, si instaura un ottimo feeling tra noi, però io non sono particolarmente interessato ad avere o farci qualcosa. E forse proprio perché completamente staccato dall’esito finale riesco a sedurla come non ho mai fatto prima. Pende dalle mie labbra, mi cerca di continuo, mi invita per vederci, mi fa avances sessuali per nulla velate. Ma me la tiro e la tiro per le lunghe rimandando di continuo perché avevo altro per le mani e anche molti impegni di lavoro e sapevo che lei stava buona la pronta per essere ripescata al momento giusto.
    Risultato lei (dopo mesi che mi è stata dietro) si raffredda quasi completamente. Legge del contrappasso ci vado sotto io. E la situazione si ribalta, tornando al punto di partenza però ora sono io che rincorro, ovviamente senza risultati. Anzi i rapporti ormai si sono fatti molto altalenanti e freddi.

    Ora la mia domanda: è utile fare un reset anche quando la colpa di tutto è mia? o rischierei di allontanarla ancora di più?

    1. Di più di adesso? Forse non te ne sei reso conto ma lei non ti vuole proprio perché desiderava quello che tu in realtà non sei. Adesso lo ha capito e non ci puoi fare molto. A questo punto hai solo due opzioni, secondo me sia chiaro: la dimentichi, fai un reset totale di almeno un mese ma non credo funzionerà perché questo metodo si basa sul cambiamento. Se tu un tempo le piacevi il problema non è come sei, ma più profondo.
      Dimenticavo, c’è la terza soluzione: seducila.

  21. Sensei, salve. il mio problema è un po’ complicato. Circa un anno fa ho cominciato a rifrequentarmi con una mia vecchia ex. Lei si era appena lasciata con “l’uomo della sua vita” e per via di varie vicende legate alla sua personalità e all’infanzia è entrata in una depressione molto seria. Noi cominciamo a vederci in leggerezza, non ci provo con lei ma anzi l’ascolto. mi parla di quest’uomo e mi dice che non vuole più vivere senza di lui. ripeto la situazione di depressione è molto seria. poi dopo un po, visto che per lei ho sempre provato un’attrazione molto forte ,non riesco a non fare qualche passo verso di lei e ci provo.La cosa strana è che lei ci sta, facciamo anche sesso, ma poi si pente. Le dico che io provo tanta attrazione fisica ed affetto e mi viene naturale comportarmi così. solo che lei è in uno stato psicologico molto fragile, quindi decido di evitare certi atteggiamenti e rimanere una persona amica che le resta accanto per sostenerla, ma dentro di me so che questa cosa non potrà durare a lungo e so che ci riproverò con lei perché mi piace veramente tanto. in seguito la sua situazione psicologica peggiora molto e visto che in quel momento sono la persona più vicina a lei e con cui si è aperta mi dice se posso rimanere con lei a casa sua per un po, qualche giorno, giusto per assicurarmi che si riprenda, esserle di conforto e assicurarmi che non faccia “sciocchezze” per via della forte depressione. ah, mi sono dimenticato di dire che questa ragazza ha un figlio. fra una cosa e un altra passano tre mesi in cui vivo da lei, succede spesso che facciamo sesso e in quel momento siamo più vicini che mai, ma lei è sicura di non poter avere nessuna relazione dopo essere stata lasciata dal suo ex. a volta la situazione è molto difficile e diventa davvero dura starle accanto per via della depressione, così piano piano provo a staccarmi. lei nello stesso periodo conosce un tipo in chat, io torno a casa mia. lei continua a sentirsi con questo tipo finche decidono di avere una relazione a distanza. la cosa dura due mesi, poi lei si mette con un altro amico suo ma va anche peggio. nel frattempo noi continuiamo a sentirci e vederci di tanto in tanto. ora, con quest’ultimo ragazzo con cui si è messa la cosa è durata 3 settimane solamente, solo che in questo periodo non ci siamo visti per niente , e sentiti poco. dopo che è finita lei era di nuovo a pezzi e sono andato di nuovo a vivere da lei per due settimane….solo che i miei sentimenti per lei erano cambiati. in quelle 3 settimane mi sono accorto che mi mancava molto e mi sono anche reso conto di essermi innamorato. quindi in quelle due settimane insieme ci ho riprovato con lei e visto che mi sentivo rifiutato sono andato un po in depressione, abbiamo avuto una discussione in cui più o meno mi sono esposto, e lei mi ha detto che io sarei anche ottimo per lei perché con il figlio va perfettamente e con me si sente bene, il problema è che non mi ama.mi dice anche che nel frattempo ha iniziato una relazione di “solo sesso” con un suo amico, una persona che le piace tanto ma con cui sa di non poter avere una relazione, io non so perché ma rimango molto ferito da questa cosa e decido di tornare a casa mia e per qualche giorno lei mi cerca molto per sapere come sto, io faccio il freddo perché sono a pezzi e vorrei staccarmi da lei. solo che lei insiste quindi penso anche che sarebbe più maturo da parte mia rimanere quella persona su cui lei conta per tutto. solo che lei continua a frequentare questo tipo, io quando passo del tempo con lei ci provo anche tentando in maniera leggera, e la cosa strana è che lei ci sta. ma solo a volte. però continua a dirmi che non mi ama e per come sono fatto non sono abbastanza, anche perché credo di aver dimostrato un po di immaturità nel mio atteggiamento. ora la situazione è questa : lei continua a frequentarsi con questo ragazzo, io ci sto malissimo ma devo fare finta che vada tutto bene perché così lei può contare su di me. vorrei fare un reset, ma non so se servirà. anche perché lei è la tipa che mi cerca di continuo anche se non mi faccio sentire. quindi mi risulta impossibile sparire fra messaggi e telefonate continui. dovrei dirle che mi voglio prendere un periodo per me stesso e dirle di non cercarmi? dovrei fare il vago e inventarmi che sto frequentando un altra ragazza? o devo continuare così, cercando di mostrare un lato più maturo e darle spazio, rimanendo solo una persona a cui vuole bene e su cui può contare, sperando che si accorga di quanto sono importante nella sua vita? per favore, sono disperato. non vedo via d’uscita.

    1. Ma voi che rispetto avete di voi stessi e di me? Ma secondo te, mi prendo la responsabilità di darti qualche consiglio su una persona palesemente e fortemente malata? Mi rifiuto, non sono uno psichiatra e non ho alcuna intenzione di mettere bocca sulla vita di una persona malata e per di più con un figlio. Tu pensi a sedurla quando invece il punto primario dovrebbe essere un altro: il benessere. Non solo suo, ma anche tuo. Sei così infantile e disperato da fare l’amichetto con una se ne scopa altri? Ma la dignità? L’amor proprio? Su di lei non ti dirò niente, a te posso consigliare (come dico sempre è solo il mio personale punto di vista), di maturare.

  22. Ciao Sensei, sono in crisi con la mia lei da diversi giorni 1,5 anni di convivenza, lei dice che ha paura di fare la scelta sbagliata chiudendo la nostra storia, ci siamo visti qualche giorno fa, siamo passati vicino ad un posto dove eravamo stati all’inizio della nostra storia, mi dice “ti ricordi qui? ci siamo stati all’inizio!”, abbiamo parlato di come vanno le cose, lei ha pianto un po’ pensando che io stia soffrendo ma ero calmissimo e simpatico, l’ho consolata dicendole che sistemerà tutte le sue paure, la riporto a casa e avvantaggia 1-2 baci sulle labbra che stavo per darle, dopo quella sera nulla, ora sono in reset, la sto vivendo bene ma vorrei evitare di fare cazzate, nei ritagli a volte mi ha scritto dicendomi che se fossi stato nei paraggi di andarla a salutare al lavoro, non siamo bambini: io 40 lei 44, che mi consigli?, che segnali leggi in questi passaggi?

    1. Se una a 44 anni è così confusa mi sa che non è molto equilibrata (ed è pieno di persone così). Io le lascerei molto spazio per vedere cosa fa, non sei solo tu a doverle correre dietro, in teoria siete una coppia!

      1. nel frattempo le ho lasciato tutto lo spazio di cui pensavo avesse bisogno, qualche volta mi chiama e mi racconta le sue cose, mi chiede come sto, io faccio l’evasivo e spesso le dico di sentirci più tardi perchè sono impegnato (4/5 è vero) resto comunque cordiale e simpatico, si in effetti non è assurdamente equilibrata, sto valutando se aspettare o chiudere definitivamente io, ma è molto doloroso, sebbene riesca a stare per i fatti miei senza assillarla, mi rimane difficile per i sentimenti che mi coinvolgono, un aiuto sul da farsi? ah non ho mai avuto modo di ringraziarti per i consigli su “Farla impazzire di piacere” un ebook letto d’un fiato, ha arricchito la mia esperienza sessuale sebbene non abbia avuto in passato, se non da ragazzetto, grossi problemi a far piacere, certe cose sono state illuminanti! se tu volessi darmi qualche dritta un po’ più specifica te ne sarei grato!

        1. Finché non entrate nell’ottica “le dritte” le vendono i cazzari e non io non ci intenderemo mai. Chi ti dice spaccia dei segreti illuminanti per la seduzione non fa altro che illuderti e tu devi a questo punto fare un passo avanti e crescere, prendendoti delle responsabilità che ti terrorizzano. Hai scritto nel commento cosa dovresti davvero fare, perché non lo fai?

          1. Fatto, ho chiuso, devo dire che mi sento meglio, se tornerà valuterò al momento opportuno, grazie!

  23. Ciao Sensei,

    ma il reset ha senso anche quando c’e’ gia’ stato qualcosa (baci, abbracci, frasi dolci), un paio di uscite e poi lei fa marcia indietro dicendo che come coppia non si funziona, lei preferisce una amicizia (ma ci conosciamo a malapena)? Premetto che si e’ fatta avanti lei, abbiamo flirtato e io ci ho provato subito. Tutto bene ma alla seconda uscita, dopo avermi chiesto di andare qualche giorno con lei via da soli, mette le mani avanti dicendo che vuole farlo in amicizia e quello che e’ successo per lei e’ stata solo una stupidata.
    Io ci sono rimasto male e le ho detto che le mie intenzioni erano chiare fin da subito, mi sembrava ovvio. A quel punto discutiamo animatamente (complice dell’alcool) su tutta la situazione col risultato che litighiamo e ci lasciamo in malo modo, entrambi arrabbiati.
    Io le dico chiaramente che vogliamo due cose diverse, non ci sono le basi per una amicizia dove si va pure via da soli assieme da qualche parte, almeno per il momento. Mi sentirei a disagio, meglio non avere contatti, se ci vediamo in giro per caso nessun rancore, beviamoci pure un drink e facciamo un paio di chiacchere, ma finisce li. Mi sembra una richiesta un po’ egoista da parte sua, soprattutto dopo che un po’ mi ero pure illuso. Mi ha oltremodo infastidito la sua arroganza nel dirmi che e’ tutta colpa mia, non ci ho capito niente, sono infantile se credo che un uomo e una donna non possono essere solo amici etc…

    Mah… non posso avere una relazione con una ragazza che si presenta cosi’, troppo sensibile io e troppo superficiale lei, ci sarebbero solo incomprensioni e sarei io quello che ci resta piu’ male.
    Credo che in fondo le parlero’ per riappacificare le cose, facendomi avanti io per primo, dopodiche’ guardero’ avanti!

    1. Una persona che senza conoscerti ti vuole essere amica è, per me, una povera deficiente. I rapporti si vivono, non si pianificano come le tende da mettere in soggiorno. Se fossi in te me ne fregherei sin da subito,imparando così la sottile e fondamentale arte del chiudere le porte in faccia a chi non merita di entrare nella nostra vita.

  24. Ciao sensei.
    Grazie per l articolo.
    Sono stato lasciato dalla mia ragazza 10 giorni fa dopo una storia di 1 anno e mezzo. Lei mi ha sempre amato con tanta voglia di me e come se ci fossi solo io. Ultimamente però mi diceva che quando litigavamo o ero nervoso la trattavo troppo male e lei si sentiva offesa e mi diceva che non le davo più le attenzioni che le davo i primi tempi. Questo negli ultimi 3 mesi. Dopo l ennesima litigata ancora una volta ho esagerato con le parole e incazzato non mi sono fatto più sentire per qualche giorno. Quando mi sono calmato le ho scritto ma da allora lei non è più stata la stessa. Così ho cominciato a pensare a tutti i miei sbagli e che avrei dovuto tornare ad essere quello di cui si era innamorata. Il problema è che lei era fuori per studio e la distanza e il fatto che non ci siamo sentiti l ha cambiata. Dopo una ventina di giorni ci siamo rivisti e lei aveva preso la decisione di chiudere la storia. Forse però ,o per pena o perché mi ha rivisto e le emozioni si sono fatte più vive ,lei mi ha dato un altra possibilità. Abbiamo passato una settimana insieme. Lei era fredda nei miei confronti rispetto alle altre volte. Però ,giorno dopo giorno , sembrava stesse tornando tutto come prima. Io stavo più attento a non sbagliare nei suoi confronti e cercavo di capire cosa potevo cambiare per farla stare meglio. Insomma tutto si stava aggiustando ma la settimana di vacanze è finita e lei è ripartita. E per telefono tutto era diverso. Si allontanava sempre più senza vedermi. Dopo 2 giorni mi scrive che non prova più le stesse cose per me. E che non voleva continuare a prendermi in giro. Io parto e vado da lei per parlarle di persona. Ci vediamo ,faccio lo “zerbino” ,ma lei non cambia idea e mi dice che ho capito tutto troppo tardi. Cosi dopo aver parlato con una sua amica che mi consiglia di darle tempo ,smetto di fare lo zerbino e torno a casa. Resisto 10 giorni senza scriverle ma passandoli continuamente sui social e ovviamente paranoie a non finire. Un giorno ero felice perché pubblicava canzoni d amore e un giorno triste perché metteva storie in cui si divertiva. Così dopo un ultima storia vista con nuove amiche/amici di cui una che non reputo seria decido di chiamarla. Inizialmente non vuole rispondermi. Dopo continui tentativi riesco a parlarle. Ma mi risponde l amica. Ovviamente incazzato e non sopportandola le dico di sparire la insulto e le chiedo di farmi parlare con lei. Me la passa e vedendo il mio atteggiamento che era un misto tra : gelosia , rabbia , e cattiveria , mi dice che non cambierò mai e che comunque non ha mai pensato in questi 10 giorni di cambiare idea. Ho contattato una sua amica per capire cosa provava. E mi ha detto che ormai ha deciso , che per me ,sta male anche lei. Ma dopo ieri se prima qualcosa poteva succedere ora è tutto finito. Ora non risponde più nemmeno ai messaggi. Cosa devo e posso fare?

    1. Cambia, sei immaturo e troppo incline alla rabbia, fai tesoro di questa storia per modificare (e molto) la tua indole che rischi possa scadere nella violenza.

      1. Grazie per il consiglio sincero. Ci ho già pensato e proprio questa situazione me lo ha fatto capire.
        Quindi questa storia non posso fare più niente?

  25. Ciao sensei
    Io ero fidanzato con una ragazza di Milano, ma é andata male, dopo un anno mi ha riscritto perché voleva creare qualcosa dicendomi di non affrettare, eravamo presissimi, poi ad un certo punto mi sono spinto troppo oltre, lei si é spaventata e mi ha detto che non sa quello che vuole, che possiamo essere solo amici e io ho accettato la cosa, dicendole di farsi sentire ma lei mi ha risposto che ci deve pensare ma non crede che lo rifará..
    Io ora vorrei resettare, cambiare totalmente, sono due giorni che non mi scrive, volevo solo chiederti se secondo te ne vale la pena aspettarla, solo che viviamo distanti, io a Bologna e lei a milano… Vorrei ripartire con una mentalità diversa con lei, ma non vorrei nemmeno scriverle per non sembrare uno zerbino
    Grazie in anticipo

    1. Per ora lasciale spazio. Sei riuscito a metterle pressione addosso anche con una relazione a distanza, direi che tu debba lavorare su te stesso prima di tutto.

      1. Caro sensei
        Sto attuando dei veri cambiamenti della mia persona ed ho acquisito un’energia nuova e positiva, tant’é che é stata lei a riscrivermi e ora ci stiamo sentendo con una mentalità totalmente differente, semplice e positiva, quindi posso essere uno di quelli che conferma che il reset a volte funziona, almeno, per me é stato così, grazie sensei

  26. Ciao Sensei , ho 20 anni e ti scrivo brevemente la mia storia…ho conosciuto una ragazza esattamente un anno fa, la fermai e le dissi che mi piaceva e che mi avrebbe fatto molto piacere se ci conoscessimo meglio, le lasciai il mio nome e qualche giorno dopo mi contatto dicendomi che non rra interessata ma che potevamo restare comunque amici, cosi iniziai a scriverle le prime volte giisto per prendere confidenza…ogni 3 o 4 giorni circa..ma iniziai a vedere un muro…ma non mi scoraggiavo, con il tempo iniziai anche a scriverle ancora meno perchè volevo lasciarle i suoi spazi, quando la scrivevo nei miei messaggi si capiva che c’era l’interesse..ma vedevo sfiducia..ho sempre cercato di essere molto famoliare con lei, non essendo pesante e mostrandomi sempre cordiale , con il tempo iniziai anche ad allontanarmi per periodi di 3 settimane o un mese, lei non prendeva mai l’iniziativa per parlarmi..ma dentro il mio cuore sentivo che qualcosa poteva succedere, lei è più piccola di 5 anni, il mio è stato un corteggiamento vero, quello che richiede pazienza e forza, ogni tanto piano piano cambiavo argomento le inviavo delle immagini con dei fiori, o anche cose che rihiedevano fantasia,il problema è che nel giro di un anno non abbiano tutta quella confidenza che in un anno si doveva creare, ho notato adesso cone se lei si fosse stancata, giustamente le ho chiesto di uscire qualche giorno fa dopo 1 anno circa, mi ha detto vediamo, ne si ne no..adesso però credo si senta con un altro che in poche settimane abbia fatto provare a lei emozioni diverse, ho paura di perdere questa ragazza, adesso la vedo molto più distaccata quando la contatto la vedo molto più lontana,sentendoci più spesso facendole cambiare idea è possibile?…secondo te ce un modo per cambiare la situazione e dare un’immagine diversa di me ? Trovare le parole per me è difficile , far cambiare l’idea che lei si è fatta di me

    1. Ma quanti anni hai? 6? Ti comporti come un bimbo che vuole la cioccolata. Essere adulti significa essere realisti e capire che alcune situazioni non sono e non saranno mai come noi vorremmo, in tutti gli aspetti della vita. Il corteggiamento di un anno è roba da medioevo e non ha veramente senso perché se le cose vanno… vanno da subito! Quindi anziché continuare a perdere tempo dietro una che chiaramente non ti vuole “tu non le piaci”, cancella il numero e trovatene un’altra…

  27. Ciao Sensei, volevo chiederti, il reset può ritenersi compiuto anche se incrocio casualmente per strada la ragazza con la quale ho interrotto ogni contatto nel periodo dei 15-20 giorni di reset, e faccio finta di non averla vista, oppure dal giorno in cui l’ho incrociata casualmente devo aspettare nuovamente altri giorni? Mi è capitato di incrociarla casualmente per strada, lei camminava sul marciapiede opposto, io ho guardato avanti senza girarmi a guardarla ed ho fatto finta di nulla, questo è successo una decina di giorni dopo che avevo interrotto ogni contatto, in questo caso il reset può ritenersi praticato correttamente, o da quel giorno devo far passare ancora più tempo?

      1. Ciao Sensei, è grazie per la risposta. Per rispondere adesso io alla tua domanda, sto cercando di migliorare, sia sotto l’aspetto fisico, cura del look, che delle dinamiche della seduzione leggendo gli articoli dal sito e cercando di mettere in pratica queste nozioni, sto cercando di conoscere nuove persone, di migliorarmi, di imparare dai miei errori commessi che sono più o meno quelli descritti in questo sito, mostrarsi bisognoso, insicuro, ecc., poi appunto so che cercare di migliorare non vuol dire riuscirci sicuramente, ma almeno mi sto sforzando. Però intanto ti ripropongo la domanda, anche se l’ho incontrata casualmente ed ho finto di non vederla durante il periodo del reset, so può dire che il reset sarà comunque messo in atto correttamente?

        1. Se hai fatto tutto ed è passato del tempo, senza “veri” contatti, allora sì.

          1. Si sull’averlo fatto si puoi starne certo, così come ho evitato qualsiasi contatto, evitato posti che lei frequenta, anzi come dicevo quando l’ho incrociata casualmente per strada l’ho ignorata ma non con disprezzo, stavo parlando al cellulare ed ho fatto finta di non vederla. Bene direi che aspetterò allora ancora qualche giorno poi sarò io a cercarla con un effetto a sorpresa mostrandole il nuovo me, e spero in bene. Grazie per la risposta.

  28. Salve Sensei,intanto complimenti per l’articolo.
    Racconto brevemente la mia vicenda: frequentavo una ragazza conosciuta sul posto di lavoro, fidanzata da sette anni e convivente.
    La attraggo quasi da subito, ci baciamo, notti sul posto di lavoro passate insieme a letto ovviamente, telefonate, ecc. due settimane fa lascia finalmente il tipo ma da quel momento le cose cambiano: anzichè stringersi di più a me , ha bisogno di stare da sola, dice che non si sente innamorata e che sta bene quando mi vede ma che non le manco quando non ci sono, fino a pochi giorni fa quando decide che sia meglio non vedersi per i motivi elencati prima! io l’ho presa male ma non so cosa sia più corretto fare. Lei mi ha detto che non c’è nessun altro di mezzo e che è perche non prova le cose che provo io; cosa faccio? Reset? ho qualche possibilità? Help me per favore.. grazie in anticipo

  29. Ciao Sensei,
    Sto utilizzando da 2 settimane la tecnica del reset con una ragazza fidanzata che sento da un paio di mesi. Con lei si é creata una situazione strana poiché quando l’ho conosciuta avevo già notato un suo interesse nonostante fosse fidanzata, decido allora di scriverle qualche giorno dopo che rompono con il fidanzato. Scrivendole per un po’ di giorni ero sempre più convinto del suo interesse visto che nel frattempo ci siamo visti anche un paio di volte in compagnia e 1 volta da soli. Anche la serata da soli é andata molto bene, siamo stati da soli 3 ore a parlare, e forse é stato proprio qui che ho commesso l’errore più grande dichiarando i miei sentimenti forse troppo esplicitamente; ho deciso di non provare a baciarla (anche se sono quasi certo che avrei potuto farla) per dare l’idea di essere un tipo paziente e un po’ più serio ?.
    Da lì la ragazza si é un po’troppo convinta sulla mia attrazione verso di lei e forse ha pensato di aver trovato un altro cagnolino che gli mette i mi piace, gli fa i complimenti ecc… Per farla breve la ragazza non mi ha detto che si era rimessa con il fidanzato (nonostante abbia messo Delle foto su instagram con lui) e ha iniziato a rispondermi sempre ore dopo ai messaggi fino a che un giorno ha ignorato completamente un messaggio che le avevo inviato.
    Da lì ho iniziato il periodo di Reset, e devo dire che la ragazza continua a seguirmi sui social a differenza mia che ho interrotto qualsiasi tipo di contatto. Secondo te mi conviene continuare a tenerla sulle spine per un po’ o magari provare a scriverle settimana prossima? Come mi consigli di riapprocciare con lei, faccio un po’ il vago?
    Grazie per l’attenzione e scusa per gli errori ma ho scritto di fretta

    1. Il reset non è SOLO sparire, ma è possibile che non riesco a farvelo capire. La sua forza è nell’assenza e in un ritorno a “effetto”, cosa stai facendo per proporre una nuova immagine di te, per migliorare?

      1. Principalmente l’aspetto mentale, come ad esempio il fatto che mi focalizzo troppo su una ragazza quando mi piace e magari non mi rendo conto di altre possibilità; e sto facendo un sacco di allenamento fisico per liberare la mente. Inoltre penso che ora parlando con lei sarei più tranquillo visto che il grosso dell’infatuazione iniziale mi é passata. Il mio problema é uno, cioè che non so come poter riapprocciare con lei di persona, dato che frequentiamo compagnie diverse (anche se abbiamo amicizie in comune) e l’unico posto dove potrei incontrarla é fuori dal suo posto di lavoro (in una zona centrale della mia città) visto che preferivo vederla dal vivo.

  30. Ciao ho iniziato a flirtare con una collega sposata.con il passare delle settimane lei si é un po’ distaccata. Questo anche dovuto al fatto secondo me che delle colleghe le hanno fatto notare che io sono un suo spasimante.Ultimamente se vado nel suo ufficio a prendere un caffè dice che non può.Non capisco se è bloccata (lei è sposata) oppure non gliene frega niente.Credi che un reset in questi casi può essere utile? O consigli qualche altra opzione ? Grazie

    1. Cosa ti cambierebbe capire il perché? Ti ha detto di no. Il reset sarebbe inutile.

    2. Ciao quindi il suo non venire al caffè è da intendersi come un no ? Quale delle tue tecniche posso applicare ?

  31. Ciao sensei volevo farti una domanda.
    Nel reset dice di non avere nessun tipo di contatto nemmeno sui social.
    Te lo chiedo perché su Facebook a molti post che metto lei metti il mi piace il cuoricino o altre cagate del genere e qualche volta commenta”cosa al quale non rispondo”, la mia domanda è se questa è una forma di contatto o meno,se è possibile utilizzare i social a proprio favore o se è meglio sparire pure da Facebook…?

