Quali sono i segnali di una ragazza non interessata talmente palesi che si devono assolutamente notare?

Nella maggior parte dei casi mi viene domandato che cosa bisogna guardare nel linguaggio del corpo femminile per capire se ci sono speranze oppure se è il caso lasciar perdere.

In realtà a volte sappiamo perfettamente che l’altra persona non ha alcun genere di interesse verso di noi eppure continuiamo a farci del male, perché?

Linguaggio del Corpo ebookE in fin dei conti poco ci interessa di quali sono le ragioni di questo comportamento da beta e un po’ masochistico anche se, a dirla tutta, la base è probabilmente il non voler ammettere realmente a se stessi un rifiuto.

Di conseguenza, per capire quali sono i segnali di una ragazza non interessata non serve essere un esperto di linguaggio del corpo, però è il caso che li riguardiamo insieme.

Se noti, nella tua ragazza obiettivo, più di uno di questi significa chiaramente che lei non ti vuole.

Non disperare! Non vuol dire che lei non sarà mai tua, ma solo che lei non vuole stare con te per come sei e ti sei posto ora. Ricorda che puoi migliorare!

Segnali di una ragazza non interessata: i più palesi

In generale i segnali di una ragazza non interessata sono molti, loro sono delle maestre nel dire senza dire, nel tentare di far capire a noi ottusi maschi. Hanno il sesto senso ed erroneamente sono convinte che anche noi lo abbiamo: errore.

L’uomo è meno bravo della donna, di media, nell’intuire e comprendere elementi nascosti dell’animo umano. La selezione naturale ha fatto si che lei imparasse l’arte del vivere sociale molto meglio.

Studiare il linguaggio del corpo è il primo passo per avvicinarsi al mondo femminile, questo ti darà risultati (magari non subito, ma ti assicuro che arriveranno), sia per quanto riguarda semplici rapporti sociali ma soprattutto in SEDUZIONE.

Il linguaggio paraverbale non è solo utile per intuire stati d’animo ed emozioni, ma è anche fondamentale per dire senza dire. Detto questo vediamo alcuni dei segnali di una ragazza non interessata.

  1. Non flirta con te. Come ben saprai flirtare è un gioco divertente e utile, e una ragazza lo fa spesso senza darci troppo peso. Significa che se flirta con te potrebbe farlo solo per il piacere di farlo, senza secondi fini oppure perché sa che potrebbe ottenere qualcosa da te. Se non accetta un tuo flirt allora vuol dire che proprio non le interessi e ha già capito che ti piace, così per evitare fastidi ti allontana. Ripeto: se flirta non vuol dire che le piaci, ma se non flirta è quasi certo che NON le interessi.
  2. Gli sms e messaggi. Ormai la seduzione si muove anche sul binario “social”, personalmente non amo molto questi metodi ma credo sia utile conoscere le basi. Se lei non risponde, oppure lo fa in modo molto telegrafico e senza fare alcuna domanda, allora non è interessata. Non ci sono ne se, ne ma, ne forse! Puoi star certo che se la contatti quando è impegnata (es. lavoro), potrà anche essere telegrafica ma poi si farà risentire lei.
  3. Non accetta mai un tuo invito per uscire da soli. Anche qui noi maschi siamo dei fenomeni a prenderci per i fondelli da soli. In questo caso la situazione è ancora più chiara: non esce conte = non le interessi (o non a sufficienza per darti una chance).
  4. Schiva le tue battute più “sensuali“. Se una non prova interesse non darà alcun feedback a una tua frase un po’ maliziosa, tenderà a schivarla come Neo in Matrix schiva i proiettili!
  5. Eviterà o non ricambierà il contatto fisico.
  6. Potrebbe prima accettare un tuo invito, per poi scusarsi prima dell’appuntamento per non poter venire. Qui la discriminante è semplice: se ti dice solo che non può è chiaro che si tratta di un segnale di non interesse. Se invece lei stessa ti propone un’eventuale alternativa allora ancora sei in gioco.
  7. Non ti manda segnali di interesse! Sembra banale ma il corpo parla in continuazione, quindi o ti manda messaggi paraverbali che indicano che le piaci oppure, se non lo fa, significa che NON le piaci. Lo so, è banale, eppure in troppi non se ne rendono conto.

