Come guardare una donna può aumentare le tue chance di conquistarla? Oppure dipende solo dal tuo aspetto fisico che fa realmente la differenza?

Per un super bonus clikka QUI e trova il codice all’interno del sito, avrai un ebook in regalo. Ti do un consiglio leggi attentamente gli articoli del blog in cui ti ho indirizzato con il link.

Lo sguardo è da sempre qualcosa utilizzato in seduzione, ma spesso senza sapere come fino al punto di abusarne.

Un incontro di sguardi può essere una scintilla, ma il fuoco va poi alimentato con altre azioni, con parole e gesti che sono la vera seduzione. Gli occhi servono per guardare e inviare messaggi leggeri e fugaci, ma nulla di più.

Di seguito una serie di domande che mi vengono fatte di frequente:

  • “Sensei come capisco se piaccio a una ragazza che non conosco? “
  • “Caro Sensei sapresti dirmi come capire dagli sguardi se una donna e’ interessata, grazie della risposta”
  • “…se lei una volta ti guardava e ora non ti guarda piu’, cosa può significare?”
  • “C’è una ragazza che lavora con me sono sicuro che gli piaccio ma non mi guarda, perché?”
  • “Tempo fa ho conosciuto una ragazza, mi guarda sempre, a volte anche con sguardi molto lunghi ed intensi da questo si può capire se ragazza interessata?” 


Ecco alcuni dei commenti che mi sono arrivati di recente (tutti volevano il segreto su come guardare una donna), tutti quanti hanno in comune una cosa molto interessante:

Gli occhi

Si dice, a ragione, che gli occhi siano lo specchio dell’anima. Attraverso un semplice sguardo si è in grado di comunicare amore, odio, disgusto, desiderio e passione, ma sono tutti in grado di recepire il giusto messaggio?

Oppure si legge più quello che si desidera trovare piuttosto che la verità?

Mi ha guardato, che significa?

Se una ragazza ti guarda può voler dire tante cose e nulla.

Potrebbe essere che ti sta osservando perché le piace come sei vestito, oppure perché non le piace.

Perché immagina come starebbe bene la tua maglietta al suo ragazzo, oppure trova attraente il modo come ti siedi o come parli.

Potrebbe essere che le piaci ma che non ha intenzione di parlare con te o che ti trova osceno. Potrebbe anche essere che ti guarda perché vuole che tu vada a parlarci.

E se ci vai a parlare pensi che accetterà subito un tuo invito? Ovviamente no! Lei vuole conoscerti, sapere chi sei ma soprattutto devi saperci fare, l’aspetto fisico è stato il tuo biglietto da visita, ma per andare oltre deve scattare la tua capacità di sedurre.

Per avere qualche linea guida quando una ti guarda, capire se piaci ad una ragazza che non conosci non è mai facile, il più delle volte impossibile, perché neanche lei sa se gli piaci!

Come guardare una donna

Cosa non fare quando si guarda una donna? Non c’è mai un metodo univoco e sempre efficacie quanto piuttosto una serie di accorgimenti che, di media, andranno bene.

  • Prima di tutto non devi abbassare lo sguardo, deve farlo lei, è un atto di forza che devi vincere. Non si tratta di “vera” forza, sia chiaro, ma solo un riverbero del nostro essere animali che ancora sono guidati, in parte, dall’istinto.

Se sfugge il confronto, tipo guarda a destra o a sinistra, è probabile che non le piaci (quindi impara a metterti l’anima in pace e passa avanti).

  • Se invece abbassa letteralmente lo sguardo le probabilità sono maggiori. anche in questo caso non puoi avere certezza ma quel gesto innocente ha un significato, una sorta di richiamo ancestrale.

Per intenderci, prova a ricordare le scene nei film in cui i due protagonisti si vedono da lontano ed a te, spettatore è subito chiaro che si piacciono, sai perché?

Perché i registi seguono schemi semplici di linguaggio del corpo che sono facilmente comprensibili:

  1. Lui la guarda, la fissa in modo sicuro perché vuole lei.
  2. Lei risponde allo sguardo e poi pudicamente abbassa gli occhi, come per dire: “mi piaci”

Ok, mi ha guardato di nuovo, ora che faccio?

Ok, abbiamo capito che vi siete guardati, tu sai di lei e li sa di te. Hai qualche possibilità, lei stessa ti ha mandato un segnale di possibile interesse.

Molti si lasceranno sfuggire l’occasione per non fare nulla! Per poi scrivere al povero Sensei “Aiuto, che devo fare?”. Mi sembra ovvio, devi agire!

Perché guardarsi è bello, ma se poi non si fa nulla non serve proprio. Quindi ti devi mettere l’anima in pace ed agire. Cosa potresti fare? Vorresti sapere come guardare una donna?

Come guardare una donna: le 3 cose da fare dopo il contatto visivo

Tornando al film di prima, che è solo un film, i due troveranno un modo per parlarsi e poi la storia proseguirà per conto suo con i suoi soliti intoppi, ritorni e drammi adolescenziali.

Nella realtà le ragazze sono molto più smaliziate, giustamente direi, per cui capiscono

subito se si un beta terrorizzato o un alfa che (anche se terrorizzato) sa mettersi alla prova.

  • Sorridile, sembra banale ma è sempre una buona soluzione. Se lei
  • contraccambia DEVI andarci subito a parlare, in caso non fosse possibile gesticola per farle capire che appena potrai andrai da lei. Se non risponde al sorriso, passa alla prossima.
  • Una variante del sorriso sono le boccacce o qualche saluto eccessivo (tipo con entrambe le mani). Se fatto nel luogo e nel momento giusto comporta quasi sempre un bel sorrisone da parte sua (attenzione perché il rischio figuraccia è elevatissimo).
  • Vacci subito a parlare.

Cosa hanno in comune questi 3 punti? Semplice, che devi andare a parlarci, agire e non rimanere fossilizzato come un povero idiota. Ed inizia subito con un po’ di contatto fisico!

Saper leggere il linguaggio del corpo è utile, semplifica alcuni aspetti della seduzione, ma se non ti muovi e non fai nulla non serve assolutamente a niente neanche sapere come guardare una donna se non sai cosa guardare TU di LEI!

199 Commenti

  1. Dici che gli sguardi non contano nulla, secondo me dipende tutto dal contesto, una commessa che deve servirti potrebbe anche guardarti e sorridere, lo fa per lavoro, una persona che attende qualcuno e si guarda in giro sta semplicemente osservando, ma se a te una sconosciuta non piace (dopo averla vista già una prima volta) di certo non cerchi i suoi occhi, anzi eviti proprio di guardare in quella direzione, questo è un qualcosa di cui ti rendi conto quando ti capita in quelle centinaia di volte o sui mezzi o in strada, una che a te piace ma non ti calcola minimamente non ti guarderà mai e se dovessi per caso incrociare il suo sguardo sarà proprio per un banalissimo caso. Se poi ci sono persone che hanno il gusto dell’orrido e a cui piace illudere fatti loro, nel silenzio sono sempre gli occhi a parlare.

    • Vuoi vedere solo quello che vuoi tu. Da quanto scrivi hai poca esperienza in fatto di ragazze però vuoi provare a capirle usando come parametro solo te stesso. Le Ragazze guardano per mille ragioni, credere che basti quello a indicare interesse sei davvero fuori strada.

      • Accarezzando l’illusione che dietro si nascondesse un qualche tipo di interesse infatti volevo appunto capire il perché di tale evento ripetuto nel tempo, ad esempio: “Mi ricordavi qualcuno e volevo accertarmi che fossi tu” potrebbe essere un motivo valido, anzi quasi lo preferirei, sarebbe una spiegazione molto più ovvia e scontata.

  2. E’ una cosa che va avanti praticamente da un mese, ora non ricordo di preciso ma le primissime volte che ci siamo incrociati mi pare mi sia passata di lato ignorandomi totalmente, poi qualche giorno dopo è successo qualcosa che credevo impossibile. L’ho guardata e questa volta ha ricambiato, il giorno dopo uguale, aspettavo così solo un terzo evento per un qualche tipo di conferma ma così non è stato, in seguito però è capitato altre volte ieri l’ultima, non ho fatto caso a come ha distolto lo sguardo e sinceramente non mi interessa, la cosa certa è che stiamo cercando un contatto attraverso gli occhi, da parte mia le sto dicendo semplicemente che mi piace ma non le sorriderò mai, non è fattibile, lo trovo fuori luogo. Non sono venuto qui per chiedere consigli, è ovvio cosa dovrei fare ma non succederà, è già tanto se riesco a guardarla senza evitare di incontrarla, purtroppo al di là delle apparenze qui dentro c’è troppo casino per sperare in qualcosa di più altrimenti non sarei rimasto solo fin da quando sono nato.

    • La domanda te la faccio io: cosa vuoi da me? Da quanto scrivi sei solo perché, a mio parere, spaventato, insicuro e forse un po’ troppo chiuso. Magari sbaglio.

      • Credo nulla, sono finito su questo blog per caso e volevo rendervi partecipi di questo piccolo evento inerente all’argomento. Si, sono proprio ciò che hai descritto e che giustifica il mio immobilismo. Non credo sia impossibile conoscere questa ragazza anzi, ma per me significherebbe gettarmi in un mare di m… con buone probabilità di affogare, lo so già cosa ne seguirebbe anche se ad essere sincero per una che mi interessa così ad un simile livello forse sarei anche disposto a provarci.

        • Ma se anziché focalizzarti su di lei inizi prima un percorso personale in cui capirti e forse amarti un po’ di più? Le ragazze sono la conseguenza di questo percorso di di crescita, non il fine. Non posso garantirti di sedurle tutte, ma cosa costa provare?

          • Il percorso è iniziato già da almeno 15 anni, sono in continua evoluzione, prima praticamente strisciavo, non ti racconto cosa non riuscivo a fare ma sono migliorato in moltissimi aspetti, purtroppo il tempo passa e forse sarò completo un po’ troppo tardi.
            Posso sperare in qualcosa se ad oggi conto 0 amici e al massimo solo qualche conoscenza su luogo di lavoro? Non che non sia in grado di coltivare amicizie ma proprio non ne sento alcun bisogno. Come si può quindi essere amici di una donna con simili presupposti? Faccio un appunto, con le ragazze ci parlo (se le conosco) faccio battute e discorsi seri, ma non è una cosa di qualche ora ho bisogno di giorni per sentirmi a mio agio, se però la ragazza in questione mi piace veramente le cose si complicano e tendo ad evitarla mostrando quasi disinteresse.

          • Apriti alla gente, esponiti e permetti agli altri di entrare nel tuo mondo. La solitudine è necessaria per conoscersi quanto lo sono le altre persone, siamo esseri sociali e non avere amici può capitare e non significa che hai dei problemi, solo che avere delle relazioni umane ti arricchisce.

  3. Ciao, da poco è arrivata una nuova cassiera al negozio sotto casa. Premetto che non so nulla di lei, età, nome, se è impegnata (non ha anelli) Fatto sta che la prima volta che la vidi pensai fosse solo una bella ragazza. Giorno dopo giorno ci ho “buttato un occhio” mentre lei è sempre “distratta” dal lavoro, un paio di volte ci siamo guardati ma lei con gli occhi fulminei ha subito guardato altrove. Così ho fatto anch’io come lei, cioè sguardi “per caso” senza sorridere, un po’ come se non fossi interessato.
    Un giorno ero in fila alla cassa e l’ho guardata fissa negli occhi da lontano, lei non so se casualmente oppure di proposito (davanti a me c’erano 7-8 persone) comunque mi ricambia lo sguardo con quegli occhi direi da sfida per poi sorridere e abbassare lo sguardo. Arrivato il mio turno io faccio finta di niente, pago la mia spesa e saluti.
    Da allora io cerco sempre il suo sguardo che lei puntualmente ricambia per 1 secondo circa ma è sempre fuggitivo, cioè muove gli occhi velocemente di qua è di là. Più volte girando negli scaffali l’ho incontrata (un po’ per caso, un po’ di proposito) e la storia si ripete, sguardi velocissimi mirati al centro degli occhi e via..a parte che sembra una ragazza che non da confidenza a tutti, che te ne pare?

    • Ma sto sito lo leggi o guardi solo i culi (pochi tra l’altro)? Un papiro per dire che una ti piace e che non hai il coraggio di approcciarla.