  32. Ciao sensei sono Giulio, conosco una tipa in un social, ci si sente tre mesi video chat, in tutte le salse, inizialmente amici, poi si è passati alle battutine sessuali, ma mai volgari, poi a farci desiderare, poi andiamo sempre più avanti, con la confidenza.. Nei suoi modi, si intravede curiosità, desiderio, mi cerca spesso.. Forse solo per compagnia e amicizia.. Lei si è lasciato da poco da una storia seria, e mi disse che non voleva cose serie o sesso.. Quindi amicizia.. Però poi bel parlare era lei a spingere a tratti.. si giocava e le cose sembravano andare oltre.. Insomma siamo usciti due volte.. Un caffè e una serata con baci, risate ecc.. Sembrava andare bene;purtroppo mi faccio scappare il mio lato da corteggiatore psico “lei si spaventa(con qualche scenata banale di gelosia.. Così per farla sentire desiderata) , a quanto capisco.. Mi dice..: Ma non era meglio prima”, come, se stessi chiedendo.. Secondo lei, qualcosa in piu(era solo un modo mio di fare) Cmq.. Da lì, scrivo diversi sms… Molti.. Lei mi blocca, le scrivo dopo 7 giorni da un altro numero che lei aveva e dove non mi blocca… lei dopo un po’ di titubanza.. Risponde, accetta la mia proposta di rimanere amici.. Ci sentiamo un altra settimana con risate e voglia di ri iniziare a conoscerci.. Capisce che non sono un vero maniaco eheh… Poi, però, torno sui miei soliti errori, confesso sentimenti”e ecc… Confesso che per caso ho visto che si era iscritta a fb.. Ed ho fatto leggermente il geloso… Perché comunque l idea che si faccia un altro un po’ mi da fastidio… Ma non che veda o frequenti solo amici… Poi nulla lo “stolkeggiata un po’ con parecchi sms molti…. .. Cmq lei continua a rispondere che me l aveva detto che non voleva cosa seria o sesso ecc… Risponde, per un paio di giorni sempre serena come amica… Sempre che la cercavo io dopo il primo bloccaggio.. Forse anche prendendo per il culo… E gli ri mando una raffica di sms dove cerco di recuperare gli errori descrivendo.. E descrivendom i.. Lei è una donna… Sola, delusa e forte… Con fragilità e poca voglia di rompersi le pallee e magari voleva un amico e solo scopare o forse un amico e chi sa qualcosa di piu. … Me lo disse:ci sono già cascata bene con l amore.. Insomma… Sembra proprio abbia perso anche il treno amicizia e con esso possibilità di continuare a conoscerci.. Perché in fondo, non ci siamo frequentati e nessuno dei due sa se funzionerà in generale… Solo che le ho rotto le palle parecchio…….. Io frettoloso.. Ma comunque consepevole che solo il tempo da risposte su sentimenti… Però ho scritto molto.. Mi sono umiliato.. Parecchio.. Ho perso molti punti.. Dalle uscite in po’. Un reset servirebbe!? .. Io continuo a vivere.. Magari come dice lei mi dimenticherai… E andrà così… Però sai dopo diverse donne frequentare questa aveva qualcosa che mi piaceva oltre l apparenza……. Che dici…. Consigli!? ?.. A volte ritornano anche dopoquesti miei atteggiamenti mi è successo… Una volta le cercavo io dopo mesi.. E loro ero nuovamente prese.. Solo diciamo effettuato un reset naturale.. Però visto che ho letto qui.. Che c’è pure il libro.. Se hai consigli.. Ehehe a parte darmi all ippica e rassegnarmi a no. (a ieri per caso, sono andato anche nel suo paese.. Ero lì per caso.. E mi ha proprio detto no.. Non esco. Basta.)

    1. Per farti capire: il tuo commento trasuda paure infantili e pesantezza. A parte che si capisce a tratti per il tuo uso maniaco dei … Cazzo lo sapete che esiste la punteggiatura? Se hai fatto stranire me con una paginetta così, penso all’umore di questa poveretta che CHIEDEVA solo leggerezza e tu le hai regalato un paio d’anfibi di piombo. Non ti sto “giudicando”: sto tentando di mostrarti un lato di te che in seduzione non va bene, ma che in più compromette la tua felicità. Lascia stare sta pora ragazza, lavora su te stesso e cambia atteggiamento. Così come ti poni (sia chiaro non come sei), è uno scacciafiga di prima categoria!

      1. Ok grazie, si, è un periodaccio.
        Non son sempre così, altrimenti dopo un settimana mi mandava a cagare. Comunque,Eventualmente, avesse avuto veramente interesse e ci ri pensa.. Già si farà sentire.

  33. Ho conosciuto questo blog 2 giorni fa, se l’avessi conosciuto prima forse le cose sarebbero diverse. Riassumo la mia storia.
    Mi sono innamorato di una compagna di università. Il 30 gennaio quando ho scoperto che si era vista con uno con cui scopava le ho detto (eravamo in treno da soli) che la nostra amicizia mi faceva soffrire e quindi o andavamo oltre o smettevamo di frequentarci. Lei ha scelto per la seconda opzione. Allora, sicuro che non ci avrei parlato più le ho detto che la amo da quando l’ho consosciuta e lei mi ha baciato poi ha comunque respinto. Tra tutte le ragioni per cui non dovremmo stare insieme c’è la vera: ti voglio bene ma non sono innamorata di te.
    Insomma, dopo di questo mi sono comportato da zerbino ai massimi livelli, chiamate e messaggi disperati per una settimana. Il 19 dovevamo fare lo stesso esame e mi sono fatto vedere contento ed energico ma qualche giorno dopo l’ho telefonata, ho iniziato dicendo “oggi mi manchi più del solito e ho pensato che anche io mancassi a te” e lei mi ha risposto “si, è vero” poi abbiamo conversato normalmente. La settimana dopo le ho inviato un messaggio (lunghissimo) in cui le dicevo che la amo ma non tornerò a essere suo amico. Questo è l’ultimo contatto avuto con lei (il 3 marzo). Il messaggio me lo sarei dovuto risparmiare (dichiararmi una volta era già troppo)
    Voglio fare il Reset, lavorerò su me stesso duramente e al momento opportuno le presenterò un uomo migliore, sarà difficile ma so che ne vale la pena. Però avrei qualche domanda Sensei:
    1. Quanto dovrebbe all’incirca durare il mio Reset? Devo aspettare che mi contatti lei o dopo tot tempo posso contattarla io?
    2. Per forza di cose dovrò vederla in università, come mi comporto in quelle circostanze? Si può parlare di Reset se la vedo in università?

    1. 1. Almeno 6 settimane, direi anche 2 mesi perché mi sembri veramente troppo inzerbinito.
      2. Fai di tutto per non incontrarla, sforzati. Se capita che vi incrociate un ciao sorridente e basta!

      1. avevo messo che eravamo diventati molto amici, comunque penso di capiva.
        La ringrazio, se non ho segnali da lei entro due mesi le posso scrivere?

        1. Leggi come fare il reset, i beta scrivono, gli alfa parlano guardandoti in faccia…

          1. Scusi Sensei, un’ultima cosa. Lei sul treno mi disse che desiderava stare con me da molto tempo ma che purtroppo non è mai scattata la scintilla. E giorni dopo disse che il bacio dopo averle detto ti amo è stato un tentativo per vedere se baciandomi scattava qualcosa. Io il libro su come conquistare la ragazza che ti piace l’ho comprato lo stesso (può essere utile per la prossima volta), ma il libro e il reset possono aiutare anche in questo caso? O non ho possibilità? Temo che cercherei di alimentare qualcosa che non esiste

          2. Prova ad applicarli invece. Solo il libro non quello sul reset. Mettiti alla prova davvero, seguendo quanto scritto perché il desiderio è un personaggio strano, difficile che compare quando meno te lo aspetti. Nella peggiore delle ipotesi avrai fatto un po’ di pratica…

  34. Salve , una domanda breve un reset quanto puo’ durare? intendo dire anche un anno?

    1. In teoria sì, potrebbe essere necessario se c’è da lavorare molto su se stessi.

  35. Buongiorno, vorrei fare una considerazione su quello che chiamate reset. Io credo che sia una naturale conseguenza degli avvenimenti, mi spiego meglio : mi piace una ragazza, io vorrei una relazione amorosa ma lei mi vede solo come un amico e niente più. Allora a quel punto ho due strade : o continuo a frequentarla come amica, con la speranza vana che un giorno lei possa cambiare idea e soffrendo ogni volta che la vedo, oppure mi allontano definitivamente da lei, perché è giusto cosi, perché non voglio più illudermi, lontana dagli occhi lontana dal cuore, in modo egoistico, ma almeno dopo un po’ di tempo smetterò di soffrire avendo cosi le energie per trovare veramente la donna per me. Dobbiamo essere noi uomini a decidere cosa fare. Il reset non è una strategia, non aiuta a conquistare la donna. Per statistica, con quanti di voi ha funzionato? nel senso che dopo un reset lei si è scoperta innamorata di voi? Penso a quasi nessuno, al massimo lei dopo un po’ che non la cercate si farà sentire ma giusto per capire se siete ancora vivi. Mi sbaglio??

    1. Non hai capito nulla. Il reset è soprattutto un momento per se stessi, per riprendere equilibrio e fare alcune valutazioni, su tutte su chi si è realmente e se certi comportamenti siano o meno errati. Una volta compreso si lavora su stessi (l’80% del reset è questo), per poi tornare rinvigoriti e cresciuti, qual’ora lo si desideri ancora, dalla donna di turno. Non è una strategia di seduzione vera e propria, ma un modo per smetterla di fare il coglione davanti una che non ci sta. E la percentuale di successi, di chi ha fatto un reset “come spiegato milleseicento volte su sto maledetto sito”, sia alta. Se poi ti limiti a fuggire e basta non serve a nulla. Ti consiglio di leggere bene un sito prima di trarre conclusioni affrettate e totalmente errate.

      1. Con il massimo rispetto, si fa per discutere ovviamente, io la vedo come voler dare un’ultima effimera speranza all’innamorato di turno. “Sparisci per un po’, torna dopo qualche settimana diverso da come eri prima, e magicamente lei ti vedrà come il suo principe azzurro e vivrete per sempre felici e contenti”. Alla fine noi siamo quelli che siamo, potremmo anche tornare da lei un po’ dimagriti e con un paio di scarpe nuove, ma il nostro carattere e la nostra personalità sono questi. Se lei non ci stava prima non ci starà nemmeno dopo, perché non c’è chimica tra di noi, non c’era prima e non ci sarà mai. Comunque io ci provo con questo reset, non ho niente da perdere. Ti aggiorno sui risultati

        1. La mentalità si può cambiare, e ti assicuro che fa molto. Solo chi ha poca esperienza con le donne ragiona come te, quando ne avrai fatta forse capirai che loro sono meglio di noi, la chimica non è solo un fatto fisico ma molto di più. quel più è qualcosa su cui si può lavorare. Detto per evitare maggiori fraintendimenti: tu per me ragioni da perdente, lo sarai per tutta la vita? Forse sì, in caso contrario il tuo charme aumenterà a dismisura e le tue possibilità pure. Per me ragioni da mezzasega, se devi farlo il reset allora devi essere convinto mettendoti davvero in gioco.

  36. Ciao Sensei,

    sull’articolo del Reset non viene citato se bisogna dire alla ragazza in questione che non la sentiremo/vedremo per un buon periodo. Potrebbe essere una domanda insensata ma personalmente non so se dirglielo oppure no (nel mio caso sono stato friendzonato perché non ho saputo usare per nulla il contatto fisico).

    Grazie per i tuoi articoli, li sto leggendo con molto interesse

  37. Ciao Sensei, ero intimo (baci, abbracci) con questa ragazza da un mese ma non l’ho mai vista molto presa (mai preso iniziative per uscire, e parlare con lei era abbastanza monotono, dovevo quasi forzarla, oltre a questo aveva sempre gli occhi che guardavano il nulla, come se pensasse sempre a qualcosa o QUALCUNO). Dopo un mese, e ci mancherebbe, glielo faccio notare. Le dico che sembra pensare a qualcosa o qualcuno e che non mi sembra molto interessata. Da allora è fuggita. Non mi ha mai più scritto e quando l’ho fatto io rispondeva dopo ore e con una parola, fredda oltretutto. “Forzandola” un po mi son riuscito a far dire cos’avesse e dice che se l’è presa per quello che le ho detto, a quel punto le dico che mi dispiace ma la situazione è rimasta quella. L’ho rivista una settimana fa mi ha dato dello stronzo, le ho detto che mi dispiaceva se se l’era presa e mi ha detto che non basta, poi però prima di andarsene ci siamo baciati sulle labbra. Quando me ne sono andato le ho scritto che mi aveva fatto piacere rivederla ma non ho mai avuto una risposta. Son passati 8 giorni dall’ultima volta che ci siamo visti/sentiti. Vorrei perlomeno mi tornasse a parlare ma so che ora come ora vederla o sentirla creerebbe ulteriori danni (anche se credo sia stata lei a crearli). Sono quasi certo che in quel periodo si sentiva con qualcuno e sicuramente ora si starà sentendo con qualcuno ma io voglio averla. Ho conosciuto 5 ragazze quest’anno nessuna di queste mi ha preso quanto questa. Sto resettando da 8 giorni ma io la vedo un pò grigia Sensei, sembra quasi disperata come situazione. Come se lei avesse usato il pretesto delle mie parole nei suoi confronti come modo per allontanarsi e andare da qualcun altro. Eppure le uscite ci sono state. Eppure lei in qualche modo (in maniera fredda, anche lei me l’ha detto che può sembrare distaccata ma non lo è) mi ha dimostrato di tenerci a me. Non riesco più a capire se devo dar retta al mio intuito e credere al fatto che non le importasse tanto o se magari avevo creato attrazione ma poi ho disintegrato tutto con quelle parole. Un rimedio esisterà?

    1. Non ci girerò intorno: per una così non vale la pena fare nulla. Ci sono solo due possibilità:
      1. Ha un altro (o altri), cosa molto probabile.
      2. Se non ha nessuno allora è peggio perché significa che è una squilibrata emotiva, una bomba a orologeria.
      Ma tu vuoi una così?
      Nel caso tu abbia detto no allora sei sano e lascia sta povera pazza. Se hai detto di sì è giunto il momento di guardare in faccia la realtà:hai un problema. Dico davvero perché solo un bambinetto senza carattere, autostima ed esperienza ci perderebbe tempo.

      1. Io stesso ci sto provando con tutte le mie forze Sensei, ci sono tutti i requisiti per la quale io debba eliminarla definitivamente dalla mia vita, eppure non so perchè sento di aver sbagliato qualcosa anche io. Oltretutto non ho più tanto tempo per uscire e creare occasioni per incontrare nuove persone dato che lavoro tutto il giorno fino a sera, incluso il sabato. Una relazione non la vorrei mai con lei, ma per il tempo che ci siamo concessi assieme perlomeno vorrei farci sesso poi può anche andare dagli altri.

  38. Ciao Sensei,
    ti seguo da alcune settimane e ho trovato molti spunti utili. Ti spiego in sostanza quello che mi sta succedendo con una ragazza che ho conosciuto qualche mese fa:
    1. Ho 41 anni, sono separato e sto cresecndo mio figlio (15 e mezzo di età). Sono nove anni che sono da solo, anche se ho frequentato in maniera molto sporadica qualche ragazza.
    2. Quattro mesi fa ho conosciuto questa ragazza (35 anni) che ha vissuto due convivenze piuttosto lunghe finite malissimo e che, indubbiamente, le hanno lasciato una profonda ferita. Anche lei come me ha studiato storia antiche, per cui tra di noi è nata subito una forte sintonia. Entrambi abbiamo un aspetto molto giovanile e curato. Ci siamo conosciuti perché stiamo collaborando in un’acacdemia di storia e lingue antiche.
    3. Da quel momento in più abbiamo iniziato a incontrarci una o due volte al mese (lei è di Milano, ma abita a Torino, per cui ho dovuto accettare il fatto di non poter vederla in maniera più assidua) per lavorare per l’accademia, anche se spesso preferivamo rimanere da soli e parlare di altro. C’era un forte scambio di sorrisi, molto contatto fisico e non smettevamo un secondo di guardarci agli occhi. Ogni volta che ci salutavamo ci abbracciavamo per un bel po’ di tempo.
    4. Quattro settimane fa abbiamo iniziato a chattare ogni sera raccontandoci tante cose e scoprendo di avere tante passioni in comune (tra cui il heavy metal). Io volevo essere piuttosto imprevedibile, per cui non le raccontavo tutto quello che facevo (ogni tipo di sport, anche estremi, ad esempio) o pensavo. Lei ha iniziato a raccontarmi cose anche molto private. Dopo un po’ forse mi sono lasciato andare la mano nel raccontarle la mia vita. Lei però mi cercava e io cercavo lei quando non si faceva sentire due o tre giorni. Due settimane fa è venuta a Milano e ho fatto in modo tale da poter incontrarla, ma tra blocchi per le macchine è il fatto che lei abita un po’ lontano (quando è a Milano) ci haimpedito di farlo. Le ho detto quanto ci tenevo a vederla e a trascorrere del tempo con lei. Lei ha risposto che le dispiaceva, che voleva uscire con me, e che avremmo potuito farlo la prossima volta che fosse venuta a Milano (le avveo proposto addirittura di andare a trovarla a Torino, ma lei mi ha risposto che aveva un corso – il che è vero perché me ne aveva parlato prima).
    5. Da quel giorno ha iniziato a comportarsi in maniera piuttosto distaccata. Ci sentiamo molto di meno, anche se quando la cerco mi sembra entusiasta. Tuttavia, anche se mi ripete in continuazione che appena ci vederemo mi vuole raccontare tante cose di sé (lei mi ha confessato che sta vivendo un forte periodo di depressione), credo di essere giunto a un punto di stallo. Tra l’altro domenica la vedrò, con altre persone, per questioni di lavoro.
    Che cosa mi consigli caro sensei?
    Un abbraccio

    1. In questi casi la seduzione conta poco, se è depressa davvero come dice non puoi fare molto, tranne avere pazienza. Lo so che sembra una risposta banale ma ti posso assicurare che restare calmi, gestire la crisi con leggerezza, è davvero la miglior arma di seduzione che ci sia (in casi simili). Non le mettere pressione e non le stare addosso, continuando a essere te stesso. Il difficile è essere presente ma non assillante, gentile e risoluto, deciso ma delicato. Non forzare la mano per nessuna ragione, tu devi essere la sua isola felice, non un ammorbatore rompipalle che le sta addosso.

      1. Scusa, sensei, ho appena visto la tua risposta. La tua risposta arrivava e il mio PS partiva. Ti ringrazio dei suggerimenti. Mi farò sentire un po’ di meno (magari ogni due o tre giorni), ma cercherò comunque di essere presente, ma non pressante.

      2. Caro Sensei, volevo un po’ aggiornarti sulla vicenda e chiederti qualche suggerimento.
        Dopo l’incontro di “lavoro” di quella domenica (durante il quale non ci siamo separati un secondo, non abbiamo smesso di guardarci e di parlarci all’orecchio su tante cose che vorremmo fare insieme)abbiamo ripreso a sentirci in maniera un po’ più assidua: quella settimana si è un po’ sbilanciata e mi ha detto che per lei ero la sua parentesi di gioia e che le instillavo vita (mi ha pure mandato un cuore – molto difficle in lei). Mi ha chiesto l’amicizia su Facebook per farmi leggere un post che aveva pubblicato il giorno in cui ci eravamo conosciuti, ovvero, che aveva conosciuto qualcuno con i suoi stessi sogni e che si sentiva incredibilmente viva. Le ho ripetuto più volte che era reciproco e che insieme a lei mi sentivo anch’io molto vivo.
        Settimana scorsa ha avuto un a nuova crisi di depressione e l’ho sostenuta. Lei mi ha proposto di venire a casa mia. Voleva che potessimo parlare in un posto tranquillo. Tuttavia, questo fine settimana non è potuta venire. Ieri le ho mandato un messaggio al pomeriggio e mi ha risposto che era al parco a meditare perché aveva avuto una brutta nottata. Le ho raccontatao qualche esperienza simile che avevo avuto e dopo un po’ mi ha chiesto che cosa potessimo fare per superarlo: le ho propposto di assaporarae iol presente, di pensare a tutto ciò che potremmo fare insieme. Sostenerci anche a vicenda.
        La sua risposta è stata che era importante farlo, soprattutto tra di noi, che ci intendiamo così bene (in effetti, stiamo lavorando anche a un nostro progetto).
        Mi ha detto che ero una carica di speranza per lei. Ho scritto che dopo tante sofferenze era forse giunto il momento di essere felici. Ha fatto un ragionamento molto bello su cosa potrebbe renderala felice (e qualcosa a cui sta lavorando).
        Mi ha chiesto se mai ci saremmo trovati in disaccordo su qualcosa. Ho risposto di sì (e poi abbiamo scoperto anche cose su cui siamo diversi – ma in modo buffo). Mi ha elencato tutto ciò che le piace mangiare e le ho promesso che le avrei preparato delle lasagne. Ha risposto con una faccina e gli occhi a cuori.
        Ci siamo congedati in modo anche tenero (con lei che fingeva di essere una gattina).

        Che cosa ne pensi?

        1. Ma cosa vuoi da me? A costo di sembrare brusco, ti sembro uno psicologo? In questo sito provo ad aiutare nella seduzione attraverso il miglioramento personale non faccio psicoterapia. Forse non vi è chiara la differenza perché mi mettete in una situazione complicata, non mi fai domande ma mi chiedi “che ne pensi?”. Vuoi rassicurazioni? Che ti dica che va tutto bene? Siete sfibranti e irrispettosi. Fai una domanda precisa, non vaneggiamenti da dodicenne in amore!

          1. Scusa sensei, non volevo assolutamente offenderti. Né cercavo delle rassicurazioni. Sono un uomo adulto.
            Come mi avevi scritto qualche tempo fa, continuo a essere paziente e a gestire tutto con leggerezza (in fin dei conti vive ancora fasi di depressione) o, giunto a questo punto, provo a spingermi oltre?

          2. Ti ribadisco che non sono uno psicologo e mi metti in grossa difficoltà. Mi stai chiedendo come dovresti comportarti con una persona depressa, secondo te sono la persona adatta a cui chiederlo? Mi dai una responsabilità che non è giusto che io abbia, ti ho dato a suo tempo uno spunto ma sei tu che devi elaborare delle decisioni e un comportamento adatto a una persona che TU conosci. Se i miei consigli vi portassero a un litigio, o uno scontro con annesse conseguenze? Comprendi questo perché fa parte di un percorso di crescita tuo, personale, che si rifletterà anche nel rapporto con lei. Non agirei come stai facendo tu, perché non sono te, quindi non ti posso dare consigli che te li può dare al massimo uno specialista. Qui non si tratta di seduzione ma di altro, che va ben oltre le mie competenze.

    2. P.S. Ho commesso l’erroraccio (uno dei tanti penso) di inviarle di tanto in tante dei messaggi fin troppo dolci e altri per sostenerela nei momenti di debolezza (che mi sembra apprezzi – anche se a questo punto non ci capisco più niente).

  39. Ciao Sensei. La mia situazione è questa: conosco questa ragazza a lavoro un mese fa, è lei a farsi avanti, nel senso che cerca ogni pretesto per incontrarmi. Da quel giorno iniziato a scriverci e almeno 4/5 volte al giorno da mattina a sera. Cosi per una settimana poi iniziano i baci. Ci baciamo da un mese tutti i giorni, dopo lavoro stiamo fuori insieme anche un ora a parlare e “amoreggiare”, lei a volte veniva apposta dopo lavoro a trovarmi anche se non aveva il turno. Ho iniziato ad avere dubbi quando a ogni mia richiesta di uscita (circa 5) ha sempre avuto degli impegni (veri, non erano balle). La cosa che non capisco è il perchè non li abbia mai proposti lei. Siamo usciti giusto 2 volte il pomeriggio assieme. In tutto questo comunque non l’ho mai vista “troppo presa” e settimana scorsa mi sono leggermente distaccato da lei, nel senso che non l’ho baciata l’ultima volta che l’ho vista e non l’ho cercata molto in chat, ma l’ho sempre comunque trattata con rispetto, col sorriso, solite battute e tutto il resto. Il pomeriggio me lo fa presente e io le dico semplicemente che si sta sbagliando. Ci rimango un po male e decido di chiederle di uscire il giorno seguente, visualizza e non risponde, il giorno dopo le chiedo dove lavorava per passarla a trovare, lei non si connette tutto il giorno e visualizza dopo diverse ore il messaggio dicendomi che aveva finito (come dire ora ci sono se vuoi) ma io ero già ad un altro impegno. A quel punto la chiamo, avevo bisogno di sapere anche perchè erano 5 giorni che non ci vedevamo (cambiai lavoro l’ultima settimana). Le dissi che se mi piaceva e che se mi ero comportato cosi era perchè la vedevo distante e poco interessata. Lei mi fa capire con dei giri di parole che non è cosi ma poi mentre parliamo dice di dover andare e chiude la telefonata. da quel giorno (6 giorni fa) provai a contattarla per due giorni nel solito modo ma lei sembrava molto più fredda del solito e stavolta era lei quella distaccata. A quel punto mi rompo e decido di non scriverle più, cosa che non ha fatto neppure lei da 4 giorni ormai. Cosa sta succedendo? Reset conviene? Sta facendo cosi perchè ho dubitato di lei?

  40. Ciao sensei, un mese fa circa conosco questa ragazza a lavoro. È stata lei a fare il primo passo. Da allora abbiamo iniziato a scriverci e dopo una settimana abbiamo iniziato a baciarci per un mese circa. In tutto questo la vedevo ancora non troppo presa anche perché in un mese le avrò chiesto 6 volte di uscire la sera e anche se aveva diversi impegni (quindi non erano palle) lei non ha mai preso l iniziativa per chiederlo a me. Siamo usciti un paio di volte il pomeriggio e dopo lavoro siamo sempre stati assieme per diversi minuti, anche ore. Quando ho iniziato a provare qualcosa ho preso un po’ di distacco per non starci male dato che non ero sicuro che lei fosse realmente attratta. Col mio modo di fare ho attirato la sua attenzion e mi manda un messaggio chiedendomi qual è il problema. Decido che devo capire una volta per tutte se lei era realmente interessata, quindi non potendola vedere( perché l ultima settimana ho cambiato lavoro) decido di chiamarla e le spiego che mi ero distaccato perché non la vedevo troppo presa e interessata, le dico che mi piace e lei con dei giri di parole mi fa capire la stessa cosa(ma a parole son bravi tutti). Sensei, da quel giorno (5 giorni fa) se non le scrivevo io non mi cercava più, rispondeva fredda e dopo ore anche se andava online . Ora sono tre giorni che non le scrivo più, e lei ovviamente pure. Com’ è la mia situazione? Come mi comporto? Secondo te lo sta facendo apposta perché ho dubitato di lei? Reset conviene? Grazie

  41. Ciao Sensei, ti spiego la mia situazione: sono stato fidanzato per 3 anni. Per lavoro sono dovuto partire 1 mese per un progetto con questo gruppo di sconosciuti. Tra queste persone ho incontrato questa ragazza e con il passare del tempo si è creato un rapporto di complicità e abbiamo iniziato a passare le giornate insieme, lei ha cercato il contatto fisico ma visto la mia situazione mi sono limito solo ad abbracci carezze e passeggiate mano nella mano. Tornato alla realtà ho lasciato la mia ragazza e ho iniziato a frequentare questa nuova fiamma per circa 1 mese. È stata lei a chiedermi di uscire sin dall’inizio e per un mese ha sopportato i miei continui tira e molla e mi ha rincorso diverse volte, al contrario io ero destabilizzato dalla fine di una relazione importante e sono stato ansioso e pesante per tutto questo mese. Specifico che dal momento del ritorno il contatto fisico si è ridotto drasticamente come se lei avesse innalzato un muro. Dopo un mese siamo arrivati al capolinea con al in cui dopo una ulteriore discussione mi ha scritto che: “devo stare da solo e prendermi del tempo per capire cosa voglio; detto questo se prima aveva qualche dubbio sulla nostra frequentazione ora ne ha tantissimi, e che adesso come adesso non vuole vedermi ne sentirmi” io le ho risposto che mi dispiace che siano andate così le cose e le augurato buona vita” lei mi ha risposto “non fare il drammatico, ho detto per ora”. Da quel giorno è sparita. Cosa dovrei fare? Non mi va di perderla. Reset completo?