Sono solo questi i segnali di una ragazza non interessata? In realtà basta poco per capirlo allenandosi nella lettura del linguaggio del corpo e facendo tante esperienze.

L’empatia è una dote utile e meravigliosa che non si sviluppa leggendo Prévert, ma stando in mezzo alla gente facendo esperienze e una marea di errori.

23 Commenti

  1. Salve sensei, se ci sei batti un colpo. Purtroppo la mia storia è troppo complicata e non trovo da nessuna parte un argomento che ridipinga questa situazione e forse solo tu puoi aiutarmi. Parto subito col dire che ho conosciuto questa ragazza grazie ad un mio amico perchè era la sua fidanzata e questo non è l’amico con cui mi sento per uscire le sere o organizzare cose e quant’altro ma c’è stato sempre un buon rapporto e non lo vorrei rovinare… Loro non stavano per niente bene insieme e litigavano in continuazione, si lasciavano, si rimettevano e andava avanti così… fino a quando questo ragazzo non lascia lei per andare in vacanza con altri amici della sua comitiva compresa la sua ex ragazza ( la realtà dei fatti è che non l’ha lasciata in maniera esplicita ma ha combinato un casino apposta per litigare e farsi lasciare e andare in vacanza dove c’era la sua ex ). Nel mentre io e questa ragazza ci troviamo ad una festa di laurea dato che avevamo un amico in comune e partendo dal più stupido dei discorsi ci siamo allontanati dal gruppo di persone sempre più, arrivando ad argomenti sempre più interessanti in un punto in cui non passava nessuno. Ci tengo a chiarire alcune cose però: quando abbiamo cominciato a parlare, lei ha messo subito in chiaro che non era più fidanzata con l’amico mio senza che io gliel’avessi chiesto, poi si vedeva un grande interesse nello stare esclusivamente con me in quella serata perchè quando si avvicinava qualcuno per parlarle lei cercava sempre di ignorarlo e alla fine della serata io mi ero spostato dall’altra parte della villa e lei prima di andarsene ha fatto il giro della villa, è venuta da me a salutarmi ( dandomi i 2 baci come classico saluto mettendomi un braccio intorno al fianco, dopodichè se ne è andata dicendomi : ” continueremo i nostri discorsi “). Il giorno dopo mi sono fatto sentire io su facebook e la conversazione andava a meraviglia ma gli spunti della conversazione dovevo sempre darli io, sembrava che quell’interesse che aveva mostrato di persona si era un po’ alleviato. Alla fine della conversazione non l’ho vista molto presa così ho pensato che fosse successo qualcosa e ho lasciato stare per vedere se aveva voglia di riprendere la conversazione lei qualche giorno dopo. Lei non si fa sentire e nel frattempo torna il suo (ormai ex) ragazzo dalla vacanza e succede un mezzo casino perchè in un primo momento sembra che a lei non interessi ma poi c’è stata la volontà da parte di entrambi a provare nel rifrequentarsi (diciamo partendo da zero). Dopo un paio di settimane dalla festa di laurea c’è un compleanno di un altro mio amico che invita sia me che lei ancora qui la location è una villa. Ritorno indietro di un paio di giorni dicendoti subito che le scrivo un giorno prima del compleanno chiedendole come stesse e cercando di capire la situazione con il suo ex/attuale ragazzo (dico così perchè non si capiva se stessero insieme o no) e lei mi risponde che è davvero confusa e che vorrebbe una pausa, poi mi chiede in continuazione cosa dovrebbe fare dicendomi che lei in questo momento stava bene da sola ma in alcuni momenti