  4. Ciao,ho visto una ragazza al supermercato che lavora li… Io l ho cominciato a guardare con uno sguardo interessato ,prima di andare, mi ha sorriso e mi ha guardato negli occhi per alcuni secondi… girandosi verso di me… potrei piacere o No? Io ho 19 anni lei 37… Con un figlio di 18 anni ed è divorziata.

  5. Ciao sensei, sono una ragazza di 28 anni sono fidanzata , però da qualche mese ho conosciuto un uomo di 40 anni anche lui impegnato , lo vedo sempre nel posto dove lavora , lui mi guarda spesso e mi sorride , a volte l` ho beccato mentre mi fissava e non distoglieva completamente lo sguardo neanche dopo che mi accorgevo che lo guardavo. Il suo sguardo è proprio intenso e mi guarda molto negli occhi , però non capisco perché non si fa avanti .. I nostri sguardi sono intensi non pensò che lui finga .. Perché non si sblocca questa situazione ?? Che posso fare ?

    • 1. Non posso sapere le ragioni delle persone, in generale bisognerebbe fregarsene e agire.
      2. Se ti interessa hai solo un modo per sbloccare la situazione: vai e parlaci. Lo so che come quasi tutte le ragazze credete nella vostra mente che debba essere solo l’uomo ad agire, ma non è così. Se una persona ti interessa ti muovi TU.

  6. Ciao, io ho 19 anni e da un mese e mezzo circa sono a fare lo stage con una ragazza( amica di scuola), che mi stuzzica sempre, toccandomi il braccio mentre ride, tirandomi pugni giocosi o guardandomi negli occhi per alcuni secondi con uno sguardo che non so definire.
    Quando mi guarda mi sorride quasi sempre ma a scuola non ci parlavamo quasi mai.
    Quando sono davanti a lei un po di volte si mette le mani tra i capelli sistemandoli
    Vorrei capire se lei è interessata a me.

  7. Sensei buongiorno. Ho 47 anni sposato, c’è una donna separata con bambino che frequento per modo di dire nel locale dove lavora. Flirtiamo spesso ci prendiamo in giro anche sfacciatamente. Lei è delusa dagli uomini….non l’ha detto l’ho intuito quando mi ha detto che gli uomini non hanno le palle e scappano davanti alle responsabilità. So solo che io la chiamo acida, ma in cuor mio so che è dolcissima perché la vedo nel quotidiano…quello che dice di essere non è. Ha capito che non mi è indifferente tanto è che davanti alla mia compagna dopo che le ho detto che la”odio” lei mi ha risposto che invece io la amo. Premetto che io ho un rapporto onesto con mia moglie e le ho sempre detto tutto. Ora un giorno si è messa a mangiare un panino davanti a me e le chiedevo di lei ad un certo punto mi ha fatto gli occhi dolci clinando la testa da gatto di shreck. E il giorno dopo il compleanno della figlia quando le ho chiesto cosa le avesse fatto come regalo, lei si è sbottonata raccontandomi in poche parole la sua vita e poi mi ha stretto il polso e mi ha detto guardandomi negli occhi…”io non sono acida”. Ora sono in confusione, ho poco tempo da starci insieme c’è sempre qualcuno in mezzo che ci conosce, di lei non ho il numero e contattarla su FB mi sembrerebbe come non assumersi responsabilità. Cosa ne pensi? Grazie Sensei

  8. Ciao Sensei. È la prima volta che scrivo e volevo un tuo parere su di una cosa che mi è capitata. Convivo da qualche anno ma sono rimasto folgorato da una ragazza che di vista già conoscevo e ho sempre ritenuto essere molto carina ma per la quale non ho mai nutrito un reale interesse. L’avevo già notata come si notano tutte le persone che prendono abitualmente lo stesso treno alla stessa ora tutte le mattine. Mi scuso se sarò un po lungo. La ragazza in questione e la mia convivente si conoscono di vista e quando si incrociano si salutano soltanto ma non sono amiche. Questa ragazza che so essere convivente anche lei la vediamo spesso la mattina in quanto prendiamo lo stesso treno per andare a lavoro. La prima volta che l’ho vista è stato circa 2 anni fa sempre sul treno; in quel momento ero da solo e casualmente la guardo negli occhi accorgendomi che mi stava fissando e preso da timidezza ho girato via lo sguardo. Successivamente non ci sono stati altri particolari episodi fino ad 1 settimana fa: una mattina mentre converso con la mia convivente mi accorgo (ma senza guardare direttamente) che la ragazza in questione era davanti a me a qualche metro di distanza ma non abbastanza vicina per sentire la nostra conversazione anche perché vi erano altre persone dappertutto che parlavano più o meno ad alta voce. Mi viene l’impressione che rivolga l’attenzione verso di me così aspetto un po fino a quando la guardo d’improvviso e scopro che mi guardava con una certa attenzione negli occhi e torno poi a riguardare la mia convivente che continuava a parlare. Aspetto ancora un po e provo a riguardarla accorgendomi che mi stava ancora fissando sempre negli occhi; questa volta la guardo per qualche attimo in più e per timidezza ed imbarazzo volgo lo sguardo da un altra parte. La cosa si ripete con le stesse modalità per altre 2 volte quando poi arrivato il treno saliamo da due porte diverse che erano tra noi e lei. Non so dire cosa facesse la ragazza dopo esserci incrociati con lo sguardo proprio perché lo voltavo per primo io senza sapere se lei facesse lo stesso. Ho visto la ragazza altre volte ma l’altro giorno tornando a casa da solo e sceso dal treno passo davanti alla sua macchina proprio quando lei era appena salita; mette subito in moto e va con una certa fretta; fretta che comunque ho notato a volte ha e a volte no quando la incontro di ritorno. Successivamente è tornata ad avere comportamenti soliti come se non facesse caso alla mia presenza o facendo finta di non notarla. Ripeto che tutte le mattine viaggio con la mia ragazza a fianco. Devo però dirti che quell’episodio mi ha un po spiazzato lasciandomi addosso una strana sensazione che non so definire. Come non so definire l’atteggiamento stesso avuto da questa ragazza. Possibile che una ragazza convivente abbia voluto mostrare un certo interesse nei miei confronti pur sapendo che anche io convivo? Vorrei una tua opinione. Grazie!

    • Certo che te ne fai di inutili e noiose seghe mentali… Ma a te cosa diavolo te ne frega di quello che lei avrebbe potuto volere in quei momenti di noia totale aspettando il treno? Io la vedo in modo molto semplice: ti piace? Ci provi. Non ti piace? La ignori. Il resto è un perdita di tempo, non sei anche fidanzato?

      • Ho letto il tuo articolo sul gioco degli sguardi. E non riuscivo sinceramente a capire i suoi come tutt’ora il dubbio rimane. Questo volevo capire. Gli altri dettagli potevano essere utili a ciò oppure seghe mentali! E almeno so che questi sono stati seghe mentali!

      • Salve Sensei,
        Sono fidanzato e penso anche lei, non ho problemi di solito a provarci con le ragazze e capisco i segnali, o almeno mi e’ andata sempre bene haha.
        Il problema e’ che questa ragazza non la conosco, l’ho vista 2 volte e per 2 volte ci siamo mangiati con gli occhi. L’ ultima volta c’erano entrambi i nostri partner.
        L’ho trovata su fb, non ho ancora fatto nulla cosa mi consigli? A me lei fa impazzire, lo sguardo non l’ho abbassato, lei nemmeno poi piano piano lo ha abbassato ed io le sono passato dietro e l’ho toccata diciamo per sbaglio.
        Ovviamente si é capito che mi piace molto

        • Se i segnali sono così chiari cosa aspetti a farti avanti? Il modo non conta poi molto se da parte sua sembra esserci tutto questo interesse.

  9. Ciao Sensei e’ la prima volta che ti scrivo. Finalmente ho trovato un articolo dove poter esporre il mio problema. Premetto che non sono giovanissimo (sono classe ’70), ma ho ancora diverse lacune in ambito seduttivo. Ma passiamo al dunque: lo sguardo con una donna. Quando una donna mi guarda ho molta difficolta’ a reggere lo sguardo specialmente quando le distanze sono vicine (in metro’, all’ufficio postale eccetera) mentre mi riesce piu’ facile reggere lo sguardo quando la donna e’ piu’ distante. Dentro di me ho analizzato il problema, e ho dedotto che questa difficolta’ e’ dovuta al fatto che mi sento sotto pressione, dentro di me e’ come se dicessi: “mi sta guardando questo vuol dire che in qualche modo le interesso percio’ non devo deluderla” per cui la mia mente si focalizza piu’ sul non deluderla che sull’approccio vero e proprio. Questo mi rende piuttosto meccanico e innaturale e finisco per lasciar passare i fatidici 3 secondi per approcciarla. Come posso fare per risolvere il problema? In molti mi hanno consigliato di “spegnere il cervello” e di agire con naturalezza, ma il fatto e’ che la mia parte “meccanica” si attiva inconsciamente di fronte a certe situazioni senza rendermene conto. Grazie mille.

    • Spegnere il cervello non è possibile, potresti provare ad utilizzarlo a tuo vantaggio, come alleato e non come nemico. Se vedi una che ti piace osservala e prova a vedere cosa ti piace di lei, perchè ti potrebbe interessare, se è fidanzata o single, che lavoro potrebbe fare, prova a capirla. Senza fretta, fai solo questo, secondo me lentamente ti scioglierai sempre di più e un giorno, quando te la sentirai, andrai a parlarci.

      • Ti ringrazio per la risposta, adesso, grazie ai tuoi consigli riesco a tenere di piu’ lo sguardo ammiccando sorrisi e occhiolini. Ora c’e’ una questione nuova: c’e’ una commessa che mi piace, che lavora in un negozio di elettrodomestici, i nostri sguardi si incrociano spesso, anche senza volerlo, e appena entro, lei “fiuta” la mia presenza anche a decine di metri di distanza. A lei ho chiesto piu’ volte informazioni su vari prodotti eccetera ma il problema e’ che non riesco a far evolvere le cose perche’ lei e’ sempre indaffarata tra il sistemare scaffali, parlare con i suoi colleghi e si sposta continuamente da una parte all’altra del negozio. Sembra che non abbia molto tempo per ascoltare i propri clienti. Come faccio a far evolvere la situazione? Purtroppo qui ammetto tutta la mia inesperienza e insicurezza in fatto di approcci diurni e contesti fuori dal sociale notturno. Grazie mille.

        • Classico caso in cui, purtroppo o per fortuna, è tutto nelle tue mani. Sta a te sfruttare la prima occasione che capita con prontezza. Non ci sono “metodi”, in generale è meglio andare diretti e senza perdere tempo invitarla per un caffè oppure se le fa piacere le lasci il tuo numero (preventivamente scritto su un bigliettino) per evitarle imbarazzi essendo il luogo dove lavora.

  10. ciao, mi é successo questo in breve: sono andato
    a comprare un paio di scarpe e c’é stata una complicità
    íntima molto carina con la commessa. io poi sono uscito
    ed é finita li. ma mi é rimasta impressa. il giorno
    dopo sono andato davanti al negozio, lei mi ha visto
    e ci siamo guardati per diversi secondi. non sono entrato
    Perché non volevo rompere le scatole sul lavoro.
    Adesso o vado a comprare un altro paio di scarpe e ci parlo.
    oppure non so come agire. Che mi consigli ? grazie.

    • Vai da lei, salutala, e vedi come interagisce con te. Poi le puoi offrire un caffè e se non accetta (probabile visto che sta lavorando) le dici di scambiarvi il numero.

