Come Utilizzare il Telefono e i Messaggi per Sedurre una Donna

Le nuove tecnologie e il telefono cellulare in primis rappresentano sia un’ovvia opportunità di approccio e seduzione che la possibilità di sbagliare e sfigurare in modi del tutto nuovi. É comprensibile: sono mezzi nettamente diversi da una tradizionale chiacchierata a quattr’occhi. Vediamo però di definire un paio di strategie per evitare gli errori evitabili.

Ci scrive un affezionato lettore::

“C’è un amica di mia sorella che mi piace da molto tempo, occhi verdi, fisico stupendo. Siccome è amica di mia sorella l’ho conosciuta, scherziamo ogni volta che viene e devo dire che l’ho anche toccata, ovvero il contatto fisico c’è stato. Magari per evitare casini con mia sorella è meglio se evito di corteggiarla di persona e quindi ho pensato di vedere cosa potrei fare per mezzo del telefono… So che è una a cui piace messaggiare, e sull’iphone tutto il tempo. Innanzitutto vorrei sapere come faccio a chiederle il numero? Vorrei evitare il più possibile l’imbarazzo. Cosa mi consiglieresti? Una volta ottenuto il numero come dovrei comportarmi, cioè quante volte è meglio che la contatti al giorno o per settimana?”

C’è da dire che il tempo in cui il corteggiatore esperto evitava di complicarsi la vita con le chat è decisamente passato. La comunicazione telematica è oggi roba da tutti i giorni e molto più intensa rispetto ad una generazione fa. Perciò vediamo subito i punti di debolezza e i punti di forza che questa modalità di seduzione ha.

Seduzione col telefono: Punti di debolezza

Manca il contatto fisico (!).
Non vedi il suo linguaggio del corpo (!).
Non scorgi perciò certi errori e non li correggi.
Non puoi fare pieno ausilio degli effetti del tono di voce.
Grande rischio di fraintendimenti.
Grande rischio di relegazione nella friend zone.

Seduzione col telefono: Punti di forza

Seduzione praticabile a distanza.
Valido rimedio all’impossibilità di vedersi.
Poco invasivo (magari è molto timida o fidanzata).
Se praticata bene può essere stimolante ed efficace.
É possibile interagire con più donne in simultanea e con poco sforzo.

Chiedere il numero di telefono ad una donna è semplice. Lo si fa e basta, senza giri di parole o trucchetti. Quello che però è sconsigliato è darle il proprio numero. Molte donne, anche se interessate, hanno difficoltà a farsi sentire per prime. Questo non deve costituire un problema dato che sei tu a dover conquistare lei.

Però quanto spesso dovresti chiamarla?

Una regola importante

Nel caso in cui l’attrazione sia stata indubbiamente forte — lei ti ha fatto capire di essere interessata e il contatto fisico è stato intimo — aspettare 3 giorni prima di contattarla è un periodo giusto che non va però superato.

Qualora il contatto fra di voi fosse stato prolungato, magari anche fisico, ma tutto sommato amichevole, consiglio di contattarla dopo 2 giorni, per riaccendere il suo interesse e suggerire il tuo.

Se poi il contatto fra di voi è durato un tempo molto limitato e vi siete separati presto, magari appena dopo la consegna del numero, e il contatto fisico è stato nullo, meglio contattarla dopo 1 giorno (24 ore circa). Serve darle il segnale del tuo interesse a conoscerla meglio.

Non c’è discussione sul fatto che deve essere l’uomo a cercare la donna e non il viceversa. É illusorio aspettarsi che sia lei a chiamare te. Diventa invece ridicolo (e tutt’altro che attraente per una donna) mettersi a farle le predica sul fatto che non si faccia sentire o che sia tu a dover prendere l’iniziativa. Lagne del genere convincono la donna che sei insicuro.

Valuta sempre gli impegni che lei potrebbe avere negli orari in cui ti fai sentire. Non devi assolutamente infastidirla. Se ti trovi a dubitare se chiamarla o meno, non farlo. Gesti di cui non sei sicuro vanno meglio evitati. Allo stesso modo vanno evitati i giochini da ragazzi come le chiamate anonime o le chiamate “per sbaglio”.

Altra regola importante: MAI chiedere ad una donna di uscire la prima volta che vi sentite.

Il senso della prima comunicazione è l’esplorazione. Stai cercando di conoscerla per fare in modo che il primo incontro sia un evento che le piacerà — e non una cosa che lei ritenga scontata o una circostanza scomoda come il cinema, in cui non si può parlare. Una legge della seduzione vincolante è la pazienza.

Infine, una telefonata che procede bene va continuata. Non pensare che troncarla a metà sia un trucco intelligente per farti desiderare di più. No. Una donna che ti parla con scioltezza è una fonte di informazioni preziose che vanno impiegate alla prima occasione, magari al primo appuntamento.

Se invece trovi che ti risponda a monosillabi o dia segno di noia o frustrazione (dovuti magari a fatti che non ti riguardano), procedi a salutarla cordialmente.

Concludi la comunicazione senza promettere che vi risentirete ad una data futura.

Lascia un commento