      1. Ciao Sensei, grazie per i vostri consigli. Siete i migliori. Ho evitato di sentire e vedere la ragazza come mi lei mi ha chiesto. In questo mese mi sono dedicato alle mie passioni, mi sono schiarito le idee ed ho lasciato alle spalle la storia appena conclusa. Sono quindi pronto a iniziare nuovamente con la ragazza che in due mesi mi ha scombussolato la vita, ma prendendola con leggerezza e serenità. La mia domanda è come riallacciare i rapporti? Inizialmente ho pensato di scriverle per vederci ma conoscendola mi direbbe no. Vorrei andare in un posto che so che frequenta (che io non ho mai frequentato) e incontrarla per “caso”, so che parlandoci mezzora, se ci dovesse essere ancora un minimo di interesse da parte sua, riuscirei ad abbattere tutti i muri che ha alzato. Consigli? Fa molto stalker la seconda opzione ma è l’unica che mi viene in mente per poter parlare con Lei. Grazie per la risposta

        1. Se ti direbbe di no significa che non servirebbe a nulla incontrarla dal vivo.

  42. Buongiorno Sensei, ti vorrei chiedere un consiglio.
    Una volta finito il periodo di reset, se non c’è modo di incontrare “casualmente” la ragazza oggetto delle nostre attenzioni, secondo te per ricontattarla la prima volta è meglio un messaggio o una telefonata?
    Grazie

    1. Dipende dal perché hai fatto il reset, da com’era il vostro rapporto prima, da come vi sentivate di solito (telefonate, sms, email, piccione viaggiatore) ecc ecc.

      1. Reset iniziato pochi giorni fa perché, conosciuta due settimane prima ad un compleanno, e dopo 3 uscite, stavo finendo dritto in zona friendzone (eppure ero partito bene, visto che al secondo appuntamento l’avevo anche baciata, ma poi quando l’ho rivista ha detto che era in un momento un po’ così e voleva riflettere…).
        Il mio “errore” penso sia stato quello di dimostrarmi troppo disponibile e sensibile nei suoi confronti visto che da quanto mi ha raccontato ha molti problemi personali.
        Il nostro comunicare avveniva principalmente per whatsapp e messaggi vocali.

        1. E allora che reset sia! Intanto aspetta qualche settimana, quando sarai più lucido e sicuro delle tue azioni.

  43. Ciao ho letto i tuoi consigli e li trovo molto utili. Da poco sono uscito con una Ucraina molto carina e purtroppo ci ho perso la testa, quando ci vediamo lei é molto carina ed affettuosa poi via whatsapp all inizio metteva un sacco di emoticon..ora che ha capito che ci ho perso la testa risponde a stento e raramente. Effettuo Reset completo? ( non la cerco da 2 giorni)

  44. Ciao Sensei
    Ho conosciuto da poche settimane una ragazza della mia scuola, le ho scritto su Facebook perché in questo momento siamo entrambi in stage e quindi non ci vediamo.
    Dopo pochi giorni ottengo il suo numero, ci scriviamo ogni giorno per quasi una settimana, inizialmente lei è molto partecipe, spesso risponde dopo molto ma sento “energia” nei suoi messaggi, dopo un po’ noto che c’è un calo improvviso anche se non penso di aver detto nulla di sbagliato, comunque.. lei ci mette troppo a rispondere e io decido di arrivare dritto al sodo chiedendole di uscire e lei accetta.
    Ci mettiamo d’accordo su orario e giorno e ci vediamo.
    Stiamo insieme per un’ora e mezza circa poi l’accompagno alla stazione perché non abita nella mia città.. a me sembrava andata abbastanza bene come prima volta, però continuo a sentirla abbastanza distaccata nei messaggi, allora le scrivo che ero stato bene e che avrei voluto rivederla per conoscerla meglio e lei mi dice che con lo stage ha poco tempo.. io le dico che ci tenevo a dirglielo e che ci tengo a lei, poi mi risponde con un “grazie fra” (non ho specificato prima che lei è molto per questo linguaggio, amichevole con tutti ecc) però sinceramente non so se ha capito cosa voglio da lei perché una risposta del genere penso non abbia senso, non le posso dire “guarda mi piaci o ti amo” e ste cose qua perché sarebbe una cosa troppo esagerata e e più chiaro di come sono già stato non saprei come fare hahah. Tutto questo per arrivare al punto della situazione: Ho pensato che forse non sono stato abbastanza chiaro, magari ho sbagliato qualcosa, ci può stare, a questo punto mi chiedo se non sia meglio fare un bel reset per poi riscriverle in futuro e nel caso uscissimo di nuovo cercare di sorprenderla magari con un approccio più diretto e facendole capire che la desidero sul serio (senza però dichiarazioni plateali ma solo con i fatti).
    Nel caso dovessi fare il reset, ho letto che non dobbiamo ovviamente sentirci ecc, ma nel caso remoto (non penso lo farà ma comunque) se mi dovesse scrivere lei, devo ignorarla senza nemmeno visualizzare? Devo far finta che non esista del tutto? E se magari mette qualche stato su WhatsApp non li devo guardare proprio nemmeno quelli? Spero in una risposta 🙂

    1. Il reset ora non ha senso, vi siete visti solo una volta. Credo che o non l’hai sedotta oppure, anche se lo hai fatto, non le interessi. In entrambi i casi il problema è che lei non è attratta da te, mi sembra più che chiaro.

  45. Buonasera Sensei! Una settimana fa ho conosciuto una ragazza e le ho chiesto il numero. Dopodiché ci siamo visti altre due volte. La prima siamo stati insieme un’ora e mezza, dove fondamentalmente ci siamo solamente conosciuti, ma subito abbiamo riscontrato un ottimo feeling. La seconda due ore e mezza; dove oltre a ritrovarci nuovamente sulla stessa lunghezza di onda, lei ha fatto anche vari apprezzamenti (come per esempio sul fatto che la mettessi molto a suo agio). L’appuntamento è culminato con baci, per diversi minuti. L’unica pecca, che poi si ricollegherà al seguito, è stata che a metà di questo tempo di baci lei fa un “ahi ahi!!”.
    Poi la sera abbiamo essenzialmente parlato poco. Il giorno dopo le scrivo per invitarla a fare un aperitivo al giorno successivo, e mi risponde dicendomi che per lei non è il caso, perché le sono piaciuto da subito e per lei sono interessante, ma mentre ci baciavamo le è venuto da pensare al suo ex. Io fondamentalmente sono stato maturo e le ho detto che non avevo alcun rancore nei suoi confronti. L’unico scivolone che credo di aver fatto è stato quando le ho fatto capire che per me ora si poteva avere anche solo del sesso, e infatti se l’è presa.

    Come posso muovermi ora? Provo a fare un reset?

    1. Ps.: ci tengo a precisare che uno dei più grandi dubbi che ho in merito alla situazione è anche sul suo essersela presa sul sesso. Le mie scuse gliele ho poste, devo fare altro?

      1. Non ci si scusa mai per cose di questo tipo, se è quello che desideri non ne vedo il motivo.

    2. Pps (giuro che è l’ultimo).: nel mio essere signorile nell’accettare la situazione, le ho detto che a me suonava un po’ di scusa, ma lei mi ha assicurato di no. Ed effettivamente, ripensando a determinate cose ora tendo a credervi (il fatto che comunque sia stata tutto quel tempo con me; che per i baci non abbia opposto la minima resistenza; gli apprezzamenti…)

    3. Se c’è un ex di mezzo puoi provare a sedurla con piccoli gesti, attenzioni che la facciano sentire importante e corteggiata. Un reset così subito avrebbe poco senso, ovviamente agisci senza starle addosso, a piccoli passi, e vedi come reagisce.

      1. Mmmmmh… ci avevo pensato alle piccole attenzioni, ma la situazione non è così semplice. Frequentiamo la stessa facoltà, ma mentre io sono sempre in biblioteca, lei sta sempre a casa. Il weekend esce, come me, ma considerando che l’ho vista solo una volta in cinque anni, non è così semplice.
        Al fronte di tale situazione mi vengono in mente solamente gesti plateali, che già so non mi porteranno da nessuna parte. Gli unici due eventi che mi viene in mente da sfruttare in modo non troppo eccessivo sono un suo esame tra un paio di settimane, e il suo compleanno, tra più di un mese.
        Sicuramente in questo modo non le starei addosso, ma mi da l’idea di essere eccessivamente diluito nel tempo.

        Sono un po’ disorientato perché non sono un casanova, ma dopo essere riuscito a vedermi con una ragazza una volta non mi molla più.

        1. La prima regola della seduzione (scherzo ovviamente, ma non del tutto), è di poter interagire con la ragazza! Se non puoi e l’hai vista 1 volta in 5 anni forse è il caso che cambi obiettivo oppure ti accontenti delle occasioni che hai con lei (evita gesti plateali).

    4. Ciao Sensei,
      mentre stavo con una ragazza, ho iniziato a frequentare come amico un’altra ma più stavo con lei più capivo che stava nascendo dentro di me un sentimento. La storia con l’altra ragazza è finita per altri motivi e io ho continuato a frequentare come amico l’altra. Poi, mentre forse stava nascendo qualcosa, ho fatto un grave errore, ovvero per impegni già presi sono andato in vacanza con la ragazza che avevo lasciato. Lei è venuto a saperlo e ovviamente ci è rimasta molto male. Abbiamo continuato a frequentarci, siamo andati in vacanza insieme ma ora percepisco una certa freddezza. Io sicuramente ho perso la testa ma, dopo le vacanze, ho capito che l’unica carta che mi rimane probabilmente è il reset, che sto già attuando.
      Oppure devo semplicemente, con grandissimo sforzo, dimenticarmela?

  46. Ciao Sensei,
    ho frenquentato per 6 mesi una ragazza, e nelle ultime settimane mi diceva spesso che io “non le dicevo mai niente” e “non capiva cosa pensassi di lei” e che aveva insicurezze con me….etc..(forse voleva l’orsetto del cuore? si è stufata?). Tornata da un viaggio con i suoi, mi dice via sms che le ha portato consiglio negativo per me e che aveva troppe insicurezze con me e che era meglio chiuderla. Sicchè mi ha chiamato al telefono e le ho detto che probabilmente è giusto fare così, che certi sui attengiamenti dovevamo farmi capire la stessa cosa, che forse ci avevo creduto troppo io a questa storia e le ho agurato buona vita chiudendo la telefonata. Dopo 20 minuti mi sento suonare a casa, era lei, mi diceva che non capiva perchè le ho detto quelle cose brutte etc etc..sembrava stupita che io fossi così deciso. Io le ho detto che non aveva senso che venisse sotto casa, aveva preso la sua decisione, e che comunque non sarei mai stato il tipo che la tempesterà di messaggi e chiamate. L’ho salutata, stoppando la discussione e me ne sono tornato a casa.
    Sensei secondo te perchè è venuta pure sotto casa a suonarmi? Può essere che mi abbia messo alla prova e si sia pentita ?

    1. Come spesso rispondo: ma che diavolo ne posso sapere io delle azioni di una che non ho neanche mai visto! A te cosa importa di capire le sue ragioni? Hai preso una decisione o sbaglio? Mi sembra, magari ho torto, che tu voglia fare l’uomo tutto d’un pezzo eppure sei più confuso di lei. Non la vuoi più perché sei fatto in un modo? Bene, dimostri carattere e sai cosa desideri e chi sei! Se poi ti fai domande sulle sue ragioni dimostra che non sei poi così convinto delle tue decisioni. E se si fosse pentita davvero, cosa cambierebbe?

  47. Salve sensei,
    Ho conosciuto una ragazza attraverso il mio giro di amici ed ho iniziato a scriverle per poi uscirci insieme dopo poco. Dopo tre appuntamenti dove c’è stata un’ottima intesa in ogni senso decide di colpo di smettere di frequentarsi dicendo che crede che io non sia il tipo adatto a lei per una serie di motivi assurdi e ovviamente ogni tipo di tentativo per farla pensare è stato inutile. Tu pensi che un reset in questo caso può essere utile o che vista la sua presa di posizione cosi decisa nei miei confronti non sortirebbe alcun effetto? Mi è già capitato di rivederla in giro, mi sono mostrato staccato e non le ho nemmeno parlato, chiaramente capiterebbe di vederla spesso dato che spesso esce con la mia compagnia di amici, quindi non saprei bene come comportarmi in questi casi e vorrei chiederti consigli

    1. Se dopo 3 appuntamenti si è fatta un’idea è quasi impossibile fargliela cambiare. E’ assai probabile che tu, davvero, non le piaccia. Magari ti ha buttato lì delle motivazioni a caso, senza esserne tanto certa, ma ti assicuro che se le interessavi non si comportava così, a meno che non sia una persona con qualche disturbo.

  48. Buonasera Sensei, anzi OSS!

    Ho scoperto la pagina da poco ed ho subito scaricato un paio di ebooks che ho letto tanto attentamente quanto avidamente. Sono un ex ragazzo timido che grazie ad anni di psicoterapia ha affrontato e vinto le sue insicurezze. Il mio passato da “sfigato” non mi ha impedito però di coltivare alcune mie eccellenze, infatti parlo correttamente quattro lingue, suono la chitarra, mi diletto di letteratura, sono impegnato politicamente seguo e pratico sport e pur non essendo un campione mi diverto. Ho 42 anni, convivo da anni e sono padre di due bellissimi bambini (maschietto e femminuccia) ma non ho mai pensato ad una convivenza fissa come a qualcosa che possa precludere un’eventuale relazione extra se questa ti rende felice, fedele ai pensieri del grande Gabirel Garcia Marquez che sostiene che un uomo può rendere felici fino a quattro donne, se i ruoli restano ben chiari. Nonostante una certa “betizzazione” negli anni successivi al grande passo (meno sport e cura dell’immagine) ho avuto negli anni occasione di conoscere donne ed entrare in confidenza con loro. Ah, già, il lavoro. Sono figlio del mio tempo e sono uno di quei tanti che hanno dovuto ad un certo punto mettere in soffitta la propria laurea ed orientarsi verso un lavoro fisso e discretamente retribuito ed avendo vinto giovanissimo un concorso pubblico, anche per potermi pagare gli studi, sono rimasto li, faccio il conducente di bus di linea. Come accennato in precedenza, con alcune passeggere, una parola tira l’altra, ci si scambia il numero magari per gioco, si esce a prendere un caffè nella pausa. Parecchie di loro hanno problemi con la vita di coppia oppure, semplicemente, a lungo andare la routine le logora. Anni fa conobbi G. anche lei convivente. In principio non si andò oltre un po’ di chiacchiere e tante risate poi ci si perse di vista per un paio d’anni. Quando la ritrovai mi parlò della sua crisi col suo compagno che aveva deciso di lasciare e mi disse di avere uno scopamico. La settimana dopo la invitai ad uscire e nacque una bella storia fatta di intesa sessuale ed emotiva (il che migliorò e di molto anche il sesso con la mia compagna). La cosa “malsana” però fu che iniziai a comportarmi da orsetto del cuore, cosa che lei pareva apprezzare e che mi portò a volte anche allo zerbinaggio spinto. La storia finì perchè lei, dopo aver lasciato definitivamente il compagno tornò dall’ex marito residente in un’altra città. Provammo a sentirci per un po’ soprattutto via sms ma a poco a poco la passione finì. Gli strascichi di questi comportamenti “beta” che avevano funzionato mi crollarono addosso un po’ di tempo dopo quando conobbi A., una splendida mora dagli occhi verdi, con un percorso di studi simile al mio, ed un marito distratto, a tratti violento. Iniziai con un approccio fatto di sms poetici o di testi di canzoni ( cantava Bruno Lauzi “Sangue di chitarrista…questa non è per te una bella vista!”) che lei replicava dicendo che ero bravo e le piacevano ma finì per perdere letteralmente la testa per uno più vecchio, più in sovrappeso e più ingorante di me. Quando mi ricontattò feci l’errore grossolano di tornare alla carica allo stesso modo trovandomi ben presto stabilmente in friendzone nonostante tra di noi ci sia stato qualche abbraccio, anche piuttosto condiviso (col senno e….l’ebook di poi, più mani sulla schiena che sulle corde della chitarra!). Dopo un periodo di relativa calma tempo fa ho conosciuto V. una giovane bionda, più giovane di me. In realtà è da un po’ che l’avevo adocchiata ma non si era mai fermata a parlare finchè lo scorso settembre iniziammo piacevolmente a chiacchierare scoprendoci molto vicini: percorso di studi simile, stessi sport ed avendomi visto con lo strumento mi disse “mi piacciono gli uomini che suonano la chitarra!”. Ho messo (come faccio sempre), subito le cose in chiaro dicendo che sono accompagnato e padre ma questo non mi ha impedito di continuare a corteggiarla e lei non sembra affatto intimidita. Ho cominciato con prenderle la mano e baciargliela prima che scendesse (reazione sua “ma cosa fai?”…..ridendo ma ritengo compiaciuta). Poco dopo rientrai dalle ferie e si dimostrò sorpresa dal fatto che le avessi portato un regalo a differenza delle altre passeggere che mi piacciono alle quali ho solo mandato una cartolina. Non se lo aspettava. Poi qualche complimento tipo che non può essere triste perchè con quel sorriso farebbe un torto al mondo ed un bell’abbraccio (mi parve però un po’ imbarazzata) una volta che la incontrai per strada e maliziosa mi disse “ma che fai? mi segui?”. Un altro abbraccio più intenso ci fu un po’ di tempo dopo ad un evento sportivo al quale io mi recavo da spettatore e lei era nell’organizzazione. Spontaneo, incurante della folla intorno e del fatto che stesse lavorando. La sera stessa mi scrisse dicendo che l’avevo sorpresa ed era stata contentissima di vedermi. Qui però iniziano gli errori. Innanzitutto le chiesi di scusarmi se ero stato un po’ irruento ma ero troppo contento di averla vista, poi, iniziai come solito, con sms di buonanotte (comunque tutti risposti) con file audio di canzoni. Qualche settimana dopo mise come profilo di whatsapp la sua foto insieme ad un ragazzo (prevedibile, vuoi che una ragazza di 29 anni così bella non abbia nessuno spasimante? e poi è un dettaglio, lo scrivi anche tu…) e io caddi nella trappola di commentare i suoi stati dove magari erano mano nella mano. In sostanza divenni insicuro, cosa che peggiorò quando li vidi insieme. Qui entra in gioco il reset, ho appena cominciato (una settimana) ma per il momento pare che funzioni. Chiaramente non ho rinunciato nel frattempo a conoscere altre donne e a scherzarci. Un solo consiglio. Come affrontarla se dovesse salire (sto facendo di tutto perchè non accada con cambi turno e simili) e chiedermi spiegazioni? come gestire successivamente il caldo/freddo tenendo presente che non ci vediamo tutti i giorni e che sarebbe soprattutto via sms? (lo so che non si seduce in questo modo ma va considerata la particolarità della situazione)

    GRAZIE E UN ABBRACCIO

    intisol

    1. A parte che trovo la tua storia molto interessante: conducente laureato-cantastorie-sportivo, credo che sia un’immagine che possa anche piacere molto alle donne. Questo avvalora una serie di concetti che provo a spiegare spesso qui sul sito: la cultura e le esperienza ci rendono interessanti, non le frasi ad effetto. Detto questo, se lei dovesse salire, potresti semplicemente dirle, con molta gentilezza e un sorriso a 450 denti, che stai lavorando e di sentirvi dopo. Cosa che ovviamente TU non farai. Il fatto che non vi vedrete tutti i giorni è invece una buona opportunità per un caldo/freddo più “morbido”: un giorno freddo, quello seguente in cui vi vedete caldo.
      Ps: rispondo a tutti i commenti ma prima li leggo e li approvo, per evitare minorenni (spesso anche minorati), pubblicità o robaccia inutile.

      1. Ultimissima domanda. Visti i danni provocati quanto potrei fare passare prima del ritorno ad effetto? Io mi ero prefissato un mese.

          1. Oss sensei!

            Desidero informarti sui miei primi 10 giorni di reset. Sono riuscito ad evitare ogni possibile contatto con quella ragazza, compresi gli aggiornamenti di stato di Whatsapp, che non guardo neanche. Anzi, giovedì ho partecipato ad un congresso e mi era passato per la mente di aggiornare il mio stato con la locandina dello stesso, ma non ho fatto assolutamente nulla. Nel frattempo ho continuato a coltivare i miei interessi, ho approfittato delle belle giornate per cominciare a prendere un po’ di colore, sto valutando un taglio di capelli diverso (ma che non stravolga il mio stile). Oggi c’è stato un evento sportivo al quale partecipavo da spettatore e lei era nell’organizzazione (stessa situazione di quando l’abbracciai sorprendendola) l’ho vista da lontano ma mi sono guardo bene dall’avvicinarla, lei non credo che mi abbia visto. Piccola autocritica: come un vero beta durante l’evento ho immaginato che in qualche maniera dalla sua postazione potesse vedermi e chiedersi il perché del mio cambio di rotta ed ho sperato che in qualche modo mi contattasse. Cosa che non è avvenuta.

            Sensei san, rei!

          2. Sperare non è da beta, ma da alfa! Per il resto credo che tu debba continuare per la tua strada, migliora più che puoi e prova a stravolgere il tuo look, è un’arma potente mostrarsi molto diverso. E’ chiaro che debba andare di pari passo con una crescita personale, quindi conosci gente, ragazze e fai più esperienze che puoi, arricchendoti starai meglio con te stesso e lei, forse un giorno, se ne accorgerà.

          3. Oss sensei e buona domenica!

            Sono quasi al giro di boa del mio reset. Penso di essere stato piuttosto bravo in questo periodo: zero contatti, tanto lavoro su me stesso, qualche cambiamento c’è stato e qualcuno lo ha pure notato. Proprio ieri mia figlia mi ja detto : “papà, ultimamente sembri più in forma”. Il conoscere altre persone, vista comunque la mia condizione che non mi permette di uscire quando voglio è la parte un po’ più debole del reset MA….(ti rubo la frase…c’è sempre un “MA”) qualcosa è successo. Dopo un po’ di tempo ho rivisto una tipa che conosco da qualche tempo ed ha una specialità: accettare i miei inviti per poi declinare all’ultimo momento inventando qualche scusa. Con lei c’è stato un mini flirt fatto di un paio di baci a fior di labbra e mani intrecciate (il tempo a disposizione era poco). Può valere lo stesso come “esperienza con altre ragazze” anche se, come accennato, c’ero comunque già uscito e ci avevo già un po’ flirtato? Ne ho poi incontrato nuovamente anche un’altra, (altro carattere e meno confidenza) con la quale ho avuto ancora meno tempo a disposizione ma sono riuscito a scherzarci e prima del congedo l’ho salutata con un baciamano piuttosto convinto stringendole le dita con decisione. Pensando un po’ al mio futuro ritorno ad effetto (oh, ben inteso, con calma!) potendo contare poco e niente sull’abbigliamento (lei mi vede quasi sempre con la divisa di lavoro) stavo pensando ad un nuovo taglio di capelli, all’occhiale da sole (che lei sa che non ho l’abitudine di portare) e anche a qualche piccola modifica negli accessori, memore anche di un suo complimento quando sostituii la walls con la giacca.

            Grazie per l’attenzione e un saluto (ovviamente un inchino, guardandoti negli occhi come previsto dal dojo kun!)

          4. Niente inchini! Si impara a vicenda, quindi siamo tutti e due dei Sensei (che in Giappone è anche un modo ironico per definire un “maestro”, per questo uso questo nick). Credo che l’interazione che hai avuto possa anche bastare, la cosa principale è il nuovo approccio mentale che stai avendo nei confronti della seduzione e di questa persona. E come vedi il reset ti sta portando benefici indipendentemente da li: cosa c’ di più bello di un complimento da parte di un figlio?

          5. Oss sensei!

            Ti aggiorno sulla situazione del mio reset ormai giunto alla terza settimana. Domenica, e come “any given sunday” consueta modalità Stadio. Mi avvicino ai cancelli e la vedo nella sua pettorina gialla neon da stewardess, un attimo di nervosismo poi ho una intuizione: cambiare semplicemente entrata scegliendo (con finita sbadataggine) l’entrata non abbonati evitando così di incrociarla. Da li raggiungo gli amici e il mio posto in balaustra per sostenere i nostri colori. Non nego che in alcuni momenti lei mi manchi, ma sono soddisfatto del mio comportamento tenuto fin ora. Passando al reset per me stesso in questa settimana mi sono riletto l’ebook sul linguaggio del corpo, ho provato ad osservare meglio le persone ma…che fatica ricordarsi tutto! Ho poi fatto un po’ di contatto fisico, prima con una ragazza che non mi è indifferente ma non so ancora dove lei mi abbia “collocato”‘e uno proprio oggi, con una ragazza conosciuta in stazione. Ora ti racconto. 1 caso. Lei sale sul bus, ci salutiamo e faccio il consueto baciamano incurante che con lei ci fossero zia e nipote (che vanno a sedersi mentre lei resta a parlare con me). Conversazione piacevole ma col senno di poi forse avrei dovuto prestare più attenzione al puzzle del suo viso ed alla sua postura. Piccola nota comica: quando è scesa avrei voluto ripetere il baciamano ma lei aveva premura di scendere dalle porte centrali insieme alle compagne di viaggio ed abbiamo finito per stringerci i rispettivi polsi, tipo film sulle gang di strada! 2 caso. Lei sconosciuta, mi chiede da accendere, io non fumo e chiaramente rifiuto. Prova con un altro, stessa risposta, torna da me e mi fa “tutti bravi ragazzi oggi!” Al che io replico “guarda che ti sbagli, io ad esempio ho tutti i vizi tranne quello!”. Quando finalmente trova l’agognato fuoco torna sulla panchina, io mi presento e cominciamo a chiacchierare. Tra di noi la sua borsetta ma io provo ad aggredire un po’ lo spazio. Arrivati all’argomento sport e fitness, da buona donna si lamenta di qualche chilo di troppo, io le dico di non preoccuparsi che sta benissimo e gli uomini a volte trovano attraente in una donna un filino di curva (forse sono stato un po’ beta-accondiscendente, ma in fin dei conti grassa non era), arriviamo al fidanzato personal trainer che ultimamente la fa lavorare e che la vorrebbe come qualche mese prima finché (non ricordo neanche come) arriva a farmi toccare il quadricipite della coscia (era in shorts). Ovviamente prendo al volo l’occasione ma ci infilo un inopportuno “scusami eh, non voglio mancarti di rispetto”. Lei comunque sorride. Poi arriva il treno mi saluta e le dico che anche io salirò, ma non le corro dietro, saliamo in carrozze diverse. Ho poi letto l’articolo sul dopo reset ed ho deciso che, appunto non sentendomi ancora sicuro al 100% sul linguaggio del corpo mi prenderò qualche giorno in più rispetto ai trenta giorni canonici, anche perché dopotutto i “buonanotte principessa” erano stati tanti. Un’unica domanda: come ben sai ho azzerato VERAMENTE tutto, compresi gli stati di Whatsapp che non aggiorno più neanche io, come vedi la possibilità di un rientro soft in questo caso (comunque non prima della scadenza dei 30 giorni) tipo che comiciassi saltuariamente ad aggiornare il mio e/o guardare il suo?