  11. ciao sensei ti volevo chiedere un consiglo
    dopo tanto tempo ho visto la ragazza che ti
    parlai tanto tempo fa e mi ha salutato per
    un periodo non mi ha salutato normalmente ci vediamo sempre nello stesso locale il sabato sera sta continuando a salutarmi
    una delle ultime sere che lovista era in un altro locale mi havisto mi ha salutato e mi ha fatto un bello sguardo e mi ha domandato che fai io stavo vedendo il computer pero a volte capita che quando sta con altre persone non mi saluta o prche parla con un con altro poi ce il fidanzato tu che pensi e simpatia o qualcosa in piu

  12. Tutte le mattine accompagno i miei figli a scuola e vedo una ragazza che fa la stessa cosa.
    E’ diverso tempo che ci guardiamo l’un l’altra e ho capito perfettamente che le piaccio così come lei piace a me.
    Non è la prima volta che mi capita, è successo anche con altre ragazze, ma non ho mai fatto un passo avanti perché ero legato a mia moglie.
    Di solito quando accade che piaci a una ragazza e ti guarda, credo che si debba fare un passo verso l’approccio, se non lo si fa poi svanisce tutto e pensi a quel che poteva essere e non è stato.
    In realtà però non saprei bene come fare, perché a seconda di come uno si comporta e parla e in base a cosa parla, può finire tutto in fumo.
    Bisogna saper sedurre insomma.
    Mi chiedevo se dovessi avere l’intenzione di agire, cosa dovrei fare?
    Cosa desidera una donna in questi frangenti? Cosa desidera che le sia detto?
    Bisognerebbe chiederlo ad altre donne………….

    • Se pensi a cosa lei vorrebbe sentirsi dire sarai innaturale e e spaventato, risultato? Un due di picche colossale. La cosa più difficile da fare, ma questo sembra non volerlo capire nessuno è andare a parlarci e vedere che succede. E chiedere alle donne sulle donne è (quasi) sempre sbagliato, non sanno coso desiderano loro stesse figuriamoci se sanno cosa vuole un’amica…

  13. Ciao sensei
    C’è una ragazza nel mio corso di laurea all’università con la quale ci scambiamo sempre degli sguardi e negli ultimi giorni si stanno facendo sempre più frequenti.
    L’altro giorno per esempio io ero girato poi ad un tratto mi sono girato verso di lei che mi stava guardando!! E lei subito ha abbassato lo sguardo!
    Secondo te posso piacerle? Cosa dovrei fare?

    • E’ chiaro che tu sto benedetto sito nonlo abbia minimamente letto…
      Ti rispondo così:
      1. non lo so ed è IMPOSSIBILE saperlo a meno che tu non sia il Prof. Xavier.
      2. ma sedurre prima di pensare a ste minchiate no?

  14. ciao sensei ho rivisto quella ragazza che ti parlai
    un paio di volte e stavo con il ragazzo di quando io lo
    conosciuta la prima volta a la festa sulla spiaggia
    e in queste due tre volte io lo salutata pero lei
    ha fatto come finta di non vedermi io penso si sara
    arrabiata per quella volta non lo salutata
    tu che pensi

  15. Ciao Sensei. Ti do ragione quando mi dici che mi sto struggendo come una femminuccia.Ne sono consapevole. Purtroppo la mia parte irrazionale mi rende cieco e prende il sopravvento su quella razionale. Comunque volevo che tu rispondessi alla mia domanda:’Lei si comporta così per timidezza(facendo la difficile) o per altro(so per certo che non ha altri ragazzi che le girano attorno)?’ Cosa ne pensi e come posso sbloccare questa situazione,tenendo conto di tutti i fattori di cui ti ho fatto presente? Dato che non ho molto tempo per visitare tutto il sito,potresti consigliarmi gli articoli che fanno al mio caso? Grazie Sensei per il tuo lavoro

    • Continui a non voler capire, il problema non è lei, ma il tuo modo di vivere una cosa che non è NULLA (almeno per ora), finchè non capirai questo e non modificherai la tua forma mentis e atteggiamento nessuna mia considerazione avrà il men che minimo senso. Buttai, immergiti nel sito e comprendine il significato più profondo, e questo lo puoi fare solo tu, da solo. Chi vuole la risposta pronta e precisa, in seduzione, è chi non ha capito proprio nulla. Cosa vuoi una frase magica o tecnica speciale stile super sayan? O che le legga la mente per rassicurarti e dirti che le piaci ma che purtroppo la sua timidezza la blocca? Se vuoi risposte di questo genere sei sul sito sbagliato.

  16. Ciao Sensei.,scusami se sarò un po’ prolisso,ma voglio fornirti un quadro quanto più completo e dettaglaito per un’analisi più efficace. Allora, tutto è iniziato a Gennaio,quando ho iniziato a frequentare dei convegni(non mi va di specificare per riservatezza),che si tengono due volte a settimana,in cui è richiesto l’intervento dell’uditorio,composto da gente di ogni età. Durante le sessioni,i miei occhi iniziano ad incrociarsi molto spesso e volentieri con quelli di una dolcissima ragazza(purtroppo non del mio paese e 1 anno più grande),di cui di lì a poco scoprirò di esserne innamorato perso per la prima volta. Passa un mese,ma la voglia di lei sorpassa di gran lunga la mia riservatezza e così mi faccio coraggio e faccio la mia mossa. Terminato uno di questi convegni,non appena si allontana un po’ dai suoi familiari(uno degli ostacoli che poteva causarci imbarazzo e che mi frenava) e la saluto. Certo,sono un po’ impacciato e nervoso,ma alla fine gli propongo un’uscita a prendere da bere,solo noi due. Lei,pero,sorridente,mi risponde che saremmo usciti,quando le giornate sarebbero state migliori. Intanto ai successivi convegni sempre più saranno i segnali positivi di interesse come toccarsi i capelli,incrociare il mio sguardo e addirittura assumere posture simili alle mie. In più notavo che chiacchierava e sorrideva spesso con la sua amica(la quale conoscevo di vista,ma improvvisamente diventata più amichevole con me). Io riesco a cogliere le pochissime opportunità che ho prima e dopo i convegni per parlarle e chiederle come sta,ma ovviamente lascio passare del tempo prima di chiederle nuovamente di uscire. Agli inizi mi rispondeva a monosillabi,ma lentamente si è sbloccata. Nei mesi di maggio e giugno,era lei ad avvicinarsi e mi chiedeva come stesse andando la scuola e la preparazione agli esami di stato.Comunque,per ‘inciso’,un altro elemento da tenere presente è il fatto che è molto timida con gli uomini(quasi mai ne avvicinerà uno),mentre molto estroversa con le altre donne(anche sconosciute). Quindi dei buoni segnali.Tuttavia a causa degli impegni scolastici, mancai diverse volte a quei convegni. A Luglio,terminati gli esami,ripresi a frequentare quei convegni con regolarità,ma notai un cambiamento. I nostri sguardi si incrociavano meno spesso,non si toccava più i capelli,ecc,ma soprattutto non riesco più ad avvicinarla. Inizia ad arrivare in ritardo ai convegni e al termine rimane seduta ed è sempre circondata da amiche e familari(lo fa volutamente,a mio parere). Noto in lei uno sguardo diverso,quasi irritato. Io ne soffro parecchio e passa tutto luglio e metà agosto così.Ma io non mi arrendo e mi ingegno per cogliere l’attimo in cui è sola.Così le chiedo cosa le fosse successo e lei risponde che andava tutto bene. Io le dissi che non la credevo,perché avevo notato nel suo sguardo qualcosa che non andava e allora le propongo un’altra uscita per parlare insieme nella convinzione che questa volta non avrebbe rinunciato(e anche perché iniziavo a credere che fosse irritata per il motivo che avevo lasciato passare tutta l’estate senza chiederglielo). Purtroppo,guarda caso,ospitava dei parenti a casa quel giorno. Allora le ribatto che mi andava bene anche un altro giorno,ma aveva degli impegni. E così ripromettemmo di risentirci. Lei è però cambiata in positivo.Intanto arriva settembre e un giorno riesco a sedermi proprio dietro di lei e i suoi genitori ad uno di questi convegni. Al termine, le faccio i complimenti per un suo intervento e lei mi ricambia,visibilmente emozionata per la mia lode da un lato,ma dall’altro un po’ imbarazzata per la presenza della madre. Da evidenziare che da quel giorno sono entrato nelle grazie della madre,la quale mi ha elogiato per la mia dialettica negli interventi. Ma l’idillio finisce qui,perché da quel giorno in poi,lei non mi darà più segnali d’interesse,a parte qualche sguardo fugace. Una cosa bruttissima è che cerca di evitarmi non appena mi vede, o cambiando percorso o dandomi le spalle per parlare con qualcun altro. Io,a dire la verità,sono molto confuso e arrabbiato,tanto da voler attuare la strategia del ‘fuggiasco’ e indifferente,ma in fondo al mio cuore ho paura di perderla per sempre. Inoltre so benissimo che se dovesse rifiutare alla prossima richiesta d’uscita,ci dovrò rinunciare in perpetuo a lei :_( Cosa ne pensi di questa situazione Sensei? Lei si comporta così per timidezza(facendo la difficile) o per altro(so per certo che non ha altri ragazzi che le girano attorno)? Ho sbagliato in qualcosa?Cosa posso fare,perché ne sto soffrendo tanto e voglio solo lei.

    • Sembri una ragazzina. Non voglio offenderti ma farti capire che stai trasformando una sconosciuta nella Madonna di Fatima e che paarli di “amore” con una superficilità disarmante al limite del patologico. L’amore non è così “banale” e cinematografico come lo stai dipingendo, la tua è infatuazione dovuta al fatto che è anche l’unica ragazza che conosci o che un minimo trovi carina. Al di fuori c’è un mondo pieno di persone interessanti che aspettano solo di essere incontrate. Non è una questione di errori, ma di modo di porsi e di drammatizzare un non-rapporto che ti fa stare inutilmente male. Di tutto quello che trovi scritto su TpS e sugli ebook non hai fatto nulla di nulla, tranne struggerti come una ragazzina, ora puoi decidere come agire: offenderti per quello che ti dico oppure provare a cambiare atteggiamento dalla base, sta a te.

  17. Ciao sensei,ho avuto una relazione complicata con un uomo di 30 anni più grande. É finita che non dovevamo vederci più perché era stato un semplice errore (ero minorenne).
    Oggi l ho incontrato per strada,mi ha guardata intensamente ed io ho guardato lui fin quando non é passato con l’auto.
    Cosa significa? É probabile che non mi abbia riconosciuta? Ho perso molto peso da allora.
    Mi vuole ancora?

    • Ma secondo te come faccio a saperlo?! Non sono mica una veggente per la miseria! Anzichè stare lì a piangerti addosso e farti mille seghe mentali su un vecchio bavoso ma perchè non ti dai una svegliata, ti trovi uno non decrepito e ti godi la vita?

  18. Ciao Sensei, la mia situazione è un bel po’ particolare perché nelle vicinanze del luogo dove lavoro (sono un libero professionista) c’è una donna che mi attrae moltissimo. A causa di tutta una serie di coincidenze lei sa di me e io di lei: il punto è che lei è più grande di me di circa 15 anni (non conosco l’età precisa ma io ne ho 31).
    Proprio oggi, dopo esserci incrociati in macchina ad un incrocio ed esserci rivisti grazie all’ennesima coincidenza, mentre ero impegnato in una telefonata di lavoro appena fuori l’agenzia, mi passa di fronte…lei mi guarda..io la guardo dritta negli occhi e poi, nonostante fossi impegnato al telefono e nonostante lei fosse in compagnia di un signore, mi ha salutato lo stesso. Io ovviamente essendo impegnato al telefono le ho risposto con un sorriso e con un “buongiorno” più che altro sussurrato.
    Andarle a parlare? Lo farei, ma a parte il nome e il lavoro che fa, non so NULLA. Se è sposata..non sposata, divorziata, interessata o solo estremamente gentile…come mi comporto?

  19. ANTONIO,
    devi andarla a salutare, anche se parla con un’amica. Vai lì e la saluti e le chiedi come sta. Non guardare in basso ma guardala negli occhi. Anche se sei imbarazzato, sforzati al massimo di non apparlrlo.