della sua vita sentiva la forte mancanza del suo ex/attuale ragazzo. Sinceramente vedendola parlare così mi sono sentito trattato da amico perchè aveva fatto riferimento a lui e magari non ha provato a parlare di altro, così le ho risposto in maniera approfondita concludendo che ci saremmo visti il giorno dopo al compleanno, dalla sua risposta finale sembrava davvero sollevata e felice dopo la nostra conversazione, mi saluta augurandomi una buona partita a calcio quella stessa sera. Al compleanno all’inizio sembra un’altra persona, infatti se non andavo io a salutarla evoglia a morire di crepacuore, poi però le cose sono cambiate… perchè in un momento in cui mi appoggio un attimo e fisso il vuoto lei mi sbuca alle spalle chiedendomi se avessi bevuto troppo, la rassicuro che sto bene e lei ritorna dai suoi amici più stretti, in un secondo momento ancora quando mi sono isolato mi sbuca alle spalle provando a intavolare una conversazione ma non appena vede arrivare altri amici miei , lei fugge e poi alla fine della serata ho provato volontariamente a isolarmi sedendomi su un’altalena e indovina un po’? eccola che arriva e si siede all’altalena accanto alla mia… parliamo come al nostro solito in santa pace però essendo comunque un posto a vista qualcuno si avvicinava per parlare o con me o con lei. Quanto è bella la vita quando non c’è nulla di complicato… si… nei sogni… perchè a questa festa di compleanno c’era anche il suo ex ragazzo ( amico mio ) e una volta che finisco di parlare con lei si avvicina e partiamo con il secondo round di conversazione sull’altalena… Lo vedo molto nervoso però io cerco di comportarmi da amico con lui perchè mi sembrava proprio farla sporca provarci con la sua ex davanti a lui e alla fine della serata vedo lei e lui vicini, io saluto entrambi e mentre lui mi saluta contento lei sembra quasi non volermi salutare e lo fa in modo davvero distaccato. Qualche giorno dopo lui mi chiama al telefono e si mette a piangere perchè le cose non stavano andando bene e lei si stava comportanto in maniera strana con lui, un giorno sembra che non sia successo nulla e un altro giorno non gli parla proprio.. io mi sono sentito male e ho deciso di non scriverle più fino a quando la situazione non avrebbe trovato un equilibrio… purtoppo l’equilibrio è arrivato dopo 2 mesi ,ma allo stesso tempo, a distanza di un mese dalla mia ultima chat con lei. Lui sembra sparito e lei in questo periodo non si è mai fatta sentire così mercoledì scorso mi viene la strana idea di commentarle una storia e da lì abbiamo parlato dalla sera di mercoledì alla sera di giovedì e la cosa più strana è la velocità nei messaggi… lei sembrava attaccata al telefono e quando io ho sbagliato a mandare un audio (lo volevo cancellare perchè non mi era piaciuto il modo in cui mi esprimevo) non ho fatto neanche in tempo a eliminarlo dalla chat che lei l’aveva già ascoltato. Poi sempre nella conversazione vaghiamo arrivando al concetto di amicizia dato che sia io e sia lei abbiamo avuto forte delusioni e lei mi dice :” infatti se mi chiedi se io preferisco amore o amicizia io ti rispondo amore”, a questa sua affermazione ho voluto esprimere un parere mio dicendo che fino a qualche anno prima avrei risposto che non avrei mai tradito la fiducia di un mio amico per mettermi con la sua ragazza ma avevo cambiato idea perchè mi ero illuso su un’amicizia e da lì si arriva al dunque… lei sa quale è il fatto ma mi chiede di dirglielo, io