            Grazie di tutto e a presto

            Intisol

          6. “Aggredire un po’ lo spazio”, che bella analogia calcistica… unico neo, a dirla tutta è “un po'”, ti pare che Sacchi o Capello dicessero: “ragazzi aggredite un PO’ lo spazio”???
            Il reset ha una caratteristica fondamentale: deve shockare lei (e te), di contro il tuo rientro soft è assolutamente da evitare! Anche qui, secondo te Fergusson diceva a Solskjaer entra in campo in modo soft???
            Buona l’interazione avuta sin qui, il linguaggio del corpo è una brutta bestia, concentrati prima su una zona del corpo, poi piano piano impara il resto, dopo un po’sarà l’istinto a darti una mano perché si risveglierà.

        1. Tutto vero, niente è meglio del complimento di un figlio! L’inchino non era inteso come forma di sottomissione ma appunto, come ho appreso in due anni di shoto kan, una forma di grande uguaglianza e di rispetto che genera rispetto tra il sensei (letteralmente “colui che è nato prima”) ed il kuomeny, la cintura colorata. Detto questo grazie dei tuoi consigli. Oss!

          1. Oss sensei!

            Normalmente ti scrivo a cadenza settimanale per aggiornarti sullo stato del mio reset e per chiederti alcuni consigli ma una decisione che ho preso, relativa proprio al reset, mi ha spinto oggi a scriverti una volta di più. Per carità, il reset sta funzionando benissimo e ieri ho anche avuto un mini-flirt con una ragazza che mi piace quasi quanto lei e che conosco da poco (mani o sulla spalla mentre guardavamo dal mio telefono un video con me che suono Bob Dylan nel corso di una serata musicale e teste vicine fin quasi a toccarsi) ma volevo il tuo parere su un comportamento da me tenuto: come ti ho spiegato è dal 21 aprile ultimo scorso che sto evitando con successo ogni contatto con la pulzella che ho resettato (scusa, si può dire così?) e sto facendo salti mortali al lavoro per evitare turni dove ci possiamo incontrare scambiandoli con colleghi. Ieri per la prima volta non mi è stato possibile e, non sentendomi pronto ad un eventuale contatto con lei (nonostante abbia letto gli ebooks) e temendo di compromettere quanto di buono fatto fin ora, mi sono dato malato, contravvenendo tra l’altro alla mia morale di sindacalista. Secondo te come mi sono comportato? da coniglio-beta che fugge davanti ad una difficoltà perchè è l’unico modo che conosce per non finire mangiato oppure da lupo-alfa che, fiutando nell’aria il pericolo ha semplicemente abbandonato temporaneamente il terreno di caccia fingendosi morto per poi tornare una volta che i cacciatori con le loro trappole si saranno tolti di mezzo?

            un saluto.
            Intisol

          2. Eh… bella domanda! Non credo che la risposta possa essere univoca ma vada analizzata in base a come sei tu e alle tue sensazioni. Da quello che mi scrivi mi sembra che tu stia procedendo bene (complimenti), mettendoti in gioco e seguendo un percorso difficile che però ti sta portando giovamenti. Detto questo, dobbiamo presupporre che il fine del reset è conquistare lei (la resettata!) e che tu debba focalizzarti su questo obiettivo. Hai deciso di non vederla perché CONSAPEVOLE di non essere pronto (e secondo me la consapevolezza è molto più da alfa che da beta) anche andando contro ad alcuni tuoi principi, ma un principio vale più di un sentimento o interesse? Dipende, perché alcuni principi non sono poi così elevati, spesso anche sopravvalutati e in fondo ti sei preso un giorno di malattia (che ti spetta di diritto), e il mal di cuore (sentimentale) secondo me va tranquillamente preso in considerazione alla stregua di una brutta influenza. Posso dirti che, secondo me, non sei stato di certo un beta! Essere alfa non dipende da azioni ben precise che attestano la alfaness, ma dalle tue emozioni, sentimenti e valori: se per te lei vale più di un picco sgarro a dei principi in ambito lavorativo allora il tuo è stato un comportamento da alfa, ma come ben sai è solo il mio personale punto di vista.

          3. Sempre preziosissimo. Grazie! In fondo qualcuno diceva che “bisogna imparare ad essere duri senza mai perdere la tenerezza”

          4. Oss Sensei!

            Siamo ormai agli sgoccioli del mio reset e forse per questo cominciano le prime piccole insicurezze. Voglio tranquillizzarti subito,non si tratta della “resettata” della quale, salvo una volta per sbaglio, in questo periodo non ho guardato neanche una foto, niente Fantozzi con “i diti intrecciati e la salivazione azzerata” di fronte al Megadirettore o alla Signorina Silvani, semmai forse un po’ di stress. Provo a spiegartelo con una metafora: Esame di maturità. Sei andato bene tutto l’anno, hai studiato, gli scritti son andati bene e sai che all’orale non ti tortureranno, anzi, finiranno per chiederti la solita storia trita e ritrita sul concetto di dolore in Pascoli e Manzoni che ti ripetono dalla prima media. Eppure nel momento appena prima di entrare ti sembra di non ricordarti niente, tutto è maledettamente complicato, neanche fosse un’operazione a cuore aperto. Sono sensazioni a me già note, mi ricordano quando andavo in terapia e, al momento in cui stavo lasciandomi alle spalle il ragazzino timido che ero sempre stato (avendo capito che lo ero perché qualcuno aveva voluto che lo fossi e lavorando sull’autostima buttando giù dal piedistallo gli altri) ma ancora non avevo ben chiaro COME cambiare, visto che conoscevo solo quel modo di interazione con il mondo. Come ti ho scritto l’ultima volta in questa settimana ho concentrato il “reset per me stesso” sullo studio del linguaggio del corpo e della seduzione mediante il contatto fisico abbeverandomi a fonti diverse e può essere che anche questo (un approccio scientifico ad un argomento che fin ora avevo guardato con altri occhi) abbia contribuito a questo stato d’animo. Questo però ha forse raffreddato un po’ la mia voglia di “fare esperienza con altre ragazze”. Adesso ti spiego: Primo caso. Incontro una ragazza con cui ho scambiato due chiacchiere qualche volta, va detto che di base la vedo un po’ chiusa in generale, non è brutta ma (forse anche a causa di questo atteggiamento di chiusura) non mi fa impazzire. Conversiamo abbastanza amichevolmente ma quando mi deve lasciare non mi viene neanche di tentare la classica stretta di mano (meglio leggero abbraccio, di solito preferisco) con bacini sulla guancia per congedo. Forse mi sto facendo troppe seghe mentali? Forse non era semplicemente il momento o non la vedevo predisposta? Secondo caso. Collega di lavoro, molto carina, ci conosciamo da anni. Non ci siamo mai frequentati al di la dell’azienda ma l’intesa tra noi due è piuttosto buona. Di base lei è molto dolce e scherzosa con tutti. Lei non guida, la sua mansione è l’assegnazione dei turni mensili, capita spesso che la vada a trovare in ufficio per fare due chiacchiere. Nonostante penso che mi abbia (almeno in passato) catalogato tra gli orsetti del cuore (mi chiama “bambino mio” visto che occupa il posto in azienda che fu di mio padre) ma è piuttosto predisposta al contatto fisico. Quando ci vediamo ci abbracciamo e baciamo (“socialmente” eh!) ma a volte, anche in presenza di colleghi mi diverto ad accarezzarla un po’ di più. Una volta, particolarmente ispirato, le infilai una mano sotto la maglietta accarezzandole la schiena nuda. Ebbene ieri le mando un messaggio chiedendole se fosse in ufficio, risponde di si e decido di andarla a trovare. In loco trovo lei ed altri due suoi colleghi d’ufficio, anche loro li conosco da vent’anni, giochiamo a calcetto insieme. Soliti convenevoli di baci e abbracci, chiacchiere e battute con lei e con tutti. Poi mi congedo, bacini frettolosi sulla guancia (lei aveva da fare). Come mai non mi è venuto da osare di più? dovevo farlo come un vero alfa fregandomene dei colleghi (che come scrivi tu “al mondo di me non frega niente”) oppure ho fatto bene perché comunque è un ambiente di lavoro con gente che ci conosce bene entrambi ed allora magari ho fatto (in questo caso da alfa) il classico passo indietro per poi magari balzare avanti e colpire meglio? Anche sulla seduzione mi è venuta in mente una bella metafora che riassume l’esperienza maturata da me fin ora grazie agli ebooks e ai tuoi consigli: Il Sensei mi ha regalato un bellissimo thight dicendomi che per la festa alla quale dobbiamo partecipare è d’obbligo. Anche se io tendenzialmente sono a mio agio in jeans e Fred Perry, provo l’abito, decido che in fin dei conti mi sta proprio bene, anche gli altri sembrano apprezzare. Piano piano inizio a portarlo ma è comunque un vestito che non ho mai indossato e forse sento ancora la cravatta troppo stretta sul collo, il contatto della seta sulla pelle diverso da quello del jeans, e insomma non mi sento ancora proprio a mio agio in questa mia nuova foggia, non è ancora la mia seconda pelle. Per questo ho deciso di concedermi una settimana supplementare di reset che dedicherò, come scrivi tu, a ricontattare le sensazioni piacevoli che il mio nuovo Io mi ha portato in questi ormai quasi trenta giorni, affrontando queste piccole paure (ti chiedo, normali? avendo letto il tuo articolo sulla paura delle donne negli alfa alla fine credo di si, o che sia comunque un peccato veniale) per poi superarle. Che consiglio mi dai oltre al solito allenamento sul contatto fisico? Vorrei tornare da lei sicuro e rilassato e, visto che la volta scorsa abbiamo fatto qualche esempio calcistico, adesso (magari esagerando) te ne faccio qualcuno io: George Best che fa un tunnel a Cruyff poi butta la palla volutamente in fallo laterale e gli fa ” Ragazzo, si tu sei il migliore. Ma solo perchè io non ho tempo”, oppure Sasha Danilovic che nella finale scudetto di basket del 1998, sul filo della sirena si prende la responsabilità di un tiro da tre, lo mette, prende il fallo e di fatto ci regala lo scudetto o ancora (il mio preferito in quanto in teoria imperfetto) il “Mitico” Renato Villa, carrello basso e gambe storte ma cuore, carattere, lavoro duro e tanta esperienza nelle serie minori che quando il sommo Marco Van Basten gli dice “spostati nano”, non si scompone, anzi non gli fa vedere il pallone tutta la partita tanto che alla fine quando porge all’olandese la mano per salutarlo costui gli regala la maglia.

            Scusa se questa volta sono stato un po’ prolisso (mi sto scusando, roba da beta! hehehe!) ma non volevo tenermi dentro niente.

            Grazie per l’attenzione e un saluto

            Intisol

          5. Sei arrivato davanti al fosso, ora che fai? salti o torni indietro? Chi può dire se sei abbastanza allenato per farcela oppure ti serve ancora un po’ di allenamento spacca ossa con Zeman? Io non ne ho idea, tu? Credo neanche. E allora a chi chiedere? Come avere la certezza di non spiaccicarti per terra? Lo sai cosa puoi fare invece? Rischiare, ormai hai lavorato su te stesso, hai compreso tanto di te e della seduzione. Ti faccio notare, ad esempio, che “lei” in questo commento era più un rumore di fondo che la musica , quella eri tu e la tua crescita personale. Lei è in un angolo, non è più così fondamentale da farti paura, le paure te le stai creando tu da solo. Se fallissi? Credi che Baggio non abbia mai sbagliato un rigore, o Totti un assist? Che Garrincha azzeccasse ogni dribbling? Potresti fallire, ma si fallisce davvero solo quando non si prova. Per cui basta scuse, seghe mentali o paranoie e vai, buttati.

          6. Perfetto sensei! Sono appena uscito per andare a lavorare ed in questo momento mi sento come John Hawkins che cammina sicuro sul pier di Brighton. Ma fugami un ultimo dubbio, negli ultimi episodi con le ragazze sono stato alfa o beta? (Parere tuo personale naturalmente, non voglio ho mai cercato pozioni magiche). Ora credo che non.mi resti che pianificare il ritorno ad effetto, ti terrò aggiornato.

  49. Ciao, scrivo un commento per un chiarimento. La ragazza con cui ho in mente di fare un reset fa parte della stessa compagnia di amici con cui esco da molto tempo. E’ strettamente necessario separarsi dalla mia compagnia per mettere in atto un reset fatto bene? Più che altro mi dispiacerebbe che i miei amici pensassero che sono sparito a causa sua. (Loro sanno che io do di matto per questa ragazza e che la situazione tra di noi non è di certo a mio favore).

    1. Si, secondo la mia esperienza è assolutamente necessario, ricorda che il Reset non è solo sparire, ma fare molto altro.

  50. Ciao sensei, ma secondo te il reset funziona anche quando è LEI a lasciare/volere spazio/tempo/bla bla bla , quindi noi ad avere un posizione di “svantaggio”? Poi un ultima cosa ho chiesto a 4 miei amiche nel caso un ragazzo che non vi interessa più si ripresenta tot mesi dopo “nuovo” e ci riprova gli date un altra possibiltà? Mi hanno risposto con fermezza di NO! Quindi deduco che il Reset è più una crescita personale che per riconquistare una lei…. ho sbagliato lettura? grazie

    1. 1. Serve comunque.
      2. Le ragazze di seduzione non ci capiscono (in generale sia chiaro) nulla. Non sanno quello che desiderano, è la natura femminile, la forza di un reset sta nella sorpresa e ANCHE nella crescita personale. Le tue amiche leggono il futuro? Come fanno a sapere che non gli daranno alcuna chance se lui è cambiato? Se è cambiato non è lo stesso di prima!

  51. Ciao Sensei
    Sto attraversando un periodo strano dove da solo ho capito che occore un bel Reset, credo sia l’ unico modo per recuperare questa donna.
    Poi smanettando nel web trovo il tuo articolo sul Reset che mi dà forza.
    Ti racconto la mia storia.
    Conosco una ragazza e iniziamo a vederci, d’impatto la trovo carina ma non suscita in me un interesse particolare ma continuo a vederla e mi metto in testa che me la voglio scopare, l ho baciata dopo la prima sera e ha accettato il mio bacio.
    Abbiamo continuato a vederci e sono riuscito a portarmela a letto ed è stato molto molto bello per entrambi. Abbiamo continuato a vederci quasi quotidianamente e non solo per sesso, facevamo diverse cose insieme e dormivo spesso da lei.
    Mi trovo da Dio, tutto molto bello e piavevole ma non sono convinto di lei ma per una vera cazzata, non era proprio la donna che volevo fisicamente quindi un motivo comunque banale, inoltre non era per niente brutta ma io avevo questo in testa. La prima volta che ci siamo confrontati dopo più di un mese su cosa siamo, discorso tirato in ballo parlando di altre persone io vado un pò in paranoia ma ho detto la verità, sto benissimo ma al momento non sono innamorato ma voglio continuare a conoscerti, lei dice di provare le stesse cose ed è serena cosi. Andiano avanti e a San Valentino lei è strana, premetto che non abbiamo fatto nulla ma un giorno come un’altro a casa sua, non siamo stati mai fidanzati ma era come se lo fossimo, quella sera ero convinto di andarmene per cena ma decido poi di rimanere da lei perché la percepisco strana e mi dice effettivamente di sentirsi cosi e non me ne voglio andare, mi confessa che il primo nostro confronto su cosa siamo l ha messa sottosopra, ma non mi è chiaro perchè anzi credevo dopo come ha reagito che sarebbe scappata sicuramente se le avessi detto di essere innamorato. Superiamo questa cosa e andiamo avanti comunque bene, il sesso è sempre strepitoso e la confidenza intima è al Top. Avviene un primo distacco da lei senza chiarezza ma poi lei torna indietro e sembra un crescendo, sembriamo proprio una coppia di fidanzati, mi prendeva anche la mano per strada e mi ha portato tra i suoi amici e familiari ma non ci eravamo ancora dichiarati cosa siamo. In me dopo un crescendo iniziano a venire le paranoie, dopo una settimana insieme ogni giorno e sesso ogni giorno io poi inizio a pensare come fare per staccare senza farle male, succede che mi chiama lei e me lo dice lei, io all’inizio si dispiaciuto perché sapevo che mi sarebbe mancata ma un pó sollevato, poi però scopro che non sto bene, voglio sentirla e vederla più di prima e mi scopro mostrando la mia vulnerabilità ma senza fare lo zerbino, mi sono solo dichiarato più coinvolto di prima. Lei mi lascia una porta aperta provando a rimodulare tutto, forse abbiamo esagerato, tutto troppo intenso e velocemente, tantissima forte intimità subito, io non sono per niente timido e sono sfacciato ed ho ottenuto tutto quello che volevo sessualmente e lei è stata benissimo era tutto molto bello. Non ho pazienza, non poterla vedere come prima mi fa stare sulle spine, mi scoccio e la metto spalle al muro dicendole che cosi non mi va, a questo punto mi dice visto che mi pressi e mi metti spalle al muro tra “attaccarti” o “scioglierti” ti “sciolgo”.
    Sentendomi dire che ha capito di non essere innamorata di me ragiono e decido di resettare, dare un taglio netto ma le dico di cercarmi se le mancherò. All inizio le avevo detto che avrei cancellato tutto di lei e lei mi confesso che con quel mio atteggiamento lei ha sofferto.
    Esattamente come avviene il Reset? Devo sparire per quanto tempo? Deve essere lei a farsi viva? Io credo che lo farà perché lei non vorrebbe buttare nel cesso tutto ma credo magari mi voglia come amico ma io adesso non me la sento.

    1. Secondo me sei immaturo. E’ questo il vero problema di questa situazione, ti sarebbe bastato avere più carattere e attendere i suoi tempi e sono quasi certo che si sarebbe lasciata andare. Invece come un bimbo arrabbiato ti sei impuntato perché volevi tutto e subito, allontanandola emotivamente e sentimentalmente. E ora speri che con un reset lei senta la tua mancanza? Quand’è che ti prenderai qualche responsabilità? Se la vuoi la corteggi e le fai capire e sentire quanto tieni a lei, questa è la prima cosa da fare non un reset (che per te sarebbe solo l’ennesima scorciatoia per scappare via).

      1. Dici? Continuo a corteggiare una donna che mi dice di aver capito che non sono io l’uomo che puo farla innamorare? In che modo dovrei corteggiarla? Anche dopo che le ho detto che la lascio tranquilla e che quando vorrà mi farà piacere stare un po con lei? È un giorno e mezzo che non la sento, già oggi secondo te dovrei farmi sentire?

        1. A parte il fatto che hai scritto un commento in un italiano al limite dell’incomprensibile che mi ha messo in grossa difficoltà nel quale questo suo rifiuto/allontanamento non appare così chiaro come dici. Detto questo rimango comunque della stessa idea perché, a mio parere, il problema non è lei, ma tu e come ti poni nei confronti di questa ragazza. Le donne amano sentirsi desiderate e corteggiate, vogliono rassicurazioni e una persona che non si arrenda al primo “non sono sicura”, “non penso di potermi innamorare”. Lei non ti ha detto: non ti amo e mai ti amerò, sparisci! Se vuoi fare la minchietta insaponata che si rifugia in un reset senza neanche aver combattuto sei libero di farlo, ma a me non sembra proprio un comportamento da vero uomo.

          1. Ahahaha si hai ragione… Stamattina ero parecchio “fuori” non ho riposato bene e non ho riletto bene, ho cercato in sintesi di farti capire la situazione. Posso chiederti consiglio su come corteggiarla?

          2. Il corteggiamento non può essere spiegato in due righe, per cui ti consiglio di leggere i vari articoli che trovi qui, anche se non sono compendiati puoi star certo che ti offrono un gran numero di spunti dal linguaggio del corpo al contatto fisico, dal flirt al metodo socratico.

          3. Comunque mi piace la gente come te senza delicatezza e che sbatte le cose in faccia.
            Seguirò il tuo consiglio nonostante lei sia convinta che sia stata lei a “mancare” ci proverò con modi e senza essere pesante, proverò a corteggiarla e se troverò la via giusta ed avrai ragione tu te lo farò sapere.
            Buona domenica.

          4. Buongiorno Sensei.
            Ho provato a seguire il tuo consiglio ma purtroppo sarà per immaturità non ce l ho fatta.
            Ci sono uscito un paio di volte ma mi sono di nuovo comportato nel bimbo arrabbiato che vuole tutto e subito. Non sentirla più come prima lo soffro troppo, quindi dopo l ultimo confronto dove mi dice che non sono più il suo pensiero e che ci ha messo tutta se stessa, con rabbia l ho salutata per sempre. Ci siamo poi risentiti su whatsapp e poi al cell, lei mi dice di non essere arrabbiata con me e di non aver nessun sentimento negativo e che mi vuole tanto bene, spera che possiamo rientrare nelle nostre vite in un modo nuovo e migliore. Quando la saluto lasciando intendere che è un addio mi dice a questo non ti rispondo perché non mi piacciono gli addii, ti abbraccio forte. Da quel momento non la sento da 4 giorni, considera che se la chiamo per vederci o per parlare lei accetta, e non escludo che un giorno mi chiami per propormi qualcosa da fare insieme.
            So di aver avuto un comportamento immaturo, passare dallo stato di insicurezza dove io volevo scappare dal sentimento ma in fondo anche lei, al bisogno di lei mi rende le giornate a tratti “pesanti’.
            Mi hai già detto che qui non serve il reset, io lo sto attuando per me, secondo te dovrei provare tra qualche settimana se lei non si fa sentire ad avere un contatto e anche se mi da solo amicizia tirare fuori la maturità e cercare di farmi desiderare come prima o meglio lasciare stare e farsene una ragione?
            Grazie e ciao.

          5. Se sai che il problema è la tua immaturità, perché non ti rimbocchi le maniche e cresci? Io non posso aiutarti in nessun modo se tu non fai realmente qualcosa, hai dimostrato di essere , purtroppo, solo chiacchiere e poca sostanza. Se lei non ti da le caramelle tu sbatti i piedi come un mocciosetto piagnucolone? Sembra di si, a questo punto se vuoi fare un reset fallo, ma bene! Significa zero contatti di qualsiasi genere, crescita personale, miglioramento del look e delle capacità seduttive: mettiti in gioco. Se poi vuoi fare solo alcune cose allora, mi dispiace dirtelo, è inutile che mi poni quesiti quando poi fai solo come ti pare a te.

          6. A sedurla c’ero riuscito e per quanto riguarda il look e la forma fisica non credo di aver nessun problema, gli piacevano i miei gusti, ma comunque posso cambiare qualcosa, devo più lavorare sulla mia calma interiore, emotività e maturità, sentirla amica e non essere più il suo pensiero e che potrebbe uscire con altri uomini purtroppo mi fa reagire male.
            Lei poi è sempre disponibile e vorrebbe provare ad avere un altro tipo di rapporto. L’ultimo tentativo voglio farlo. Ho fatto una settimana di mostrarmi bisognoso di lei, non ho avuto atteggiamento da zerbino, ho semplicemente esternato la voglia di riviverla ma con l emozioni che provo adesso.
            L’ultima nostra conversazione piacevole 4 giorni fa, quanto tempo mi consigli il distacco e poi proporle un’uscita?
            Purtroppo a volte sono più lento a capire determinate cose però poi recupero e supero pure chi mi aveva preceduto, non voglio ancora arrendermi.

            Grazie ciao.

          7. Secondo me non ci sono vie di mezzo: reset o non reset. Nel primo caso almeno 3 settimane. Il cambiamento estetico non serve per piacerle di più, è una cosa un po’ più sottile e studiata che sembrare semplicemente più bello. Se cambi internamente lei non può “vederlo” subito, ecco a cosa serve un cambiamento del look, a darle subito l’idea che qualcosa è diverso rispetto a prima, che TU sei migliore.

  52. Ciao Sensei,ho conosciuto una ragazza ad uno stage(in realtà lei ha cercato me)per circa un mese ogni occasione di pausa lavorativa stavamo insieme a chiacchierare, siamo usciti una volta(una cosa tranquilla per conoscerci meglio)alla sera le invio un sms col quale esprimevo la mia felicità ad aver trascorso la serata con lei, contraccambiato da lei, passati qualche giorno le chiedo una seconda uscita(la prima l aveva proposta lei)però devo ammettere di essere stato forse troppo vago senza una data precisa e inviata via sms(c’erano le feste in mezzo)alla quale risponde:”certo poi appena siamo al lavoro decidiamo cosa fare”,passato Natale comincia a non farsi sentire ma risponde ai miei sms quasi subito, a dir la verità non abbiamo parlato dell’uscita appena ci siamo visti,però la invito ad un evento per il fine settimana(dopo la Befana)al quale risponde che se non ha troppi impegni ci verrebbe volentieri, la sera stessa e anche quella successiva mi contatta lei per fare due chiacchiere,passato capodanno ci ritroviamo in stage e tutto sembra normale(a parte il fatto che ricomincia a non farsi sentire se prima non la cerco io),quando le rammento dell’evento mi ha risposto che non poteva che aveva troppo da fare e che se per me andava bene potevamo vederci la settimana prossima o quella dopo per un caffè, le rispondo che per me va bene però nessuno dei due si fà sentire fino al pomeriggio seguente quando le invio una chat alla quale risponde subito e ieri idem nessuno si è fatto sentire fino ad un mio sms ieri sera al quale risponde molto cordialmente….quello che vorrei capire perché passa da momenti nei quali mi cerca ha voglia di sentirmi ad altri in cui se non le scrivessi io nemmeno ci sentiremmo?

    1. Stai facendo domande da campione mondiale dei beta, è molto più semplice di quanto credi: ti piace? La seduci. Non ti piace? Non la seduci.

