Uomo Zerbino: Cos’è e Come Uscine

Lo spirito dell’uomo zerbino è una presenza a cui bisogna prestare molta attenzione.

Su TuPuoiSedurre faccio di tutto per spiegare come sopprimere gli istinti da uomo zerbino (detto anche uomo tappeto o tappetino) e come evitare questa condizione perché lo ritengo una negazione della facoltà seduttiva, l’antisesso per eccellenza.

Dico sopprimere e evitare“perché questa tipologia di uomo non è un personaggio alieno che di tanto in tanto s’incontra nella vita, bensì uno spirito ed un istino che risiede in ognuno di noi.

Ognuno di noi ha sentito l’inclinazione a rendersi uno zerbino almeno una volta nella vita.

Non ci credi?

Pensa all’ultima volta che hai parlato ad una ragazza attraente, o alla prima volta che una ragazza figa ti ha rivolto inaspettatamente parola. Il momento di insicurezza è tutto ciò che ci vuole perché tu senta che non hai il pieno di controllo su te stesso e che la ragazza di fronte di te ha un potere.

L’uomo tappeto naturalmente emerge di fronte alle ragazze belle, di fronte alle cosiddette strafighe, di fronte alle donne che l’uomo trova attraenti.

Il contrasto perfetto è con la ragazza brutta, la ragazza meno avvenente: nessun tremore, nessun senso della loro superiorità, nessun istinto a farsi sottomettere da zerbino.

Su TuPuoiSedurre cerco di insegnarti in ogni modo ad essere un animale seduttivo, a coltivare la tua fiducia in te perché essa stessa è uno strumento seduttivo e condizione necessaria per le tecniche seduttive.

É per questo che devo assolutamente convincerti a soggiogare l’uomo zerbino che in te così che le sue tossine anti-seduttive a anti-sessuali non emergano mai in superficie.

Cos’è un uomo zerbino? La Definizione

L’uomo zerbino è il soggetto maschile che si rende schiavo dei capricci della ragazza. Colui che pensa che facendo il tappetino si sta progressivamente conquistando la stima, la gratitudine e quindi l’interesse sessuale della ragazza.

Un soggetto umano quindi vittima dell’illusione, che non sa come funziona la seduzione e non si rende conto di quanto infimo appaia agli occhi della donna.

Le caratteristiche dell”uomo zerbino:

  • È colui che accetta tutto quello che la donna gli chiede o gli scaglia addosso — che non sa dire di no.
  • Ècolui che accetta il maltrattamento da parte della donna e tutte le delusioni che gli infligge pensando sempre che ci debba pure essere una valida ragione. Se mi tratta così devo aver fatto qualcosa di male, pensa, alla maniera tipica di molte vittime.
  • Si guarda dal ribattere alla critica o all’insulto che riceve; sta attento a non dire quello che pensa o ad esprimere emozione.
  • È vittima dell’influenza di una ragazza. A lungo andare diventa un soggetto senza personalità.

Cosa rende l’uomo zerbino?

Il motivo principale per cui si diventa un tappetino è la bassa autostima.

L’uomo che non ha un’opinione positiva di sé e che ha una visione pessimista delle proprie possibilità è portato a diventare lo zerbino di una ragazza. Trova in lei qualcuno che gli dirà cosa fare e cosa pensare e che in cambio gli dà una cosa rassicurante: la sua attenzione.

L’uomo zerbino solitamente non riceve nient’altro — non sa come richiederlo e, in fondo, non crede di meritarselo.

Quando insegno ai ragazzi a sviluppare e coltivare la propria autostima non cerco solo di “vaccinarli” contro lo zerbinaggio.

Cerco anche e soprattutto di fornirgli quello che è uno degli strumenti seduttivi più potenti.

L’uomo che seduce difficilmente diventa lo zerbino di una ragazza, sapendo delle enormi possibilità che ha con milioni di donne e sapendo del valore umano che rappresenta.

L’autostima è ciò che ti protegge dal diventare uno zerbino. Questa è la cosa principale che voglio che tu impari.

L’altro grande motivo, spesso associato al precedente, per cui un uomo diventa uno zerbino è perché ha paura di stare da solo.

Questo è un profondo problema di natura psicologica che è tutto interno a te. In altre parole: una ragazza non può curarti; può solo distrarti con le sue attenzioni.