le rispondo che è troppo lungo per farlo tramite un messaggio audio e lei mi chiede di prenderci un caffè non appena è libera ( questo presuppone che si faccia sentire lei?) io le dico che per me era ok, le avevo detto che ci saremmo aggiornati ma non ci siamo più aggiornati e nel frattempo è passata un’altra settimana. Lo stesso giorno il suo ex mi chiama per uscire dopo che non lo faceva da un paio di mesi ( diciamo che sotto un lungo collegamento poteva sembrare una coincidenza perchè io mi ero sentito con un suo amico più stretto per uscire quella sera e quell’amico doveva uscire con la sua ragazza) poi però la cosa diventa strana perchè non solo mi chiede di partecipare ad una festa con lui e altri nostri amici in comune ma si propone anche di risolvere la questione tra me e un amico mio che aveva portato alla rottura della comitiva qualche anno prima ( si, eravamo nella stessa comitiva). Questo atteggiamento mi è sembrato troppo strano e ho pensato che si fossero sentiti tra di loro anche se, sia chiedendo a lei e sia chiedendo a lui entrambi mi avevano risposto che non c’erano più rapporti da almeno 3 settimane. Inizialmente ho pensato ad un complotto ma poi ho avuto davvero la conferma che tra loro non si sentivano più perchè un altro mio amico mi ha detto che ha visto il loro atteggiamento quando si sono incrociati ad una festa e lei ha completamente girato la testa per evitarlo. Due giorni dopo l’ultimo messaggio della chat lei mette una storia su instagram con l’immagine di una donna pensierosa che fuma con un calice di vino ad un tavolo da sola e con scritto: ” quanti pensieri quando non parli, però che noia decifrarti”. Inizialmente ho pensato fosse riferito a me perchè non ci sentivamo da due giorni però poi ho pensato che siccome lei è veramente una bella ragazza potrebbe essere riferito a chiunque e potrebbe parlare con chiunque in un qualsiasi momento. Comunque la cosa che mi da più fastidio è che io me ne vado in paranoia perchè io se il mio amico sapesse con certezza che mi sto sentendo con lei posso dire addio alla nostra amicizia e se lei non è convinta o non prova interessa ma magari si comporta solo da amica (?) io perderei sia l’uno che l’altra ed è quello che voglio evitare… se lei è interessata le chiedo di uscire, se non lo è voglio mantenere il rapporto con il mio amico però se lo dovessi fare di nascosto lui mi sputerebbe in faccia. Il punto è che non so come muovermi perchè non so interpretare i suoi atteggiamenti e il suo modo di fare… ma io mi chiedo .. a lei cosa le costa scrivermi una volta? Almeno io capirei che sta pensando a me e non perchè le ho scritto io allora la conversazione va a gonfie vele. E’ davvero una situazione brutta e non sto dormendo in questi giorni… forse è una situazione troppo complicata anche per te, mio caro sensei. Quindi prova a rispondermi a queste domande: secondo te lei prova interesse o mi vede come un potenziale amico? Può essere che lei si stia solo divertendo e che abbia solo bisogno di attenzioni ma di me non gli interessa nulla? Può essere che invece io le piaccio però non le piace il fatto che le scrivo effettivamente poco e quindi lei per ripicca non mi scrive? Può essere che lei pensi che essendo un amico del suo ex, il mio comportamento è molto fraintendibile e non si vuole esporre a contattarmi perchè potrebbe passare per la prostituta di turno che cerca subito altre storie? Non so proprio che fare… sono disperato.

