Come Sedurre con il Contatto Fisico: 2 Trucchi Utili

Senza contatto fisico la seduzione è solo un’ipotesi, una chiacchiera al bar con gli amici. Per sedurre e conquistare una donna sono necessari tecnica e metodo.

Non mi stancherò mai di ripeterti come il contatto fisico sia la base su cui la seduzione si fonda. Il contatto fisico determina la velocità del tuo progresso con la donna in questione.

Per avere successo nel sedurre con il contatto fisico tieni a mente i seguenti punti chiave:

  1. Il corretto linguaggio del corpo. Comunicando insicurezza difficilmente avrai successo. Un pacato senso di fiducia in te stesso farà tutta la differenza del mondo, dal primo approccio al primo contatto fisico.
  2. Un senso di leggerezza, giocosità e ironia. É questo che rende l’intero sforzo seduttivo un gioco in cui entrambi vi divertite. É anche un modo per far svanire l’imbarazzo e prendere coraggio.
  3. Un aspetto fisico curato. Questo giocherà sempre un ruolo nelle tue interazioni con le donne ma come prima impressione sarà certamente determinante.
  4. Infine, il contatto fisico in sé. Il contatto rappresenta la maggior parte della seduzione, eppure tanti lo temono. Come se fare la cosa più naturale del mondo — toccare una donna — sia scandaloso e attiri l’attenzioni di tutti. Niente di più falso, come vedrai.

Come si fa il contatto fisico?

É risaputo che per gli inesperti il contatto fisico costituisce spesso un terrore. Di conseguenza i loro gesti diventano meccanici, attirando proprio per questo quell’attenzione pubblica che avrebbero voluto evitare.

Un disastro insomma.

Sotto l’influsso di questa paura la seduzione si fa maldestra e inefficace. Soprattutto, non si arriva mai al momento decisivo del contatto fisico in sé. Lo scoraggiamento che allora ti investe crea un vero e proprio circolo vizioso, per cui non arrivi al contatto fisico con una donna perché non ne hai l’esperienza. Con l’autostima al collasso, decidi di non provarci neanche più, perché non pensi di poterlo fare e perché pensi che gli occhi di tutti siano fissi su di te.

Il contatto fisico come prima mossa nel gioco della seduzione

Come viene sempre ribadito in queste pagine, il contatto fisico è ciò che ti fa conquistare una donna o una ragazza. Per coloro che sono già capaci di iniziarlo il gioco è piuttosto facile. Se non sei tu a cominciarlo, aspetti che lo faccia lei. Dopo un breve intervallo ricambi con un contatto simile o più osato.

La cosa è poco diversa da quella situazione in cui un amico ti ha preso in giro, magari con una battutina, e tu di risposta gli hai dato una spintarella. Oppure quando gli hai posato la mano sull’avambraccio perché non riusciva a smetterla di parlare.

É davvero così semplice. Leggendo il suo linguaggio del corpo capirai se il tuo contatto è stato accettato o magari gradito. Se sì, è un segnale che nel vostro rapporto il contatto di quel tipo è lecito e replicabile in qualunque momento futuro.

Ma è proprio a questo punto che devi fare i tuoi passi in avanti. Quello che ti serve adesso è una escalation.

Il problema dell’essere impacciati

Come ti ho detto sopra, il tuo linguaggio del corpo serve a farti apparire sicuro di te stesso prima di farti diventare sicuro di te stesso. Ma chi di fronte ad una ragazza prova timore di solito si atteggia in uno dei seguenti due modi:

  • Si comporta come se gli avessero appiccato fuoco;
  • Se ne sta impalato, pietrificato, a mo’ di statua scolpita.

Gli affetti dalla prima condizione, esagitati e deconcentrati come sono, hanno poche chances di toccare una donna in una maniera per lei gradevole. Per di più il loro linguaggio del corpo non comunica altro che insicurezza, cosa che lei di certo non trova attraente.

Il caso degli impalati è forse peggio ancora. Loro trasmettono alle donna timore totale, con la loro postura, solitamente chiusa, che intimidisce e l’assenza di movimenti corporei che indichino vitalità e presenza.

Primo trucco: Impara a gesticolare

Con questo non intendo certo dire di comportarti come un pazzo (vedi il paragrafo sopra sul comportamento esagitato). Intendo farti imparare ad usare i gesti delle mani per dare forza alle tue argomentazioni e per catturare l’attenzione di chi ti ascolta. Ricordati che le mani sono uno dei principali strumenti comunicativi. Qualora avessi paura di esagerare, ti basterà tenere una mano in tasca e, con il corpo fermo, gesticolare con l’altra mano in maniera naturale. Niente di più semplice.

Il gesticolare ti permette di realizzare il contatto fisico durante la conversazione in quanto il tocco della tua mano già in movimento apparirà come una parte naturale del flusso del tuo discorso.

Al contrario, una mummia imbalsamata che tutta d’un tratto estende la mano per toccare una donna sarebbe la cosa più innaturale possibile.

il secondo trucco: La prossemica

La prossemica è la scienza che studia la vicinanza e le interazioni corporee tra le persone — insegna che la distanza tra due individui indica il grado di intimità che hanno. Un metro e mezzo di distanza indica ovviamente poca o nessuna intimità. I 50 cm di distanza indicano ovviamente che una forte intimità è probabile.

Ora immagina un ragazzo che cerchi di realizzare il contatto fisico con una donna a partire da un metro e mezzo di distanza. Il tempo e lo sforzo che il contatto fisico gli richiederà rende questa interazione tutt’altro che naturale.

Perciò avvicinati alla donna e abolisci le distanze. Stando a meno di un metro da lei — e, idealmente, a meno di mezzo metro — la spintarella scherzosa menzionata sopra verrà facile facile sia a te che a lei.

Il vantaggio di entrambi i trucchi qui esposti è che oltre a realizzare il necessario contatto fisico con la donna che ti interessa, offrono alla donna l’opportunità di ricambiare toccandoti a sua volta. Si realizza così quel forte segnale del suo linguaggio del corpo che indica interesse.

Conclusione

Ci arrivano spesso parecchie storie dai nostri lettori in cui la seduzione è iniziata proprio dal contatto. Molte vicende riguardano ad esempio contatti fisici tra colleghi di lavoro (sposati e non) in cui è il collega uomo a fare il primo passo proprio iniziando dal contatto, ad esempio aumentando i tocchi e i gesti fisici durante le conversazioni oppure mantenendo lo sguardo per maggior tempo. Pensa c’è addirittura chi seduce la cognata applicando questi semplici ma efficaci consigli.

Il tutto poi sfocia quasi sempre in un’escalation di attrazione e piacere reciproco.

Lascia un commento