  20. ciao sensei ti volevo chiedereun consiglo
    laltra sera sono uscito dopo lavoro e sono passato fuori il bar dove lavora la ragazza che ti parlai e stava lei parlando con un altra ragazza io sono passato per davanti la volevo salutare pero mi sono un poco imbarazato secondo te e sbagliato

  21. Ciao sensei,

    Ti chiedo un parere,
    C’è questa ragazza in biblioteca che gira sempre (in biblioteca) con una nostra amica in comune.
    L’ho conosciuta, diciamo l’altro ieri e abbiamo parlato un po’ al bar , con l’amica presente (cui mi ha dato l’impressione di attribuire una sorta di confort area), e mi è parsa timida/sulle sue (lei è una ragazza molto bella, alta ben proporzionata ecc).
    Ora, solitamente entrambi ci sediamo sempre allo stesso posto in biblioteca: lei per raggiungere il suo deve sempre passare per il corridoio in cui sono seduto io quindi ho sempre una possibilità di guardarla (mentre torna dalla pausa o dal bagno) ma non l’ho mai fatto, fino ad oggi. Oggi per la prima volta la guardo mentre sta passando, lei aveva già gli occhi su di me, le sorrido e lei di ricambio fa un sorriso a labbra chiuse e (mi sembra di ricordare) abbassa lo sguardo (di certo non guarda avanti, nè di lato). Ok, il bello viene ora: la volta successiva che passa per tornare al suo posto non va per il corridoio solito (da dove abbiamo avuto il nostro contatto visivo) ma per quello adiacente, che tipo è una strada molto più lunga e che non ha senso fare (sono due corridoi attaccati con una parete in mezzo) e infatti la vedo sbucare da dietro. La cosa è strana perché su 10 passaggi che ha fatto in 3 giorni, l’unico sul corridoio nascosto è avvenuto proprio dopo che l’avevo guardata e le avevo sorriso per la prima volta (mi fa pensare che volesse nascondersi da un eventuale ulteriore sguardo, quindi che è timida o infastidita, o che si sentisse a disagio). Ora, la mia domanda è : è ovvio che mi devo basare sulle cose concrete, perciò, il fatto che ci avessi già parlato una volta fa decadere la regola del ricambio del sorriso come un buon segno (che quindi potrebbe avermi fatto mentre passava solo per educazione) ? oppure vale lo stesso?
    E secondo te, può aver agito in quel modo strano perché è timida? Perché voleva evitarmi? O semplicemente per caso?

    Grazie…

    • Leggendo i commenti di TpS circa il90% delle ragazze, dai vostri aneddoti, sono timide. Non è così, e soprattutto sei entrato in un loop di 1000 seghe mentali che non hanno alcun senso perchè già l’hai conosciuta, non hai più bisogno di rassicurazioni se le potresti interessare o no, ma devi semplicemnete agire e comportarti da uomo. Seducila.

  22. ciao sensei quindi mi conviene aprofitare
    la prossima volta che la vedo in discoteca o a passegio la saluto e vedo se posso parlare con lei e come reagisce

  23. ciao sensei grazie per il consiglo sto leggendo gli articoli contatto fisico e linguaggio del corpo ti volevo chiedere sarebbe una buona idea andare dove lei lavora come cameriera a prendere un cafe e parlare un poco oppure o aspettare un altro incontro faccia a faccia

  24. ciao sensei ti volevo chiedere un cosiglo
    io vivo in spangna da molto tempo
    una sera sono andato a una festa in spiaggia e incontrai un amico che no vedevo
    da molto tempo insieme a lui cera altri due ragazzi e una ragazza no so se uno di quelli poteva essere il fidanzato di lei lei da subito si mise a parlare con me a me e sembrato che gli sono simpatico
    da quella sera tutte le volte che ci incrociamo lei fa la cameriera in un bar sempre mi saluta con un bello sguardo e un sorriso lultima volta che ci siamo incontrati in discoteca lei stava con una amica lei mi diede due bacetti sulle guance ti volevo domandare cosa potrebbe essere

    • Per ora nulla, e poi che te ne frega di saperlo? Dimostri una paura indicibile a porti in questo modo, devi agire in base a quello che tu desideri, non a quello che lei potrebbe pensare.

  25. ciao penso che alla fine ho trovato la risposta da solo e da quello che ti ho scritto, prima di tutto io da lei nn cerco niente, visto che gli ho chiesto di uscire un anno fa, e lei mi aveva dato il 2 picche, quello che mi sembra strano e che dopo un anno lei mi venga a cercare nei miei sguardi,ed e’ l’unica soluzione che mi sono dato e che da quella volta ho usato sempre l’indifferenza a mio favore, e penso chelei gli rosica questa cosa, come la sorella che dopo 3 anni mi saluta

    comunque grazie

  26. ciao sensei , queste nn sono seghe mentali,
    come ti dicevo prima, io con questa ragazza ci ho già provato, e gli avevo chiesto di uscire,e lei mi ha risposto che tra di noi nn ci poteva essere niente, quindi l’unica cosa che ho fatto mi sono distaccato da lei e ho proseguito per la mia strada, adesso perché’ ogni volta che mi vede si gira verso di me e mi guarda, ogni volta, mi sembra un po’ patetica come ragazza nn credi, comunque vorrei capire da te questo suo atteggiamento che a lei nei miei confronti

    • Sono seghe mentanli perchè sinceramente a me non fregherebbe nulla di sapere le ragioni di una ragazza, cosa ti cambia? Speri che sia perchè lei in realtà ti vuole ma è timida? O perchè le piaci ma è orgogliosa? Il più delle volte cercate nelle mie risposte delle rassicurazioni e non delle ragioni, in questo caso specifico sapere il perchè del suo comportamento è totalmente INUTILE.

  27. Ciao Sensei come potresti definire una ragazza che tutte le volte che mi vede si gira verso di me,e mi fissa,penso, va bene una volta che può essere curiosità, ma tutte le volte, una sera anche quando eravamo in un locale a fare l’aperitivo, e stava mangiando voltadomi di spalle si gira e mi guarda,ma la parte più bella e’ stata quando sua sorella che mi ha visto, e gli ha detto che c’ero anch’io, si e’ girata di scatto a guardarmi, io questa nn la capisco, nn mi interessa di sedurla,solo che mi spaventa un po’ questo atteggiamento da parte sua e
    so che gli guardi fissi possono significare tante cose, ma così e’ anche troppo, e fai conto che e’ sempre lei a girarsi verso di me,
    tu cosa mi consiglieresti di fare, o come reagiresti s ti capitassi una situazione del genere

  28. Ciao, io ho conosciuto una ragazza in un ufficio vicino al mio posto di lavoro. In quell’occasione eravamo in 4 e parlando tra di noi ho concluso il discorso con una battuta legata alla situazione facendola ridere. In un’altra occasione all’ingresso lei aveva uno sguardo serio diretto nei miei occhi molto prolungato alchè io ho accennato un mezzo sorriso come a dire “che vuoi?” ma lei non ha distolto lo sguardo. Non ci ho parlato perchè li non eravamo soli c’era il suo capo… Comunque dopo quell’occasione non ho avuto modo di rivederla quando dopo molti mesi io passo a piedi li vicino e girandomi la vedo girata verso di me che mi guarda negli occhi questa volta sembrava pensasse “sono qui” ma ero lontano e lei camminava verso il suo ufficio sempre col suo capo. Mi piace ma non posso andare dove lavora e provarci così senza un motivo dato che ora non ho scuse per andarci…

    • E quindi? Scusa ma non capisco cosa dovrei dirti, per me è semplice: vai e ci parli, se non hai le palle per farlo allora è inutile anche solo pensare a lei.

  29. No, tutto sta se mi vede più immaturo dei suoi coetanei. Come posso approciarmi con lei? Come agisco? Le vado a parlare o provo con lo sguardo?
    Sia chiaro che conosco a malapena il suo nome

  30. Ciao Sensei, vorrei sapere come posso comportarmi con una ragazza che ho visto la prima volta in una rappresentazione teatrale scolastica, lei mi ha chiesto dettagli sul mio personaggio e la classe che frequentavo. Dopo questo la ho vista di sfuggita una volta e credo di rivederla tra tre giorni. É un problema se ha un anno in più di me?

    • Dopo che vi siete guardati negli occhi hai solo 3 secondi per andare a parlarci, tutto qui. Se esiti e fai passare più tempo è meglio che lasci stare perchè significa che hai paura ed hai esitato e conoscere una ragazza con addosso mille paranoie non è una scelta felicissima.

  31. A me è successa anni fa una cosa simile, solo che “conquistavo” le donne con cui interagivo senza capirne il perchè, ero diventato dal giorno alla notte affascinante. Così ho fatto mente locale e pensato a lungo la ragione di questo, e mi sono reso conto che avevo lavorato su me stesso per tutta una vita, faticando e spesso maledicendo la fatica che facevo che non portava alcun risultato, e invece… Era il mio personale Percorso della Seduzione. Il fatto che tu piaccia (che non sei un adone) èla dimostrazione di quanto poco conti l’aspetto fisico, il fascino viene da dentro, non da fuori. Ora il secondo passa è non lasciarti prendere dall’egocentrismo che ucciderebbe la tua capacità di attrarre e a questo ti sarà utile una sana dose di autoironia. P

    Vero,forse il mio fascino consiste proprio nell’inconsapevolezza e semplicità,nel frattempo sono riuscito a strappare un appuntamento con una ragazza che mi piaceva moltissimo,ma che è fidanzata,quando la conobbi ero fidanzato ed anche lei,è una fisioterapista più giovane di me di 12 anni,era venuta a casa mia per 2 mesi senza farsi pagare,diceva di essersi affezionata,ma quando tentavo un avvicinamento sfuggiva,facendo discorsi generali sull’età e su quanto amava il suo lui…Poi sono guarito,lei si è allontanata e mi ero messo l’anima in pace,mi trovavo davvero bene con lei,l’avevo sostenuta in un periodo in cui aveva crisi di panico. Ora le ho scritto e mi ha detto di uscire,io comunque ci vado senza illusioni,per il piacere di vederla e di raccontarle quello che mi è successo,senza vittimismi. E poi ascoltarla,mi piaceva stare ad ascoltarla! Mi ha accennato che andrà a convivere… Io per ora ci esco anche per vedere se riesco ad imbucarmi nel suo giro di infermiere e fisioterapiste,se ha amiche che vuol farmi conoscere ben venga! L’unico problema è che se la vedo ho paura di infatuarmi di nuovo…Vabbè,poche paranoie,esco e sarò me stesso,il piacere anche solo di vederla è per me incalcolabile!!

  32. Ciao Sensei,ti scrivo perchè mi sono scoperto “affascinante” a 38 anni. Il mio è più uno sfogo,o meglio un voler parlare con qualcuno,delle mie “esperienze”. Mi sono lasciato con l’ennesima donna da un mese,una mia ex diceva che le donne mi guardavano con molto interesse,ma io sono spesso distratto e non mi ero mai accorto di suscitare un così grande interesse sessuale al primo sguardo di una donna…Certo,non sono brutto,ma nemmeno un adone,sono alto 1,64 m,ho un corpo piacevole ma non muscoloso,alcune dicono un bel sedere…Ora io non so se sarà il mio portamento o cosa diavolo d’altro,fatto sta che nei giorni delle feste di Natale ho girato molti centri commerciali,guardandomi fialmente intorno…Sono sconvolto,donne fidanzate che mi guardano leccandosi le labbra,oppure in fila alla cassa che mi guardano con insistenza di nascosto dal proprio lui,donne anche mature che guardandomi fanno espressioni del tipo:mamma mia che manzo,bariste che lanciano battute a doppio senso…Io sono abbastanza timido ed a volte questo mi imbarazza parecchio poichè mi sento “stuprato”virtualmente… Ti giuro che non sono paranoie,ora sto uscendo da una storia di 8 anni ed ho sempre avuto ragazze,ma volavo basso,invece mi accorgo di piacere davvero molto(di primo acchitto)…Quindi sono sconvolto dal fatto di scoprirmi sex simbol ma di non sentirmi tale,certo,fa piacere,ma a volte avere tutti quegli sguardi addosso mi crea disagio!

    • A me è successa anni fa una cosa simile, solo che “conquistavo” le donne con cui interagivo senza capirne il perchè, ero diventato dal giorno alla notte affascinante. Così ho fatto mente locale e pensato a lungo la ragione di questo, e mi sono reso conto che avevo lavorato su me stesso per tutta una vita, faticando e spesso maledicendo la fatica che facevo che non portava alcun risultato, e invece… Era il mio personale Percorso della Seduzione. Il fatto che tu piaccia (che non sei un adone) èla dimostrazione di quanto poco conti l’aspetto fisico, il fascino viene da dentro, non da fuori. Ora il secondo passa è non lasciarti prendere dall’egocentrismo che ucciderebbe la tua capacità di attrarre e a questo ti sarà utile una sana dose di autoironia. P

  33. Ciao Sensei, ieri sera dopo oltre un mese che non la vedevo e non la sentivo ho rivisto la mia ex…premetto ci siamo messi insieme quest’estate ma ci legava una profondissima amicizia di oltre 10 anni, siamo stati sempre attratti l’uno dall’altra ma non ci siam mai fatti avanti per paura di rovinare la nostra amicizia…ma quest’estate abbiamo deciso di provarci e purtroppo a seguito di un mio sbaglio (preciso non è un tradimento) mi ha lasciato e nonostante mi sia pentito e abbia fatto di tutto per rimediare mi ha detto che non mi voleva più nella sua vita e che di me non le importava niente…detto questo, ieri sera la incrocio,la guardo, lei mi vede cambia espressione e abbassa lo sguardo…come devo interpretarlo?
    Grazie mille

    • Non si può intepretare ogni singolo gesto delle persone, purtroppo avete ormai questa idea che se una fa una cosa debba avere sempre un significato preciso ma non è così! Spesso si agisce o a caso o in base a talmente tante emozioni e stati d’animo che dare una spiegazione precisa è impossibile e cercare delle risposte ancora peggio! Se ti interessa ancora ci parli altrimenti te ne freghi, è semplice.