  2. Leggendo sul libro i listoni dei segnali delle ragazze o di interesse (es- togliere le barriere toccare la bocca ecc.) mi è venuta una domanda – hanno una qualche “utilità” se questi segnali di interesse sono applicati anche dal maschio?

    • Elabora meglio la domanda perché come l’hai scritta non significa molto, intendi forse “applicati al maschio?”. Perché i segnali sono applicati dai ragazze per le ragazze…

  3. Ciao Sensei.

    Innanzitutto complimenti per la pagina.

    Avrei una domanda interessante.
    Su questa pagina hai fatto il riassunto della mia storia con una ragazza. Sembra veramente di leggere la mia storia.
    La prima sera ha flirtato con me ed io con lei. Ha funzionato tutto alla perfezione.
    Dopodiché disinteresse totale da parte sua. È svanito tutto.
    A me dispiace, perché io ci credevo molto.

    Solo che lei non ha mai detto di no. Mi ha sempre risposto anche se dopo tanto tempo e non rifacendo domande o interessandosi di me.
    Ora, io sono un tipo che se vede che le persone non si interessano di me le manda a quel paese. Soprattutto dopo averci provato diverse volte.

    Secondo te Sensei, devo continuare a perseverare? O devo lasciare perdere?

  4. Ciao Sensei, ti leggo da qualche anno oramai e devo dire che hai contribuito al grande cambiamento che c’è stato in me. Leggendo i tuoi “post” nel blog ho trovato praticamente sempre le risposte ai miei dubbi e mi sono tolto molte soddisfazioni, ma ora i nodi sono venuti al pettine e per questo ti scrivo.
    Sono totalmente cotto di una collega di lavoro, ci conosciamo da un paio d’anni e dividiamo pausa caffe e pausa pranzo, insieme ad altri colleghi, ma fino a poco tempo fa lei era occupata e quindi a parte il normale parlare e qualche battuta più in la non mi sono mai spinto, ma abbiamo sempre avuto un bel rapporto. Da quando è libera invece ho iniziato a guardarla con un occhio diverso fino a sentirmi come sono ora, cioè cotto. Il mio problema sta nel fatto che non riesco a capirla e non so più che fare, mi sento fermo, immobile. Lei ha un carattere molto espansivo ed esuberante con tutti, con tutti ride e scherza, con tutti fa e riceve contatto fisico esattamente come fa con me, si comportava in questo modo comunque anche quando era occupata. Le cose che fa con me rispetto agli altri sono dividere la colazione (quindi metà io e metà lei) ed il pranzo. Si è offerta di accompagnarmi (idea tutta sua) ad un centro commerciale per aiutarmi a fare acquisti per la casa e ci siamo stati un sabato, il centro commerciale sta a circa 2 ore di macchina da dove abitiamo, mi sono fatto venire a prendere, abbiamo usato la sua macchina ed ha guidato lei. Quando le scrivo mi risponde praticamente quasi subito e capita abbastanza che sia lei a scrivermi dal nulla (ma per ques’ultima cosa non sono come si comporta con gli altri). Ho cercato di interpretarla, ho comprato il tuo ebook sul linguaggio del corpo, ma non riesco a venirne a capo, mi sembra che tutto quello che fa caschi nel rapporto di amicizia. Lei ha un cane e nel weekend le piace andare in montagna a passeggiare rimanendo fuori anche tutto il giorno, io vivo il weekend praticamente soltanto di notte (e questo lei lo sa) e comunque lei non è molto propensa ad uscire nel dopocena, quello che mi frena nel proporle un giro il pomeriggio invece è il fatto che, impressione mia, potrebbe sembrarle strano e sospetto dato il mio abituale stile di vita. Ultimamente si è proposta di aiutarmi a fare la spesa, le ho riposto scherzosamente con una negazione, però in cuor mio sarei tentato di accettare per poter passare del tempo insieme. In pratica tirando le somme non so più che fare…non so come approcciarla,mi sento vuoto e senza idee…Accetto qualsiasi consiglio!!

    • Tu non stai chiedendo un semplice consiglio, dato che non hai fatto alcuna domanda specifica ma hai scritto solo un’inutile sequela di scuse per le quali non agisci. Mi leggerai da tanto, di certo ne hai tratto benefici dal punto di vista personale ma di seduzione poco o nulla. Si deve osare, mettersi in gioco rischiando concretamente di fallire. Invece tu sei così terrorizzato che scansi qualsiasi possibilità di stare con lei facendoti mille seghe mentali. che dici iniziamo a sedurla davvero? Il contatto fisico è importante, ma solo una parte della seduzione: flirta con lei, fai qualche battuta sessuale (leggere all’inizio) e soprattutto esci dai tuoi caxxo di schemi mentali e RISCHIA!

