Di seguito il commento che ci ha lasciato Simo, un lettore di TpS e la sua esperienza di conquista con una ragazza. Lo ringrazio personalmente perchè sapere che il Percorso aiuta ed ha aiutato tante persone peresserepiù felici è per me motivo di grande gioia.

Simo, oltre ad aver applicato quanto trovato su TpS lo ha anche fatto suo e modificato in base alla sua personal esperienza e modo di essere, dando vita ad un “momento magico”, basta chiacchiere, ecco la sua storia:

“Ciao a tutti, e in particolare al caro amico Sensei che ho avuto modo di conoscere “virtualmente”… è un numero 1.

Voglio raccontarvi la mia storia, perchè ho fatto punto per punto tutti i Suoi insegnamenti una sera e mi hanno portato un risultato inimmaginabile. Lo condivido con tutti voi, sperando possiate farne tesoro.

Sera, ore 22.30. Centro di una località turistica sul lago. Affollato di gente.
Sono seduto con altri 4 amici su un muretto a mangiare un gelato. Arriva ad un certo punto una ragazza, abbastanza brilla, accompagnata da 4 amiche. Questa ragazza brilla inizia a chiedere delle cose ad uno dei miei amici. Io guardo le altre ragazze che ci sono. Una mi piace. La punto. Ma è vicinissima ad una sua amica.
FASE1:  ROMPIGHIACCIO
Le guardo entrambe e le dico… “Ma siete sorelle?!!!” .Ho detto questo per rompere il ghiaccio. Fa sempre effetto alle ragazze sentirsi dire questo, almeno per la mia esperienza.Loro sorridono e dicono “no perchè?!!” e inizio a dirle che si assomigliavano e davvero sembravano simili. Non lo pensavo. Ma in fondo flirtare non è anche mentire?Inizio a parlare con queste due ragazze. Scopro che sono lì in questi 2 giorni in vacanza ma vengono un po’ da lontano, 150 km di distanza circa.

FASE 2: CONTATTO FISICO

contatto fisico uomo donna
Nuovo ebook il contatto fisico!

Ora devo fare un contatto fisico. Inizio a dire che so leggere la mano. Prendo la mano di quella che NON mi interessa e inizio a raccontare cose inventate di sana pianta. Avessi visto che occhioni faceva mentre gli raccontavo!!!Poi passo alla mia preda. Stessa cosa e stessi occhioni. Il trucco nel leggere la mano e farsi prima un’idea di come è una persona e indicare delle linee a caso sulla mano e dire ad esempio “beh…da questi linea si vede che sei una ragazza molto sensibile…”!!!!
FASE3: ISOLARE
Ora però devo isolarla dalla sua amica. Lei mi sta dicendo l’università che ha fatto. Tanto che mi racconta dell’università io già le sto tenendo il fianco. Poi con una abile mossa, mentre lei mi racconta un piccolo aneddoto le dico, “ah sì davvero??? spiegami meglio…” e con una abile mossa la isolo. La porto via, con la mia bella mano sul suo fianco. La porto distante 5 metri dalle sue amiche. Non la posso allontanare completamente, allenterei la tensione sessuale e aumenterei la sua preoccupazione. Tengo questa distanza per 10 minuti.
FASE 4 :LASCIA MUOVERE LA PREDA
Il Linguaggio del Corpo: Come Capire se le piaciMentre siamo distanti ci raccontiamo entrambi un po’ di cose, io personalmente gli ho raccontato cose vere, nessuna balla. Lei mi piaceva veramente, pertanto il linguaggio del corpo avrebbe fatto il resto. Avrebbe fatto quello che nessuna parola magica sarebbe riuscita a fare.Le chiedo se vuole venire sul molo. Lei mi dice di no. Non demordo assolutamente e non ci rimango male. Anzi, la capisco. Però so anche che stasera può essere la mia preda, voglio vedere questa preda dove mi porta. Mi lancia un primo segnale. Io le dico che starò lì anche la prossima settimana, le chiedo se mi vuole venire a trovare. Lei ci pensa su. Non è un pensarci normale, un pensarci di circostanza per evitare di dirmi “mai e poi mai”. Mi dice. Guarda non pensare male e che ti voglia dare buca. Il 21 sono a “?????” però il 22 e il 23 sono libera… si potrebbe fare.
E infatti… dopo 5 minuti mi chiede “mi porti in quel bar (che era di fianco a noi) a prendere un drink?”.
FASE 5: DIVERTILA MA RISPETTALA
Andiamo a prendere da bere. Dal suo alito avevo capito che aveva bevuto qualcosa prima. Le chiedo se se la sente di prendere un cocktail “pesante”, se pensa di non reggerlo ci prendiamo qualcosa di leggero, non voglio ubriacarla. E’ stata la mia mossa vincente. Lo imparerò più tardi però. L’ho rispettata, sinceramente l’ho rispettata. Non volevo trascinarmi o palpeggiare una ragazza ubriaca. Mi sentirei un pervertito e non sarei neanche un vittorioso. Prendo due coca e rum, li pago io. Non è da me, però non mi sembrava il caso chiederle soldi. Tutto stava procedendo bene, avrei rotto l’atmosfera dicendo “mi dai 5 €?” Non stava nascendo una storia d’amore, stava nascendo una storia di flirt. Lei mi parla, il volume nel locale è quasi assordante, io non capisco bene cosa mi dice ma non mi importa granchè. Capisco che si è lasciata da un paio di settimane con il suo ragazzo. Però assolutamente non le faccio alcuna domanda in merito, le farei solo riaffiorare i ricordi… e le avrei rovinato la situazione di idillio che avevo instaurato. Mai parlare con una ragazza del’ex.Per me lei è bellissima e le nostre labbra mentre ci parliamo quasi si sfiorano. Finiamo di bere il drink (o meglio io lo finisco lei ne beve metà). Stiamo uscendo dal bar. Io penso “Peccato… ora ritorneremo dagli amici e questa bella magia sarà finita….”
FASE 6: FARLE VIVERE UNA MAGIA”
… però se io vivo una magia che non voglio che finisca. Anche lei non vorrà finire questa magia!!!”Appena usciti dal locale, sempre prendendola per un fianco le dico “Seguimi, che ti porto a vedere il molo”. Con decisione e fermezza. Lei senza colpo ferire dice “OK”. Rimango colpito dalla sua scioltezza nella risposta. Solo UN QUARTO d’ORA PRIMA mi ero preso un NO secco.
FASE 7: COLPIRE E AFFONDARE
La porto al molo, a 500 metri da dove era il bar e le sue amiche, le faccio vedere il panorama, le parlo per 10 secondi attaccato alle sue labbra… e poi… per i successivi 20 minuti ci siamo lasciati andare…
Ad un certo punto le sue amiche chiamano, la stanno aspettando. Lei fa per allontanarmi con le braccia visto che eravamo avvinghiati… io faccio per allontanarmi… ma poi la sbatto con la schiena contro il muro e avvinghiata lì ci baciamo per altri 5 minuti.
FASE 8: CONCLUSIONE
Non voglio avere rimpianti, le dico lasciami il numero perchè voglio rimanere in contatto con te. Mi piaci. Lei mi dà il suo numero, le faccio uno squillo per vedere che non mi abbia detto un numero farlocco. Le faccio lo squillo e il suo telefono si illumina. Mi ha detto anche il suo nome e cognome. Mi ha detto di aggiungerla su FB, oggi l’ho ricercata in Facebook e l’ho trovata.
Ci siamo salutati, distanti dai nostri amici, con un ultimo bacio, sul ponte di questa località.