  34. Ciao Sensei, all’università mi interessa tanto una ragazza, ieri ho incrociato lo sguardo con lei, ma nemmeno 2 secondi e l’ho distolto… me la sono già giocata ? voglio riprovarci

  35. Ciao Sensei vorrei spiegarti la mia situazione così da potermi consigliare con saggezza se è possibile.
    Allora ho conosciuto una ragazza da 3 giorni molto carina e simpatica,naturalmente abbiamo parlato anche scherzato ma non molto..comunque ho notato che questa ragazza mi guarda spesso,quando sto zitto,quando parlo anche quando lei parla di qualsiasi cosa con amiche,rivolge lo sguardo sempre a me,c’è da dire che questa ragazza vuole un tipo di fuori,ma non si sono mai visti e messaggiano soltando.
    Ti ringrazio Sensei.

    • Perchè non provi a sedurla? Inizia con un lieve contatto fisico e vedi come reagisce, se accetta allora continua, prendila un po’ in giro con tanta leggerezza e vedi che succede. Piccoli passi.

  36. ciao sensei io ho un grosso problema e non so proprio come uscirne fuori .
    ora ti spiego ho conosciuto un anno fa una ragazza bellissima , lei mi ricambiavi gli guardi mi a fatto capire in certo qual modo che gli piacevo .
    io siccome sono un ragazzo abbastanza timido non ho avuto il coraggio di dirle che provavo qualcosa per lei e gli ho scritto una lettera mandato dei fiore dicendole chi sono io e gli ho mandato il mio numero ma lei non ma mai risposto . passato qualche mese io mi avevo rassegnato che lei non prova niente per me poi per caso lo incontrata di nuovo e la cosa strane e che mi a salutato come conoscente e a fatto finta di niente ne che mi ha ringraziato e ne niente arrivando a questo punto come faccio a capire se lei prova interesse per me , ti prego aiutami dammi un consiglio anche perche non e facile per me levarmela dalla testa ho provato a levare dalla testa ma penso sempre a lei .dammi una soluzione cosa fare in questo caso ? ciao e spero di avere tua risposta

    • Per ora tu non le inyeressi di sicuro, anche perchè lei non sa nulla di te, come te di lei. quindi la tua è una semplice infatuazione fisica e non riuscire a togliersela dalla mente significa che semplicemente non vuoi farlo perchè non hai altre ragazze da sedurre. Se consocevi dieci tipe di sicuro lei ti sarebbe passata dalla taesta in meno di dieci minuti. Prima affronta la timidezza e poi impara la seduzione e vedrai che non avrai problemi con le ragazze, ti consiglio per iniziare di leggere Bye Bye Timidezza.

  37. Ciao sensei, l’altra sera ho visto una ragazza che mi piace molto, ci conosciamo di vista (amici in comune). Finora non ci avevo mai provato. Quella sera ho cominciato a guardarla e lei faceva lo stesso con me. Ci saremo scambiati una decina di sguardi in tutta la serata (qualcuno superiore ai 2 secondi). Sono certo che ha capito il mio interesse. Ma non ci sono andato a parlare a parte il saluto iniziale. Da quel giorno ho iniziato s scrivere frasi su facebook molto chiaramente riferibili a lei e lei in tutte le frasi mette mi piace con una puntualità impressionante. Ma per 3 volte l’ho contattata e lei si limita a rispondere alle cose che scrivo senza ne continuare la conversazione ne contattarmi successivamente. Che faccio?

  38. Buon giorno scrivo per chiedere consiglio. Parlando di stupidate con la mia ragazza è venuto fuori il discorso ex e stupidamente ho chiesto informazioni. Quando parlava del suo primo ragazzo era tutta contenta e soddisfatta e dai suoi occhi e dall’espressione del suo viso sembrava tutta sognante.. Ha detto che è bello e che è pieno di donne… Io sono uno po’ egocentrico e mi sono subito arrabbiato così le ho domandato chi le piacesse più dei due e lei non ha risposto. Questo indubbiamente significa che preferiva l’altro e allora mi chiedo perchè sta con me? Penso che forse dovrei lasciarla perchè questo conta come tradimento.

  39. Ciao Sensei,
    volevo aggiornarti su delle situazioni e sull'”allenamento” (ora che il Milan ha vinto sul Barça, sono anche più carico e fiducioso xD).
    Per quanto riguarda la “situazione”, ti ricordi quella che mi aveva “sfidato”?
    Bene, da allora l’ho vista altre volte, anche se non ho avuto modo in incrociarla. Però, stasera, sempre nella stessa mensa… Mi sono accorto che mentre andavo avanti per prendere posto non mi staccava gli occhi di dosso. L’ho pure guardata negli occhi sorridendole per un po’, solo che poi mi sono dovuto girare per andare a sedermi. Preciso che non potevo sedermi con lei perché non era sola, ma bensì in una tavolata con altre 10 persone… A questo punto credo che la prossima volta dovrei andare a parlarci, o sbaglio?

    Riguardo all’allenamento, invece, diciamo che mi sto “allenando” con una mia amica, che conosco da circa due anni e mezzo, ma con la quale mi vedo praticamente ogni “morte” di Papa (di conseguenza l’ho vista da poco). Bene, in quest’ultima volta ho applicato tutti i tuoi consigli sul contatto fisico, voce, postura ecc… nonché una sana dose di empatia scaturita da alcune esperienze in comune. Ho cercato soprattutto di instaurare del contatto con le mani, sfiorandogliele, prendendogliele, e lei sembrava accettare di buon grado, e mentre cenavamo e parlavamo mi è sembrato che lei abbia mandato un bel po’ di segnali di interesse (parlo di quelli della tabella, come ad esempio giocherellare con oggetti, aggiustarsi, leccarsi le labbra ecc…). Insomma ho “osato”. Prima che me ne andassi lei mi ha detto che si sarebbe fatta sentire per vederci di nuovo. Ti confesso che lei me la farei anche (pardon per l’espressione poco fine)…..

    Però, però, la “tipa conosciuta all’estero”, che per comodità ora chiamerò E. verrà tra meno di due settimane, e il vero obiettivo è Lei…. Dici che dovrei continuare ad “allenarmi” con la mia amica, rischiando anche di finirci a letto (la cosa non mi dispiacerebbe affatto), o dovrei momentaneamente interrompere? Te lo chiedo perché non vorrei che tutte queste situazioni si accavallassero durante il periodo in cui mi vedrò con E…

    P.s. Tra qualche giorno ti aggiornerò sulla situazione con E. anche se, per mia fortuna, non è cambiato molto, nel senso che ho continuato a non farle pressione ecc…

    • Non posso aiutarti sulla tua “agenda” di impegni, sta a te decidere. Io lascerei che le cose seguano il loro corso senza crearmi troppi problemi. Nel mio stile di “seduzione” alla tipa che ti sfida, dopo un lungo guardarsi le avrei fatto una boccaccia per rompere il clima da far west che trovo un po’ pesante, anche per vedere la sua reazione. Nel 99% deic asi è sempre stata una mossa vincente (anche se potrebbe sembrare un po’ idiota).

  40. Ok, proverò ad osservare se lo fa con gli altri, anche se immagino che la cosa più intelligente da fare sarebbe iniziare a parlarci no? per rompere il ghiaccio

  41. Ho notato un’altra cosa, negli ultimi due giorni sono andato sempre in quel bar, e per tutte e due le volte sono stato servito da lei, dandomi il resto(in quel momento ci sfioriamo sempre le mani), io ho lo sguardo basso perchè guardo i soldi per prenderli, appena alzo lo sguardo vedo che lei mi sta guardando e ci guardiamo per 1-2 secondi. Può significare qualcosa? So che giustamente dovrei iniziare a parlarci, e lo farò, però volevo giusto capire se questa cosa abbia un significato particolare

    • Osserva se fa lo stesso con altri, se non lo fa allora un barlume di interesse (che non significa comunque molto) dovrebbe esserci.

  42. Ciao Sensei, una domanda.
    Stamattina sono andato a fare colazione nel bar dove vado ogni tanto, e ho visto che hanno preso una nuova barista molto carina. Ad un certo punto ero al bancone, lei stava pulendo i tavoli ed è venuta verso di me per pulire il tavolo dietro, mentre camminava verso di me l’ho guardata negli occhi, ci siamo guardati per 1 secondo poi lei ha abbassato lo sguardo. Può significare qualcosa?

  43. Ciao sensei, ti chiedo scusa se ultimamente ti disturbo un po’ ma sono agli inizi e mi incuriosisce molto la seduzione, quindi ti volevo chiedere, quando vado a parlare con una ragazza ora tengo le spalle dritte(cerco di non sembrare un soldato!) rivolto verso di lei e con una mano in tasca, però per quanto riguarda il viso, devo essere sempre abbastanza sorridente ? Infine un’ultima cosa, la prima volta che i parlo(in un pomeriggio qualsiasi), devo rimanere almeno 5 minuti ed aspettare che mi tocchi, e se lei però non lo fa, io posso semplicemente salutarla toccandole un braccio casualmente o dopo il contatto è meglio rimanere ancora?

    • Quando parli con unapersona la naturalezza di certi eventi (contatto fisico ad esempio) è melgio lasciarla e non focalizzarti troppo su cosa fare e quando. E’ utile avere un linguaggio del corpo più attento e mascolino ma senza controllare ogni cosa che succede o finisci per esser legnoso. Ricorda che un sorriso apre molte porte e anche le donne si trovano più a loro agio. Se lei non ti tocca entro 3-4 minuti è il caso che lo fai tu per primo. Vedi i vari articoli sul linguaggio del corpo.

  44. Sensei, a una serata “formale” ho fatto l’occhiolino a una ragazza/amica mentre camminava, guardandomi per un secondo mi ha ‘sorriso’ e ha abbassato quasi subito lo sguardo.. posso considerarlo come un piccolo segnale ke sia attratta? ovviamente queste sono sciocchezze, però volevo capire se considerarlo come una reazione di timidezza, o di attrazione…

  45. Hai ragione…maledizione, io mi butto….non c’è l’ha faccio più a guardare e aspettare qualche altro segnale…in effetti più di quelli che mi ha già dato…o la va o la spacca…speriamo però che la và…grazie…

  46. Ciao…volevo chiedere il tuo parere…da qualche mese,precisamente dall’estate, ho conosciuto una ragazza che già di vista conoscevo da qualche anno…ora però sono riuscito a conoscerla meglio grazie al fatto che uno dei miei migliori amici si è fidanzato ufficialmente col la sorella…quasi tutte le settimane ci vediamo, per lo più la sera…ora il problema è questo: io sono quasi sicuro di piacere a questa ragazza, in quanto sin dall’inizio mi dà delle occhiate, che a mio parere sono abbastanza frequenti e delle volte leggermente maliziose…quando siamo insieme ride sempre alle mie battute o ai miei scherzi…ora il problema qual è? … che lei quando siamo in gruppo passa quasi tutto il tempo con le altre o l’altra ragazza, palando, guadando negozi, ecc…a me sta cosa fa pensare male, in quanto in questi casi non vedo la sua attenzione nei miei confronti, tranne qualche parola e qualche sporadico incrocio di sguardi…inoltre quando ci salutiamo lei sembra che faccia in modo di salutarmi sempre per ultimo…questo perchè? perchè cosi dimostra la sua timidezza? o perchè il suo non è davvero un serio interesse? o aspetta solo una mia mossa? figurati che ancora non gli ho chiesto nemmeno il numero di telefono, perchè penso che lei lo possa vedere come una cosa troppo da ragazzini…aiutami tu perchè io sono totalmente andato, il mio cervello fa troppi ragionamenti e non arrivo mai ad una conclusione definitiva…
    Grazie in anticipo per la risposta….