  5. Ciao Sensei.
    Ultimamente mi è capitato di affrontare con vari ragazze e ragazze l’argomento rimorchio; nello specifico, rimorchiare persone già fidanzate.
    Poco tempo già ti scrissi un commento su questo tema e sul mio punto di vista (non so se lo ricordi).
    Ad ogni modo, parlando di questo argomento con più persone (e di età differente), mi è arrivata spesso una risposta comune; parafrasando un po, mi hanno detto “io mi metto nei panni della sua ragazza/ragazzo. Non deve essere bello sentirsi tradire”.
    Spero di aver spiegato cosa intendo.
    La domanda allora è: perché secondo te si “riduco” ad immedesimarsi negli altri, piuttosto che seguire quello che voglio fare loro?
    Non facciamo noi più fatica ad essere qualcun’altro che non siamo, anziché essere semplicemente noi stessi?

    • Credo che le tue domande denotino che pensi con la tua testa: bravo! Tu hai compreso come siano il tuo giudizio e la tua coscienza le uniche voci che meriti di sentire, se altri non sono capaci di farlo puoi solo prenderne atto e “guarda e passa” (cit.).

      • Grazie Sensei.
        Non ti nego che in questo periodo ho sentito quasi il bisogno di smettere di dipendere dagli altri.
        Come mi dissi tu in un altro commento, “noterai un cambiamento epocale”; giuro che l’ho provato proprio sulla mia pelle ultimamente… È una bellissima sensazione.
        Sentendo tutti questi commenti che ti ho citato sopra, il mio pensiero è “boh… Contenti voi…”.
        C’è ancora da fare su me stesso, però è bello sapere di aver fatto dei passi avanti 🙂

  6. Ciao Sensei, ho letto diversi tuoi ebook e ti faccio i miei complimenti per la chiarezza espositiva. Vorrei sottoporti un dubbio che mi ho: sono in procinto di andare all’estero (Germania) e, naturalmente, se capitasse l’occasione proverei a sedurre una ragazza. A tuo parere l’approccio può essere simile a quanto da te descritto nel libro? O alcune situazioni, come ad esempio il contatto fisico durante l’incontro, potrebbero risultare sconvenienti per via delle differenze culturali e sociali che esistono? Qual è il tuo punto di vista? Grazie e buon lavoro!

    • In Europa e Stati uniti il problema non si pone, se segui una escalation attenta. Se invece ci si sposta più verso oriente allora è meglio tenere le mani a posto (all’inizio).

  7. Ciao sensei!
    Scusa, probabilmente quello che ti sto per scrivere non è molto attinente rispetto all’articolo, ma non sapevo in quale altro articolo commentare.
    Lo dico chiaro e tondo: dopo anni di tentativi, ancora non sono riuscito ad avere successo con le ragazze, anche perché il mio percorso di crescita personale è stato ostacolato da molti problemi di varia natura. Se non altro, ora sono in una fase positiva.
    Comunque, per evitare di farla troppo lunga, uno dei motivi per cui non ho avuto mai molto successo, é il fatto che non riesco a conoscere ragazze. Purtroppo, avendo una vita molto impregnata, esco poco e il mio gruppo di amici è abbastanza chiuso.
    Di fronte a questo problema, sto pensando, ahimè, di provare a conoscere ragazze su Facebook. Io per primo odio il fatto che i social stiano invadendo la nostra vita quotidiana e, ancora di più, odio il fatto che ciò valga anche per la seduzione (o almeno questo è quello che mi sembra di vedere.. ). Inoltre lo reputo abbastanza squallido.. però, di fronte a questo problema, sembra essere una delle poche soluzioni.
    Come hai detto più volte, su Facebook non si seduce, e penso che questo sia ovvio.. ma, allora, come si fa ad attirare l’interesse di una ragazza sui social? E come bisognerebbe muoversi per ottenere un’uscita con una ragazza senza sembrare un maniaco che sta davanti al computer?
    Grazie!
    P. S. Se solo potessi farne a meno..