  53. Salve sensei
    In breve mi sento con questa ragazza per più di un mese,ci vediamo un paio di volte e si instaura un bel feeling;lei appare molto interessata e lo dimostra chiaramente.Subito dopo l’ultimo incontro però cambia qualcosa e ne segue una settimana di messaggi freddi e telegrafici.Le richiedo di uscire ma lei mi scarica dicendomi in sostanza che sarebbe inutile andare avanti, con la solita scusa (per via di un altro).La chiudo li molto amichevolmente senza dimostrarle di esserci rimasto veramente male.Inizio con la consapevolezza di aver sbagliato tutto sin dall’inizio e facendo moltissima autocritica ( l’essere sdolcinato, un po timido e impacciato, e aver dimostrato di essere troppo preso da lei).Dopo alcuni mesi ci rincontriamo per caso,ma lei freddissima mi saluta a stento.La settimana seguente le scrivo ma dimostra l’esatto contrario,stiamo li a parlarci come se non fosse mai successo niente e molto felice(apparentemente ) di parlare con me,mi invita a risentirci per poi vederci.
    Adesso data la situazione come interpretare il suo comportamento? Ma soprattutto come muoversi in questi casi,aspettare che lei faccia il prossimo passo oppure no?

    1. Adesso hai una seconda chance, fai tesoro di quanto imparato e agisci di conseguenza. Solo così si cresce e si migliora.

  54. Caro Sensei,
    intanto complimenti per gli articoli. Se possibile vorrei un tuo parere sulla seguente situazione: ci siamo lasciati da 2 mesi dopo quasi 8 anni insieme. L’attrazione in lei si è spenta. Non ci siamo potuti distaccare perchè convivevamo e ci sono state numerose questioni pratiche da risolvere insieme. Il tutto è avvenuto in tranquillità. Adesso non ho più motivi di incontrarla se non in modo casuale per strada. Naturalmente è inutile che ti dica che voglio riconquistarla ,quindi intanto sto dedicandomi completamente a me stesso con tutto me stesso recuperando pian piano autostima e tranquillità. Lei ha sicuramente un’idea stereotipata di me, pensa che non cambierò e che ormai sono così. Ovvio che devo farle cambiare idea perchè sono molto di più di quello che lei crede. Fino ad oggi mi ha cercato abbastanza regolarmente per fare le solite domande tipo “come stai?” o “sei felice?” , io ho risposto sempre in modo breve ma gentile. Adesso credo sia il momento di fare un reset e cominciare a farle sentire davvero la mia mancanza, per farle in qualche modo percepire che il suo potere su di me sta svanendo. Inoltre e purtroppo so che frequenta già un altro. Secondo te è la strategia corretta come credo? Il fatto che ci sia il terzo incomodo come lo vedi?
    Grazie del tuo prezioso aiuto comunque.
    Rob

    1. Il fatto che frequenti già un altro è indicativo, potrebbe non essere veramente più innamorata ne attratta da te. Di solito se si tratta di una rottura sofferta in cui ancora ci sono dei sentimenti una ragazza, di rado, si butta tra le braccia di un altro. Potrebbe essere, potrei sbagliare, che forse questo tipo sia la causa e non una semplice conseguenza (in ogni modo è inutile rinfacciarglielo, negherebbe in ogni caso). Lei ti vuole diverso, ma tu come ti vuoi? Amare qualcuno significa anche accettarlo per i suoi difetti e non per come vorremmo che fosse. A dire il vero vedo, potrei sbagliare, una serie di valide ragioni per lasciarla andare, o comunque prenderti tempo sufficiente per imparare a stare da solo e ritrovare il tuo equilibrio. Se poi se consapevole di determinati difetti che hai, che andrebbero assolutamente corretti, allora lavoraci su ma per te stesso e non per lei.

      1. Ciao e grazie per la risposta ,alcune precisazioni :
        lei dice spesso che ha tanta confusione in testa ma che non sente più quello che provava prima…
        qualche giorno fa ci siamo visti a casa sua e siamo stati mezz’ora avvinghiati perchè lei ha voluto così. Le ho dato dei baci purtroppo e lei non si è ritratta ne rifiutata. Il tizio l’ha conosciuto circa un mese dopo la fine della relazione.
        Per il resto lei non mi vuole diverso, lei sicuramente vuole quella persona che ha conosciuto ma che a causa d varie ragioni si è incupita e ammosciata. Non sto bene con me stesso e di conseguenza voglio riappropriarmi della mia vita e del mio vero essere. Ma comunque non le starò mai addosso e se vuole andare allora andrà.
        Non ho intenzione di starle dietro come un cagnolino e per questo mi chiedevo se interrompere momentaneamente i contatti e come dovrei reagire qualora sia lei a farsi viva
        Grazie ancora
        Rob

        1. Vista la situazione devi assolutamente prenderti il tuo tempo e amarti di nuovo: riprenditi la tua vita. Se uno non sta bene con se stesso non starà MAI bene insieme agli altri. Parla con lei, spiegale la situazione e chiedile tempo per fare ciò, dille di non contattarti. Forse un giorno, se starai meglio lo farai tu, almeno questo è quello che farei io.

  55. Ciao Sensei! Grazie per ogni consiglio e per gli eBook, tu non offri una cartina stradale per cercare una via ma direttamente una bussula per aiutarci a trovare la strada da soli!
    Sono in una situazione in cui ci siamo mollati da mesi ma so che lei ha interesse per me.
    L’ho sempre continuata a sentire (del tipo ciao come stai…) ma so che è indecisa e intanto si vede con un altro.
    Continua sempre a cercarmi a distanza di giorni. Sto applicando il reset da una settimana. Sorge un dubbio, a Natale nel caso lei si faccia sentire per gli auguri (e anche capodanno) come comportarmi? Non vorrei sembrare un po’ infantile visualizzando e non rispondendo(nonostante il contesto).
    Grazie del tuo tempo

    1. Reset = scomparire del tutto. A Natale/capodanno puoi risponderle in modo freddo e distaccato tipo “Buon Natale anche a te” e basta, qualsiasi altro suo messaggio va ignorato. Sappi che più passa il tempo e, di norma, meno sono le tue chance di riconquistarla ecco perché devi rischiare con un distacco molto forte.

      1. Il reset lo sto facendo per me non per riconquistarla, quando lo finirò allora in quel momento farò le mie valutazioni! Perché ammetto le mie debolezze e so che in questo momento non riuscirei a gestirla

  56. hai profondamente ragione Sensei …le cose stanno così , ed è giusto che io la faccia anche finita col fatto di autoconvincermi che vederla a scuola mi dia fastidio , sennò è un circolo vizioso infinito : la vedo , fastidio , torno a casa , rabbia …così ha funzionato questi giorni …pazienza , non mi interessa se c’è o meno , lei non deve esistere e stop , poi riguardo le due motivazioni ovvie , poteva pensarci prima , penso che si stia pentendo sotto sotto , che magari tornerà , dell’amicizia me ne parlò a settembre quando mi lasciò , io inizialemnte accettai , ma era solo un modo per tenermi stretto per le palle, alla fine andò a finire che una sera che gli scrissi più di un mese fa , mi disse in modo aggressivo e presuntuoso di non scrivergli più , e da lì capìì di andare per la mia strada e di non farmi trattare come un povero stronzo da una domatrice di uccelli, viziata ed egocentrica …. ha avuto le sue occasioni è se le e bruciate , spero che da domani in poi possa mettermi definitivamente in pace l’anima , perchè è una cosa che mi ha parecchio scombussolato, il fatto di vederla 5 giorni su 7 …ma l’atteggiamento giusto , so qual’è non curanza e menefreghismo , il rancore non aiuta , anche se il sangue freddo certe volte è difficile da mantenere , questi giorni è come se ce l’avevo sempre in testa e me la voleva togliere dal pensiero perchè rievocava troppi ricordi …mi ha fatto diventare matto e pazzo perchè l’unica cosa è dimeticarla ormai a questo punto , ma sta sera ho capito che è definitivamente un capitolo bello che chiuso della mia vita , non si può stare male all’infinito sotto sotto …se mi voleva bene ma l’avrebbe dimostrata ma se ciò non è successo , si vede che è meglio così ….ora soltanto una cosa : niente più pensieri su di lei , e sguardi cattivi ..si guarda verso altri orizzonti e magari anche avanti la prossima , che sia magari più matura di mentalità ! grazie Sensei , buona serata , un abbraccio !!! qui ci vuole più alphaness e meno betaness , senno queste donne faranno stragi a rotta di collo …tanti saluti ! :))

    1. Mi sembra il modo giusto di porsi, abbi fiducia e puoi star certo che le esperienza di questo tipo servono a crescere solo se si decide di capirle e viverle appieno, come hai fatto tu fin’ora: continua così.

  57. Salve Sensei , come va? allora ti ricordi che ti avevo detto tempo fa , che ero arrivato a un buon punto del reset ( poco più di un mese ora) dove non ho più parlato di persona , ne su i social con lei ….la vedo per forza di cose a scuola , è inevitabile , ogni tanto ci sono dei sguardi un po’ aggressivi da parte di entrambi raramente , molto delle volte io se la incrocio faccio finta di nulla, indifferenza e imperturbabilità , e se ce l’ho vicino a me nei bagni o in corridoio stesso metodo (noncuranza e menefreghismo) , oggi guardando instagram e snapchat che vengo a sapere?! mi ha bloccata da entrambi così dal nulla …ha cancellato tutte le nostre foto su insta …sono solo social è vero , ma per quanto le donne ne diano un’importanza spropositata , visto che è un biglietto da visita per futuri partner o approcciatori , ha cancellato tutto ! mi sento ripudiato , mi sento come se avesse ripudiato tutto di me ….ed è una cosa che giuro dopo aver fatto tanto per diventare un alpha con le palle , oggi mi sento un beta di merda , pieno di rabbia e rancore ….vado in giro sempre fiero di me e spavaldo e quando la vedo non me la filo perchè ormai la mia razionalità l’ha annichilita . so che è brutto dirlo ma vorrei solo che tornasse da me e gli farei credere poco a poco che gli posso dare un ultima possibilità e poi lasciarla di stucco come ha fatto con me ….purtroppo non si è nella mente negli altri , le emozioni e i sentimenti cambiano ..ma almeno per me il fatto di tutto ciò non lo riesco ad accettare e con tutto che me ne frego , vederla a scuola e fare finta di nulla , quando sotto ti irrita la sua presenza fa male , questi ultimi due giorni mi è presa così purtroppo , proprio nel fine settimana …tu pensi che sia stato un modo per scacciarmi dalla sua mente? lei mette tante foto sia su snap che insta ma io non metto ne like e ne nulla , e visto che glie ne mettono a bizzeffe …secondo me ha pensato bene di bloccarmi visto che ormai mi vede dappertutto e non gli do la che ben minima attenzione se non al massimo con lo sguardo …oggi è così mi sento una macchina bloccata nella sabbie mobili …il motore non parte ..le ruote scivolano sulla sabbia , non c’è attrito ….se seduco altre donne sembra quasi provare a sedurre il nulla … non so …che devo dire sotto sotto vorrei lei , sapendo che alla fine sarebbe difficile per me stesso riaccettarla ….devo solo avere la forma mentis adatta che faccia si che non sia successo nulla , che non me ne freghi niente ….qualche consiglio per cercare di riappacificarmi Sensei? secondo te perchè ha fatto ciò? che tra l’altro è un gesto proprio stupido ….grazie in anticipo !

    1. Credo, vista la tua giovane età e il fatto che sei coinvolto, che non ti renda conto di come sta lei. Una ragazza agisce così quando è profondamente arrabbiata e ferita, questo dimostra come lei ti abbia lasciato ma che in fondo se ne stia pentendo. Oppure che è una poveretta che pretende, dopo averti lasciato, di rimanere “amici” come se non fosse accaduto nulla. In entrambi i casi tu hai solo deciso di eliminarla dalla tua vita per stare meglio (cosa lecita e giusta), se lei fosse matura lo capirebbe e non si comporterebbe così. Se ti ha “eliminato” è perché ti ha pensato e voleva probabilmente ferirti o comunicarti qualcosa della quale non ti deve interessare. Crescere significa anche saper voltare pagina senza rancore per chi ci ha fatto del male “in amore”. Esso è un ambito troppo complesso e personale per essere esenti da errori e comportamenti negativi o anche crudeli. Ti ha appena dimostrato che puoi, anzi devi, finalmente lasciarla andare e smetterla perché se continui ti comporti da bimbetto offeso, cosa che non sei. Ps: basta anche sguardi torvi, guarda oltre, no più lei.

  58. Sensei complimenti vivissimi!!!
    Dammi un’opinione se puoi!
    Ho conosciuto una donna sposata e non lo sapevo ci uscivo, siam arrivati a baciarci e poi me lo ha detto. Io volevo tirarmi indietro lei ha iniziato a starmia ddosso che le piacevo tanto bla bla mi cercava sempre eabbiam iniziato una relazione: io man mano mi sono preso, innamorato e glielo ho detto.
    Nel momneto in cui glielo ho detto tutto è cambiato; ha iniziato a zderbinarmi ,a salatare appuntamenti paccare, essere meno affettuosa e smettere di farmi complimenti……io mi son preso ancora di piu e ho iniziato a starle addosso , con conseguenti litigate. Allora ho pensato di staccarmi…..ma appena lo faccio va in panico….cmq mi chiama spesso e ci vediamo, anche se è molot meno affettuosa e non prende mai iniziativa ma si fa baciare e altro.
    Lei dice che mi vede come amico speciale, ma continua a disdirmi appountamenti e in generale zerbinarmi. Ma ripeto al mio accenno di fuga , se non mi facio sentire, mi sollecita molto e sembra sincera quando dice che cmq non puo fare ameno di me.
    Io vorrei sbloccare questa situazione. Intendiamoci;è una sfida. non volgio fidanzarmi con lei ma vorrei che sia lei a corrermi dietro come era in prinicipio.
    Come potrei fare?
    grazie ciao !!

    1. Semplicemente scappa, scompari, negati e quelle poche volte che hai un appuntamento con lei dalle TU buca all’ultimo momento.

  59. Ciao Sensei,
    complimenti per il sito!!!
    Mi piace che il tuo stile nell’esprimerti a volte un po’ esplicito e caustico!!!
    Ti racconto la mia situazione:
    sono amico con una ragazza da circa tre anni.
    Subito la volevo come amica e non come fidanzata, poi ho iniziato a notare che è intelligente e simpatica e anche bella perciò ho iniziato a volerla come fidanzata.
    Ho però commesso più errori di seduzione che tu conosci bene come l’inzerbinirmi, ecc..
    Subito però non sapevo che certi comportamenti nel campo della seduzione sono errori, perciò ho continuato a commetterli e a restare in zona amicizia.
    Fino a qualche mese fa però lei mi piaceva, ma il fatto di conquistarla non era importantissimo per me.
    Da qualche mese a questa parte però ho iniziato a desiderarla come fidanzata in modo molto forte quasi come se conquistarla sia in qualche modo una cosa che DEVO ottenere.
    Lei da un anno frequenta una discoteca e ha più di un “fidanzato” là. “Fidanzati” che vede anche al di fuori dalla discoteca.
    Diciamo pure che sono “fidanzati” che non tengono molto a lei e lei lo sa, ma continua a essere attratta da loro.
    Aggiungiamo anche che questi “fidanzati” sanno che lei è anche “fidanzata” con altri di loro, ma a loro la cosa non turba.
    È anche stata “fidanzata” con uno degli spogliarellisti di questa discoteca.
    Lei vorrebbe “fidanzarsi” anche con alcuni ragazzi della discoteca con cui è amica, ma loro l’hanno sbattuta in zona amicizia.
    Non molto tempo fa io e lei siamo usciti e siamo stati con tre sue amiche in successione.
    Con la seconda e la terza ha parlato moltissimo di uno dei suoi ex “fidanzati” e a fine serata ha detto “Questa è la serata di Marco” (il suo ex appunto).
    A questo punto io mi sono un po’ scocciato e con una scusa me ne sono andato.
    Poi per un giorno non mi sono più fatto sentire.
    Mentre non mi stavo più facendo sentire lei mi tempestava ti messaggi e chiamate a cui non rispondevo.
    Poi le ho risposto e siamo tornati amici come prima.
    Lei mi ha chiesto spiegazioni (anche se aveva già capito il motivo) e io le ho detto che non mi pareva logico che parlasse per quasi tutta la serata di un suo ex e che la frase “Questa è la serata di Marco” non mi era piaciuta.
    Lei mi ha detto che se capitasse di nuovo che una cosa non mi piace posso dirlo senza problemi.
    Io ho acconsentito e tutto è tornato come prima.
    Qualche giorno fa però lei ha trovato un “fidanzato” nuovo al quale pare tenere un po’ di più degli altri (che comunque ha ancora).
    Anche questo “fidanzato” se ne frega di lei da quanto ho capito. Forse questo più degli altri.
    Io ho smesso di farmi sentire perché sono stato male per via di questo nuovo “fidanzato”.
    Lei mi ha contattato su WhatsApp e io non le ho risposto.
    Allora lei mi ha scritto che se avessi di nuovo iniziato a non farmi sentire lei avrebbe chiuso i rapporti con me.
    A quest’ultimo messaggio non mi ha dato tempo di rispondere perché ha subito aggiunto che ero geloso e mi ha bloccato.
    Io allora dopo due giorni, nella notte, l’ho cancellata da Facebook.
    Lei allora mi ha mandato un messaggio su Facebook che riassunto dice quanto segue:
    “La gelosia e l’egoismo rovinano i rapporti.
    Io ti sono affezionata, ma la mia esistenza non gira intorno a te e non puoi essere il mio fidanzato.
    Ti ho detto di aver preteso dal mio ragazzo che accettasse la nostra amicizia, ma pretendo che tu mi rispetti altrettanto facendomi vivere tranquilla senza paura che tu possa essere geloso.
    Devi accettare che non ci sei solo tu nella mia vita.
    Ti ho detto che se c’è qualcosa che non ti va puoi dirmelo, ma tu sei un bambino che appena vede che qualcosa non gira intorno a te smette di farsi sentire.
    Non ho bisogno di amici che mi facciamo venire attacchi d’ansia solo perché sono gelosi.
    Non mi aspettavo tutto questo da te.”
    Poi ha visto che non le ho risposto e ha aggiunto:
    “Si confermo che sei proprio un bimbo.”
    Adesso sono circa cinque giorni che non mi sono più fatto sentire.
    In pratica ha capito che non mi sono più fatto sentire per via di questo nuovo “fidanzato”.
    Sì, so che forse ho sbagliato a comportarmi così.
    Io non sono mai stato un tipo geloso nemmeno con la mia ex.
    A lei infatti permettevo di sentirsi con un tipo con cui aveva avuto una storia e non controllavo neanche i messaggi che si scrivevano.
    So che si scrivevano, ma non so ancora oggi cosa si scrivevano.
    Non provavo nessun fastidio per questo: per me potevano scriversi e non esisteva problema.
    Con la ragazza di adesso forse mi sono comportato così perché per me questo è un periodo di carenza economica e forse è questo che mi ha fatto reagire così.
    Forse è la paura di non riuscire a conquistare lei e qualsiasi altra per via della mia carenza economica. (che è a un livello che mi è difficile trovare i soldi anche spese essenziali).
    Un po’ magari è anche perché mi sono un po’ fissato con lei: vorrei amarla per sempre!!! (e quindi mi ha fatto stare male il fatto che abbia questo nuovo “fidanzato”)
    Adesso ciò che vorrei chiederti Sensei è:
    1) Posso continuare a non farmi sentire per un pezzo e poi applicare la tecnica del reset con lei anche se ha capito che non mi sono più fatto sentire per via di questo suo nuovo “fidanzato”?
    2) Lei ha detto che uno degli scopi della sua vita è avere un fidanzato e da come lo ha detto pareva che intendesse una storia seria anche se adesso ha più “fidanzati” contemporaneamente. Perciò se io applicassi la tecnica del reset con lei e riuscissi a conquistarla, potrebbe succedere che lei mi voglia come unico fidanzato iniziando una storia seria con me? O anche se riuscissi a conquistarla sarei solo uno dei tanti?
    3) Dato che la mia situazione economica è quella che ho descritto, ho possibilità di conquistare una ragazza?
    Io non ho una laurea né un diploma perciò è difficile che io trovi un lavoro che mi dia un grande stipendio, però quando avrò trovato un lavoro non avrò più problemi di soldi (anche se non sarò miliardario). Quindi la mia domanda è: ho possibilità di conquistare una ragazza già adesso che non ho un lavoro e ho una situazione economica pessima?
    Ti ringrazio in anticipo per la tua risposta!!!

    1. Credo che tu stia in una condizione di confusione che non ti permette di vedere come stanno le cose: se ti “fidanzi” con una così lei ti farà solo del male, da quello che scrivi tu si tratta di una mezza psicopatica che finisce di palo in palo per farsi trattare male da chi se la scopa. Dice di volere una storia seria e poi frequenta spogliarellisti e discotecari (non ho nulla contro di loro ma in generale sono abbastanza farfalloni visto il loro lavoro). Lei ti ha detto che sei un bimbo e mi sembra che abbia ragione, ti sei comportato da vero beta mettendo su il broncio! Se vuoi una la seduci non che le fai inutili piazzate e scenate di gelosia. Dal suo messaggio si evince, secondo me, che lei pur essendo poco stabile emotivamente ha di certo più esperienza e maturità di età dal punto di vista sentimentale. A questo aggiungiamo che dai la colpa alla tua condizione economica e viene fuori un quadretto poco edificante. Anche io sono stato senza una lira in tasca ma questo non mi ha mai precluso la conquista di una ragazza. Ora ti consiglio di lasciala stare e lavorare davvero su te stesso, cerca lavoro (lo so è più facile a dirsi che a farsi, parlo per esperienza personale), nel tempo libero studia, informati, allenati e cresci.

  60. Ciao. Il reset potrebbe funzionare anche dopo un rifiuto da parte di una ragazza amica e fidanzata?

    1. Tutto è possibile, ma credo che debba durare almeno un paio di mesi. E se poi lei è innamorata dell’altro nessuna tecnica le farà cambiare idea…

  61. Salve Sensei,
    ti racconto la mia situazione.
    Ad inizio dicembre al compleanno di una mia amica reincontro la mia prima ex (all’epoca avevamo 16 anni), l’avevo gia vista in giro e non ci siamo lasciati male, ma quel giorno è stata la prima volta che abbiamo passato una serata insieme dopo 8 anni. A fine serata le scrivo proponendole di uscire appena abbiamo tempo e lei accetta. (N.B: Il giorno dopo il compleanno lei si è lasciata col ragazzo con cui stava da due anni e mezzo, di cui gli ultimi 6 mesi travagliati). Insomma dopo una settimana usciamo, va tutto bene, parliamo di quanto siamo cambiati e quello che facciamo nella vita. Dopo un po di giorni usciamo di nuovo, ancora una volta una bella giornata, lei ride e sento che sta bene. Tuttavia per massaggio a volte sparisce, non risponde, finchè non mi dice che è in “stand-by”, che non riesce a darmi oltre la sua amicizia per ora. Insomma continuiamo a scriverci (da parte mia pensando che magari serve solo tempo e pazienza), usciamo ancora un paio di volte e mi rifila lo stesso discorso, aggiungendo dettagli come “tuttavia sei l’unico ragazzo che mi fa stare bene”, “sono triste e non riesco a decollare”, “ho bisogno di passare del tempo da sola” insomma le solite cose.. Io, imperterrito e sbagliando cercando di farla ragionare con la logica, cerco pure un bacio ma non trovo corrispondenza. Goccia che ha fatto traboccare il vaso è che la stessa sera di questo bacio non accolto, mi ribecca in un altro posto ma non mi saluta facendo finta di non vedermi, poi scusandosi per messaggio dicendomi che non mi aveva visto. Io non le ho risposto, poi il giorno dopo, dopo un paio di like su facebook per attirare la mia attenzione, mi riscrive dicendomi che aveva notato che mi sono girato di scatto mentre stava venendo da me e quindi aveva interpretato male la mossa.. Le rispondo con un freddo “fa niente” e lei con “…” . Ecco da qua (questo è 2 giorni fa) mi sembra un buon punto per applicare il reset.. Che dici?

    1. Cosa c’entra il reset? Qui si tratta di trovare equilibrio tra essere presente e lasciarle i suoi spazi.

      1. ciao grande. mi reputoun buon seduttore ma stavolta mi sono incasinato e avrei bisogno di un parere tuo. conosco una tipa ad ottobre,usciamo e si crea feeling ma al momento di “chiudere” io ho un problema familiare e vado un pó giù. Non gli dico niente ma ci vediamo e fra l altro lei mi domanda perché non l’ho corteggiata! la faccio breve. adesso che ho risolto i miei problemi sono tornato alla carica. ho provato a baciarla un paio di volte. ma è andata così così. perché nel Frattempo ha avuto una breve storia con uno. lei dice di essersi allontanata da lui perché c era il rischio di innamorarsi (era sposato e non gli ha detto niente). adesso dice di vedermi un pó come amico. ma allo stesso tempo mi chiede di andare lentamente e vedere cosa succede. non mi ha mai detto un no definitivo. ma nel flirt la vedo piuttosto moscia… adesso sono una decina di giorni che non la vedo perché è tornata al suo paese. rientra domenica. nel frattempo mi ha chiamato e scritto. ora è due gg che non la sento. Che faresti? grazie Filippo

        1. Che stai lì a menartela sui due giorni che non ti scrive. Sei un uomo o un orsetto del cuore?! Dai per favore, ti ha chiesto di andare con calma? E tu vai con calma continuando a flirtare, giocare e seducendola con tanta leggerezza. Poi magari, anziché fare il fenomeno, dopo qualche volta che vi siete visti spiegale che cosa ti è accaduto. Giusto due parole al volo ma fare il silenzioso fenomeno finto duro non serve a nulla: un maschio alfa mostra anche i limiti e i difetti.

  62. Salve sensei.
    Questo fine settimana ho conosciuto una tipa, carina, ma non so, non mi attira più di tanto, ma mi fa piacere scambiare 2 chiacchiere con lei. Il fatto è che mi sono reso conto, di continuare a sentire un certo interesse verso quella tipa che ti avevo scritto. Quindi ero intenzionato a “insistere”, perché i segnali di interesse c’erano. Ovviamente dopo le 2 chiamate mancate, ho deciso di “resettare”, lasciarla perdere per un mese e farmi gli affari miei e lei i suoi.Sinceramente non voglio nemmeno capire cosa le gira per la testa, può essere di tutto, che si è lasciata 3 mesi fa, mi disse che aveva conosciuto un tizio, le motivazioni possono essere tante,ma pazienza, non mi interessa, . Dopo le chiamate mancate dici che 1 mese di reset, può andare bene?