    • Ma so tutte timide ste ragazze?!?! Boh, a volte mi sembra che non vogliate capire e postate commenti senza prima leggervi il sito. E poi deve essere lei a dimostrarti interesse ed avere attenzioni? Ma smettila, cresci, tira fuori le palle e seducila.

  47. Dunque secondo te la prossima volta che la vedo potrei fare come hai detto tu? Era un segnale di interesse dunque? Comunque, mentre che ci sono ti aggiorno sulla tipa conosciuta all’estero che verrà a Marzo. Ho seguito il tuo consiglio, forse in maniera drastica, nel senso che non la sento e non la cerco da giorno 11, compici impegni vari. Dovrei aspettare che si faccia sentire lei? O dovrei ricontattarla?

  48. Ciao Sensei,
    vorrei parlarti di un “duplice” fatto avvenuto oggi. Sono andato a pranzare in una mensa, e lì c’é una ragazza che conosco di vista, ma niente di più. In più, preciso che non ho mai avuto un interesse particolare nei suoi confronti, né tantomeno ci ho mai parlato. Comunque, oggi esco dalla mensa, la incrocio alla porta di ingresso, (lei era con un ragazzo). Io apro la porta per uscire, esco e lei mi fa: “Sé, sbattigliela in faccia mentre che ci sei!”, con un tono saccente di sfida. Mi sono limitato a ridacchiare a a dire: “Ciao!”. Stasera sono andato di nuovo alla stessa mensa, e c’era anche lei. Finisco, e mentre mi infilo il giubbotto guardo prima in basso, poi in fondo alla stanza, e Poi mi accorgo che Lei mi stava guardando, con uno sguardo ancora più di sfida del tono di voce usato il pomeriggio stesso. Non ti so descrivere esattamente l’espressione, ma era una di quelle facce sornione del tipo: “Beh, allora? Che vuoi fare?”. Io l’ho guardata due secondi, poi mi sono girato (lei stava guardando ancora allo stesso modo), e poi me ne sono andato. Secondo te cosa potrebbe voler dire?

    • Se una ti sfida, tu accettala! Dovevi andare da lei presentarti e usare tanta ironia pre prenderla in giro senza indispettirla troppo. Ricorda che sei tu l’uomo e lei solo una ragazzetta impaurita che fa la dura.

  49. Ciao Sensei, ultimamente mi sto dando un bel po’ da fare per comprendere meglio il linguaggio del corpo altrui e trovo sempre buone occasioni per farlo quando vado alla mensa universitaria(osservo un po’ tutto come tu stesso consigli, mi piace cercare di capire gli aspetti della comunicazione non verbale). Ti volevo dire, oggi mi sono seduto a un tavolo e accanto al mio vi erano delle ragazze di cui una(tra l’altro la più carina) ha cominciato a guardarmi dal momento in cui mi sono seduto. Prima di andarmene ci siamo guardati dritto negli occhi per qualche secondo e non ha distolto lo sguardo. Mi è però sembrato strano il fatto che durante il pranzo non dicesse nulla alle sue amiche(almeno mi è parso). So che sono cose che possono essere senza significato, ma potresti darmi una migliore analisi di tutto ciò? Più per un sapere personale, premetto che da parte mia non c’era la voglia di andare a sedurla.

    • Alle donne piacciono le sfide, e tu non abbassando lo sguardo l’hai affrontata e questo l’ha stuzziacata. Il fatto che non abbia parlato non credo significhi molto, potrebbe essere timida, stanca, arrabbiata, depressa. Il problema della lettura del linguaggio del corpo è che ci fornisce le emozioni che la persona prova, ma per le cause è tutta un’altra storia.

  50. @Sensei, allora scusa se ho messo per sbaglio questo commento più volte questo commento ma non capisco se viene messo o no, comunque due settimane fa sono entrato in una classe di sole ragazze, ( io sono un ragazzo di 19 anni, carino, non un modello ma mi dicono che sono un bel ragazzo a volte ), insomma, ho domandato se potevano uscire quattro ragazze, CHIAMANDOLE PER NOME ,per un progetto scolastico, e tutto ad un tratto, una che NON era tra le elencate, mi risponde sorridendo e guardandomi : ” Si, ovvio ” , poi qualche giorno dopo ero a ricreazione e ci ho incrociato lo sguardo una volta, non ricordo bene, questione di nanosecondi, il giorno dopo ancora, la guardavo a volte, lei era girata, poi ho spostato lo sguardo, e dopo un po l’ ho riguardata, e lei mi stava guardando ma appena ha visto che me n’ ero accorta ha subito girato lo sguardo ( non ricordo se l’ ha abbassato, o ” girato ” , mi sembra abbassato ) come mai? Può essere ci sia dell’ interesse? Devo dire che anche in classe nostra quando entrano delle ragazze, magari dei miei compagni gli urlano dietro qualche battuta o cose simili, e boh casualmente magari lei stava guardando dove ero io quando mi sono accorto che mi stava fissando, devo dire che comunque ero in un angolo dove non c’ era praticamente nessuno, a parte io e tre miei amici, ma stava guardando me, secondo te?

    • Ti fai troppi problemi, se una ti piace la seduci. Volere conferme è da orsetto del cuore sfigato senza un minimo di carattere.

  51. si sono d’accordo però qui non è mai iniziato un vero sentimento. Lei ha chiuso proprio perchè non c’era un sentimento. Secondo me la prima volta che ha detto di non essere presa dovevo fare un bel reset poi quello che sarebbe successo sarebbe successo, invece io sempre presente e sempre troppo “buono” questo perchè alla fine non è che m importava tanto dei sentimenti ci stavo bene insieme però sono stato fregato e io quando vengo “lasciato” soffro troppo per il mio ego!!!!

    • L’go è una brutta bestia, ci vuole tempo per dare il giusto peso a quello che ci accade intorno e a capire che il mondo non gira intorno a noi.

  52. Ciao Sensei, cosa significa quando una ragazza sta con te ma dice di non essere coinvolta e presa del tutto. Viene a letto con te, fa una vacanza con te, viene da fuori città per vederti ma continua a dire di non essere presa. Cmq è finita xkè dice che non poteva più fare finta di niente. Però non capisco se ho sbagliato qualcosa io, forse l ho fatta sentire troppo importante??

  53. Ciao Sensei.. Io mi sto sentendo con una ragazza fidanzata da circa due mesi.. Ogni volta che ci siamo visti e siamo stati insieme c’è stato del contatto ma visto che è fidanzata ho sempre evitato di andarci.. Quando sta con insieme a me dice che sta benissimo.. Una settimana fa mi sono rivelato convinto che da parte sua ci fosse lo stesso sentimento… Ci si sente ancora ma è più distaccata… Eppure sono convinto, sia per lo scambio di sguardi, sia per la complicità dei suoi atteggiamenti quando passiamo del tempo insieme che lei provi qualcosa che non vuole ammettere.. Cosa devo fare?

  54. Ciao Sensei Cè questa ragazza fidanzata che non conosco ma facciamo il corso insieme ad altri ragazzi della nostra età..un giorno stavo parlando con 2 ragazze e appena mi sono alzato per andare via, girando ho visto questa ragazza che mi fissava dritto negli occhi senza sorriso e con serietà e io ho distolto lo sguardo e sono andato via.come mai fa così??
    Ti spiego meglio, una volta eravamo io e il mio maestro questa ragazza e un altra, allora io ho fatto una battuta e si è messa a ridere pur non conoscendola il giorno dopo l ho salutata e anche lei stupita mi ha detto Ciao, poi qualche giorno fa, ero sempre con questo maestro la vedevo arrivare con la coda dell occhio e si è messa vicino a me e io ho fatto finta di niente e l ultima volta ha fatto quella cosa dello sguardo.
    Cosa vuol dire?

  55. ciao sensei,volevo farti una domanda.. sapresti dirmi,secondo il linguaggio del corpo,che cosa esprime l’avere un occhio leggermente meno aperto dell’altro? ovviamente in una persona che normalmente ha le palpebre con la stessa apertura.
    grazie

    • Forse è un segnale che sta tentando di capire qualcosa o concentrandosi, ma in generale non ha un significato specifico particolarmente rilevante e chiaro.

  56. Ma se invece una ragazza mentre tu stai camminando verso di lei e lei verso di te non distoglie lo sguardo che significa?

  57. Hai ragione Sense! mi devo svegliare! però è anche vero che, come scrivi nell’articolo, lo sguardo comunque conta, cioè se una donna ti guarda più di 2 volte evidentemente potenzialmente potrebbe essere interessata. Comunque ho deciso, la prossima volta che vado ci parlo!

  58. Ciao Sensei! volev un tuo parere su una situazione che mi è capitata questa mattina.Ho fatto un giro al centro commerciale, sono andato a fare colazione nel bar che c’è dentro, e c’è una barista davvero carina, subito ci siamo scambiati un paio di sguardi, poi quando mi ha dato il resto(in moneta) ci siamo di fatto toccati la mano e soprattutto mentre mi dava la moneta ci siamo guardati dritti negli occhi per 1-2 secondi. Dopodichè sono andato via, ho fatto un giro nel centro commerciale e prima di uscire sono passato di nuovo davanti al bar, lei stava pulendo e ancora ci siamo scambiati un paio di sguardi(forse avrei dovto salutarla,ma quando ho visto che ci guardavamo mi sono quasi bloccato!), ecco secondo te possono essere segnali positivi? la ragazza è carina, e mi sembra anche simpatica credi che ci possa essere un interesse da parte sua dopo gli sguardi che ci siamo scambiati? grazie!

    • ANCORA?!?!? Ma lo volete capire che lo sguardo serve ma poco, è solo un 1% e che di per sè, da solo, può non significare veramente nulla. In situazioni del genere, da ora in poi, o ci vai a parlare oppure manco lo devi scrivere! Devi darti una cavolo di svegliata, basta co sta storia da decerebrati con gli sguardini da film romantico di serie B! Ma lo leggete il sito, gli ebook e i migliaia di commenti, cavolo è scattata l’ira del Sensei!!!

  59. Grande! sto iniziando a osservare i gesti delle ragazze, e inizio, piano piano, a cercare il contatto fisico con le sconosciute(ieri con una barista dandola la moneta le ho sfiorato bene le mano), sto migliorando!

  60. Scusa Sensei, un’ultima cosa, dato che sto imparando(grazie a te!) piano piano a parlare con qualche sconosciuta ti volevo chiedere questo, mi ha suonato il campanello una ragazza di una compagnia di luce e gas, sono uscito e le ho detto di tornare in pausa pranzo, lei mi ha chiesto l’ora perchè mi fa “ormai non so più nemmeno che ora è”, io ridendo le ho detto che “di sicuro la una è passata da un pò”, insomma piano piano sto imparando a dire qualcosa di più di un semplice “ciao”. La mia domanda però è un’altra, quando le ho parlato l’ho fissata dritta negli occhi e ad un certo punto ho visto che lei ha abbassato lo sguardo, questo può significare qualcosa?

    • Come dico sempre (ma sempre sempre) e parafrasando Lie to me: “il volto di una persona è come un puzzle”. Quindi non basta un solo tassello per dare una risposta. Diciamo che di sicuro non è un cattivo segnale, potrebbe essere imbarazzata o perchè è timida oppure perchè ti ha trovato interessante. Fai bene ad osservare i gesti delle ragazze, vedrai che con il tempo diverrai un maestro.

  61. Su questo hai ragione alla grande! però in questo caso la mia era più che altro una domanda generica, non in base a qualcosa che mi è successo, così giusto per capire come muoversi

  62. Un’altra cosa se io la guardo e lei non mi guarda perchè sta lavorando o è presa che vuol dire? che non ha avuto modo di notarmi, che non le piaccio?
    Altra cosa, se ci guardiamo negli occhi una volta e poi lei abbassa lo sguardo è il momento di agire o devo aspettare che ci sia un secondo scambio di sguardi?
    grazie ciao!

  63. Grazie Sensei, da quando ho scoperto il tuo sito sto cominciando a migliorare, certo vado piano piano(purtroppo ho i miei tempi), ma voglio seguire alla lettere ogni tuo consiglio, sei un grande!