    • I soliti eccessi… Non hai un’ora a settimana per andare a un corso di teatro? O cucina o quello che ti piace? Mi sembra che ti stia nascondendo dietro a una marea di scuse pur di non metterti davvero in gioco. Mi spiace ma non credo che tu sia così impegnato da non trovare il tempo per fare qualcosa di nuovo! Credo che neanche Obama fosse così impegnato….

  8. Ciao Sensei,
    L’estate scorsa il mio gruppo si è avvicinato con un altro gruppo di amici, in cui c’è una ragazza eccezionale, la più bella di tutta la spiaggia. Piano piano ci siamo avvicinati e abbiamo preso sempre più confidenza, ci mandavamo diversi messaggi durante il giorno e, stando sempre tutti insieme in spiaggia, il rapporto migliorava sempre di più. Tutti si erano accorti di quest’empatia e mi spingevano a provarci. Ciò che mi faceva dubitare è che spesso mi scriveva per chiedermi di raggiungerla a un bar vicino o di incontrarci prima la sera, ma puntualmente c’erano le sue amiche con lei o sarebbero arrivate di lì a poco a seconda della situazione. Quando riuscivamo a stare anche tra pochissime persone diceva cose del tipo “mi sono lasciata, vorrei trovare qualcuno” oppure “voi quest’anno avete fatto con qualcuno?” e detto così a provocazione (è comunque una molto svampita che tende a provocare parecchio con le sue forme) alimentavo le mie speranza. Ero parecchio combattuto. Alla fine, uscendo sempre tutti insieme (purtroppo solo la sera si può cercare di prendere in disparte una persona, essendo 20 persone in spiaggia è impossibile) le ho chiesto di farci un giro noi da soli ma ha sviato, e questo anche un’altra sera. Ho lasciato così perdere, visto che l’estate era ormai finita e i giorni di vacanza in cui siamo stati insieme sono stati neanche 3 settimane… Mi è rimasto l’amaro in bocca perchè sono ancora convinto che sarebbe potuta andare diversamente; essendo un gruppo enorme non c’era mai l’occasione di stare soli, chissà magari mi sbaglio…Quest’anno mi sono trasferito a Roma, dove studia lei, ci siamo sentiti una volta verso ottobre e poi niente più. Ora da qualche tempo mi sta balenando l’idea di contattarla e magari chiederle di vederci pure solo per un caffè, senza dover per forza aspettare l’estate per rivederla. Dici che ne vale la pena o mi ha già fatto capire che non è interessata?

    • Lei ti ha palesato un totale disinteresse: se piaci a una ragazza lei stessa fa di tutto per stare da soli! Questo non significa che tu non possa sedurla, anzi, le basi ci sono ma purtroppo non sono quelle migliori. Lei ti vede chiaramente come un amico, le piace la tua compagnia anche se tu non hai fatto nulla di seduttivo (contatto fisico e flirt in primis), se lei provocava tu dovevi provocare di più e giocarci sopra con malizia e leggerezza. Se lei ha rifiutato la possibilità di stare da solo significa che tu non avevi fatto NULLA per conquistarla tranne comportarti come un amico (e con gli amici non si fa l’amore…). IL tempo è passato e tu cos’hai fatto per crescere, cambiare e migliorare le tue doti di seduttore? Rivedrebbe lo stesso ragazzo un po’ impacciato dell’estate o cosa?