    1. Lo vogliamo fare un passo avanti? Crescere un po? Cambiare schemi mentali? Continui a fare sempre le stesse cose, basta! Anche il fatto che chiedi così tante conferme dopo così tanto tempo è indice che hai ancora troppa paura, è giunto il momento che cammini con le tue gambe e vedi che succede se lo fai…

  63. Basta mi sotto rotto le balle, l’ho chiamata e non mi ha risposto, dopo 3 ore provo con un messaggio ( accidenti a me a quando l’ho mandato) e niente. Cambio focus, tanto ho conosciuto altre donne. Voglio che non mi veda più per un po, sparire ai suoi occhi. Una domanda: se la dovessi rivedere come mi devo comportare? La saluto tranquillamente e poi me ne vado? E se dovesse venire lei?

  64. Comunque non lo so, forse hai confuso le ragazze: un mesetto fa ti contattai per quella Tipa con cui mi sono baciati, poi lei mi ha ignorato io ho fatto altrettanto e si è riavvicinata, ma poi mi sono rotto e ho mollato la situazione, perché è una squilibrata in cerca di attenzioni.

    Poi una decina di giorni fa ti scrissi per un’ altra ragazza, che ricapitolando: la conoscevo da tempo, mi ha detto che si è lasciata. La ribecco successivamente al bar, dopo varie battute, e segnali da parte sua ( del fatto che vuole lezioni di chitarra) mi lascia il numero, la becco la sera stessa al pub con un amica, il mio amico flirta l’amica, io con la ragazza obbiettivo. Dopo 3 giorni come ti ho scritto la chiamo, chiacchieriamo, dopo qualche giorno la richiamo ma per uscire, ma non risponde. Avendo letto il,percorso della seduzione, dici,che se non dovesse accettare di non fermarsi al primo no, ma di ritentare una seconda volta.

    1. Certo che devi ritentare! Mica ci si ferma alle prime difficoltà, se poi, in caso, dovesse rifiutare di nuovo forse dovresti lasciarla lì dov’è.

  65. Ho passato 1 anno mezzo un po’ pesante, per via di mio padre, che se ne è andato qualche mese fa. In quell anno e mezzo è stata dura, non ero per niente tranquillo, dopo la perdita ho passato un periodo di “solitudine”, a riflettere, a fermarmi. Non c’entra niente con la seduzione, ma mi ha forgiato nella vita di tutti i giorni, incominci a vedere certe cose in maniera differente. Ora è da qualche mese che sto meglio con me stesso, mi trovo più sciolto in tutte le occasioni, e anche per quanto riguarda il fattore donne. Ovviamente il giochino cambia, quando incontri una che un po’ t interessa più delle altre, qualche insicurezza ti viene, credo sia normale. Anni fa se non mi avesse risposto al telefono, mi sarei imbronciato, avrei fatto i capricci, attualmente, dici: va beh pazienza., ritentiamo” , perché dai il giusto peso a certe situazioni, della serie: ma secondo te io mi devo mangiare il fegato per una chiamata mancata? Non esiste! Ma ribadisco, un po l’incertezza e il dubbio rimane.
    Ovviamente non mi definisco un Alfa, ma nemmeno un super beta, la strada è lunga tortuosa. ?

  66. Salve
    Poi la tipa mercoledì l’ho chiamata, era contenta della telefonata, rideva per qualsiasi cosa dicessi ( è solare, ma non ride come una deficiente per il nulla), ad un certo punto mi disse perché non c’ero lunedì a prendere la mia nipote a scuola ( abbiamo nipoti che vanno nella stessa scuola, domenica sera quando l’incontrai gli dissi che andavo a prendere la nipote e mi disse che veniva pure lei, quindi non ci sono volutamente andato per non farmi vedere troppo presente nei suoi confronti), quindi ritornando alla telefonata mi ha detto: sei stato uno stronzino! (Perché non mi ha trovato alla scuola)
    Gli ho chiesto il,perché ma l’ho messa iN difficoltà, non sapeva cosa dire, quindi ha inventato una scusa.
    Dopo 4 giorni ( cioè oggi) la richiamo per invitarla ad uscire ma non risponde.
    Quindi avevo deciso di richiamarla martedì: cosa mi consigli?
    1 se mi dovesse rispondere procedo con l’invito?
    2 se si dovesse far risentire lei, le chiedo ugualmente di uscire?
    3se non mi dovesse rispondere, reset per una settimana e poi quando la rivedo caldo freddo?

    Comunque ti assicuro che quando la vidi ero andato bene, molto contatto fisico, lei contraccambiava con molto contatto fisico , cioè, ti posso dire che mi sono mosso bene, i segnali erano molto positivi. Mai un sms o chat, solo la chiamata.

    1. Quanti inutili giochini… Chiamala e invitala appena puoi e poi ti consiglio di dimenticarla, se non dovesse accettare. Questa o non le interessi o è una psicolabile. Nel primo caso potrebbe dipendere dal fatto che, anche dopo tanto tempo, non vedo grandi miglioramenti da parte tua dal punto di vista della sicurezza (vedi ultimo commento pieno di domande che andrebbe bene per un neofito della seduzione). Oppure non vai bene per lei.

  67. Sì esatto, hai ragione, ne sono consapevole, ma infatti me ne devo fottere e andare all obbiettivo.

  68. Salve Sensei
    Un mesetto fa ho incontrato una ragazza (sotto sotto mi ha sempre attirato) che stava un ragazzo che conosco, incominciamo a chieccherare e mi rivela di essersi lasciata, mi dice che si sta vedendo con un’altra persona che sta piuttosto lontana da lei.
    Dopo aver saputo questa cosa ho deciso di fottermi del tizio con cui esce e di sedurla.
    Il fatto sta che ieri ero con un amico ad un bar per un aperitivo e arriva lei (chiamiamola ANNA per intederci) con una sua amica (Barbara). Quindi inzio a flirtare con Anna e il mio amico con l’amica. La tipa mi da degli abbocchi della serie: “quand’è che mi insegni a suonare la chitarra?”, dopo un po ci scambiamo i numeri e pure il mio amico con l’altra tipa. CI lasciamo e vado a cena con lui e altri amici. Dopo qualche messaggio tra il mio amico e Barbara riescono a fissare al pub portando con se anche Anna. Quiondi dopo la cena, ci troviamo al pub, io faccio molto contatto fisico i e lei contraccambia, rimaniamo soli e chiacchieriamo molto,ovvimanete mantenendo contatto fisico ironia ecc.
    Fine serata se ne vanno via entrambe, rimango con il mio amico e mi confida una cosa:
    che Barbara ha chiesto al mio amico se io ci stessi provando con Anna, perché lei si vede gia con uno.
    Il mio amico fa la finta di nulla e non gli dice niente sta sul vago.
    Quindi questa cosa mi da un po da pensare, non vorrei che avesse portato l’amica solamente per far lasciare soli loro 2, oppure è un modo per indagare se c’è interesse da parte mia ad Anna.

    Ho visto una sorta di interesse da parte sua. Molto contatto fisico, ad un certo punto mi ha preso sotto braccio, oppure mi ha toccato la spalla ed è scesa giu piano piano per tutto il braccio (non so il perche ma questa mi è rimasta più impressa),oppure ad un certo punto si è presa i capelli e se li portati indietro alzando la testa. Isegnali sembrano positivi.
    Comunque mercoledi la chiamo per parlarci e magari domenica la invito ad uscire. Te che dici?

  69. Prima sono andato al pub di sempre, vado a salutare un amico, e mi sento aggrappare forte le spalle fino a spostarmi, era la tipa , poi mi abbraccia. Io rifaccio i fatti miei, dopo un po’ ripassa di lì e mi tocchiccia la barba. A fine serata mi avvicino a lei a scherzare un po’, e mi viene con il suo sedere verso la mia zona pelvica ?, poi dopo un po’ ci salutiamo. Beh sembrerebbe ritornata all attacco, casomai domani faccio caldo freddo ed escalation fini a riprovare a baciarla. Che ne pensi?

  70. quindi sostanzialmente, la evito e faccio i fatti miei finchè non si schioda lei.

  71. Salve
    Per sicurezza riscrivo il messaggio,perché sull ‘ipad non se me l’aveva caricato.
    Purtroppo l’ho beccata domenica (volevo che passasse più tempo) Ci siamo semplicemente salutati i , ma il suo comportamento è totalmente cambiato. Non mi si avvicina più come prima ,nulla! Mi evita,Come se non ci si conoscesse. Ovviamente io ho fatto altrettanto, non voglio fare il cagnolino per cercare approvazione, se mi evita cazzi sua, faccio lo stesso, per me puo’ continuare all’ infinito.
    Ha iniziato a fare un po di versetti ad un mio amico, cazzatine , tipo appoggiare la testa sulla sua spalla, cose del genere. Non so se lo fa per farmi ingelosire, testarmi non so.
    Il fatto è questo, se vuole fare la puttanella se ne può andare a quel paese, poco ma sicuro. Avevo in mente un reset di un paio di settimane. Te cosa dici di fare?

  72. Salve, non so se ti ricordi, ma tempo commentavo per consigli ecc, acquistai 2 e-book molto interessanti che mi sono serviti.
    Devo dire che sono migliorato nella seduzione con le ragazze, ho imparato il caldo freddo (devo dire che è potentissimo)
    Ti scrivo per sapere un consiglio o una tua analisi:
    2settimane fa ho conosciuto una ragazza al pub dove frequento spesso, l’ho sedotta con molto contatto fisico,ironia e caldo freddo ed ha funzionato. La settimana dopo il contatto fisico è aumentato.
    Venerdi al pub, mentre ero a parlare con i miei amici, si avvicina e mi abbraccia rimanendo avvinghiata, poi ritorna da me e mi da baci sulla guancia. Esco dal pub gli passo davanti e lei mi chiama e mi prende per la manica del braccio, proseguo dritto senza guardarla gli dico di lasciarmi e mi avvicino al mio gruppo di amici.
    Per puro caso ci becchiamo nel bagno, e li ci baciamo. Successivamente faccio i fatti miei con gli amici e ritorna da me, piu tardi la trovo sola al tavolo e mi metto dietro di lei con la sedia abbracciandola, li chiacchieriamo del piu e del meno. Fine serata ritorno da lei e gli dico che me ne dovevo andare e se mi accompagnava alla macchina, cambia atteggiamento e rifiuta dicendo che non aveva voglia ecc, insisito ancora un po….(l’intento era di ribaciarla al parcheggio), quindi gli dico ok. Prima di andarmene saluto gli amici e vedo con la coda dell’occhio che mi fissa e poi me ne vado.
    La domanda era il perche del suo atteggiamento un po sostenuto a fine serata , e come mi dovrò comportare nei prossimi giorni.
    DIci di fare un reset breve oppure quando la rivedo continuo il caldo freddo , contatto fisico abbondante come se non fosse successo niente? Io avevo pensato di non ricontattarla fino il prossimo finesettimana ma di rivederla al pub. La mio ipotesi è che secondo me lei a fine serata, ha reagito in quel modo per testarmi e vedere la mia reazione, quindi io mi comporterei con lei come ho sempre fatto, riniziare il contatto fisico, caldo freddo e ironia.
    Buona giornata

    1. O era un test o solo il modo per non sembrare una “facile”, direi che dovresti far finta di nulla quando la rivedi e di non contattarla questi giorni. Come se non fosse successo nulla… Ricorda che a un certo punto il “freddo” deve diminuire molto, senza mai scomparire però.

  73. Salve Sensei,
    sto applicando il Reset a una collega di università a cui ho chiesto di uscire prima dell’estate e che ha rifiutato.
    Prima di chiederle di uscire la cercavo molto, mi siedevo sempre di fianco a lei e le stavo sempre addosso. Adesso invece sono molto più freddo, quando la vedo la saluto, ma non mi fermo raramente a parlare con lei e non la cerco a tutti i costi.
    Inoltre ho stretto i rapporti con un altro gruppetto di ragazze (tutte fidanzate, ma è comunque una piacevole compagnia) e mi sembra che questo, più il mio nuovo atteggiamento stiano facendo effetto, ad esempio l’ho “scoperta” mentre chiedeva a una di queste ragazze dove fossi.
    Inoltre, appena tornati in università è stata lei per prima a venire a salutarmi, qualche mese prima sarebbe stato il contrario.
    In realtà non sono assolutamente sicuro della correttezza del mio approccio perché in queste 3 settimane da quando ci siamo rivisti, ho utilizzato molto il “freddo” e quasi per nulla il “caldo”, se non forse due volte, una delle quali semplicemente l’ho inclusa in una conversazione con un’altra ragazza (quindi senza darle compelta attenzione).
    L’ultima interazione riguarda l’altro ieri, quando stavamo discutendo in gruppo su whatsapp riguardo a un progetto per l’università. In questa occasione, lei mi ha “insultato” dicendomi “sei simpatico come la m.”; mi ero limitato decidere una data, ignorando (ammetto volutamente ma non troppo platealmente) la sua opinione. Non ho reagito alla provocazione e ho continuato a scrivere nel gruppo come se nulla fosse (forse ho sbagliato?).
    Posso considerare questa sua reazione come un segnale per passare a “caldo”?
    Questa settimana probabilmente saremo entrambi ad una festa, io pensavo di godermi la serata e magari provarci con altre ragazze, ma forse sarebbe il caso di cogliere l’occasione per concentrarmi un po’ di più su di lei.
    Pensi che stia sbagliando qualcosa? Hai qualche consiglio per indirizzarmi?
    Grazie mille in anticipo

    1. Sei simile a una bandiera al vento: lei scrive e tu ti fai mille seghe mentali! Ti sembra normale? Per me no. In più mi chiedo se tu abbia letto tutti gli articoli, commenti e ebook gratuito sul reset perchè tu non lo stai facendo. E il miglioramento personale dov’è? Il cambiamento del look? Il miglioramento fisico? Il caldo/freddo non va fatto durante il reset, ma dopo…

      1. Salve sensei,
        mi sono spiegato male, il reset l’ho fatto durante quest’estate, non mi sono fatto sentire per 3 mesi. Il miglioramento fisico c’è stato, mi sono iscritto in palestra, mangio meglio e anche sull’abbigliamento sono parecchio migliorato.
        Ora ci vediamo tutti i giorni per via delle lezioni in università, e mi sto comportando in maniera principalmente distaccata e certe volte sono più “disponibile”, contatto fisico incluso.
        Scusa il malinteso, ma quello che ho scritto riguarda il post-reset (che è durato 3 mesi).
        Riguardo al messaggio che mi ha scritto, vorrei solo capire se interpretarlo come un suo segnale di nervosismo riguardo al fatto di averla fatta “scendere dal piedistallo”, ma a quanto capisco non dovrei farci troppo caso, giusto?

          1. Dunque, quando ci siamo rivisti è venuta a salutarmi mentre stavo parlando con un’altra ragazza, quindi ho cercato di non darle troppo corda, due parole e poi ho ripreso il discorso con l’altra. Da allora ho continuato a essere freddo per un paio di giorni, fino a quando l’ho incontrata per i corridoio e le ho parlato normalmente cercando di toccarla e lei ha ricambiato il contatto fisico.
            Poi ancora freddo per un paio di settimane con qualche “episodio” in cui ero più caldo.
            Questa mattina sono stato decisamente sul caldo, con molto contatto fisico, facilitato dal fatto che anche lei prendeva l’iniziativa. Finita la lezione l’ho salutata normalmente e sono andato via con un’altra ragazza.

  74. Salve Sensei, conosco una ragazza da una decina di mesi, quando ci siamo conosciuti era fidanzata da più di 10 anni, nel giro di due settimane ha lasciato il ragazzo e abbiamo iniziato a frequentarci. La storia è proseguita per qualche mese, nei quali eravamo una “coppia” a tutti gli effetti, poi ad intervalli più o meno regolari lei aveva dei dubbi e faceva marcia indietro. E’ stato un continuo tira e molla in cui ci vedevamo due o tre volte e poi stavamo 1 o 2 mesi senza vederci ma continuando a sentirci. Lei sicuramente mi da per scontato, e così dopo aver rifiutato con scuse improbabili 2 miei inviti ad uscire ho deciso di attuare il reset. Ora va avanti da circa 10 giorni, ieri sera ho deciso di eliminarla da fb, perché vedere tutto quello che pubblica non mi permetteva di staccare a pieno con lei, e seguire il processo di crescita che mi sta facendo stare meglio ogni giorno che passa. Un’ora dopo averla eliminata mi contatta una carissima amica che abbiamo in comune, e mi chiede cosa sia successo, che aveva appena parlato con lei e che era molto arrabbiata e delusa da questa mia decisione di non farmi più sentire e ancora più “grave” di toglierla dagli amici di fb (ma neppure lei nel frattempo si è mai fatta viva). Io proseguo su questa linea perché credo sia quella giusta, il tuo post sulle ragazze “orgogliose” è stato illuminante (se le crea tanto disagio il non sentirmi perché non alza il culo e viene qui), secondo te sto commettendo qualche errore?

    1. Non è una questione di “errori”, a volte semplicemente l’altra persona non è pronta, è spaventata o altre cose negative che la spingono ad essere poco serena. Cancellarla da fb forse è un po’ “aggressiva” come cosa, sarebbe stato meglio ignorarla e basta. La vera crescita sta nella forza di volontà, non solo eliminando le possibili tentazioni anche se non è che hai fatto un errore che farà la differenza! Da quello che scrivi, a questo punto, sta anche a lei farsi sentire, se non lo fa o non è interessata o ha effettivamente dei problemi personali che non le permettono di lasciarsi andare. In ogni caso tu non puoi fare più molto.

  75. Ciao Sensei ti aggiorno: l’ho invitata, non è venuta e si è scusata parecchio dicendomi che le avrebbe comunque fatto molto piacere venire ma che proprio non ce la faceva. A dire il vero anc’io ci ho messo del mio riducendomi a invitarla solo il giorno prima. Ora ogni tanto ci sentiamo tramite sms ma sono sempre io che prendo l’iniziativa. Non vorrei commettere gli stessi errori per i quali ho incominciato il reset e sto pensando di non farmi sentire per un po anche con lei vedendo che succede. Che dici?

      1. no assolutamente il reset sta proseguendo, stavo parlando dell altra ragazza che ho conosciuto in questo periodo

        1. Mi spiego meglio, nonstant conosca da poco questa nuova ragazza e gli unici nostri incontri siano avvenuti sul suo posto di lavoro, mi ha dato il suo numeo e tra noi c e parecchio feeling. Fino ad oggi sono stato sempre io a mandarle sms per primo e penso sia giusto se tiene a me sia anche lei a prendere ogni tanto l iniziativa e conttattarmi per prima. Stare un po di tempo zenza farmi vivo e aspettare che sia lei a cercarmi puo essere un buona idea?
          Ps. grazie per lo spazio che mi concedi

  76. Ok continuo il reset senza pensarci…e a proposito ti chiedo parere su rapporto con una nuova ragazza che ho conosciuto da poco. Ti spiego in breve: lei è la nuova assistente del mio dentista, ci siamo visti solo un paio di volte e per breve tempo ma tra di noi si è instaurato da subito ottimo feeling, battute scherzose e complicità. Il mio ostacolo più grosso è il fatto che ho poche occasioni per vederla e in quelle poche spesso sono presenti altre persone per cui non riesco ad approfondire la sua conoscenza come vorrei magari tentando di vedereci per un caffè fuori dal suo ambito lavorativo…negli incontri precedenti ho cercato di fare un po di caldo/freddo per quel poco che ho potuto ma penso sinceramente che le cose siano andate per il verso giusto principalmente per il fatto che le sto decisamente simpatico e che a pelle siamo due persone che hanno feeling oltre che un modo simile di vedere la vita. Prossimamente dovrei rivderla (sperando che sia di turno…) e se avessi un po più di tempo a disposizione e la conversazione tra noi prendesse la giusta piega come le volte precedenti le volevo proporre di accompagnarmi ad una festa a cui mi ha invitato il mio datore di lavoro. E’ troppo prematuro o mi conviene comunque provarci dato che la rivedrò solo dopo l’estate?

    1. Se è prematuro o no lo devi sapere tu in base alle sensazioni che hai, io la inviterei e basta, il resto lo decide l’Universo.

  77. Ciao Sensei, dopo un lungo tira molla caratterizzato da vari errori di seduzione (vedi orsetto del cuore…) ho deciso di mettere fine al mio “rapporto” con una donna molto bella o meglio ho deciso di prendermi una pausa e resettare. Ti riassumo in breve: lei sposata con figlio era da tempo in crisi con il marito, ci conosciamo da un paio d’anni e su sua iniziativa cominciamo a frequentarci più spesso per un caffè o aperitivo. All’inizio tutto procede al meglio (contatto fisico, feeling ecc…) ma ahimè dopo un paio di settimane alcuni miei comportamenti sbagliati mi fanno via via scivolare molto vicino alla zona amicizia. Da qui la mia decisione di fermarmi e resettare, mi sto dedicando a me stesso, sto conoscendo nuove donne e devo dire sinceramente che tutto ciò mi sta aiutando notevolmente a migliorarmi. Da amicizie comuni sono venuto a sapere che lei probabilmente si sta vedendo con un altra persona ma che chiede di me e di che cosa stia facendo e penso che probabilmente sia venuta a sapere che mi sto vedendo con un altra donna. Ieri dopo una ventina di giorni in cui non la vedevo ne sentivo mentre camminavo per strada (abitiamo non molto lontani) sento un clacson suonare ripetutamente in lontananza e dopo un po mi accorgo che era lei che mi salutava. Conoscendola è un comportamento non usuale per lei essendo molto riservata e non priprio plateale nei gesti, la saluto con un cenno della mano e continuo per la mia strada. Vorrei continuare il mio reset ancora per una decina di giorni così da togliere il più possibile dalla sua mente l’idea di orsetto del cuore che si stava facendo di me e nel frattempo continuare il mio percorso di miglioramento conoscendo nuove persone. Terminata questa fase faccio in modo di reincontrarla in modo casuale fregandomene del fatto che possa frequentare o meno un altra persona?

    1. Finisci il reset, finchè penserai al cosa fare “dopo” sarai ancora suo “schiavo”.

  78. Ciao, mi piacerebbe un tuo parere sulla mia situazione. Circa tre mesi fa vengo contattato da una ragazza su fb con un semplice saluto a cui ho risposto. Dopo aver chattato per un mese, ci siamo conosciuti e frequentati per un altro mese. Sembrava che le cose andassero bene, lei era molto presa e non c’è stato giorno che non mi cercasse. Abbiamo avuto anche dei rapporti intimi. Ora, circa due settimane fa, ha iniziato a non voler più uscire da sola con me, e ha organizzato delle uscite con i suoi amici. Poi ha iniziato a dirmi che non vuole storie serie per problemi del passato (senza spiegare quali fossero questi problemi). Le ho detto che mi sono sentito preso in giro ed è qualche giorno che non ci sentiamo. Lei non mi cerca ed io sto facendo lo stesso. In questa situazione un reset può essere utile?. Grazie

  79. Ti aggiorno,Sensei. Prima della conferenza abbiamo scambiato qualche parole e ci siamo ripromessi di risentirci alla fine per l’appuntamento. Terminata la conferenza,mi dirigo da lei con l’intenzione di dargli in mano il mio cellulare per fargli scrivere il suo numero di telefono nella rubrica. A quel punto lei,mi prende in disparte,mi isola e mi dice con gentilezza e tatto che ha notato in me del sentimento da tempo per poi freddarmi dicendo che lei non è interessata. Ovviamente,io cerco di non farmi vedere turbato,benchè non sia stato facile,e le replico in maniera giocosa ‘Ma io non voglio essere il tuo ragazzo,al massimo il tuo amante’. A ciò lei mi ribatte e allude al fatto che è già interessata ad un’altra persona,ma ancora una volta le rispondo con ironia ‘Che problema c’è? Faremo tutto di nascosto’. Ma niente da fare. Mi ribadisce ancora la sua posizione in maniera determinata,ma sempre con gentilezza. Ad un certo punto però vedo nei suoi occhi delle lacrime che prontamente asciuga,quando le dico ‘Perché ora piangi?’ Lei dice che non stava piangendo,ma sono lacrime dovute ad un allergia(falso,proprio in quel momento?). Ammetto che da quel momento non riesco più ad essere forte e il mio viso è un mix di dispiacere e rabbia. Sono confuso e stupidamente le dico che non ci credo a quello che mi dice,perché per più di un anno ha continuato a fissarmi e a darmi segnali,ma ovviamente la risposta è che mi sono illuso e ho frainteso. A quel punto incalzo per proporgli stupidamente un’uscita come amici di comitiva,ma anche qui la risposta è negativa. Mi ha detto che non vuole essermi nemmeno amica. Subito dopo ci salutiamo frettolosamente. Adesso è passato un mese ed ho notato che ha ripreso a fissarmi,ma ora le sono indifferente e non ricambio. Non mi mostro mai triste o sofferente(benchè lo sia),anzi rido e scherzo con gli amici che mi sono fatto a queste conferenze. Ironia della sorte,anche con il padre,che ha molta stima di me,e con cui ho stretto una bella amicizia. Comunque,ultimamente ho recuperato alcune foto dove ho visto lo spasimante che la affianca sempre,anche se lei non è mai abbracciata. Sono riuscito a carpire con astuzia alcune informazioni su questa ‘relazione’,ma i migliori amici di lui assicurano che non c’è nulla di ufficiale e lei sembra,sottolineo sembra,ricambiare. Fidanzata non lo è insomma.Tuttavia ,Sensei,mi sembra una sfida molto difficile. L’altro ragazzo uscendoci in comitiva è in netto vantaggio rispetto a me. Io in conferenza non potrei mai corteggiarla in maniera adeguata. Che ne pensi,un reset può servire ancora o no? Per quanto tempo? Come leggi questa situazione? Io sono molto confuso

    1. Per prima cosa, secondo me, sbagli a farti gli affari suoi, sembri uno stalker. Ora è il momento di comportarti da vero alfa e smetterla di starle dietro come un cucciolo in cerca di attenzioni. Lei non esiste più, poi forse un giorno ci penserà l’Universo, o forse no.

  80. Sensei,adesso ho avuto la conferma che c’è un rivale. A detta di alcune,lei sembra contraccambiare,ma non c’è nulla di ufficiale. Sembra che sia successo,durante il periodo di reset. Ma allora perché mi ha dato tutti quei segnali durante l’uscita? Secondo te,era interessata?

    1. Non posso saperlo e soprattutto te ne devi fregare, le ragazze spesso agiscono senza neanche rendersene conto e l’errore più grande che tu puoi fare è farti milioni di problemi su ogni loro azione.

  81. Iniziativa,dialogo,ironia,contatto fisico,imperturbabilità di fronte alla sua indifferenza(?). Ho fatto tutto ciò. Cosa intendi per agire? Più azione di così! Scusami Sensei,spiegati meglio senza essere vago. Cosa avresti fatto tu?

    1. Non dico mai cosa avrei fatto io perchè IO non sono te. Non sono stato vago, sei tu che non vuoi capire quello che ti sto dicendo.