  64. Ciao Sensei, premetto che io e la seduzione(purtroppo) siamo distanti, ma da quando ho scoperto il tuo sito sto cominciando ad applicarmi e piano piano sono certo che comincerò a imparare. Per quanto riguardo gli sguardi ti pongo una domanda, oggi ho fatto un giro in un centro commerciale, era pieno di ragazze, ogni ragazza carina che notavo la fissavo e, nella maggior parte dei casi, anche le ragazze mi guardavano per 2-3 secondi e poi abbassavano lo sguardo è un segnale di possibile interesse? e poi, proprio oggi ho visto una ragazza stupenda, lavora in un negozio dove sono entrato per caso, è veramente carina ma non abbiamo avuto modo di incrociare i nostri sguardi, il fatto che lei non mi ha guardato è una cosa negativa? premetto che stava lavorando e che in negozio c’era gente

    • Il guardarsi non è una cosa coì fondamentale, è solo una cosa cinematografica, vai a parlarci e dimostrale e falle vedere chi sei. Se ti guardano significa che magari esteticamenbte ti trovano piacevole, ma questo non vuol dire che faranno sesso con te! E se non ti guardano non vuol dire nulla.

      • scusa sensei, ma secondo me quello che dici è un pò in contraddizione con quello che hai scritto nell’articolo..se il fatto che non ti guardano non significa nulla vuol dire che piacere fisicamente a una ragazza non ha nessun fine nella seduzione ( come hai detto non significa che vuole far sesso con te!) allora perchè hai scritto che se sfugge lo sguardo bisogna mettersi l’anima in pace e passare avanti? perchè dovrebbe essere “probabile che non le piaci” come hai scritto o piu difficile come punto di partenza se è altro quello a cui le donne danno importanza?
        p.s. la mia non è una critica, ma un discorso costruttivo!

        • La tua è una critica molto sensata, nei vari articoli dico sempre che si deve agire, veloci e diretti. Se dai importanza al gioco di sguardi, allora vuol dire che non hai sufficiente faccia tosta o sicurezza in te stesso da andare a parlarci subito. Di conseguenza se non hai avuto messaggi positivi avrai il morale atterra ed agire comporterebbe un rifiuto quasi certo. Se non hai di questi probleimi vai da una e ci parli, senza stare lì a leggere il linguaggio del corpo o se ti ha guardato. E’probabile (se non ti osserva) che non le piaccia il tuo aspetto, o per lo meno che tu non hai attirato la sua attenzione, purtroppo molti hanno bisogno di un po’ di “carica” per lanciarsi e se leggono un messaggio di apertura si sentiranno più a loro agio.
          Tutto dipende da te, se sei sicuro e non hai paura ci provi con quella che ti piace.
          Se hai qualche timore, allora è meglio sapere se un minimo di interesse (fisico e superficiale) ce l’ha nei tuoi confronti. La seduzione è una sola, ma siamo tutti diversi, e con paure che ci condizionano, avere qualche piccola sicurezza in più, tuttosommato, non è sbagliato.

          • OK, quindi recepire i messaggi che le donne mandano e quindi cercare di capire cosa pensano è solo uno stimolo in più ( nel caso che dia messaggi positivi) per agire per chi è insicuro, è qualcosa che serve più che altro a noi per “convincerci” che siamo sulla strada giusta e far uscire quello che veramente le donne vogliono! grazie sensei, sei stato chiarissimo:)

  65. Ciao Sensei, ho provato molte volte a creare un contatto visivo con una ragazza ma il più delle volte ottengo che sfuggono lo sguardo,quindi dovrebbe significare che non sono di particolare interesse. Nei tuoi articoli dici che è l’aspetto fisico ad essere il biglietto da visita, ma che non riguarda l’essere propriamente bello, ma avere un look curato. Io in questo ci ho dato molta attenzione in questi ultimi mesi, ho rinnovato il look e cose del genere e adesso penso di apparire abbastanza bene, ma a quanto pare le cose non cambiano molto. Quindi ti chiedo, se è il sembrare ben curati quello che in primis determina l’interesse di una ragazza, perchè la maggior parte di loro sfuggendo lo sguardo mostrano ancora di non provare nessun interesse?

    • Curato non vuol dire scialbo o semplicemente in ordine come uno scolaretto, per curato si intende che hai fatto attenzione a come ti vesti ed hai un look non totalmente casuale, ma che un minimo attiri l’interesse. Per il resto il discoros che devi per ofrza fare contatto fisivo indica solo le tue paure, speri che guardandoti per 20 minuti venga lei da te? Perchè non credo, in questo momento, che tu sia in grado di abbordare una anche se ti ha guardato per mezza giornata. Serve alto lotre al look.

      • Per quanto riguarda il look io intendo esattamente quello che hai detto..ho fatto molta attenzione all’abbigliamento! per quanto riguarda il contatto visivo, forse mi sono spiegato male: io non spero che le ragazze mi guardino per 20 minuti e vengano da me semplicemente perchè non lo fanno..e tu hai detto che se una ragazza sfugge lo sguardo forse è il caso di lasciar perdere! Ovviamente è vero che ho paura di affrontare la situazione, nel senso che se dovesse veramente succedere che una ragazza mi guardi e il suo corpo indichi interesse, non so sinceramente se sarei capace di andare da lei e parlarci. però la questione qui è che quasi tutte distolgono lo sgardo e quindi teoricamente perdo in partenza no? dovrei far finta di niente e cercare ugualmente di approcciare?

        • Il contatto visivo vale poco, le donne guardano l’aspetto fisico in minima parte, loro desiderano altro. Seconso te può capire se le puoi dare quello che cerca da un semplice sguardo? Non credo, quindi non ti nascondere dietro mille scuse e vacci a parlare.

  66. Perchè una ragazza fissa un ragazzo???qqualche anno fa vidi una ragazza,ELENA, e subito mi piacque.Cosi la aggiunsi su msn e gli dissi che era carina ma dato che non avevo foto lei non capiva chi ero,allora chiese a un mio amico di classe il quale gli disse chi ero.Adesso entra in gioco marika,un’altra raga conosciuta su msn la quale,essendo dello stesso paese di elena gli chiese di me!elena gli disse che ero carino,il giorno dopo però su msn elena mi disse:6 carino nel senso che puoi piacere alle altre ma non a me!poi aggiunse che lei non aveva e non vuole mai illudere nessuno!!!”da allora io non gli rivolsi mai + la parola,ma lei mi salutò in 2 occasioni e poi si comportava in modo strano..sembrava sempre voler approciare con me(una volta rise quando feci lo stupido con una bidella).Il bello è che tra di noi c’erano sempre intensi sguardi quasi tutti i giorni,mi fissava anche quando non la guardavo,ma con un mio amico disse di nuovo che non le interessavo!!!Secondo voi perchè si comportava cosi??grazie
    PS:c’è da dire che è una brava ragazza e non era mai stata fidanzata,inoltre era a detta di tutti molto seria..voi che ne pensate?

    • Che non si può decidere se se durre una ragazza o meno solo dagli sguardi. La situazione è molto più semplice: se ti piace ci vai a parlare, altrimenti desisti.

  67. quindi ne interessata ne non glie ne frega nnt.
    se ti puo servire è ogni giorno che vado in pausa succede sempre la stessa cosa.

  68. c’è una ragazza che vedo ogni giorno a scuola,nella pausa che sta sempre con 3 amiche.Ogni volta che c i guardiamo si gira e continua a parlare con le amiche. pero noto che ogni volta che parlo con un mio amico mi guarda. cosa vuol dire???

  69. @Sasy 95: ma parlare di cose normali? Non c’è bisogno di fare il giullare, facci una chiacchierata ma toccala e usa il giusto linguaggio del corpo.

  70. rapporti buoni,lei mi salutava sempre anche davanti al fidanzato,e ancora oggi che si è lasciata mi saluta sempre lei,ti faccio un esempio: mi ricordo che una settimana fa mi salutò e io non la pensai e mi risalutò di nuovo e manco la pensai e poi dopo la salutai io,sembrava brutto poi far salutare sempre lei…tu cosa pensi ?

  71. @Sasy 95: che dovresti agire, in questi due mesi che si è messa con l’ex come sono stati ni vostri rapporti? Cos’hai fatto?

  72. sansei volevo dirti solo una cosa,io a questa ragazza non gli piaccio,ho fatto di tutto per lei….2 mesi fa si è messa con il suo ex ma adesso si sono lasciati..lei adesso si è lasciata e mi guarda sempre quando io sto parlando con qualcuno poi quando la guardo mi continua a fissare ed ad un certo punto poi volta lo sguardo dall’altra parte…forse avrà capito che quello giusto ero io ??? oppure sarà solo un’illusione ?io e lei ne abbiamo fatte litigate,mi ricordo che gli scrissi io ho fiducia in te e lei mi rispose >>> spero di non deluderti e questo cose ce le siamo dette dopo 2 mesi che lei aveva detto a me che non le piacevo…tu cosa sapresti dirmi ?

  73. @ale: le sorridi appena capisci che vi state effettivamente guardando e quando vai da lei non la fissare come un pointer (cane da caccia), lei è il bersaglio ma osserva anche cosa ti succede intorno!

  74. dopo quanto devi sorridere???qualche secondo o dopo i 5 secondi più o meno?e se dopo che ti sorride mentre vai da lei continui a fissarla???scuse per le troppe domande.grazie in anticipo

  75. Ok va bene grazie, penso che all’inizio tutti questi tuoi suggerimenti siano difficili da seguire anche perche’ passa per la mente ma col tempo ci faro’ l’abitudine facendo diventare tutto piu’ automatico.

  76. @Marco: mica ho mai detto di fissarla come una triglia, devi guardarla negli occhi mentre lei parla per la maggior parte del tempo, ma devi anche osservare tutto il suo viso (capelli, labbra, guance, collo ecc). Quando parli tu invece basta che la osservi il 50%, per le parti più importanti del discorso. comunicare bene è un’arte, non si impara in 5 minuti.

  77. Ciao sensei ho letto tutti i tuoi articoli ma ho un dubbio riguardo la vista. Devo guardare la mia lei solo quando stiamo parlando oppure ogni tanto la devo guardare anche quando non lo stiamo facendo?

  78. @Carla: ti do una bruttissima notizia, non puoi farglielo capire in modo delicato. Gli uomini, specilamente come quel tipo, sono dei maestri a non leggere (volontariamente) i messaggi delle donne. Il tuo modo di pensare femminile ti impone una certa educazione nei modi, pensando di avere di fronte qualcuno che è sulla tua stessa lunghezza d’onda, ma non è così. Devi essere diretta ed anche un po’ maleducata per poter sperare che forse lui intuisca quello che vuoi dire.

  79. Salve, io vi pongo il problema contrario, mi è capitato di ricevere attenzioni espicite tipo carezze al centro della schiena al posto di un semplice saluto, da parte del compagno di una mia recente amica. Con questa persona non ho nessun tipo di confidenza. Questo fatto mi è capitato altre volte. Mi chiedo cos’è che può indurre un uomo, mettiamo anche in cerca di storie o solo di conferme , a pensare di potersi spingere ad un gesto simile e sopratutto ho bisogno di sapere quale gesto espicito di rifiuto posso esprimere senza essere maleducata e senza allarmare la mia amica. Grazie

  80. @Leon: è possibile che ti volessero usare, avrei dovuto esserci per mpoterti dare una risposta più precisa. Però, lei poteva essere interessata a te e tu non sei stato in grado di coinvolgerla nell’interazione, così si è annoiata. Ci sono alcune ragazze che amano buttare l’esca e poi la lasciano lì, senza fare nulla e ti trattano come fossi un giullare che le deve far divertire e corteggiare perchè loro sono fighe. Appena capisco che sono così mi giro e me ne vado, magari a te piacciono ;).