L’esercizio della solitudine è quello che ci vuole per imparare a stare da solo. Vanno bene anche gli hobby, gli interessi di qualunque natura, per abituarti a vivere indipendentemente dalla compagnia altrui.

Non confondere mai il tuo bisogno emotivo di compagnia con il tuo bisogno di stare con una donna in particolare. Questa debolezza rischia di farti finire in relazioni dannose e di infossarti emotivamente sempre di più. Prestaci molta attenzione.

Infine, come terza causa dello zerbinaggio fra gli uomini, c’è anche un’idea ignorante ed infantile di come debbano essere i rapporti fra uomini e donne. Come ad es. che ogni ragazza sia una principessa ed ogni uomo un suo servo.

Idee di questo tipo sono oltre il limite del ridicolo ma, peggio ancora, non portano nessun beneficio affettivo o sessuale agli uomini che ne sono affetti.

Così come non apprezzano gli smidollati e i depressi, così le donne disprezzano gli uomini senza personalità che aspirano a diventare servi. Uno schiavetto dà poca soddisfazione alla donna.

Non apporta sfida, novità, avventura o eccitamento, le cose che ogni donna desidera.

L’uomo tappeto non è attraente per le donne

In tutto quello che ti ho detto finora si è manifestata la profonda verità che giustifica tutto il mio discorso contro questo tipologia di uomo . La verità è questa: il tappetino non è attraente per le donne.

Certo, le donne ne traggono vantaggio pratico con tutti i favori, servigi e regali che ne ricevono. Sì, apprezzano lo schiavetto che le complimenta ad ogni ora del giorno, dà loro ragione su tutto e fa da orsetto del cuore quando richiedono supporto emotivo.

Ma alle donne in verità, anche quelle in coppia, non piace l’uomo zerbino.

Sono disgustate dalla sua mancanza di personalità; non lo ritengono un uomo vero (colui che su TuPuoiSedurre è stato discusso come il maschio Alfa);

In un rapporto di coppia, lo danno per scontato mentre cercano un uomo migliore per se stesse. La triste verità consiste nel fatto che tanti uomini zerbini non si rendono conto di cosa pensino di loro le donne.

Tipicamente la cosa che prima o poi traumatizza l’uomo zerbino è che la ragazza che hanno servito ma mai sedotto all’improvviso dice che non è più interessata a farsi servire. Ha trovato un uomo vero e non ha più bisogno di un orsetto del cuore. Affranto come non mai, l’uomo zerbino perde anche le sue riserve minime di autostima.

Come smettere di essere uno zerbino

Per alcuni uomini smettere di essere degli zerbini risulta difficile. Richiede uno sforzo enorme e talvolta persino la fine del rapporto con una donna. Per altri la transizione da zerbino a uomo si scopre facile e gioiosa, come una guarigione improvvisa da una lunga malattia.

Ma come si può guarire e smettere di essere un uomo zerbino?

Si comincia affermando la propria indipendenza dalla donna.

Al suo solito invito a fare qualcosa per lei o con lei si risponde dicendo che si ha altro da fare — senza scendere nei dettagli dato che non sono affari suoi.

Si comincia a sviluppare e manifestare una vita privata a cui lei non ha accesso. Sorpresa sorpresa: la donna comincia ad interessarsi a questa parte nascosta della tua vita.

Da questo momento in poi, in cambio della tua attenzione ed intimità, si richiede alla donna di investire più attenzione ed affetto — o sesso.

La donna smette di darti per scontato perché scopre che non è più possibile farlo.

Nel caso in cui questo comprometta subito il “buon” rapporto con la donna — eventualità non improbabile — procederai ad applicare la tecnica del Reset, dell’allontanamento che potrà anche durare un mese, o di più.

Nota Bene: L’infastidirsi della donna è dopotutto prova del fatto che ritiene di possederti e che trova offensiva l’idea che tu abbia una vita indipendente.

La tua liberazione sarà un’ottima opportunità per cominciare a lavorare su te stesso e a realizzare un po’ di vero miglioramento personale. In questo, TuPuoiSedurre sarà un ottimo alleato; cercherà di indicarti la strada per diventare un maschio Alfa. Affinché tu non sia mai più lo zerbino di una donna ma un uomo consapevole del suo valore, dei suoi bisogni e dei mezzi con cui soddisfarli.

Lascia un commento