  82. Sensei,ti aggiorno la mia situazione. Ho preso la mia decisione e sono andato da lei. L’ho fermata e abbiamo conversato un pò in maniera leggera,giusto qualche minuto.Noto un certo nervosismo,agitazione per la mia presenza. (Da notare che mi ha portato lontano da occhi indiscreti,altro indizio di timidezza?).Le propongo un’uscita,lei inizia a inventare le solite scuse,ma io la spiazzo ‘Una scusa più originale?’ Mi propone una mattina della settimana successiva (convinta che per i miei impegni,avrei rifiutato),ma la spiazzo ancora accettando e concludendo in maniera scherzosa ‘Ok,martedì alle 9 mi dai buca,perfetto’.E lei ‘No,ma che dici’. Subito dopo in sala,noto un atteggiamento diverso,quasi una gioia incontenibile da parte sua. Non la vedevo da tempo così felice,tanto è vero che durante la conferenza parlava sempre con la sua amica,quasi per timidezza. Comunque,il giorno dell’ “appuntamento” arriva. Gli offro un cornetto,ma neppure il tempo di mettere due passi,il caso vuole che lei incontri un’amica che non vedeva da tempo e che si unisce a noi. Passeggiando,iniziano a conversare su cose da donne. Cerco di inserirmi nel discorso con qualche battuta,ma lei in tutto il tragitto mi ha guardato pochissimo e non mi ha mai rivolto la parola,(giusto per qualche sciocchezza) preferendo la sua compagna. Notavo,tuttavia, un insolito colorito roseo(non un rosso acceso,ma appena accennato)sulle guance,un giocherellare nervose con ciocche di capelli e distogliere lo sguardo non appena incrociava i mei occhi. Metà giornata passa così con la sua amicafinchè la compagna decide finalmente di togliersi di mezzo. Cala il silenzio,da ragazza loquace a ragazza muta, sembra quasi aver perso l’uso della parola. Continuiamo,più o meno,per un’altra oretta la nostra passeggiata,ma,ovviamente,non ci sto che l’appuntamento prenda questa brutta piega e prendo in mano la situazione. Cerco di farla parlare fare domande personali per conoscerla meglio,ma le sue risposte sono sempre laconiche. Per non scadere in un interrogatorio,inizio a dirle qualcosa di me,inserendo sporadicamente qualche battuta,ma mi sembrava bloccata. Mentre le parlo,cerco il suo sguardo,ma c’è poco da fare,testa abbassata o sguardi fugaci(più o meno saranno stati 3 o 4 ad esagerare) anche quando ci fermavamo,quasi non riuscisse a sostenerlo.I segnali sono sempre i medesimi:guance rosee e un trastullarsi nervoso con i suoi capelli. Cerco di sfiorarla a volte casualmente,a volte volutamente per fare contatto fisico e lei,devo dire,non si è mai ritratta. Ad un certo punto l’ “appuntamento” viene bruscamente terminato da un altro contrattempo. Insomma un fallimento,non riesco a prendere il suo numero nè credo di aver fatto scattare la scintilla e tante contingenze infauste. Ora come ora,è come se fossi tornato al punto di partenza e che questa uscita non sia mai stata fatta. Per di più a complicare le cose,mi ha detto che concilierà il suo lavoro da baby-sitter con un call center. Ciò significa che avrà tutto il pomeriggio impegnato fino alle 9 di sera. Rimane solo la mattina. Purtroppo è probabile che inizierò a lavorare,oltre all’università,e la mattina non l’avrò più a disposizione-Un uscita di gruppo fnirebbe male,in quanto non parlerebbe mai con me,come ha dimostrato.Una situazione davvero intricata. Non so come fare a sbloccarla e non so come fare aprire lei. Il dubbio amletico,però,mi rimane,dato il suo comportamento paradossale: è cotta di me o è disinteresse? Qualche consiglio?

    1. Ammazza che palle, sei pesante come un macigno attaccato ai coglioni! E noti quello e quello e quell’altro! Va bene conoscere il linguaggio del corpo ma solo per farsi un’idea non per farsi milioni di seghe mentali su ogni suo diavolo di gesto. Sei pesante, insicuro e non vuoi vedere la realtà: lei vuole un uomo che agisce, non uno che si perde in milioni di congetture: vuole un Maschio Alfa.
      Spero di essere stato abbastanza chiaro, forse anche troppo.

  83. Sensei Buona sera
    Oggi si è avvicinata con la scusa di un lavoro da fare insieme era molto agitata mi ha detto che la cosa che la faceva star male era il fatto che io le passavo vicino e non la salutvo neanche ne la guardavo in faccia pensava di darmi fastidio e non mi avvicinava , mi ha chiesto di mettere un punto a capo e andare avanti come prima che faccio tiro dritto o cambio rotta ho notato mentre parlavamo che si leccavai il labbro inferiore in modo frenetico (stress, ansia, apprensione) e aveva le pupille dilatate .

    1. Ora sta a te decidere, quello che scrivo SEMPRE su tps è che ad un certo punto dovete essere responsabili delle vostre azioni. Quello che hai fatto fin’ora ha portato ad un cambiamento, ora sta a te decidere cosa fare di questo cambiamento!

  84. Ciao Sensei,ti aggiorno sulla mia situazione. Come ti dissi,durante il reset,lei mi ha cercato,ma solo con lo sguardo ed era indispettita del fatto che non la considerassi più. Nel frattempo io ho cambiato look(anche se non era questo il mio problema) e per quanto riguarda la mia alphaness sono cresciuto e migliorato,ma non posso dire di essere perfetto al 100%.Devo smussare ancora alcuni tratti da beta. Dopo un mese e una settimana di reset,ci siamo incrociati io,lei e la sua amica. Lei,neppure un ‘Come stai?’,ma mi fissava con gli occhi teneri da gattina,ma nella conversazione non è mai intervenuta. A rispondermi era sempre la sua migliore amica,in modo burbero,stizzito,acido come non aveva mai fatto. Io le ho tenuto testa,ma poi me ne sono andato,perché ero irritato(ma non l’ho mostrato). Era evidente che la migliore amica fosse lo specchio dello stato d’animo di lei. Comunque ai successivi convegni,riprendo a sedermi davanti. Lei riprende a guardarmi per vedere le mie reazioni ed io utilizzo il caldo/freddo con il gioco di sguardi. Tuttavia nei suoi occhi percepisco rabbia e quando incrociamo gli sguardi,si gira di scatto dall’altro lato o mi guarda in cagnesco. Ultimamente ho notato mettersi i capelli davanti agli occhi dal lato in cui sono io per farsi schermo dai miei eventuali sguardi,ma soprattutto è molto nervosa e parla pochissimo con la sua migliore amica che siede affianco. Ho la sensazione che adesso voglia farmela pagare,dopo aver sofferto,tenendo il mio medesimo atteggiamento del mese di reset. Se devo esserti sincero,in fondo al mio cuore a me dispiace trattarla in questo modo, perché so benissimo che lei è una ragazza molto tenera e sensibile,anche se con me tiene un comportamento tutt’altro che coerente con la sua persona. Sono l’unico con cui difficilmente si ferma a parlare e,se mi vede prima dell’inizio del convegno,mi evita. Comunque al momento la situazione è questa. Volevo chiederti: 1) Tu come li leggi questi segnali(anche se posso già intuirlo)? 2)Qualche consiglio sul come comportarsi in questi casi,una volta che saremo vis a vis. (Tieni conto che di solito ci sono i suoi familiari nelle vicinanze di lei e non è affatto semplice avvicinarla con il padre che può menarmi un ceffone XD). Non dirmi di mollare,perché non lo farò a meno che non sia lei a dirmelo.

    1. I segnali non li leggo, devi prendere una decisione e agire, stai perdendo tempo in mille seghe mentali da beta patentato.

  85. Sensei Buon pomeriggio
    Sono quasi due mesi che applico questo particolare reset con la mia collega lei la cosa che ho notato è furibonda , questo mi fa un po paura non vorrei che faccia qualche scenata , ci sono giorni che non mi guarda in faccia altri invece cerca il contatto visivo, sto notando che passa vicino alla mia scrivania anche se potrebbe fare altre strade percorsi, se mi vede parla con gli altri ridendo e scherzando con un sorriso finto sul viso , mi hanno riferito che sono due giorni che non va a mangiare in mensa , ovviamente mi manda segnali di gradimento in continuo , leccarsi le labbra, toccarsi orecchio destro mordersi il labbro e potrei aggiungere altri , tu che pensi, certe volte ho paura che stia soffrendo molto magari è solo la mia impressione il mio dubbio rimane sempre lo stesso non gli parlo lei furiosa ma non fa nulla prima o poi si dovrà decidere spero di essere stato chiaro e grazie della tua attenzione

    1. Mantieni la rotta, faresti una pessima figura a cambiare strategia. Se non agisce non è per orgoglio o altre cazzate che vi dite per rassicurarvi, ma solo perchè non le piaci, se invece agisce allora sarà tua.

  86. Buon pomeriggio sensei , ho voluto applicare il reset perché non solo mi dice che non può uscire a prendere il caffè apertivo o fare una corsa insieme ma mi dice che non può ne darmi il suo numero ne avere il mio , io sono sicuro che è attratta da me sono arrivato al punto di accarezzare il viso lei non si scosta anzi si vede che apprezza il gesto ma io più di cosi in ambiente lavorativo non posso fare vorrei baciarla ma non ci sono occasioni per farlo ecco perché ho voluto fare questa specie di reset per smuoverla un po gli ho detto un giorno adesso ti bacio qui davanti a tutti lei ridendo mi ha risposto così ci licenziano mi manca spero di mancargli anch’io quindi per essere chiari (è un po di tempo che non corteggio una donna) continuo con il mio specie di reset e aspetto che lei venga da me ? E se non dovesse più venire .? La lascio andare ?Oggi ad esempio io gli ho dato le spalle lei a continuato a parlare con le sue amiche ridendo e scherzando come se non esistessi questo mi fa male altri giorni invece glie lo leggi in faccia che è furiosa che ci soffre ma perché non si avvicina e torna a parlare e scherzare con me?perché si ostina a soffrire e a far soffrire me?che situazione
    Grazie per i tuoi consigli

  87. Salve sensei
    Ho trovato i tuoi articoli sul reset molto interessanti una mia collega sposata (anch’io lo sono ) mi ha mandato tanti segnali di gradimento (linguino, mordersi il labbro inferiore, pupille dilatate , se non la considero si arrabbia ecc) passano 4,5 mesi la invito a prendere un caffè lei mi dice non posso e che la sua vita è complicata la lascio tranquilla per un po gli dico è meglio che non ci parliamo più lei si arrabbia e mi chiede spiegazioni io gli rispondo che non posso essere suo amico lei mi dice io sono sposata è ho la mia vita tu la tua mi ha dato la possibilità di scegliere se continuare a parlargli oppure no io non voglio vedere soffrire nessuno, allora decido di fare un reset cattivo evito ogni contatto ove è possibile lavoriamo insieme evito gli sguardi, ormai è un mese e mezzo di reset il problema è che continua a mandarmi segnali di attrazione e sopratutto le si legge in faccia la sua collera che mi consigli di fare lasciar perdere continuare il reset devo aspettare che venga lei da me spero di essere stato chiaro

    1. Il tuo non è un vero reset, perchè lei è già attratta, è più che altro una strana strategia senza senso. A mio giudizio avresti dovuto sedurla invece di infognarti in questa situazione, in più che senso aveva parlarci di “voi”? Ormai sei in ballo, per cui l’unico consiglio che mi sento di darti è di continuare e di sperare che sia lei a fare qualcosa (possibile), perchè cambiare atteggiamento sarebbe incoerente e senza alcun senso.

  88. Ciao Sensei,
    ho frequentato una ragazza tre settimane, tra noi due c’ era una fortissima chimica corporea, gia al secondo appuntamento ci baciavamo appassionatamente e la cosa è continuata fino al 7 incontro. Non abbiamo fatto sesso perchè non si sentiva pronta ma solo preliminari. Ciononostante è sempre stata così, se io non mi facevo sentire lei spariva. Adesso, dato che io le offrivo da bere ed organizzavo gli incontri, dopo l’ ultimo appuntamento dove non ci siamo baciati ho deciso di non farmi più sentire perchè credo di essermi zerbinato troppo e non ho mai capito ne cosa voglia lei ne perchè non si fa mai sentire se non lo faccio io. NOn la contatto da due giorni. Quanto deve durare il reset? Dovrei contattarla prima o poi o no? Cosa ne pensi? Grazie

    1. Per prima cosa che lei non ti contatti ci può stare, perchè le ragazze fanno così! Secondo un reset non è solo scomparire, ma comprende anche una serie di azioni che devi seguire, per la durata trovi tutto sugli articoli.

  89. La ringrazio Sensei. Sono 2 settimane che sto applicando il ‘Reset’.Purtroppo,però,molto spesso ci vediamo(voglio puntualizzare senza salutarci o parlarci,perchè io tengo le distanze) a questi raduni 2 volte a settimana. Insomma,per forza di cose,dobbiamo incontrarci.Io,ovviamente,faccio tutto il possibile per evitarla.Arrivo in ritardo,me ne vado subito,mi siedo dietro per non incrociare i nostri sguardi come un tempo(anche se ho notato che lei mi cerca e ultimamente è indispettita dal fatto che non la curo). In questi casi,per forza di cose,non si può applicare un vero e proprio Reset,ma solo alcuni comportamenti. Io,ovviamente,sto lavorando su me stesso per smussare quei tratti da beta. Ma ti chiedo un consiglio,cosa si può fare in queste situazioni? Sembra proprio che il Reset nel vero senso della parola non si possa applicare del tutto.

    1. Come ho scritto molle volte se non lo pupo applicare al 100% lo applichi come ti è possibile. Anche se mi sembra strano che tu debba andare “per forza” a questi incontri… nessuno ti obbliga!

  90. Ciao. C’è una ragazza che mi interessa, ci frequentiamo assieme ad altri amici. E’ anche lei a contattarmi e mi manda alcuni segnali di interesse, compreso un po’ di contatto fisico. Nell’ultimo periodo, complice anche un maggiore contatto fisico da parte mia, mi sembra piu’ interessata. Però ogni volta che la invito ad uscire o tende a chiamare pure altri amici o rifiuta con una scusa. Siccome non riesco a capire se è veramente interessata o meno, vorrei sapere se è il caso di alzare il livello di flirt e mostrarmi ancor piu’ deciso nelle mie intenzioni oppure fare il reset.

  91. Sì,ma allora ero alle prime armi e mi rispondesti di leggere gli articoli. Adesso che l’ho fatto,mi sento più sicuro e sono deciso nell’applicare il reset. Ti volevo giusto chiedere,data la mia situazione,se un mese va bene. Tutto qui.

    1. Il reset non ha un tempo prestabilito, minimo 3 settimane, ma visto quello che mi hai raccontato un mese potrebbe non bastare.

  92. L’automiglioramento è proprio quello che intendo fare. Ora ti spiego meglio la mia situazione.Allora Sensei,scusami se sarò un po’ prolisso,ma voglio fornirti un quadro quanto più completo e dettagliato per un’analisi più efficace. Allora, tutto è iniziato a Gennaio dell’anno scorso,quando ho iniziato a frequentare dei convegni(non mi va di specificare per riservatezza),che si tengono due volte a settimana,in cui è richiesto l’intervento dell’uditorio,composto da gente di ogni età. Durante le sessioni,i miei occhi iniziano ad incrociarsi molto spesso e volentieri con quelli di una dolcissima ragazza(purtroppo non del mio paese e 1 anno più grande),di cui di lì a poco scoprirò di esserne innamorato perso per la prima volta. Passa un mese,ma la voglia di lei sorpassa di gran lunga la mia riservatezza e così mi faccio coraggio e faccio la mia mossa. Terminato uno di questi convegni,non appena si allontana un po’ dai suoi familiari(uno degli ostacoli che poteva causarci imbarazzo e che mi frenava) e la saluto. Certo,sono un po’ impacciato e nervoso,ma alla fine gli propongo un’uscita a prendere da bere,solo noi due. Lei,pero,sorridente,mi risponde che saremmo usciti,quando le giornate sarebbero state migliori. Intanto ai successivi convegni sempre più saranno i segnali positivi di interesse come toccarsi i capelli,incrociare il mio sguardo e addirittura assumere posture simili alle mie. In più notavo che chiacchierava e sorrideva spesso con la sua amica(la quale conoscevo di vista,ma improvvisamente diventata più amichevole con me). Io riesco a cogliere le pochissime opportunità che ho prima e dopo i convegni per parlarle e chiederle come sta,ma ovviamente lascio passare del tempo prima di chiederle nuovamente di uscire. Agli inizi mi rispondeva a monosillabi,ma lentamente si è sbloccata. Nei mesi di maggio e giugno,era lei ad avvicinarsi e mi chiedeva come stesse andando la scuola e la preparazione agli esami di stato.Comunque,per ‘inciso’,un altro elemento da tenere presente è il fatto che è molto timida con gli uomini(quasi mai ne avvicinerà uno),mentre molto estroversa con le altre donne(anche sconosciute). Quindi dei buoni segnali.Tuttavia a causa degli impegni scolastici, mancai diverse volte a quei convegni. A Luglio,terminati gli esami,ripresi a frequentare quei convegni con regolarità,ma notai un cambiamento. I nostri sguardi si incrociavano meno spesso,non si toccava più i capelli,ecc,ma soprattutto non riesco più ad avvicinarla. Inizia ad arrivare in ritardo ai convegni e al termine rimane seduta ed è sempre circondata da amiche e familari(lo fa volutamente,a mio parere). Noto in lei uno sguardo diverso,quasi irritato. Io ne soffro parecchio e passa tutto luglio e metà agosto così.Ma io non mi arrendo e mi ingegno per cogliere l’attimo in cui è sola.Così le chiedo cosa le fosse successo e lei risponde che andava tutto bene. Io le dissi che non la credevo,perché avevo notato nel suo sguardo qualcosa che non andava e allora le propongo un’altra uscita per parlare insieme nella convinzione che questa volta non avrebbe rinunciato(e anche perché iniziavo a credere che fosse irritata per il motivo che avevo lasciato passare tutta l’estate senza chiederglielo). Purtroppo,guarda caso,ospitava dei parenti a casa quel giorno. Allora le ribatto che mi andava bene anche un altro giorno,ma aveva degli impegni. E così ripromettemmo di risentirci. Lei è però cambiata in positivo.Intanto arriva settembre e un giorno riesco a sedermi proprio dietro di lei e i suoi genitori ad uno di questi convegni. Al termine,le faccio i complimenti per un suo intervento e lei mi ricambia,visibilmente emozionata per la mia lode da un lato,ma dall’altro un po’ imbarazzata per la presenza della madre. Da evidenziare che da quel giorno sono entrato nelle grazie della madre,la quale mi ha elogiato per la mia dialettica negli interventi. Ma l’idillio finisce qui,perché da quel giorno in poi,lei non mi darà più segnali d’interesse,a parte qualche sguardo fugace. Una cosa bruttissima è che cerca di evitarmi non appena mi vede, o cambiando percorso o dandomi le spalle per parlare con qualcun altro. Adesso è passato quasi un anno da che la conosco e le cose sembrano peggiorate,mi guarda sempre meno . L’ultima volta l’ho avvicinata,dimostrando imperturbabilità verso i suoi comportamenti e ho provato ancora a fare contatto fisico,ma il suo sguardo è diverso e non c’è più quel luccichio di un anno fa. Io,a dire la verità,sono molto confuso,arrabbiato e mi sento a pezzi. Per altro,so che ultimamente esce in gruppo con uno spasimante a cui non ha mai dato retta(l’ho vista seduta nella sua macchina con altri amici e amiche,però lei era davanti con lui).Tuttavia mi guarda ancora,ma ho deciso di non contraccambiare più i suoi sguardi e toglierle tutte le attenzioni.Insomma voglio applicare il Reset per migliorarmi e diventare più uomo. Che ne pensi,1 mese va bene?

    1. Mi sembra, magari sbaglio, che tu mi abbia già scritto questo commento…
      Quale è stata la mia risposta allora?

  93. Sensei,ma se durante il periodo del reset,si inserisce all’improvviso un rivale? Cosa si fa?

    1. Si continua il reset,ma lo sai che un reset non è solo un momento di allontanamento da lei ma soprattutto di AUTOMIGLIORAMENTO?

  94. Ciao, sono in una situazione in cui sono consapevole di dover applicare un bel Reset ma non mi è possibile poterlo fare in modo Totale perchè per motivi di lavoro siamo obbligati a vederci tutti i giorni. Ho cercato nei commenti e articoli ma non ho trovato niente a riguardo.Come ne posso uscire?

    1. Non ne puoi uscire, se pretendi di avere risposte univoche e “totali” in seduzione significa che ancora stai un po’ indietro in questo ambito. E’ ovvio che ci vuole elasticità, quello che devi fare è semplicemente comportarti con lei in modo educato e professionale, facendo tutto il possibile per non vederla, incontrarla, guardarla ecc. Se vuoi saperne di più puoi leggere l’ebook Conquista la ragazzaq che ti piace.

  95. Sensei,
    due questioni.
    La prima. A volte hai detto di essere sempre stato una persona estroversa. In questo tuo essere estroverso, prima di imparare la seduzione, come ti comportavi con le donne ? Non riuscivi ad abbracciarle e a toccarle ? Eri visto come un amicone-clown ?

    La seconda. Sto resettando tutto, sono 17 giorni che non sento in nessun modo la ragazza che mi piace (che poi non so nemmeno quanto e se mi piaccia), sto cercando di conoscere nuove ragazze, utilizzando anche badoo, ma i risultati sono scarsissimi. Nonostante ciò mi sento sereno. Non sono una persona invadente, per cui i mei approcci sono sempre molto soft, anche su internet. Quasi con distacco lo dico: trovo strano che non stia riuscendo a conoscere nuove ragazze. Sono inserito nella società, non sono un isolato. Certo, conosco poche ragazze, ho pochi ma buoni amici, ma non sono un eremita ecco. Il abato faccio le 4, faccio sport, ho alcuni interessi. Lo dico come se non parlassi di me stesso: ma è davvero difficile conoscere ragazze ? Nella mia vita in un modo o nell’altro ho sempre avuto a che fare con delle ragazze, le ho frequntate ecc. Negli ultimi 2-3 anni faccio una fatica incredibile, non lo dico con pessismismo o tristezza, sto soltanto fotografando i fatti. E’ durissima entrare in confidenza con le donne. Temo che dovrò aumentare il mio grado di esibizionismo per far cambiare le cose…esibizionismo che non mi è mai appartenuto. Non so, tu vedi dei cambiamenti nella società negli ultimi 3 anni ? La gente sta 10 ore su facebook Messenger, su whatsapp…anche le ragazze bellissime ne fanno abuso, quando potrebbero anche buttare nel water il telefono, un uomo tanto lo trovano.
    Chiedevo un tuo parere. Ciao !

    1. 1. Essere estroverso non signifa far ridere o fare il clown, è solo essere aperti verso l’esterno. Anche una persona antipatica può essere estroversa, personalmente il mio problema era la mancanza di seduzione date le mie paure e mille seghe mentali che il sistema in cui viviamo mi aveva imposto e generato. Ora ho capito che mirare alla propria alfaness è il vero segreto della seduzione e per farlo si deve faticare molto attraverso un Percorso di crescita personale.
      2. Dico sempre che fb è il male, e anche gli altri strumenti spesso lo sono, se si abusa di essi. Tanti anni fa li ho usati molto perchè non sapevo come uscire da una situazione simile alla tua, poi semplicemente li ho messi da parte ed ho iniziato a vivere la mia vita con più entusiasmo, senza la fretta di dover conoscere donne a tutti i costi, seguendo il mio percorso.

  96. Caro Sensei,
    sto attuando un reset estremo.
    Nascondo persino i miei aggiornamenti facebook alla ragazza che mi piace.
    Il punto è che
    Il punto è che non so cosa io debba cambiare della mia persona e del mio aspetto fisico. Sicuramente devo apparire pià rilassato con le ragazze, più flirtoso, più estroverso e sicuro, ma per il resto non credo di dover cambiare molto.
    In qusti casi il reset come pura assenza di contatto con la ragazza, può comunque avere una sua positività ai fini della seduzione ? grazie !

    1. Magari devi migliorare la tua seduzione, ma ricorda che non si può piacere a tutti, per cui semplicemente potreste non essere compatibili. Per quanto riguarda la tua domanda la risposta è: dipende (di solito più no che si).

  97. Grazie della risposta Sensei. Ho capito scompaio completamente! Però ho un problema visto che la mia città è piccola e i posti che frequentiamo un pò tutti noi giovani sono quelli mi è molto facile incontrala per strada o in un locale mentre entro, premettendo che farò di tutto per non andare in posti che so potrebbe esserci, ma se me la ritrovo di fronte come cavolo mi comporto mi giro dall’altra parte, saluto freddamente, non saluto, faccio finta di non vederla…che faccio? Lei quando mi ha incrociato altre volte mi ha salutato e nell’ultima conversazione prima del reset mi ha detto: “Se ci incontriamo possiamo anche fermarci a parlare” Dimmi tu cosa devo in questo caso e lo faccio. grazie mille.

    1. La saluti rilassato, le chiedi come sta e poi te ne vai, ovviamente in modo educato. Il tutto max. 30 secondi.

  98. Ciao, come ritieni mi debba comportare, tra 20 giorni è il suo compleanno, che faccio le faccio gli auguri oppure scompaio completamente, considera che giorni fa ci eravamo già allontanati per un reset voluto da lei ovviamente, c’è da considerare che lei se pur freddamente ha me ha fatto gli auguri di compleanno in questo periodo di reset. Poi che faccio la elimino da facebook , perchè un giorno scrissi una cosa mia e credeva che fosse rivolta a un discorso che avevamo fatto giorni prima. Grazie

    1. Oddio, oggi fate solo domande che mi fanno veramente infuriare… ma hai capito cos’è un reset? è così difficile attuarlo? bah…

  99. certo, il suo linguaggio del corpo mi sembrava positivo, quando eravamo assieme mi stuzzicava sempre come se volesse un contatto fisico, sono andato da lei un paio di volte e tra baci e coccole mi guardava spesso fisso negli occhi. penso siano segnali positivi, poi nn so è diventata misteriosa, nn mi rispondeva, a volte mi dava buca, nn l’ho vista più interessata e ho fatto così. lei in tutto questo tempo non si è fatta sentire

  100. ciao sensei è 2 settimane che non mi sento con una ragazza, ieri ho deciso di contattarla ma per’ora da quello che ho capito, non sta molto bene, abbiamo parlato poco, un quarto d’ora, non aveva voglia di parlare quindi nn l’ho “stressata” più di tanto. 2 domande mi hanno lasciato un pò così: a ragazze come siamo? come mai ti sei fatto sentire? non sapevo che risponderle. ho risposto un pò vago senza farle capire il mio (grande) interessamento. dalla tua esperienza queste domande sono negative o positive? grazie e complimenti per il sito

    1. Un reset di 2 settimane può non bastare, spesso non basta a dire il vero, dipende da caso per caso. Ma soprattutto dipende da quanto tu necessitavi di migliorare e quanti danni avessi fatto in precedenza. E poi contattarla per telefono e starci 15 minuti non ha senso, come scrivo sempre è meglio un incontro dal vivo nel quale lei può saggiare realmente i tuoi miglioramenti e cambiamenti (es. look) e che duri max 2-3 minuti. Per cui le sue mi sembrano domande semplicmenete di circostanza che non significavano nulla. Ma hai mai provato a sedurla?