  81. Buongiorno Sensei, io con gli sguardi ci ho sempre azzeccato poco, e mi sono stati fonte spesso di fraintendimenti.. Non sempre per carità, ma le conoscenze vere le ho fatte quasi sempre dopo presentazione di amiche di amiche ecc.. Allora mi ritrovo in discoteca con una che mi si avvicina e mi sta a due centimetri con l’amica mentre io ballo e c’era tutto lo spazio che si voleva… Me la ritrovo vicina x la seconda volta in un’altro locale dopo che mi hanno visto e allora decido di intervenire….ma parla pochissimo e guada a volte il cell, mi è sembrata poco rilassata, faccio due parole solo con l’amica che pensavo fosse solo la sua spalla in quanto è fidanzata… C’era anche un altro mio amico che in entrambi i casi non era stato avvicinato in prima persona, che volessero usarmi come ponte per arrivare a lui?
    TI ringrazio già se avrai la pazienza di rispondermi, un saluto.

  82. @Isak: grazie della tua valutazione positiva :). A volte la percezione di quello che fai è diversa, nel senso che a te è sembrato di non aver fatto nulla di male, magari a loro ha dato fastidio il tuo comportamento. In questi casi più che scusarti è meglio dare una risposta del tipo “non era mia intenzione disturbare, volevo solo ballare” e cambiare discorso. Anche se credo che lei abbia sfruttato la situazione per rifiutare l’invito, ricordarglielo all’orecchio è stato un errore che dimostra insicurezza, come andare a ballare dove era lei.

  83. Sono nuovo del sito ma da quanto ho potuto leggere fin’ora i tuoi consigli mi sembrano giusti… Volevo partecipare con l’ultima delle mie esperienze.
    Ieri sera ho incontrato una ragazza (e delle sue amiche che non conosco) che avevo invitato a uscire in teoria fra qualche giorno, l’ho però salutata solo pochi attimi ricordandole in un orecchio dell’appuntamento; poi la incontro sulla pista da ballo, avevo bevuto un pochetto (non ero ubriaco è?!) e avevo voglia di ballare, così le ho chiesto se potevo unirmi a loro, ma non ho ottenuto per niente un buon risultato: oggi mi ha chiamato dicendomi che sono insistente, e che ieri in quel modo sono stato maleducato, che l’ho messa in imbarazzo e in sostanza ha rifiutato l’aperitivo. A quel punto le ho detto quello che in effetti era vero, che avevo bevuto un po’ e che volevo ballare un po’, ma poi mi sono reso conto che forse ho fatto male a scusarmi, o sbaglio? Però che altro avrei potuto dire?

  84. @SuperAlex85^_^ : se quando vedi una he ti piaci non agisci subito allora è il caso di lasciar perdere. Quando una che mi interessa mi sorride vado direttamente da lei, senza più farmi tanti problemi. Alla fine tra il non andare e il prendere un due di picche non c’è differenza. La prossima volta che la vedi lanciati istantaneamente.

  85. post bellissimo, complimenti sensei ^^
    dopo aver letto questo articolo, voglio raccontarti cosa mi è successo.
    giovedì scorso mentre lavoravo entra una ragazza e dal primo momento che l’ho vista mi piace tantissimo *-*
    ci siamo scambiati tanti sguardi e ci sorridevamo a vicenda, poi quando andò via pensavo che non l’avrei più rivista e invece domenica, sempre mentre lavoravo, l’ho rivista e stesso gioco di sguardi e sorrisi ma purtroppo non ho potuto parlarle anche perchè non era sola, in entrambe le occasioni era con una signora, penso che fosse la madre ma ovviamente non lo so…
    so che avrei dovuto parlare subito ma la prima volta che l’ho vista avevo ritenuto che non era il caso, poi domenica perchè in quel momento non potevo ed ora ho paura di non rivederla dato che da dopodomani vado in ferie… 🙁
    tu che avresti fatto e/o faresti al mio posto?

    scusami se mi sono dilungato con particolari irrilevanti ^^’

  86. @Radiosa: mettiamo che sei innocente ma vieni accusata, tra le varie emozioni c’è la paura che non ti credano. Questa “paura” agisce sul tuo linguaggio del corpo e sulla tua mente e dall’esterno si potrebbe credere, vedendola, che la provi perchè sei colpevole ed hai il terrore di essere smascherata. In pratica lui potrebbe essersi spaventato perchè avrà letto nelle tue affermazioni accuse ben precise che però intendevano già una tua conclusione. Spero di essere stato chiaro (con tutti sti condizionali!) perchè questo è un passo fondamentale nello studio del linguaggio del corpo, lo stesso Ekman ne parla in moltissimi suoi scritti.

  87. @Radiosa: devo dire che è un commento molto interessante e curioso, di sicuro gli piaci, su questo puoi esserne sicura al 100%. A livello legale se è minorenne è reato, visto che per lui sei una figura di “spicco”. in caso tu non lo fossi basterebbero i 16 anni di età. Detto questo non è stato in grado di risponderti subito, il chè è indice che probabilmente ha mentito. Però capita che la paura di non essere creduti faccia comportare le persone come se mentissero! In questo caso interesse da parte sua c’è, anche perchè una donna più grande ed esperta è il sogno di ogni adolescente.

  88. Ciao Sensei, sono una voce un po’ fuori dal coro perchè sono una donna.. pero’ le tue risposte sono chiare ed è importante avere il punto di vista di un uomo..
    L’anno scorso avevo notato un comportamento un po “strano” da parte di un cugino.. (premesso che durante l’anno era venuto qualche volta a prendere qualche ripetizione da me e avevo notato che quando gli facevo le domande rideva senza motivo destando in me non poco imbarazzo..). Poi in un’occasione particolare (un camping) ho notato che i segni del suo interesse, almeno per me, erano troppo evidenti:mi allontanavo e quando tornavo lui era l’unico che seguiva con lo sguardo dove ero, cercava di mettersi sempre vicino quando si mangiava, piccole cose all’apparenza stupide che pero’ sommate, secondo me, erano un chiaro segno di attrazione..Tant’è che mi ero un po’ spaventata perchè un pochino cominciavo a sentirmene attratta pure io ,solo che lui ha tipo 12 anni meno di me..e richiavo l’incriminazione per pedofilia.. 🙂 cosi l’ho detto perfino alla madre (quasi me ne sentissi in colpa io della cosa). Forse puo’ sembrare sciocco da una come me quasi alla soglia dei 30 anni pero’ non è un ragazzo proprio immaturo per l’età che ha e senza volerlo,quando c’è modo di vederlo tra i parenti qualcosa mi smuove pure a me.
    Tornando all’anno scorso sempre perchè io ho un carattere stupido e fin troppo sincero e sfacciato l’ho chiamato dicendo che avevo notato questo atteggiamento particolare nei miei confronti e che doveva capire che, visto la situazione, non era caso: ha cominciato a balbettare al telefono, cercando di blaterare qualcosa in segno di risposta “ah..mmm..si hai ragione..siamo cugini..”Poi, a freddo, per messaggio, mi ha scritto che non era vero, avevo frainteso, e, dato che avevo trovato la scusante per chiamarlo di una sua amica che gli andava dietro che probabilmente aveva notato questo suo debole per me,e per questa ragione mi faceva dei dispettucci,mi ha chiesto come fare per dissimulare ed io ho gli ho risposto di stare con i suoi amici (cosa che, in effetti, con abilità ha iniziato a fare..) Domanda Sensei: ma se uno ti chiama e dice una cosa per te non vera ma non sarebbe sensato rispondere d’impulso “ma che stai a di??” piuttosto che iniziare a balbettare cose senza senso e cercare di rifarti coi messaggini dp? Da’ uomo che mi rispondi? La sua timidezza puo’ essere giustificata in altro modo se non quello di essere stato coltoin flagrante?

  89. @VICTOR: ti trovi in una situazione in cui sono capitato anche io alcuni anni fa, ed avevo i tuoi stessi dubbi. ne sono uscito con un comportamento che potrei definire “paradossale”: ci provavo giocosamente con tutte. Questo perchè se ne punti 1 soltanto lo noteranno tutti, ed anche lei! Se ci provi con tutte invece tu diverrai una sorta di trofeo, perchè le ragazze, in seduzione soprattutto, vogliono voncere. Ovviamente non ti devi comportare da zerbino, devi sapertela giocare molto bene di ironia, contatto fisico e malizia. In questo modo non dovresti bruciarti le altre se una ti dovesse rifiutare. Lei potrebbe dirlo alle altre, risultato? Ma tu ci provi scherzando con tutte, non le darebbero troppo peso.

  90. bellissimo post.
    mi è piaciuto il fatto che non dobbiamo mai abbassare lo sguardo.
    Sorriderle e andarci subito a parlare (in poche parole hai elencato i segnali di via libera)

    Cè un’altro argomento che mi interessa.
    come evitare di fare la figura del provolone?

    nella mia cerchia ci sono 6 ragazze single.

    non è come conoscere una ragazza per strada, pub, in discoteca, che se ti va male non la rivedi più. Se prendo un rifiuto da una l’altra ragazza penserà “perchè dovrei prendermelo io?”
    LO SO CHE E’ LA PAURA DI SBAGLIARE CHE PARALIZZA MOLTI UOMINI.

    insomma io non voglio passare per il zerbino che porta a spasso le ragazze e che non combina niente.
    mi piace farmi vedere in compagnia femminile, ma vorrei combinare qualcosa senza bruciarmi.

  91. @Luca: le tue sono domande che indicano soltanto che hai paura, o ci vai a parlare o non ci vai, altre alternative non ce ne sono.

  92. @Sensei: ipotizzando che questa ragazza non abbia un minimo interesse nei miei confronti, non ritieni che se lei è in gruppo si faccia “caricare” da quest’ultimo e verrei semplicemente deriso oppure diventa quasi impossibile raggiungere lo scopo?
    Secondo te si potrebbe riuscire a farla “isolare” dal gruppo facendogli venire curiosità?

  93. @Marc: io sono dell’idea che uno debba “lasciare” la donna sedotta in uno stato emotivo e mentale migliore. Per imparare a farlo servono esperienza ed empatia. In più, come tu stesso giustamente affermi, si deve avere la sensibilità di non approfittarsi delle fragilità altrui.

  94. @Brendon: lo sguardo non significa “Si te la do. No non te la do”. E’ solo un indicatore di interesse, ovviamente se lo abbassa è meglio ed è più ricettiva. In caso lo sfugge sarà solo più difficile il punto di partenza per sedurla.

  95. Non c’entra con questo argomento, ma penso sia utile anche per altri. Non sono più un giovanissimo ed anch’io mi sono fatte le ossa correndo dietro alle sottane (o ai jeans stretti!), la seduzione è anche essere un Don Giovanni, ovvero collezionare conquiste di letto e passare oltre senza badare alle macerie umane che ci si può lasciare dietro. Faccio una domanda al Sensei. E’ una lotta dove non si fanno prigionieri? Io penso che si debba usare anche la propria sensibilità per capire e distinguere le astuzie, ma anche le fragilità di cui non mi sentirei di approfittare (saccheggiare!) ma andare oltre..

  96. Ciao,
    è da qualche settimana che spesso quando vado a ballare oppure passeggio per il centro la sera vedo una ragazza.

    Stupenda.

    Qual’è il problema? Che è sempre in compagnia di sua sorella e di un loro amico e quindi è “complicato” guardarla come consigli e andarci a parlare.

    Le ultime due volte che ci siamo visti ci siamo scambiati rapide “occhiate”, la prima volta ha accennato un sorriso (non so se dovuto a qualche battuta della sua compagnia), la seconda volta (ieri sera) sinceramente avevo altro a cui pensare e non ci ho prestato grande attenzione.
    Dici di doverla fissare fino a quando abbassa lo sguardo…consigli di farlo anche se è in compagnia?

    Saluti

  97. Essere sicuri che una ragazza ti osserva perché le piaci e comportarsi da “povero idiota”, come ben dici, non andandoci a parlare. Segnali di interesse: ti guarda ogni volta per due secondi buoni(ovvero un’eternità) abbozza ad un sorrisetto addirittura malizioso. Ti incrocia con l’auto e dopo si volta addirittura dietro: cos’altro doveva fare quella povera ragazza? Nulla, toccava a me. Una sera la incontro ad una serata danzante all’aperto e mi scoraggio solo perché chiede ad un mio amico e non a me di scattare una foto a lei e alle sue amiche! Oggi(è trascorso un anno) lei ha sviato le sue attenzioni, io sorrido della mia “paralisi”e delle seghe mentali da cui mi facevo prendere. Non cedere ad esse: non esserci andato a parlare è equivalso a tradire il mio istinto(che mi diceva di piacerle), dunque a tradire me stesso. L’inazione, in seduzione, è il tradimento di se stesso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here