Avrei voluto rivederla, conoscerla, sapere meglio chi è. E amarla così tanto da sposarla e avere dei figli.

E’ passato un anno ormai, porto nel cuore questa bellissima serata, e il pensiero di un amore mai nato.

Un abbraccio a tutti i lettori di TPS e in parti”.

18 Commenti

  1. Storia bellissima tranne che nel finale. Sinceramente condivido l’opinione di quanti hanno scritto che non si comprende il perché Simo non abbia cercato di rivederla. Non dovevano vedersi il 22 e il 23? Perchè è saltato tutto? Sensei risponde a Federico che Simo ha agito col cuore: ma è proprio per il cuore che dovevano rivedersi, questo non è ragionare con la logica, ma esattamente il contrario, è ragionare con il cuore. E non condivido nemmeno la risposta a Daniele in cui si dice che la seduzione è molto di più che far sesso o conquistare una ragazza per tutta la vita. In questo caso è proprio il contrario, è stato molto di meno, perchè non c’è stato alcun seguito, nulla di nulla, quando avrebbe potuto essere molto di più. E sinceramente rimane il mistero del perché non si siano visti il 22 e il 23.

  2. Ciao Sensei, sono qui per chiederti un paio di chiaramenti. Una ragazza (la classica ‘ambita’) che flirta con te, il contatto fisico a livelli altissimi e tutto il resto, perchè poi si scosta e non si fa baciare nonostante invii messaggi positivi e di interesse? Non è di certo per non essere considerata una tipa facile, conoscendo il soggetto. Tu cosa ne pensi?
    E per ultimo, credi che una seduzione diretta, con tanto contatto fisico sin dall’inizio e battutine maliziose, possa a volte portare le ragazze a non fidarsi e quindi al fallimento?

    • Ma come posso saperlo io?! Saper sedurre non significa saper leggere il pensiero come uno degli X-Men… O non le piaci oppure avrà le sue ragioni. Te puoi solo o accettare i suoi comportamenti e continuare oppure lasciarla stare.

  3. Ho letto i vostri commenti con grande interesse, siete una bella community.
    Vi aggiorno a distanza di un paio d’anni circa, su WhatsApp saltuariamente (ogni 4-6 mesi) le mando un mess… Glielo mando quando vedo o accade un qualcosa che me la ricorda… È successo con un tramonto ad esempio. Lei mi risponde ai mess… Però con risposte brevi che non lasciano spazio a contro battute…. Sicuramente non si ricorda di me.
    Su Facebook dopo un anno circa dal nostro incontro le ho chiesto l amicizia, però mi ha bloccato immediatamente il contatto. Anche in questo caso, non c è stata alcuna interazione e penso non mi abbia assolutamente riconosciuto.
    Rimarrá per sempre il ricordo di una serata speciale, questo è il regalo piú bello.