  101. Sono passati altri 8 giorni dall’ultima volta che ho parlato con questa ragazza.
    Ieri l’ho incontrata in giro ma ho evitato di salutarla, non so se ho fatto bene.
    Non ci siamo guardati in faccia, per cui non ho fatto la figura del maleducato..certo avrei potuto fare qualcosa per salutarla ma ho voluto evitare.
    Ora non so se lei potrebbe pensare che non la saluto quando sta in compagnia di altre persone o se invece ha pensato (speriamo) che non sto lì ad attendere in ginocchio uon suo cenno.
    Ieri sera ho poi girato un altro po’ sprando di rivederla, mi ero messo in testa di aver fatto una brutta figura nel non salutarla, ma forse non è stato così.
    La voglia di chiamarla è enorme, sento che sto per perderla: prima o poi si metterà con qualcuno. E’ una bella ragazza.
    Stasera potrei rivederla in giro e non so cosa fare.

  102. Ciao sensei e 4 mesi che la ragazza mi ha lasciato dicendo di non amarmi e ora non ci sentiamo veramente piu da piu di un mese non che i mesi prima la abbia vista tanto comunque anch’io sono in un periodo di reset totale sto facendo riflessioni molto serie su di me e ho capito molto di quello che ho sbagliato mi manca un sacco e ogni tanto avrei la voglia di sentirla e dirgli ancora una volta cosa provo poi penso che tanto mi risponderebbe “lo metto nelle note del mio cervello ho una buona memoria” e mi passa la voglia pero so che questa ragazza è importante per me e mi piacerebbe farle vedere la persona diversa che sono diventato con il tempo.
    Ho il terrore di un rifiuto pero ci tengo troppo per non ritentare e so benissimo che questo potrebbe distruggere veramente tutto ma si dice che al cuore non si comanda e di seguire quello che si sente veramente non voglio usare maschere ma essere la persona matura che questo tempo ha forgiato ho letto questo articolo e mi da sempre una grande forza penso che il tempo di reset se veramente vuoi cambiare sia un periodo duro ma costruttivo allo stesso tempo
    penso comunque che acquistero l’ebook a breve

    1. Sinceramente penso che l’ebook sia per te una grossa mano, devi anche capire che qualsiasi cosa fai potrebbe non bastare.

  103. Buongiorno Sensei,
    ho letto il tuo ebook su come conquistare una ragazza e in effetti mi ha aperto gli occhi su tanti errori che ho commesso.
    Ora sono in fase di reset e qualche giorno fa mi ha mandato un messaggio al quale con gran fatica non ho bellamente risposto. Il problema è che se dovesse mandarne un altro del tipo: “ma perchè non rispondi?” – e prima o poi arriverà – non credo di riuscire a mantenere il silenzio: anche perchè mi sembra che suoni come una cosa infantile, una ripicca del fatto che mi ha dato diversi due di picche. E’ così sbagliato anzichè il totale “silenzio radio” una risposta fredda tipo: “ero impegnato” o “mi sono dimenticato di rispondere” ovviamente senza dare scuse o troppe spiegazioni?? Che poi è il comportamento che ho attuato da una 20 di giorni prima di leggere il tuo libro e qualche piccolo risultato in effetti lo ha dato. Grazie per il tuo tempo e complimenti!

    1. Non farti sentire, lei non ti vuole, per cui meglio che sia arrabbiata. Dall’indifferenza in cui ti trovi non si può passare al desiderio, dalla rabbia invece si. Resettare è anche rischiare, non è una medicina che ti fa passare la febbre, ma un’azione che fai per te stesso che potrebbe comportare qualsiasi risultato, di sicuro ti fa uscire dalle sabbie mobili di passività e noia in cui ti eri infilato e in cui lei stessa ti voleva lasciare.

  104. Dopo 13 giorni di reset, ieri ho rotto il reset, se così si può dire.
    Ho incontrato la ragazza per strada e abbiamo parlato qualche minuto, lei era con altre due persone.
    Abbiamo parlato poco, nulla di particolare, io l’ho toccata un po’ ma non pareva particolarmente presa.
    La cosa strana è che io ero e tutt’ora sono tranquillo, non sono più agitato come quando l’avevo rincontratta dopo tanto tempo. Siamo stati 3 minuti a parlare del più e del mdno.
    I miei sentimenti verso di lei non sono chiari. Non so nemmeno io cosa provo. Ho una forte attrazione e vorrei uscire con lei, per cui pensavo comunque di chiederglielo, sfruttando il mio essere calmo.
    Stasera è abbastanza probabile che la riveda in giro. Non so perché ma il chiederle di uscire faccia a faccia mi pare una cosa troppo invadente. Vorrei chiederle una cosa tipo “Mi accompagni a comprare un vestito, così mi aiuti nella scelta” più che una vera e propria uscita.
    Non so, vorrei qualche idea e qualche consiglio, soprattutto su come sbloccare la situazione che al momento è basata su discorso neutri quali il lavoro e cose così…e qualche scherzetto mio (qualche battutina). Lo so, in questo ci vuole tanto contatto fisico, mi sto sforzando anche se non voglio esagerare, il contatto fisico ha i suoi tempi e i suoi momenti.

    1. Secondo me il tuo reset doveva e deve durare almeno altre 3-4 settimane e nel mentre DEVI cambiare, crescere, migliorare; 13 giorni non sono sufficienti per farlo.

  105. Fisicamente per fortuna non sono male, vado in palestra, sto bene.
    Il mio vecchio io e riuscito a combinare una uscita una volta, ma mi imposi di fare la persona seria, quindi non tentare niente.
    La cosa che più mi preoccupa è il fatto che il nostro rapporto non è molto confidenziale, ma non mi riferisco agli argomeni trattati. Noto che siamo a metà tra cordialità e poco più. Insomma: io vorrei guardarla negli occhi e sbloccare la situazione, vorrei maggiore rilassatezza, meno formalismi, meno convenevoli. Il contatto fisico risolve questi problemi ?

  106. Sto a quota 10-12 giorni di reset totale da quando ci siamo parlati l’ultima volta, lei è una mia “amica” che mi piace da tempo, anche se non ho concretamente mai fatto molto per conquistarla.
    Ho dovuto resettare perché stavo impazzendo. Ero talmente conteneto di vederla che sono stato agitato per qualche giorno e continuavo a controllare cosa facesse su facebook e cose così.
    Ora sono mooolto più calmo e rilassato, quasi quasi la chiamo anche solo per scambiare 2 parole. Tu che mi consigli Sensei ? Lei è single da qualche mese, la storia è finita male, il classico “pesci in faccia”. Quando abbiamo parlato non c’erano segnali particolari, io ho tentato un po’ di contatto fisico molto soft, lei mi guardaa dritto negli occhi, ma non vuol dire niente. Devo ancora fare tutto per tentare di sedurla.

    1. Aspetta ancora un po’. Comunque la forza del reset sta anche nel fatto che tu cambi (ad esempio il look, il fisico ecc) e che conosci e seduci altre ragazze. Le devi proporre un nuovo te perchè quello vecchio non le andava bene.

  107. “la vita migliora quando la si smette di tentare di controllare tutto e si inizia a vivere”.
    Mi sento molto più rilassato, talmente rilassato da poterla chiamare anche adesso.
    Non lo farò, credo siano utili anche i mini-reset, di quelli che tu spesso consigli per non dare l’impressione di stare troppo addosso ad una donna. Giusto ?

    1. I “mini-reset” non li trovo particolarmente utili, o ne fai uno serio oppure impari a comntrollarti e a non assillarla con le tue paure ed insicurezze.

  108. Caro Sensei,
    ho parlato con una ragazza che mi interessa molto, avendola incontrata mentre camminavo.
    Lì per lì ero abbastanza tranquillo, abbiamo parlato mezz’ora.
    Dopo averci parlato, mi sono sentito agitato e l’agitazione è durata qualche giorno. Non era una agitazione buona, di quelle che hai quando ti stai preparando per uscire con una donna. Era una cattiva agitazione, piena di pensieri negativi.
    Per far passare l’ansia mi sono imposto di non contattarla in nessuna maniera, una sorta di reset non finalizzato a cambiare me stesso ma a rendermi più tranquillo. Vorrei farmi risentire quando avrà messo in ordine la mia mente e schiarite le idee su di lei. Pensi sia giusto così ?
    E’ giusto lasciar correre tutto, anche sapendo che lei si sta forse mettendo con un altro ? Ciao !

    1. Sta farse “sapendo che lei si sta forse mettendo con un altro ? ” è una di quelle che piùmi fa incazzare. se va con un altro non è di certo per la tua assenza ma perchè vuole quello che l’ha sedotta e non tu che non sei sttao in grado: fine. Dovete cambiare la vostra forma mentis e smetterla di pensare sempre a cosa fare e a controllare tutto, la vita migliora quando la si smette di tentare di controllare tutto e si inizia a vivere.

  109. Per puro caso l’ho incontrata, lei è stata molto felice di vedermi. Ho provato la tecnica del caldo/freddo come mi hai consigliato. Avevo un forte imbarazzo all’inizio ma poi sono riuscito a superarla, tant’è che sono riuscito anche a dargli un buffetto scherzoso. Quando poi le se n’è andata mi ha messo anche la mano sulla spalla. Ora cosa dovrei fare?

  110. Sensei, secondo te invece del classico invito ad uscire, può funzionare una uscita per fare qualcosa in particolare ?
    Ti faccio un esempio: devo comprare delle magliette, mi accompagni al centro commerciale ?

    1. La forma dell’invito non cambia nulla, quello che conta è se prima l’hai sedotta, la tua leggerezza, il tuo linguaggio del corpo, la tua ironia.

  111. Mmm nel commento precedente (più in basso) ho parlato di nuovo di lei. Però sia chiaro, io a lei non do una grande importanza, ho a cuore più me stesso e la mia crescita personale, ma ho anche a cuore la possibilità di trovare una buona compagnia che ultimamente mi manca. Per questo ti chiedo consigli, ma ti dico che potrei benissimo lasciarla andare, è più o meno l’unica che per adesso ho fra le mani… Cerco di fare un passo in avanti alla volta in entrambi gli ambiti, certo ho bisogno anche di migliorare… Tu in che credi debba migliorare?

  112. Davvero credi sia meglio fare così? in effetti ultimamente l’ho vista anche qualche altra volta, insieme altri amici, però era spesso e volentieri nervosa… accenna ancora l’ex… insomma è diversa da quando lavoravamo insieme, più antipatica e nervosa. Ieri sera stesso, essendomi rotto i coglioni, li ho lasciati e me ne sono andato, ho raggiunto altri amici. La posso capire, non è facile dopo cinque anni essere tranquilli e col cuore sereno… però è anche un mio periodo in cui non me ne va bene una con le ragazze. Forse devo cambiare mentalità in un certo qual senso con le ragazze, devo lasciare la porta socchiusa per più ragazze e poi colpire quando è il momento giusto. Tu che dici? è il momento del reset per lei…

    1. Reset per te, vedi che sbagli sempre il focus (a mio parere sia chiaro), ora devi essere tu al centro della tua vita come mi hai scritto nel commento precedente. Perchè cambi idea?

  113. ciao sono una ragazza, ma mi sono imbattuta per caso in questo sito, e lo trovo molto utile anche per noi, se non altro per capire un po’ cosa passa nelle testoline di voi uomini, se tutti leggessero i tuoi consigli sarebbe tutto più facile :-).
    volevo chiederti un consiglio per una questione se vogliamo anche un po’ stupida. mesi fa ho conosciuto un ragazzo di 29 anni (io 28) in un locale, mi ha approcciato con una battuta scema ma con una tale spontaneità che mi ha fatto sentire subito a mio agio. non so come, deve essere stato il modo in cui mi guardava, ma è riuscito a creare una forte tensione, fatto sta che 15 minuti dopo ci stavamo baciando, cosa per me strana, di solito non lo faccio con gli sconosciuti.
    premetto che mi ha detto immediatamente di non vivere nella mia città, quindi ero certa che non l’avrei più rivisto. arrivata l’ora di andare via mi ha chiesto il numero, gliel’ho dato ma dentro di me pensavo “figurati se questo chiama me”.il tipo è molto carino e soprattutto ci sa fare, tant’è che all’uscita dal locale sono praticamente scappata, perchè sapevo che sarebbe bastata una parola e l’avrei seguito ovunque, sarei anche andata oltre il bacio, e non volevo Invece nei giorni seguenti mi manda qualche messaggio, ai quali rispondo sempre, nulla di che, solo per chiedere come stessi, ma mi hanno sorpreso lo stesso . dopo di che non ci siamo sentiti più, non l’ho cercato neanche io, convinta che comunque non potesse nascere niente. in questi mesi mi è tornato in mente molto di rado, (soprattutto quando mi sono imbattuta in uomini che non ci sapevano fare come lui) finchè casualmente, e giuro casualmente, pochi giorni fa ho trovato il suo contatto facebook. Ora ho pensato che potrei aggiungerlo, ma sono bloccata da mille paure. ho paura che possa sentirsi infastidito, in fondo se avesse voluto sentirmi l’avrebbe fatto, che possa considerarmi una ragazzina, anche perchè abbiamo una “certa età” e probabilmente questi giochetti non andrebbero fatti più, che possa pensare che lo contatto perchè in questi mesi non ho trovato niente di meglio e altre mille paranoie. è vero che avrei potuto contattarlo io in qualsiasi momento se solo avessi voluto ma finchè non l’ho visto non ne sentivo il bisogno. probabilmente aggiungendolo vorrei dargli solo un input, una cosa poco impegnativa rispetto ad un messaggio o una chiamata, e vedere se poi si fa vivo lui, e se non lo fa amen. che mi consigli di fare? grazie e scusa se ho scritto un papiro

    1. Ricorda che dall’altra parte c’è sempre un essere umano come te (quasi sempre…) se lui ti ha contattata ma tu non lo hai mai fatto per prima probabilmente gli hai dato l’impressione di non essere realmente interessata o di essere la classica donnetta insicura e spaurita che si fa mille seghe mentali quando conosce qualcuno. E ti assicuro che avere davanti persone così ti fa passare ogni entusiasmo. Una persona sana, secondo me, se è interessata si fa sentire come se nulla fosse, come se chiamasse un amico: è alphaness, che avete anche voi donne. Tutto questo per dirti che non sono un seduttore di uomini, però a me colpirebbe di più una che un po’ si espone a viso aperto, da vera donna, piuttosto che la solita gatta morta che fa fare tutto a me. La seduzione è un gioco e che quindi si fa in due, non da soli. Io lo chiamerei, giusto per fare due chiacchiere e farsi due risate, nulla di impegnativo, il resto starà a lui.

  114. Buonasera sensei!!Ormai sono2 anni che ti seguo e leggo ogni tuo articolo oltre ad aver acquistato i tuoi ebook. Ho avuto un sacco di risultati grazie ai tuoi consigli. Questa volta mi trovo in una situazione nuova per me, ho conosciuto una ragazza nel 2013 ed era fidanzata, lho vista per 2/3 volte, sempre quell’anno sé lasciata e ci siamo visti più volte sporadicamente mentre lei ci provava con unaltro. A gennaio 2014 ho deciso di agire, abbiamo iniziato ad uscire una due volte a settimana, applicando i tuoi insegnamenti, siamo arrivati al bacio, così fino a giugno. In tutto questo cè di mezzo l’ex che per un anno fino a giugno ogni giorno le scriveva miriade di messaggi tra insulti e cose carine per tornare insieme. La ragazza in questione lha bloccata in ogni modo possibile. A giugno l’ex la invita per l’ennesima volta a bere qualcosa, ne parliamo e decidiamo che va bene incontrarla per chiudere la questione una volta per tutte. Si vedono, lei le dice che sta frequentando un’altra persona e non è interessata, ma l’ex le chiede di riprovarci, si baciano. Da qui ne esce una confusione inizia a rivederlo e a non sapere cosa vuole, io le lascio tempo per capire, ci ritroviamo ad andare in vacanza insieme con altri due amici che erano già prenotate da mesi, torniamo dalle ferie in cui non sono mancate emozioni forti, torniamo e manda messaggi forti sia scritti che comportamentali per una settimana. successivamente ci vediamo e ne esce che è andata due giorni con l’altro e sé ritrovata con più dubbi di prima. Dice che da me vuole amicizia(che non cè mai stata fin dall’inizio),a me sembra che voglia tenere due piedi in una scarpa di modo che capito cosè, perché è successo quel bacio e cosa prova per l’altro, in caso negativo ci sia io. Ora è da una settimana che non la sento e vedo, leho detto che sono stanco di questa situazione in cui non capisce cosa vuole e che mene sarei andato di modo che si svegli finche non sarà arrivata a una decisione vera, lei ovviamente non ne era d’accordo, ma lho fatto, sparito, reset insomma. Il mio dubbio riguarda al fatto che a fine reset dovrei tornare io, ma in questo caso dovrebbe esser lei a tornare in seguito a una qualsiasi decisione prenda giusto? non ha senso che una volta cambiato me stesso io torni.
    Grazie!!

    1. Si, hai ragione, deve farsi sentire lei e con le idee ben chiare. Tu intanto vai avanti per la tua vita, conosci altre ragazze e goditela, non ha senso stare male per una che ancora pensa ad all’Ex!

  115. Quando dico di “concludere” intendo agire provare ad ottenere un appuntamento o almeno il numero di telefono in modo da poterci restare in contatto perchè ho solo quest’unica possibilità di vederla e non ho il suo cellulare o altro per comunicare con lei.

  116. Ciao Sensei, sto applicando alla lettera il reset (più di 2 mesi che non la vedo e non ho avuto alcun tipo di contatto) dopo che mi dichiarai con un biglietto lasciato sul parabrezza della macchina. In questo periodo di reset sto cercando di lavorare su me stesso (sono molto timido), cambiare look, e provo ad applicare tutti i consigli dei tuoi articoli. Ora la prossima settimana sono certo di vederla e volevo tornare alla carica con lei ma il problema e che saremo in comitiva e questo mi crea un disagio che mi porterà a non concludere, come posso superare questa cosa?

    1. Cosa devi concludere? Ma ancora non hai capito che se vai con questo atteggiamento, con queste aspettative, il risultato sarà un fiasco? Invece passa una giornata piacevole, divertiti, scambiaci giusto due chiacchiere e applica il caldo/freddo. Se sei timido fai il test sul sito e in caso la tua timidezza sia così importante prova a leggere l’ebook Bye Bye Timidezza.

  117. È proprio per questo che il cellulare mi blocca. Non lo uso mai, non so se scriverle o chiamarla. Nel primo caso mi scoccerei per non poter fare contatto fisico, nel secondo idem.

  118. Ciao sensei, ieri ho conosciuto una ragazza in una libreria. Eravamo in coda per pagare, rompo il ghiaccio, una chiacchiera tira l’altra e nasce un piccolo feeling tra di noi. Dopo aver pagato, mi saluta, mi fa un sacco di in bocca al lupo e va via. Comincio ad esser preso dai rimorsi per non averle chiesto il numero, così torno indietro, la cerco e la ritrovo. Le chiedo di vederci per un caffè, palesandole in maniera chiara il mio interesse. Accetta, ci scambiamo i numeri. L’unico problema è che abita a due ore da Milano, la mia città, e mi ha detto che tra una settimana e mezza deve dare un esame, quindi non ha il tempo di fare un viaggetto simile. Nel mentre mi ha chiesto di tenerci in contatto via cell. Tu sensei, cosa mi suggerisci di fare?

  119. Ciao Sensei,
    ho letto l’articolo, e letto il libro sul conquistare la ragazza che mi piace, ma mi trovo in una situazione un po’ particolare. Ho conosciuto la tipa in questione nel negozio in cui lavora e poi l’anno scorso per fortunata coincidenza me la sono ritrovata in palestra. Ci siamo avvicinati, ma sempre in situazione di amicizia o flirt scherzoso, anche perché è già fidanzata da 7 anni con uno di fuori (con il quale, negli ultimi 5 anni, si vedono 1 settimana ogni 3 mesi circa…). Memore di esperienze passate, non sono stato particolarmente orsetto o zerbino, ma probabilmente appiccicoso sì, visto che mi fermavo sempre a parlare con lei dopo la lezione o agli attrezzi. Un paio di volte con delle scuse le ho chiesto il numero o invitata ad uscire, ma niente.
    Da qualche mese ho applicato il reset, e all’inizio andava anche bene, solo che nel frattempo lei non ha rinnovato l’abbonamento in palestra. Da fonti indirette, so che si è trasferita in una zona un po’ più lontana della città, che non sa se torna in palestra e, nel caso, non è più detto sia quella dove vado io.
    Che m’invento? Non abbiamo amici in comune e non ci siamo mai frequentati fuori. So appunto dove lavora, ma non è il tipo di posto che si frequenta abitualmente. Se mi piazzo lì troppo spesso con palesi scuse, dò l’addio al “freddo”, e comunque sul lavoro, con anche il capo che controlla, è sempre professionale. Organizzandomi e pattugliando molto potrei cercare di passare le volte in cui è sola ma, ammesso di riuscirci, e di non essere interrotto da colleghi o clienti, non ricadrei nell’appiccicosità del passato, visto che dovrei essere sempre io ad andare da lei? In pratica ho perso il controllo del freddo e del caldo, e non ho nemmeno modo di passare per alfa in sua presenza. Consigli?
    Grazie!

    1. Lasciala perdere, hai avuto la tua occasione e non l’hai sfrutatta, che ti serva di lezione. Ora sta all’Universo… e vediamo se ti vuole dare una seconda chance.

  120. Ciao sensei, ultimamente sto sentendo una ragazza che ho conosciuto quest’estate, lavorando part time, già allora sembrava interessata a me, scherzava e si muoveva in un certo modo (era fidanzata, per cinque anni)… ora mi ha chiesto di rivederci in un paio di occasioni (in gruppo in amicizia) e ci sono andato, senza troppe pretese con l’idea di godermi solo le serate… fino a che mi ha chiesto di andare ad uno stage di ballo (mai praticato, è stato divertente) e lì mi dice così all’improvviso “sai, mi sono lasciata col mio ragazzo, mi ha lasciato lui”. Da come si comportava notavo qualcosa di strano, infatti pare che cerchi di fare qualsiasi cosa pur di mantenere occupata la mente e senza dare a vedere il proprio malessere… è una situazione un po delicata, credi che debba comportarmi con lei come se fosse una qualsiasi altra ragazza? se accenna all’ex devo cambiare discorso? (così ho fatto con lei l’ultima volta, nonostante abbia notato la sua tristezza e io sia riuscito a mascherare la mia sorpresa). Insomma potrei continuare ad andare a questo stage, però ho la sensazione di dover andarci con lei coi piedi di piombo… tu che dici?

    1. Io una così la lascerei perdere subito, è ancora innamorata e ferita, tu saresti solo un passatempo.

  121. Ciao Sensei,
    grazie dell’articolo.
    Come dici in tutti i tuoi lavori il reset è, mia personale opinione, lo strumento più difficile da attuare perchè ci si fanno tante di quelle paranoie incredibili e vengono fuori tutte, ma proprio tutte, le nostre forze interne resistenti al cambiamento e al “obbligo” di metterci in gioco davvero.
    Alcune di quelle che ho sentito e sento sono, ad esempio, la solita paura di perderla, la consapevolezza di essere stato in errore e di aver sbagliato (il senso di colpa) – che ti fa convincere che provare dei sentimenti (infatuazione, attrazione, desiderio o semplicemente goderti la sua compagnia) sia incosciamente sbagliato – , il renderti conto di avere “un problema” (poca coscienza di se in campo sentimentale nel non riuscire a gestire le emozioni e quindi cercare continuamente approvazione e sicurezza e affetto nella ragazza che ci interessa), quel gran bastardo dell’orgoglio (che molte volte si confonde con la sicurezza in se stessi, ma sono due cose completamente diverse, il primo è negativo, la seconda è la vera alphaness) e il TERRORE di dover fare qualcosa che non si è mai provato, sapendo benissimo che il rischio è alto e mettere in conto che questo può portare a “distruggere” tutto il castello che si è creato e rimanere SOLO. La posta in gioco è alta…ma non è lei, è te stesso. Si rischia, continuando a non comportarci in maniera sana e da uomo di rovinarsi veramente la vita. Il tempo passa in fretta, i giorni diventano mesi e spesso anni.
    Ma…
    Qui si gioca tutto e anche se sono ricaduto (credetemi …dopo che riesci a migliorare ed essere un uomo migliore, con dei comportamenti sani, ripercorrere le stesse caXXo di strade errate, lentamente, fino a rientrare quasi al punto di partenza è una mazzata incredibile) è fondamentale rialzarsi perchè, la vita è nostra ed è una, ce la stiamo rovinando con le nostre mani e, cosa non da meno, si va a rovinare e turbare quella di lei. La sua libertà di scelta (anche di mandarci a cagare, di considerarci meno di zero), come dice Sensei, è inviolabile.
    Davvero per sedurre o lasciare andare bisogna essere consapevoli che si possa distruggere tutto, bisogna avere le palle di rischiare. Per poter accettare il possibile “sfascio” si deve lavorare su se stessi e sui propri valori.
    Come ti dicevo io sono in reset, ora non per sedurla (non l’ho mai fatto davvero) in questo momento ma perchè è necessario per me e per lasciarla in pace. Poi, e solo nel caso in cui l’Universo mi faccia qualche sorpresa in merito, deciderò se sedurla. Ma non dev’essere solo un dare (ho sempre “dato” tutto io – secondo me -) prima di dare dovrò ricevere qualcosa. Altrimenti è un suicidio emotivo e un’oppressione nei suoi confronti. Acquisterò l’ebook molto volentieri. Come citi in un articolo… se si vuole veramente una persona lasciala libera di andare… se torna potrà essere tua altrimenti… è giusto che sia così… è la vita.

    1. E tu dici di essere tornato al punto di partenza? Rileggi il commento, perchè sei molto più avanti di quanto tu possa credere.