      • Di sicuro non mi posso definire un playboy, però ho avuto qualche storia in passato e in questi ultimi mesi da fine estate fino a inizio gennaio sono stato con una ragazza, diciamo che un minimo di esperienza ce l’ho, anche piuttosto recente. Il punto è che con lei (quella dell’estate ovviamente) è totalmente diverso, mi trovo sempre in difficoltà: essendo una ragazza bellissima e molto provocante negli atteggiamenti, potrebbe avere praticamente chiunque visto che tutti le vanno da dietro, e non so mai come comportarmi; mi viene costantemente il pensiero di dover fare sempre qualcosa di più per sorprenderla, per catturare la sua attenzione, ma puntualmente mi ritrovo a corto di idee e per questo le sarò risultato impacciato. Che consigli mi dai? Se dovesse veramente accettare di farci un giro per rivederci come dovrei comportarmi?

        • Forse non è chiaro: non è un commentino insulso (il mio intendo) la risposta ai tuoi dubbi! E’ palese come la tua autostima non sia molto alta, hai iniziato il commento tentando di farti bello per poi concludere dicendo che lei è troppo per te. Non ti posso dare alcun consiglio valido che risolva all’istante la situazione, perché si tratta di un percorso di crescita profondo,lungo e difficile che devi fare TU per stare meglio con te stesso e quindi anche con le nelle ragazze. Ma poi, perché si da tutto questo valore alla bellezza? Una bella è forse meglio di te? E’ meglio di una brutta? Rifletti su questo e così inizierai un cammino per trovare più equilibrio.

  9. Salve Sensei, alla fine ho chiesto alla ragazza che mi piaceva di uscire ma, purtroppo, anche questa volta credo che le cose non siano andate a buon fine.
    Sono stato molto diretto e risoluto, forse anche troppo, come mai lo ero stato in vita mia ma al mio: “Voglio uscire una volta con te, da soli, e voglio un sì o un no, senza giri di parole” lei, oltre ad andare nel panico più totale, con estremo imbarazzo mi ha risposto nel modo che più odio in assoluto, ovvero per due o tre volte con un “Ci devo pensare”, aprendomi infine il portone del condominio di casa sua, immagino in modo che “liberassi la piazza” il più presto possibile ahahah
    Sono sempre stato uno con i piedi per terra, quindi do ovviamente per scontato si tratti di un modo gentile per dirmi di no.
    Sinceramente, non so come comportarmi in questi casi, probabilmente dovrei semplicemente lasciar perdere, nonostante per me questa ragazza sia davvero speciale…
    Devo ammettere comunque che, nonostante si tratti per l’appunto della ragazza per cui io abbia preso la cotta più grande in assoluto e per cui, più di tutte, io mi sia messo d’ impegno per superare la maggior parte delle mie paure, non mi sento abbattuto, anzi… per la prima volta infatti son sicuro di non voler buttare alle ortiche il mio percorso; certo, pur non essendo perfetta, questa ragazza possedeva praticamente tutte le qualità che andavo cercando in una donna e che mai prima d’ora mi era capitato di incontrare, però so anche di aver dato il massimo per quelle che son le mie capacità attuali e, per una volta, son sicuro di non aver alcun rimpianto.
    Dopo tutto mi son detto che, se posso fallire con la ragazza dei miei sogni e non versare nemmeno una lacrima, vuol dire che, per lo meno, qualche passo in avanti questa volta l’ho fatto davvero! :p

    • Non ti fermare più, conosci altre ragazze e ti renderai conto che non sono le cose in comune ad avvicinare le persone, ma sentimenti ed emozioni e allora ti si aprirà qualcosa di incredibile.

  10. Hai ragione caro Sensei, è inutile insistere di fronte l’evidenza nonostante dentro di te mantieni quel lumicino di speranza che tu stesso alimenti, e che quindi sarebbe il caso di spegnere.

    Secondo me l’unica via di fuga senza tanti problemi è focalizzarsi subito su un’altra anche se è molto dura.
    Io ci sto provando ma ogni tanto mi torna in mente quel maledetto rifiuto e dovrei essere indifferente, ma è tosta soprattutto quando non sei uno che ci prova con molte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here