  4. Ciao Sensei, ti allego un link… www. coriere.net/#!Più-sei-stupido-più-possibilità-hai-di-fidanzarti-Lo-rivela-uno-studio/cu6k/5631c2380cf2ce5bf4324d9f
    Ho trovato questo articolo sulla mia bacheca facebook e ti volevo rendere partecipe. Non so se è una presa in giro – visto il nome del sito – ma comunque ci sarà qualcuno che lo legge.
    Dico solo una cosa: credo sia, anche se fosse in maniera ironica, una visione reale che hanno molte persone. Vorrei sapere cosa ne pensi.
    Chiudo dicendo che se uno è così stupido da credere ad affermazioni del genere è giusto che rimanga da solo…

    • A me sembra che l’unico che scrive puttanate è il fenomenale autore che mette un titolo a effetto che non ha nulla a che vedere con il contenuto. Ha fatto una confusione enorme tra intelligenza, omologazione e soprattutto seduzione. E in più se prendi come riferimento facebook, che è la patria dei pecoroni per fare una statistica di questo genere dimostri che come scienziato non sei un molto sveglio. Il contesto è fondamentale, prova a fare lo stesso test in una scuola di recitazione o di scrittura creativa e vediamo se vincono quelli dei selfie o persone più dinamiche e ricche di contenuti. Tra omologati ci si piglia, è più facile e pure più noioso. Se uno vuole ficcare il pisello in una vagina glielo spiego in 3 minuti come si fa a portarsi una casa, se invece vuole di più allora ha “da faticà”, ma ne vale la pena!
      Ps: grazie per lo spunto molto interessante, è che io non ho facebook… 🙂

  5. Una seduzione perfetta, tranne che nel finale. In effetti condivido le perplessità di quanti non capiscono perchè lui non l’abbia più contattata. Al commento di Federico si dice che in queste situazioni si agisce col cuore. Ma è proprio per il cuore che doveva ricontattarla! E’ proprio il cuore che gli dice di contattarla, visto che addirittura dopo un anno pensa ancora a lei! Ricontattarla non è agire con la logica ma con il cuore! Che senso ha pensare a una ragazza e non fare nulla per rivederla?

  6. La storia è molto bella, però anch’io sinceramente non capisco perchè lui non l’abbia più contattata. Se gli piaceva così tanto e se tutto era andato bene perchè non l’ha più contattata? Non ne capisco il senso. Dice addirittura di pensare ancora a lei dopo un anno. Ma perchè allora non la contatta?

  7. Una toria molto triste, direi.
    Hai rimorchiato alla grande, ti piaceva molto e non hai fatto nulla per far nascere una storia. Ma che roba è ? Ti piaceva oppure no ? O forse ti paiceva solo fisicamente e allora in qusto caso hai fatto benissimo a non rivederla.

  8. Bellissimo racconto,bellissima storia che ha man mano che leggevo aperto sempre più il mio sorriso,in un crescendo di entusiasmo per il nostro protagonista,che gol dopo gol vinceva la partita.
    Mi ha però lasciato l’amaro in bocca il finale,che davvero non mi aspettavo,viste le premesse.Sinceramente prima della parte in cui si scambiano i contatti pensavo fosse una conquista comunque destinata a non avere un futuro,visto anche il contesto,poi però son rimasto sorpreso positivamente del fatto che lei gli abbia effettivamente dato il suo numero e il contatto fb,per cui non mi aspettavo che non si sarebbero più rivisti.Il perché forse non lo sa nessuno,ma non credo che lui abbia sbagliato qualcosa,anzi,mi sembra sia stata una seduzione perfetta.Peccato davvero non abbia avuto un seguito…anche se certo è esagerato che lui dica che l’avrebbe sposata etc quando era alla fine una che aveva appena conosciuto.
    Non so che idea ti sia fatto tu Sensei.

  9. Grazie per aver condiviso questa esperienza…dimostra come nel quotidiano le occasioni ci siano ma NOI non le sfruttiamo….

  10. Bell’articolo, la teoria messa in pratica. Però perchè se Simo era così interessato non l’ha più vista nè sentita? Visto che dice che avrebbe voluto amarla e addirittura sposarla non è stata una cosa lasciata a metà? E perchè non si sono più visti il 22 e 23? Non avevano un appuntamento? Non capisco, mi sembra comunque una cosa fatta a metà, incompiuta. Aveva il numero, il contatto facebook, perchè è finito tutto così? Ha fatto tutto bene quella serata ma secondo me ha sbagliato il dopo, ha fatto un lavoro solo parziale.

    • Purtroppo non è lui ad aver sbagliato ma, permettimi, tu a non aver capito bene il senso di quello che ha scritto. La seduzione non è finalizzata a scoparsi una tipa a sera o a conquistare una ragazza per tutta la vita, è molto di più…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here